Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 578 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13 ... 39  Prossimo
Autore Messaggio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 35
Iscritto il: 22/07/2013, 19:00
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27/07/2013, 18:25 
Sulla navigazione dei mari...mi sa che le sinapsi m'han fatto uno scherzetto. Oppure non trovo più la fonte... [8)]

Per quanto riguarda il resto...

...

...

Non ho controllato se qualcosa di ciò che segue sia stato già inserito in questo thread. Le risposte di alcuni di voi mi fanno pensare che non sia ancora parte di questa ricerca (Splendida, da 110 e LOL anche se non condivido molto di quanto si è scritto fin qui [:)] )


Quindi....


National Geographic. Armi di 500.000 anni fa:

http://www.nationalgeographic.it/scienz ... o-1374868/

Rivista Cosmos (Online e cartaceo) :

"Crude, pick-like tools found at the Kokiselei site in west Turkana have been dated to about 1.76 million years"

http://www.cosmosmagazine.com/news/olde ... iscovered/

Il portale dello Smithsonian:

"2,6 million years ago"

http://humanorigins.si.edu/human-charac ... tools-food


Le fonti mi sembrano tra quelle accettate come attendibili anche da parte della skeptic area...

Cosa ne pensate?

(Editato da un amico)


Doveroso credit al già citato Eone Nero, che riportò questi link in un altro Forum, qualche mese fa.

http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... d=10449423


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27/07/2013, 20:32 
Cita:
AleBon ha scritto:

Si dovrebbe essere presenti sul luogo di suddette "anomalie" storiche e contestualizzarle.Difficile giudicare ed esprimersi su una dichiarazione non confermata.


Credo che Max facesse riferimento al vaso della fuente magna e alle statue con fattezze negroidi rinvenute in sudamerica.

Non si tratta di dichiarazioni che possono dare adito a interpretazioni fallaci. Si tratta di elementi oggettivi che tutti possono osservare con i propri occhi e che raccontano una storia diversa da quella che la storia ci propone.

Inoltre vorrei ringraziare Eraser per gli articoli da te riportati.

Anche io ricordo il contributo di Eone Nero su altri forum relativamente alle avanzate capacità di navigazione centinaia di migliaia di anni fa.

Non si tratta di un 'errore' delle tue sinapsi! Ma purtroppo anche io non riesco più a risalire alla fonte... Se ci dovessi riuscire prima tu, a ritrovarla intendo, ti chiedo la cortesia di riportarla qui! [;)]

Sono curioso inoltre di sapere quali argomenti che abbiamo affrontato in questo thread non condividi e quindi conoscere la tua interpretazione dei fatti.

[:)]



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 20138
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27/07/2013, 21:04 
Qui puoi trovare riferimenti per quel che riguarda le statue:

http://it.wikipedia.org/wiki/Olmechi

qui qualche immagine:

https://www.google.it/search?rls=ig&q=O ... 66&bih=655

Questo è il vaso:

http://it.wikipedia.org/wiki/Fuente_Magna

Immagine

Immagine

C'è poco da contestualizzare, insomma o quei popoli si incontravano e quindi queste contaminazioni sono giustificabili (dalla logica ma non dalla storia) o non si incontravano...

E queste sono solo le prime 2 "stranezze" che mi sono venute in mente, che esistono, che sono certificate ma che molti vorrebbero non fossero mai state rinvenute e quindi ignorano.


Ultima modifica di MaxpoweR il 27/07/2013, 21:05, modificato 1 volta in totale.


_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1164
Iscritto il: 19/09/2012, 20:29
Località: Genova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27/07/2013, 22:39 
Scusa maxpower se ti rispondo soltanto adesso,ma il clima di oggi a Genova a costretto me e mia moglia a riparare in campagna.Conosco le grandi teste ed il vaso.Quindi se ho ben capito,asserisci che civiltà così lontane si sarebbero incontrate.Giusto?



_________________
Alessio
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 20138
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2013, 05:13 
Non vedo come gli Omechi possano essere entrati in contatto con quelle civiltà negroidi o caucasiche. O meglio è la storia che mi dice che ciò non è avvenuto, nonostante le prove materiali dicano il contrario.

Cita:
La civiltà olmeca fiorì durante il periodo formativo (pre-classico) mesoamericano (vedi Cronologie mesoamericane), estendentesi approssimativamente dal 1400 a.C. al 400 a.C.


