Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 539 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 31, 32, 33, 34, 35, 36  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6979
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 04/04/2019, 21:20 
vimana131 ha scritto:
Cita:

Un'altra possibilità è che i nuovi fossili cinesi siano di una qualche linea ibrida. Quando i denisoviani si sono inoltrati nell'Asia potrebbero ad esempio aver incontrato una popolazione già presente sul posto, l'Homo erectus, e si sono incrociati creando un gruppo che ha prodotto i denti di Tongzi, dice Viola. Un mistero nel DNA dei denisoviani potrebbe rafforzare questa supposizione: passate analisi genetiche hanno suggerito che una piccola percentuale di DNA denisoviano proveniva da uno sconosciuto ominide antichissimo. Ma in mancanza di DNA dai fossili di Tongzi gli scienziati possono solo fare ipotesi.





http://www.nationalgeographic.it/scienz ... 55824/?rss


Cita:
Tra le scoperte che risaltano maggiormente vi è il fatto che Douka è riuscita a stabilire che all’interno della grotta vissero vari gruppi di Homo, i quali la occuparono per circa 300.000 anni. Inoltre si è capito che i Denisoviani erano in grado di elaborare pensieri sofisticati, molto simili a quelli degli umani moderni.

Con le più moderne tecniche di studio del Dna ritrovato nei denti e nelle ossa poi, si è capito che Sapiens, Denisoviani e Neanderthal hanno un antenato comune, un essere umano che visse approssimativamente circa 600.000 anni fa. Più tardi, circa 400.000 anni or sono, i lignaggi delle varie specie si sono divisi.
Il terzo Homo: nella grotta dei Denisoviani, ‘cugini’ siberiani di Sapiens e Neanderthal


Una comparazione cranica "interessante"... [8D]

Immagine



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3337
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 05/04/2019, 09:02 
Che sia trasformato da solo è improbabile, che lo abbiano ibridato gli ET è possibile, vista la sua veloce corsa "evolutiva" verso l'autodistruzione e magari la sua progenie condannata a vivere nello spazio con mezzi artificiali. Davvero un campione di cervello.



_________________
Qualcuno vuole vedere che fine fanno i ribelli?
https://www.scambiofigu.net/host/up/8dcda1bfb827.jpg
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 17904
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 05/04/2019, 13:40 
quella comparazione non mi sembra affatto credibile, da dove salta fuori?



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6979
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 05/04/2019, 14:56 
MaxpoweR ha scritto:
quella comparazione non mi sembra affatto credibile, da dove salta fuori?

Forse perchè pensi che il tuo cervello debba essere per forza più grande di quello di un Neanderthal...beh, mi spiace di ferire la tua autostima ma NON è cosi! [:o)]

Cita:
Immagine
Cranio fossile di Neandertal (a sinistra) e di un umano moderno (a destra). (Philipp Gunz, CC BY-NC-ND 4.0 )

Immagine
mmagini tomografiche di un cranio fossile di Neandertal (a sinistra) con la tipica impronta endocranica allungata (in rosso) e di un umano moderno (a destra) dalla caratteristica forma endocranica globulare (blu). (Philipp Gunz, CC BY-NC-ND 4.0 )
Fonte


Cita:
se consideriamo solo criteri morfologici e biologici, l'Homo neanderthalensis aveva un cranio di circa 1.450 cm cubi, con un volume superiore del 10% rispetto a quello dell’uomo moderno (Homo sapiens).
Fonte



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3337
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 05/04/2019, 18:06 
Ma certo, "l'intelligenza evolulta" sta nella verticalità:

http://4.bp.blogspot.com/-nJJpPryXKow/T ... IO-ALL.BMP

Si manifesta quando una testa si erige dal piano orizzontale a quello verticale, benchè la sostanza sia la medesima la posizione è eretta; vedo infatti molte teste intelligenti di questa specie in giro nell'ultimo secolo.



