Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Premio ricerca e traduzionePremio ricerca e traduzione

Non connesso


Messaggi: 218
Iscritto il: 15/12/2008, 21:01
Località: Roma
 Oggetto del messaggio: Tradotto il documento "Memo di Bolender"
MessaggioInviato: 28/03/2020, 00:03 
Ciao a tutti,

ho appena pubblicato nella sezione Varie del mio sito la traduzione del documento noto come “Il memo di Bolender”.
Si tratta di un documento che si può definire ormai di carattere storico, in quanto risalente al 1969. Il documento reca la firma del Generale di Brigata dell’USAF C. H. Bolender, Deputy Director of Development – DCS/Research&Development [Vice Capo dello Sviluppo del Settore /Ricerca e Sviluppo del DCS – probabilmente Ufficio del Vice Capo di Stato Maggiore] e l’oggetto del documento è il Progetto Blue Book, e precisamente la sua dismissione.

Con questo atto formale il Gen. Bolender infatti mette la pietra tombale sul progetto Blue Book, appoggiandosi soprattutto sulle conclusioni dello studio “scientifico” sugli UFO realizzato per l’USAF dall’Università del Colorado e firmato dal fisico Dr. Edward Condon per valutare la performance del Blue Book, che raccomandava appunto la terminazione del Progetto.
Condon argomentava che lo studio degli UFO non aveva apportato alcuna conoscenza utile al progresso scientifico e d’altra parte era stato appurato che gli UFO non rappresentavano una minaccia per la sicurezza nazionale degli USA, quindi si poteva tranquillamente dismettere il Blue Book.

Oggi è ormai risaputo che lo studio, cosiddetto scientifico, del peraltro insigne fisico Condon di scientifico in pratica aveva ben poco, ed era semplicemente la giustificazione che serviva all’USAF per porre fine ad un progetto che da un buon ventennio dava più che altro fastidi all’Aeronautica a stelle e strisce. Ma questa ormai è storia.

Nel documento però si trova anche un altro punto interessante. Parlando del destino dei rapporti di avvistamento UFO infatti, il Gen. Bolender si chiede cosa ne sarà di essi una volta che il Blue Book sarà terminato. Nel fare questo, menziona il fatto che gli avvistamenti/incidenti UFO rilevanti ai fini della sicurezza nazionale degli USA continueranno ad essere trattati in modo riservato dall’Aeronautica, facendo chiaramente capire che il Blue Book è sempre stato escluso da questo genere di rapporti di avvistamento e/o incidenti UFO, cosa che ancora oggi non è del tutto compresa.
Quindi sappiamo che sono circa 13.000 i casi su cui il Blue Book ha indagato, ma non sappiamo nulla di quelli che sono stati trattati segretamente dall’Aeronautica degli USA.

Il documento originale si trova nel sito del Nicap, e fu ottenuto dal ricercatore Robert Todd nel dicembre del 1978 mediante una richiesta ai sensi della FoIA, le legge USA per la libertà dell’informazione. La versione originale del documento conteneva 16 allegati, che non vennero forniti a suo tempo dall’USAF e purtroppo non sono mai stati reperiti malgrado gli sforzi dello stesso Todd e di altri ricercatori.

Grazie per l’attenzione e ciao a tutti,

_________________________
PaoloG – paolog.webs.com


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 28/03/2020, 19:54
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org