Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 124 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo
Autore Messaggio

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 85
Iscritto il: 14/01/2015, 12:33
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 27/04/2015, 15:45 
Aztlan ha scritto:
Trasferiamoci tutti in Russia, lì gli OGM sono proibiti. Almeno potremo nutrirci senza temere di ammalarci.

Questa è la scelta oggi e questo fa capire a che punto è arrivato l' Occidente euroatlantico.

Oppure coltiviamo il nostro cibo [;)] magari aiutandoci l'un l'altro.
Io credo che farò così, senza il bisogno di andare al supermercato ad aquistare prodotti dalla dubbia provenienza e composizione. [8D]



_________________
“Ogni verità passa attraverso tre fasi: prima viene ridicolizzata, poi è violentemente contestata, infine viene accettata come ovvia.”
- Arthur Schopenauer -

“La civiltà avrà veramente inizio quando il potere dell'amore sostituirà l'amore del potere.”
- Richard Aldington -
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 27/04/2015, 15:46 
Seeker ha scritto:
Aztlan ha scritto:
Trasferiamoci tutti in Russia, lì gli OGM sono proibiti. Almeno potremo nutrirci senza temere di ammalarci.

Questa è la scelta oggi e questo fa capire a che punto è arrivato l' Occidente euroatlantico.

Oppure coltiviamo il nostro cibo [;)] magari aiutandoci l'un l'altro.
Io credo che farò così, senza il bisogno di andare al supermercato ad aquistare prodotti dalla dubbia provenienza e composizione. [8D]


Va presa in forte considerazione l'idea della "decrescita felice" portata avanti da Serge Latouche..

Credo sia l'alternativa corretta ai due sistemi economici fallimentari che hanno caratterizzato gli ultimi due secoli



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15855
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 27/04/2015, 23:57 
Sono d'accordo con la "teoria" della decrescita felice" ma lo sarei con qualunque alternativa alla "crescita infinita" che è un dogma assolutamente insostenibile... Nulla è infinito o cresce all'infinito ma deve tendere ad un equilibrio per sperare di durarea lungo... nemmeno l'universo è infinito



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 9505
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 28/04/2015, 15:48 
Concordo sul fatto che la crescita infinita è un' utopia e come tutte le utopie dannosa.

E penso che l' equilibrio sia rappresentato da uno Stato forte che bilanci l' iniziativa privata (sempre garantita) nell' interesse collettivo.



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_____________________________________________________________
Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Starà già albeggiando?

Tutti questi anni a parlare di risvegli globali e profezie che non possono avere la data come gli yogurt e dal 2012 stiamo perdendo la fede più vinciamo.
Il Risveglio dei compatrioti contro i globalisti cui abbiamo dato il calcio d' inizio e segnato tutti i gol è solo arrivato dopo la previsione. Il nostro? Quando riprenderemo la palla?
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8051
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 02/05/2015, 17:04 
THE MONSANTO YEARS


Immagine

Il ritorno di Neil Young è un canto di protesta contro il colosso globale delle biotecnologie in campo agroalimentare.



Un disco ad alto contenuto politico, sociale, ecologico: l’uscita di The Monsanto Years è prevista per il 16 giugno, ma il titolo del nuovo album di Neil Young parla chiaro. Da anni in prima linea per sensibilizzare i suoi fan e l’opinione pubblica sulle tematiche ambientali e sull'agricoltura sostenibile, dopo essersi messo contro i colossi del petrolio in Canada, ora è la volta del gigante chimico leader nello sviluppo di sementi geneticamente modificati e pesticidi.

Il rocker canadese aveva menzionato The Monsanto Years per la prima volta a gennaio, durante un’intervista rilasciata all’executive editor di Rolling Stone Nathan Brackett il quale, dal canto suo, aveva pensato a uno scherzo. Invece è tutto verissimo e l’ufficializzazione dell’uscita è arrivata anche dal profilo ufficiale facebook di Young.

