Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 453 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28 ... 31  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19742
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 29/08/2016, 21:26 
anche perchè la conformazione naturale dell'antartide si presterebbe a "speculazioni" di questo tipo...

Immagine



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/08/2016, 04:24 
greenwarrior ha scritto:
Ipotesi da verificare. Il carotaggio degli strati più bassi della calotta antartica


Non so dove attingi per queste informazioni, ma da quanto ne so io per quanto riguarda il carotaggio nel 2003 con il progetto EPICA furono estratte carote di ghiaccio che consentirono di mappare gli ultimi 800'000 anni. Tra l'altro quei carotaggi furono spediti in tutti i laboratori di glaciologia del mondo e quindi le analisi furono molto accurate.

Risultato: negli ultimi 800'000 anni li c'era ghiaccio.

Ora si cerca di estrarre carote complete che consentano di arrivare ad 1'500'000 di anni. Ma ancora una volta abbiamo sempre ghiaccio.

Quindi non capisco dove siano gli elementi che possano far pensare che invece le cose siano diverse.

greenwarrior ha scritto:
e il ritrovamento di antichi estuari di fiumi con i suoi relativi residui,


Antichi fiumi in Antartide
December 11, 2012

La ricerca geologica è avviata!

Uno dei filoni di indagine del nostro gruppo riguarda lo studio di successioni rocciose sedimentarie che registrano l’esistenza di antichi sistemi fluviali, che da 415 milioni di anni (Devoniano) sino a 200 milioni di anni fa (Triassico), hanno interessato l’Antartide. Per il momento la ricerca riguarda la Terra Vittoria Settentrionale, nell’ambito di operazioni fatte con elicottero dalla base italiana, mentre successivamente riguarderà la Terra Vittoria Meridionale, con operazioni dal campo remoto, sempre con elicottero. Ad oggi, lo studio degli affioramenti di rocce, sostanzialmente arenarie e conglomerati, oltre ad orizzonti di carbone, che vengono denominate complessivamente con il termine di Supergruppo di Beacon o di Formazione di Section Peak, ha rivelato molte informazioni importanti, quali la definizione della tipologia degli antichi sistemi fluviali antartici e la presenza di impronte vegetali fossili, quali foglie e piccoli arbusti.

Ciò testimonia che in passato l’Antartide non era coperta da calotte di ghiaccio, ma era caratterizzata da un paesaggio dominato da foreste, probabilmente di conifere, con un reticolo fluviale ben sviluppato, laghetti e paludi. Non poi così diverso dalle nostre zone alpine.



greenwarrior ha scritto:
hanno evidenziato l' esistenza di vegetazione in un passato recente. La tipologia vegetale si scontra con l' ipotesi della glaciazione avvenuta milioni di anni fà. Oltretutto il tipo di flora è molto simile a quella attuale


Sarei curioso di vedere una descrizione di questa flora e soprattutto capire dove sarebbe stata ritrovata

greenwarrior ha scritto:
ed è appurato che circa 12/13.000 anni fà, la Terra è stata sconvolta da cataclismi che ne hanno cambiato la conformazione.
Non scarterei a priori l' ipotesi.


Ho letto l'articolo che hai indicato, ma l'ipotesi Barbiero cosi come raccontata nell'articolo e' una vera e proprio opera di fantasia (e voglio essere magnanimo nella definizione). Confondere poi la migrazione dei poli magnetici con la variazione dell'inclinazione dell'asse terrestre direi che la dice lunga.
Bisogna rendersi conto che l'asse terrestre non puo' essersi spostato 12000 anni fa nemmeno se ci fosse stato un impatto con una cometa. Tra l'altro questo impatto non ci fu assolutamente, altrimenti ne sarebbe rimasta traccia nelle calotte polari per via delle polveri sollevate.

