Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 790 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 48, 49, 50, 51, 52, 53  Prossimo
Autore Messaggio

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2489
Iscritto il: 17/01/2012, 17:31
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 12/01/2018, 20:42 
barionu ha scritto:
MaxpoweR ha scritto:
Questo tuo post conferma le mie prime impressioni. Se leggi sopra ho letto SOLO le prime 2 note ed ho sentito la puzza...

Se continuo a leggere mi sa che viene fuori un testo di critica alla critica, quanto di più inutile e stupido si possa fare.


In realtà non è dei peggiori , ti consiglio di leggerlo tutto con attenzione .

Poi ne parliamo , con calma .

Biglino fa paura , molta paura a santa romana , su questo non ho alcun dubbio .

Poi vi regalo dei particolari ...

zio ot [:305]

digli di fare attenzione perchè a certi livelli usano magia vera e altre cose per far ammalare e crepare. ma tu lo saprai sicuramente.


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Non connesso


Messaggi: 388
Iscritto il: 15/07/2009, 09:08
Località: Verbania
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 12/01/2018, 21:16 
barionu ha scritto:
In realtà non è dei peggiori , ti consiglio di leggerlo tutto con attenzione .


Leggendo con attenzione noterai dati che fanno alquanto riflettere. Cito:

"L’interesse per l’ebraico gli è sorto verso i 50 anni. ... Ha contattato un insegnante privato di Torino che gli ha impartito 20-25 lezioni serali (alle 21) ... Quando l’insegnante ha avuto gravi problemi di salute Biglino ha cominciato a studiare autonomamente con i manuali della Società Biblica Britannica, che ha usato per otto mesi."

È nato nel 1950 e a cinquant'anni ha cominciato ad interessarsi di ebraico. Il traduttore assoluto, che si permette di bacchettare le piú alte vette dell'esegesi biblica degli ultimi millenni, ha fatto una scuola serale di ebraico.
Non sapevo.

Cita:
Biglino fa paura , molta paura a santa romana


La paura non è uno stato emotivo proprio alla romana santa.


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15087
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 13/01/2018, 01:20 
xfabiox ha scritto:
ma quelli che attaccano biglino non li capisco, a me non interessa se uno crede o no ma questo traduce dai testi originali ebraici, è un conoscitore dell'ebraismo ai massimo livelli, ha collaborato con rabbini ecc... e fanatici cristiani gli danno contro?
prendetevela con chi ha da sempre tradotto la bibbia nelle varie lingue in modo sbagliato e apposta per tornaconto o nascondere parole scomode.
se quella parola vuol dire dei e non dio è così, se vuol dire macchina volante è così, se vuol dire soldato è così, se vuol dire guerra è così, se vuol dire clonazione è così ecc.... non se le inventa.
non è che io traduco cane in cat in inglese e pretendo di avere ragione, è da ignoranti.


Il problema è che in realtà i cristiani non credono, almeno nella maggior parte dei casi e quindi per suffragare la loro fede hanno bisogno di un testo scritto che funga da prova per dimostrare agli altri che loro hanno ragione e gli altri torto.

Nel momento in cui gli si fa notare che il testo che pensano parli del dio in cui pensano di credere è una marea di balle (percome è raccontato loro, e sottolineo RACCONTATO) gli crolla tutto.

Una fede che per esistere ha bisogno di una prova non è una fede.

Cita:
"L’interesse per l’ebraico gli è sorto verso i 50 anni. ... Ha contattato un insegnante privato di Torino che gli ha impartito 20-25 lezioni serali (alle 21) ... Quando l’insegnante ha avuto gravi problemi di salute Biglino ha cominciato a studiare autonomamente con i manuali della Società Biblica Britannica, che ha usato per otto mesi."