Così come la storia mi dice che la prima civiltà è quella sumera sbocciata quasi dal nulla con tutte le conoscenze base nonché conoscenze superiori (vedi primo derivato finanziario sul grano della storia se non erro). Insomma, qualcosa che non torna mi pare ci sia o quanto meno dei grossi buchi riempiti di sabbia sotto la quale molti ficcano la testa.

Per erigere quelle statue devono aver avuto rapporti molto stretti anche. Idem per quel che riguarda il protosumero in voga un pò ovunque nel mondo... E' come se brandelli di una civiltò globalesiano rimasti qui e la nel mondo e posti come base per le future civiltà o comunque conservati come una sorta di reliquia DIVINA :)

Questa è l'idea che mi sono fatto, detto in maniera molto spicciola, su queste ed altre incongruenza che vengono definite COINCIDENZE o semplicemente ignorate, non spiegate e quindi non prese in considerazione nel tracciare A TAVOLINO la nostra storia.

E' come se si scartasse ciò che non quadra solo perchè si è deciso a priori come siano andate le cose. Dal mio punto di vista invece andrebbe raccolto tutto e su quello cercare di costruire una linea temporale. Sbaglio?


Ultima modifica di MaxpoweR il 28/07/2013, 05:19, modificato 1 volta in totale.


_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2013, 22:55 
Il suono della Creazione

Ciò che stupisce dell’uomo antico, ma che ancora langue dentro ognuno di noi, è la straordinaria capacità di vivere in simbiosi con il cosmo, conoscendo appieno i propri sensi e sapendoli controllare e indirizzare verso ed entro l’infinito.

Immagine

Di queste straordinarie capacità, l’uomo comune non sa più come usufruire, abituato a riversare nella tecnologia le funzioni naturali dei propri sensi e obliando al meglio la propria dimensione spirituale.

All’origine della sapienza e della cultura di ogni etnia umana, vi è un elemento che viene ancor prima degli elementi alchemici o fondamentali, acqua, terra, aria, fuoco, spazio…

…è il suono.

Dice Giovanni nel prologo al Vangelo omonimo: “in principio c’era colui che è ‘ la parola ’. Egli era con Dio; Egli era Dio. Egli era al principio con Dio. Per mezzo di lui Dio ha creato ogni cosa…”

Dice la Genesi: “Dio disse…..e fu.”

Alla base della più antica filosofia greca vi era la corrispondenza: pensiero-parola-realtà. Ma la filosofia greca ha attinto dall’Egitto.

E infatti la genesi egiziana di Menfi recita: “Ptah, il grande, è il cuore(cervello) e la lingua(parola) dell’Enneade degli dei, lui creò gli dei, nacque nel cuore e nacque sulla lingua qualcosa nella forma di Atum.

Ora, Atum è il creatore, ma si capisce che lui stesso è stato creato, grazie al cuore(sede del pensiero secondo gli Egizi) e alla voce (lingua).

Anche gli Egizi hanno attinto la filosofia dal Vicino Oriente e così via fino ad arrivare là dove è attestata la più antica filosofia: l’India. Brahma è il Tutto, è Dio, anima universale.

Alla base della Genesi indù vi è, inutile dirlo, il suono.

Il suono silenzioso della Spiritualità

Chiunque abbia conoscenza delle dottrine spirituali indiane, avrà sentito parlare del Mantra. E’ una disciplina meditativa che permette, pronunziando sommessamente determinate sillabe sanscrite sacre, di mandare, per dirlo con termini profani, in “risonanza” la mente che è la più acerrima nemica dell’Atman, l’Io, l’anima individuale che si deve realizzare per tornare a far parte del Tutto. La mente tende ad allontanare l’individuo dall’infinito, dandogli l’illusione di essere autosufficiente e spingendolo all’egotismo. Soltanto riuscendo ad annichilire e controllare la mente, l’Atman risale alla percezione più alta e di nuovo si avverte l’appartenenza ad un Tutto che è Spirito divino. Lo stesso concetto altamente spirituale, seppur metaforizzato in termini più materiali, è ripreso dal Cristo. “Così come il corpo e le membra sono una cosa sola, così Io e il Padre mio siamo la stessa cosa”.

E’ il concetto di micro e macrocosmo, l’uno “dentro all’altro” e viceversa.

Attraverso il mantra, la cui sillaba più potente è il famoso “Om” o “Aum”, i maestri Buddisti più potenti riescono addirittura a scoprire le cause di un malore fisico e, intervenendo a livello energetico, riescono a curare malattie a volte in stadio avanzato o terminale.