Al disco, inciso con il supporto dei Promise of the Real – band di Lukas e Micah Nelson (figli del countryman Willie Nelson) -, farà seguito un tour statunitense in luglio di undici date, ad alcune delle quali si aggiungeranno i Band of Horses.

Alcuni brani dell’album sono stati anticipati live il 16 aprile scorso in un secret show in California (presso SLO Brewing Company di San Luis Obispo): i titoli dei brani che, con tutta probabilità, saranno inseriti nell’album sono Rock Starbucks, Monsanto Years, Too Big To Fail e Seeds.

Monsanto, ad oggi, è una delle multinazionali di biotecnologie agrarie più influenti a livello globale. Svariati studi negli anni (e si sono avute recenti conferme) hanno dimostrato il rapporto fra tumori e i principi attivi utilizzati dai prodotti Monsanto (come il glifosato, componente primario del noto erbicida Roundup, di cui Monsanto detiene il brevetto dal 2001), nonché quello tra la moria di api e di alcune specie di farfalle e tali erbicidi.

Data l’influenza che Monsanto esercita sui governi, si potrebbe pensare che il canto di protesta di Neil Young non arriverà molto lontano. Ma, come si sa, la percezione del pubblico conta e questo lo sa bene anche Monsanto, tanto da aver speso decine di milioni di dollari pur di cancellare la dicitura OGM dalle etichette degli alimenti geneticamente modificati della California e degli Stati Uniti.

Source: Infowar2.0: THE MONSANTO YEARS


Introduzione dell'album
Guarda su youtube.com


Questa dovrebbe essere una registrazione rubata.
Guarda su youtube.com



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4060
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 02/05/2015, 17:30 
Seeker ha scritto:
Aztlan ha scritto:
Trasferiamoci tutti in Russia, lì gli OGM sono proibiti. Almeno potremo nutrirci senza temere di ammalarci.

Questa è la scelta oggi e questo fa capire a che punto è arrivato l' Occidente euroatlantico.

Oppure coltiviamo il nostro cibo [;)] magari aiutandoci l'un l'altro.
Io credo che farò così, senza il bisogno di andare al supermercato ad aquistare prodotti dalla dubbia provenienza e composizione. [8D]


[:264] [:264] [:264]

Anche noi lo facciamo da parecchi anni, solo che il terreno (causa scie chimiche?) non rende più come un tempo...Anche i miei vicini, contadini anch'essi, si lamentano del fatto che alcuni tipi di ortaggi, da qualche anno, non vengono su come dovrebbero..
Ma non molliamo.. [^]



_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2780
Iscritto il: 13/11/2009, 23:29
Località: Palermo
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 19/11/2015, 19:23 
Usa: via libera al salmone geneticamente modificato
Per autorità non rischioso per salute, per critici 'Frankenfish'


(ANSA) - WASHINGTON, 19 NOV - Il salmone geneticamente modificato sta per arrivare sulle tavole degli americani: a dare l'ok al consumo del primo prodotto Ogm di origine animale in America è stata oggi la Food and Drug Administration (Fda). Dopo ben 5 anni di analisi e controversie sul prodotto della 'Aquabounty', gli esperti della Agenzia Usa per il controllo sui cibi hanno concluso che non pone rischi per salute. Ma i critici lo hanno già bollato come "Frankenfish", "Pesce Frankenstein". La Fda ha fatto sapere che in base ai test condotti "non ci sono differenze biologicamente rilevanti nel profilo nutrizionale del salmone 'AquAdvantage', a confronto con i salmoni da allevamento". A farne quello che l'AquaBounty ha definito oggi un prodotto "che cambierà le regole del gioco", è la velocita di crescita: il salmone modificato arriva alle dimensioni adatte ad essere messo in vendita e mangiato nella metà del tempo necessario al pesce normale. L'animale contiene i geni di due altri pesci - il salmone reale e un pesce simile all'anguilla - che lo fanno sviluppare più rapidamente. Per i critici, il salmone Ogm potrebbe causare allergie e la possibile decimazione della popolazione di salmoni naturali, se riuscisse a scappare e riprodursi nelle acque dell'oceano. Ma secondo la Fda, il pesce 'AquaAdvantage' sarà di sesso femminile e sterile nella maggior parte dei casi e solo una piccola parte della popolazione GMO sarà mantenuta fertile. Per Ron Stotish, presidente dell'azienda produttrice, "il nuovo salmone porterà cibo nutriente e sano ai consumatori, senza danneggiare l'habitat marino e l'ambiente". Impossibile ancora prevedere la reazione del pubblico Usa, ma alcuni rivenditori avevano preannunciato di essere contrari a vendere il pesce ogm

