Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 334 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 19, 20, 21, 22, 23
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6382
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 14/06/2022, 01:15 
Auto elettrica – salvezza degli umani o un distruttore ambientale?


Dopo aver letto l’articolo di Bengt Karlsson su uBO Stories, ora capisco perfettamente quali danni irreparabili causa la produzione di batterie per auto elettriche sia alla natura che alle persone e soprattutto ai bambini.

“Una batteria per auto elettrica pesa circa 500 kg, il volume è grande come una valigia. Contiene 12 kg di litio, 30 kg di nichel, 20 kg di manganese, 15 kg di cobalto, 100 kg di rame, 200 kg di alluminio (la produzione è estremamente chiusa elettricamente), acciaio e plastica. Ci sono 6.831 cellule di litio all’interno.

Dovrebbe essere preoccupante che tutti questi componenti tossici provengano dall’estrazione. Per fare una batteria per auto bisogna processare 10 tonnellate di sale per produrre litio, 15 tonnellate di minerale per il cobalto, 2 tonnellate di minerale al nichel e 12 tonnellate di minerale rame. In totale, 200 tonnellate di terreno vengono scavate per una singola batteria.

Le malattie e il lavoro minorile sono dietro il 68% del cobalto mondiale, e una parte significativa di una batteria proviene dal Congo. Le loro miniere non hanno alcun controllo dell’inquinamento ed assumono bambini che muoiono avendo a che fare con questo materiale tossico. Tutti questi bambini malati li contiamo come parte delle spese di un’auto elettrica? ”

Come si può in buona coscienza affermare che questo è meglio per l’ambiente rispetto alle auto ad alimentazione fossile? Dovrebbe essere quasi infantilmente facile fare una valutazione quasi corretta.

Alcune ricerche/valutazioni che non riusciamo mai a vedere. Funziona perché la politica vince sempre. Non perché hai ragione, ma perché è opportunista e si adatta alla narrazione.


https://www.maurizioblondet.it/auto-ele ... mbientale/


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6382
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 22/06/2022, 23:09 
Von der Leyen: "Ritorno ai combustibili fossili solo momentaneo, futuro nelle rinnovabili"
Preoccupata per le conseguenze della guerra in Ucraina, ma anche fiduciosa che l'Unione Europea riuscirà a superarle. Così la presidente della Commissione Ursula Von der Leyen intervistata in esclusiva dalla corrispondente a Bruxelles


https://www.rainews.it/video/2022/06/ri ... df363.html


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6382
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 19/07/2022, 19:07 
Portovesme, centrale a pieno ritmo: il carbone arriva dalla Russia


La situazione è paradossale. L’Italia è costretta a intensificare le centrali a carbone per ovviare alla mancanza di gas russo. Ma da dove importa il carbone? Soprattutto dalla Russia perché è più economico. Succede anche a Portovesme, nel Sulcis, dove anche ieri notte una nave mercantile ha portato dalla Spagna l’ennesimo carico di carbone con tanti mezzi che caricavano e scaricavano nell’area portuale. Le navi arrivano come sempre dal deposito Enel in Spagna, dove arriva il carbone da tutto il mondo (ma come detto soprattutto dalla Russia, visto che quello più economico) che poi viene smistato nelle diverse centrali: Sulcis, Civitavecchia e Brindisi. Lo scrive il giornale sardo www.cagliaripad.it

Insomma, nonostante l’ipotesi di dismissione nel 2025, l’attività della centrale a carbone del Sulcis procede ancora a regimi altissimi.

Come noto, l’emergenza energia provocata dalla guerra in Ucraina e dalle tensioni con la Russia ha costretto il Governo a rallentare la cosiddetta transizione ecologica con il passaggio all’energia sostenibile.

Il piano di emergenza del Governo, oltre a una serie di limitazioni dell’energia, prevede un innalzamento provvisorio della quota di produzione di energia fossile (dal 6 al 10 per cento) con il conseguente aumento dell’attività delle due centrali sarde di Fiume Santo e Portovesme e – come testimoniato dal via vai di questi giorni – dall’aumento dell’utilizzo di carbone.

Eppure è abbastanza singolare che la materia prima arrivi proprio dalla Russia.

Per sopperire ai tagli del gas russo, oltre al maggiore utilizzo di energia dal carbone e di gas dalle trivellazioni, il piano del Governo prevede come detto una nuova austerity. Tra le limitazioni che riguardano più da vicino i cittadini la riduzione della temperatura dei termosifoni nel periodo invernale e dell’utilizzo dell’aria condizionata d’estate, tagli all’illuminazione dei lampioni nelle città e nei musei, la chiusura anticipata degli uffici pubblici e la riduzione del riscaldamento negli uffici pubblici, la chiusura anticipata dei locali privati (alle 23) e quella dei negozi (alle 19).


https://www.imolaoggi.it/2022/07/19/por ... la-russia/


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6382
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 09/08/2022, 19:57 
Club miliardari finanzia caccia minerali rari in Groenlandia
Bezos, Bloomberg e Gates tra sponsor ricerca cobalto e nichel


Alcuni degli uomini più ricchi del mondo stanno finanziando una massiccia caccia al tesoro sulla costa occidentale della Groenlandia.

Del gruppo di Paperoni fanno parte Jeff Bezos, Michael Bloomberg e Bill Gates: l'obiettivo sono i giacimenti di minerali rari utili per alimentare centinaia di milioni di veicoli elettrici e batterie per immagazzinare energia rinnovabile.

Secondo la Cnn il club di miliardari sta sostenendo finanziariamente Kobold Metals, una società di esplorazione mineraria e una startup con sede in California. L'azienda ha stretto una partnership con Bluejay Mining per trovare in Groenlandia i metalli rari e preziosi.
Insomma, la scommessa è che sotto la superficie delle colline e delle valli dell'isola di Disko e della penisola di Nuussuaq in Groenlandia ci siano quantità di nichel e cobalto tali da consentire la transizione energetica verde. Ora trenta geologi, geofisici, cuochi, piloti e meccanici sono accampati nel sito dove Kobold e Blujay stanno cercando il tesoro sepolto.
"Stiamo cercando un giacimento che sarà il primo o il secondo giacimento di nichel e cobalto più significativo al mondo", ha dichiarato alla Kurt House, Ceo di Kobold Metals.
La scomparsa dei ghiacci dell'Artico, sulla terraferma e nell'oceano, mette in rilievo evidenzia una dicotomia unica: la Groenlandia è il punto di riferimento per gli impatti del cambiamento climatico, ma potrebbe anche diventare il punto di riferimento per l'approvvigionamento dei metalli necessari a risolvere la crisi.
La Cnn ha pubblicato il primo video dell'attività in corso


https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/ ... e444a.html


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 334 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 19, 20, 21, 22, 23

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 14/08/2022, 20:57
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org