_________________
Qualcuno vuole vedere che fine fanno i ribelli?
https://www.scambiofigu.net/host/up/8dcda1bfb827.jpg
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 466
Iscritto il: 10/11/2017, 20:03
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 05/04/2019, 18:35 
Morley ha scritto:
Ma certo, "l'intelligenza evolulta" sta nella verticalità:

http://4.bp.blogspot.com/-nJJpPryXKow/T ... IO-ALL.BMP



Beh, in effetti, almeno stando alle descrizioni degli IR4, per i "grigi" è così.


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10573
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 05/04/2019, 19:08 
Angel_ ha scritto:
Forse perchè pensi che il tuo cervello debba essere per forza più grande di quello di un Neanderthal...beh, mi spiace di ferire la tua autostima ma NON è cosi! [:o)]


Confermo quanto ricordato da Angel, è un' informazione che non molti conoscono...

...anche se è degno di nota che La Versione Ufficiale vuole che la maggiore dimensione non conferisse al Neanderthal una maggiore intelligenza, anzi.

Cmq la distanza che avrebbe separato il "più primitivo" Neanderthal da noi viene colmata sempre più dagli ultimi studi... Ce ne è traccia in tutta la discussione...



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3337
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 05/04/2019, 20:00 
Tempus1891 ha scritto:
Morley ha scritto:
Ma certo, "l'intelligenza evolulta" sta nella verticalità:

http://4.bp.blogspot.com/-nJJpPryXKow/T ... IO-ALL.BMP



Beh, in effetti, almeno stando alle descrizioni degli IR4, per i "grigi" è così.


Sarà, ma io mi riferivo ad soggetti umani assai diffusi, la cui testa va molto di moda.



_________________
Qualcuno vuole vedere che fine fanno i ribelli?
https://www.scambiofigu.net/host/up/8dcda1bfb827.jpg
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6979
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 05/04/2019, 20:39 
Aztlan ha scritto:
Angel_ ha scritto:
Forse perchè pensi che il tuo cervello debba essere per forza più grande di quello di un Neanderthal...beh, mi spiace di ferire la tua autostima ma NON è cosi! [:o)]


Confermo quanto ricordato da Angel, è un' informazione che non molti conoscono...

...anche se è degno di nota che La Versione Ufficiale vuole che la maggiore dimensione non conferisse al Neanderthal una maggiore intelligenza, anzi.

Cmq la distanza che avrebbe separato il "più primitivo" Neanderthal da noi viene colmata sempre più dagli ultimi studi... Ce ne è traccia in tutta la discussione...


La versione ufficiale diceva anche che il Neanderthal non parlava...poi hanno trovato un osso ioide, proprio come il nostro...

L'uomo di Neanderthal poteva (e sapeva)parlare. La conferma da una ricerca italiana

Ma ancora più misterioso è l'Homo Denisova...ne parlano poco perchè dovrebbero buttare nel cesso troppi testi accademici...

Cita:
Une delle specie più misteriosa del genere Homo è senza dubbio l’uomo di Denisova. Si tratta di un ominide tra i meno conosciuti al mondo e ritrovato, ma solo attraverso piccoli frammenti, in Siberia. Ma un’ultima scoperta, realizzata nella regione del Xuchang, potrebbe far nuova luce su questa particolare specie. A renderlo noto è una ricerca pubblicata sula rivista Science e condotta da un team di paleontologi cinesi ed americani. I resti scoperti in Cina si compongono di due crani di significative dimensioni la cui datazione risale a 100.000 anni fa. Si tratta dell’epoca nella quale in Asia erano stanziati gli ultimi esemplari di Homo Erectus, in Europa i Neanderthal mentre in Africa l’Homo Sapiens cominciava a muoversi. Ma quali erano le caratteristiche del misterioso Uomo di Denisova?
Si tratta di un ominide caratterizzato da un apparato uditivo simile al Neanderthal come anche la pronunciata arcata sopraccigliare. Le altre ossa, invece, sembrano di dimensioni minori rispetto all’Homo neanderthalensis ed accomuna l’Uomo di Denisova ai Sapiens. Ma è la testa di grandi dimensioni a rappresentare la caratteristica principale di questa specie. Con una scatola cranica così ampia, il cervello poteva essere di 1.800 centimetri cubi, un dato largamente superiore agli uomini moderni con 1.450 centimetri ed agli stessi Neanderthal.
Cina: scoperti crani del misterioso uomo di Denisova