http://www5.ansa.it


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8051
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 10/04/2016, 20:22 
domenica 10 aprile 2016

Problema: Reazione-Affamazione e Soluzione-Sottomissione

Immagine


FORMICHE GENETICAMENTE MODIFICATE POSSONO RIMPIAZZARE LE API: MONSANTO ANTICIPA LE PROSSIME API ROBOT

3 anni fa sembrava ancora fantascienza per alcuni… la Robotica Harvard stava sviluppando una soluzione alla crisi api: sciami di piccole api robot, costruite in titanio e plastica che possono impollinare le ciclopiche distese di colture OGM.

Il laboratorio di microrobotica di Harvard ha lavorato sul suo progetto di veicoli Micro Air dall’inizio del 2009. Attingendo alle conoscenze sviluppate in tema di biomeccanica e studiando l’organizzazione sociale delle api, il team di ricercatori sta costruendo piccoli robots alati adatti a volare di fiore in fiore, immuni ai pesticidi gocciolanti dai petali dei fiori, per diffonderne il polline.

Immagine

api robot

Gli scienziati credono anche che presto saranno in grado di programmare le api robotizzate per vivere in un alveare artificiale, coordinandone differenti algoritmi per poter comunicare tra di loro sui diversi metodi di impollinazione e la posizione di particolari colture. Naturalmente, i rapporti pubblicati dal laboratorio descrivevano anche potenziali usi militari, come sorveglianza e mappatura, però le piccole api robot non sono ancora state dotate di pungiglioni retrattili provvisti di neurotossina.
Questi insetti robot, “agili e coordinati” , possono essere utilizzati per una varietà di scopi, tra cui:
  • impollinazione autonoma di un campo e di colture;
  • ricerca e soccorso (ad esempio, a seguito di una catastrofe naturale);
  • ambiente esplorazione pericolosi;
  • sorveglianza militare;
  • Meteo ad alta risoluzione e la mappatura del clima; e
  • monitoraggio del traffico
Nel frattempo, prima di farci godere questi stupendi sciami robotici nelle distese OGM, ( e nelle nostre case..) la Monsanto ha visto bene, esperta nel settore, di “far sentire la sua voce a riguardo..
Quindi invece di porre rimedio ai danni da lei stessa causati con la moria delle api, dovuta ai suoi OGM e pesticidi usati per trattare direttamente le sementi (qui per farvi una infarinatura).. ha visto bene di cavalcare la sua stessa onda come ogni Grande Multinazionale fa.. creare il problema e poi risolverlo… come?

MODIFICANDO GENETICAMENTE DELLE FORMICHE…

Realtà.. Monsanto sa bene l’importanza delle api per l’intero ecosistema e nostra sopravvivenza.. per questo combatte per riuscire a rimpiazzarle..per questo è impegnata nelle potenti pratiche di Greenwashing come questa . Un team di ricercatori della multinazionale di biotecnologia agraria Monsanto sta quindi provando a sviluppare delle api geneticamente modificate, resistenti non solo ai pesticidi, ma anche alle intemperie ambientali che stanno lentamente distruggendo una razza d’insetti talmente importante per l’uomo da esser capace di assicurarci ben un terzo della nostra alimentazione.


