Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 153 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo
Autore Messaggio

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 828
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 13/12/2021, 19:29 
ORSOGRIGIO ha scritto:
Jung dopo la rottura con Freud
Quanto pane o quanto riso hanno prodotto queste due signore/i???g
?????????????????????????? [:291] [:291] [:291] [:291] [:291] [:291] [:291] [:291] [:291]

Non di solo "pane" vive l'uomo, disse qualcuno



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 828
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 18/12/2021, 16:27 
Robert A. Johnson, psicoterapeuta, di fede junghiana,
delinea 4 fasi per immergersi nel mondo dell'inconscio,
ribadisce che non è un gioco o passatempo ma una
"tecnica", immaginazione attiva, da attuare molto seriamente,
perché non sempre i "daimon" sono "buoni" e dispensatori
di verità, a volte possono personificare il "male" e in
una "coscienza debole" sono in grado di combinare grossi guai.
Cita:
Lo scopo dell'immaginazione attiva è di percepire e registrare onestamente tutto
ciò che emana il tuo inconscio. Non stai scrivendo un'opera di fantasia che altre persone leggeranno,
riguarda solo te e il tuo inconscio, quindi lascia che queste immagini siano
slegate, incoerenti, imbarazzanti, belle o incorreggibili,
allora il risultato della tua esperienza sarà più onesto e più fedele alla realtà.

Prima fase
Cita:
Svuotamento dell'Io, è necessario "ripulire" la coscienza da tutti i pensieri,
immagini e sentimenti generati da condizioni esterne,
scegliete un luogo consono, dove nessuno possa interferire o distrarre,
assumete una posizione comoda e cercate di liberarvi dalle attività
di pensiero razionale, in questo modo "sensazioni e pensieri" che si trovano in uno stato inconscio e indifferenziato
hanno l'opportunità di prendere forma in immagini di personificazione.

Seconda fase
Cita:
Invito dell'inconscio. Consiste nell'espandere le figure dell'inconscio nella sfera dell'Io,
è sufficiente permettere all'immagine di "galleggiare" nella coscienza ed entrare in dialogo con essa,
puoi chiedere cosa sono, da dove vengono, cosa vogliono, ecc.

Terza fase
Cita:
Attuazione dei valori etici. La coscienza sta cercando di concludere un accordo con i complessi
assumendo determinati obblighi, è importante raggiungere un accordo
in cui i valori di base e il carattere dell'individuo rimangono incrollabili.
La coscienza è pronta ad entrare in dialogo con influenze archetipiche,
ma non permette loro di prendere il controllo sulla psiche e sul comportamento dell'individuo.

Quarta fase
Cita:
Rituale. Dialoghi regolari con la "psiche inconscia" rivelano e attualizzano nuove
possibilità e capacità dell'individuo. L'energia psichica precedentemente vincolata da complessi viene
sbloccata e può essere utilizzata ai fini della crescita e dello sviluppo.
L'interazione tra coscienza e inconscio, consente al Sé come centro essenziale
dell'individualità di coordinare vari aspetti del processo di individuazione,
contribuendo a un senso di maturità e forza interiore. Robert A. Johnson



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Non connesso


Messaggi: 5459
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 24/12/2021, 23:29 
Alla "faccia" di tutte le "GIUSTE ed INTELLIGENTI" altre religioni del mondo, io alla mia tenera età di 74 anni, sono ancora incantato dal Natale cristiano.
BUON NATALE A TUTTI.



_________________
):•
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2086
Iscritto il: 27/08/2018, 05:22
Località: Civitanova Marche
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 25/12/2021, 05:38 
ORSOGRIGIO ha scritto:
Alla "faccia" di tutte le "GIUSTE ed INTELLIGENTI" altre religioni del mondo, io alla mia tenera età di 74 anni, sono ancora incantato dal Natale cristiano.
BUON NATALE A TUTTI.

approfitto di questo OT aperto da Orso e della pazienza di Rew per fare a tutti nel forum gli AUGURI di buon Natale e buone feste...di qualsiasi religione e credo essi siano... [:)]

[:295]



