Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3656 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 244  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Studi e approfondimenti sulle Scie Chimiche
MessaggioInviato: 29/10/2009, 10:41 







_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 10:50 
Tratto da:
http://picasaweb.google.it/corpala/Diap ... 5520387682

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 10:55 
Sono stati trovati molti brevetti che illustrano dispositivi che si affiancano, o in altri casi si integrano nello scarico dei motori e che possono servire ovviamente a vari usi ma di fatto sono dei canali di scarico. Allo stesso modo si sono trovati brevetti per la generazione di quella che viene definita: “Powder Contrails”....

Immagine

Immagine



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 10:56 
Tratto da:
http://www.scribd.com/doc/4028570/Chemt ... particelle



"Come se non bastasse, non soltanto i cieli di mezzo mondo hanno iniziato a riempirsi di scie variegate; ma gli autori di queste geometrie pazze hanno dimostrato di manovrare in barba a qualsiasi regolamento di volo aeronautico; nei giorni in cui è possibile osservare operazioni di irrorazione piuttosto massicce infatti, non mancherete di assistere a vere e proprie evoluzioni aeree con ripetuti incroci tra più aerei contemporaneamente, voli in formazione, deviazioni ripetute dalla rotta seguita con curve a forma di “Esse” o addirittura “Inversioni a U”. Tutte manovre che una persona ragionevole si aspetta di ammirare ad una manifestazione aerea ma non certo nei cieli controllati e trafficati della sua città, a meno di non immaginare dei piloti che, simili a pirati della strada ubriachi, volano in modo “creativo” infiaschiandosene di tutti i codici che regolano il traffico. Ma dato che sono i controllori di volo ad autorizzare i cambi di rotta, (a meno che non si tratti di traffico militare) sono forse loro i responsabili? Onestamente non crediamo a questa eventualità e nemmeno a quella dei piloti pazzerelli".

Immagine



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 10:57 
Tratto da:
http://www.scribd.com/doc/4028570/Chemt ... particelle



Gli “inesistenti” aerei bianchi non identificati furono anche denunciati nel 2003 in un esposto del SULTA (il sindacato dei trasportatori di volo) che ha così creato un precedente non trascurabile e documentato.

Immagine

L'esposto denuncia del SULTA era corredato ANCHE
di una lunga lista di voli riguardanti questi "invisibili"
aerei bianchi
.

Questa è solo una delle tante pagine.....

Immagine

E SE ci sono tanti aerei bianchi, militari, che vanno e vengono
da Fiumicino come se piovesse, che tipo di "servizio" svolgono
all'insaputa della maggior parte di operatori dell'aeroporto e -
aggiungerei - all'insaputa degli ignari cittadini????

Aerei implicati
http://www.sciechimiche.org/scie_chimic ... Itemid=260

Immagine

Immagine

Immagine



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 11:06 
Inchiesta di RAI News 24.






_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 11:33 
Tratto da:
http://www.scribd.com/doc/4028570/Chemt ... particelle



Tutte le informazioni che rimbalzavano da una parte all’altra del mondo aggiunte alle proteste sempre più numerose della gente, spinse alcuni politici a chiedere interrogazioni parlamentari sulle Chemtrails (Scie Chimiche) sia a livello europeo che nazionale ma non solo; anche negli stati uniti ci sono stati membri del congresso che hanno chiesto spiegazioni. In Italia dopo due interrogazioni che hanno ricevuto una risposta tardiva e per nulla esauriente dall’ex ministro della difesa Martino si è tornati alla carica con nuove interrogazioni.

Questa risposta di un Tenente Colonnello dell’USAF ad una delle suddette interrogazioni, contiene alcuni elementi interessanti: ammette ad esempio che per svariati anni le compagnie commerciali sono state coinvolte nella semina delle nuvole (ne parleremo tra poco) con il rilascio di agenti chimici nell’atmosfera; afferma che l’unica attivita dell’Air Force di spray aereo riguarda la disinfestazione con insetticidi e afferma anche che l’Air Force non possiede gli apparati per la semina delle nuvole (e questo come vedremo non risponde al vero). Nega decisamente l’esistenza delle Chemtrails dicendo ciò che ripetono tutti gli organismi ufficiali interrogati: e cioè che attualmente ci sono soltanto normalissime scie di condensazione. Nega inoltre che l’Air Force sia coinvolta in esperimenti per la modifica del clima asserendo che si limita alla sola osservazione; Ma anche questo non risponde al vero; esiste infatti uno studio realizzato da un gruppo di alti ufficiali proprio dell’Air Force nel 1996 e reso pubblico di recente, che si intitola: “Owning The Weather in 2025” (Ottenere il controllo climatico entro il 2025) che analizza con dovizia di particolari; tecniche, sistemi, possibilità e motivazioni per ottenere un pieno controllo climatico a scopi militari. E’ interessante notare che tra le motivazioni che giustificano questo studio, viene evidenziato come fin dalla fine degli anni 50 si era capito che il controllo climatico sarebbe stato un’arma molto più importante della bomba atomica.

Nel documento, la modificazione climatica viene divisa in due categorie primarie: Le tecniche per la soppressione dei fenomeni atmosferici in un caso, e quelle per l’intensificazione degli stessi nell’altro. In casi estremi lo studio analizzerà la possibilità di “Creare dal nulla il tempo desiderato”.