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10573
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 06/04/2019, 11:52 
Angel_ ha scritto:
Aztlan ha scritto:
Angel_ ha scritto:
Forse perchè pensi che il tuo cervello debba essere per forza più grande di quello di un Neanderthal...beh, mi spiace di ferire la tua autostima ma NON è cosi! [:o)]


Confermo quanto ricordato da Angel, è un' informazione che non molti conoscono...

...anche se è degno di nota che La Versione Ufficiale vuole che la maggiore dimensione non conferisse al Neanderthal una maggiore intelligenza, anzi.

Cmq la distanza che avrebbe separato il "più primitivo" Neanderthal da noi viene colmata sempre più dagli ultimi studi... Ce ne è traccia in tutta la discussione...


La versione ufficiale diceva anche che il Neanderthal non parlava...poi hanno trovato un osso ioide, proprio come il nostro...


Ne sono perfettamente consapevole... Sai come considero io la versione ufficiale... [:306]

Chiedo scusa per la scarsa chiarezza del mio precedente post, era effettivamente facile fraintendere.

Cita:
Ma ancora più misterioso è l'Homo Denisova...ne parlano poco perchè dovrebbero buttare nel cesso troppi testi accademici...


Ecco di questa "novità" sapevo persino meno di questo... Potresti fare un sunto dei punti più controversi rispetto alla vulgata tradizionale [?] [:264]



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 17904
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 06/04/2019, 15:05 
Infatti le proporzioni tra i crani mostrate nella immagine che contestavo non è affatto esatta, è stata enfatizzata\taroccata probabilmente per enfatizzare il concetto dandone comunque una idea sbagliata, mistificata:) Ed è evidente anche nelle immagini che tu stesso hai postato dopo quanto le proporzioni differiscano rispetto alla immagine farlocca di cui parlo. Non ho scritto da nessuna parte che l'intelligenza dipenda dalla grandezza dl cranio nè ho contestato le diverse volumetrie, che sono informazioni ben note a tutti nè contestate da alcuno al mondo, forse sono cose poco note a te, non so.

Quindi magari la prossima volta se hai una critica da fare falla nel merito di quanto scritto e non sulla base di tue fantasie.

Cita:
Come accade spesso nei fossili, i crani hanno caratteristiche “a mosaico”, conteporaneamente arcaici e moderni. Alcuni tratti, come le ossa attorno all’apparato uditivo, sono simili a quelli dell’uomo di Neanderthal, altri, come le arcate sopraccigliari prominenti ma non troppo e le ossa meno robuste, le fanno assomigliare più ad altri fossili asiatici e addirittura quasi a Homo sapiens dell’epoca. Il volume della scatola cranica indica un cervello decisamente grande: circa 1.800 centimetri cubi, una misura cui arrivano solo pochi neanderthaliani e umani moderni (il cui volume medio è attorno ai 1.450 cc).


sul resto niente da dire sono cose ormai trite e ritrite, dette e ridette.

Del Denisova se ne parla poco perchè cui sono pochissimi resti, ma quello che si dice basta già per comprovare quanto l'evoluzione umana non sia affatto come viene studiata sui libri di scuola dai comuni mortali. mentr chi queste cose le studia a livelli accademici e di dottorato, soprattutto discipline scientifiche come genetica, biologia molecolare certe informazioni le conosce benissimo visto che sono processi naturali ben noti. Sono le cause di queste "anomalie" che non POSSONO ESSERE SPIEGATE per motivi ideologici\politici e quindi si preferisce non spiegarle e far finta che siano cose misteriose. Dal punto di vista scientifico è tutto perfettamente spiegabile, ma non si può dire.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10573
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 06/04/2019, 20:05 
MaxpoweR ha scritto:
Del Denisova se ne parla poco perchè cui sono pochissimi resti, ma quello che si dice basta già per comprovare quanto l'evoluzione umana non sia affatto come viene studiata sui libri di scuola dai comuni mortali. mentr chi queste cose le studia a livelli accademici e di dottorato, soprattutto discipline scientifiche come genetica, biologia molecolare certe informazioni le conosce benissimo visto che sono processi naturali ben noti. Sono le cause di queste "anomalie" che non POSSONO ESSERE SPIEGATE per motivi ideologici\politici e quindi si preferisce non spiegarle e far finta che siano cose misteriose. Dal punto di vista scientifico è tutto perfettamente spiegabile, ma non si può dire.