L’ EPA FINALMENTE AMMETTE COSA STA UCCIDENDO


LE API DA UN DECENNIO

Immagine

In un rapporto pubblicato questa settimana, il governo federale ha finalmente ammesso che i neonicotinoidi sono da imputare per le morie delle api che si sono verificate nel corso degli ultimi anni.
Il rapporto conferma quello che gli ambientalisti e gli apicoltori hanno esplorato per anni: neonicotinoidi indeboliscono, disorientano e uccidono le api. L’analisi evidenzia con enfasi imidacloprid particolarmente nociva. (Monsanto la incorpora in alcuni dei suoi trattamenti delle sementi).
Secondo il rapporto, imidacloprid-usato su più di 30 milioni di acri nationally- hanno mostrato danni chiaro a alveari e la produzione di miele. L’EPA conferma che quando le api incontrano imidacloprid a livelli superiori a 25 parti per miliardo, un livello comune nelle aziende agricole, cui subiscano un danno. Mais e agrumi raccolti hanno più probabilità di esporre le api a livelli nocivi di imidacloprid, mentre “mais e verdure a foglia o non produrre nettare o che hanno residui di sotto del livello individuato EPA”.

Studi che da anni sono già ampiamente dimostrati..
Bulletin of Insectology ISSN: 1721-8861
– 2014 Impact Factor: 1.494 / 5 Year Impact Factor: 0.862 –
Bulletin of Insectology 65 (1): 99-106, 2012 ISSN 1721-8861
In situ replication of honey bee colony collapse disorder Chensheng LU1, Kenneth M. WARCHOL2, Richard A. CALLAHAN31
Department of Environmental Health, Harvard School of
Public Health, Landmark Center West, Boston, MA, USA 2
Worcester County Beekeepers Association, Northbridge, MA, USA 3
Worcester County Beekeepers Association, Holden, MA, USA

Immagine

1) Il seme è trattato con pesticida, quindi sarà presente in tutte le parti della pianta
2) L’ape assume il pestidica attraverso il polline
3) Il pesticida attacca il sistema nervoso centrale delle api portando paralisi muscolare e morte

CCD (colony collapse disorder) è solo un termine inventato dall’industria chimica per confondere le acque e creare un diversivo per puntare tutti lontano dal vero problema che è la decimazione delle api con l’uso di queste neurotossine neonicotinoidi.
La Varroa ed il virus sono i giochi di distrazione ben usati da Bayer e Syngenta …Ma ricordiamo sempre chi è l’EPA che appare così neutrale a difesa del cittadino..

La sovvenzione di 3 milioni di dollari accordata dall’EPA ( Environmental Protection Agency) ha permesso ai ricercatori di Monsanto di sviluppare strategie alternative per “sopravvivere” alla sindrome del crollo delle colonie di api, un fenomeno che si è accentuato negli ultimi anni e che avviene quando scompare la maggior parte delle api operaie di una colonia, “una situazione suscettibile di influire considerevolmente sull’approvvigionamento alimentare nel mondo – ammettono gli esperti.

I più recenti studi hanno trovato un legame tra i pesticidi neonicotinoidi, largamente usati nelle colture di mais geneticamente modificato. L’ingegneria genetica agricola è un elemento essenziale nell’agricoltura moderna, abbiamo dovuto sviluppare i mezzi per promuovere sia la continuità dell’ingegneria genetica agricola, sia la sopravvivenza delle api, una sfida appassionante – ha dichiarato John Leere, capo biochimico del progetto.

E meno male che loro si divertono…
Leere ritiene che una formica geneticamente modificata potrebbe sostituire le api, nel caso del peggioramento della scomparsa delle colonie di api. Il team di ricercatori ha sviluppato una formica geneticamente modificata che potrebbe “potenzialmente salvare l’approvvigionamento alimentare mondiale”.

“Inizialmente abbiamo cercato di modificare le api per rafforzare il loro sistema immunitario nei confronti dei pesticidi, ma non abbiamo avuto successo – ha spiegato Leere – In seguito abbiamo fatto dei test su api regine vergini e maschi di una determinata specie di formiche. La manipolazione ha prodotto una specie di formiche volanti, molto simili alle api e al 50% più resistenti ai pesticidi. Grazie alla manipolazione genetica, potremo eventualmente creare una specie ibrida che avrà sia le caratteristiche di impollinazione specifiche delle api, sia la capacità di resistenza ai pesticidi di certi tipi di formiche. Un’unione ideale, che in natura avrebbe impiegato migliaia di anni per formarsi.”

