Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 37 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9908
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: l'ENIGMA DI BAALBEK E I "GRANDI ANTICHI"
MessaggioInviato: 14/12/2008, 00:53 
CONTINUA DA

http://www.ufologia.net/forum/topic.asp ... hichpage=1


...PER I NUOVI ARRIVATI , [;)]

guardate a pag. 1 le foto ! [8D]


zio ot [img]/Public/data/Barionu/200842184257_bevo.gif[/img]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

CoraggiosoCoraggioso

Non connesso


Messaggi: 7706
Iscritto il: 30/10/2005, 08:30
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/12/2008, 11:18 
L'ultimo DVD che ho acquistato in edicola, edito dalla RAI - VOYAGER, parla moooolto bene di Baalbek, consiglio a coloro interessati all'argomento di comprarlo.

Il DVD si intitola "ANTICHI GIGANTI"



_________________
Immagine

UfoPlanet Informazione Ufologica
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 41005
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/12/2008, 11:30 
Cita:
Messaggio di barionu

CONTINUA DA

http://www.ufologia.net/forum/topic.asp ... hichpage=1


...PER I NUOVI ARRIVATI , [;)]

guardate a pag. 1 le foto ! [8D]


zio ot [img]/Public/data/Barionu/200842184257_bevo.gif[/img]



Beh... direi che le foto potremmo inserirle anche qui.... [;)]

[img]/Public/data/Barionu/200828152247_a00.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152321_b00.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152339_c00.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152355_01.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/20082815245_02.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152417_03.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152429_04.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152442_05.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152455_06.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152510_07.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152531_08.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152746_09.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152813_10.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828152835_11.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153042_12.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153058_13.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153249_14.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/20082815330_15.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153313_16.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153326_17.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153413_19.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153359_18.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153433_20.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153449_21.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/20082815353_22.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153517_23.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153530_24.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828153552_25.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/20082815365_26.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/20082815412_27.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154114_28.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154135_29.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154148_30.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/20082815421_31.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154214_32.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154225_33.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154242_34.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154254_35.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/20082815438_36.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154322_37.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154335_38.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154351_39.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/20082815442_40.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154415_41.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154425_42.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154439_43.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154451_44.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154518_46.jpg[/img]

[img]/Public/data/Barionu/200828154531_47.jpg[/img]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9908
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/02/2009, 13:28 
Cita:
DigDug ha scritto:

L'ultimo DVD che ho acquistato in edicola, edito dalla RAI - VOYAGER, parla moooolto bene di Baalbek, consiglio a coloro interessati all'argomento di comprarlo.

Il DVD si intitola "ANTICHI GIGANTI"



GIGANTI ??? [:D] [:D] [:D]


zio ot [;)]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9908
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 03/04/2009, 16:21 
Cit di TTE





C'è stato un approfondimento sul discorso "giganti"
e su Baalbek nella puntata di Voyager di stasera.....

"nel Libano nord orientale, nella Valle della Beq’a, si ergono le rovine dell’imponente città di Baalbek. Prima che i Romani conquistassero il Medio Oriente, prima che i Fenici creassero le loro Città Stato, in questo luogo si ergeva un gigantesco tempio legato al nome del Dio pagano Baal. Un tempio realizzato con pietre pesanti oltre 1000 tonnellate. Ma questo tempio non dovrebbe esistere. Perché?"

Già... perchè?

Perchè è impossibile spostare blocchi di pietra così pesanti.

Diciamo che l'approfondimento si è arenato nello stesso punto in cui si è arenata questa interessante discussione, quando un esperto ha detto testualmente:

".....per spostare i blocchi di pietra presenti a Baalbek,
è necessaria la forza trainante di 50 cingolati..... o di 50 autotreni....."

Quindi????
Come la mettiamo?

Quale variopinta e/o folkloristica spiegazione
si può dare a questo autentico mistero?