_________________
"...la vita è uno stato mentale..." tratto da "Oltre il giardino" di Hal Ashby
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2182
Iscritto il: 21/01/2017, 09:30
Località: Roma (Italia), Quito (Ecuador) e presto a Maiorca.
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 25/12/2021, 11:25 
magari almeno in questo forum dovremmo aprire gli occhi (come stiamo facendo nel topic Coronavirus) e toglierci antiche e retrograde credenze, dalla scoperta dell'america da parte di Colombo, ai neri Olmechi, alle piramidi, ecc ecc e augurarci Buon Natale a Marzo, e non il 25 dicembre data simbolica inventata dai cristiani per nascondere ed eliminare le feste orgiatiche sessuali dei romani mandrilloni dell'epoca.
Gesù venuto sulla terra il 21 marzo, segno dei pesci tifoso romanista [:300]



_________________
https://oannes.myblog.it
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2747
Iscritto il: 09/07/2012, 10:56
Località: Arcadia
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 25/12/2021, 13:32 
In Sintesi:

La Vera Storia di Natale


Guarda su youtube.com



_________________
" La Giustizia del Padre
è lenta ed Inesorabile. "
Eugenio Siragusa
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Non connesso


Messaggi: 5459
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 25/12/2021, 18:40 
Mi "scuso" con chi detiene la verità. come Andrea Corazza.....
Ma io mi attengo alla sostanza... da povero ignorante. [:301] [:301] [:301] [:301] [:301]



_________________
):•
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2086
Iscritto il: 27/08/2018, 05:22
Località: Civitanova Marche
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 25/12/2021, 19:11 
ORSOGRIGIO ha scritto:
sostanza

https://it.wikipedia.org/wiki/Sol_Invictus

ultima nota a destra, n.33, DOPO aver TUTTI letto [u]con dedizione natalizia[/u] il papier...e poi TUTTI una BELLA fetta di panettun! che passa "la paura", sia ai grandi che ai piccini... [:D] [:305]

Immagine

così anche zio Ot è contento [;)]

[:295]

(edit agg. foto)


Ultima modifica di FABIOSKY63 il 25/12/2021, 19:16, modificato 1 volta in totale.


_________________
"...la vita è uno stato mentale..." tratto da "Oltre il giardino" di Hal Ashby
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Non connesso


Messaggi: 5459
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 25/12/2021, 19:14 
NO COMMENT. [:301] [:301] [:301] [:301]
È il massimo che un povero utente di scarso QI, può "osare".
Ubi maior, minor cessat! [:301] [:301] [:301] [:301] [:301]



_________________
):•
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 828
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 30/12/2021, 11:14 
Cita:
Chiunque sia convinto che l'inconscio non abbia vita propria
non dovrebbe nemmeno tentare questo metodo, immaginazione attiva,
e durante questo processo, se immagini di persone viventi
vengono visualizzate bisogna fermarsi e interrogarsi con molta attenzione sul perché.
Barbara Hannah

La parte finale del lavoro con l'inconscio, immaginazione attiva, consiste nell'esecuzione del rituale
Cita:
Una persona deve consolidare le sue intuizioni in azioni pratiche, rendere fisico il "mentale". Il rituale è il legame
tra i processi della realtà psichica e il lato movimentato della vita dell'individuo. Jung

Jung con l'immaginazione attiva mira a far "conoscere" i vari "Io" del mondo inconscio.


Robert A. Johnson consiglia come effettuare la quarta fase:
Cita:
Se durante la quarta fase decidi di incarnare la tua immaginazione, ciò non significa che devi tradurre la tua
fantasia in realtà nel senso letterale del termine. In effetti, devi isolare l'essenza della fantasia ,
un significato, un messaggio o un principio di base , e incarnare quell'essenza eseguendo un rituale fisico
o integrandola nella tua vita quotidiana. Se non capisci la differenza tra "presentazione" e "incarnazione",
potresti essere nei guai. Non dovresti percepire la quarta fase dell'immaginazione attiva come un permesso
per realizzare le tue fantasie nella loro forma grossolana, letteralmente intesa.
Questa fase è necessaria, ma va usata correttamente,
perché altrimenti può fare più male che bene. A questo punto
ci sarà richiesta tutta la nostra intelligenza e tutto il nostro buon senso.
Dobbiamo fare qualcosa di reale, ma non dobbiamo "mettere in scena",
proiettare la nostra immaginazione su persone esterne,
pretendere qualcosa da loro o essere scortesi con loro. Robert A. Johnson