Immagine

[b]Una Monsanto quindi preoccupata, impegnata attivamente.. tanto attivamente che ricordiamo nel 2013 [/b][b]Monsanto fa eliminare le api che resistono al diserbante Roundup[/b]

Lo Stato americano dell’Illinois requisisce illegalmente le api resistenti al diserbante chimico Roundup di Monsanto e uccide le api regine superstiti. La recente legge passata al Senato ha dato diritti illimitati alla multinazionale di biotecnologie agrarie e in poco tempo si sono constatati i primi effetti.

Nel marzo 2013 il dipartimento dell’agricoltura dell’Illinois aveva requisito le api del noto naturalista Terrence Ingram, senza mandato e prima che un tribunale fosse al corrente della faccenda, scrive il giornale locale “Prairie Advocate News”.

Dietro questa flagrante violazione dei diritti costituzionali di Ingram – che alleva api da 58 anni – si trova la multinazionale americana. Il naturalista stava eseguendo ricerche sugli effetti del suo diserbante Roundup sulle api.

Il dipartimento dell’agricoltura dell’Illinois aveva giustificato il sequestro con il rilevamento in gran parte degli alveari di Ingram di api affette da una malattia batterica. La presenza della malattia sarebbe stata confermata dai risultati di laboratorio.

Ingram dice che avrebbe potuto provare che le sue api non erano malate ma ora non ha più modo di dimostrarlo. Le api sequestrate non sono state restituite e nessuno al dipartimento di agricoltura sembrava sapere che fine avessero fatto. Potevano essere state distrutte oppure consegnate a Monsanto per determinare perché alcune resistevano al diserbante Roundup.

Inoltre, dopo l’ispezione degli agenti federali nei suoi alveari – senza mandato e senza che lui fosse presente – tutte le api regine erano morte. Quando le api tentano di impollinare una pianta OGM o un fiore, si avvelenano e muoiono. In realtà, il collasso delle colonie di api è stato riconosciuto ed è andata avanti dal momento in cui gli OGM sono stati introdotti. Per contrastare le accuse che hanno deliberatamente causato questo genocidio in corso delle api, Monsanto acquista la Beeologics, la più grande società di ricerca sulle api, dedicata allo studio del fenomeno dello spopolamento degli alveari e la cui ricerca estesa l’ aveva dichiarata come il principale colpevole!

Ed ora nel sito Monsanto leggiamo:

Beeologics

Beeologics è una società di ricerca dedicato a proteggere il futuro di impollinazione degli insetti, concentrandosi su soluzioni di salute di miele delle api.

Monsanto ha acquisito la società con sede in Israele nel 2011 e attraverso continui investimenti in ricerca e innovazione, stiamo sviluppando una linea di prodotti per affrontare specificamente la salute a lungo termine di api mellifere. Questi prodotti, che sono ancora nelle prime fasi di scoperta, promettono di proteggere le api mellifere da virus e parassiti che indeboliscono la loro salute. Le soluzioni per la salute delle api il miele che stiamo esplorando rientrano nell’ambito della tecnologia BioDirect ™, una delle due tecnologie di base all’interno della nostra piattaforma tecnologica biologica agricola. BioDirect Bee Salute, uno dei prodotti nelle prime fasi di ricerca e sviluppo, mira a controllare gli acari della varroa e molteplici virus di migliorare la sopravvivenza e la salute delle colonie di api mellifere.

Brevi tratti somatici di Monsanto

Durante la metà degli anni ’90, decidono di reinventare la loro azienda focalizzandosi sul controllo alimentare artificiale mondiale attraverso le biotecnologie, il che significa preservare il Roundup, erbicida fortemente tossico,e-Duo…impedire ai coltivatori di conservare i semi e di esercitare la propria sovranità sulle semine è stato il suo principale obiettivo.