ZIO OT REMAKE
[8D]






Allora, per iniziare la parte TECNICA,

è FONDAMENTALE leggere con attenzione quanto segue,:

il brano è tratto da " CUSTODE DELLA GENESI " di HANCOCK,

e riporta una teoria dell'archeologo francese Jean Kerisel

sul problema " COEFFICIENTE D'ATTRITO. "








Jean Kerisel, insigne agrimensore in Francia e anche presidente del­l'Associazione Francia-Egitto, ha realizzato un esauriente studio sul trasporto di grossi blocchi usando la forza umana e slitte di legno. Gentilmente Kerisel ha messo a nostra disposizione questo suo studio - La Grande Fyramide et ses Derniers Secrets - prima della pubblicazione. La base del suo calcolo è che la pressione sul suolo non può superare 1,5 t/mq per rampe fatte di terreno compatto (probabilmente coperte di lastre di pietra) con inclinazioni non superiori all'8%. Il coefficiente di attrito è stato calcolato al 15% utilizzando calce bagnata come lubrificante. Kerisel ha osservato che una pressione su­periore a 1,5 tonnellate potrebbe sciogliere il lubrificante in modo tale che il coefficiente di frizione crescerebbe, rendendo il trasporto ancora più difficile. La velocità media è stata calcolata a 0,3 metri al secondo con 13 chilogrammi di forza di trazione prodotta da ciascun uomo. Perciò il trasporto di un blocco di 70 tonnellate richiederebbe (70.000x0,15x1/13) 807 uomini e si impiegherebbero circa 9 ore e 25 minuti per una rampa di un chilometro. Kerisel calcolò che se la trazione era superiore ai 13 kg per ciascun uomo anche per un breve periodo di tempo - il risultato poteva essere disastroso. Dunque, considerando almeno un buon metro di distanza tra ciascun uomo in piedi, 807 uomini schierati su 6 file avrebbero bisogno di uno spazio per la rampa lungo 134,5 metri e largo 6 metri. Il problema, ovviamente, è ancora più serio per blocchi di 200 tonnellate entro le limitate condizioni di lavoro della Sfinge e dei Templi della Valle - un'impresa quasi impossibile da immaginare con tecniche tanto primitive.

( alla data di oggi non mi risulta ancora pubblicato il libro
di Kerisel su Cheope, ma ampi stralci di riferimento
sono riportati in altri suoi libri. Ah, importante ,
Kerisel gareggia per gli " ortodossi " )

Sono anni che ne stiamo discutendo,( nel mio gruppo di studio
e altrove,) e ci stiamo lavorando con esperimenti " pratici ".

Il fatto è che questo rilievo di Kerisel mette in serio dubbio
TUTTE le " teorie " basate

su meccaniche pre e post Vitruviane.

La stessa teoria di Pincherle su Cheope ne esce
in forte bilico.



Allora,

alle parole dell'ortodosso Kerisel, faccio seguire quelle di


Alan Alford, " l'eretico per eccellenza ",

con un ampio stralcio in scansione dal suo libro:

IL MISTERO DELLA GENESI DELLE ANTICHE CIVILTA’


Vi consiglio di leggere con la massima attenzione, Alford
espone delle problematiche su cui torneremo spesso.


