Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 851 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50 ... 57  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6102
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 01/02/2019, 21:26 
Infatti quello che non mi torna è che i media stanno battendo troppo il chiodo con questo presunto "cambiamento climatico".

Nevica a fine gennaio? ALLARME! Cambiamento climatico.
40 gradi ad AGOSTO? ALLARME! Cambiamento climatico.
Temporali a ottobre? ALLARME! Cambiamento climatico.

Allarmismo ab cazzum. Eventi anomali ci possono essere, ma quando cambierà il clima sul serio ce ne accorgeremo... E non avremo il tempo di chiedere un prestito ad interesse per comprarci la macchinina elettrica.
Che salverà il mondo. Parola di Francesco Amadori! (che di polli se ne intende)



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4403
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 01/02/2019, 21:47 
"Le scie chimiche non esistono, lo ha detto il meteo".

I danni climatici rendono molto ai guastatori, non immagini quanto denaro esce dalle tasche dei danneggiati.

"All is business!"



_________________
Immagine

Offtopic (fuori argomento)
Correte correte... che per pagare i mercanti e i loro camerieri dovrete rubare sempre di più, e attenti a non dimenticarvi la carta di credito a casa... che se vi rompete il muso per strada neppure il carroattrezzi viene più a prendervi.
Mi raccomando: Votate, umili e silenti.
.
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4432
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 12/02/2019, 00:50 
Elezioni europee, l’appello degli ecologisti: “Facciamo crescere l’onda verde e civica. Non c’è un pianeta B”


Immagine


______________________________________________
L'iniziativa è stata lanciata con un sito online ed è già stata sottoscritta da moltissime persone. Oltre 100 i nomi celebri che hanno firmato, tra cui gli attori Tullio Solenghi, Pietro Sermonti, Edoardo Leo, Anna Foglietta e Massimo Lopez. Obiettivo: raccogliere quanti più seguaci possibili per portare al voto un progetto "civico ed ecologista, contro i populismi e i sovranismi, per una società giusta e aperta" che guardi ai problemi ambientali come il cambiamento climatico
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯



¯
Un progetto civico, ecologista, contro i populismi e i sovranismi, per una società “giusta e aperta” che possa rinascere con un Green New Deal. Così si presenta l'”onda verde” che per le prossime elezioni europee del maggio 2019 ha lanciato un appello per raccogliere quanti più seguaci possibili. “Non c’è un pianeta B”, è lo slogan del gruppo che punta l’attenzione ai cambiamenti climatici e ai rischi che da questi possono derivare. Ad aver firmato la “chiamata alle armi ecologiche” sono già in molti. Associazioni, movimenti civici, ma anche attori e cantanti non politicizzati che chiedono alla politica di occuparsi dell’ambiente. Oltre 100 i firmatari ricordati sul sito dell’iniziativa, tra questi nomi come Tullio Solenghi, Pietro Sermonti, Edoardo Leo, Anna Foglietta, Massimo Lopez, ma anche protagonisti del mondo green, come Domitilla Senni, presidente di MedReAct.

“Senza un’inversione delle politiche energetiche, industriali, agricole, della mobilità e del territorio, verso la sostenibilità, la riduzione delle emissioni di CO2 e l’economia circolare, il sistema, il lavoro e l’ambiente sono destinati a collassare in pochi anni cancellando ogni prospettiva di futuro alle nuove generazioni”, spiegano nel sito dove è possibile sottoscrivere l’iniziativa, ondaverdecivica.it. “In Europa c’è un desiderio di comunità: donne e uomini, lavoratori e studenti, chiedono ai governi di occuparsi del loro futuro e di quello di tutta l’Unione”, continuano, specificando che spesso non riescono a trovare risposte perché l’Ue “oggi non funziona per tutti”.

L’attacco va in primis a chi ha governato fino a oggi, sia all’interno degli Stati che nell’istituzione europea che, critica l'”Onda verde”, “non ha saputo, né voluto, offrire risposte e strumenti efficaci di protezione, sicurezza e riscatto di fronte al disagio vissuto da questa comunità”. Dura anche la visione dei nazionalisti che “promettono un cambiamento ma in realtà negano sfide fondamentali come il cambiamento climatico e le migrazioni”, promuovendo la paura, la divisione, l’odio e l’esclusione “minando così i diritti umani, la democrazia e lo stato di diritto”.