Viceversa, un impatto che avesse il quantitativo di energia necessaria per spostare l'inclinazione dell'asse terrestre sarebbe talmente devastante da causare la totale estinzione della vita sulla terra. A titolo di confronto, l'impatto che porto' all'estinzione dei dinosauri e alla formazione del cratere Chicxulub, fu causato da un asteroide di circa 12 km di diametro. In termini planetari un misero sasso.

Quanto poi ai supposti sconvolgimenti avvenuti 12000/13000 anni fa non mi risulta affatto che siano stati appurati. Di sicuro sappiamo solo che ci fu la fine del periodo glaciale wurmiano ma ad oggi il meccanismo con cui i periodi glaciali cominciano e si fermano e' ancora del tutto sconosciuto. Personalmente ritengo che un ruolo importante lo giochi il nostro Sole , ma si tratta comunque di una speculazione.



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13579
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/08/2016, 10:09 
Puo essere. Le fonti da cui si attingono informazioni, spesso non sono affidabili.
Ricordo solo che ne hanno parlato su Dicovery tempo fa.
Io credo che l' evoluzione sia ciclica e che quello che gli storici voglion farci credere sia sostanzialmente un maldestro tentativo di " orientare " la storia dell' evoluzione.
Affidarsi a sensazioni è sicuramente rischioso e porta spesso all' errore, ma che non ci siano prove oggettive di cataclismi nel periodo che ho citato è falso. Malgrado sia propenso a far viaggiare la fantasia, non sono un fan di tutto ciò che ci propina la new age, ma leggendo vari libri sia su Atlantide che sui misteri di marte, sulla civiltà egizia, Inca, maya e quelle orientali, sono arrivato alla conclusione che qualcosa di grave sia successo in quei periodi e che in qualche modo abbiano cambiato il pianeta. L' ipotesi della catastrofe è stata confermata anche da geologi.
Quello che trovo intrigante è la " coincidenza " che lega Terra e Marte, riferita al medesimo periodo, la morte del pianeta rosso e le conseguenze sia geologiche che sociali sulla Terra.
Se Atlantide fosse esistita veramente, dove tradizionalmente gli studiosi la collocano, con i mezzi a disposizione oggi, l' avrebbero già trovata. Sarebbe più difficile farlo sotto Km di ghiaccio.
E qulle ipotetiche piramidi individuate in Antartide ? Sarà vero o falso ? C' è chi afferma che siano bufale e chi invece no, quali fonti accettare per buone ?
Sono abbastanza critico sulle ricerche e sugli studi tradizionali, penso che le informazioni vengano filtrate e orientate, vedi per esempio la cocciutagine degli egittologi sulla datazione delle piramidi, quando geologicamente sono stati smentiti.
Lasciami almeno il dubbio sulla presunta infallibilità della scienza.



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19742
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/08/2016, 12:47 
zakmck ha scritto:

Confondere poi la migrazione dei poli magnetici con la variazione dell'inclinazione dell'asse terrestre direi che la dice lunga.
Bisogna rendersi conto che l'asse terrestre non puo' essersi spostato 12000 anni fa nemmeno se ci fosse stato un impatto con una cometa. Tra l'altro questo impatto non ci fu assolutamente, altrimenti ne sarebbe rimasta traccia nelle calotte polari per via delle polveri sollevate.

[...]

Quanto poi ai supposti sconvolgimenti avvenuti 12000/13000 anni fa non mi risulta affatto che siano stati appurati. Di sicuro sappiamo solo che ci fu la fine del periodo glaciale wurmiano ma ad oggi il meccanismo con cui i periodi glaciali cominciano e si fermano e' ancora del tutto sconosciuto. Personalmente ritengo che un ruolo importante lo giochi il nostro Sole , ma si tratta comunque di una speculazione.


