Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 298 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 20  Prossimo
Autore Messaggio

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1305
Iscritto il: 26/03/2009, 17:56
Località: brescia
 Oggetto del messaggio: Ebola, epidemia si estende al Mali
MessaggioInviato: 04/04/2014, 23:52 
venerdì 4 aprile 2014 12:27

http://voxnews.info/2014/04/04/ebola-e- ... rme-virus/

BAMAKO (Reuters) - Il Mali ha annunciato di aver identificato i primi possibili casi di Ebola da quando un focolaio è stato identificato nella vicina Guinea, aggiungendo di temere che il virus si stia diffondendo nell'Africa occidentale.

Oltre 90 persone sono già morte a causa dell'Ebola in Guinea e Liberia, in quella che l'associazione Medici senza frontiere teme possa diventare un'epidemia senza precedenti.

In Guinea, le società minerarie hanno chiuso le operazioni ed evacuato lo staff internazionale.

Anche le autorità sanitarie in Francia hanno messo in allerta medici e ospedali per il monitoraggio di persone in viaggio da e per le ex-colonie.

Tre persone in Mali sono state messe in quarantena e alcuni campioni sono stati inviati negli Usa per esami.

L'ultimo focolaio di Ebola si è registrato in Guinea due mesi fa e si è diffuso alle vicine Sierra Leone e Liberia.

La malattia, che ha ucciso 1.500 persone da quando è stata registrata la prima volta nel 1976 in quella che ora è la Repubblica democratica del Congo, provoca vomito, diarrea e emoraggie esterne. Ha un tasso di mortalità del 90%.


Molti lo ignorano il motivo per cui questo virus non si è diffuso in tutti questi anni. Primo perchè ha colpito parti molto isolate dell'africa , secondo essendo un virus talmente letale , in breve tempo, stermina tutto ciò che trova sul cammino e, se non trova più esseri viventi da uccidere, si estingue in tempo altrettanto breve.Immaginate se qualcuno contaggiato dovesse arrivare in un luogo estremamente abitato o per puro caso dovesse arrivare da noi con un clandestino quali sarebbero le conseguenze .Non ci sono cure ne vaccini per questo malattia ricodiamocelo .Poi c'è da notare che ha differenza dei vecchi focolari ,i sintomi sembrano non essere gli stessi,ecco perchè non riconosciuto immeditamente in guinea. E se dovesse mutare e colpire tutta l'africa occidentale quali sarebbero le conseguenze ?.



_________________
Non puoi chiedere all'universo di togliersi la maschera se tu non lascerai cadere la tua. (Philip Kindred Dick)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1305
Iscritto il: 26/03/2009, 17:56
Località: brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/04/2014, 00:28 
http://it.euronews.com/2014/04/04/ebola ... ecialisti/



_________________
Non puoi chiedere all'universo di togliersi la maschera se tu non lascerai cadere la tua. (Philip Kindred Dick)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6796
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/04/2014, 01:27 
Azz...[8)]

http://www.agi.it/estero/notizie/201404 ... e_a_parigi



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1305
Iscritto il: 26/03/2009, 17:56
Località: brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/04/2014, 17:30 
Ebola, aumentano i decessi in Africa. Ora l’epidemia spaventa l’Europa.

Il bilancio sale a 108 morti, mentre 172 sono i casi di contagio registrati. Negli aeroporti di Parigi, Bruxelles, Madrid, Francoforte e Lisbona, i principali scali dei voli provenienti dai paesi africani colpiti dalla febbre emorragica, è stato dichiarato il codice rosso. L'epidemia è "tra le più difficili mai affrontate", ha detto Keiji Fukuda, vice direttore generale dell’Oms, e "potrebbe proseguire ancora per i prossimi 2-3-4 mesi" E in italia ?in italia probabilmente stanno studiando il modo per darle il permesso di soggiorno !


http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/04 ... pa/944515/



_________________
Non puoi chiedere all'universo di togliersi la maschera se tu non lascerai cadere la tua. (Philip Kindred Dick)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40412
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/04/2014, 10:08 
9 morti su 10, ma non ne parla nessuno

Immagine

http://www.byoblu.com/post/2014/04/10/9 ... ssuno.aspx

Come mai sul ceppo Zaire del virus Ebola, il più aggressivo e letale di tutti, che uccide oltre 9 persone su 10 e per il quale non esiste nessuna terapia medica, nessun vaccino, nessuna cura, e che ha fatto già oltre 118 morti, i media sostanzialmente tacciono? Come mai non assistiamo a un’occupazione dell’informazione, nonostante gli appelli dei microbiologi, nonostante a Parigi si mettano in quarantena gli aerei provenienti dalla Guinea e nonostante l’allarme dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sugli aereoporti? Come mai invece per l’aviaria e la semi-innocua suina, per la quale al contrario erano disponibili vaccini anti-influenzali, si fece un gran clamore (Shakespeare direbbe ‘Molto rumore per nulla‘) e si spesero ventiquattro milioni di euro, per poi cestinare tutto?