.........., Giove. Soltanto sei pilastri di quel tempio sono sopravvissuti alla sequela di terremoti che hanno ridotto in rovine il luogo, ma questi pilastri - illustrati nella tavola 1 - costituiscono ancor oggi una visione imponente con i loro 20 m di altezza. Le dimensioni del tempio sminuiscono, letteralmente, il Partenone di Atene. Però, per quanto magnifico possa essere, il Tempio di Giove poggia su una terrazza antecedente l'epoca romana costruita con massi colossali. In basso nella tavola 1 possiamo vedere nella parete di sud-est della terrazza una fila di nove massi, ciascuno dei quali misura pressappoco 10 x 4,2 x 3 m, con un peso di più di 300 t ciascuno. Sullo stesso livello ma nell'adiacente parete di sud-ovest, troviamo sei altri massi di 300 t, sopra i quali sono situati tre enormi blocchi megalitici, noti come il "trilite", ovvero "la meraviglia delle tre pietre". La tavola 2 mostra questi tre blocchi di granito (la fila più chiara) che costituiscono il sesto strato visibile del muro. Ciascuno di queste tre enormi pietre misura sorprendentemente 19,5 m in lunghezza media, con una altezza di 4,5 m e uno spessore di 3,6 m. Si ritiene che pesino qualcosa come 800 t ciascuno. Michel Alouf, l'ex sovrintendente alle rovine, osserva che:
nonostante le loro dimensioni enormi (le pietre del trilite) sono posizionate con accuratezza e combaciano perfettamente, al punto che non è possibile inserire tra l'una e l'altra neppure un ago. Non esiste descrizione che possa dare un'idea precisa del sorprendente e stupefacente effetto che questi straordinari blocchi di pietra hanno su chi le osserva4.
L'angolazione della foto della tavola 2 - ostacolata dalla recinzione perimetrale - non rende l'idea dell'immensa dimensione del trilite, che può però essere valutata grazie a un blocco leggermente più grande, noto come "Pietra del Sud", che giace in una cava a qualche minuto di cammino verso sud-ovest. La tavola 3 mostra l'enorme dimensione di questa pietra che misura in lunghezza 21 m per una larghezza di 4,8 e un'altezza di 4. Si ritiene che questo blocco pesi qualcosa come 1000 t, più o meno l'equivalente di tre jumbo Boeing 747 S.
Come è stato possibile trasportare quei macigni dalla cava all'acropoli? Non è una distanza enorme, essendo pari a poco più di 400 m, né il dislivello è considerevole tra i due punti. Eppure, se si considerano le dimensioni e il peso di queste tre pietre, e il fatto che il tragitto dalla cava all'acropoli non è sempre piatto, si può capire come il trasporto con mezzi tradizionali possa presentare difficoltà apparentemente insormontabili. Ma un mistero ancora maggiore circonda il modo con cui le pietre del trilite sono state incastrate per più di 6 m nella parete, senza uso di malta e con precisione perfetta.
Taluni esperti vorrebbero farci credere che sono stati i Romani a costruire questa vasta terrazza di pietra a Baalbek come fondamento per i .....



3 M. Alouf, Hi story of Baalbek, 25' ed., p. 92.
4 Ibid.
5 Un aeroplano Boeing 747 pesa 337.840 kg.



3. I SEGNI DEGLI DÈI 71



..... loro templi. Rimane però un fatto: nessun imperatore romano ha mai sostenuto di aver compiuto un'opera così fantastica e, come un esperto ha osservato, esiste un enorme contrasto di dimensioni tra i templi» romani e la terrazza su cui si ergono6. Né abbiamo documentazione alcuna di tecnologie romane capace di spostare massi pesanti 800 tonnellate. Anzi, non ci sono prove di nessuna civiltà a noi nota che abbia avuto a disposizione la tecnologia necessaria per erigere le pietre colossali che possiamo vedere a Baalbek.
Ma chijpuò aver costruito quelle enormi fondamenta di pietra, e a quale scopo? È un mistero che ha solleticato V immaginazione degli uomini per migliaia di anni.
Gli Arabi ritenevano che Baalbek appartenesse al leggendario Nimrod, che dominò questa zona del Libano. Secondo un manoscritto in arabo rinvenuto proprio a Baalbek, Nimrod inviò dei giganti per ricostruirla dopo il Diluvio7, mentre un'altra leggenda riferisce che Nimrod si ribellò contro il suo dio e costruì a Baalbek la torre di Babele.
Altre leggende associano Baalbek al personaggio biblico di Caino, il figlio di Adamo, e sostengono che fu lui a costruire Baalbek come rifugio dopo che il suo dio Yahweh lo aveva maledetto. Secondo Estfan Doweihi, il patriarca Maronita del Libano:
La tradizione ci dice che la fortezza di Baalbek... è la costruzione più antica del mondo. Caino, il figlio di Adamo, la costruì nell'anno 133 della creazione, durante una crisi di demenza feroce. Le diede il nome di suo figlio Enoch e la popolò con i giganti che erano stati puniti con il Diluvio per le loro iniquità8.
Anche gli abitanti Musulmani di quei luoghi ritenevano che il trasporto delle enormi pietre di Baalbek andasse ben al di là delle capacità umane. Ma invece di attribuire quell'opera ai giganti dicevano che i costruttori erano stati dei demoni o djinn9. Il viaggiatore inglese David Urquhart era dell'opinione che i costruttori impiegarono dei mastodonti - dei mammiferi simili a elefanti ora estinti - come gru mobili per spostare le pietre10!
C'è chi sostiene che neppure gru moderne potrebbero sollevare pietre pesanti come i monoliti di 800 t di Baalbek11.