Ma c’è anche chi ha raccolto le richieste di associazioni, movimenti civici e municipalità che “chiedono risposte concrete ai problemi quotidiani, e progetti duraturi per un futuro sostenibile”, spiegano ancora nell’appello. È l’opzione politica ecologista che si è “consolidata come secondo partito in Germania, è al governo in Islanda, e forte in Svezia, Belgio Olanda, con un forte protagonismo femminile che è arrivato anche in Italia allargandosi a macchia d’olio”. Non solo le forze politiche, “anche le parole dell’Enciclica “Laudato Si’” di Papa Francesco danno forza a chi si batte per la conversione ecologica, nuovi e diversi stili di vita sul solco dell’ecologia integrale”.

Immancabile nell’appello anche il rimando a Greta Thunberg, la quindicenne svedese intervenuta sia alla conferenza mondiale COP24 che al Forum di Davos, spiazzando i potenti. “Ha fatto scendere in piazza migliaia di persone in tutta Europa che manifestano settimanalmente in ogni città davanti ai palazzi del potere, anche in Italia”, si legge. “Noi, e tanti come noi, vogliamo raccogliere questa energia e darle voce, per un’Europa forte e solidale, vicino alle donne e agli uomini, alla qualità della loro vita, del loro lavoro, dei diritti degli animali, del welfare, dell’istruzione e del cibo”, continuano, sottolineando che il benessere non è solo un “dato economico”, ma riguarda “l’esperienza quotidiana” di tutti noi. “Riguarda la qualità del lavoro, delle relazioni, della salute, della giustizia sociale e di genere, dell’ambiente in cui viviamo, il riconoscimento del nostro talento – scrivono – Riguarda le politiche di integrazione e di tutela dei più deboli, la libertà di circolazione, l’inclusione del talento delle donne, la flessibilità e l’eticità del sistema economico e la tutela della democrazia in un mondo che cambia più rapidamente della normale capacità di adattamento delle persone”. Fondamentale quindi perseguire il cambiamento che potrà avvenire solo “raccogliendo le opportunità offerte dalle tecnologie digitali, dalla finanza etica, dai lavori green, dalla riprogettazione dei modelli di consumo, dalla tutela del territorio e dei beni culturali, dalla salvaguardia della biodiversità”.

“È il momento di far crescere l’onda verde europea, perché diventi patrimonio di tutti noi, per un progetto civico ed ecologista, contro i populismi e i sovranismi, per una società giusta e aperta”, chiosano nell’appello. Poi concludono: “Per questo siamo convinte e convinti che sia indispensabile, in Italia, mettere in campo subito ed in vista delle elezioni europee, una opzione distintamente ecologista, civica, federalista: che metta al centro azioni globali contro il cambiamento climatico e per la transizione ecologica, la giustizia sociale e il lavoro, che dia spazio e valore alla diversità e ai diritti, alla parola, al ruolo sociale e alla dignità personale delle donne”.
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4432
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 23/02/2019, 00:28 
Greta Thunberg, l’ambientalista 16enne ai politici Ue: “Fate qualcosa o sarete i più grandi malfattori della storia”


Immagine
L’attivista climatica svedese di 16 anni Greta Thunberg partecipa a un incontro a Bruxelles



______________________________________________
La giovane torna a parlare davanti alle istituzioni a un paio di mesi dall'incontro Onu sul clima in Polonia. Lo fa a Bruxelles, davanti a Juncker, dopo avere marciato insieme ai giovani belgi contro il surriscaldamento globale. Ed è diventata un punto di riferimento per gli attivisti di tutto il mondo
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯



¯
Ha parlato chiaro, come ha fatto anche all’incontro Onu sul clima in Polonia, incassando come sempre l’appoggio degli attivisti. E questa volta l’ha fatto a Bruxelles, davanti al presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker. Greta Thunberg, la 16enne svedese attivista contro il cambiamento climatico che ha ispirato gli studenti di tutto il mondo a boicottare le lezioni per protesta, si scaglia contro l’Unione europea: il blocco deve raddoppiare i suoi obiettivi sul taglio di emissioni di Co2. Durante una conferenza a Bruxelles, Thunberg ha avvertito i politici europei: se non contrasteranno il cambiamento climatico, saranno “ricordati come i più grandi malfattori di tutti i tempi”, per aver condotto il mondo verso il disastro. “Se l’Ue deve dare il suo contributo equo per restare nell’obiettivo del limite di due gradi” dell’accordo sul clima di Parigi, ha detto, “significa un minimo dell’80% di riduzione entro il 2030”.