Forse proprio perché non esiste nessun vaccino da vendere, ma l’unica, esile speranza sono l’isolamento e l’autoguarigione?

l’interrogazione della senatrice Simeoni al Senato:


[BBvideo]http://www.youtube.com/watch?v=CG_O8YhYl_k[/BBvideo]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/04/2014, 14:48 
..tutto questo,mentre noi candidamente continuiamo a fare i traghettatori di profughi,magari una qualke misura sarebbe opportuno adottare................[;)]


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1305
Iscritto il: 26/03/2009, 17:56
Località: brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/04/2014, 18:31 
Gentilissimo Prof. Clerici,

Immagine

Sono una Madre Italiana, figlia, sorella, cugina, nipote di medici e fin da piccola in casa a colazione abbiamo mangiato pane e prevenzione, quindi benché non sia medico, so esattamente cosa sia ebola per trasmissione diretta dell’informazione. detto ciò da quando nell’aria ho sentito la parola Ebola le mie antenne si sono drizzate e ho iniziato a monitorare la situazione su questo sito http://hisz.rsoe.hu/alertmap/index2.php,

Ad oggi dal 19 di marzo 2014 sono 5 le NAZIONI, ribadisco 5 Nazioni colpite da EBOLA, oggi tristemente si è aggiunto il Ghana. Lei lo sa meglio di me cosa questo significa, quando leggo che ci vorranno 2 o 3 mesi per fermare il contagio onestamente mi metto a ridere per non mettermi a piangere. il fatto che il virus Ebola Zaire sia arrivato in una città così grande che conta più di 1 milione di abitanti per me povera ignorante vuole dire solo una cosa: è stato perso il controllo. quando leggo che ci sono 122 infetti io leggo che quei 122 sono quelli che sono stati identificati per pura fortuna ( a Firenze si dice in un altro modo) fino ad ora e che per quei 122 sotto osservazione ce ne sono con tutta probabilità altrettanti in giro ad ungere la popolazione. altrimenti mi deve spiegare come ha fatto una bambina di 12 anni in Ghana ad essere contagiata. non mi dica minestra di pipistrello o zuppa di scimmia per cortesia!

Il punto è che essendo arrivato il virus in una grande città non solo si è perso il controllo della situazione, ma la cosa si complica ulteriormente perchè una città di 1 milione di abitanti con il napalm non la si può proprio trattare per ”disinfettarla” come è stato fatto al termine dell’emergenza con i villaggi rurali sparsi in mezzo al niente dove fino ad ora ebola si è manifestato.

Vogliamo parlare del centro di cura in Guinea attaccato dalla popolazione e dal quale il personale di MSF è dovuto evacuare? nelle mani di chi sono gli infetti adesso? chi si assicura che nessuno possa essere contagiato in quell’area? chi si assicura che i cadaveri vengano trattati nel giusto modo? il servizio sanitario locale? mi chiedo come mai in Africa dove a malapena in delle aree c’è l’anagrafe ci sia bisogno di MSF se c’è un così efficiente servizio sanitario! lo dica insieme a me: è stato perso il controllo.

Dal presidente dei Microbiologi clinici italiani in tutta onestà una affermazione come questa proprio preferirei evitare di sentirla, altrimenti mi chiedo se vive in Italia! << L’Italia non ha voli diretti con le capitali dei Paesi attualmente coinvolti dall’epidemia>> riportata in questo link http://www.corriere.it/salute/14_aprile ... 1e55.shtml si ho visto che ha nominato i centri di prima accoglienza ma non sarebbe forse il caso di dire che si è vero non abbiamo voli diretti da quelle zone, ma abbiamo un servizio di taxi via mare EFFICIENTISSIMO D’ECCELLENZA, e con la DEPENALIZZAZIONE del reato di clandestinità siamo la meta più attraente del momento ora che offriamo vitto alloggio e vitalizio a chi ci porta in cambio regalini come la tubercolosi!

Lei vive in Italia? lo sa che sono attesi più di 600.000 ”turisti-migranti” col servizio taxi via mare nostrum? che manco a farlo apposta arrivano proprio da quelle zone? lei dice sarebbe meglio fare attenzione? io dico sarebbe meglio interrompere MOMENTANEAMENTE l’operazione mare Nostrum perchè, a parte i vostri laboratori, voglio vedere chi della croce rossa è disposto a CONTRARRE il virus per dare la prima accoglienza e fare i primi controlli sanitari. Me lo immagino già il cordone sanitario! sarà tanto se al personale della croce rossa verranno dati dei guanti!!! figuriamoci mascherine e occhiali, i camici? i sovracamici? lavati e sterilizzati tutti i giorni suppongo! stiamo parlando di un virus ai quali infetti il personale sanitario si avvicina solo se ha una protezione altissima.

