Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 759 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 51  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

CoraggiosoCoraggioso

Non connesso


Messaggi: 7706
Iscritto il: 30/10/2005, 08:30
Località:
 Oggetto del messaggio: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 23/11/2009, 11:21 
Clima, la riscossa degli scettici

Il 95% degli scienziati conferma compatto l'allarme ecologico ma alcuni dissidenti insinuano dubbi nella gente

C'era una volta l'ambientalista scettico Bjørn Lomborg che solitario come un eretico marciava contromano sull'autostrada del lanciatissimo movimento verde. Undici anni dopo il celebre j'accuse pubblicato sul quotidiano Politken, l'irriverente professore danese non è più solo: a sostenere la sua tesi sono scesi in campo opinionisti, geografi, economisti. E non conta che il 95% della comunità scientifica abbia spedito al vertice di Copenhagen previsioni da fine del mondo. Secondo un sondaggio del Times quasi un inglese su due si è ormai convinto che il surriscaldamento del pianeta non dipenda affatto dall'uomo.

Immaginate il polverone sollevato dalla notizia che illustri studiosi americani e britannici "aggiusterebbero" i dati sul cambiamento climatico per smontare le argomentazioni degli avversari. Quando ieri alcuni siti internet econegazionisti come The Air Vent hanno iniziato a diffondere le email rubate da anonimi hacker nel server dell'università East Anglia i dietrologi si sono scatenati. Come non pensare al complotto ambientalista se nel 1999 il climatologo Phil Jones scrive d'aver usato un "trucco" per "nascondere il calo" della temperatura? E che dire del ricercatore che definisce "idioti" gli scettici e allega un fotomontaggio con i più noti tra loro aggrappati a un iceberg? Il matematico canadese Stephen McIntyre, che da anni contesta le stime della Nasa sul blog Climateaudit.org, si è riconosciuto nella caricatura e brinda alla rivincita: "Una rivelazione mozzafiato".

Lungi dal compattarsi di fronte alla temibile vendetta della Terra sfruttata, i suoi abitanti si sfidano senza esclusione di colpi come nella più classica delle campagne elettorali. Se i sostenitori del partito lomborghiano sventolano le email, il cui furto è stato confermato dall'università East Anglia, gli altri fanno quadrato in difesa della categoria. "Quando gli scienziati usano la parola "trucco" intendono una buona trovata per risolvere un problema" spiega Michael Mann, direttore dell'Earth System Science Centre dell'università della Pennsylvania. Come si fanno a giudicare decenni di calcoli da una conversazione informale? Eppure questa dialettica non conosce sintesi.

Il principale motivo del contendere è l'acqua, sorgente di vita ma anche di tzunami. Secondo il Potsdam Institute for Climate Impact Research, che ha elaborato i dati degli ultimi 120 anni, tra il 1961 e il 2003 il livello del mare è cresciuto di 1,8 mm l'anno, il 50% più velocemente di quanto stimato: continuando di questo passo entro la fine del 2100 la temperatura aumenterà di 4 gradi e il mare di 1,2 metri. Balle, replica l'oceanografo americano Carl Wunsch e smentisce l'attendibilità di qualsiasi misurazione che pretenda di risalire indietro oltre 20 anni.

L'imprecisione degli strumenti di calcolo è la migliore freccia nell'arco degli scettici. Il capo del Met Office britannico John Mitchell ammette per esempio che le nuvole, potenziali alleate dell'homo ecologico per la loro capacità di assorbire calore, sono imprevedibili, "il tallone d'Achille di qualsiasi modello". Come pianificare il futuro? Perché apocalittici e integrati concordano sul surriscaldamento del pianeta, ma dissentono sui numeri. Così mentre il besteller Superfreakonomics denuncia l'antieconomicità d'investire l'1,5% del prodotto interno lordo del Regno Unito per ridurre del 2% le emissioni nocive, lo scienziato indiano Rajendra Pachauri, premio Nobel per la pace 2007 insieme ad Al Gore, incalza i paesi industrializzati perchè il 2015 potrebbe segnare il punto di non ritorno. Il problema è che si parla di domani.



_________________
Immagine

UfoPlanet Informazione Ufologica
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

CoraggiosoCoraggioso

Non connesso


Messaggi: 7706
Iscritto il: 30/10/2005, 08:30
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/11/2009, 11:22 
CLIMA: ALLARME ICEBERG, "FLOTTIGLIA" PUNTA SU NUOVA ZELANDA