Io non conosco l'ebraico (ma barionu penso possa confermare la preparazione del soggetto) ma se gli son bastati 8 mesi ed una scuola serale (se pure fosse cosa ci sarebbe di male nell'averla frequentata?( per raggiungere il livello di conoscenza che ha ed essere ingaggiato dalle edizioni san paolo oltre che sostenere discorsi e critica di eminenti rabbini allora mi sa che è davvero un Elohim ^_^ Se sono queste le motivazioni dei detrattori stiamo freschi proprio, vi inzuppa nel lattee vi mangia a colazione. Ma tali argomentazioni ormai sarei in grado di smontarle pure io visto che conosco la bibbia MIO MALGRADO molo meglio di tanti di voi ADEPTI (ed anche ADEPTI non è usato a caso.)

Cita:
È nato nel 1950 e a cinquant'anni ha cominciato ad interessarsi di ebraico. Il traduttore assoluto, che si permette di bacchettare le piú alte vette dell'esegesi biblica degli ultimi millenni, ha fatto una scuola serale di ebraico.


Mah si vede che parli per sentito dire e non per conoscenza diretta. Tra l'altro nella maggior parte dei casi i conoscitori della bibbia (quelli veri e cioè gli ebrei) sulle cose principali gli danno ragione, anche perchè per loro non cambia nulla. Sono i cristiani che messi di fronte alla montagna di idiozie che gli fanno credere schiumano :)

Ma poi non capisco una cosa, se Biglino dice delle idiozie che problema c'è? Che vi frega?

Evidentemente se vi scaldate tanto è perchè non riuscite a confutarlo.

entriamo nel merito che ne dici?

In cosa Biglino sbaglia? E non tirare fuori la menata del termine Elohim perchè è stata ampiamente trattata, cerchiamo di concentrarci su qualcosa di originale, che ne dici?
anche perchè metterci a fare il tira e molla (Biglino è bello Biglino è brutto è da bambini dell'asilo; confrontiamoci sui temi.

Vogliamo parlare della misericordia del vostro dio? Che mi sai dire?



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Non connesso


Messaggi: 388
Iscritto il: 15/07/2009, 09:08
Località: Verbania
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 13/01/2018, 14:22 
MaxpoweR ha scritto:
Vogliamo parlare della misericordia del vostro dio? Che mi sai dire?



Misericordia di Dio nell'AT, Geremia 32,18; Salmo 103 e 145; Numeri 14, 17-20; Esodo 34, 6-7; Giona (cf. 4,10-11); Osea 2 (soprattutto vv. 21-22); Misericordia e fedeltá divina Deuteronomio 7,9; 1Re 8, 23; Neemia 1,5; 9,31-32; Salmo 136; Misericordia finale di Dio Sapienza 3,9; 4.15; Siracide 2,9; Misericordia richiesta all'uomo Osea 6,6; Michea 6,8; Proverbi 11, 17; Misericordia di Gesú Ebrei 2, 17; Matteo 9,27; 15,22; 20,30-31; Matteo 9,13; 12,7 (cit. di Osea 6,6); Matteo 5,7; Luca 6,36; Luca 15; Matteo 25,31 ss; Misericordia motivo del Magnificat Luca 1,50.54; Lettera di Giacomo 5,11, Efesini 2,4; 2Corinti 1,3; Romani 11,30-32; 15,9; Tito 3,4-5; 1Pietro 2,10; 1Corinti 7,25; 2Corinti 4,1; 1Timoteo1,13; Romani 12,1; Colossesi 3,12. Misericordia, v. amore, caritá. Hesed, rahamin, emet. Isaia 54,8 (cf. Esodo 34,6); Salmo 100,5; Deuteronomio 6,5; 1Giovanni 4,18; Amore come hesed Osea 2,21; Geremia 2,2; rivelazione dell'Amore di Dio Gv 17,6; Amore del Cristo Giovanni 13,1; Amore del prossimo Levitico 19,18; Matteo 22,39; Giovanni 13,24. Amore di Dio per il suo popolo Osea 2,21s; 3,1; 11,1ss; 14,5; Geremia 31,3; Ezechiele 16 e 23; Isaia 43,4; 54,5-8; 63,9; Deuteronomio 7,7s; 10,15; 23,6; per tutte le creature Sap. 11,24; del Padre per Cristo Giovanni 3,35; 5,20; 10,17; 15,9; 17,23ss; il Dio dell'amore 2Cor 13,11; cf. 13,13; amore dimostrato in Cristo Giovanni 3,16; Romani 5,8; Efesini 2,4 s; 1Giovanni 4,9-19; amore di Cristo per il Padre Giovanni 14,31; per la Chiesa Efesini 5,25; per i credenti Giovanni 13,1; 15,12-14; Romani 8,35-39; Galati 2,20; Efesini 5,2; Colossesi 3,19; l'amore è da Dio 1 Giovanni 4,7; Dio è amore 1Giovanni 4,8.16; amore vincolo che unisce tra loro il Padre, Cristo e il credente 1Gv 4,7 ss. Deuteronomio 6,4 ss; 13,4s; 30,16.20; Deuteronomio 30,6; Matteo 22,37-38. Levitico 19,18, Matteo 22,34-40; Matteo 5,43ss; Luca 6,27ss; 1Corinti 8,2; Galati 5,13; Galati 5,22; Romani 13,8-10; 1Corinti 13; 1Giovanni 3,11ss; 4,11; Giovanni 13,34; 15,12; 1Giovanni 2,7s; 1Giovanni 3,17; 4,20s.

