Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 330 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 22  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 11430
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 10/10/2019, 14:07 
------------




pitron_cop_06.jpg










Guillaume Pitron

La guerra dei metalli rari

Il lato oscuro della transizione energetica digitale



http://www.javlibrary.com/en/?v=javlict6tm



In un mondo segnato da disuguaglianze e conflitti, e su un pianeta sofferente, l’energia pulita e le nuove tecnologie sembrano essere oggi i vettori di un futuro migliore, nel quale l’umanità potrà finalmente interrompere la dipendenza dai combustibili fossili e perseguire una crescita più sostenibile e sempre meno basata sullo sfruttamento di risorse finite.


Non molti sanno, tuttavia, che la transizione energetica e digitale nasconde un’altra dipendenza: tutte le tecnologie “verdi” (come pale eoliche, pannelli solari e veicoli elettrici) e tutti i settori più strategici dell’economia del futuro (ad esempio robotica, intelligenza artificiale e self-driving cars) hanno una componente essenziale nei cosiddetti metalli rari, materie prime contenute nelle rocce terrestri in proporzioni ridotte, attorno al controllo e allo sfruttamento delle quali rischia di scatenarsi una guerra che, come quelle combattute in passato per il dominio sulle risorse, potrebbe avere per l’umanità conseguenze drammatiche.


In questo libro, costato anni di indagine e ricerche condotte sul campo e in tutto il mondo, Guillaume Pitron racconta il lato oscuro della transizione energetica e digitale, i rischi geopolitici che stiamo correndo e persino il disastro ecologico che l’estrazione e lo sfruttamento indiscriminati di queste risorse rischiano paradossalmente di causare nei paesi produttori. La guerra dei metalli rari, combattuta spesso in silenzio e lontano dai nostri occhi, è lungi dall’essere perduta: conoscerne le dinamiche segrete e i gravi rischi è tuttavia fondamentale per evitare che la maggiore speranza per il futuro del pianeta e dell’umanità non si trasformi in un terribile incubo.

LUISS University Press – Pola Srl



-------------------------------------

Invito tutto ufoforum a leggere questo libro che trovo


TERRIFICANTE


STO RACCOGLIENDO MATERIALE QUI


https://originidellereligioni.forumfree.it/?t=76917211


in CINA



Guarda su youtube.com








zio ot [:305]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 22008
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 10/10/2019, 14:58 
La stessa propaganda sulle auto elettriche è una immensa boiata. L'impronta ecologica di un'auto ecologica è del 30% superiore rispetto a quella di un'auto a combustione. se pure un'auto elettrica "emette" meno sostanze inquinanti il sui ciclo produttivo e successivo smaltimento è ecologicamente devastante, per non parlare del fatto che un magigor numero di auto elettriche connesse alla rete ne aumentano lo stress.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4403
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 11/10/2019, 14:33 
Ottimo libro zio OT, in effetti la "crescita" della mongolfiera umanità è destinata allo sgonfiaggio autogeno oppure allo scoppio.
Sognano futuri gloriosi, ma sono già morti.



_________________
Immagine

Offtopic (fuori argomento)
Correte correte... che per pagare i mercanti e i loro camerieri dovrete rubare sempre di più, e attenti a non dimenticarvi la carta di credito a casa... che se vi rompete il muso per strada neppure il carroattrezzi viene più a prendervi.
Mi raccomando: Votate, umili e silenti.
.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12999
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 11/10/2019, 17:53 
Morley ha scritto:
Ottimo libro zio OT, in effetti la "crescita" della mongolfiera umanità è destinata allo sgonfiaggio autogeno oppure allo scoppio.
Sognano futuri gloriosi, ma sono già morti.

Il punto è che la nostra, seppur notevolmente avanzata, è una società ancora basata su criteri energetici antidiluviani rispetto a ciò che potrebbe essere la civiltà umana e, certamente, se non saremo (saranno), in grado di evolvere questo pianeta non durerà molto o gli umani si distruggeranno a vicenda con una guerra.



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19592
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 11/10/2019, 18:25 
il mercato delle auto tradizionali
è saturo..

e allora si inventano altri mercati
in base ai quali
ricominciare daccapo..
rottamando forzosamente
le vecchie auto..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml
Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no”perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable. Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1195
Iscritto il: 10/11/2017, 20:03
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 11/10/2019, 18:26 
Morley ha scritto:
Ottimo libro zio OT, in effetti la "crescita" della mongolfiera umanità è destinata allo sgonfiaggio autogeno oppure allo scoppio.
Sognano futuri gloriosi, ma sono già morti.