(AGI/AFP) - Sydney, 23 nov. - Piu' di un centinaio di iceberg, forse addirittura qualche centinaia, staccatisi dall'Antartide, galleggiano e fluttuano trasportati dalle correnti in direzione della Nuova Zelanda: un fenomeno assolutamente inusuale, chiaramente dovuto al surriscaldamento conseguenza dell'effetto serra, che ha indotto le autorita' a emanare un allerta ai naviganti. Gli scienziati dell'Australian Antarctic Division hanno fotografato la situazione grazie ai satelliti: i blocchi di ghiaccio hanno superato le Isole Auckland e puntano verso South Island, 450 chilometri a nord. Il glaciologo Neil Young ha detto di aver contato piu' di un centinaio di blocchi, alcuni che misurano oltre 200 metri da un lato all'altro; e ce ne potrebbero essere centinaia di altri. Gli iceberg sono quanto e' rimasto delle enormi piattaforme di ghiaccio galleggianti, staccatesi dall'Antartide e avvistate qualche settimana fa al largo dell'isola australiana di Macquarie (una lunga due chilometri, un'altra grande due volte il 'Nido d'uccello', lo stadio di Pechino). "Provengono tutti da un enorme blocco, largo probabilmente una trentina di chilometri quando si stacco': dopo un lungo periplo attorno all'Antartide, ora i pezzi si stanno frantumando". Iceberg cosi' grandi non si avvicinavano alla Nuova Zelanda dal 2006, quando alcuni arrivarono a 25 chilometri dalla costa (e non era mai accaduto dal 1931). La Nuova Zelanda ha gia' emanato un allerta alle navi in transita nell'area.



_________________
Immagine

UfoPlanet Informazione Ufologica
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

CoraggiosoCoraggioso

Non connesso


Messaggi: 7706
Iscritto il: 30/10/2005, 08:30
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/11/2009, 11:24 
Clima: Copenaghen, si' da 65 Stati
Invito a Conferenza di dicembre esteso a tutti i 191 Paesi Onu

22 novembre, 14:29

Clima: Copenaghen, si' da 65 Stati (ANSA) - COPENAGHEN, 22 NOV -


Sessantacinque capi di Stato e di governo hanno gia' confermato la loro presenza al summit dell'Onu sul clima di dicembre,a Copenaghen.

Lo ha annunciato il primo ministro danese Lars Loekke Rasmussen. I dirigenti, tra cui quelli di Australia, Brasile, Germania, Francia, Gb, hanno 'risposto positivamente' all'invito della Danimarca'. Rasmussen ha invitato i 191 Paesi membri dell'Onu a partecipare alla conferenza dal 7 dicembre per trovare un accordo per la riduzione dei gas-serra.



_________________
Immagine

UfoPlanet Informazione Ufologica
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40672
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 24/11/2009, 06:41 
Un interessante articolo sull'argomento (del 30 Nov. 2006)



Le SUV su Giove? - Il Sistema Solare si sta riscaldando
Sono gli esseri umani o è piuttosto il Sole ad essere responsabile
per il cambiamento climatico nelle regioni più esterne del Sistema Solare?


Di Paul Joseph Watson - 30 Novembre 2006

Fonte: http://www.radiokcentrale.it/articolinu ... ece208.htm

17 Nov 2006 – Nella giornata di oggi Kofi Annan ha criticato con forza gli scettici del riscaldamento globale defindendoli “fuori passo” e “fuori tempo”, ma come sarà capace la alterazione delle attività umane di frenare il cambiamento climatico quando esistono le prove che non sono le SUV ma il Sole che sta riscaldando l'intero sistema solare?

“Il capo delle Nazioni Unite ha lamentato “una spaventosa mancanza di leadership” nel tracciare i passi successivi che sono necessari per ridurre le emissioni a livello globale. “Cominciamo con l'essere più coraggiosi politicamente,” è la maniera in cui ha sollecitato le centinaia di delegati provenienti dalle 180 nazioni che sono membre del “trattato sul clima” delle Nazioni Unite del 1992,” è quanto riporta Forbes
(http://www.forbes.com/feeds/ap/2006/11/ ... 77037.html).

Ma come possiamo far quadrare il cerchio quando praticamente ogni pianeta del nostro sistema solare sta simultanemente andando incontro ad un cambiamento della propria temperatura e a modelli meteorologici volatili. Non ci suggerisce il fatto che il riscaldamento globale è un ciclo naturale che deriva dalla natura in continua evoluzione del Sole? Al Gore sarebbe capace di darmi una spiegazione su tutto questo?

- Space.com: Il riscaldamento globale su Plutone sconcerta gli scienziati
(http://www.space.com/scienceastronomy/p ... 21009.html)
In quella che in gran parte pare una completa retromarcia rispetto all'annuncio fatto ad Agosto, oggi gli astronomi hanno dichiarato che la sottile atmosfera di Plutone si sta riscaldando a livello globale anche se il pianeta si trova nella zona più distante dal Sole sulla sua lunga orbita dalla forma eccentrica.

- Space.com: Una nuova tempesta su Giove suggerisce un cambiamento climatico
(http://www.space.com/scienceastronomy/0 ... ed_jr.html)
Le ultime immagini potrebbero fornire le prove che Giove si trova nel mezzo di un cambiamento globale che potrebbe causare l'innalzamento delle temperature anche fino a 10 gradi Fahrenheit su diverse zone del pianeta.

- Current Science & Technology Center: Il riscaldamento globale su Marte?
(http://www.mos.org/cst-archive/article/80/9.html)
Uno studio condotto sulle calotte di ghiaccio di Marte pare indicare che il pianeta rosso è attualmente coinvolto in un fenomeno di riscaldamento. Se il riscaldamento globale sta verificandosi sia su Marte che sulla Terra, allora forse esiste un fenomeno di più ampia portata che sta avendo luogo nel Sistema Solare e che sta causando il cambiamento climatico a livello globale dei due pianeti.