E il personale militare che soccorre chi casca in acqua o prendono la mano di chi scende per farli appunto scendere??? e se una goccia di starnuto di un infetto finisce nell’occhio o nella bocca di un altro? lei lo sa meglio di me, i migranti viaggiano stipati uno addosso all’altro per ore in mare e lo scambio di umori in quella situazione è più facile che mai e nei centri di accoglienza idem, IN QUELLE CONDIZIONI NE BASTA UNO INFETTO per portarci alla catastrofe. i laboratori di diagnosi una volta che il virus avrà preso piede in Italia, saranno inutili. A meno che qualcuno non stia VENDENDO la salute pubblica MONDIALE a qualche azienda del settore, a beh allora!!! avanti tutta mare nostrum!!!! sono su questo mondo da 45 anni e credo di aver già visto questo film. NESSUNO VUOLE PIU’ VEDERE QUESTI FILM.

Se ha un po di AMORE per il suo Paese se non è uno dei tanti VENDUTI, si faccia sentire, faccia interrompere temporaneamente l’operazione mare nostrum. Bisogna pattugliare le acque e controllare seriamente gli aereoporti. o ci si concentra su gli aeroporti o ci si concentra sul flusso di migranti. strategicamente delle due una! quanto personale sanitario specializzato può scendere in campo ben attrezzato e munito dell’ adeguato abbigliamento per MONITORARE SERIAMENTE la situazione????

Se è un ITALIANO, se è innamorato dell’umanità invece che della poltrona, se essere il presidente dei Microbiologi clinici italiani conta qualcosa in questa spiacevole occasione, si comporti come un essere umano e difenda il POPOLO italiano. Tatticamente quanto crede che ci vorrà perchè le nazioni europee chiudano gli aeroporti? poco ci manca poco. e noi teniamo aperta l’emorragia via mare mentre chiudiamo le piccole escoriazioni che sono gli aeroporti a confronto? una volta che l’infezione arriva in Italia, la Germania, la Francia e la Svizzera chiuderanno le frontiere e gli Italiani rimangono tutti dentro lo stivale. la prego si attivi, dia la sveglia che qui mi sa che dormono tutti sulla poltrona più preoccupati dei vantaggi personali che di assicurarsi che il bene comune sia tutelato.

Lei lo sa meglio di me, prevenire è meglio che curare una patologia estremamente contagiosa, fulminea, mortale 9 casi su 10, in Italia poi … dove gli ospedali sono già saturi di malati in tutti i reparti e le condizioni igieniche fanno quasi concorrenza all’Africa oramai. Ce ne sarà uno in Italia che ragiona utilizzando la testa e il cuore? io mi auguro che sia lei. Coraggio. O volete passare alla storia come coloro che per sciatteria e scelleratezza hanno diffuso la pandemia di ebola sulla faccia del pianeta? si adoperi per fermare temporaneamente qualunque sbarco, perchè gli aeroporti e i porti vengano controllati maggiormente e perchè si invii personale specializzato in Africa a dare supporto a medici senza frontiere in campo e alle frontiere.

legga sotto per cortesia, possibile capire cosa succede a san rossore? 40 migranti provenienti dall’africa blindati a san rossore con febbre e congiuntivite. http://www.paginaq.it/2014/03/24/africa ... detenzione oggi ho parlato con il responsabile dell’associazione citata nell’articolo e mi ha detto che i migranti arrivano dalla Libia, mentre invece so da persone residenti nei pressi che hanno parlato con dipendenti della tenuta che i 40 migranti arrivano dal Congo e dal Mali. diciamo che qualcuno mente! perchè? magari mi sbaglio ma sa com’è a pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca! la ringrazio dell’ascolto, è possibile che abbia avuto la sensazione di essere strapazzato, mi dispiace, è il compito di una Madre quello di strapazzare! Sono molto preoccupata per la situazione e ho intenzione di smuovere mari e monti perchè si capisca che abbiamo una emorragia in corso che è un filo diretto con EBOLA. un sincero saluto