Ecco perché questa tecnica deve essere "seguita" da un operatore esterno competente,
e mai improvvisata. Marie Louise von Franz, "discepola" di Jung a riguardo dice:
https://www.massimilianocau.it/wp-content/uploads/2018/11/immaginazione-attiva-von-franz.pdf



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 828
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 16/01/2022, 15:31 
Nella teoria junghiana come viene trattato il più grande mistero, c'è vita dopo la morte?
O tutto si conclude con l'esperienza terrena?
Cita:
L'inconscio chiaramente “crede” nella vita dopo la morte
Supponendo che la vita continui “là”, non possiamo immaginare nessun'altra forma di esistenza,
se non quella psichica, poiché l'anima non ha bisogno né di spazio né di tempo. Le immagini interiori
da essa generate diventano poi materiale per speculazioni mitologiche sull'altro mondo.
L'anima dovrebbe essere intesa come qualcosa che appartiene all'altro mondo,
o "la terra dei morti". L'inconscio e la "terra dei morti" sono sinonimi. Jung


A volte i "sogni" possono raffigurare simbolicamente la fine della vita corporea?
Cita:
La teoria secondo cui i sogni riflettono solo i desideri inconsci non è coerente con l'esperienza generale,
al contrario, come ha dimostrato Jung, è probabile che i sogni rappresentino un evento
psichico completamente oggettivo, non condizionato dai desideri dell'Io.
Tutti i sogni delle persone che affrontano la morte indicano che l'inconscio
stia preparando la coscienza non per una fine chiara, ma per una profonda trasformazione,
una sorta di continuazione del processo vitale, che, tuttavia,
è inimmaginabile per coscienza ordinaria. Marie Louise von Franz

I "morti" possono comunicare con i "vivi"
Cita:
L'unica cosa che si può dire con certezza
è che gli eventi parapsicologici seguono certi schemi archetipi che possono essere interpretati
psicologicamente. Tuttavia, non posso affermare se i morti rispondano effettivamente
nelle sedute spiritiche, o se si tratti dei complessi dei partecipanti
o dell'inconscio collettivo attivato. Marie Louise von Franz

Si dice che prima della morte tutta la vita ci "passi davanti"?
Cita:
L'esperienza della morte a volte ha aspetti paradossali, in molti casi, a causa dell' indebolimento
della coscienza, tutto il materiale represso irrompe in essa.
Ad esempio, Hans Christian Andersen, che rimase vergine per tutta la vita,
pronunciò parole così oscene e sessualmente cariche prima della sua morte
che i presenti corsero fuori dalla stanza "scandalizzati".
Inoltre, a volte il morente insulta i parenti lanciando loro maledizioni.
Alcuni muoiono in uno stato di lotta interiore, mentre altri muoiono con un senso di pace interiore,
a mio avviso, queste reazioni alla morte imminente rappresentano due facce dello stesso processo,
alcune persone sono ancora nell'agonia della lotta degli opposti, mentre altre anticipano il risultato di questa lotta
cioè pacificazione e l'unificazione dei poli. Marie Louise von Franz



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 828
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 23/01/2022, 20:41 
Che ruolo hanno i "sogni" nella totalità della vita ?
Cita:
Poiché i sogni notturni mostrano una varietà di scene e immagini, è difficile senza essere un attento osservatore, notare qualsiasi
ordine in essi. Ma se ripercorri i tuoi sogni per diversi anni, studiandone il contenuto in sequenza, diventerà chiaro che alcune
immagini emergono, scompaiono e si ripetono ancora.
Marie-Louise von Franz

In un bambino che influenza hanno i sogni?
Cita:
Gli anni della giovinezza sono caratterizzati da uno stato di graduale risveglio, durante il quale l'individuo
inizia progressivamente a comprendere il mondo e se stesso. L'infanzia è un periodo di grande tensione emotiva,
e i primi sogni di un bambino spesso rivelano in forma simbolica la struttura di base della psiche , mostrando
come in seguito influenzerà il destino di una determinata persona .
Marie-Louise von Franz