- United Press International: La NASA ha scoperto una mostruosa tempesta che sta colpendo Saturno
(http://www.upi.com/)
La NASA ha dichiarato che la sua navicella spaziale Cassini ha scoperto una tempesta del tutto simile ad un uragano nel Polo Sud di Saturno che si estende per 5000 miglia – o anche i 2 / 3 del diametro della Terra.

- Science Agogo: Scoperto un processo di riscaldamento globale su Tritone
(http://www.scienceagogo.com/news/199805 ... _sys.shtml)
E' assai probabile che non ci sia un grande inquinamento industriale sulla più grande Luna di Nettuno, ma nonostante ciò su quel pianeta tutto sta diventando più caldo. “E' perlomeno dal 1989 che Tritone sta attraversando un periodo di riscaldamento globale,” conferma l'astronomo James Elliot, professore di Terra, Fenomeni Atmosferici e Scienze Planetarie al Massachusetts Institute of Technology. “In termini di percentuale, l'aumento di temperatura è molto grande.”

- Associated Press: Uno studio afferma che la temperatura del Sole sta aumentando
(http://www.lubbockonline.com/news/092897/study.htm)
Le radiazioni del Sole che raggiungono la Terra sono più calde dello 0.036 di quelle del 1986, quando l'attuale ciclo solare stava cominciando, è quanto riporta un ricercatore in uno studio che verrà pubblicato Venerdì sul giornale Science. La scoperta è stata fatta sulla base delle analisi da parte di quei satelliti che misurano la temperatura della luce solare.

- London Telegraph: la verità sul riscaldamento globale – la colpa è del Sole
(http://www.telegraph.co.uk/news/)
Si è finalmente giunti ad una spiegazione sul riscaldamento globale: la Terra sta diventando più calda perchè il Sole sta adesso bruciando più luminosamente che in qualunque momento durante gli ultimi 1000 anni, questo secondo una nuova ricerca.

Il fatto puro e semplice è che nel corso delle diverse epoche della storia la terra è oscillata in maniera violenta da un clima caldo, bagnato e stabile, ad uno freddo, asciutto e ventoso – e questo molto prima che venissero inventati i combustibili fossili. I cambiamenti che stiamo adesso testimoniando sono come una passeggiata nel parco se li paragoniamo ai ripetuti colpi ricevuti in passato dal nostro pianeta.

Questo non vuole rappresentare un atto di difesa dei cartelli petroliferi o dei saccheggiatori neo conservatori, che avrebbero ogni ragione a voler ignorare il riscaldamento globale sia che sia opera dell'uomo sia che non lo sia.

E neppure vuole essere un diniego indiscriminato del fatto che la terra sta gradualmente diventando più calda, ma come riconciliare il riscaldamento globale che sta avendo luogo nelle regioni più remote del Sistema Solare con l'affermazione secondo la quale l'innalzamento della temperatura è causato dalle attività dell'uomo? Non è che percaso i nostri fumi di scarico hanno abbandonato l'atmosfera della Terra e sono scivolati attraverso un buco nero fino a raggiungere Tritone?

La convinzione che il riscaldamento globale è causato dall'uomo è stata inculcata in maniera tanta oppressiva nell'opinione popolare, specialmente in Europa, che esprimere una sola scintilla di dubbio al riguardo è analoga in alcuni casi alla negazione dell'olocausto. Tale è l'insipido lavaggio del cervello che si è avuto attraverso la televisione, i giornali ed alcune esaltate teste parlanti – che gli scettici del riscaldamento globale vengono obbligati ad indossare una metaforica medaglia gialla e a discutere dei loro dubbi solamente con toni alquanto contenuti e facendo ricorso a strutture conciliative, per non essere derisi e scherniti o per non dover subire le arringe di un esercito di buonisti che sono convinti di essere nel giusto e di essere impegnati a salvare la madre terra quando reciclano una bottiglia di vino o quando buttano il giornale in un cestino della spazzatura separato.

La campagna per diffondere la paura su di un imminente giorno del Giudizio Universale climatico controlla anche la copertura giornalistica e così importanti questioni ambientali come il cibo geneticamente modificato, la folle chimera scientifica della clonazione e l'usurpazione e gli abusi da parte di multinazionali come la Monsanto volano al di sotto del radar.

Il riscaldamento globale viene usato come una scusa per diffondere ulteriori forme di controllo e di sorveglianza sulle nostre vite quotidiane, per permettere l'inserimento di chip RFID [RadioFrequencyID] nei nostri bidoni della spazzatura, la raccolta dati da parte di satelliti GPS e la introduzione di una tassazione per miglio, come pure una tassa globale alla pompa di benzina.

L'ala estremista del movimento ambientalista, caratterizzata da persone come il Dottor Erik Pianka (http://www.prisonplanet.com/articles/ap ... nocide.htm) , sostiene un processo di selezione di massa dell'umanità attraverso lo scatenamento di piaghe e di varie forme di bio terrorismo approvate dallo stato, e questo allo scopo di “salvare” la Terra da quella malattia chiamata umanità. Le misure di controllo genocide sulla popolazione di stampo nazista e l'establishment del movimento ambientalista sono sempre stati legati da una stretta alleanza.