A dire il vero un impatto cometario circa 12mila anni fa sembra esserci stato :) Ma non penso fosse tanto colossale da arrivare a modificare l'asse terrestre

https://it.wikipedia.org/wiki/Impatto_cosmico_del_Dryas_recente

Le elevate concentrazioni idi Iridio presenti negli strati di quel periodo investono tutto il nord america ed il nord europa, che fi fatto sono le areee indagate fin'ora, non è impossibile che possano essere state direttamente interessate anche altre aree. Inoltre le "prove geologiche" sembrano evidenziare che si sia trattato di un impatto multiplo.

Ci andrei piano con affermazioni così categoriche quindi.

Ne ho letto anche nel libro IL RITORNO DEGLI DEI di Graham hancock :)



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/08/2016, 17:18 
MaxpoweR ha scritto:
A dire il vero un impatto cometario circa 12mila anni fa sembra esserci stato :) Ma non penso fosse tanto colossale da arrivare a modificare l'asse terrestre

https://it.wikipedia.org/wiki/Impatto_cosmico_del_Dryas_recente

Le elevate concentrazioni idi Iridio presenti negli strati di quel periodo investono tutto il nord america ed il nord europa, che fi fatto sono le areee indagate fin'ora, non è impossibile che possano essere state direttamente interessate anche altre aree. Inoltre le "prove geologiche" sembrano evidenziare che si sia trattato di un impatto multiplo.

Ci andrei piano con affermazioni così categoriche quindi.

Ne ho letto anche nel libro IL RITORNO DEGLI DEI di Graham hancock :)


Sinteticamente:

- stiamo parlando dell'ipotesi che Atlantide possa essere sotto il ghiaccio antartico
- l'ipotesi di un impatto nel Dryas si riferisce comunque ad un impatto di lieve entita' assolutamente non in grado di alterare l'inclinazione dell'asse terrestre. Tra l'altro tale ipotesi e' stata decisamente smentita, come del resto e' riportato anche nella pagina di wiki pedia che hai riportato (paragrafo "Critiche all'ipotesi")
- in ogni caso non ho escluso che ci siano stati impatti cometari, forse anche durante quel periodo (anche se le estinzioni dei grandi mammiferi si sono distribuite nell'arco di un migliaio di anni e non tutte concentrate come ci si aspetterebbe in seguito ad un impatto), ma di SICURO non ve ne sono stati di entita' tale da variare l'inclinazione dell'asse terrestre.
- se poi anche fosse accaduto, non vedo cosa possa centrare un impatto meteorico di lieve entita' con la presenza di chilometri di ghiaccio sul continente antartico.



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13579
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/08/2016, 17:39 
E se invece fosse slittata la crosta terrestre ?
Diventa comunque difficile avere certezze, abbiamo poche idee e vaghe su cosa sia accaduto 5000 anni fà, figurati 15000.



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/08/2016, 17:40 
greenwarrior ha scritto:
Puo essere. Le fonti da cui si attingono informazioni, spesso non sono affidabili.
Ricordo solo che ne hanno parlato su Dicovery tempo fa.
Io credo che l' evoluzione sia ciclica e che quello che gli storici voglion farci credere sia sostanzialmente un maldestro tentativo di " orientare " la storia dell' evoluzione.
Affidarsi a sensazioni è sicuramente rischioso e porta spesso all' errore, ma che non ci siano prove oggettive di cataclismi nel periodo che ho citato è falso.


Si, ma lo spostamento dell'asse terrestre e' molto al di la di quello che si puo' definire come "cataclisma".
Quindi, possiamo parlare di tutto, ma affermare che l'antartico 12000 anni fa fosse senza ghiaccio perche' posizionato ad altra latitudine proprio non si puo' sentire.