La vibrazione che domina il cosmo

Ora, la parola è suono e il suono è vibrazione; il pensiero genera energia e l’energia è vibrazione; la luce è vibrazione…

Secondo antiche leggende indiane, con i suoni è possibile materializzare degli oggetti e addirittura esisterebbero delle città invisibili(Dio disse…e fu…/di tutte le cose visibili e invisibili…).

Il famoso detto “Apriti sesamo” è dovuto al fatto che alcuni sacerdoti del vicino Oriente, anticamente, erano in grado con determinati canti e preghiere di far aprire magicamente le spighe di sesamo.

Il comandamento “non pronunciare il nome di Dio invano”, deriva dal fatto che per gli ebrei alcuni nomi sono impronunciabili, a causa del loro potere e della loro appartenenza a esseri spiritualmente superiori e vicini a Dio.

Sempre in India, a proposito dei Vimana (letteralmente “uccelli artificiali abitati”) si narra che su alcuni di essi fosse incisa la sillaba sacra dell’Om e mediante determinati canti e preghiere i sacerdoti sapessero comandarli.

E i cerchi nel Grano?

circles Il suono della CreazioneIl potere del suono, dell’energia e della vibrazione entra in gioco anche quando si parla dei famosissimi Cerchi nel Grano o “Crop Circles”. Sembra che a causarli siano delle particolari onde elettromagnetiche che, di provenienza incerta, entrano in simbiosi con il campo gravitazionale terrestre.

Immagine

Anche un simbolo o una forma producono vibrazioni. Il corpo umano emette onde magnetiche che sono persino in grado di impregnarsi in edifici ad alta frequentazione come i luoghi sacri. Ma, di nuovo il meccanismo retroattivo, gli stessi luoghi sacri (è scientificamente dimostrato) venivano scelti perché fonti di particolari energie dette positive, mentre venivano demonizzati i luoghi ad alta intensità di onde negative.

Secondo teorie recenti, i simboli riprodotti nei Cerchi nel Grano sarebbero opera di intelligenze che vogliono aiutare l’uomo ad elevarsi spiritualmente. Un nativo americano comprende benissimo tali meccanismi, poiché anche in America era largamente diffusa tra i nativi la venerazione del Grande Spirito e della Madre Terra.

L’animismo è da noi occidentali visto come un qualcosa di ridicolo e primitivo, ma a mio parere andrebbe rivisto il concetto di primitivo. Di sicuro non è sinonimo di rozzo, ma, all’opposto, è una grande consapevolezza spirituale che lega l’uomo al creato. Non a caso la concettualità artistica più antica è la più complessa, perché l’uomo antico, come detto in apertura, era in uno stato spirituale e fisico in perfetta sintonia con le vibrazioni cosmiche, cose che noi, avvolti dalle radiazioni dei telefonini, abbiamo perduto, ma forse non irrimediabilmente.

I primi disegni di un bimbo, non sono rappresentazioni della semplice realtà visiva. In essi sono racchiusi gli stati d’animo e le proiezioni sensibili di sé. Col tempo, di nuovo, la mente categorizza secondo determinati schemi e preclude ogni libero sfogo della nostra interiorità spirituale.

Quello che l’uomo ha scordato, nel corso della sua tanto incerta storia, è proprio il fatto di essere uomo, un dio caduto che sogna le stelle, ma non si accorge di brillare di luce divina.

http://www.acam.it/il-suono-della-creazione/



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 412
Iscritto il: 28/07/2013, 18:17
Località: The World
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/07/2013, 19:30 
Vorrei farvi i miei complimenti per questa splendida tematica che state affrontando. Vado a cercare il link relativo alla navigazione dei mari che citava The Eraser....spero di trovarlo.



_________________
Ore 10.30 AM
Me & Sir Pent... lui, appena svegliatosi. Io, di rientro dalla nottata. Perdonatemi occhiaie e scapigliatura. ^_^
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1164
Iscritto il: 19/09/2012, 20:29
Località: Genova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/07/2013, 23:59 
Atlanticus,il tuo intervento è notevole.Una domanda:a te non sembra di mescolare interesse filologico,filosofia,misticismo con strizzata d'occhio a dottrine esoteriche?



_________________
Alessio
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/07/2013, 01:13 
Cita:
AleBon ha scritto:

Atlanticus,il tuo intervento è notevole.Una domanda:a te non sembra di mescolare interesse filologico,filosofia,misticismo con strizzata d'occhio a dottrine esoteriche?