Giovanni 14,7; 14,17; 14,26; 20,22; Luca 24,27; 24,32 ; Apocalisse 22,21.


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15087
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 13/01/2018, 14:30 
Guarda su youtube.com


Salmo 136

Cita:
[10] Colpì l’Egitto nei suoi primogeniti,
perché il suo amore è per sempre.
[11] Da quella terra fece uscire Israele,
perché il suo amore è per sempre.
[12] Con mano potente e braccio teso,
perché il suo amore è per sempre.
[13] Divise il Mar Rosso in due parti,
perché il suo amore è per sempre.
[14] In mezzo fece passare Israele,
perché il suo amore è per sempre.
[15] Vi travolse il faraone e il suo esercito,
perché il suo amore è per sempre.
[16] Guidò il suo popolo nel deserto,
perché il suo amore è per sempre.
[17] Colpì grandi sovrani,
perché il suo amore è per sempre.
[18] Uccise sovrani potenti,
perché il suo amore è per sempre.
[19] Sicon, re degli Amorrei,
perché il suo amore è per sempre.
[20] Og, re di Basan,
perché il suo amore è per sempre.
[21] Diede in eredità la loro terra,
perché il suo amore è per sempre.
[22] In eredità a Israele suo servo,
perché il suo amore è per sempre.


Non sia mai fosse stato incazzoso...

Cita:
2. Isaia 13: 9, 16, 18
· Ecco, il giorno del Signore arriva implacabile, con sdegno, ira e furore, per fare della terra un deserto, per sterminare i peccatori.
· I loro piccoli saranno sfracellati davanti ai loro occhi; saranno saccheggiate le loro case, disonorate le loro mogli.
· Con i loro archi abbatteranno i giovani, non avranno pietà dei piccoli appena nati, i loro occhi non avranno pietà dei bambini.



Cita:
4. Ezechiele 9, 4 e 6

Il Signore gli disse: "Passa in mezzo alla città, in mezzo a Gerusalemme e segna un tau sulla fronte degli uomini che sospirano e piangono per tutti gli abomini che vi si compiono".
Vecchi, giovani, ragazze, bambini e donne, ammazzate fino allo sterminio...


Cita:
Soltanto nelle città di questi popoli che il Signore tuo Dio ti dà in eredità, non lascerai in vita alcun essere che respiri; ► quindi anche i bambini
7. Deuteronomio 20, 16


Cita:
2-Samuele 12,14
poiché... hai insultato il Signore, il figlio che ti è nato dovrà morire"... Il Signore dunque colpì il bambino che la moglie di Uria aveva partorito a Davide ed esso si ammalò gravemente... il settimo giorno il bambino morì


[:305]



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 8665
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 13/01/2018, 16:46 
Per visualizzare questo messaggio devi registrarti e eseguire l’accesso al forum.