( ECCO UN PASSAGGIO MOLTO INTERESSANTE ! zio ot )


Ho posto il problema alla Baldwins Industrial Services, una delle principali industrie inglesi co-struttrici di gru. Ho chiesto loro se se la sentirebbero di spostare la Pietra del Sud, del peso di 1000 t, e di collocarla accanto al trilite.
Bob MacGrain, il direttore tecnico della Baldwins, mi ha spiegato che diverse gru mobili sarebbero attualmente in grado di sollevare e di collo....






6 Prof. Daniel Krencker, Missione Archeologica Tedesca, citato in Alouf, Histoty of
Baalbek, cit., p. 80.
7 Ivi, pp. 27-8.
* Ivi, p. 26.
9 N. Jidejian, Baalbek Heliopolis ''City ofthe Sun*\ Beirut, Dar El-Machreq, 1975, p.
7. E anche M. Alouf, History of Baalbek, cit., p. 26.
10 D. Urquhart, The Lebanon Diary, citato in M. Alouf. History of Baalbek, cit., p. 26.
11 G. Hancock, Fingerprints of thè Godsy Mandarin, 1995, Capitolo 39, p. 362. Vedi
anche Z. Sitchin, The Stairway to Heaven, cit., Capitolo IX, p. 179.


72 IL MISTERO DELLA GENESI DELLE ANTICHE CIVILTA’



..... care un masso di 1000 t su una struttura di supporto alta 6 m. La stessa Baldwins ha in uso una Gottwald AK91212,

http://www.mammoet.com/LinkClick.aspx?f ... uage=en-US

http://www.gottwald.com/gottwald/site/g ... talian.pdf



una gru capace di lavorare con pesi di 1200 t, mentre altre aziende sono in grado di sollevare oggetti di 2000 t. Sfortunatamente, queste gru non hanno la capacità di muoversi mentre sollevano pesi del genere. Quindi, come trasportare la Pietra del Sud fino all'acropoli?
La Baldwins suggerisce due possibilità. La prima consisterebbe nell'u
so di una gru capace di sollevare mille tonnellate munendola di cingoli.
Lo svantaggio di questo metodo consisterebbe nel bisogno di grandi
opere sul terreno per predisporre una via compatta e piatta che consenta
lo spostamento della gru. '
Un'alternativa alla gru potrebbe consistere in una serie di rimorchi idraulici modulari, uniti tra loro in modo da creare una massiccia piattaforma di carico mobile. Questi rimorchi sollevano e abbassano i loro carichi adoperando dei cilindri idraulici incorporati nelle sospensioni. L'iniziale operazione di sollevamento verrebbe ottenuta scavando una sezione sotto il masso, nella quale entrerebbe il mezzo di trasporto. La messa in loco definitiva nel muro, a un'altezza di 6 m, si otterrebbe impiegando una rampa in terra battuta.
Naturalmente, un piccolo problema c'è nella soluzione proposta dalla Baldwins. Nessuna di queste tecnologie tipiche del xx secolo era disponibile, per quanto ne sappiamo, quando Baalbek fu costruita.
Cosa succede allora se ritorniamo ai metodi non tecnologici? L'opinione comune è che le pietre megalitiche venivano spostate adoperando un sistema di rulli lignei. Ma gli esperimenti moderni hanno dimostrato che rulli del genere rimarrebbero schiacciati da pesi assai più leggeri di 800 t. Se anche un sistema del genere fosse attuabile, smuovere la Pietra del Sud avrebbe richiesto lo sforzo collettivo di 40.000 uomini13. Ed è rimasto assolutamente non dimostrato che un masso di 800.000 Kg possa essere spostato con metodi tanto primitivi.






Un altro aspetto debole della spiegazione solitamente offerta è questo: perché i costruttori avrebbero dovuto darsi tanto da fare con un peso del genere, quando sarebbe stato per loro assai più agevole dividere il monolite in diversi blocchi più piccoli? Secondo i miei amici tecnici era in ogni caso assai rischioso impiegare grandi blocchi nel trilite in quanto qualsia-si difetto in verticale della pietra avrebbe significato pericolosissime debolezze strutturali. Per contro, difetti del genere in blocchi più piccoli non avrebbero influenzato negativamente la costruzione complessiva.
Non ha quindi molto senso immaginare decina di migliaia di uomini che tentano di spostare e di sollevare tre massi di 800 t ciascuno. Come possiamo risolvere questo dilemma e cosa possiamo capire ....