Trovare un punto di incontro tra tutte queste tematiche per definire un nuovo modo di leggere la storia è uno degli obiettivi del mio Progetto Atlanticus!

Penso che ormai abbiamo molte tessere del "Mosaico della Verità"... credo sia giunto il momento di trovare una chiave di lettura per cominciare a comporre questo mosaico.

[;)]



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1164
Iscritto il: 19/09/2012, 20:29
Località: Genova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/07/2013, 12:54 
Un progetto ambizioso.



_________________
Alessio
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 412
Iscritto il: 28/07/2013, 18:17
Località: The World
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/07/2013, 21:47 
Cita:
Atlanticus81 ha scritto:

Cita:
AleBon ha scritto:

Si dovrebbe essere presenti sul luogo di suddette "anomalie" storiche e contestualizzarle.Difficile giudicare ed esprimersi su una dichiarazione non confermata.


Si tratta di elementi oggettivi che tutti possono osservare con i propri occhi e che raccontano una storia diversa da quella che la storia ci propone.

Inoltre vorrei ringraziare Eraser per gli articoli da te riportati.

Anche io ricordo il contributo di Eone Nero su altri forum relativamente alle avanzate capacità di navigazione centinaia di migliaia di anni fa.

Non si tratta di un 'errore' delle tue sinapsi! Ma purtroppo anche io non riesco più a risalire alla fonte... Se ci dovessi riuscire prima tu, a ritrovarla intendo, ti chiedo la cortesia di riportarla qui! [;)]

[:)]


Sostituisco The Eraser nella risposta. (Mio amico nonchè collega di lavoro [:D] )

Questo è il link che Eone riportò in altri luoghi:

L’HOMO ERECTUS NAVIGAVA IN MARE APERTO

http://www.liutprand.it/articoliMondo.asp?id=246


Si parla smaccatamente di Homo Erectus e a mio parere è una certezza contestabile.

Il dato di rilievo è che:

Cita:
Homo erectus come primo marinaio, navigava in zattera all’isola Wallacea di Flores più di 3 / 4 milioni di anni fa!



Spero possa esser un articolo d'aiuto alla tua ricerca. Certo, da reinterpretare alla luce di un ipotesi che non contempli l'Homo Erectus come fautore di questi mezzi di navigazione.

Ciao. [:253]



_________________
Ore 10.30 AM
Me & Sir Pent... lui, appena svegliatosi. Io, di rientro dalla nottata. Perdonatemi occhiaie e scapigliatura. ^_^
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 20138
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2013, 00:18 
Cita:
Atlanticus81 ha scritto:

Cita:
AleBon ha scritto:

Atlanticus,il tuo intervento è notevole.Una domanda:a te non sembra di mescolare interesse filologico,filosofia,misticismo con strizzata d'occhio a dottrine esoteriche?


Trovare un punto di incontro tra tutte queste tematiche per definire un nuovo modo di leggere la storia è uno degli obiettivi del mio Progetto Atlanticus!

Penso che ormai abbiamo molte tessere del "Mosaico della Verità"... credo sia giunto il momento di trovare una chiave di lettura per cominciare a comporre questo mosaico.

[;)]


Beh da quel che traspare sembra evidente che ciò che prima era palese ed ovvio ai nostri avi ancestrali, basti pensare ai testi sacri indù ed alle filosofie orientali o quello che nei tempi moderni ne rimane, era impossibile da nascondere. Dunque invece di nasconderlo perchè non frantumarlo come un bicchiere in modo tale che chiunque ne trovi un pezzo, per quanto a fondo lo studi non saprà mai cosa fosse in origine e se fosse un pezzo a se stante o se parte d'altro. Questo è successo alle nostre conoscenze antiche.

E questo è ampiamente dimostrabile dal fatto che la branca della scienza che più si sta addentrando nei segreti della materia la meccanica quantistica (tanto per generalizzare), come in un SERPENTE (eh si sempre il serpente) che si morde la coda, scava scava e scopre che ciò che vede è stato descritto già dagli indù o dallo shintoismo ed in generale con termini diversi è descritto in quelli che consideriamo testi sacri. Due pezzi del bicchiere che incredibilmente combaciano, scienza e fede diventano 2 linguaggi per descrivere la stessa cosa ed incredibilmente non frega niente a nessuno -_-

Il terzo frammento sta nel ritrovare le nostre vere origini come specie e come civiltà, sperando che sia ancora possibile farlo dopo il lavoro sistematico di questi 5\6 mila anni di oscurantismo e propaganda.


