Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 790 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 49, 50, 51, 52, 53
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15107
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 26/01/2018, 14:38 
Ufologo 555 ha scritto:
[^] Io, meglio che mi astenga ...



CONFUTAZIONE delle IPOTESI di BIGLINO

http://www.gianlucamarletta.it/wordpres ... e-biglino/


Seguendo il consiglio di mauro posto di seguito alcuni interessanti commenti sotto il kmetrico pippotto di nulla postato da ufologo.

Cita:
IVANO on 12 DICEMBRE 2017 10:27
Invece le ******* te che dite voi. Di dio madonne apparizioni ecc ecc sono vere!? Ma. Piantatela


Cita:
ALESSAMDRO on 12 DICEMBRE 2017 11:45
La verità fa male?
Leggere letteralmente non vuol dire presupporre….
Grande Mauro Biglino
Punto e basta!!!!


concordo.

Cita:
THOMAS on 12 DICEMBRE 2017 11:52
Le vostre confutazioni sono rozze , senza riferimenti esatti e grondanti risentimenti personali verso CHI non é Cattolici !!
Ma che noia : basta con la Chiesa, i Santi e le Madonne …. non ci crede più nessuno !!
Basta un minimo di buon senso per comprendere che la Chiesa ci ha fottuti per 2.000 Anni .
Ora : BASTA !!!!!!!
Grande BIGLINO !!!!!!!!


buondì ^_^

Cita:
MAURO GRAZIE DI CUORE on 12 DICEMBRE 2017 14:09
L autore di questo articolo per oltre il 50% non ha capito nulla di cosa dice Mauro,infatti dopo aver letto i suoi libri e ascoltato tutte le sue conferenze dal 2010,ora ho letto tutta la bibbia(antico testamento)con mente aperta e chi e’ dotato di un certo intelletto si accorge che Mauro ha aperto gli occhi a molti ammaestrati della chiesa perche il testo non parla ne di spiritualità ne di tutti quei cartoni animati per bambini che raccontano i teologi.



Cita:
JONATHAN DAVIDDI on 12 DICEMBRE 2017 14:20
Pero si scorda di dire che le traduzioni della bibbia della cei sono pressoche fantasiose, detto da un certo Dott. Garrone, su svariati termini. E che, leggendo io la bibbia di gerusalemme, noto che vari commenti Rabbinici sconfessano totalmente i dogmi cristiani.


Ci sono poi dei botta e risposta davvero divertenti ma sono lunghetti non val la pena ricopiarli qua. E' più interessante ed istruttivo leggere i commenti che l'articolo stesso.

andreacorazza ha scritto:
Ci voleva Biglino e le sue interminabili conferenze (pagate) per chiarire il misfatto?
Io la spiegazione l'ho avuta gratis da Oannes stesso [:264]
7 semi misero nell'acqua, 7 codici genetici, 7 razze che popolarono il pianeta
Aggratise!


La prossima volta ci rivolgeremo alle tue guide telepatiche, magari citando qualche fonte e non solo le solite chiacchiere.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 883
Iscritto il: 21/01/2017, 09:30
Località: Roma
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 26/01/2018, 16:03 
MaxpoweR ha scritto:

andreacorazza ha scritto:
Ci voleva Biglino e le sue interminabili conferenze (pagate) per chiarire il misfatto?
Io la spiegazione l'ho avuta gratis da Oannes stesso [:264]
7 semi misero nell'acqua, 7 codici genetici, 7 razze che popolarono il pianeta
Aggratise!


La prossima volta ci rivolgeremo alle tue guide telepatiche, magari citando qualche fonte e non solo le solite chiacchiere.


La prossima volta ci rivolgeremo alle mie guide telepatiche...
Tu vorresti rivolgerti? Tu? Non ti si filano, già te l'ho detto.
Devo citare le fonti?
Le fonti sono le Guide stesse, ovviamente.