Ecco alcune illustrazioni tratte da questo studio dell’Air Force:

Immagine

Immagine

Lo studio cita inoltre un programma conosciuto con il nome di “Progetto Popeye” che smentisce le parole del Tenente Colonnello dell’Air Force; questo progetto fu condotto nel 1966 nel tentativo di “estendere la stagione dei monsoni” nel teatro bellico vietnamita per ridurre l’efficenza e la manovrabilità delle truppe nemiche. Nuclei di “Ioduro d’Argento” vennero dispersi nelle nuvole da aerei appositamente predisposti alla semina e appartenenti ai seguenti modelli: WC-130, F4, e A-1E, attraverso il Laos e la Cambogia venendo trasportati fino al Vietnam del Sud. I risultati positivi ottenuti all’inizio del programma hanno permesso di proseguire le operazioni fino al 1972.

Ma esiste un altro passaggio dello studio che si presenta assai inquietante per via di ciò che sta accadendo a livello meteorologico negli ultimi anni, ma anche per le notizie sulle nuove nanotecnologie sperimentate in Iraq; Si parla infatti di un controllo totale delle informazioni metereologiche dato da un network simile a
quello illustrato nello schema (figura 3-2) che porterebbe a parlare di “meteorologia virtuale”. Il documento afferma: “Sebbene la maggior parte degli sforzi di modificazione climatica si basano sull’esistenza di certe condizioni preesistenti, può essere possibile produrre alcuni effetti atmosferici artificialmente, indipendentemente
dalle condizioni preesistenti. Per esempio un clima virtuale può essere creato influenzando le informazioni metereologiche ricevute dall’utente finale. La percezione dei valori, dei parametri, o delle immagini ricevute dai sistemi di informazione metereologica locali o globali differirebbe dalla realtà. Questa differenza nella percezione poterebbe l’utente finale ad effettuare operazioni decisionali differenti.” Ma non solo; si prosegue dicendo: “Anche la nanotecnologia offre possibilità per creare un clima simulato. Una o più nuvole, composte da microscopiche particelle computerizzate, tutte in comunicazione una con l’altra e con un più grande sistema di controllo permetterebbe capacità incredibili.

Interconnesse, galleggiando nell’atmosfera, e con capacità di spostamento nelle tre dimensioni, queste nuvole potrebbero essere progettate per avere una vasta gamma di proprietà. Potrebbero bloccare esclusivamente sensori ottici o potrebbero configurarsi per diventare impermeabili ad altre modalità di sorveglianza. Potrebbero anche fornire una differenza di potenziale atmosferica altrimenti inesistente per permettere fulmini mirati in modo preciso e con un timing ben definito. Anche se l’energia necessaria per una vera arma che usa il fulmine fosse insufficiente, il potenziale per una operazione psicologica in molte situazioni potrebbe essere enorme.”

E si conclude con dichiarazioni agghiaccianti come questa: “Uno dei vantaggi principali dell’usare il clima simulato per raggiungere un effetto desiderato, a differenza di altri approcci, è che renderebbe un’azione
deliberata simile alla conseguenza di un fenomeno atmosferico naturale.
Inoltre è relativamente economica da impiegare. Secondo J. Storrs Hall, uno scienziato dell’università di Rutgers che conduce ricerche sulla nanotecnologia, il costo di produzione di queste nanoparticelle si aggira sul prezzo di un chilo di patate. Questo rende economici i costi per ricerca e sviluppo, che saranno principalmente sopportati dal settore privato e considerati ammortizzati per il 2025 ma probabilmente anche prima.”

Forse a questo punto siete un po’ disorientati; siamo partiti da anomale scie nel cielo e strani movimenti di aerei per trovarci improvvisamente proiettati in un incubo in cui la realtà ha superato tutte le fantasie che sono state attribuite inizialmente a chi denunciava queste operazioni.

Ma come è successo? Facciamo un passo indietro: eravamo rimasti ad alcune notizie come l’inseminazione artificiale delle nuvole portata avanti con l’ausilio delle compagnie commerciali. Riguardo quest’ultimo punto, sappiamo, per ammissione stessa dei militari che la tecnica considerata più efficace per far piovere (utilizzata in Vietnam) è lo spargimento nelle nuvole di ioduro d’argento. Tecnica in uso da molti anni come confermato dalla risposta del tenente dell’Air Force, ma che soltanto di recente, dopo che si è tentato di negare anche la più remota possibilità di controllo climatico, inizia a fare capolino a livello mediatico venendo spacciata come una novità dell’ultima ora e come una conquista a beneficio dell’umanità.