greenwarrior ha scritto:
Malgrado sia propenso a far viaggiare la fantasia, non sono un fan di tutto ciò che ci propina la new age, ma leggendo vari libri sia su Atlantide che sui misteri di marte, sulla civiltà egizia, Inca, maya e quelle orientali, sono arrivato alla conclusione che qualcosa di grave sia successo in quei periodi e che in qualche modo abbiano cambiato il pianeta. L' ipotesi della catastrofe è stata confermata anche da geologi.
Quello che trovo intrigante è la " coincidenza " che lega Terra e Marte, riferita al medesimo periodo, la morte del pianeta rosso e le conseguenze sia geologiche che sociali sulla Terra.
Se Atlantide fosse esistita veramente, dove tradizionalmente gli studiosi la collocano, con i mezzi a disposizione oggi, l' avrebbero già trovata. Sarebbe più difficile farlo sotto Km di ghiaccio.
E qulle ipotetiche piramidi individuate in Antartide ? Sarà vero o falso ? C' è chi afferma che siano bufale e chi invece no, quali fonti accettare per buone ?
Sono abbastanza critico sulle ricerche e sugli studi tradizionali, penso che le informazioni vengano filtrate e orientate, vedi per esempio la cocciutagine degli egittologi sulla datazione delle piramidi, quando geologicamente sono stati smentiti.
Lasciami almeno il dubbio sulla presunta infallibilità della scienza.


Guarda, il ragionamento e' molto semplice.

- le carote di ghiaccio sono l'equivalente degli anelli degli alberi. Ogni anello un anno. Nel ghiaccio uguale, ogni strato un anno.

Ora, capirai che se estraggono una carota di ghiaccio lunga 3200 metri (e sotto ce ne sono altri 1000 di metri!!!!), e contano tutti gli strati, e' facile capire che lo strato in fondo e' quello piu' vecchio. E se sopra ci sono 800'000 strati, significa che quello in fondo si e' formato 800'000 anni fa.

E su questo non ci sono interpretazioni che tengano.

Tutto quel ghiaccio non si puo' essere formato in soli 12'000 anni. Magari si sarebbe potuto sciogliere in quel tempo, ma non si sarebbe mai potuto formare.

Quindi, il ghiaccio antartico e' li da milioni di anni, non ci sono proprio dubbi su questo.

(PS: gli strati che ora sono nei restanti 1000 metri sotto il limite fino ad ora raggiunto sono in realta' molti di piu' di quelli presenti nel tratto superiore per via della compattazione subita a causa del peso della massa soprastante che li rende quindi piu' sottili di quelli soprastanti. Molto probabilmente, oltre un certo limite non sara' piu' possibile andare in quanto non riusciremmo piu' a distinguere uno strato dal successivo. Per questo motivo e' stato elaborato un particolare modello matematico che consente di stimare l'eta' del ghiaccio sottostante. E questo modello porta appunto a quei famosi 12 milioni di anni di cui ho parlato).



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/08/2016, 17:42 
greenwarrior ha scritto:
E se invece fosse slittata la crosta terrestre ?
Diventa comunque difficile avere certezze, abbiamo poche idee e vaghe su cosa sia accaduto 5000 anni fà, figurati 15000.


Si, la dislocazione della crosta avrebbe potuto causare lo spostamento, e' vero. Tuttavia, la cosa non puo' assolutamente essere accaduta 12000 anni fa per via del fatto che, come ho spiegato nel post precedente, il ghiaccio presente in antartico ha richiesto milioni di anni per formarsi.



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19742
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/08/2016, 20:33 
zakmck ha scritto:
se ci fosse stato un impatto con una cometa. Tra l'altro questo impatto non ci fu assolutamente, altrimenti ne sarebbe rimasta traccia nelle calotte polari per via delle polveri sollevate.


Confutavo semplicemente queste 2 affermazioni. L'impatto potrebbe esserci stato e le tracce di iridio sono presenti. E questo a prescindere dalla teoria di Atlantide.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12666
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/08/2016, 22:58 
Mi costringete ad intromettermi di nuovo su "problema" Atlantide.

-Domanda: Come sappiamo oggigiorno che è esistita questa regione o terra chiamava Atlantide?.

-Risposta: per il fatto che un famoso personaggio vissuto più di 2500 anni fa c'è l'ha descritta abbastanza minuziosamente .

