Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 88 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1418
Iscritto il: 21/01/2017, 09:30
Località: Roma (Italia) e Quito (Ecuador)
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 08/03/2017, 18:38 
Vedi quante cose so di te, Gigi?
ste guide sono machiavelliche...
Resisti co sto Lumia... [:264]



_________________
blog: http://www.oannes.myblog.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19528
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 08/03/2017, 18:42 
Cosa sai di me? Te lo hanno riferito le guide? :>



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8441
Iscritto il: 03/12/2008, 18:42
Località: romagnano sesia
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 08/03/2017, 18:50 
Cita:
Scusa ma sto Cobra chi sarebbe?


ma chiedilo alle tue guide!! [;)]

ciao
mauro



_________________
sono lo scuro della città di Jaffa
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9631
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 26/03/2017, 12:25 

UNO STUDIO MOLTO INTERESSANTE



https://tanogabo.com/tre-riflessioni-su ... di-cheope/



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1418
Iscritto il: 21/01/2017, 09:30
Località: Roma (Italia) e Quito (Ecuador)
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 26/03/2017, 12:32 
barionu ha scritto:



Quindi la Piramide rispetto al Colosseo ha un peso circa 28 volte maggiore, ed ha un volume circa 23 volte maggiore, ma è stata costruita i soli 20 anni, quindi impiegando solo 2,5 volte il tempo che i Romani impiegarono per costruire il Colosseo 2500 anni dopo, utilizzando tecnologie sconosciute agli Egizi all’epoca della costruzione della piramide, quali la ruota, la carrucola e le travi in ferro.

Bellissimo articolo che rende ancora più ovvia la NON costruzione di questa meraviglia d'ingegneria da parte di poveri contadini in mutande e petto nudo.
Infatti la grande piramide o piramide di Cheope o Ufuk, non e' stata costruita dagli egiziani.
Per cui non era necessario conoscere nè la ruota nè le travi di ferro.
Onestamente, si potrebbe costruire OGGI una piramide come questa?



_________________
blog: http://www.oannes.myblog.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19528
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 26/03/2017, 13:27 
Molto utile per farsi una idea degli ordini di grandezza in gioco per chi ha poca dimestichezza con i numeri [:)]

Cita:
La differenza è di circa un ordine di grandezza tra Peso-Volume e Tempo, elemento questo che deve indurre a riflettere poiché nell’analisi scientifica uno scarto simile è indice di un errore nella teoria o nell’esperimento: in questo caso essendo certo il metodo ed il tempo impiegato dai Romani per costruire il Colosseo, è immediato pensare ad una rivalutazione della teoria sulla costruzione della grande piramide.


Sarebbe ora.

Cita:
Un autobus a 3 assi, a pieno carico (quindi 55 persone + bagagli + pieno di carburante) pesa circa 25 tonnellate: sovrapponiamone 3, ed otteniamo circa il peso del blocco di granito da movimentare per km ed infine trascinare lungo la rampa inclinata per portarlo alla quota di 50m dove è posizionato (ovviamente senza ruote!).


[:302]

Cita:
Il rapporto tra le due operazioni è quindi sbalorditivo: gli Egizi hanno posizionato 2.299.000 blocchi in più. Volendo forzare una rapporto a parità di tempo, avremo che in 10 anni gli Egizi avrebbero posizionato 1.150.000 blocchi: ovvero 1.149.000 blocchi in più.

Significa che per ogni blocco tagliato, trasportato e posizionato nel nuovo tempio da parte della civiltà contemporanea, la civiltà Egizia riusciva a posizionarne 1500. Il rapporto è 1500 a 1 a favore degli Egizi.


Errori marchiani come questi mi spingono a dire di TOGLIERE l'archeologia dalle mani degli archeologi o quanto meno dotarli di una conoscenza di base migliore. Oppure, cosa ancora migliore, lascirli solo scavare, poi cosa trovano e di cosa si tratta lo lascino stabilire a chi ne ha le competenze tecniche.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1765
Iscritto il: 15/09/2014, 21:42
Località: E paes tira gardeli
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 26/03/2017, 16:02 
Gli archeologi non sanno nulla di ingegneria e per tanto dovrebbero tacere quando si parla di tecniche costruttive.
Anche i credenti dei culti ufologici ed i fanatici clipeologici vanno scartati per mancanza di lucidità.