Formato file: mp4


“Le persone ci dicono sempre che sperano tanto che i giovani riusciranno a salvare il mondo. Ma non possiamo, semplicemente perché non c’è abbastanza tempo per permetterci di crescere e prendere in mano la situazione – ha detto Greta davanti a Juncker -. Sappiamo che molti politici non vogliono parlare con noi. Bene, nemmeno noi vogliamo parlare con loro. Ma chiediamo loro di parlare con gli scienziati e di ascoltarli, perché noi stiamo solo ripetendo quello che stanno dicendo da decenni. Non abbiamo altri manifesti da difendere, ascoltare la scienza è la nostra richiesta”, ha insistito la giovane, circondata da una delegazione di giovani attivisti giunti da tutta Europa.

Greta ha poi definito “triste” il fatto che Juncker, durante il suo intervento, abbia “cambiato discorso verso altri argomenti” non concentrandosi sulla crisi climatica. “Quindi, circa il doppio dell’ambizione rispetto alla proposta attuale”, ha aggiunto, esortando l’Ue ad accrescere i propri obiettivi. Secondo l’accordo sul clima di Parigi per limitare il riscaldamento globale a meno di 2 gradi, le nazioni dell’Ue hanno promesso di tagliare le emissioni di gas serra di almeno il 40% entro il 2030, rispetto al 1990. Ora i leader europei stanno discutendo di aumentare quell’obiettivo al 45%. C’è ancora un decennio per agire, ha esortato Thunberg: “Se non lo facciamo, allora i nostri successi e progressi sono stati vani”. “E tutto quel che resta dei nostri leader politici sarà il più grande fallimento della storia umana”, ha aggiunto la ragazza, “saranno ricordati come i più grandi malfattori di tutti i tempi, perché avranno scelto di non ascoltarci e di non agire”.

Un discorso pronunciato da Greta nel settimo giovedì della marcia dei giovani belgi, oggi guidata dalla 16enne. Circondata da un cordone di sicurezza e decine di giornalisti, la ragazzina, che è molto seguita dai suoi coetanei, è rimasta in testa al corteo per l’ambiente circondata dal suono dei tamburi e dagli slogan a favore del clima. Ogni venerdì, da agosto, si era seduta di fronte all’edificio del Parlamento a Stoccolma, “scioperando” e chiedendo al governo di agire contro il riscaldamento globale. Negli ultimi sei mesi, sono state migliaia gli studenti della scuola superiore che hanno seguito il suo esempio: è successo a Sydney, Bruxelles, Berlino, L’Aia, Londra e in altre città.
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4432
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 13/03/2019, 01:01 
Greta Thunberg, venerdì fate come lei: non andate a scuola, scioperate. Anche alle elementari


Immagine


¯
Venerdì i ragazzi di tutto il mondo non andranno a scuola ma aderiranno al Global Strike For Future, lo sciopero mondiale per il futuro.

Anche in Italia in molti risponderanno all’appello lanciato dalla sedicenne svedese Greta Thunberg, ormai simbolo mondiale di questa protesta e di quello che è diventato un movimento studentesco mondiale. Tutto è cominciato dall’attivista dalle lunghe trecce bionde con la sindrome di Asperger, come si definisce nel profilo twitter dove ha 245mila follower mentre sulla sua pagina Facebook la seguono in oltre 300mila.

Greta ha iniziato a protestare il 20 agosto del 2018 scegliendo di non andare più a scuola. Un gesto semplice ma di una potenza inimmaginabile: Greta, infatti, fino al 9 settembre scorso, ha manifestato perché voleva che il governo svedese riducesse le emissioni di carbonio come previsto dall’accordo di Parigi sul cambiamento climatico. Greta ha fatto quello che ogni adulto dovrebbe fare: è rimasta seduta davanti al Parlamento del suo Paese ogni giorno durante l’orario scolastico. E a seguito delle elezioni, ha continuato a manifestare ogni venerdì. Una protesta pacifica ma per nulla “silenziosa” perché la forza del gesto di questa adolescente ha attirato l’attenzione di tutto il mondo.