La religione ortodossa & organizzata del riscaldamento globale con le sue disastrose conseguenze per la nostra libertà di espressione, libertà di movimento e il nostro diritto di rimanere al di fuori del sistema, deve essere messa in discussione sulla base fondazionale che il fenomeno sta coinvolgendo tutto il Sistema Solare e che è prevalentemente causato dalla evoluzione naturale del Sole e non dalle attività dell'uomo.

Traduzione a cura di Melektro per http://www.radioforpeace.info



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Premio Coerenza e ProfessionalitàPremio Coerenza e Professionalità

Non connesso


Messaggi: 12510
Iscritto il: 30/11/2006, 09:44
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/12/2009, 14:12 
Mistero su Internet, un pirata svela i trucchi del global warming


La notizia è che centinaia di e-mail interne del Centro di ricerche sul clima (Cru) dell’Università dell’East Anglia in Inghilterra sono finite su Internet giovedì notte dopo un attacco di un pirata informatico. Il file è apparso su un sito Ftp (che serve a trasferire documenti informatici) russo e contiene scambi di corrispondenza privata tra scienziati, noti anche al grande pubblico, che da anni studiano il fenomeno dei cambiamenti climatici e del riscaldamento globale.

Un portavoce dell’Università, interpellato dal Foglio, ha confermato l’attacco: “Siamo a conoscenza del fatto che alcune informazioni contenute in un server usato per la ricerca in un’area della nostra università è stato reso disponibile su pubblici siti internet”. Resta da capire se le oltre 1.000 e-mail (le prime risalgono al 1996) e i 3.500 documenti di varia natura siano tutti veri: “Data la mole di queste informazioni – ha proseguito il portavoce – al momento non possiamo confermare che tutto il materiale sia genuino”. Fatto sta che “queste informazioni sono state ottenute e pubblicate senza il nostro permesso e noi abbiamo intrapreso un’azione immediata per rimuovere il server in questione”. Intanto, conclude, “stiamo portando avanti un’indagine interna e abbiamo coinvolto la polizia nell’inchiesta”. In effetti il server russo è stato rimosso dopo poche ore, quando però il materiale aveva già fatto il giro della rete ed era disponibile altrove, oltre che commentato su moltissimi blog. In Italia il primo a dare la notizia – con tutte le dovute cautele – è stato il blog “Climate Monitor”, tra i più informati e attendibili sull’argomento clima.

Secondo quanto riportato da diversi siti (anche scientifici come Climate Audit, il blog di Steve McIntyre) nelle e-mail ci sarebbero scambi di informazioni e pareri tra gli studiosi del global warming su come filtrare le informazioni per selezionare cosa far passare al pubblico e cosa no. Il Cru è considerato uno dei centri di ricerca più influenti nello studio del riscaldamento globale dovuto a cause umane, e ha giocato un ruolo chiave nell’ultimo documento dell’Ipcc, il panel intergovernativo delle Nazioni Unite che studia i cambiamenti climatici. Il dubbio che il materiale sia stato sistemato alla bisogna da chi contesta le teorie del global warming di origine antropica è fondato, anche se il falsario deve avere agito in uno spazio di tempo molto piccolo, da quando le e-mail sono diventate pubbliche a quando qualcuno le ha trovate sul Web. Chi se ne intende e ha già dato una lettura alle e-mail dice che in queste si parla anche di versioni di ricostruzione delle temperature del passato non pubblicate in quanto non sufficientemente a sostegno della teoria del global warming antropogenico.

Tra gli allegati ci sarebbe un codice (così riportano i siti internet che sostengono di essersi letti il materiale in questione) che sarebbe il programma usato per costruire il dataset delle temperature medie superficiali i cui dati provengono dalle osservazioni sparse per il mondo (sia terrestri sia superficiali) e, dopo essere stati trattati, ovvero normalizzati in una griglia, corretti in base a molti parametri (tra cui il coefficiente di correzione per le isole di calore, per esempio), vengono mediati su scala spaziale globale e su scala temporale mensile. Il dataset si chiama Hadcrut3 ed è una delle fonti più accreditate nello studio dell’andamento delle temperature: nonostante le tante richieste di molti scienziati, questo codice non era mai stato rilasciato per intero. Se confermata, la cosa potrebbe avere ripercussioni molto grosse: ecco perché i siti dei mezzi di informazione ieri non ne hanno parlato fino a tardo pomeriggio, quando cioè la Bbc ha riportato la notizia dell’attacco pirata al server dell’Università intervistando un esperto di sicurezza informatica, e il Guardian è sceso in particolari facendo i nomi di alcuni scienziati coinvolti. Al momento però ancora si cerca di capire se il materiale sia effettivamente tutto vero o non abbia subito interpolazioni.