Trovo molto interessanti le tesi di Diego Baratono secondo cui le Pirimidi di El Giza sono state costruite con rampa in discesa


Allegati:
LE_TRE_PIRAMIDI_DI_EL_-_GIZA_FURONO_COST.pdf [53.1 KiB]
Scaricato 134 volte

_________________
Per ogni problema complesso c' è sempre una soluzione semplice.
Ed è sbagliata.
(George Bernard Shaw)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1418
Iscritto il: 21/01/2017, 09:30
Località: Roma (Italia) e Quito (Ecuador)
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 26/03/2017, 16:29 
Xanax ha scritto:
Gli archeologi non sanno nulla di ingegneria e per tanto dovrebbero tacere quando si parla di tecniche costruttive.
Anche i credenti dei culti ufologici ed i fanatici clipeologici vanno scartati per mancanza di lucidità.

Trovo molto interessanti le tesi di Diego Baratono secondo cui le Pirimidi di El Giza sono state costruite con rampa in discesa



Le ipotesi extraterrestri sono ugualmente solide delle ipotesi di qualunque ingegnere che si basa sui numeri: il loro risultato infatti e' un grande BOH alla domanda: come trasportarono ste pietre pesanti? Come sapevano del P greco e della scala di Fibonacci? BOH. Direbbero gli esperti ingegneri, BOH rampa in salita BOH, rampa in discesa BOH, aperture nella camera della regina BOH, che c'e' dopo la porta di Gutembrink BOH, come sapevano del volume totale dell terra e le altre informazioni che si deducono moltiplicando le dimensioni della piramide con i numeri precessionali? BOH
eppure gli scienziati hanno un'infinita' di dati e strumenti tecnologici che i credenti della costruzione di alieni,non hanno.
Pareggio quindi. [:300]



_________________
blog: http://www.oannes.myblog.it
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 557
Iscritto il: 24/03/2009, 14:47
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 27/03/2017, 12:41 
Xanax ha scritto:
Gli archeologi non sanno nulla di ingegneria e per tanto dovrebbero tacere quando si parla di tecniche costruttive.
Anche i credenti dei culti ufologici ed i fanatici clipeologici vanno scartati per mancanza di lucidità.

Trovo molto interessanti le tesi di Diego Baratono secondo cui le Pirimidi di El Giza sono state costruite con rampa in discesa


Io credo che il problema non sia tanto nel percorrere la rampa in salita o in discesa, ma nelle dimensioni della rampa che avrebbe dovuto essere decine di volte la cubatura della piramide stessa. In pratica costruire la rampa sarebbe stata la vera opera ciclopica.


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1418
Iscritto il: 21/01/2017, 09:30
Località: Roma (Italia) e Quito (Ecuador)
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 27/03/2017, 13:33 
alcar ha scritto:
Xanax ha scritto:
Gli archeologi non sanno nulla di ingegneria e per tanto dovrebbero tacere quando si parla di tecniche costruttive.
Anche i credenti dei culti ufologici ed i fanatici clipeologici vanno scartati per mancanza di lucidità.

Trovo molto interessanti le tesi di Diego Baratono secondo cui le Pirimidi di El Giza sono state costruite con rampa in discesa


Io credo che il problema non sia tanto nel percorrere la rampa in salita o in discesa, ma nelle dimensioni della rampa che avrebbe dovuto essere decine di volte la cubatura della piramide stessa. In pratica costruire la rampa sarebbe stata la vera opera ciclopica.



Esatto, e della immensa rampa rimasta, che doveva girovagare intorno alla piramide, non c'e' traccia.
Continuo a mettere una bella X di pareggio tra le ipotesi aliene e i grattacapi degli ingegneri. Lo stesso vale per il Peru

Nella valle di Cuzco, in Perù, è possibile visitare i resti di alcune strutture megalitiche composte da massi perfettamente levigati, dal peso individuale che può raggiungere e superare le 200 tonnellate. Le tecniche utilizzate per il taglio ed il trasporto dei megaliti delle Ande rimangono un mistero che gli studiosi moderni non riescono a spiegare.