Leggiamo con attenzione questa notizia: Una notizia che parla di progresso viene dalla Spagna, dove specialmente in Catalogna ed in Aragona, si sta sperimentando un innovativo metodo per la prevenzione delle grandinate che tanti danni fanno ogni anno all’agricoltura spagnola. In alcune aree sono stati installati degli apparecchi che con un comando via radio, diffondono ioduro d’argento nell’aria. I venti trasportano le particelle in quota sino alle nubi. Andiamo nel dettaglio: lo ioduro d’argento viene utilizzato per destabilizzare i processi di crescita dei chicchi di grandine e far piovere anziché grandinare. Quindi nelle zone trattate con ioduro d’argento il rischio che il temporale sia grandinigeno diminuisce, così affermano gli scienziati spagnoli che seguono il progetto, anche se alcuni temporali possono rimanere grandinigeni, specie quelli con le dimensioni del chicco molto avanzato. La diffusione di ioduro d’argento: tutta la Spagna è sotto monitoraggio radar meteorologico da anni. Quando dai radar viene individuata una nube che può divenire potenzialmente temporalesca e quindi apportatrice di grandine, nell’area che sarà interessata dal passaggio della cella temporalesca viene diffuso ioduro d’argento nell’atmosfera, senza alcun impatto ambientale derivante dallo scoppio di cannoni antigrandine o razzi. La centrale meteorologica con un comando via radio apre i diffusori di ioduro d’argento che a questo punto vengono immessi nella circolazione atmosferica. Come si sa, la nube temporalesca aspira aria dal basso e quindi lo ioduro d’argento gli finisce all’interno, destabilizzando i processi di crescita dei chicchi di grandine.

Quanto abbiamo visto è un sistema integrato di monitoraggio meteorologico finalizzato alla prevenzione di eventi dannosi. L’argomento è delicato e non è questa la scena per discuterne nel dettaglio, ma mi chiedo cosa avviene in Italia per prevenire le grandinate? Non conosco molto dell’argomento prevenzione grandine
in Italia, ho solo sentito la versione dei cannoni, mentre mi risulta che possa essere assai più efficace quella dei razzi antigrandine con ioduro d’argento. Otterrebbero lo stesso scopo di quello spagnolo, anche se provocano inquinamento acustico e tuttavia non si possono sparare le nubi solo perché sembrano minacciare un temporale.

Il sistema di prevenzione spagnolo è curato nei minimi dettagli.
(Tratto da http://www.meteogiornale.it a cura di Andrea Meloni 3/1/2008)
Ed ora che avete letto come ci è stata venduta questa notizia di pochi giorni fa, preparatevi ad una sorpresa. Diamo un’occhiata infatti ad un’interrogazione apparsa nella gazzetta ufficiale della Comunità Europea nel 2002, sei anni prima di questo articolo.

Si, avete capito bene; irrorazioni con ioduro d’argento che provocano danni alla salute delle persone, contaminazione delle falde acquifere, deficit di pioggie Etc. Ben conosciuti fin dal 2002.

A livello di informazione c’è a questo punto qualcosa che non funziona. Il gran rumore provocato dalle proteste per le scie chimiche ha innescato un cambiamento nell’atteggiamento della stampa che è mutato da un silenzio/negazione totale per lungo tempo fino alla recente diffusione di notizie dai toni rassicuranti e orgogliosi che spacciano tecniche in uso da anni come nuove vette nella conquista tecnologica umana.

Prendiamo un altro esempio:

(Post di 2di7)

Il sito di Discovery Channel sembra proporre un'idea innovativa e (fresca fresca, aggiungerei!!!) di alcuni scienziati che, per combattere il riscladamento globale, suggeriscono di spruzzare sostanze chimiche nell'atmosfera per permettere alla Terra di rilasciare calore.

Gli scienziati sono preoccupati del fatto che la Terra sta diventando sempre più calda a causa dei cosiddetti gas serra che inibiscono la capacità del pianeta di irradiare calore verso lo spazio. Così alla American Geophysical Conference di San Francisco, gli scienziati propongono questa novità. David Keith, della University of Calgary's Energy and Environmental Systems Group, dice che potremo essere fortunati e l'innalzamento della temperatura potrebbe essere accettabile, oppure potrebbe essere tale da arrivare ad un punto di non ritorno. Noi ancora non conosciamo questo limite. Keith e i colleghi vogliono indagare, allora, sulla possibilità di effettuare un aerosol di sostanze amiche. Gli scienziati sembrano già aver ragionato sulle possibili strade per poter effettuare tale operazione: tra queste, è stata contemplata la possibilità di utilizzare gli aerei cisterna militari KC135, in genere usati per trasportare carburante. Richard Turco, Department of Atmospheric and Oceanic Sciences alla University of California in Los Angeles, dichiara che in realtà nessuno ha ancora esaminato attentamente cosa accadrebbe se si rilasciassero sostanze nella stratosfera, perciò, per il momento gli scienziati, di pareri discordanti, promettono ricerche.

Lascio a voi riflessioni e commenti.....


::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Studio militare sul controllo del Clima:
http://csat.au.af.mil/2025/volume3/vol3ch15.pdf



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 11:42 
Post di X user, tratto da:
http://www.ufoforum.it/topic.asp?whichp ... Y_ID=46903


E' possibile che una normale scia di condensazione sia spezzettata
in più parti, come ad esempio quella nella foto seguente?

Immagine

Ed è possibile che vengano con il bordo frastagliato, tipo questa?

Immagine

E che vengano "avvitate" su se stesse? Gli aerei di linea non compiono di certo queste evoluzioni:

Immagine


Intanto, per la cronaca, l'esistenza di tali tecnologie per il controllo
climatico è confermata dal governo russo, ne parla nientemeno
che il tg1:






_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 11:57 
Messaggio e documentario postato da Teschio qui:
http://www.ufoforum.it/topic.asp?whichp ... Y_ID=18907



Ecco il documentario...