Poco prima che sul server russo fossero caricati i file, un utente anonimo ha postato su diversi blog “scettici” per avvertirli della presenza dei documenti con queste poche righe (riportate dal blog di Anthony Watts): “Pensiamo che la scienza che studia il clima sia, nell’attuale situazione, troppo importante per essere tenuta nascosta. Qui pubblichiamo una selezione a caso di corrispondenza, codice e documenti”. A questo punto brandelli di queste lettere sono apparsi su molti siti, e non pochi lettori “scettici” hanno cominciato a fregarsi le mani, mentre i commentatori invitavano alla calma. Fermo restando che chi ha violato il server del Cru ha commesso un reato grave, il mistero si allarga, anche perché l’indagine dell’Università fa presupporre che l’attacco pirata sia potuto avvenire anche grazie a una talpa interna.

Leggi gli aggiornamenti su Cambi di stagione

© 2009 - FOGLIO QUOTIDIANO
di Piero Vietti
http://www.ilfoglio.it/soloqui/3890

Segnalati sul forum di sentistoria(http://sentistoria.freeforumzone.le...?idd=8938332), qualche link per approfondire:
http://rs747.rapidshare.com/files/3.../FOI2009.rar
http://rapidshare.com/files/309803421/FOI2009.zip
http://www.eastangliaemails.com/index.php



_________________
« Nel regno di chi cerca la verità non esiste nessuna autorità umana. Colui che tenta di recitarvi la parte di sovrano avrà a che fare con la risata degli dei » (Albert Einstein)

« Non dubitate che un piccolo gruppo di cittadini coscienti e risoluti non possa cambiare il mondo. In fondo è cosi che è sempre andata »
(Margaret Mead)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40672
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 08/12/2009, 02:11 
Un video choc apre il vertice di Copenaghen
Frattini: serve accordo politico vincolante



Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 60513.html

dell'inviata Elisabetta Guidobaldi

COPENAGHEN - Ottimismo ma anche determinazione a sconfiggere gli ostacoli negazionisti e raggiungere l'obiettivo di un accordo con appelli accompagnati da immagini catastrofiche per toccare le coscienze di tutti. Si é aperto così, con una partenza forte ed in un'atmosfera concreta, il vertice Onu sul clima a Copenaghen, la 15/a Conferenza delle parti della Convenzione Onu sui cambiamenti climatici (Cop15). Una riunione definita 'storica' vista la grande folla che è confluita nella capitale danese e viste anche le aspettative legate a questo maxi-vertice.

Nelle stesse ore India, Cina e Brasile annunciano una coalizione per portare a Copenaghen una bozza per instradare il negoziato. E questo sicuramente dà nuova linfa di speranza alla Conferenza. Dal canto suo l'Italia chiede vincoli per tutti. Su tutto ancora l'ombra del 'climagate' respinto con forza dal presidente del gruppo intergovernativo di scienziati (Ipcc), il nobel Rajendra Pachauri. Ecco la mappa della prima giornata di un vertice che culminerà il 18 dicembre:

- CINA-INDIA-BRASILE: India, Cina e Brasile hanno raggiunto un accordo di massima per operare insieme nel negoziato sui tagli alle emissioni di CO2 durante il Vertice di Copenaghen, ha riferito a New Delhi il ministro per l'Ambiente indiano, Jairam Ramesh secondo il quale c'é una bozza che deve servire ad incanalare il negoziato";

- 'HOPENAGHEN' E LE SPERANZE PER LE GENERAZIONI FUTURE: Le speranze dell'umanità partono proprio da Copenaghen. Lo ha detto a chiare parole il premier danese Lars Loekke Rasmussen: " L'umanità speranzosa guarda alla conferenza di Copenaghen come l'ultima possibilità per bloccare il riscaldamento globale: per questo, nelle prossime due settimane, la capitale danese sarà agli occhi del mondo 'Hopenaghen', 'il porto della speranza'". "Possiamo cambiare e dobbiamo cambiare". Chiamo tutti "a contribuire, a essere realistici e flessibili";

- SUDAFRICA: disponibilile a rallentare del 34% entro il 2020 e del 42% entro il 2025 la crescita delle emissioni dei gas serra, a patto che ciò avvenga nel quadro di un accordo internazionale e di aiuti finanziari e tecnologici da parte dei paesi più sviluppati;

- ITALIA: "Un accordo che sia vincolante per tutti, perché non è possibile che sia accolto soltanto da alcuni, magari Europa e Stati Uniti, e da altri no". Lo ha detto il ministro degli Esteri Franco Frattini sottolineando che "siamo tutti nella stessa barca: è ovvio che dobbiamo far sì che l'accordo sia ambizioso, vincolante e globale. Ma è evidente che non è accettabile che sia per alcuni un suggerimento e per altri un obbligo";

- VIDEO-SHOCK: Le future generazioni pagheranno i disastri climatici. Serve un accordo globale. Lo chiedono i bambini. E in un video-shock proprio una bimba si sveglia in un deserto con la terra che si spacca e le onde che la travolgono e chiede: per favore, salvate il Pianeta;