Sul palco della Cop 24 di Katowice in Polonia, Greta davanti ai leader mondiali ha detto ciò che dovremmo ripetere ogni giorno ciascuno di noi: “Il mio nome è Greta Thunberg, ho 15 anni e vengo dalla Svezia. Molte persone dicono che la Svezia sia solo un piccolo Paese e a loro non importa cosa facciamo. Ma io ho imparato che non sei mai troppo piccolo per fare la differenza. Se alcuni ragazzi decidono di manifestare dopo la scuola, immaginate cosa potremmo fare tutti insieme, se solo lo volessimo veramente. Ma per fare ciò dobbiamo parlare chiaramente, non importa quanto questo possa risultare scomodo. Voi parlate solo di una crescita senza fine in riferimento alla green economy, perché avete paura di diventare impopolari. Parlate solo di andare avanti con le stesse idee sbagliate che ci hanno messo in questo casino. Ma non mi importa risultare impopolare, mi importa della giustizia climatica e di un pianeta vivibile. Nel 2078 festeggerò il mio 75esimo compleanno. Se avrò dei bambini probabilmente un giorno mi faranno domande su di voi. Forse mi chiederanno come mai non avete fatto niente quando era ancora il tempo di agire. Voi dite di amare i vostri figli sopra ogni cosa, ma state rubando loro il futuro davanti agli occhi”.


Formato file: mp4



Venerdì anche in Italia i ragazzi delle scuole superiori scenderanno in piazza ma sarebbe significativo se anche nella scuola primaria e nella secondaria di primo grado ci si fermasse. Si chiudessero per un giorno i libri di storia e di matematica per affrontare insieme il tema del clima. Uno “sciopero bianco”, magari anche solo per un paio d’ore con chi sarà protagonista dei danni del cambiamento climatico. Chi scrive tra 30 anni (se ci sarà ancora) ne avrà più di 70, ma chi oggi siede sui banchi di scuola tra 30 anni ne avrà quaranta e potrà fare qualcosa per non fare morire il nostro pianeta.
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18409
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 13/03/2019, 13:13 
Sta gente che sfrutta i bambini per fare propaganda fa schifo. Sta povera bimba chissà in quale circolo massonico è finita e sarà sicuramente vittima di stupri rituali ed altre diavolerie simili.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4432
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 14/03/2019, 00:57 
Inquinamento, 250 scienziati dell’Onu: “Rischio milioni di morti. E’ possibile un altro sviluppo, ma la politica si muova”


Immagine


______________________________________________
Il rapporto di esperti di oltre 70 Paesi è la valutazione più completa realizzata dalle Nazioni Unite negli ultimi 5 anni. La relazione consiglia l'adozione di diete a basso contenuto di carne e la riduzione degli sprechi alimentari. Ma sottolinea soprattutto che il mondo ha scienza, tecnologia e risorse economiche per uno sviluppo più sostenibile. Ma sono i politici a dover prendere azioni urgenti
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯



¯
Il danno al pianeta è talmente grave che la salute delle persone sarà sempre più minacciata a meno che non venga intrapresa un’azione urgente. L’allarme arriva da uno studio di 250 scienziati dell’Onu in cui si avverte che o si aumentano drasticamente le protezioni ambientali o città e regioni in Asia, Medio Oriente e Africa potrebbero vedere milioni di morti premature entro il 2050. Il rapporto avverte anche che gli inquinanti nei nostri sistemi di acqua dolce possono essere una delle principali cause di morte.

L’allarme arriva dalla sesta edizione del Global Environmental Outlook, rapporto prodotto da scienziati ed esperti provenienti da oltre 70 Paesi e pubblicato mentre i ministri dell’Ambiente di tutto il mondo si trovano a Nairobi, in Kenya, per partecipare al forum ambientale di più alto livello. Il rapporto è la valutazione più completa e rigorosa sullo stato dell’ambiente realizzata dall’Onu negli ultimi cinque anni. Gli esperti – si legge in una nota – avvertono che gli inquinanti nei nostri sistemi di acqua dolce vedranno la resistenza antimicrobica diventare una delle principali cause di morte da qui alla metà del secolo e gli interferenti endocrini avranno un impatto sulla fertilità maschile e femminile così come sul neurosviluppo dei bambini.

Il rapporto consiglia l’adozione di diete a basso contenuto di carne e la riduzione degli sprechi alimentari nei Paesi sviluppati e in via di sviluppo che ridurrebbero la necessità di aumentare la produzione alimentare del 50 per cento per nutrire i 9-10 miliardi di persone previste nel 2050. Attualmente, avverte il report, il 33 per cento del cibo commestibile globale viene sprecato e il 56 per cento dello spreco avviene nei Paesi industrializzati.