_________________
blog: http://www.oannes.myblog.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19528
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 27/03/2017, 13:45 
alcar ha scritto:
Xanax ha scritto:
Gli archeologi non sanno nulla di ingegneria e per tanto dovrebbero tacere quando si parla di tecniche costruttive.
Anche i credenti dei culti ufologici ed i fanatici clipeologici vanno scartati per mancanza di lucidità.

Trovo molto interessanti le tesi di Diego Baratono secondo cui le Pirimidi di El Giza sono state costruite con rampa in discesa


Io credo che il problema non sia tanto nel percorrere la rampa in salita o in discesa, ma nelle dimensioni della rampa che avrebbe dovuto essere decine di volte la cubatura della piramide stessa. In pratica costruire la rampa sarebbe stata la vera opera ciclopica.


Il rapporto tra volume della piramide e volume della rampa è assolutamente irreale. Nel caso l'avessero usata, in discesa o salita che fosse, sarebbe stata la rampa stessa l'opera faraonica di conservare, al cui cospetto la piramide sarebbe sembrata un decorazione ^_^

I numeri precisi sono in quella riproduzione che feci tempo fa.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1765
Iscritto il: 15/09/2014, 21:42
Località: E paes tira gardeli
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 27/03/2017, 22:58 
La rampa in discesa richiederebbe molto meno materiale di una rampa in salita di più di 1 km.
Dovrebbe solo colmare lo spazio fra l'altopiano ed il livello sottostante.

Inoltre come hanno dimostrato i geologi francesi esperti in geopolimeri i blocchi di calcare erano fabbricabili
Guarda su youtube.com



_________________
Per ogni problema complesso c' è sempre una soluzione semplice.
Ed è sbagliata.
(George Bernard Shaw)
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 152
Iscritto il: 03/04/2014, 10:00
Località: Latina
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 28/03/2017, 08:58 
Xanax ha scritto:
La rampa in discesa richiederebbe molto meno materiale di una rampa in salita di più di 1 km.
Dovrebbe solo colmare lo spazio fra l'altopiano ed il livello sottostante.

Inoltre come hanno dimostrato i geologi francesi esperti in geopolimeri i blocchi di calcare erano fabbricabili
Guarda su youtube.com



questo video lo avevo già visto... ma può essere dimostrabile in qualche modo che i blocchi in loco siano produzioni artigianali?


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1765
Iscritto il: 15/09/2014, 21:42
Località: E paes tira gardeli
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 28/03/2017, 20:21 
Vegeta_82 ha scritto:
questo video lo avevo già visto... ma può essere dimostrabile in qualche modo che i blocchi in loco siano produzioni artigianali?

Il portavoce, nel video, asserisce che dopo secoli il, blocco artificiale sarebbe indistinquibile da uno naturale.



_________________
Per ogni problema complesso c' è sempre una soluzione semplice.
Ed è sbagliata.
(George Bernard Shaw)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9631
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: CHEOPE E IL RAPPORTO GOYON
MessaggioInviato: 29/03/2017, 00:30 
Xanax ha scritto:
Vegeta_82 ha scritto:
questo video lo avevo già visto... ma può essere dimostrabile in qualche modo che i blocchi in loco siano produzioni artigianali?

Il portavoce, nel video, asserisce che dopo secoli il, blocco artificiale sarebbe indistinquibile da uno naturale.


Sono anni che ne parliamo , anche in questo topic ,,,

Cosiglio leggere il libro di Davidovits : MERAVIGLIOSO ...

poi , sconcertante :

https://it.wikipedia.org/wiki/Il_cavali ... zo_(statua)

anche qui, ma questa è moderna ...

https://it.wikipedia.org/wiki/Statua_della_Madre_Russia


zio ot [:305]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 88 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 25/05/2020, 06:33
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org