- CLIMAGATE: è arrabbiato il nobel per la pace, Rajendra Pachauri, indiano, presidente del gruppo intergovernativo di scienziati (Ipcc). Arrabbiato per le email 'rubate' dal Cru dell' East Anglia University nel Regno Unito. Pachauri ha parlato di un tentativo di screditare un lavoro "trasparente e obiettivo" su più di 21 anni con dati provenienti da tutto il pianeta e registrati da tantissimi organismi scientifici indipendenti. E il rappresentante italiano focal point Ipcc, Sergio Castellari ha rimarcato che queste email email personali di scienziati risalenti anche a 10 anni fa "non cambiano una virgola della solidità scientifica dei dati";

- CITTA' BLINDATA: eccezionali le misure di sicurezza. Le forze di polizia sono pronte a ogni evenienza. Un ex deposito di birra trasformato in enorme carcere provvisorio; leggi ad hoc per dare più poteri alle forze dell'ordine; cani anti-bomba forniti da Svezia e Germania e sguinzagliati attorno al Bella Center, sede del vertice; cannoni ad acqua in dotazione alla polizia: Copenaghen, nelle due settimane in cui ospiterà la quindicesima conferenza dell'Onu sul clima, sarà letteralmente blindata in caso di manifestazioni;

- SONDAGGIO: La grande maggioranza degli italiani, l'85%, è pronta a cambiare il suo stile di vita e a ridurre i consumi per contribuire alla riduzione delle emissioni di gas nocivi nell'ambiente. E' quanto emerge da un sondaggio realizzato dall'istituto Ifop per il quotidiano francese Le Monde secondo il quale le persone intervistate pensano inoltre che il summit di Copenaghen porterà solo ad un accordo di facciata (75% dei francesi, 60% degli italiani e dei polacchi, 49% degli americani e 61% dei giapponesi).

- I NUMERI DEL MAXI-VERTICE: 192 i paesi rappresentati, 15.000 i delegati accolti al Bella Center (ma le richieste hanno superato più del doppio arrivando a 34.000), 3.500 i giornalisti ma soprattutto saranno 110 i capi di stato e di governo che arriveranno a Copenaghen negli ultimi due giorni dei lavori, quando si dovranno prendere le decisioni.



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1305
Iscritto il: 26/03/2009, 17:56
Località: brescia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 08/12/2009, 13:44 
vertice di Copenaghen una presa per i fondelli ,1200 limusine (quelle belle macchinine umili e poco care) verranno usate per transportare i delegati alle varie feste, includendo 400 kili di caviale!

invece di trovare soluzioni e contromisure per l'ormai sicuro cambio climatico con tutte le conseguenze del caso ,
così da mettere al sicuro gran parte della popolazione (perchè a questo dovrebbe servire no ?)
si continua a pagare scienziati con tanto di premi nobel ,per confermare che Il riscaldamento globale sia causato dall'uomo!!! ma una bufala colossale che Serve solo all'introduzione di una tassa europea e planetaria e tutto quello che comporta in investimenti che arricchiscono sempre i soliti., rassicurando così tutti che le emissioni saranno ridotte entro il 2050!!!


ma porco non ci arrivamo al 2050 .
sono i cicli della natura, l'uomo al massimo con la civiltà industriale ne sta accelerando un pò i tempi,vedi teoria sui cicli solari e riscaldamento terrestre.
L'inquinamento fa male ai nostri polmoni e alla nostra salute, ma non credo che l'aumento della temperatura negli altri pianeti del sistema solare possa dipendere dalla attivita' dell'uomo sulla terra.



_________________
Non puoi chiedere all'universo di togliersi la maschera se tu non lascerai cadere la tua. (Philip Kindred Dick)
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Attenta AstrofilaAttenta Astrofila

Non connesso


Messaggi: 3962
Iscritto il: 06/12/2008, 12:42
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/12/2009, 09:22 
Sempre più rapido l'innalzamento dei mari

Nuove valutazioni prevedono che entro il 2100 esso arriverà a un valore compreso fra i 75 e i 190 centimetri, mettendo a repentaglio l'esistenza di numerose città costiere


Immagine

Il livello dei mari potrebbe salire molto più rapidamente del previsto, con un aumento entro il 2100 compreso fra i 75 e i 190 centimetri. Lo afferma uno studio pubblicato sui "Proceedings of the National Academy of Sciences" (PNAS) a firma Martin Vermeer del Politecnico di Helsinki e Stefan Rahmstorf del Potsdam Institute for Climate Impact Research, in Germania, basato sull'analisi delle temperature globali e del livello del mare negli ultimi 130 anni.

"Dal 1990 il livello del mare è salito di 3,4 millimetri all'anno, il doppio della media del XX secolo", dice Rahmstorf. Anche se questo tasso di crescita restasse stabile, alla fine del XXI secolo si otterrebbero 34 centimetri. "Ma i dati ci mostrano chiaramente che quanto più diventa caldo, tanto più rapidamente sale il mare. Se vogliamo prevenire una crescita galoppante del livello del mare, dobbiamo fermare quanto prima il riscaldamento globale."

La relazione fra velocità di salita del mare e temperatura globale era già stata indicata da Rahmstorf in un articolo su "Science" in 2007, ma ora Rahmstorf e Vermeer hanno raffinato le equazioni di quello studio per ottenere una maggiore aderenza del modello alla realtà e aggiunto una serie di dati sperimentali fra cui misurazioni da satellite.