Il rapporto richiede anche un’azione per frenare ogni anno il flusso degli 8 milioni di tonnellate di inquinamento plastico che si riversano negli oceani.
“Il rapporto mostra che le politiche e le tecnologie esistono già per creare nuovi percorsi di sviluppo che evitino questi rischi e portino a salute e prosperità per tutte le persone – avvertono Joyeeta Gupta e Paul Ekins, copresidenti del gruppo di lavoro Geo-6 – Ciò che manca attualmente è la volontà politica di implementare politiche e tecnologie a velocità e livello sufficienti. La quarta assemblea ambientale delle Nazioni Unite a Nairobi a marzo deve essere l’occasione in cui i politici affrontano le sfide e colgono le opportunità di un futuro molto più luminoso per l’umanità”.

Ma il rapporto sottolinea anche il fatto che il mondo ha la scienza, la tecnologia e le risorse economiche di cui ha bisogno per muoversi verso un percorso di sviluppo più sostenibile, anche se manca ancora un sostegno sufficiente da parte dei leader pubblici, economici e politici che si aggrappano a modelli obsoleti di produzione e sviluppo. “La scienza è chiara. La salute e la prosperità dell’umanità sono direttamente legate allo stato del nostro ambiente – afferma Joyce Msuya, direttore esecutivo facente funzione di Un Environment – Questo rapporto è una prospettiva per l’umanità. Siamo ad un bivio. Continuiamo sulla nostra strada attuale che porterà ad un futuro tenebroso per l’umanità o ci concentreremo su un percorso di sviluppo più sostenibile? Questa è la scelta che devono fare i nostri leader politici, ora”.

La proiezione di un futuro pianeta sano con persone sane si basa su un nuovo modo di pensare dove il modello “crescere ora, ripulire dopo” si è trasformato in un’economia a rifiuti-quasi-zero entro il 2050. Secondo il rapporto, investimenti verdi pari al 2 per cento del Pil dei Paesi produrrebbero una crescita a lungo termine più elevata di quanto attualmente previsto ma con un minor impatto da cambiamenti climatici, scarsità d’acqua e perdita di ecosistemi.
_



Fonte



Immagine




In piazza senza bandiere per il futuro di tutti


Immagine


di MoVimento 5 Stelle
¯
Il prossimo 15 marzo, in occasione del ‘Global Strike For Future‘, in Italia e in altre città del mondo centinaia di migliaia di studenti scenderanno in piazza per chiedere provvedimenti concreti contro i cambiamenti climatici. Una manifestazione senza bandiere, che parte del movimento internazionale ispirato da Greta Thunberg. A questo evento non mancheremo come cittadini tra i cittadini senza alcuna bandiera, perché sappiamo quanto siano urgenti interventi per contrastare il clima che cambia.
Noi, come forza di Governo, stiamo invertendo la rotta del Paese: stiamo investendo, nel periodo 2019-2033, 3.7 miliardi di euro per la mobilità sostenibile per passare dalla mobilità pubblica diesel a quella elettrica, altri 33 milioni per attrezzare il Paese con impianti di ricarica per i veicoli elettrici.

Stiamo incentivando l’acquisto di veicoli elettrici con ecosconti fino a 6.000 euro. Abbiamo stanziato 11 miliardi di euro per aprire i cantieri per l’ambiente, investendo finalmente in manutenzione, in prevenzione e mettendo in sicurezza il nostro territorio contrastando il dissesto idrogeologico, anche da eventi atmosferici estremi, causati dai cambiamenti climatici.

Lo stiamo facendo in modo particolare attraverso il Piano che sospende l’attività di ricerca e di estrazione di idrocarburi in un’ottica di sostenibilità ambientale, sociale ed economica: basta favori alle lobby del petrolio. Noi vogliamo che fonti fossili e carbone vengano eliminate da economia e finanza come scritto nel Contratto di Governo e prevediamo di uscire dal carbone nel 2025.

Stiamo avviando processi concreti in campo di efficienza energetica con la riconferma dell’ecobonus e di economia circolare, pilastri di un futuro sostenibile. In Parlamento per favorire la transizione verso le energie rinnovabili delle città stiamo promuovendo la riqualificazione energetica degli edifici già esistenti, combattendo anche il consumo di suolo.
Il nostro piano prevede una progressiva riconversione ecologica del Paese, vogliamo un futuro sostenibile, per questo senza bandiere ed ascoltando le loro voci, scenderemo in piazza accanto agli studenti che rappresentano la vera parte lesa.