Anteprima:

Immagine


Link per il download:

http://www.teschio.net/foto/Scie-chimiche.zip

Il video e' in formato AVI ed e' inserito in una cartella compressa.

Buona visione. [;)]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 11:59 
Messaggio e documentario postato da Teschio qui:
http://www.ufoforum.it/topic.asp?whichp ... Y_ID=18916



Cita:
Ufologo 555 ha scritto:



Immagine

Se sapete dare una risposta a queste, sapete darla anche alle attuali scie!



Teschio risponde:


Nessuno sta affermando che le scie di condensa non esistono, tutti sappiamo che sono un fenomeno naturale legato a precise condizioni atmosferiche.

Le scie chimiche o chemtrails sono un'altra cosa.

Il termine chemtrails non e' un nome inventato da qualcuno sul web, ma deriva da un documento ufficiale, dove le scie chimiche sono classificate tra le armi esotiche o exotic weapons.

Il documento e' questo, "Space Preservation Act 2001” presentato al senato americano nel 2001.

http://www.jasonmillergallery.com/PDF's/(2001)%20Space%20Preservation%20Act%20of%202001.pdf

Dato che non sono mai state bandite e' lecito supporre che i militari possano servirsi di questa tecnologia per molteplici usi.

Se il governo degli stati uniti sta facendo esperimenti per modificare il clima, non vedo chi gli impedirebbe di farlo anche in Italia, dato che abbiamo perso la guerra e siamo diventati una colonia degli americani. Lo dimostrano le 90 bombe atomiche statunitensi che abbiamo sul nostro territorio, all'insaputa della popolazione che ha votato NO al referendum per il nucleare.

La storia dovrebbe averci insegnato che non possiamo fidarci delle istituzioni e se esiste la possibilità che questi "signori" stanno facendo cose illecite a nostra insaputa, per me e' sufficiente per indagare e pretendere delle risposte.



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 12:03 
Messaggio di NOcoverUP postato qui:
http://www.ufoforum.it/topic.asp?whichp ... Y_ID=19184






_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40210
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 12:25 
Rebus - scie chimiche, Ciccanti: "La difesa sa e non dice"

In questo passo della trasmissione, il senatore Amedeo Ciccanti, autore di una interrogazione parlamentare sulle "scie chimiche", si esprime con forza su chi, secondo lui, pur possedendo informazioni si guarda bene dal diffonderle.

"Scie di condensa o scie chimiche?"

Le chiamano "scie chimiche" (chemtrails) in opposizione alle scie di condensazione degli aerei civili. Queste ultime sono un normale fenomeno chimico e fisico, presumibilmente innocuo per la nostra salute. Le prime, invece, le scie chimiche, potrebbero celare un'attività segreta e indebita con finalità belliche, o comunque militari, per il controllo del clima e delle zone coinvolte in azioni di guerra. Come si riconoscono le scie normali da quelle sospette? Cosa succede nei nostri cieli e chi si occupa di tutelare la nostra incolumità? Se lo chiedono anche parlamentari europei e italiani, Nessuno, fino ad ora, è riuscito ad avere risposte chiare e definitive. "Rebus, questioni di conoscenza" vuole capire e conoscere. Mosso solo ed esclusivamente dalla verità.

Immagine

In studio:

Rosario Marcianò, informatico e studioso del fenomeno "scie chimiche"
Massimo Santacroce, Ist. Fisiologia Generale e Chimica Biologica "G. Esposito" Milano

E' previsto l'intervento al telefono di:

Amedeo Ciccanti, senatore della Repubblica (autore di una interrogazione parlamentare sulle scie chimiche)
Claudio Eminente, dir. Politiche sicurezza e ambientali ENAC

Rebus, questioni di conoscenza" è una trasmissione curata e condotta da Maurizio Decollanz con la regia di Luca Valtorta , il montaggio di Roberto De Lucia e il contributo autoriale di Carlo Crocchiolo.

Tutta la puntata è online sul sito di Odeon:
http://www.odeontw.tw/




_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 110
Iscritto il: 16/08/2009, 18:49
Località: catania
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 16:17 
http://www.youtube.com/watch?v=9jbmI34q ... r_embedded

Connubio strano tra UFO e chemtrails


LORO Ci difendono
http://www.youtube.com/watch?v=XOe6OxDz ... o_response


Ultima modifica di pixies il 29/10/2009, 16:20, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12611
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/10/2009, 21:18 
Scie di condensazione: definizione Stampa E-mail
05 Set, 2007 at 12:00 AM

In inglese, il termine "contrails" indica l'abbreviazione di "condensation trail" ovvero "scia di condensazione".

Le scie di condensazione sono le scie rilasciate dagli aerei, formate dal vapore acqueo e gas di scarico immessi nell’atmosfera fredda dai motori caldi degli aerei. La loro formazione è legata a specifiche condizioni atmosferiche:

- Temperatura inferiore a -40 °C
- Umidità relativa non inferiore al 70%
- Quota di almeno 8000 metri.