Francesca Colella

http://www.imolaoggi.it/2014/04/09/epid ... eoccupata/



_________________
Non puoi chiedere all'universo di togliersi la maschera se tu non lascerai cadere la tua. (Philip Kindred Dick)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1021
Iscritto il: 04/12/2008, 23:42
Località: Bologna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/04/2014, 00:13 
Tecnicamente parlando, l'Ebola non è una grossa minaccia per l'uomo.
E' uno di quei virus destinati a estinguersi.
Quando un virus violento riesce ad uccidere velocemente il corpo infettato, questi non ha tempo di spostarsi (poichè la malattia è troppo violenta per il soggetto interessato) e diffondere la malattia ovunque ma più facilmente morirà sul posto come pochissimi altri vicini a lui infettati.
Dopo che una piccola comunità sarà deceduta a causa del virus, e che nessuno appunto sia riuscito ad infettare un elemento di un'altra comunità, Il virus stesso terminerà lì il proprio ciclo di vita.
Più un virus è altamente mortale, meno è pericoloso dal punto di vista globale perchè l'infezione non si propagherà abbastanza velocemente.
Come una bomba che invede di esplodere, implode.



_________________
Cos'è l'Esistenza?
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8058
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/04/2014, 03:14 
Cita:
holocron ha scritto:

Tecnicamente parlando, l'Ebola non è una grossa minaccia per l'uomo.
E' uno di quei virus destinati a estinguersi.
Quando un virus violento riesce ad uccidere velocemente il corpo infettato, questi non ha tempo di spostarsi (poichè la malattia è troppo violenta per il soggetto interessato) e diffondere la malattia ovunque ma più facilmente morirà sul posto come pochissimi altri vicini a lui infettati.
Dopo che una piccola comunità sarà deceduta a causa del virus, e che nessuno appunto sia riuscito ad infettare un elemento di un'altra comunità, Il virus stesso terminerà lì il proprio ciclo di vita.
Più un virus è altamente mortale, meno è pericoloso dal punto di vista globale perchè l'infezione non si propagherà abbastanza velocemente.
Come una bomba che invede di esplodere, implode.



Purtroppo non e' cosi. Questo virus non rappresenta una minaccia per l'uomo soltanto se rimane confinato in piccoli villaggi sperduti nel cuore dell'africa dove con il Napalm si riesce a "curare" efficacemente.

Ma se dovesse attecchire in comunita' piu' ampie e civilizzate, le moderne dinamiche di spostamento causerebbero una vera e propria ecatombe. Non dimentichiamo che il virus ha una incubazione media di 10 giorni durante i quali puo' ugualmente diffondersi. Inoltre e' presente in tutti i fluidi corporei emessi cosi come nei cadaveri.

A questo si aggiunga che ancora non si conosce il modo in cui l'epidemia si origina (= non si conosce ancora l'ospite).

La questione e' comunque seria, cosi come dimostra anche la circolare "riservata" del Ministero, che questa volta e' stata mandata anche al Ministero della Difesa, come ormai non accadeva da almeno 45 anni.

Immagine



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1021
Iscritto il: 04/12/2008, 23:42
Località: Bologna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/04/2014, 11:04 
Beh, ha fatto più vittime nel mondo una semplice influenza stagionale..
Se poi vogliamo parlare del virus HIV, quello sì che ha fatto un'ecatombe.
L'Ebola per la sua velocità ad uccidere e per i segni visibili che lascia durante la sua manifestazione in un individuo è facilmente circoscrivibile.
Una persona con una semplice influenza può anche prendere un medicinale che ne annulli gli effetti secondari e andare in giro ad infettare chiunque incontri, mentre con l'ebola non ti alzi nemmeno dal letto.



_________________
Cos'è l'Esistenza?
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15856
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/04/2014, 13:28 
si però vuoi mettere la quasi totale certezza che se lo becchi muori? Con 10 giorni di incubazione puoi infettare centinaia di persone che a loro volta nei 10 giorni possono infettarne altre... Non è una cosa da poco.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8052
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/04/2014, 14:27 
Cita:
holocron ha scritto:
Una persona con una semplice influenza può anche prendere un medicinale che ne annulli gli effetti secondari e andare in giro ad infettare chiunque incontri, mentre con l'ebola non ti alzi nemmeno dal letto.

Se prendi l'ebola, prima che si manifestino i sintomi (da 2 a 20 giorni?) hai tutto il tempo di infettare altre persone e via discorrendo.

Cita:
holocron ha scritto:
Beh, ha fatto più vittime nel mondo una semplice influenza stagionale..

Osservazione errata.... proporzione viziosa.
Ci devi arrivare da solo per capire il perchè [:)]

ImmagineImmagine

ALLARME EBOLA: possiamo davvero stare tranquilli?

Immagine

VIRUS EBOLA: PREMESSO che le autorità italiane hanno dichiarato che in Italia non ci sono rischi, ma che non tutti sono d'accordo, vorrei condividere con voi alcune riflessioni.