Movimento 5 Stelle – Commissione Ambiente Camera e Senato
_







Di seguito la lettera pubblicata sul The Guardian dei giovani che guidano il movimento dello sciopero per il clima, in vista della manifestazione del 15 Marzo:
¯
Noi giovani siamo profondamente preoccupati per il nostro futuro. L’umanità sta causando la sesta estinzione di massa e la situazione climatica globale è sull’orlo di una crisi catastrofica. Milioni di persone in tutto il mondo stanno già subendo delle drammatiche conseguenze. Ciononostante, siamo ancora lontani dal raggiungimento degli obiettivi stabiliti dall’Accordo di Parigi.

Noi giovani costituiamo più della metà della popolazione globale. La nostra generazione è cresciuta con i cambiamenti climatici e noi dovremo affrontarli per il resto della nostra vita. Nonostante ciò, molti di noi non sono inclusi nel processo decisionale. Siamo il futuro inascoltato dell’umanità.

Non accetteremo più questa ingiustizia. Chiediamo giustizia climatica! E la chiediamo per tutte le vittime passate, presenti e future della crisi climatica. Per questo stiamo insorgendo! Nelle scorse settimane siamo scesi in migliaia per le strade di tutto il mondo. Ora faremo sentire le nostri voci. Il 15 di marzo protesteremo in ogni singolo continente.

È arrivato il momento di affrontare la crisi climatica come una crisi. È la più grande minaccia nella storia umana e noi non accetteremo di estinguerci. Non ci piegheremo a una vita di paura e devastazione. Abbiamo il diritto di poter vivere i nostri sogni e le nostre speranze. Il cambiamento climatico è già qui. Delle persone sono già morte, stanno morendo e moriranno a causa sua. Ma possiamo mettere fine a questa follia e lo faremo.

Noi giovani ci stiamo mobilitando. Cambieremo il destino dell’umanità, che vi piaccia o meno. Manifesteremo insieme il 15 Marzo, e molte altre volte ancora, finché giustizia climatica non sarà fatta. Chiediamo a tutti i decisori politici di tutto il mondo di prendersi la responsabilità di risolvere questa crisi o di dimettersi. Ci avete deluso in passato e se continuerete a deluderci anche in futuro, noi giovani di questo pianeta cambieremo le cose da soli. Abbiamo cominciato a muoverci e non ci fermeremo più.
_




Di seguito la mappa delle mobilitazioni in Italia:

Mappa


Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2066
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 14/03/2019, 06:31 
MaxpoweR ha scritto:
Sta gente che sfrutta i bambini per fare propaganda fa schifo. Sta povera bimba chissà in quale circolo massonico è finita e sarà sicuramente vittima di stupri rituali ed altre diavolerie simili.

a me sinceramente sembra stare comoda nel suo ruolo, niente gruppi occulti o stupri satanici collettivi,

adesso tutti gli adolescenti o con problemi faranno lezioni di vita... senza avere neanche l'età e la maturità
credo che la deficienza dei tempi sia dovuta al fatto che gli adulti non sanno crescere persone responsabili, il testo sopra anche m5 è preparato e la voce non è dei giovani ma di chi da adulto li istruisce, così questo è un contentino e forse una colpa che si vuole scontare per metterli al centro dell'attenzione così lo sfascio raddoppia

venerdì? probabilmente ci sarà una massa indistinta di studenti felici di saltare la scuola, chi? tutti preoccupati ad una sola voce [:297] del danno ambientale e dello sfascio che non hanno visto? con la sensibilizzazione dei webbisti dell'informazione e retoricizzata dagli adulti deficienti attorno a loro, giovani mossi dall'ideale teorico della protesta per l'ambiente mentre consumano coca cole, fumano, mangiano cibo spazzatura e il giorno seguente ovviamente pure, nel mezzo ci sono comunque giovani coerenti

in genere comunque un'occasione concessa dai figli dei sessantottini ai loro figli (quindi i nipoti dei sessantottini) per fare revival [:293] comodo



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 9051
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 14/03/2019, 10:23 
Immagine

Questa bambina è uno strumento inconsapevole pilotato scaltramente dalla geoingegneria.
Chissà se un giorno lo capirà



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”Immagine
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4403
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 14/03/2019, 11:01 
Chi, Gretel?