-domanda: Lui ha visitato la capitale e cosa ha scritto?.

-Risposta: leggete bene il testo originale del racconto che ci ha tramandato e forse capiremo dove poteva essere la sua ubicazione. [:305]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/08/2016, 23:24 
MaxpoweR ha scritto:
zakmck ha scritto:
se ci fosse stato un impatto con una cometa. Tra l'altro questo impatto non ci fu assolutamente, altrimenti ne sarebbe rimasta traccia nelle calotte polari per via delle polveri sollevate.


Confutavo semplicemente queste 2 affermazioni. L'impatto potrebbe esserci stato e le tracce di iridio sono presenti. E questo a prescindere dalla teoria di Atlantide.


Le mie affermazioni erano relative ad un impatto che avrebbe potuto spostare l'asse terrestre cosi come ventilato da green e, ovviamente, di questo non vi e' traccia alcuna.

Viceversa non escludo che impatti di lieve entita' si siano comunque verificati, ma per quanto riguarda le tracce di iridio relative all'ipotesi del Dyras recente non sembre invece che siano presenti. Dalla stessa pagina di wikipedia che hai indicato:

Ulteriori ricerche hanno contribuito a falsificare questa ipotesi.[15][16] In particolare i dati raccolti dai sostenitori dell'ipotesi riguardo alle concentrazioni di iridio non sono stati replicabili in successive ricerche, ed anzi è stata evidenziata una metodologia di raccolta dei primi campioni piuttosto discutibile, per non dire completamente errata, perché non riferite agli strati nel loro complesso, ma a singoli elementi (prevalentemente sferule). Inoltre il picco di iridio non è riconoscibile in vari sedimenti, usati per confermare l'ipotesi, particolarmente completi e privi di turbazione in Europa e in Nord America. Le sferule di carbonio da impatto citati dalla ricerca sono risultati essere, in buona parte, tutt'altro: spore funghine, coproliti d'artopodi ecc. ecc. Non vi è una concentrazione anomala di mirometeroiti in concomitanza con il Dyras recente. I fullereni associati all'impato sono probabilmente normali fullereni da incendi boschivi, che forse furono legermente più comuni all'inizio del Dyras recente che in altri momenti, ma non in modo statisticamente ragguardevole. Anche la datazione dei reperti portati a sostegno dell'ipotesi dal gruppo di ricerca originario si è dimostrata poco precisa, con variazioni per i reperti di anche 20.000 anni troppo antiche, mentre alcuni possibili siti d'impatto identificati sono risultati essere altro (o essere di epoche decisamente sbagliate).[17]


Con questo ovviamente non voglio dire che 12000 anni fa non vi furono sconvolgimenti cataclismatici, ma che non ci sono evidenze di collegamento con impatti cometari. Le cause quindi vanno ricercate in altre direzioni, cosi come anche l'Atlantide di Platone che non puo' per forza di cose essere sotto i ghiacci antartici.



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13579
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 31/08/2016, 15:00 
Per dovere di cronaca, riporto questo articolo.
Mi sono focalizzato su quella data solo per le analogie riscontrate nei vari siti archeologici presenti sulla terra, che riportano tutti ad un evento che ha in qualche modo cambiato la fisionomia del pianeta. Tornando al discorso Atlantide, non è da escludere che sia prosperata in tempi ben più remoti di quelli citati e che considerando le prove che datano la formazione dei ghiacci al Polo sud a milioni di anni fà, porterebbero a valutare l' ipotesi di una civiltà antichissima e isolata per lungo periodo, che ha convissuto magari con i dinosauri.

15 mila anni fa Antartide senza ghiacci?

Secondo uno studio dei ricercatori della scuola politecnica federale di Losanna pubblicato sulla rivista “Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology“, l’ultima era glaciale si sarebbe conclusa circa 14.500 anni fa.