12 La gru Gottwald AK912 impiega un sopporto di base quadrato di 10,7 m, un braccio
di 35 m, un montante di 43 ni. un contrappeso superiore di 118 t e un maxicontrappeso
di 4001.
13 Stima di Monsieur Caignart de Saulcy, citato in M. Alouf, History of Baalbek, cit., p.
101.


zio ot [img]/Public/data/Barionu/200842184257_bevo.gif[/img]


Ultima modifica di barionu il 03/04/2009, 17:04, modificato 1 volta in totale.


_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Difensore della logicaDifensore della logica

Non connesso


Messaggi: 4533
Iscritto il: 05/12/2008, 22:51
Località: Padova
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/04/2009, 01:18 
Piccola noticina.... il servizio su Baalbek nell'ultima puntata di "Voyager" ha dimostrato, per l'ennesima volta, l'inettitudine di Giacobbo, che ha trattato l'argomento con irritante superficialità.... di tutta la questione, si è saputo solo appunto che le pietre di Baalbek sono troppo grandi per essere state collocate lì persino con mezzi moderni... poi tutto è calato nel buio della cialtroneria. Nessuna ulteriore analisi, nessuna dettagliata descrizione del luogo e della sua storia, solo la vaga testimonianza di una donna che, senza la possibilità di alcuna verifica, afferma di avere trovato le tombe di alcuni giganti.... oltre a qualche fantasiosa dichiarazione dei soliti immaginifici Hancok e Sitchin che propongono le loro discutibilissime tesi....
Insomma, la solita fuffa giacobbina....
C'è da stupirsi che con simili trasmissioni certi argomenti rimarranno risibili agli occhi di molti?


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2523
Iscritto il: 03/12/2008, 21:10
Località: pordenone
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/04/2009, 18:21 
Cita:
Enkidu ha scritto:

Piccola noticina.... il servizio su Baalbek nell'ultima puntata di "Voyager" ha dimostrato, per l'ennesima volta, l'inettitudine di Giacobbo, che ha trattato l'argomento con irritante superficialità.... di tutta la questione, si è saputo solo appunto che le pietre di Baalbek sono troppo grandi per essere state collocate lì persino con mezzi moderni... poi tutto è calato nel buio della cialtroneria. Nessuna ulteriore analisi, nessuna dettagliata descrizione del luogo e della sua storia, solo la vaga testimonianza di una donna che, senza la possibilità di alcuna verifica, afferma di avere trovato le tombe di alcuni giganti.... oltre a qualche fantasiosa dichiarazione dei soliti immaginifici Hancok e Sitchin che propongono le loro discutibilissime tesi....
Insomma, la solita fuffa giacobbina....
C'è da stupirsi che con simili trasmissioni certi argomenti rimarranno risibili agli occhi di molti?
Inanzitutto, direi che se la trasmissione di Giacobbo ti sembra ridicola, perchè la continui a guardare.....!? E poi ricordo che non sono loro che devono trovare soluzioni, ma riportano semplicemebte notizie, che (continuo a ripetere) non vengono proposte da nessun'altra trasmissione in prima serata! [;)]



_________________
La storia è la menzogna comunemente accettata. (Voltaire)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 41005
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/04/2009, 15:57 
Cita:
Enkidu ha scritto:

C'è da stupirsi che con simili trasmissioni certi argomenti rimarranno risibili agli occhi di molti?



La trasmissione può anche essere discutibile, per carità....

ma un fatto rimane ben impresso:

".....per spostare i blocchi di pietra presenti a Baalbek,
è necessaria la forza trainante di 50 cingolati..... o di 50 autotreni....."


Quindi?
Come la mettiamo?

Quale variopinta e/o folkloristica spiegazione
si può dare a questo autentico mistero?

Qualcosa gli esperti del settore dovranno pur dirla.