Questi dati sono stati prelevati da alcune pubblicazioni di enti ufficiali quali: NASA (National Aeronautic and Space Administration), EPA (Environmental Protection Agency) e FAA (Federal Aviation Administration):

"Una scia di condensazione consiste fondamentalmente di vapore acqueo (immesso nell’atmosfera dagli scarichi caldi di un motore) in quantità sufficiente a saturare, una volta a contatto con l’aria fredda d’alta quota, e condensarsi momentaneamente in cristalli di ghiaccio o goccioline d’acqua. Di norma le scie di condensazione si formano soltanto dagli 8.000 metri in su, con temperature inferiori ai -40 °C ed umidità relative non inferiori al 70%. Le scie di condensazione si dissipano mediamente in una cinquantina di secondi, o al massimo qualche minuto."

"Le scie di condensazione sono composte da particelle di ghiaccio, visibili sotto i motori degli aerei, tipicamente alle quote di crociera nell’alta atmosfera."
(EPA)

"La stratosfera è caratterizzata dalla mancanza di umidità e da una temperatura costante di -55 °C, mentre la temperatura nella troposfera decresce di circa 2 °C ogni 1000 feet. Le scie di condensazione sono comuni nei più alti livelli della stratosfera. Queste strisce simili a nuvole, generate dal passaggio degli aerei che volano nell’aria fredda e umida, sono formate da vapore acqueo dei gas combusti immesso nell’atmosfera."
(FAA)

"Le scie di condensazione sono nuvole a forma di linee che sono prodotte dalle emissioni dei motori a reazione degli aerei. Questo processo di condensazione avviene tipicamente a quote di 8-12 Km al di sopra della superficie della Terra."
(NASA GLOBE)

"Le scie di condensazione sono delle nuvole di forma lineare prodotte a volte dagli scarichi dei motori degli aerei. La combinazione dell'alta umidità con le basse temperature, che esistono alle altitudini di crociera degli aerei, favoriscono la formazione delle scie di condensa. Le scie di condensa sono composte primariamente da acqua sotto forma di cristalli di ghiaccio e non sono pericolose per la salute umana."
(US Air Force)

"Secondo la NASA «le scie di condensazione si formano solo ad alta quota (generalmente al di sopra degli 8000 m), dove l'aria è estremamente fredda (meno di -40 °C)."
(Wikipedia)

- Definizioni NASA in lingua originale:

"Contrails are always made of ice particles, due to the very cold temperatures at high altitude."

"Contrails are man-made clouds that only form at very high altitudes (usually above 8 km) where the air is extremely cold (less than –40°C)."

"Contrails only form at very high altitudes (usually above 8 km) where the air is extremely cold (less than -40 degrees C) "

"Contrails are human-induced clouds that only form at very high altitudes (usually above 8 km - about 26,000 ft) where the air is extremely cold (less than -40 ºC). Because of this, contrails form not when an airplane is taking off or landing, but while it is at cruise altitude."

"Contrails form in the upper portion of the troposphere and in the lower stratosphere where jet aircraft normally fly, generally between about 8 and 12 km altitude (~26,000 to 39,000 feet)."



- Definizioni da fonti cartacee:

"L’immissione in atmosfera dei gas di scarico degli aerei, ricchi di nuclei di condensazione e di vapore acqueo, determina la sovrassaturazione del vapore acqueo e, quindi, la formazione di scie. Le scie di condensazione di formano ad altezze in cui la temperatura dell’aria è molto bassa (inferiore a -40 °C), con umidità relativa almeno del 60%. Le scie possono essere più o meno durare nel tempo, a seconda della stabilità dell’aria e della quantità di vapore presente."
[Girolamo Sansosti & Alfio Giuffrida - Manuale di meteorologia, Una guida alla comprensione dei fenomeni atmosferici e climatici in collaborazione con l'UAI (Unione Astrofili Italiani) - Gremese Editore – 2006 – pag 86]

"La lunghezza e l'intensità di una scia di condensazione dipendono dalle condizioni atmosferiche, dal tipo e dalla velocità dell’aereo. Le tipiche scie di condensazione variano dai 9 ai 28 Km. (da 5 a 15 miglia marine) di lunghezza, e una trentina di metri di diametro. Le scie di condensa si formano generalmente tra 7500 e 18000 metri di altitudine, a temperature molto basse (-40 °C)."
[The Camouflage Handbook, AAFWAL-TR-86-1028 (Wright-Patterson AFB, Ohio: Air Force Wright Aeronautical Laboratories, 1986), cap. 1–12]

Scie chimiche Stampa E-mail
05 Set, 2007 at 12:00 AM

Constatato che:
- quelle scie lunghe, larghe e persistenti non possono essere scie di condensazione ,
- molti degli aerei che le rilasciano non possono essere aerei civili o commerciali,
- esistono centinaia di brevetti riguardanti la manipolazione e il controllo del clima,
- esiste il progetto Haarp ed esistono dei documenti ufficiali riguardanti la sua pericolosità,
- in diverse parti del mondo, in seguito alla continua presenza di queste scie, sono stati rilevati metalli pesanti nell’acqua, nelle polveri e nel terreno

non è difficile immaginare il perché quelle scie nel cielo siano state chiamate "scie chimiche".

La prima volta che il termine "chemtrails" (contrazione di "chemical trails") è apparso su un documento ufficiale è stato nel 2001, nel programma di disarmo presentato al senato americano col nome di Space Preservation Act 2001. Le chemtrails vengono nominate nella sezione riguardante le "armi esotiche" ma questo documento non viene approvato. L'anno successivo viene approvato lo Space Preservaction Act 2002: il capitolo riguardante le "exotic weapons", e quindi la voce sulle chemtrails, non compare.

