Passa allo versione desktop
Avvistamenti dell'aeronautica militare, considerati "ufficiali" & Esperienze personali su IR. Segnalate il Vostro avvistamento su UfoPlanet
Rispondi al messaggio

Re: Intanto in Antartide...

26/10/2018, 16:43

c'è l'errata convinzione che angoli retti e forme geometriche regolari siano prerogativa dell'azione umana o comunque "artificiale" sempre e comunque ma è una scemenza a cui è facile appellarsi quando si vuole speculare e fare sensazionalismo.

Secondo questo principio dovremmo p nsare che gli alveari siano stati fatti dagli alieni o dagli apicoltori? O dagli gnomi? I cristalli? Idem? Le.migpiaia di formaziono rocciose presenti ovunque?

bisogna sempre contestualizzare. È blocco di ghiaccio rettangolare, in superficie, i 9/10 sono sommerso, sarebbe stato stupefacente se si fosse trattato di un perfetto CUBO, allora beh la curiosità sarebbe stata giustificata

Re: Intanto in Antartide...

27/10/2018, 00:11

TheApologist ha scritto:Fenomeno naturale? Potrebbe anche essere, ma visto così sembra proprio tagliato con un laser!
[:296]


Vero ? Anche a me, Apologist... che ci sia una "mano" dietro. Non per forza non-umana, ovviamente.

Per questo chiedevo se si conosce la spiegazione scientifica, come si formano questi "tagli", se se ne vedono molti altri in natura... perché nella mia fantasia ( sfrenata [:I] ) mi è venuto da pensare ad una "sezione" fatta apposta, magari al suo interno, in profondità, potrebbe esserci qualcosa... Come studiarlo in tranquillità ? Si "normalizza" il tutto dicendo che è naturale, come giustamente ha fatto notare @Mauro... [;)] come è capitato altre volte...
Ma probabilmente in questo caso sono troppo fantasiosa io. [:)]
Grazie a tutti per le risposte e chiedo scusa a Nokkiero per la divagazione nel suo topic.

Re: Intanto in Antartide...

27/10/2018, 00:16

mauro ha scritto:cara argla,

Scusate la mia ingenuità, ma come fanno a sostenere per certo che è un fenomeno naturale ?

deve rientrare tutto "nella norma" come è sempre stato [;)]

Il 13 settembre 1768 a Maine, villaggio della Francia, diversi abitanti udirono un rombo e videro un oggetto cadere su un prato; raggiuntolo si accorsero di quanto calore emanasse, tanto da non potere essere toccato. Una volta che si fu raffreddato da tale oggetto venne staccato un pezzo e venne inviato all’Accademia delle Scienze di Parigi per un’analisi.

Tale analisi fu effettuata niente di meno che dal luminare Lavoisier (uno dei fondatori della chimica moderna) il quale dopo averlo frantumato e dopo avere fatto alcuni test ebbe la presunzione di affermare di avere dimostrato che l’oggetto non provenisse dal cielo, ma che si trattava di una normalissima pietra probabilmente colpita da un fulmine. Nel suo resoconto all’Accademia disse le testuali parole: “Nel cielo non ci sono pietre. Perciò le pietre non possono cadere dal cielo”.



ciao
mauro


Eh Mauro, interessante considerazione... [;)] ti ho risposto parlando con Apologist.

Re: Intanto in Antartide...

27/10/2018, 00:19

ArTisAll ha scritto:
Immagine

Immagine



Affascinanti Art... [:)] sembrano "stampati" dall' alto...

Re: Intanto in Antartide...

27/10/2018, 00:54

argla ha scritto:Affascinanti Art... [:)] sembrano "stampati" dall' alto...



Si, molto belle quelle formazioni di Basalto. [:)]

Re: Intanto in Antartide...

27/10/2018, 17:01

qui ci sono le immagini del clip originale fatto dai ricercatori Nasa che lo hanno ripreso...

http://www.adnkronos.com/2018/10/25/ice ... 68XYO.html


iceberg_2.jpg_619059718.jpg
questa una foto di qualche giorno fa...



e questo è come apparirebbe "un cubo Borg" occultato...sott'acqua... [:D]

Immagine


[:295]

Re: Intanto in Antartide...