Il passo successivo è stato quello di spendere miliardi acquistando, a livello globale e dove possibile, aziende di semi, trasformandole in aziende di semi terminator in cui i semi prodotti da un raccolto non crescono; i raccolti non producono semi per pianticelle vitali
La Monsanto viene ripetutamente citata in giudizio per centinaia di milioni di dollari in cause per malattie, malformazioni infantili e la morte causate dall’inquinamento illegalmente prodotto da ogni sorta di PCB nelle acque sotterranee e per il motivo che continua a mentire sulla effettiva sicurezza dei prodotti. Ma le sentenze dei tribunali, anche per futili motivi, vengono regolarmente ribaltate dalla Corte Suprema degli stati uniti, che si schiera regolarmente a fianco della Monsanto.

Ma non c’è molto da stupirsi visto che facendo un piccolo excursus notiamo quanto la Monsanto si sia insinuata fra le cariche governative più importanti..
Dopo la vittoria nelle elezioni del 2008, Barack Obama ha riempito i posti chiave con persone collegate alla Monsanto, nelle agenzie federali che esercitano una forza decisiva in questioni alimentari, l’USDA e la FDA:

Al USDA, come il direttore dell’Istituto Nazionale di Alimentazione e l’Agricoltura, Roger Beachy, ex direttore della Monsanto Danforth Center.
Come vice commissario della FDA, il nuovo-sicurezza-questioni alimentari zar, il famigerato Michael Taylor, ex vice-presidente per la politica pubblica per la Monsanto. Taylor era stato fondamentale per ottenere l’approvazione per l’ormone della crescita bovina OGM della Monsanto.

Come commissario del governatore USDA, Iowa, Tom Vilsack. Vilsack aveva istituito un gruppo nazionale, Biotecnologie Partnership dei governatori, ed era stata dato il premio come Governatore dell’ anno dalla Biotechnology Industry Organization, di cui fanno parte la Monsanto.

Come il nuovo Rappresentante per il commercio agricolo, che avrebbe spinto gli OGM per l’esportazione, l’Islam Siddiqui, un ex lobbista Monsanto.
Come il nuovo consiglio per l’USDA, Ramona Romero, che era stato consulente aziendale per un altro gigante del biotech, DuPont.
Come il nuovo capo della USAID, Rajiv Shah, che aveva già lavorato in posizioni chiave per la Bill e Melinda Gates Foundation, uno dei principali finanziatori di OGM di ricerca dell’agricoltura.

Dobbiamo anche ricordare che l’ex segretario di Obama e probabile prossimo Presidente USA, Hillary Clinton, ha lavorato per lo studio legale Rose. Questo studio è stato consulente alla Monsanto.

Obama ha nominato Elena Kagan alla Corte Suprema degli Stati Uniti. Kagan, come procuratore generale federale, aveva in precedenza sostenuto per la Monsanto nel caso di semi Monsanto v. Geertson davanti alla Corte Suprema.

Monsanto, Bayer, Dow e DuPont, ora controllano quasi il 100% del mercato globale per pesticidi, piante e semi geneticamente modificati. Queste “brave persone” ora sono in grado di controllare la vita vegetale su questo pianeta e, di conseguenza, la nostra. Tutto questo fa parte del Power Green, “filosofia strategica” che gli USA avviarono subito dopo la seconda guerra mondiale, perché si era già compreso che il mondo si poteva e si può sottomettere soprattutto affamandolo.

L'articolo continua QUI con in seguenti addentellati:
La parola a Monsanto..
Honey Bee Health Coalition
PAM (Progetto Apis m.) Collaborazione
Honey Bee Advisory Council (HBAC)
Piccoli bambini crescono…
MONSANTO ACQUISTA IL CLIMA TRAMITE LA CLIMATE CORPORATION
LA CLIMATE CORPORATION

Source: Nin.Gish.Zid.Da: Problema: Rea...ione e Soluzione-Sottomissione



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4060
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 10/04/2016, 22:06 
MaxpoweR ha scritto:
Sono d'accordo con la "teoria" della decrescita felice" ma lo sarei con qualunque alternativa alla "crescita infinita" che è un dogma assolutamente insostenibile... Nulla è infinito o cresce all'infinito ma deve tendere ad un equilibrio per sperare di durarea lungo... nemmeno l'universo è infinito


Concordo con la teoria della decrescita felice ma sulla ipotesi dell' universo finito non ne sarei così sicura..