I giovani più dei loro cari vecchi consumano consumano consumano, o vorrebbero, e di che si lamentano? Consumassero il pianeta.



_________________
Immagine

Offtopic (fuori argomento)
Correte correte... che per pagare i mercanti e i loro camerieri dovrete rubare sempre di più, e attenti a non dimenticarvi la carta di credito a casa... che se vi rompete il muso per strada neppure il carroattrezzi viene più a prendervi.
Mi raccomando: Votate, umili e silenti.
.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18409
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 14/03/2019, 13:10 
Mk Ultra.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 16/03/2019, 14:21 
Immagine

Antonio Zichichi: “Il Riscaldamento Globale è la più grande bufala di tutti i tempi” … E allora, che ci nascondono?

Antonio Zichichi – noto fisico e divulgatore scientifico italiano e professore emerito del dipartimento di fisica superiore dell’Università di Bologna – ci spiega perché secondo lui il riscaldamento globale evocato dagli scienziati sarebbe la più grande bufala di tutti i tempi.

“Proibiamo di immettere veleni nell’aria con leggi draconiane, ma ricordiamoci che l’effetto serra è un altro paio di maniche, e noi umani c’entriamo poco. Sfido i climatologi a dimostrarmi che tra cento anni la Terrà sarà surriscaldata. La storia del climate change è un’opinione, un modello matematico che pretende di dimostrare l’indimostrabile”.

Antonio Zichichi, 85 anni, in una intervista a Il Mattino avverte: “Noi studiosi possiamo dire a stento che tempo farà tra quindici giorni, figuriamoci tra cento anni”. E poi si chiede Zichichi: “In nome di quale ragione si pretende di descrivere i futuri scenari della Terra e le terapie per salvarla, se ancora i meccanismi che sorreggono il motore climatico sono inconoscibili? Divinazioni”.

Lo scienziato spiega che “per dire che tempo farà tra molti anni, dovremmo potere descrivere l’evoluzione del tempo, istante per istante, sia nello spazio che nel tempo. Ma questa evoluzione si nutre anche di cambiamenti prodotti dall’evoluzione stessa. È un sistema a tre equazioni che non ha soluzione analitica”. Quindi, perché molti scienziati concordano sul riscaldamento globale? “Perché hanno costruito modelli matematici buoni alla bisogna. Ricorrono a troppi parametri liberi, arbitrari. Alterano i calcoli con delle supposizioni per fare in modo che i risultati diano loro ragione. Ma il metodo scientifico è un’altra cosa”.

“Occorre distinguere nettamente tra cambio climatico e inquinamento. L’inquinamento esiste, è dannoso, e chiama in causa l’operato dell’uomo. Ma attribuire alla responsabilità umana il surriscaldamento globale è un’enormità senza alcun fondamento: puro inquinamento culturale. L’azione dell’uomo incide sul clima per non più del dieci per cento. Al novanta per cento, il cambiamento climatico è governato da fenomeni naturali dei quali, ad oggi, gli scienziati, come dicevo, non conoscono e non possono conoscere le possibili evoluzioni future. Ma io sono ottimista”.



https://zapping2017.myblog.it/2017/05/1 ... N-fJjRgOHQ


Gli eventi climatici sulla Terra sono ciclici. La plastica, ad esempio, è un altro conto ...



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Opinioni personali e avvenimenti accaduti nel passato): viewtopic.php?p=363955#p363955
Nient'altro che una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 16/03/2019, 14:39 
Cita:
Il ritorno di «Bella ciao» adesso anche in inglese

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ ... 63323.html

Cosa caxo c'entra Bella Ciao col cambiamento climatico???!!! [:297]



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 16/03/2019, 15:17 
Perché "bandiera rossa" è fuori moda! (Sono rimasti solo qui!) [:302]



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Opinioni personali e avvenimenti accaduti nel passato): viewtopic.php?p=363955#p363955
Nient'altro che una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6102
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Clima questo sconosciuto
MessaggioInviato: 16/03/2019, 15:23 
Questi sono i "nostri", che kombatTono i KaMbiament1 KlImaTiCi!


Personalmente penso che l'unico modo che avrebbero per rendersi utili in favore dell'ambiente sarebbe quello di concedersi alla natura in qualità di fertilizzante organico... [:246] [:246] [:297]


Allegati:
IMG_20190316_151159.jpg


_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 851 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50 ... 57  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 19/01/2020, 20:21
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org