I risultati mostrano che anche nel caso di uno scenario con emissioni di gas serra relativamente ridotte, tali da portare a un aumento di 2 °C alla fine del secolo, l'aumento del livello del mare supererebbe il metro. Lo scenario peggiore considerato (con un incremento di 4 °C) porterebbe a oltre 1,4 metri di aumento. Considerando i margini di incertezza legati al modello, la stima finale porta poi a un aumento del livello del mare compreso fra 75 centimetri e 1,9 metri.

Questo aumento è circa triplo rispetto a quello che era stato stimato nel quarto rapporto dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) nel 2007, che non contemplava appieno gli effetti della perdita di ghiacci da parte della Groenlandia e dell'Antartide. Appare invece conforme ai risultati ottenuti con metodologie differenti da altri recenti studi. Un aumento del livello del mare di questa entità, sottolineano i ricercatori, rappresenterebbe una grave sfida per l'esistenza stessa non solo di piccole isole, ma anche di molte grandi città costiere.

Fonte: http://lescienze.espresso.repubblica.it ... /Sempre_più_rapido_l_innalzamento_dei_mari/1341288


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40672
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/12/2009, 10:00 
Copenaghen: aumentano le proteste
http://www.ansa.it/web/notizie/videogal ... 85388.html

La Mappa dei Cambiamenti Climatici
http://www.actoncopenhagen.decc.gov.uk/ ... -map-final

Clima, parola agli Usa dopo pressing Cina
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 60513.html

Lo Speciale Ansa sul vertice di Copenaghen
http://www.ansa.it/web/notizie/postit/c ... 66932.html



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40672
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 12/12/2009, 15:03 
IL PUNTO dell'inviato a Copenaghen - VIDEO
Clima, via libera a basi accordo

http://www.ansa.it/web/notizie/videosto ... 20264.html



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1225
Iscritto il: 05/12/2009, 20:11
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 12/12/2009, 18:03 
ecco come viene manipolato il clima del nostro povero pianeta... [8)]

http://capitanharlock78.blogspot.com/20 ... rtali.html


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40672
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/12/2009, 18:34 
Tratto dal Sito dell'ANSA:

A COPENAGHEN ANCORA SCONTRI

COPENAGHEN - I Black bloc, con barricate in fiamme, molotov e petardi, sono tornati a colpire a margine del vertice Onu sul clima a Copenaghen e, per farlo, hanno scelto un luogo simbolo degli 'alternativi' di tutta Europa: il quartiere di Christiania, la storica comunità hippie della capitale danese.

La polizia ha reagito con lanci di lacrimogeni, cannoni ad acqua ed elicotteri facendo circa 200 fermi al termine di una giornata che già in mattinata aveva visto l'intervento della polizia all'interno del centro provvisorio di detenzione dove sono reclusi i giovani fermati nella manifestazione dell'altro ieri. Attorno alle 22:30 alcuni giovani, secondo quanto riferito da agenti sul posto, sono usciti da Christiania attaccando la polizia già schierata nella zona. Tra i facinorosi, hanno riferito il sito di un quotidiano e fonti della polizia, c'erano anche "Black bloc", gli anarchici anti-capitalisti che fanno dello scontro con le forze dell'ordine una loro ragion d'essere. I giovani sono riusciti ad allestire una sorta di barricata alla quale hanno dato poi fuoco utilizzando anche materiali vari tra i quali una barca di legno rosso.

La polizia, in tenuta antisommossa, è intervenuta con un massiccio lancio di lacrimogeni ed ha fatto irruzione nel quartiere, noto per essere in parte autogovernato. La zona è stata costantemente sorvolata da elicotteri ed il fuoco delle barricate è stato spento con cannoni ad acqua. Fonti ufficiali della polizia citate dai media hanno confermato che sono state lanciate bottiglie molotov e da foto appare chiaro un fitto uso di petardi. Le forze dell'ordine hanno tenuto lontani la maggior parte dei giornalisti arrivati sul posto ma l'ANSA, dall'interno del quartiere, ha potuto constatare che ancora poco dopo la mezzanotte una quindicina di ragazzi sono stati ammanettati e, in fila indiana, sono stati fatti salire su un furgone cellulare per essere portati via. L'operazione di bonifica della zona è continuata con l'intervento della squadre cinofile della polizia. Le forze dell'ordine avevano fatto uso di lacrimogeni già in mattinata per ristabilire la calma all'interno del centro provvisorio di detenzione dove l'atmosfera era "elettrica" e centinaia di persone stavano cercando di sfondare le porte delle singole stanze.

Un portavoce della polizia danese, citato dall'Afp, ha detto che gli agenti sono intervenuti quando alcuni dei giovani fermati hanno cercato di sfondare le porte usando un banco come ariete. L'altro ieri circa 260 persone sono state fermate nel corso di una manifestazione indetta per protestare contro le compagnie marittime, accusate di essere forti emettitrici di gas a effetto serra. Già tre giorni fa vi erano stati disordini fomentati anche da black bloc con un bilancio tra i 600 ed i 700 fermati, un agente ferito e tante vetrine infrante. Christiania venne fondata nel 1971 da un gruppo di hippie che occupò alcuni edifici militari abbandonati. Più di una cinquantina di collettivi diversi esercitano attività artigianali e culturali in quello che appare come un'enorme centro sociale.