A cura di nocensura.com

Tralasciamo i dubbi circa la natura del virus; tralasciamo anche le perplessità relative al fatto che non ci sia una cura;

Senza voler alimentare ansie, mi e vi chiedo: secondo voi se fossero registrati casi di ebola in Italia (ma anche in altri paesi europei) i giornali ne parlerebbero, scatenando il panico generale? Oppure lo terrebbero nascosto all'opinione pubblica?!?!?

Fino ad oggi il virus era rimasto relegato ai villaggi rurali del Congo e di altre nazioni centrafricane; ora è giunto nelle grandi città africane, nelle capitali dove vivono MILIONI di persone; Come ha scritto una signora che ha inviato alla stampa una lettera-appello (l'ho ricevuta via email) anche la mia impressione è che la questione sia sfuggita di mano alle autorità sanitarie.


Immagine


Febbre emorragica: il virus ebola provoca lesioni
e sanguinamenti degni di un film horror
In passato hanno messo in quarantena i contagiati, hanno cercato di isolare i malati e monitorare chi era stato esposto al rischio di contagio per vedere se erano stati infettati, dopodiché hanno bruciato interi villaggi per arginare il virus; ora che è arrivato nelle grandi città, cosa faranno?

Inoltre, a parte le IMPAGABILI associazioni come "Medici senza frontiere", che da sempre sono in prima linea, rischiando la vita senza trarne guadagno, COSA STANNO FACENDO LE AUTORITA' MONDIALI (Oms, Onu, e company) PER AFFRONTARE UNA SITUAZIONE CHE POTENZIALMENTE METTE A RISCHIO LA VITA DI MILIONI DI PERSONE?!?!?

Quali mezzi sono stati messi in campo?
Quali nazioni hanno inviato aiuti, e che tipo di aiuti?
Quanto è stato stanziato e da chi, per affrontare l'emergenza?

Ricordiamoci che:
  • Il periodo di incubazione varia dai 2 ai 20 giorni; (periodo in cui non si manifestano i sintomi, e l'individuo infetto può contagiare numerose altre persone, che a loro volta ne contageranno altre...
  • Nei casi di guarigione - 1 su 10 - il soggetto resta contagioso fino a 7 settimane dopo;
QUANTE PERSONE POSSONO ESSER CONTAGIATE IN TALI PERIODI, considerando che è sufficiente lo "scambio di umori" ovvero basta uno starnuto?

[wbf][BBvideo]http://www.youtube.com/watch?v=ecspFypccaM[/BBvideo]


Uno starnuto nebulizza centinaia di migliaia di 'particelle', invisibili alla vista, che si disperdono nell'ambiente circostante, e possono essere trasportate dal vento anche per molti metri... purtroppo non sono riuscito a trovare nessun video che mostra gli effetti di uno starnuto "ingrandito")


Immagine




MI AUGURO CHE LA SITUAZIONE SIA AFFRONTATA CON SERIETA'; O MEGLIO, MI AUGURO CHE CI SIA LA VOLONTA' DI AFFRONTARLA CON SERIETA', e non nascondo un po' di preoccupazione...

Controllare gli aeroporti NON BASTA.

Ogni giorno sbarcano sulle nostre coste varie centinaia, a volte migliaia di "richiedenti asilo", provenienti anche dalle zone dove si sta sviluppando l'epidemia.

Chi segue nocensura.com sa bene come noi non siamo soliti gettare "benzina sul fuoco" sulla questione immigrazione: non parliamo quasi mai di sbarchi e questioni connesse e questo NON significa che siamo "favorevoli" all'accoglienza di massa, in un periodo in cui non c'è lavoro nemmeno per gli italiani e per gli stranieri già presenti nel nostro paese: bensì perché
[*]Oltre a molti media main stream, ne parlano anche molti blog, in quanto gli articoli contro l'immigrazione e talvolta contro gli immigrati ricevono moltissimi click e condivisioni: una pacchia per chi va alla ricerca di "click" pubblicitari e non gli interessa comunicare delle idee e delle informazioni.
[*]Anziché prendercela con le VITTIME, con chi scappa dalla povertà provocata da un manipolo di criminali incravattati, noi preferiamo "prendercela" con questi ultimi; il motto del nostro blog, riportato anche nell'intestazione è "Se non state attenti, i media vi faranno odiare gli oppressi e amare le persone che opprimono".
[*]La comunità internazionale dovrebbe aiutare queste popolazioni nelle loro nazioni; ma tutti gli impegni assunti in ambito internazionale, vengono disattesi. Tutte le nazioni teoricamente sarebbero tenute ad aiutare i paesi poveri, ma questo non avviene. Al contrario, queste nazioni vengono spremute come limoni e depredate delle risorse naturali e delle materie prime. A beneficiarne, i dittatori che opprimono i popoli in questione, e che spesso vivono nel lusso sfrenato, mentre la gente muore di fame o per una semplice diarrea. Assurdo che molte persone si commuovano dinnanzi al "Grande Fratello" o guardando un cartone animato come "Nemo" e poi dinnanzi al dramma di milioni di persone che muoiono di fame, se ne escono con frasi come "io li rimanderei nel loro paese a calci nel sedere"... personalmente provo mal di stomaco a sentire certi discorsi, perché io credo sarei il primo a fuggire da situazioni di povertà, con la speranza di poter offrire un futuro migliore ai miei cari.
[*]E' abominevole come molti cittadini votino certi partiti che oltretutto hanno governato SENZA FARE NIENTE DI SERIO per risolvere la questione-immigrazione (che infatti è peggiorata) se non alimentare tensioni sociali e razzismo. Partiti che hanno governato pensando unicamente a coltivare i propri interessi, che sono stati coinvolti in scandali allucinanti e tutt'oggi vengono sostenuti per le proprie posizioni - a parole - anti-immigrazioniste.
[*]CHIARITO che non propongo queste valutazioni per "razzismo" o altro, posso proseguire con il ragionamento. Le condizioni in cui viaggiano i "barconi della speranza" - o meglio, della morte - le conosciamo tutti;