Puoi fare un breve riepilogo, visto che noi non abbiamo paura di dirle [?] [:I] [8D]

Mi riprometto da troppo tempo di approfondire con i libri di Buffa e Biglino ma sono troppo preso...
La tesi in pillole sarebbe utile per sapere su cosa focalizzare l' attenzione nella lettura quando si parlerà della dimostrazione.

Cosa comportano queste modificazioni anatomiche?



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6979
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 06/04/2019, 20:33 
MaxpoweR ha scritto:
Quindi magari la prossima volta se hai una critica da fare falla nel merito di quanto scritto e non sulla base di tue fantasie.


Quella immagine contiene delle foto reali di teschi che OVVIAMENTE sono state affiancate digitalmente, tale immagine e altre simili sono usate nei siti scientifici per evidenziare che la capacità cranica del Sapiens è INFERIORE a tutti gli altri, queste non sono fantasie...qui sotto si vede ad "occhio" la differenza...

Cita:
Immagine
in foto: Il professor Israel Hershkovitz spiega quali sono le differenze somatiche tra Sapiens e Neanderthal nell'area antistante la grotta di Manot.



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 17904
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 07/04/2019, 03:53 
Aztlan ha scritto:
MaxpoweR ha scritto:
Del Denisova se ne parla poco perchè cui sono pochissimi resti, ma quello che si dice basta già per comprovare quanto l'evoluzione umana non sia affatto come viene studiata sui libri di scuola dai comuni mortali. mentr chi queste cose le studia a livelli accademici e di dottorato, soprattutto discipline scientifiche come genetica, biologia molecolare certe informazioni le conosce benissimo visto che sono processi naturali ben noti. Sono le cause di queste "anomalie" che non POSSONO ESSERE SPIEGATE per motivi ideologici\politici e quindi si preferisce non spiegarle e far finta che siano cose misteriose. Dal punto di vista scientifico è tutto perfettamente spiegabile, ma non si può dire.


Puoi fare un breve riepilogo, visto che noi non abbiamo paura di dirle [?] [:I] [8D]

Mi riprometto da troppo tempo di approfondire con i libri di Buffa e Biglino ma sono troppo preso...
La tesi in pillole sarebbe utile per sapere su cosa focalizzare l' attenzione nella lettura quando si parlerà della dimostrazione.

Cosa comportano queste modificazioni anatomiche?


è lungo scrivere tutto ma qui nel forum qualche tempo fa è stata postata una confeenza di circa 4 ore in cui si toccano vari temi legati all'evoluzione del sapiens, ti consiglio di guardarla livci sono tanti spunti utili. Ma ti ripeto non è nulla di nuovo, queste cose sono sono alla comunità scientifica da decenni, quanto meno da quando si è cominciato a capire e studiare il nostro genoma. Se non la trovi fammi sapere che cerco di recuperarla dalla cronologia del browser ma mi pare l'abbia postata Bastioni.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10573
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio: Re: Interrogativi sulle vere origini dell' Uomo
MessaggioInviato: 07/04/2019, 11:46 
La cercherò anche se allocare 4 ore di fila con tutti i miei problemi non sarà impresa facile... Grazie del suggerimento. [:264]



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 539 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 31, 32, 33, 34, 35, 36  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 21/09/2019, 12:49
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org