Secondo me è ciò che è successo, non sono ancora certo se dietro ci sia un progetto preciso o se sia stata solo colpa dell'evoluzione.

Devo ammettere che seguendo il lavoro di Atlanticus e dando una occhiata un pò più i profondità a quanto avviene ai nostri giorni temo che la prima ipotesi sia la più plausibile a rigor di logica. Insomma è tutto troppo perfetto perchè sia puro caso ^_^

Cita:
RigelDiOrione ha scritto:
Si parla smaccatamente di Homo Erectus e a mio parere è una certezza contestabile.


ritieni che si parli di Homo Erectus perchè secondo chi di dovere all'epoca non poteva che esserci l'homo erectus? :) Di solito l'archeologia (che è una truffa mascherata da scienza molto spesso) è così che lavora :|


Ultima modifica di MaxpoweR il 31/07/2013, 00:28, modificato 1 volta in totale.


_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12883
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2013, 09:25 
Cita:
MaxpoweR ha scritto:

Cita:

Cita:
RigelDiOrione ha scritto:
Si parla smaccatamente di Homo Erectus e a mio parere è una certezza contestabile.


ritieni che si parli di Homo Erectus perchè secondo chi di dovere all'epoca non poteva che esserci l'homo erectus? :) Di solito l'archeologia (che è una truffa mascherata da scienza molto spesso) è così che lavora :|

La mia idea è che l'Uomo è nato già Erectus e con il volto che abbiamo attualmente noi.[^]


Top
 Profilo  
 

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 35
Iscritto il: 22/07/2013, 19:00
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2013, 21:12 
Cita:
RigelDiOrione ha scritto:

Cita:
Atlanticus81 ha scritto:

Cita:
AleBon ha scritto:

Si dovrebbe essere presenti sul luogo di suddette "anomalie" storiche e contestualizzarle.Difficile giudicare ed esprimersi su una dichiarazione non confermata.


Si tratta di elementi oggettivi che tutti possono osservare con i propri occhi e che raccontano una storia diversa da quella che la storia ci propone.

Inoltre vorrei ringraziare Eraser per gli articoli da te riportati.

Anche io ricordo il contributo di Eone Nero su altri forum relativamente alle avanzate capacità di navigazione centinaia di migliaia di anni fa.

Non si tratta di un 'errore' delle tue sinapsi! Ma purtroppo anche io non riesco più a risalire alla fonte... Se ci dovessi riuscire prima tu, a ritrovarla intendo, ti chiedo la cortesia di riportarla qui! [;)]

[:)]


Sostituisco The Eraser nella risposta. (Mio amico nonchè collega di lavoro [:D] )

Questo è il link che Eone riportò in altri luoghi:

L’HOMO ERECTUS NAVIGAVA IN MARE APERTO

http://www.liutprand.it/articoliMondo.asp?id=246


Si parla smaccatamente di Homo Erectus e a mio parere è una certezza contestabile.

Il dato di rilievo è che:

Cita:
Homo erectus come primo marinaio, navigava in zattera all’isola Wallacea di Flores più di 3 / 4 milioni di anni fa!



Spero possa esser un articolo d'aiuto alla tua ricerca. Certo, da reinterpretare alla luce di un ipotesi che non contempli l'Homo Erectus come fautore di questi mezzi di navigazione.

Ciao. [:253]




Era esattamente il link che non trovavo. Grazie, big boss [:)]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2013, 21:46 
Grandi!!!

Quest'articolo sulle navigazioni degli Herectus apre molti interrogativi e si inserisce nel più ampio contesto di società antidiluviane tecnologicamente avanzate perché, se gli Herectus erano in grado di navigare già milioni di anni fa pensate a quanto il loro mondo avrebbe potuto evolversi in un arco di tempo così lungo passando pure da Sapiens prima (500-300.000 anni fa) a Sapiens Sapiens poi?!

Gli Elohim, i nostri antichi dei, potrebbero essere allora una stirpe sopravvissuta al Diluvio con centinaia di migliaia di anni di evoluzione socio-culturale e tecnologica alle spalle a differenza delle poche migliaia di anni della nostra?

La nostra potrebbe avere usufruito dei loro insegnamenti per 'accelerare' la propria evoluzione giungendo in 12.000 anni circa ad essere quello che siamo oggi, magari non troppo lontana dai risultati ottenuti dal mondo dei nostri "Antichi dei"?

Domande su cui riflettere attentamente... [8]



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 578 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13 ... 39  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 21/10/2020, 09:40
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org