Attraverso le analisi di molti ricercatori e scienziati indipendenti, si suppone che le scie chimiche contengano sostanze chimiche quali sali di bario, ossido di alluminio, torio e altri metalli pesanti.

Dal momento che nessun ente governativo ha mai confermato l'esistenza delle chemtrails, dichiarato lo scopo del loro utilizzo e da quanto tempo vengono adoperate, molti ricercatori hanno iniziato a indagare e a raccogliere indizi e informazioni utili per comprendere questo fenomeno.

Non possiamo sapere, quindi, con certezza l’esatto contenuto delle chemtrails, l’esatto scopo del loro impiego, la data esatta in cui sono state ideate, sperimentate e successivamente irrorate nei nostri cieli. Ciò di cui disponiamo sono molti indizi che portano verso determinate considerazioni:
- sono scie formate da composti chimici, dannosi per l’ambiente e per la nostra salute,
- vengono utilizzate presumibilmente per scopi militari e in relazione al progetto Haarp,
- il fenomeno è iniziato ad emergere verso la metà degli anni '90,
- le sperimentazioni sono iniziate negli anni precedenti,
- l'irrorazione si è intensificata all'inizio del nuovo millennio,
- esiste una ampia campagna di disinformazione atta a oscurare il fenomeno.


Queste considerazioni verranno ampiamente argomentate nelle pagine e nelle sezioni successive.

Analisi e Chimica Stampa E-mail
05 Set, 2007 at 12:00 AM

Le lunghe scie bianche diverse dalle scie di condensazione hanno iniziato a creare i primi sospetti sulla loro natura nel lontano 1998. In seguito ad una loro massiccia presenza nel cielo, gli abitanti di una cittadina canadese, Espanola, cominciarono ad accusare problemi di salute come: letargia, forti dolori alle giunture, perdita di memoria a breve termine, disturbi alle vie respiratorie, sintomi da depressione o simili a quelli influenzali. Alcuni cittadini, seriamente preoccupati per ciò che stava accadendo sulle loro teste e alla loro salute, commissionarono a proprie spese analisi di laboratorio su campioni di acqua e di neve della propria terra. Le analisi chimiche riscontrarono la presenza di quantità di particolato di alluminio 20 volte superiore al limite indicato per l’acqua potabile.

Ad Edmonton (in Alberta), sempre in Canada, dopo la comparsa di queste scie rilasciate dagli aerei, cominciarono a morire le piante di una vasta area divenuta in breve tempo arida. Ad un’analisi chimica del terreno, risultò che la sua conduttività era sette volte superiore alla norma e questo a causa della percentuale altissima di bario e alluminio.

Da uno studio sulle analisi dell'acqua potabile (1984-2006) dello Stato della California, risulta una notevole percentuale di sostanze chimiche, tra cui metalli quali magnesio, piombo, manganese, bario, alluminio, ferro, sodio. L'acqua è risultata particolarmente conduttiva elettricamente. Nel documento si evidenzia come tali sostanze, alcune altamente tossiche, non fossero state rilevate nelle analisi condotte sino alla fine degli anni ottanta e che l'incremento si è avuto solo negli ultimi anni (a partire dal 1994) con un picco nel 2006. Gli autori del documento si chiedono "perché" questi metalli si trovino nell'acqua potabile solo dal 1994.

In seguito l'avvistamento di queste scie tanto diverse dalle scie di condensazione, anche in Italia si sono effettuate analisi chimiche. I risultati hanno portato alle stesse conclusioni: presenza di elevate quantità di alluminio e bario nei campioni analizzati.

L'intossicazione da metalli pesanti è un problema importante ma poco conosciuto, anzi spesso ignorato in medicina. I metalli tossici (cadmio, mercurio, piombo, alluminio, arsenio) si concencentrano nei tessuti molli del nostro organismo. Un ottimo mezzo per scoprire l'intossicazione da metalli tossici è l'analisi del capello (o in alternativa dei peli delle ascelle o del pube oppure le unghie delle mani e dei piedi) chiamato mineralogramma, test riconosciuto dal OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) che completa le indagini cliniche già in uso, in grado di apportare informazioni sulla funzionalità del metabolismo rilevando quali equilibri siano stati alterati, di quali integratori minerali e vitaminici abbiamo bisogno, quali metalli tossici stiamo accumulando molto prima che si manifestino i sintomi o che le analisi di sangue e urina rivelino la loro presenza.


Alluminio

Simbolo: Al
Numero Atomico: 13

Questo metallo si trova dappertutto, essendo il metallo pesante prevalente nella crosta terrestre e fino a poco tempo fa considerato inerte, quindi non tossico. In realtà vi sono ormai evidenze sufficienti per ritenerlo implicato in alcune patologie, come alcuni tipi di cancro e di malattie neurologiche.