Il rischio c'è tutto. Forse è per questo che sono alla ricerca di un pianeta di riserva, possibilmente gemello. Nel frattempo si valutano nuove missioni lunari con annesso sfruttamento delle sue risorse e si parla con insistenza della conquista di Marte entro il 2030 ( ma ci credete?).


Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3616
Iscritto il: 28/08/2016, 09:26
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 12/10/2019, 10:43 
Io,Morley e altri,altrove,ve lo stiamo dicendo da decenni.
Il riciclaggio non è stato inventato per evitare consumismo e sprechi,MA PER REGGERLI UN PO' MEGLIO!
L'energia solare idem con una nicchia utile,dimenticando il fatto che il sole ci da poco del calore terrestre,dato che la maggior parte di esso viene dall'interno radioattivo del pianeta!
Riciclaggio e energia solare hanno fatto guadagnare miliardi a industriali e ai finanzieri,politici e ....librai!
Che serve piangere o indignarsi sul latte versato?Perchè cercare inutilmente i buoi scappati dalla stalla che abbiamo lasciato aperta !
IL SENNO DI POI È PEGGIO DEL NON SENNO DI PRIMA,visto che l'umanità ASPETTA SEMPRE E CMQ "QUALCUNO E QUALCOSA" CHE LA "SALVI" O LA "DANNI" IN ETERNO [:302] [:297] [:305]

ps dite a qualcuno che si sta picchiando le palle con un sasso:"Che fai,ti fai male,fermati!"
Quello vi guarda,vi minaccia col sasso e grida:"NON ROMPERMI LE PALLE!!"
ECCO,CARI,QUESTA È L'UMANITÀ,DA QUANDO L'HO CAPITO LE MIE PALLE STANNO D'UN BENE. . [:297]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 22008
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 15/10/2019, 12:15 
Cita:

L’AUTO ELETTRICA NON “FUNZIONA”/ Se Dyson dà ragione a Marchionne…

DI FRANCO OPPEDISANO

ilsussidiario.net

Immagine

James Dyson, che tanto ha investito e creduto nell’auto elettrica, ha deciso di gettare la spugna: la produzione non è sostenibile

C’è sostenibilità e sostenibilità. Il forfait di sir James Dyson, il magnate inglese famoso per aver reinventato gli aspirapolvere, dimostra che il business delle auto elettriche non funziona. Per quattro anni il baronetto ha pagato quattrocento specialisti incaricati di seguire il progetto del suo veicolo a zero emissioni, prima nella sede centrale di Malmesbury, nel Sud-Ovest dell’Inghilterra, poi a Singapore. Aveva annunciato inedite batterie, la produzione in proprio di accumulatori sia agli ioni di litio, sia allo stato solido, un design avveniristico per un’auto che sarebbe dovuta andare a fare concorrenza alla più costosa delle Tesla, con un prezzo vicino ai 150 mila euro. Aveva persino acquistato per 85 milioni di sterline un vecchio aeroporto in disuso a Hullavington, nello Wiltshire, per testare i suoi veicoli e promesso di produrre almeno tre veicoli “alla spina” da lanciare a partire dal 2020. Ma alla fine ha dovuto gettare la spugna: la produzione non è sostenibile, ha detto mettendo finalmente l’accento sulla parola sostenibilità che, a suo e nostro parere, non significa solo sostenibilità ambientale, ma anche economica.

«Nonostante i nostri grandi sforzi durante il processo di sviluppo, semplicemente non vediamo più come renderlo fattibile dal punto di vista commerciale», ha spiegato Dyson in una mail ai dipendenti raccolta dal Financial Times. «Abbiamo intrapreso un percorso serio per trovare un acquirente per il progetto che, sfortunatamente, finora non ha avuto successo». Quando l’ex ceo di Fca Sergio Marchionne diceva che non c’era modo di guadagnare producendo auto elettriche e invitata i clienti a non sceglierle dicendo che, ogni volta che ne vendeva una, perdeva un mucchio di dollari, si poteva pensare che il ritardo tecnologico della vecchia Fiat fosse il motivo di quella boutade. Ora che lo dice Sir John Dyson, che all’auto elettrica ci credeva ed era disposto a investirci miliardi, vale la pena di cominciare a ragionarci.

Forse non si può fare davvero. O meglio si può fare, ma non ci si può guadagnare. E finora non lo ha fatto nessuno. Anzi. Bastano due esempi. Tesla negli ultimi 15 anni non ha mai fatto un dollaro di utile. Nonostante abbia venduto i California Zev credit (Zero Emissions Vehicle Standard che permettono di vendere auto a benzina senza avere veicoli elettrici nella gamma) alle altre case automobilistiche per oltre 2 miliardi di dollari, Tesla ha messo insieme dal 2004 una perdita complessiva di 5 miliardi, uno dei quali solo lo scorso anno. Ma meglio (o peggio) ha fatto la Nio, l’azienda che viene considerata la Tesla cinese, con sede a Shangai, che è riuscita a perdere 5,7 miliardi di dollari dalla sua fondazione nel 2014, solo quattro anni fa.