Se Biglino avesse un contatto visivo-telepatico con chi della Bibbia sono i protagonisti (Sodoma e Gomorra, la caverna di Daniele ecc ecc), glie prenderebbe un colpo e starebbe internato in qualche ospedale, troppo forti le esperienze, troppo complicata la preparazione fisica. Biglino rimanga pure chiuso nel suo studio ad "interpretare" la Bibbia come a lui fa comodo.

Se non vuoi chiacchiere, ti ho consigliato molte volte di passare meno tempo di fronte al PC ed uscire di più dalla casa e cercare le informazioni tu stesso.
PS
Ultimamente ho notato che non ti si fila più nessuno nel forum, per questo ogni tanto tiri fuori i miei commenti e mi attacchi.
Moderazione macspauer...
[:o)]



_________________
Offtopic (fuori argomento)
La vita e' oggi, l'immortalita' sempre (Maestri e Guide, 2006)

blog: www.oannes.myblog.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15107
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 26/01/2018, 16:25 
andreacorazza ha scritto:
Le fonti sono le Guide stesse, ovviamente.


Questo genere di fonti non serve a nulla. meno male che c'è gente come Biglino che permette a chi lo ascolta di valutare la bontà di quanto afferma in prima persona e non aspettando che una madonna o una guida gli appaia in sonno.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 883
Iscritto il: 21/01/2017, 09:30
Località: Roma
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 26/01/2018, 16:32 
MaxpoweR ha scritto:
andreacorazza ha scritto:
Le fonti sono le Guide stesse, ovviamente.


Questo genere di fonti non serve a nulla. meno male che c'è gente come Biglino che permette a chi lo ascolta di valutare la bontà di quanto afferma in prima persona e non aspettando che una madonna o una guida gli appaia in sonno.



hehehehheeee, una guida apparsa nel sonno? Che divertente!
Mi sa che non hai minimamente idea del fenomeno...
Meglio così, credimi che cadresti all'indietro di fronte all'imponenza delle Guide (soprattutto quelle più alte...)
Ripeto, così la gente legge meglio: non hai minimamente idea del fenomeno del contattismo puro non religioso con le Guide delle Confederazioni.



_________________
Offtopic (fuori argomento)
La vita e' oggi, l'immortalita' sempre (Maestri e Guide, 2006)

blog: www.oannes.myblog.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15107
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 26/01/2018, 17:01 
Qui si parla di Biglino e delle sue teorie non delle tue guide, parlane nei topic dedicati se è possibile grazie.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 883
Iscritto il: 21/01/2017, 09:30
Località: Roma
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 27/01/2018, 07:58 
MaxpoweR ha scritto:
Qui si parla di Biglino e delle sue teorie non delle tue guide, parlane nei topic dedicati se è possibile grazie.


Mi sa che non hai capito.
Gli Elohim del tuo Biglino, chi credi che siano se non le Guide tecnologicamente avanzate che hanno contribuito a far scrivere la maggior parte degli avvenimenti della Bibbia?
Cerca di rileggere un libro di Biglino, che le Guide (ALIENI FISICI VIVI) non c'entrano nulla con la Bibbia e' una teoria in cui non mi trovo affatto d'accordo.



_________________
Offtopic (fuori argomento)
La vita e' oggi, l'immortalita' sempre (Maestri e Guide, 2006)

blog: www.oannes.myblog.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15107
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 27/01/2018, 12:43 
andreacorazza ha scritto:
MaxpoweR ha scritto:
Qui si parla di Biglino e delle sue teorie non delle tue guide, parlane nei topic dedicati se è possibile grazie.


Mi sa che non hai capito.
Gli Elohim del tuo Biglino, chi credi che siano se non le Guide tecnologicamente avanzate che hanno contribuito a far scrivere la maggior parte degli avvenimenti della Bibbia?
Cerca di rileggere un libro di Biglino, che le Guide (ALIENI FISICI VIVI) non c'entrano nulla con la Bibbia e' una teoria in cui non mi trovo affatto d'accordo.