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 883
Iscritto il: 21/01/2017, 09:30
Località: Roma
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 13/01/2018, 17:11 
Non capisco come si fa a discutere sul Dio cristiano, non avendolo conosciuto personalmente [:290]
Per quello che si evince dai testi biblici e non, non mi sembra tanto rose e fiori il suo carattere...
Per cui ha ragione sia chi ne parla bene sia chi lo considera un pò irascibile.
Esistono tanti esempi in uno e in un altro caso.
Per ultimo: chi ne discute il carattere burrascoso e non crede che sia esistito, sfioriamo il paradosso.

Su Biglino che dire? Una Money Machine su argomenti che pensa sapere....pace all'anima sua.



_________________
Offtopic (fuori argomento)
La vita e' oggi, l'immortalita' sempre (Maestri e Guide, 2006)

blog: www.oannes.myblog.it
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2489
Iscritto il: 17/01/2012, 17:31
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 14/01/2018, 10:17 
ma quale money machine mica chiede 50€ a entrata per le conferenze, poi non è che pensa sapere ma le studia e traduce pari pari, se quella frase vuol dire che quegli esseri scopavano con le donne terrestri o erano attizzati da loro vuol dire quello, se vuol dire che c'erano vari centri di clonazioni sparsi è così non se lo inventa, puoi tradurlo pure te dall'ebraico o chiunque altro. pure i rabbini gli danno ragione non gli danno del pazzo.


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7467
Iscritto il: 03/12/2008, 18:42
Località: romagnano sesia
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 14/01/2018, 11:00 
Cita:
se quella frase vuol dire che


e no caro xfabiox , ci vogliono gli ESEGETI, che la interpretano, tu leggi, "sedia," ma loro ti dicono che vuol dire "tavolo" [8D] [:o)] [:D]

ciao
mauro



_________________
sono lo scuro della città di Jaffa
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 920
Iscritto il: 21/10/2015, 22:46
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 14/01/2018, 11:27 
Sto seguendo Biglino da un po di tempo.Sulla traduzione letterale dei vocaboli ha ragione.Non riesco a capire perchè si voglia piegare la traduzione letterale alla fede.


Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Non connesso


Messaggi: 388
Iscritto il: 15/07/2009, 09:08
Località: Verbania
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 14/01/2018, 13:31 
www.vatican.va/roman_curia/congregation ... ne_it.html


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15087
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 14/01/2018, 14:36 
lox1 ha scritto:
Sto seguendo Biglino da un po di tempo.Sulla traduzione letterale dei vocaboli ha ragione.Non riesco a capire perchè si voglia piegare la traduzione letterale alla fede.



Perchè questa gente ha bisogno che la loro credenze poggi su qualcosa.
Come ho scritto prima e credenze del cristianesimo sono talmente ridicole ed insulse che per esser credibili devono dare qualcosa ai fedeli su cui poggiarle. Hanno bisogno di una legittimazione altrimenti non ci sarebbe differenze tra le loro credenze e la favoletta di babbo natale ad esempio.
Questi vanno in chiesa a mangiarsi un pezzo del figlio del loro dio sanguinario e sterminatore di semiti ed un bicchierino del suo sangue, sono dei cannibali di fatto, e lo fanno senza nessuna consapevolezza... Poi si scandalizzano dei mussulmani e delle guerre sante.

Ecco perchè si scaldano, perchè senza bibba sono come bimbi di 6 anni a cui stata raccontata una favoletta.

Comunque non si sta discutendo del merito di nulla, ancora non ho capito cosa gli stanno contestando il sommo poeta.

Cita:
INTRODUZIONE

L’interpretazione dei testi biblici continua a suscitare ai nostri giorni un vivo interesse provocando vivaci discussioni, che, in questi ultimi anni, hanno anche assunto dimensioni nuove. Data l’importanza fondamentale della Bibbia per la fede cristiana, per la vita della Chiesa e per i rapporti dei cristiani con i fedeli delle altre religioni, la Pontificia Commissione Biblica è stata sollecitata a esprimersi su questo argomento.