C’è un solo modo per fare i soldi con le auto elettriche: quotare le aziende che le producono. Lo sa bene Elon Musk, deus ex machina di Tesla, che nel 2010 e negli anni seguenti ha venduto l’80% della società: nel 2010 la sua società era valutata in totale circa 3 miliardi di dollari, oggi il 20% che ancora possiede Musk ne vale quasi 9, ma è anche arrivato a valerne 13. Anche la cinese Nio cercato di seguire la stessa strada: lo scorso anno ha raccolto un miliardo di dollari a Wall Street quotando le sue azioni a 6,25 dollari. Oggi il loro valore veleggia intorno al dollaro e mezzo.



Franco Oppedisano

Fonte:http://www.ilsussidiario.net

Link: https://www.ilsussidiario.net/news/lauto-elettrica-non-funziona-se-dyson-da-ragione-a-marchionne/1936599/




_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4403
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 15/10/2019, 13:07 
sottovento ha scritto:
Il punto è che la nostra, seppur notevolmente avanzata, è una società ancora basata su criteri energetici antidiluviani rispetto a ciò che potrebbe essere la civiltà umana e, certamente, se non saremo (saranno), in grado di evolvere questo pianeta non durerà molto o gli umani si distruggeranno a vicenda con una guerra.


Ver-sione sintetica riveduta e corretta:

La "società", cioè la Bestia, è l'involu-zione dell'Uomo Anima e finirà autodistrutta, la sua involuzione è irreversibile, malattia che comporta sete energetica sempre maggiore fino alla morte per disidrata-zione.

I tuoi amici sionisti sanno bene quali sono le vere potenzialità a disposi-zione, ma le hanno tutte secretate da decenni convinti che eliminate le scimmie le USeranno solo loro, il problema è che loro sono più macachi di quelle.



_________________
Immagine

Offtopic (fuori argomento)
Correte correte... che per pagare i mercanti e i loro camerieri dovrete rubare sempre di più, e attenti a non dimenticarvi la carta di credito a casa... che se vi rompete il muso per strada neppure il carroattrezzi viene più a prendervi.
Mi raccomando: Votate, umili e silenti.
.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 11430
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 15/10/2019, 16:33 
----------




QUANTA ENERGIA SERVE PER UNA MAIL ?


www.google.com/search?q=QUANTA+ENE...chrome&ie=UTF-8

www.repubblica.it/ambiente/2015/03...auto-108664849/

Inviando otto e-mail si inquina, a livello di emissioni di CO2, quanto percorrendo 1 chilometro in auto. Il dato emerge da una ricerca realizzata da Ademe, l'Agenzia francese per l'ambiente e la gestione dell'energia, che ha calcolato quanto l'uso della posta elettronica incida sul consumo di energia e, di conseguenza, su inquinamento ed emissione di gas a effetto serra. Stando ai dati, una e-mail da 1 megabyte emette circa 19 grammi di CO2, tenendo conto sia del consumo energetico del pc che di quello dei server coinvolti nel traffico.

Facendo unesempio, un'azienda con 100 dipendenti che inviano in media 33 messaggi di posta cadauno al giorno, per circa 220 giorni all'anno, produce all'incirca 13,6 tonnellate di CO2, equivalenti a 13 viaggi andata e ritorno Parigi-New York. Le cifre crescono esponenzialmente se si considera che, secondo le stime degli analisti di Radicati Group, nel mondo ogni giorno si scambiano oltre 190 miliardi di email.

Sulla scia di questi numeri, la presidente di ForPlanet Onlus Tessa Gelisio ha pubblicato sul suo blog un vademecum con consigli per un uso coretto dell'e-mail. Innanzitutto bisogna aver chiaro cosa si vuol scrivere e occorre rileggere prima di spedire, per evitare di inviare testi poco chiari che richiedono un ulteriore scambio di messaggi. È preferibile poi evitare di mettere in copia più persone, se non è necessario, e di inviare email non conclusive, ad esempio quelle contenenti una domanda, per cui è più immediata una telefonata.



www.key4biz.it/News-2011-09-09-Net...l-205186/30148/





ADEME


https://translate.google.com/translate?hl=...fr/&prev=search

www.repubblica.it/ambiente/2015/03...auto-108664849/

www.key4biz.it/News-2011-09-09-Net...l-205186/30148/

www.google.com/search?q=QUANTA+ENE...chrome&ie=UTF-8



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 11430
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 15/10/2019, 16:40 
---------