L'Ego quando si manifesta?
Cita:
Quando un bambino raggiunge l'età scolare, il suo ego inizia a prendere forma, inizia la fase di adattamento al mondo esterno.
Questa fase è solitamente accompagnata da una serie di esperienze dolorose, alcuni bambini incominciano a
sentirsi diversi dagli altri, e questa sensazione di essere diversi e unici provoca un senso di tristezza,
che spiega in parte la percezione di solitudine in molti adolescenti. L'imperfezione del mondo, il suo male,
che l'adolescente affronta sia dentro di sé che fuori, diventa cosciente, è costretto a fare fronte
a impulsi interni persistenti, ma ancora inconsci, nonché ai problemi del mondo esterno
Marie-Louise von Franz

Percorso di Individuazione
Cita:
Il vero processo di individuazione - interazione cosciente con il proprio centro interiore, Sé -
di solito inizia con una sensazione di "dolore mentale", accompagnato da sofferenza. Questa spinta iniziale è
come una sorta di "chiamata", anche se spesso non ce ne rendiamo conto
L'ego, al contrario, lo percepisce come un ostacolo alla sua volontà o desiderio, di solito proiettando la fonte dell'ostacolo
su qualche oggetto estraneo, Dio, difficoltà finanziarie, capo, coniuge o qualsiasi altra cosa possa essere il capro espiatorio
Esteriormente tutto sembra a posto, ma in realtà una persona è preda da una "noia mortale", devastante
e priva di significato in tutto ciò che la circonda.
Naturalmente, senza capacità di introspezione, si è condannati a vivere in un mondo creato dalla proiezione e
non c'è da stupirsi, a trovare la propria fantasia, e le peggiori paure, riflesse. Ciò che non
abbiamo posseduto dentro sarà proiettato all'esterno. Marie-Louise von Franz

Che rimedio in questa situazione?
Cita:
Sta cercando qualcosa che non riesce a trovare , di cui non sa nulla. In questi momenti , i "buoni"consigli
che invitano a cercare di: essere più responsabili, prendersi un giorno libero,
non affaticarsi sul lavoro (o lavorare di più), avere più o meno contatti con le persone, o inventarsi
un hobby sono completamente inutili. Nessuno di questi suggerimenti aiuterà
Sembra che ci sia solo un modo efficace, incontrare faccia a faccia l'oscurità che si avvicina,
senza pregiudizi e in modo completamente sincero, e cercare di capire qual è il suo scopo nascosto e cosa vuole da te.

Marie-Louise von Franz

Anima in un uomo, e Animus in una donna
Cita:
L'anima come "donna dentro" determina gli aspetti emotivi della personalità maschile, controlla la vita dei
suoi sentimenti ed è responsabile delle catastrofi causate affettivamente: innamoramenti inappropriati,
attaccamenti distruttivi, fallimenti nel matrimonio e nella vita intima. L'animus di una donna gravita verso la sfera
della ragione e della credenza, forma opinioni, partecipa alle decisioni importanti e in una certa misura struttura
il suo intero percorso di vita. L'influenza dell'Animus si riflette nella sfera dei valori e degli ideali, negli
atteggiamenti associati all'educazione dei bambini. Marie-Louise von Franz



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 828
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 29/01/2022, 20:49 
Quanto sopra e quanto segue sono domande che avrei voluto porre direttamente a Jung,
ahimè "viviamo" due linee temporali diverse, ma cercando ho trovato....

Che intendi per fede?
Cita:
La fede include il sacrificium intellectus per quanto possibile (a patto che ci sia qualcosa da sacrificare),
ma non sacrifica mai i sentimenti. È così che i credenti rimangono bambini invece di diventare come bambini:
non guadagnano la vita perché non l'hanno persa.