Ma cosa mi interpreti se non sai chi lo ha scritto, dove lo ha scritto, quando è stato scritto, in che lingua sono stati scritti, in che ordine, non si sa nemmeno cosa ci sia DAVVERO SCRITTO visto che si tratta di una serie di consonanti in cui ognuno mtete le vocali che preferisce in sostanza, non si sa nemmeno quali dei milioni di documenti facciano parte del corpus principale, quali sono stati tolti quali creati ex novo. non si sa nulla di nulla...
...però sapete che va interpretato e sapete COME va interpretato...
Ma veramente questi pensano di avere a che fare con dei beoti perchè altrimenti non si spiega.
E' tempo di cominciare ad usare un poco il cervello che ne dite?



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 883
Iscritto il: 21/01/2017, 09:30
Località: Roma
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 14/01/2018, 15:03 
xfabiox ha scritto:
ma quale money machine mica chiede 50€ a entrata per le conferenze, poi non è che pensa sapere ma le studia e traduce pari pari, se quella frase vuol dire che quegli esseri scopavano con le donne terrestri o erano attizzati da loro vuol dire quello, se vuol dire che c'erano vari centri di clonazioni sparsi è così non se lo inventa, puoi tradurlo pure te dall'ebraico o chiunque altro. pure i rabbini gli danno ragione non gli danno del pazzo.


ecco un link che ti interesserà

http://www.mondadoristore.it/libri/Mauro-Biglino/aut00497976/

Sono così tanti i libri del bel Biglino, che ci metterei troppo a scriverli. Nel link vedi solo quelli pubblicati con Mondadori (31...) e il prezzo scontato.
A me sembra una presa in giro il fatto che un fedele (ovvero uno che crede senza vedere, come la fede appunto si contraddistingue) debba spendere soldi per leggere una "traduzione" (che poi altro non e' che una interpretazione di una persona che può anche stare tutta la vita a lavorarci su) mentre potrebbe anche fermarsi a leggere la Bibbia nella sua lingua preferita e trarre le sue conlcusioni, giuste o sbagliate che siano, sono sempre personali e intime così come intimità deve essere la caratteristica di OGNI religione.

Una volta che Biglino ha tradotto e interpretato qualche passo biblico o ha fatto luce sugli Elohim, che facciamo? Dobbiamo credergli solo perchè abbiamo speso soldi per leggere i suoi libri?



_________________
Offtopic (fuori argomento)
La vita e' oggi, l'immortalita' sempre (Maestri e Guide, 2006)

blog: www.oannes.myblog.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15087
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 14/01/2018, 15:34 
andreacorazza ha scritto:
A me sembra una presa in giro il fatto che un fedele (ovvero uno che crede senza vedere, come la fede appunto si contraddistingue) debba spendere soldi per leggere una "traduzione" (che poi altro non e' che una interpretazione di una persona che può anche stare tutta la vita a lavorarci su) mentre potrebbe anche fermarsi a leggere la Bibbia nella sua lingua preferita e trarre le sue conlcusioni, giuste o sbagliate che siano, sono sempre personali e intime così come intimità deve essere la caratteristica di OGNI religione.


Sono perfettamente d'accordo. Chi ha fede non ha bisogno di alcuna prova, la voce del suo dio la sente dentro di se. Se per dichiararti fedele hai bisogno della legittimazione della bibbia non sei un fedele ma semplicemente uno che segue una ideologia.

Cita:
(che poi altro non e' che una interpretazione di una persona che può anche stare tutta la vita a lavorarci su)


Su questo non sono d'accordo. Una traduzione è oggettiva, nel senso che rende il significato di un termine da una lingua all'altra. QUANDO POSSIBILE. quindi Se io leggo un libro per prima cosa devo SAPERE cosa c'è scritto effettivamente, solo dopo posso pensare di interpretarlo. Il grande problema è che le persone non conoscono affatto la bibbia (nemmeno quella in italiano edulcorata e con traduzioni farlocche) ma solo le interpretazioni queste si soggettive, (perchè come detto non si sa nulla della bibbia come si potrebbe conoscerne una chiave di lettura alternativa?) e quindi veicolo di IDEOLOGIA. Nella maggior parte dei casi tali interpretazioni sono fatte come se la bibbia nemmeno esistesse, vedi l'apologia del papa nei confronti dello sterminatore di semiti YHWH fatto passare per misericordioso attraverso la citazione i un salmo che dice l'esatto opposto. Non uno solo ha alzato il dito per chiedergliene speigaizone mi pare.