Immagine



In un contesto simile lo scambio di "umori" è inevitabile. E' SUFFICIENTE CHE UN SINGOLO INDIVIDUO SIA INFETTO - magari nella fase di incubazione, quando i sintomi non sono ancora evidenti - per contagiare decine di persone.

Persone che poi vengono smistate in varie strutture di accoglienza su tutto il territorio nazionale, dove ovviamente contagerebbero altre persone: i loro compagni ed il personale preposto al loro ricevimento.

Una volta giunti a destinazione nei vari centri di accoglienza, i migranti - che solitamente hanno lo status di "richiedenti asilo": perché indipendentemente che abbiano o meno i requisiti, tutti presentano la domanda per beneficiare di quanto previsto dai protocolli per lo 'status' di "richiedente asilo": e la risposta arriva dopo settimane, talvolta mesi - SOLITAMENTE, anzi SEMPRE, la stra-grande maggioranza di loro si allontanano dai centri di accoglienza: operazione che non è particolarmente difficile, visto che non sono in stato di arresto, e non hanno restrizioni. Basta una breve ricerca su google per verificare come questa sia una consuetudine; certamente non sono arrivati in Italia per starsene chiusi in un centro, e dopo essersi "rifocillati" e riposati un po', dopo aver ricevuto una sorta di "pacchetto prima accoglienza", una scheda telefonica, abiti puliti, qualche soldo, etc - scappano, per raggiungere qualche parente o amici disposti ad ospitarli - spesso in altre nazioni europee - e aver modo di cercare di sistemarsi.

Alcuni partiti evidenziano il fatto che i migranti abbandonano i centri di accoglienza in "chiave negativa", ma personalmente, alla luce del menefreghismo da sempre dimostrato da parte dell'Europa, che ci lascia soli a gestire il dramma, e si ricorda di noi solo quando c'è da pagare o chiedere nuove tasse, non mi dispiace che lo facciano, anche perché l'Italia per la maggioranza di loro è solo "la porta d'ingresso" nell'Europa, inoltre abbandonando il centro di accoglienza non rappresentano più una spesa per il nostro paese, e "liberano i posti" per gli immigrati che sbarcheranno in seguito (se restassero li, servirebbero sempre nuovi locali preposti all'accoglienza)

Ma nel caso fossero contagiati dal virus ebola, sarebbe un'ecatombe, che si propagherebbe - mai termine fu tanto appropriato - in modo "virale", proprio come un post su Facebook, divulgato da una grande pagina, e condiviso da migliaia di utenti di tutta l'Italia e non solo.

Immagine

RICAPITOLANDO;
  • Un individuo infetto su un barcone, ne contagia altri 5; (visto le condizioni in cui viaggiano)
  • Questi 10 vengono smistati in vari centri di accoglienza, dove contagiano ciascuno altre 5 persone ciascuno;
  • Le 25 persone fin'ora contagiate, si dileguano, dirigendosi verso diverse località, in Italia e all'estero: già sul treno o sui pullman iniziano a contagiarne altre...
  • Lascio alla vostra immaginazione il resto...
Lo scenario che potrebbe verificarsi è degnissimo di un film dell'orrore; e purtroppo, ahimé, non è così fantascientifico, se non saranno assunti i dovuti provvedimenti, sia nei paesi europei, che laddove sono esplosi i focolai: perché se non viene tenuta a freno l'epidemia in Africa, SARA' SOLO QUESTIONE DI TEMPO: la malattia sbarcherà in Europa, e non è improbabile che la "porta d'ingresso" sia proprio il nostro paese...