No infatti, l'ha dettata dio in persona.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15107
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 11/02/2018, 00:16 
Cita:
In Malesia scoperta una nuova lingua. Non ha la parola "rubare"

Si chiama Jedek, e la parlano appena 280 persone di etnia Semang. Un idioma che riflette lo stile di vita dei suoi parlanti: non possiede parole come 'rubare' o 'vendere', ma è ricca di termini che declinano il concetto di scambio e condivisione

SONO in pochi: non più di 280 tra adulti e bambini. Vivono nella penisola malese da millenni, conducendo una vita semplice fatta di caccia, raccolta e piccole coltivazioni. E hanno una lingua tutta loro, diversa da quella delle tribù della zona e persino da quelle di altre comunità che abitano nello stesso villaggio. Una lingua con radici antiche, che nelle sue strutture e nel suo vocabolario tiene traccia di uno stile di vita unico, pacifico, votato alla condivisione e alla comunità. È la lingua "Jedek", scoperta e descritta per la prima volta da un team di ricercatori dell'Università di Lund sulle pagine della rivista Linguistic Typology.

La scoperta nasce nell'ambito del progetto Tongues of the Semang, dedicato alla mappatura delle lingue parlate dai Semang, le popolazioni pigmee che abitano nella penisola malese. Cacciatori raccoglitori appartenenti a diversi sottogruppi etnici, che spesso convivono nelle stesse aree pur mantenendo cultura, tradizioni e lingue differenti. Analizzando i risultati di queste ricerche svolte sul campo tra il 2005 e il 2011, i linguisti svedesi Joanne Yager e Niclas Burenhult si sono accorti di colpo di trovarsi di fronte a una situazione piuttosto speciale: un nucleo di circa 280 persone che abitano in un insediamento lungo il fiume Rual (nello stato malese di Kelantan) e parlano una lingua completamente differente da quella dei loro vicini, e anche da quelle parlata da altre comunità del loro stesso gruppo etnico (o presunte tali) insediate in altre zone della regione. In sostanza, una lingua tutta loro, mai scoperta in precedenza da antropologi e linguisti.

"Stavamo studiando l'insediamento e d'un tratto ci siamo resi conto che una larga parte degli abitanti parlava una lingua completamente diversa", ricorda Yager. "Usavano parole, fonemi e strutture grammaticali che non esistono nella lingua Jahai parlata dal resto del villaggio, e che suggeriscono piuttosto un legame con lingue proveniente da zone estremamente distanti della penisola". È così dunque che i due ricercatori hanno fatto la scoperta del Jedek, una lingua sconosciuta rimasta per decenni letteralmente sotto il naso degli esperti.

"Quell'area dell'Asia è la zona con la maggiore variabilità linguistica del pianeta, anche se si concentra in particolare nella vicina Papua Nuova Guinea", spiega Federico Masini, professore di Lingue e letteratura della Cina e dell'Asia sud-orientale della Sapienza di Roma. "E in zone in cui convivono tante lingue è certamente difficile tracciare il confine tra l'una e l'altra, e può capitare di fare errori o di trovarsi a cambiare idea. In ogni caso la scoperta di una nuova lingua rimane un evento raro e certamente pieno di fascino, che ci permette di osservare in modo nuovo la cultura e il pensiero di una comunità di persone".

E in effetti, all'interno delle strutture linguistiche e del vocabolario Jedek i due ricercatori svedesi hanno scoperto le radici di uno stile di vita completamente differente dal nostro. La cultura di questa popolazione Semang - spiegano - non conosce differenze di genere, non promuove la violenza né la competizione, non prevede l'esistenza di leggi, né di professioni o specializzazioni. Tutti gli abitanti del villaggio devono possedere le capacità necessarie per sopravvivere in una società di cacciatori raccoglitori, e devono essere pronti a collaborare e condividere risorse e proprietà. Abitudini che si riflettono a pieno nella loro lingua.