IL DATA CENTER


www.01net.it/i-10-data-center-piu-importanti-ditalia/

https://it.wikipedia.org/wiki/Server

https://nextsrl.com/quanto-consuma-in-media-un-server/

https://petarkaran.it/tag/quanto-consuma-un-server/

1. Aruba (Arezzo)

Presente in Italia con due data center di proprietà, entrambi ad Arezzo, Aruba è certamente uno dei primi nomi da considerare. In totale nei due centri si hanno a disposizione 7mila mq e 50mila server. Tra i clienti l’Agenzia delle Entrate e la Banca d’Italia.

www.aruba.it/home.aspx

www.datacentermap.com/italy/


metalli del server


www.chibo.it/ita/azienda/Il-compute...cnici-Chibo.htm

https://raccoltarifiuti.milano.it/smaltime...-di-continuita/

http://web-lead-generation.com/questions/6...nei-data-center

www.italiacomprooro.it/produzione-metalli-preziosi



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 690
Iscritto il: 24/03/2009, 14:47
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 15/10/2019, 17:09 
barionu ha scritto:
Inviando otto e-mail si inquina, a livello di emissioni di CO2, quanto percorrendo 1 chilometro in auto


Stiamo attenti ai "talebanismi". Questo articolo è quanto di più assurdo si possa mai concepire. Non è che i sistemi consumano solo nel momento in cui mandi effettivamente la mail e quindi se mandi poche mail si riduce il consumo.

I sistemi server, che tra l'altro non gestiscono solo la mail ma sono condivisi con milioni di altre applicazioni, sono sempre accessi e quindi consumano sempre. Stesso discorso per il tuo PC. Non è che lo accendi per mandare la mail e poi lo spegni immediatamente.

Il voler far passare quest'idea è quindi qualcosa di legato all'ideologia che stanno cercando di imporre, la stessa che usa lo spauracchio dei cambiamenti climatici.

Infine, non capisco il titolo di questo topic. Non ci sono nessi tra trasformazione digitale ed energie rinnovabili.

Perché si parla di fregatura delle rinnovabili?


Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3616
Iscritto il: 28/08/2016, 09:26
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 16/10/2019, 08:30 
o arrivano alla fusione o possono anche andare aff....o [:290] w


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 11430
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 16/10/2019, 08:32 
alcar ha scritto:
barionu ha scritto:
Inviando otto e-mail si inquina, a livello di emissioni di CO2, quanto percorrendo 1 chilometro in auto


Stiamo attenti ai "talebanismi". Questo articolo è quanto di più assurdo si possa mai concepire. Non è che i sistemi consumano solo nel momento in cui mandi effettivamente la mail e quindi se mandi poche mail si riduce il consumo.

I sistemi server, che tra l'altro non gestiscono solo la mail ma sono condivisi con milioni di altre applicazioni, sono sempre accessi e quindi consumano sempre. Stesso discorso per il tuo PC. Non è che lo accendi per mandare la mail e poi lo spegni immediatamente.

Il voler far passare quest'idea è quindi qualcosa di legato all'ideologia che stanno cercando di imporre, la stessa che usa lo spauracchio dei cambiamenti climatici.

Infine, non capisco il titolo di questo topic. Non ci sono nessi tra trasformazione digitale ed energie rinnovabili.

Perché si parla di fregatura delle rinnovabili?



Immagine

nel libro si descrive una stretta connessione tra le rinnovabili e il digitale, ( miei prossimi post )

ed è vero quello che dici : IL Cloud computing prevede appunto un enorme richiesta di energia ben al di là della semplice mail .

https://it.wikipedia.org/wiki/Cloud_computing

la società ADEME stima il cloud come il 5 ricettore di richiesta energetica .

https://translate.google.com/translate? ... rev=search

Ragazzi , leggete il libro ,

e poi approfondiamo qui,

con calma



zio ot [:305]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 11430
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: LA TRUFFA - FREGATURA DELLE RINNOVABILI
MessaggioInviato: 16/10/2019, 08:59 


LA CINA ATTUALMENTE PRODUCE IL 93% DELLE TERRE RARE



https://it.wikipedia.org/wiki/Terre_rare

con queste implicazioni mostruose

https://www.bbc.com/future/article/2015 ... e-on-earth

Guarda su youtube.com





zio ot [xx(] [xx(] [xx(] [xx(] [xx(] [xx(]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 330 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 22  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 27/05/2022, 05:44
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org