Il modo di pensare del credente dimostra quanto sia grande la paura di dover rinunciare alla sicurezza dell'infanzia e precipitarsi
in un mondo alieno e sconosciuto - un mondo controllato da forze che non si preoccupano dell'umanità
Nella sua forma più essenziale, l'umanità è psicologicamente ancora nella sua infanzia, in una fase che non può essere saltata.
Quasi tutti hanno bisogno di autorità, guida e legge., il superamento della legge che Paolo predicava spetta solo a coloro che
hanno imparato a mettere l'anima al posto della coscienza, e pochissimi ne sono capaci. "Molti sono chiamati, ma pochi saranno eletti." Jung

Si può provare l'esistenza di "Dio"?
Cita:
Quando qualcuno si sente felice, non ha bisogno di argomenti e confutazioni per i suoi sentimenti,
quindi è così stupido provare l'esistenza di Dio o cercare di confutarla, Dio è un'esperienza.
I teologi "tirano per la giacca Dio" e gli prescrivono ciò che dovrebbe essere secondo
i loro standard. Dio è principalmente la nostra idea che abbiamo di lui.
L'idea di un essere divino super potente, consciamente o inconsciamente, è onnipresente perché è un archetipo,
che è la premessa mentale delle credenze religiose, determina l'antropomorfismo delle immagini di Dio.
Sia la postulazione metafisica di un Dio che la convinzione che possa essere inventato sono presuntuosi, perché è certo che gli
Dei sono la personificazione dei poteri psichici, che non hanno quasi nulla a che fare con la mente cosciente,
appartengono all'inconscio. Tutto ciò che arriva fino a noi da questo regno oscuro, e sembra provenire dall'esterno,
lo percepiamo fiduciosi come una realtà. Jung

Credi in Dio?
Cita:
Non ho bisogno di credere in Dio; Lo so
Il che non significa conosco un certo Dio (Zeus, Jahwe, Allah, il Dio trinitario, ecc.)
ma so che mi trovo ovviamente di fronte a un fattore sconosciuto in sé, che chiamo "Dio" in consensu omnium.
Solo attraverso la psiche possiamo stabilire che Dio agisce su di noi, ma non siamo in grado di distinguere
se queste azioni provengano da Dio o dall'inconscio. Non possiamo dire se Dio e l'inconscio siano due entità
diverse. Entrambi sono concetti limite per i contenuti trascendentali. Ma empiricamente si può stabilire,
con un grado sufficiente di probabilità, che vi sia nell'inconscio un archetipo di totalità. In senso stretto,
l'immagine di Dio non coincide con l'inconscio in quanto tale, ma con questo suo contenuto speciale, cioè l'archetipo del Sé
Jung

Cristo e il "SE"
Cita:
Cristo ci viene proposto come Logos, Figlio del Padre, Re della gloria, Giudice del mondo, Redentore e Salvatore,
è lui stesso Dio, una specie di integrità onnicomprensiva. Tali affermazioni mitologiche descrivono un archetipo,
espresso più o meno nello stesso simbolismo. Il contenuto di tali formazioni simboliche è la rappresentazione
di tutto ciò che trascende, l'essere onnicomprensivo, completo e perfetto.
Questa rappresentazione archetipica riflette l'immagine inconscia dell'integrità dell'individuo, il SE.
Il Sé, è assolutamente irrappresentabile per la coscienza, perché ad essa appartiene anche la psiche inconscia,
empiricamente, l'uomo non può mai distinguere tra il simbolo del Sé e l'immagine di Dio. Jung

Gesù muore e nasce il cristianesimo
Cita:
Già nelle prime fasi del cristianesimo, la persona reale, Gesù, è scomparsa, nascosta dietro le emozioni e le proiezioni
del suo ambiente. È completamente oscurato o sostituito da concetti e idee metafisiche,
il salvatore cosmico, il Dio-uomo mediatore. Viene assimilato dalle "prontezze" psichiche che lo circondano ,
i sistemi religiosi , e si trasforma così in un'espressione archetipica. Cristo divenne la figura collettiva a
cui aspirava l'inconscio dei suoi contemporanei. Se la sua figura fosse solo umana e storicamente corretta,
porterebbe alle persone poca luce come, ad esempio, le figure di Pitagora, Socrate e altri personaggi storici reali.Jung