[align=right]Source: nocensura.com: ALLARME EBOLA: ...iamo davvero stare tranquilli? [/align] [/wbf]


Ultima modifica di Wolframio il 13/04/2014, 14:47, modificato 1 volta in totale.


_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6796
Iscritto il: 11/07/2009, 14:28
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/04/2014, 16:39 
La faccenda è molto seria, ho trovato alcuni articoli preoccupanti...

Qui si parla di una strana modalità di contagio...
Cita:
400 Possible Ebola Carriers - Terror spreads in West Africa - 2 April 2014 current


"DOCTORS and heath officials are racing to find almost 400 people who could be spreading one of the world's deadliest contagious diseases as the number of confirmed cases across three countries in West Africa rose to 127 yesterday.

"At least 83 people have died from Ebola in the latest outbreak.

"He said the Government had established a telephone hotline for members of the public to report anyone they thought was showing symptoms, which include sudden fever and muscle pain followed by vomiting and diarrhoea.

"At least 14 health workers are among the dead. They are thought to have contracted the disease, which can penetrate through skin, before they realised what they had been in contact with.

"Bart Janssens, director of operations at Medecins Sans Frontieres (MSF), the international aid agency, said that they had flown 52 international staff and more than 40 tonnes of equipment to Guinea, so that they could establish isolation wards in an attempt to halt the spread of the disease.

"Mariano Lugli, a nurse with MSF who had been treating patients, said that staff had to wear head-to-toe biohazard suits, despite the heat, to protect themselves from infection. In the worst cases, symptoms included "bleeding from the mouth, the anus and the ears, all the parts of the body where it is possible to bleed out of," Mr Lugli said.

"Although their first priority was to contain the disease and support the sick patients, he said that they also had two psychologists on hand to alleviate the panic it can cause. "People are terrified," Mr Lugli said. "
Fonte:http://projectavalon.net/forum4/showthread.php?69697-Haemorrhagic-fever-outbreaks-have-been-reported-accident-natural-or-bio-weapon&p=815845&viewfull=1#post815845


In questo forum specializzato si fa un possibile accostamento all'aereo malese scomparso...
Cita:
i have a weird question. Since we are on a conspiracy forum, we may as well go all the way.

Could the Ebola crisis in Guinea be linked in any way to the unidentified cargo that was transported by the Malaysian jet which, in all possible déductions, was hijacked, in all probabilities, to Diego Garcia? Just a thought out of the blue moon.
Fonte:http://projectavalon.net/forum4/showthread.php?69697-Haemorrhagic-fever-outbreaks-have-been-reported-accident-natural-or-bio-weapon&p=815845&viewfull=1#post815845


Qui si spiega che il virus Ebola è una possibile arma biologica...
Cita:
Hemorrhagic Fever Viruses as Biological Weapons

Animal studies using nonhuman primates have demonstrated that clinical infection can be caused by aerosolized preparations of some hemorrhagic fever viruses, including Ebola, Marburg, Lassa, New World arenaviruses, and yellow fever viruses (Alves 2010, Johnson 1995, Kenyon 1992, Reed 2011, Stephenson 1984). Additional viruses (Rift Valley fever virus and flaviviruses) have been shown to cause aerosol infections in the laboratory setting (Banerjee 1979, Smithburn 1949). These viruses are considered potentially suitable as biological weapons (Borio 2002, Bray 2003) because:

They can be disseminated through aerosols.
They have a low infectious dose.
They cause high morbidity and mortality.
They cause fear and panic in the general public.
Effective vaccines are not available or supplies are limited.
These pathogens are available and most can be readily produced in large quantities.
Research on weaponizing various hemorrhagic fever viruses has been conducted in the past despite the lack of treatment options or protective vaccines.

Examples of countries that have either weaponized hemorrhagic fever viruses or conducted biological weapons research on these viruses include the following (MIIS):

The Soviet Union produced weaponized Marburg virus and conducted research on Ebola, Lassa, Rift Valley fever, and yellow fever viruses and New World arenaviruses.
The United States conducted biological weapons research on Lassa, Rift Valley fever, and yellow fever viruses and New World arenaviruses.
North Korea may have weaponized yellow fever virus.

In 2000, the CDC published a list of Category A agents (ie, those that are most likely to cause mass casualties if deliberately disseminated, can be released as small aerosols, and require broad-based public health preparedness). The list included New World arenaviruses and Ebola, Marburg, and Lassa viruses (CDC 2000:Biological and chemical terrorism).