Lo studio rivela che l’Europa si sarebbe riscaldata di 5 gradi centigradi e che lo scioglimento dei ghiacciai avrebbe liberato in atmosfera ossido di azoto, accelerando a sua volta il processo. I ricercatori affermano che la maggior parte della sostanza sarebbe stata sprigionata dalle piante che cominciavano a prosperare proprio nelle aree appena riscaldate.

Uno slittamento polare avvenuto 14.500 anni fa, avrebbe potuto spedire l’Antartico nell’attuale posizione polare, generando un repentino congelamento di tutto ciò che vi era sopra?

L’unica cosa certa è che questa transizione è avvenuta in coincidenza di una delle solite crisi inspiegate, tanto grave da costituire lo spartiacque fra due ere geologiche, il Pleistocene e l’Olocene.

L’era pleistocenica giunge al suo termine, segnato da un imponente risveglio dell’attività vulcanica, da terremoti spaventosi, testimoniati dal crollo delle volte nella maggior parte delle caverne del mondo, e da immani alluvioni, che travolgono milioni di animali.

In tutto il mondo ci sono testimonianze di ecatombi agghiaccianti. Come spiegare questa transizione traumatica? Le teorie che cercano di spiegare la causa di uno slittamento polare sono molteplici:

– un asteroide o una cometa velocissimi che colpiscono la Terra con un tale angolo di impatto che la litosfera si muove indipendentemente dal mantello terrestre;

– un asteroide o una cometa velocissimi che colpiscono la Terra con un angolo di impatto in grado di spostare gli assi dell’intero pianeta;
Una cometa è caduta sul nostro pianeta 12,9 mila anni fa

– un oggetto celeste di magnetismo insolito che passa sufficientemente vicino alla Terra da riorientare temporaneamente il campo magnetico, trascinando la litosfera verso un nuovo asse di rotazione.

Eventualmente il campo magnetico del sole ridetermina di nuovo quello originario della Terra, una volta che il corpo celeste ritorna a una distanza dalla quale non è più in grado di influenzare la Terra;

– una perturbazione della topografia dello strato di confine tra nucleo e mantello, forse indotta dalla diversa rotazione del nucleo e dallo slittamento del vettore di rotazione assiale, comanda la ridistribuzione della massa dello strato di confine;

– la ridistribuzione della massa nel mantello a causa di valanghe di mantello o altre deformazioni.



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 31/08/2016, 23:44 
greenwarrior ha scritto:
Per dovere di cronaca, riporto questo articolo.
......
Uno slittamento polare avvenuto 14.500 anni fa, avrebbe potuto spedire l’Antartico nell’attuale posizione polare, generando un repentino congelamento di tutto ciò che vi era sopra?
......


Ma a me sembra sempre il solito minestrone riscaldato che continua a girare e che mescola ipotesi e mistero. Pero' mai nessuno che ci spieghi come avrebbe fatto a formarsi lo strato di ghiaccio spesso chilometri che ora sta sull'antartide e che dalle carote mostra tutti quegli strati. Boh, mistero...



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12666
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/11/2016, 13:01 
Su FOCUS riportano sempre gli studi fatti dagli Israeliani su Atlantide collocandola nell'isola di Santorini, (ex Thera) però non fanno altro che prendere uno stralcio del racconto di Platone ignorando tutte le altre indicazioni che ci ha fornito. [:246]
Da premettere che a quel tempo di eruzioni vulcaniche e di Tsunami nel Mediterraneo che sono succeduti parecchi e in qualsiasi epoca.[:246]


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1775
Iscritto il: 15/09/2014, 21:42
Località: E paes tira gardeli
 Oggetto del messaggio: Re: Atlantide - La collocazione
MessaggioInviato: 30/11/2016, 16:33 
Può darsi che il mito di Atlantide sia un collage di vari catastrofi



_________________
Per ogni problema complesso c' è sempre una soluzione semplice.
Ed è sbagliata.
(George Bernard Shaw)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 453 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28 ... 31  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 05/07/2020, 14:30
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org