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 828
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 06/02/2022, 16:32 
Conoscere se stessi
Cita:
La maggior parte delle persone confonde la "conoscenza di sé" con la conoscenza della propria personalità ,ego cosciente,
qualsiasi persona che abbia "coscienza dell'ego" non ha dubbi di conoscere se stessa,
ma l'io conosce solo il suo contenuto,e non conosce l'inconscio e il suo contenuto
Le persone definiscono la loro conoscenza di sé paragonando la conoscenza
della persona media nel loro ambiente sociale ,non in base a fatti psichici reali,
che sono per la maggior parte nascosti.
Ciò significa che quella che di solito viene chiamata "conoscenza di sé" è in realtà
una conoscenza molto limitata, dipende da fattori sociali,
da ciò che accade nella psiche umana.
Poiché la conoscenza di sé è una questione di conoscenza di fatti concreti, la "teoria" non può certo aiutare.
Jung

Cristo e Satana
Cita:
Cristo non è macchiato dal peccato, ma proprio all'inizio incontra Satana, il Nemico,
che rappresenta il polo opposto di grande tensione.
Satana è "misterium iniquitatis",il mistero dell'iniquità, che accompagna il "sol institiae",
così inseparabilmente come un'ombra accompagna la luce in tutti i suoi sentieri,
l'incontro con Satana non è stato solo un "caso": lui è un anello necessario della catena.
Se qualcuno si identifica con l'immagine di Cristo, deve incontrare il suo opposto, cioè l'Anticristo,
la regola psicologica dice che se la "situazione interna" non viene realizzata, si trasforma in
eventi esterni come il destino. Se l'individuo rimane indivisibile,
ma non è consapevole del proprio opposto che si annida dentro di lui,
prima o poi il pendolo oscillerà nell'altra direzione. Jung



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 828
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio: Re: RELIGIONI NEL MONDO
MessaggioInviato: 19/02/2022, 17:38 
Il SÈ di Yahweh
Cita:
In Yahweh "vediamo" non solo il primitivo Sé bipolare, ma anche
il processo della sua trasformazione(umanizzazione) , esposto nelle
trame del rapporto di Yahweh con il popolo di Israele.
All'inizio, Yahweh si comporta come un tiranno,
mostra ferocia nei confronti delle persone,
li tortura sadicamente e richiede continuamente sacrifici sanguinosi che attenuano la sua rabbia
Eppure questo terribile Dio mortale poteva anche essere
amorevole, sebbene le manifestazioni del suo amore avessero i tratti della primitività
Tutti questi conflitti (apparentemente) derivano dal "desiderio" del Sé di incarnarsi nell'uomo! Sembra, che Yahweh
non possa "accedere" all'aspetto amorevole del suo essere finché non vede le conseguenze della sua distruttività. Jung

Relazione SÈ, madre, neonato e trauma
Cita:
La normale relazione nella diade madre/bambino è una "duplice unità",
e il primo anno di vita di un bambino è come una "fase embrionale post-natale",
in cui la madre effettua il contenimento psicologico del bambino,
che si trova in uno stato di totale fusione mistica con essa, e
ancora non esiste come persona separata.
La localizzazione del Sé, si estende in due aree: il corpo del bambino e la [psiche] della madre,
man mano che il contatto con la realtà si intensifica, la parte del Sé che è nella
madre “migra” nel bambino, completando in parte lo stato di "fusione mistica".
Allo stesso tempo, l'asse "Io-Sé" si stabilizza come un fattore interno
di polarizzazione della psiche del bambino, che assicura il normale sviluppo dell'Io.
Un bambino privato delle cure e protezione materna
genera uno stato di assoluta insicurezza in cui si verifica
il blocco o la dissociazione della coscienza.
Il bambino non ha "ricordi" di questi stati di insicurezza, ma in seguito, in determinate circostanze,
questi stati possono essere riattivati, intensificando il disagio reale e riempiendo
l'Io con l'ansia disorganizzante dovuta al trauma precoce. Erich Neumann

Metaforicamente, potremmo azzardare che il Demiurgo, alias Yahweh Yaldabaoth,
fu vittima dell'abbandono materno, da parte di Sophia,
La "fusione mistica" come presentata da Erich Neumann,
non avvenne, in parte potrebbe spiegare le
"contraddizioni" di quel Dio



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 153 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 16/05/2022, 07:37
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org