(Non avevo notato questa tua affermazione, rispondo a scoppio ritardato [:D] )



_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4060
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 10/04/2016, 22:15 
Wolframio ha scritto:
domenica 10 aprile 2016

Problema: Reazione-Affamazione e Soluzione-Sottomissione

Immagine


FORMICHE GENETICAMENTE MODIFICATE POSSONO RIMPIAZZARE LE API: MONSANTO ANTICIPA LE PROSSIME API ROBOT

3 anni fa sembrava ancora fantascienza per alcuni… la Robotica Harvard stava sviluppando una soluzione alla crisi api: sciami di piccole api robot, costruite in titanio e plastica che possono impollinare le ciclopiche distese di colture OGM.

Il laboratorio di microrobotica di Harvard ha lavorato sul suo progetto di veicoli Micro Air dall’inizio del 2009. Attingendo alle conoscenze sviluppate in tema di biomeccanica e studiando l’organizzazione sociale delle api, il team di ricercatori sta costruendo piccoli robots alati adatti a volare di fiore in fiore, immuni ai pesticidi gocciolanti dai petali dei fiori, per diffonderne il polline.

Immagine

api robot

Gli scienziati credono anche che presto saranno in grado di programmare le api robotizzate per vivere in un alveare artificiale, coordinandone differenti algoritmi per poter comunicare tra di loro sui diversi metodi di impollinazione e la posizione di particolari colture. Naturalmente, i rapporti pubblicati dal laboratorio descrivevano anche potenziali usi militari, come sorveglianza e mappatura, però le piccole api robot non sono ancora state dotate di pungiglioni retrattili provvisti di neurotossina.
Questi insetti robot, “agili e coordinati” , possono essere utilizzati per una varietà di scopi, tra cui:
  • impollinazione autonoma di un campo e di colture;
  • ricerca e soccorso (ad esempio, a seguito di una catastrofe naturale);
  • ambiente esplorazione pericolosi;
  • sorveglianza militare;
  • Meteo ad alta risoluzione e la mappatura del clima; e
  • monitoraggio del traffico
Nel frattempo, prima di farci godere questi stupendi sciami robotici nelle distese OGM, ( e nelle nostre case..) la Monsanto ha visto bene, esperta nel settore, di “far sentire la sua voce a riguardo..
Quindi invece di porre rimedio ai danni da lei stessa causati con la moria delle api, dovuta ai suoi OGM e pesticidi usati per trattare direttamente le sementi (qui per farvi una infarinatura).. ha visto bene di cavalcare la sua stessa onda come ogni Grande Multinazionale fa.. creare il problema e poi risolverlo… come?

MODIFICANDO GENETICAMENTE DELLE FORMICHE…

Realtà.. Monsanto sa bene l’importanza delle api per l’intero ecosistema e nostra sopravvivenza.. per questo combatte per riuscire a rimpiazzarle..per questo è impegnata nelle potenti pratiche di Greenwashing come questa . Un team di ricercatori della multinazionale di biotecnologia agraria Monsanto sta quindi provando a sviluppare delle api geneticamente modificate, resistenti non solo ai pesticidi, ma anche alle intemperie ambientali che stanno lentamente distruggendo una razza d’insetti talmente importante per l’uomo da esser capace di assicurarci ben un terzo della nostra alimentazione.