Continua >>>>>>
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 39370.html



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 149
Iscritto il: 20/09/2009, 22:51
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 16/12/2009, 14:28 
Sono un po' confuso.
Da una parte state inserendo molte notizie che sembrano dire che il riscaldamento non esiste, ma dall'altra ce ne sono altre che dicono che il clima sta cambiano e che sono delle armi segrete a farlo.
Vedo molte cose da leggere e da guardare in video ma non capisco quale sia l'opinione di chi inserisce questi links.
Solo per curiosità: cosa ne pensate di tutto questo?
Perchè di solito sui forum si discute no?
Grazie.



_________________
Ver. 2.5
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40672
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 17/12/2009, 12:01 
Cita:
Hunapu ha scritto:

Sono un po' confuso.


Stiamo cercando solo di rappresentare lo "scenario". Scenario che sicuramente è articolato e composto da grandi verità e contemporaneamente da grandi bugie. Sta a noi lettori, cercare di comprendere la realtà dei fatti. Almeno ci proviamo......



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40672
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 17/12/2009, 12:05 
Vertice di Copenaghen, Cina: nessun accordo
Ieri scontri e oltre 250 arresti, tra i fermi anche tre italiani
17 dicembre, 11:56

Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 39370.html

IL PUNTO dell'inviato a Copenaghen - VIDEOLink
http://www.ansa.it/web/notizie/videosto ... 20264.html


COPENAGHEN - ''Dopo anni di diplomazia'' gli Stati Uniti sono ''pronti a fare i passi necessari per raggiungere un accordo completo ed operativo'' sul clima. Lo ha detto il segretario di Stato americano Hillary Clinton parlando a Copenaghen al vertice dell'Onu. ''Non ci devono essere dubbi sulla volonta' degli Usa di arrivare ad un successo'' qui a Copenaghen, ha aggiunto la Clinton che ha poi quantificato in 100 miliardi di dollari l'anno entro il 2020 il contributo degli Usa al fondo di finanziamento a lungo termine dei Paesi in via di sviluppo.

CINA: NESSUNA POSSIBILITA' DI ACCORDO - La Cina ha detto ai partecipanti al vertice di Copenaghen di non intravedere alcuna possibilità di raggiungere un accordo operativo sul clima in questa settimana. Lo ha riferito un funzionario che partecipa ai colloqui. Il funzionario, che ha chiesto di rimanere anonimo, ha detto che la Cina avrebbe proposto, in alternativa, "una breve dichiarazione politica di qualche tipo".


dell'inviato Fabrizio Finzi

COPENAGHEN - Dozzine e dozzine di capi di Stato e di Governo sono in arrivo in queste ore a Copenaghen per dire l'ultima parola su un negoziato che dura ormai da oltre due anni. Tra oggi e domani, salvo proroghe dell'ultima ora, i leader del pianeta dovranno decidere come e quanto impegnarsi nella lotta al cambiamento climatico. Saranno presidenti e primi ministri a dover riempire di contenuti - ma soprattutto di cifre - una bozza di accordo che a 48 ore dalla fine annunciata del vertice dell'Onu sul riscaldamento del pianeta ancora non c'é, logorata e riscritta dai veti incrociati e dagli interessi contrapposti.

Il vertice delle divisioni, l'ha definito ieri la Chiesa cattolica: un summit che divide invece di unire, che contrappone Paesi ricchi a Paesi poveri. La neve che cade copiosa a Copenaghen non ha scoraggiato ieri gli ambientalisti che protestano e che vorrebbero far giungere la loro voce - spesso un disperato appello all'azione - nei blindatissimi spazi del Bella center, il centro fieristico che ospita questo mega-vertice delle Nazioni Unite. E con tutta probabilità non li scoraggerà neanche oggi: amplificando così il caos organizzativo che sta ormai caratterizzando quest'appuntamento di Copenaghen. Misure ancora più ferree sono state infatti annunciate dalla polizia per oggi: giornata importante che vedrà la presenza di personaggi del calibro del segretario di Stato americano Hillary Clinton (precederà di un giorno il presidente Obama), del presidente iraniano Ahmadinejad, di quello brasiliano Lula, o del cinese Hu; senza contare la contemporanea presenza di tutti i leader europei. Non ci sarà solo il premier italiano che è convalescente a Milano dopo l'aggressione subita a piazza Duomo. L'Italia sarà rappresentata dal ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo.

Ieri diverse manifestazioni e scontri nei pressi del Bella center: manganelli e lacrimogeni usati dalla polizia con un bilancio di oltre 250 fermi. Tra questi anche tre italiani. Oggi replica scontata davanti alla passarella dei leader del mondo. Intanto nella notte si è lavorato alla bozza dell'accordo da sottoporre ai capi di Stato e di Governo: la presidenza danese sta disperatamente cercando di semplificare e ridurre il testo (circa 60 pagine) nella consapevolezza che già in molti parlano di fallimento storico.



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 759 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 51  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 18/06/2019, 23:33
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org