Le fonti possibili di esposizione di alluminio includono l'acqua potabile (particolarmente nelle zone esposte a pioggia acida) le pentole ed utensili da cucina e i farmaci che lo contengono come ad esempio il Maalox.
Nondimeno è ingerito comunemente con alimenti e medicine come gli antiacidi ed è usato nei cosmetici.
Molti scienziati ritengono che, a causa della sua abbondanza sulla terra e dell'uso diffuso, non sia realmente molto tossico. L'alluminio non è un vero metallo pesante, per esempio ha un peso molecolare leggero (numero 13 sulla tabella periodica degli elementi) e si comporta diversamente dai metalli come piombo o mercurio.
La gamma della quantità di alluminio nel corpo umano è fra i 50mg e 150mg, con una media di circa 65mg.


Fonti
Per la maggior parte delle persone, l'assorbimento maggiore di alluminio proviene dagli additivi alimentari quali il fosfato di alluminio di sodio (un emulsionante dei formaggi fusi), l'allume di potassio ( usato per imbiancare farine) ed il silico-alluminato di sodio e/o il silicato di calcio di alluminio (aggiunto al sale comune da tavola per facilitarne l'uscita dalla saliera impedendo la formazione di grumi).
Usando pentole, vaschette e fogli di alluminio per l'uso quotidiano in cucina, alcune particelle di alluminio vengono assorbite dal cibo che poi mangiamo, specialmente i cibi acidi come i pomodori (sughi ecc.). Alcuni antiacidi contengono l'idrossido di alluminio ed è stato anche rilevato che alcune "aspirine per bambini" contengono alluminio. Altre fonti comuni sono: anti traspiranti, dentifrici, amalgami dentali, cosmetici, borotalco e filtri delle sigarette, alcune acque potabili, tè commerciali e lievito. Questo termine deriva dal latino alumen.
La contaminazione avviene soprattutto attraverso: sale da cucina (solo se addizionato a silicato di Al come antiagglomerante); farina bianca (è contenuto nello sbiancante); fogli di alluminio; contenitori di alluminio; lattine; antiacidi; amalgama dentario; pentole e utensili da cucina in alluminio; deodoranti; lieviti in polvere; formaggi fusi (come emulsionante); acque depurate con solfato di alluminio per azione battericida.

Assorbimento
L'alluminio viene assorbito a livello intestinale, anche se scarsamente. La maggior parte dei 10-100 mg presenti nell'alimentazione (tutti gli alimenti anche se non contaminati contengono tracce di questo metallo) viene escreta con le feci.
La maggior parte di questo minerale può essere trovata nei polmoni, nei reni, nelle ossa, nel cervello, nel fegato e nella tiroide. L'assunzione giornaliera di alluminio è stata valutata fra i 10mg e 110mg, ma il corpo tende ad eliminarne la maggior parte nelle feci, nell'urina e in parte nel sudore.
Con funzioni insufficienti dei reni, più alluminio viene immagazzinato, specialmente nelle ossa.

Danni
L'alluminio si lega soprattutto al DNA e si deposita in particolare nel cervello, dove provoca danni alla cellula neuronale.
Le cellule dei pazienti affetti da diverse forme senili di demenza, e in particolare quelli affetti da Alzheimer, contengono da 4 a 6 volte più alluminio dei controlli, ovvero di un campione di personae affine (per esempio per sesso e età), ma sana.
A livello generale può provocare stipsi, cute secca, cefalea, disturbi della memoria.

Terapia e prevenzione
Come abbiamo visto le fonti di possibile contaminazione e accumulo dell'organismo sono quasi tutte controllabili individualmente: si tratta di evitare di utilizzare utensili da cucina in alluminio e di limitare il consumo di cibi o bevande conservati in contenitori di alluminio.
Amalgame e antiacidi possono essere sostituiti dal dentista e dal medico con prodotti che non contengono alluminio. Non è possibile rimuovere per chelazione l'alluminio presente nell'organismo attraverso una terapia orale con minerali, e risulta quindi ancora più importante l'adozione di misure preventive.
Nei casi gravi può essere effettuata una terapia con un farmaco (EDTA), direttamente sotto stretto controllo medico.

Approfondimento Alluminio: Effetti dell'alluminio su salute e ambiente



Bario
Simbolo: Ba
Numero Atomico: 56

Questo termine dal greco barys che significa "pesante".
Il bario è un elemento alcalino della terra e anche un metallo pesante tossico.
Nel 1774, i minerali che contengono il bario sono stati identificati da Karl Scheele da cui il metallo puro fu ricavato per elettrolisi da Humphrey Davy in 1808. La tossicità del bario tende ad essere relativamente bassa a meno che non venga ingerito in grandi quantità o vengano fatti degli aerosol. L'inalazione di bario può causare l'irritazione temporanea dei polmoni. L'ingestione accidentale o intenzionale di bario può provocare diarrea, vomito ed dolori addominali. L'esposizione umana a livelli pericolosi di bario in acqua potabile contaminata può causare problemi al fegato, allo stomaco, ai reni ed in altri organi, ipertensione miocardica e muscolare, formicolio alle estremità e perdita di riflessi a livello tendineo.
Quando il bario viene assorbito, può rimuovere il potassio all'interno delle cellule e causare effetti di vario genere nel tono muscolare, nelle funzioni del cuore ed nel sistema nervoso.
Alcuni antiparassitari possono contenere sali assimilabili di bario (idrossido, cloruro, o carbonato).
Le fonti comuni di bario sono: composti usati nei test medici con l'impiego dei raggi X, stampa, ceramica, plastica, tessuti e coloranti, in additivi dei combustibili, carta, sapone e gomma, nella produzione del vetro, di vernici e negli antiparassitari.
Le principali fonti alimentari di bario sono latte, farina, patate e alcuni tipi di noci.
Alcuni ricercatori considerano il bario un elemento essenziale, ma la sua funzione metabolica non è dimostrata.
Il capello può essere utilizzato come monitoraggio per il bario contenuto nell'organismo.
Apporti eccessivi di sali solubili di bario (nitrati, solfuri, cloruri) possono risultare tossici.
La misurazione nel sangue è una affidabile verifica di un eccesso di bario.