Perchè?

Chi ha fede non dorrebbe avere alcuna preclusone nel lavoro di Biglino, soprattutto se appassionato dei temi alternativi come il paleocontatto, ed anzi avrebbe l'opportunità di conoscere meglio le basi delle proprie credenze magari inducendo a farsi delle domande ed a farle ai suoi rappresentanti "istituzionali".

Se invece sei IDEOLOGICAMENTE cristiano per sventolare la bandiera in classico costume italiano allora è normale scagliarsi contro Biglino a prescindere. anche perchè nulla di quanto fa è contestabile dal punto di vista formale e metodologico.

andreacorazza ha scritto:
Una volta che Biglino ha tradotto e interpretato qualche passo biblico o ha fatto luce sugli Elohim, che facciamo? Dobbiamo credergli solo perchè abbiamo speso soldi per leggere i suoi libri?


Togli pure interpretato. Una volta che Biglino ha tradotto la bibbia e ti ha fatto leggere cosa c'è scritto davvero ne prendi atto, vai dal tuo prete e glene rendi conto e gli chiedi perchè ti ha raccontato una marea di pistolinate. anzi, come Biglino stesso dimostra, basta leggere la bibbia così com'è per rendersi conto delle idiozie senza fondamento in cui i cristiani credono. quindi fai una cosa, leggiti la bibbia e poi le critiche che fai\fate a Biglino fatele anche ai papi ed ai preti che la "spiegano". Vediamo chi da le risposte più coerenti.

Semplice. Mica la bibbia l'ha scritta Biglino. si crede alle favole, dei fatti si prende atto.

Comunque aspetto ancora di capire cosa gli si contesti.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Non connesso


Messaggi: 388
Iscritto il: 15/07/2009, 09:08
Località: Verbania
 Oggetto del messaggio: Re: Mauro Biglino e gli ufo della bibbia
MessaggioInviato: 14/01/2018, 20:27 
MaxpoweR ha scritto:
Togli pure interpretato. Una volta che Biglino ha tradotto la bibbia e ti ha fatto leggere cosa c'è scritto davvero ne prendi atto ... Semplice.



Non è cosí semplice. La traduzione letterale, che tanto ti appassiona, non l'ha inventato Biglino.
Ribadisco il documento che sopra ho postato. Stralcio citazioni, ma andrebbe letto tutto, poichè ricco di tematiche.