In Jedek infatti non esistono parole con cui definire una professione o un lavoro, né per riferirsi a tribunali, giurie o altre istituzioni dedicate a far rispettare le leggi. L'idioma non possiede verbi che facciano riferimento al concetto di proprietà, come "prestare", "rubare", "vendere" o "comprare", ma ha invece un ricchissimo vocabolario per esprimere e declinare lo scambio e la condivisione. Si tratta per questo di un'autentica finestra da cui è possibile osservare un modo di essere "umani" completamente diverso dal nostro. Tanto più importante da studiare - sottolineano i due linguisti svedesi - in un periodo, come quello attuale, in cui guerre e cambiamenti politici e culturali rischiano di far scomparire quasi metà delle lingue del mondo (quelle con un bacino di parlanti limitato con il Jedek) entro i prossimi 100 anni.

"Le lingue nascono e muoiono con le comunità che le parlano, ne riflettono il pensiero, le abitudini e le necessità", commenta Masini. "Per questo motivo parlare di conservare le lingue non ha senso, e bisognerebbe piuttosto pensare a proteggere le comunità di persone che le tengono vive. Il fatto che la lingua Jedek non possieda parole e concetti relativi alla violenza, o alla proprietà, è qualcosa che si vede in molte comunità che potremmo definire arretrate. È il pensiero che fa la lingua, ed è per questo che studiare le lingue ci aiuta a vedere meglio noi stessi e la nostra civiltà".

Fonte: http://www.repubblica.it/scienze/2018/02/09/news/in_malesia_e_stata_appena_scoperta_una_nuova_lingua-188453523/


Posto qui questa notizie perchè mi è di spunto per una riflessione ma penso meriti ben altro risalto, non saprei però in quale topici inserirla, quindi appena potete inseritela dove è più opportuno o ditemi dove che lo faccio io :)

Dall'articolo si sottolinea il fatto che nella lingua scoperta sia assente una qualunque parola che esprima il concetto di rubare o qualunque tipo di transazione che non sia relativa al PURO scambio, non è concepita nemmeno la competizione ma solo la collaborazione. non essendoci queste parole, va da sè, come dice anche l'articolo, che non siano "concepiti" nemmeno i concetti legati a tali termini permettendo ai ricercatori di farsi una idea ben precisa del tipo di società hanno sviluppato queste circa 300 perone.

Mi chiedo quindi come può un libro parlare di un DIO trascendente, immortale, eterno, creatore dal nulla di tutto se la lingua in cui è stato scritto non possiede tali concetti e di conseguenza le relative parole per esprimerli? Questa è una ulteriore conferma che quanto afferma Biglino, e cioè che le traduzioni per i bovini altro non sono che FAVOLE senza alcun appiglio nemmeno nel testo a cui dice di ispirarsi.

Perchè se sbaglia Biglino allora vuol dire che anche questi ricercatori, nel trarre le conclusioni di cui parlano nell'articolo hanno avuto un abbaglio.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7774
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 11/02/2018, 15:27 
Per quanto riguarda l'assenza della parola rubare nel vocabolario di quella comunità, ho i miei dubbi.
Probabilmente nessuno tra di loro ha mai rubato. Ma avranno pur visto qualche animale togliere la preda ad un altro e filarsela a 4 zampe.
Usano forse il termine condivisione o scambio?, oppure mimano il gesto del furto con la mano?
Immagine

In merito alla tua riflessione sul libro, non sò altro dire che penso che l'uomo già alle origini si sarà pur posto domande sulle sue origini e oltre la morte che ci sarà. Usando parole e concetti diversi dai nostri ma che raffigurano un possibile creatore.



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15107
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 11/02/2018, 17:35 
Beh non è detto se ci si ispira ala natura non c'è bisogno del concetto di infinito o di creazione dal nulla che in natura non è riscontrabile in nessun fenomeno.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 790 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 49, 50, 51, 52, 53

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 24/06/2018, 20:49
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org