Sintomi di avvelenamento:
Salivazione, nausea, vomito, crampi addominali, diarrea violenta ed ematica, ipokaliemia, polso irregolare, bradicardia da extrasistoli ventricolari, ronzii auricolari, vertigini, spasmi muscolari fino a convulsioni e paralisi flaccida; morte per insufficienza respiratoria o arresto cardiaco.

Misure di emergenza:
Somministrare rapidamente per os solfato di sodio (30g in 200 ml d0acqua), a seguire gastrolusi poi ulteriore solfato di sodio; antispastici e analgesici per le coliche addominali; sedare le convulsioni con diazepam; ristabilire il quadro elettrolitico.

Trattamento di supporto e mantenimento:
Infusioni saline per correggere la disidratazione, monitoraggio ECG, trattare lo shock.

Patologia:
Peristalsi violenta, ipertensione atriale, disturbi cardiaci, danno renale tardivo. Il bario stimola la contrazione di tutte le cellule muscolari.

Approfondimento Bario: Effetti del bario su salute e ambiente



Torio

Simbolo: Th
Numero atomico: 90

Elemento metallico radioattivo, appartenente alla serie degli attinidi nella tavola periodica.
Fu scoperto nel 1828 dal chimico svedese Jöns Jakob Berzelius. È di colore scuro, poco reattivo nei confronti dell'acqua, solubile in acido cloridrico e solforico, poco solubile in acido nitrico. Fonde a 1750 °C, bolle a circa 3850 °C, ha densità relativa 11,8 e peso atomico 232,038.
Il torio è l'elemento radioattivo più diffuso sulla superficie terrestre ed è presente in piccole quantità nella torite e nella orangite sotto forma di silicato; si trova anche nella torianite, un minerale radioattivo, come ossido che accompagna l'uranio. I più grossi depositi sono composti da ossido di torio, ThO2, nelle sabbie di monazite di India e Brasile.
Il torio ha isotopi di massa variabile fra 212 e 236. Il torio 232, un materiale radioattivo fertile, si trova in natura, ha vita media di 14 miliardi di anni, ed è il primo membro delle serie di decadimento radioattivo, che porta all'isotopo stabile piombo 208. Il bombardamento del torio 232 con neutroni lenti produce l'isotopo fissile uranio 233, durante un processo simile a quello che si verifica quando neutroni veloci generano dall'uranio 238 l'isotopo fissile plutonio 239; per questo motivo il ciclo torio-uranio è impiegato dagli scienziati in alternativa al ciclo uranio-plutonio.
Il torio metallico è usato in leghe non ferrose, soprattutto di magnesio, e come stabilizzante nei tubi elettronici; l'ossido di torio viene impiegato nei filamenti luminosi e come catalizzatore. Può essere utilizzato anche per migliorare le comunicazioni dei radar.

Approfondimento Torio: Effetti del torio su salute e ambiente



Bromo
Simbolo: Br
Numero Atomico: 35

Il bromo, come il cloro e il fluoro è un gas tossico. I sali del bromo sono stati impiegati per trattare indigestione acida o per sedare. Il bromo può rimuovere il cloro in alcune funzioni del corpo. Troppo bromo può causare tossicità negli esseri umani. Sintomi di leggera intossicazione possono includere affaticamento, debolezza, irritabilità, sonno disturbato, processi mentali lenti e scarsa memoria. Una severa intossicazione può causare confusione e sonnolenza, delirio, stupore, depressione, allucinazioni e, come estremo, psicosi. Questo termine deriva dal greco brômos che significa fetore.

Approfondimento Bromo: Effetti del bromo su salute e ambiente


Fonti:
http://www.californiaskywatch.com/ca_dr ... index.html
http://www.medicinenon.it/modules.php?n ... cle&sid=25
http://www.salus.it/veleni/bario.htm

Approfondimenti:
Intossicazione da metalli pesanti
L'inquinamento da metalli pesanti



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7250
Iscritto il: 03/12/2008, 18:42
Località: romagnano sesia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 03/11/2009, 16:12 
riporto dall'altro topic:
cari amici,
trovato questo
http://www.tankerenemy.com/2009/10/memp ... ls-di.html
che parla dei "bombardieri" postati da Ufologo.

da cui anche:
poi il giornalista afferma, nuovamente:

"GRAZIE A QUESTA INVENZIONE, NON SARA' PIU' NECESSARIO SPARGERE TONNELLATE DI SOSTANZE CHIMICHE SOPRA LE NUBI"

ciao
mauro



_________________
sono lo scuro della città di Jaffa
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3656 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 244  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 21/10/2017, 10:43
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org