http://www.vatican.va/roman_curia/congr ... ne_it.html


Senso letterale 

Non è solo legittimo, ma indispensabile cercare di definire il significato preciso dei testi come sono stati composti dai loro autori significato che è chiamato “letterale”. Già san Tommaso d’Aquino ne affermava l’importanza fondamentale (S. Th., I, q. 1, a. 10, ad 1).  
Il senso letterale non è da confondere col senso “letteralistico”, sul quale si basano i fondamentalisti. Non è sufficiente tradurre il testo parola per parola per ottenere il suo senso letterale. È necessario comprenderlo secondo le convenzioni letterarie del tempo. Quando un testo è metaforico, il suo senso letterale non è quello che risulta dal significato immediato delle parole (per esempio: «Abbiate la cintura ai fianchi», Lc 12, 35), ma quello che corrisponde all’uso metaforico dei termini («Abbiate un atteggiamento di disponibilità»). Quando si tratta di un racconto, il senso letterale non comporta necessariamente l’affermazione che i fatti raccontati siano effettivamente accaduti; infatti un racconto può non appartenere al genere storico, ma essere frutto di immaginazione.  
...   
Il senso letterale di un testo è unico? In generale, sì; ma non si tratta di un principio assoluto, e questo per due ragioni. Da una parte, un autore umano può voler riferirsi nello stesso tempo a più livelli di realtà. Il caso è corrente in poesia. L’ispirazione biblica non disdegna questa possibilità della psicologia e del linguaggio umani; il quarto vangelo ne fornisce numerosi esempi. D’altra parte, anche quando un’espressione umana sembra avere un solo significato, l’ispirazione divina può guidare l’espressione in modo da produrre un’ambivalenza. Tale è il caso dell’espressione di Caifa in Gv 11, 50. Essa esprime al tempo stesso un calcolo politico immorale e una rivelazione divina. Questi due aspetti appartengono l’uno e l’altro al senso letterale, perché sono entrambi messi in evidenza dal contesto. Anche se estremo, questo caso è significativo e deve mettere in guardia contro una concezione troppo ristretta del senso letterale dei testi ispirati.  
...
Conviene, in particolare, essere attenti all’aspetto dinamico di molti testi. Il senso dei salmi regali, per esempio, non dev’essere limitato strettamente alle circostanze storiche della loro produzione. Parlando del re, il salmista evocava al tempo stesso un’istituzione reale e una visione ideale della monarchia, conforme al disegno di Dio, in modo che il suo testo andava al di là dell’istituzione monarchica come si era manifestata nella storia. L’esegesi storico-critica ha avuto troppo spesso la tendenza a limitare il senso dei testi, collegandolo esclusivamente a precise circostanze storiche. Essa deve piuttosto cercare di precisare la direzione di pensiero espressa dal testo, direzione che, invece di invitare l’esegeta a limitare il senso, gli suggerisce al contrario di percepirne i prolungamenti più o meno prevedibili.
...
Non ne consegue che è possibile attribuire a un testo biblico qualsiasi significato, interpretandolo in modo soggettivo. Al contrario, è necessario respingere come inautentica ogni interpretazione che fosse eterogenea rispetto al senso espresso dagli autori umani nel loro testo scritto.
...
I fondamentalisti, pretendendo di ridurre gli esegeti al ruolo di traduttori (ignorando che tradurre la Bibbia significa già fare opera di esegesi)
...
la natura stessa dei testi biblici esige che, per interpretarli, si continui a usare il metodo storico-critico, almeno nella sue operazioni principali. La Bibbia, infatti, non si presenta come una rivelazione diretta di verità atemporali, bensì come l’attestazione scritta di una serie di interventi attraverso i quali Dio si rivela nella storia umana. Diversamente da molte dottrine sacre di altre religioni, il messaggio biblico è solidamente radicato nella storia. Ne consegue che gli scritti biblici non possono essere compresi correttamente senza un esame del loro condizionamento storico. Le ricerche “diacroniche” saranno sempre indispensabili all’esegesi. Gli approcci “sincronici”, qualunque sia il loro interesse, non sono in grado di sostituirle.
...
gli approcci sincronici (retorico, narrativo, semiotico e altri) possono rinnovare in parte l’esegesi e fornire un contributo molto utile. Il metodo storico-critico, infatti, non può pretendere di avere il monopolio, ma deve prendere coscienza dei suoi limiti, come pure dei pericoli cui può andare incontro. I recenti sviluppi delle ermeneutiche filosofiche e, d’altra parte, le osservazioni che abbiamo potuto fare sull’interpretazione nella tradizione biblica e nella tradizione della Chiesa hanno messo in luce vari aspetti del problema dell’interpretazione che il metodo storico-critico tendeva a ignorare. Preoccupato infatti di fissare bene il significato dei testi situandoli nel loro contesto storico di origine, questo metodo si mostra talvolta insufficientemente attento all’aspetto dinamico del significato e alle sue possibilità di sviluppo. Quando non arriva fino allo studio della redazione, ma si concentra unicamente sui problemi delle fonti e della stratificazione dei testi, esso non adempie completamente al compito esegetico.
Ecc.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 790 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 48, 49, 50, 51, 52, 53  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 22/06/2018, 22:20
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org