27/10/2018, 19:25

Secondo questo principio dovremmo p nsare che gli alveari siano stati fatti dagli alieni o dagli apicoltori?

naturalmente no [;)] ma "sappiamo" chi le ha fatte, così come le tele di ragno, o i cerchi dei pesci, postati in un altro topic, non si tratta di coinvolgere subito gli alieni, ma di capire ,se potrebbe essere stato fatto da qualcuno, anche umani, cosi come gli artefatti postati d ARTISALL (che conoscevo) che sono ritenuti naturali,
ma sono stati studiati abbastanza?
Per contro, come ebbi modo di esporre in un altro post anche l'Italia potrebbe essere giudicata "artificiale"
visto che ha forma nota di stivale, ma ben sappiamo che non lo è...ma,ma ,secondo le ultime teorie che
saremmo in una Matrix.... [8D] [:D]
ciao
mauro

Re: Intanto in Antartide...

28/10/2018, 00:24

E questo da chi è stato fatto? [:D]

Immagine

Generalmente in tanti non ritengono la natura capace di creare strutture "intelligenti", perchè noi ci riteniamo gli unici degni di essere definiti tali. Ma noi siamo stati creati proprio dalla natura... O se preferite chiamarla/o con un altro nome... (faccio il liberal per non urtare la sensibilità degli atei [:246] )

Re: Intanto in Antartide...

28/10/2018, 11:01

caro TheApologist,

allora tutto, gli atomi le cellule, gli animali l'uomo,l'universo.... come ho detto prima ,... una Matrix....o cos'altro?

ma siamo ot!
ciao
mauro

Re: Intanto in Antartide...

09/11/2018, 08:33

https://www.ilmessaggero.it/mondo/antartide_continente_perduto_sotto_ghiacci-4094230.html

e mo come la mettiamo??

Re: Intanto in Antartide...

09/11/2018, 13:21

Veramente è cosa nota che l'Antartide sia un continente a tutti gli effetti formato da tre "pezzi" separati e ricoperti di ghiaccio. Non capisco il sensazionalismo della notizia.

Re: Intanto in Antartide...

22/11/2018, 15:33


Trovata fonte di calore sotto l’Antartide orientale


Un team internazionale di scienziati ha scoperto che una fonte di energia geotermica sotto i ghiacci dell'Antartide orientale, che potrebbe contribuire alla fusione della calotta glaciale. La fonte di produzione del calore rimane sconosciuta, riporta la pubblicazione Science Alert.

I risultati del rilevamento radar, che ha permesso di rivelare i processi sotto uno spesso strato di ghiaccio di tre chilometri, mostrano che il ghiaccio nella regione si scioglie dal basso verso l'alto, e l'acqua di fusione scorre nei laghi sub glaciali. Il processo di fusione potrebbe continuare per migliaia o milioni di anni e da solo non influisce sulla scomparsa della copertura di ghiaccio. Tuttavia, in futuro questo processo potrebbe rendere la regione più sensibile agli effetti del riscaldamento globale.

Secondo gli esperti, le fonti più probabili di calore sono delle rocce radioattive e l'acqua calda, che eruttano dalle profondità della crosta terrestre. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare la causa esatta del fenomeno.

Il 18 ottobre, è stato riferito che la NASA ha mostrato che la maggior della copertura glaciale artica creatasi in molti anni è scomparsa ed è stata sostituita da ghiaccio sottile che si scioglie durante i mesi più caldi. Secondo i calcoli, dal 1958 lo spessore della copertura di ghiaccio è diminuito di tre volte e l'area del ghiaccio antico è diminuita di due milioni di chilometri quadrati.




https://it.sputniknews.com/mondo/201811 ... orientale/

Re: Intanto in Antartide...

23/11/2018, 00:12

TheApologist ha scritto:E questo da chi è stato fatto? [:D]

Immagine

Generalmente in tanti non ritengono la natura capace di creare strutture "intelligenti", perchè noi ci riteniamo gli unici degni di essere definiti tali. Ma noi siamo stati creati proprio dalla natura... O se preferite chiamarla/o con un altro nome... (faccio il liberal per non urtare la sensibilità degli atei [:246] )


Tu di dio sai quello che ti hanno addomesticato a pensare.
L'esistente è il frutto dell'equilibrio delle forze pertanto all'interno di ciò che a livello macroscopico è
irregolare ed asimmetrico si nasconde nell'intimo la simmetria.

Veramente povero di spirito è colui che ha bisogno di inventarsi un dio.
Rispondi al messaggio