According to the Working Group on Civilian Biodefense, hemorrhagic fever viruses that pose serious threats as potential biological weapons include the following (Borio 2002):

Ebola virus
Marburg virus
Lassa virus
New World arenaviruses
Machupo (Bolivian hemorrhagic fever)
Junin (Argentine hemorrhagic fever)
Guanarito (Venezuelan hemorrhagic fever)
Sabia (Brazilian hemorrhagic fever)
Rift Valley fever virus
Yellow fever virus
Kyasanur forest disease virus
Omsk hemorrhagic fever virus
http://www.cidrap.umn.edu/infectious-di ... erview&1-3


E qui si intuisce che la terza guerra mondiale forse non sarà combattuta col nucleare... [8)]
Cita:
The defector, Kanatjan Alibekov, now known as Ken Alibek, says in the book that as deputy director of a top branch of the Soviet program, he knew of the disaster in China because he saw secret Soviet intelligence reports twice a month.

Spy satellites peering down at China found what seemed to be a large biological-weapons laboratory and plant near a remote site for testing nuclear warheads, he wrote. Intelligence agents then found evidence that two epidemics of hemorrhagic fever swept the region in the late 1980s.

The area had never previously known such diseases, which cause profuse bleeding and death.

"Our analysts," Alibek said, "concluded that they were caused by an accident in a lab where Chinese scientists were weaponizing viral diseases." Viral scourges that cause intense bleeding include Marburg fever and the dreaded Ebola virus. Both are endemic to Africa.

China has signed a 1972 treaty banning biological weapons. During World War II it became one of the few modern countries to experience their horrors when Japanese attackers sowed epidemics there, killing thousands of Chinese.

U.S. intelligence agencies have long suspected that China harbors a biological-weapons program. Early in 1993, shortly after Alibek fled to the United States, the outgoing Bush administration accused Beijing of having an active germ-warfare effort, which it has denied.
Fonte:http://online.sfsu.edu/rone/GEessays/Soviet%20and%20Chinese%20Germ%20Weapons.htm


[xx(]



_________________
"Sei quello che sei, anche se non lo sai..."
Angeldark
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8052
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/04/2014, 21:02 
E’ da almeno dieci anni che le agenzie di intelligence di tutto il mondo avevano lanciato il rischio del bioterrorismo. Questa nuova ondata del virus Ebola, che si caratterizza con il ceppo “Zaire”, il più virale, potrebbe anche rientrare proprio nella casistica degli attacchi bioterroristici. L’epicentro della nuova infezione è la Guinea, dove dal 7 aprile sono stati registrati 151 casi con 95 decessi. Ebola sta già camminando nel centro Africa e ha colpito in Sierra Leone, Mali e Liberia. Secondo la classificazione di rischio dell’Organizzazione mondiale della Sanità , l’epidemia del 2014 è classificata come “serious public health impact”, come “evento raro, insolito o inaspettato” ed a rischio, seppure basso, di “diffusione internazionale”. L’epidemia non era stata prevista dalle autorità mondiali del settore sanitario


Articolo intero su: Immagine


Ultima modifica di Wolframio il 13/04/2014, 21:04, modificato 1 volta in totale.


_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/04/2014, 15:44 
pidemia di Ebola: ecco la mappa del contagio
lunedì 14 aprile 2014, 11:26 di F.F.


ebola mappaIn aiuto dei medici che cercano di contenere l’epidemia di Ebola, che secondo l’ultimo conteggio ha fatto solo in Guinea 101 morti, ci sono anche i ‘cartografi volontari’ dell’organizzazione Humanitarian OpenStreetMap Team. Lo racconta il sito di New Scientist, secondo cui l’organizzazione sta realizzando le mappe delle zone piu’ inaccessibili colpite dal virus per permettere agli esperti di individuare le fonti di contagio. Gli sforzi, spiega Sylvie de Laborderie di Medecines sans Frontieres, sono concentrati nella citta’ di 250mila abitanti di Gue’cke’dou, dove il contagio e’ maggiore e dove opera anche il laboratorio mobile dell’Unione Europea, di cui al 31 marzo non esistevano mappe ufficiali. Una volta contattata l’organizzazione 200 volontari da tutto il mondo hanno iniziato la mappa basandosi sulle immagini satellitari dell’area, e arrivando in meno di un giorno a censire 100mila costruzioni. Alla mappa i medici hanno poi aggiunto le localizzazioni dei casi. ”Questo ci aiuta nella caccia al ‘paziente zero’, quello da cui si e’ originata l’epidemia – spiega l’esperta -. E’ incredibile quanto lo sforzo sia globale, quando andiamo a letto la sera ci sono persone che stanno mappando dall’altra parte del mondo”. Secondo l’ultimo bollettino dell’Oms in Guinea sono 158 i casi di contagio, con 101 morti.



Immagine:
Immagine
21,44 KB

http://www.meteoweb.eu/2014/04/epidemia ... io/276307/


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 298 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 20  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 17/12/2018, 09:31
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org