E' inutile parlar male di chi testimonia (a modo suo)
la questione..... o di chi cerca di fare informazione
su questo tema.....

Le chiacchiere, per me, stanno a zero.



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2712
Iscritto il: 04/12/2008, 11:27
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/04/2009, 16:57 
Che ne dite di unire i topic? http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ ... hichpage=7


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2523
Iscritto il: 03/12/2008, 21:10
Località: pordenone
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/04/2009, 21:35 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Cita:
Enkidu ha scritto:

C'è da stupirsi che con simili trasmissioni certi argomenti rimarranno risibili agli occhi di molti?



La trasmissione può anche essere discutibile, per carità....

ma un fatto rimane ben impresso:

".....per spostare i blocchi di pietra presenti a Baalbek,
è necessaria la forza trainante di 50 cingolati..... o di 50 autotreni....."


Quindi?
Come la mettiamo?

Quale variopinta e/o folkloristica spiegazione
si può dare a questo autentico mistero?

Qualcosa gli esperti del settore dovranno pur dirla.

E' inutile parlar male di chi testimonia (a modo suo)
la questione..... o di chi cerca di fare informazione
su questo tema.....

Le chiacchiere, per me, stanno a zero.

QUOTO!



_________________
La storia è la menzogna comunemente accettata. (Voltaire)
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Premio impegno per il forum!Premio impegno per il forum!

Non connesso


Messaggi: 2241
Iscritto il: 01/02/2009, 13:35
Località: Cagliari
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/09/2009, 15:36 
chissà quale tecnologia hanno usato, sia per trasportarli che per erigerli



_________________
Immagine
UFO & ABDUCTIONS

Le atrocità in nome (e della) chiesa
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 332
Iscritto il: 23/09/2009, 10:45
Località: Castelletto d'Orba
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/09/2009, 15:50 
Veramente uno dei più grandi ed interessanti misteri della storia e secondo me tutto fa pensare che sia collegabile alla genesi delle piramidi e alla fatidica data del 10400 a.c.



_________________
La scienza non è una Dea ma uno strumento al servizio dell'uomo! (C. G. Jung)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12887
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/09/2009, 18:11 
Se non ho visto male i gradini sono a misura di Uomo normale.
foto-43 e 44


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1903
Iscritto il: 07/12/2008, 22:09
Località: Firenze
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/09/2009, 19:30 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Cita:
Enkidu ha scritto:

C'è da stupirsi che con simili trasmissioni certi argomenti rimarranno risibili agli occhi di molti?



La trasmissione può anche essere discutibile, per carità....

ma un fatto rimane ben impresso:

".....per spostare i blocchi di pietra presenti a Baalbek,
è necessaria la forza trainante di 50 cingolati..... o di 50 autotreni....."


Quindi?
Come la mettiamo?

Quale variopinta e/o folkloristica spiegazione
si può dare a questo autentico mistero?

Qualcosa gli esperti del settore dovranno pur dirla.

E' inutile parlar male di chi testimonia (a modo suo)
la questione..... o di chi cerca di fare informazione
su questo tema.....

Le chiacchiere, per me, stanno a zero.


Tutto risolto! [;)]
[img]

Immagine:
Immagine
44,98 KB[/img]



_________________
"Imagine all the people
Living life in peace... "
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 400
Iscritto il: 17/12/2008, 22:04
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/09/2009, 19:44 
Cita:
Se non ho visto male i gradini sono a misura di Uomo normale.
foto-43 e 44

A parte il fatto che quei scalini fanno parte del tempio che hanno costruito i
romani utilizzando la base preesistente, ma il fatto che da noi non sono di
uso comune tecnologie tipo antigravità o viaggi nel tempo questo non
significa che altri popoli non conoscano e fanno uso quoditiano di tali
tecnologie e pertando quei massi potrebbero esserci andati da soli manovrati
da un semplice telecondo al posto dove li vediamo ancora adesso dopo
tanti secoli ed è probabile che l'ultimo è rimasto nella cava magari perchè
semplicemente gli si era scaricata la batteria del telecomando.
leo48



_________________
-Ogni problema ha sempre almeno due soluzioni basta trovarle
-La forza dei forti è saper traversar le traversìe con occhio sereno
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 37 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 30/10/2020, 15:24
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org