L’ EPA FINALMENTE AMMETTE COSA STA UCCIDENDO


LE API DA UN DECENNIO

Immagine

In un rapporto pubblicato questa settimana, il governo federale ha finalmente ammesso che i neonicotinoidi sono da imputare per le morie delle api che si sono verificate nel corso degli ultimi anni.
Il rapporto conferma quello che gli ambientalisti e gli apicoltori hanno esplorato per anni: neonicotinoidi indeboliscono, disorientano e uccidono le api. L’analisi evidenzia con enfasi imidacloprid particolarmente nociva. (Monsanto la incorpora in alcuni dei suoi trattamenti delle sementi).
Secondo il rapporto, imidacloprid-usato su più di 30 milioni di acri nationally- hanno mostrato danni chiaro a alveari e la produzione di miele. L’EPA conferma che quando le api incontrano imidacloprid a livelli superiori a 25 parti per miliardo, un livello comune nelle aziende agricole, cui subiscano un danno. Mais e agrumi raccolti hanno più probabilità di esporre le api a livelli nocivi di imidacloprid, mentre “mais e verdure a foglia o non produrre nettare o che hanno residui di sotto del livello individuato EPA”.

Studi che da anni sono già ampiamente dimostrati..
Bulletin of Insectology ISSN: 1721-8861
– 2014 Impact Factor: 1.494 / 5 Year Impact Factor: 0.862 –
Bulletin of Insectology 65 (1): 99-106, 2012 ISSN 1721-8861
In situ replication of honey bee colony collapse disorder Chensheng LU1, Kenneth M. WARCHOL2, Richard A. CALLAHAN31
Department of Environmental Health, Harvard School of
Public Health, Landmark Center West, Boston, MA, USA 2
Worcester County Beekeepers Association, Northbridge, MA, USA 3
Worcester County Beekeepers Association, Holden, MA, USA

Immagine

1) Il seme è trattato con pesticida, quindi sarà presente in tutte le parti della pianta
2) L’ape assume il pestidica attraverso il polline
3) Il pesticida attacca il sistema nervoso centrale delle api portando paralisi muscolare e morte

CCD (colony collapse disorder) è solo un termine inventato dall’industria chimica per confondere le acque e creare un diversivo per puntare tutti lontano dal vero problema che è la decimazione delle api con l’uso di queste neurotossine neonicotinoidi.
La Varroa ed il virus sono i giochi di distrazione ben usati da Bayer e Syngenta …Ma ricordiamo sempre chi è l’EPA che appare così neutrale a difesa del cittadino..

La sovvenzione di 3 milioni di dollari accordata dall’EPA ( Environmental Protection Agency) ha permesso ai ricercatori di Monsanto di sviluppare strategie alternative per “sopravvivere” alla sindrome del crollo delle colonie di api, un fenomeno che si è accentuato negli ultimi anni e che avviene quando scompare la maggior parte delle api operaie di una colonia, “una situazione suscettibile di influire considerevolmente sull’approvvigionamento alimentare nel mondo – ammettono gli esperti.

I più recenti studi hanno trovato un legame tra i pesticidi neonicotinoidi, largamente usati nelle colture di mais geneticamente modificato. L’ingegneria genetica agricola è un elemento essenziale nell’agricoltura moderna, abbiamo dovuto sviluppare i mezzi per promuovere sia la continuità dell’ingegneria genetica agricola, sia la sopravvivenza delle api, una sfida appassionante – ha dichiarato John Leere, capo biochimico del progetto.

E meno male che loro si divertono…
Leere ritiene che una formica geneticamente modificata potrebbe sostituire le api, nel caso del peggioramento della scomparsa delle colonie di api. Il team di ricercatori ha sviluppato una formica geneticamente modificata che potrebbe “potenzialmente salvare l’approvvigionamento alimentare mondiale”.

“Inizialmente abbiamo cercato di modificare le api per rafforzare il loro sistema immunitario nei confronti dei pesticidi, ma non abbiamo avuto successo – ha spiegato Leere – In seguito abbiamo fatto dei test su api regine vergini e maschi di una determinata specie di formiche. La manipolazione ha prodotto una specie di formiche volanti, molto simili alle api e al 50% più resistenti ai pesticidi. Grazie alla manipolazione genetica, potremo eventualmente creare una specie ibrida che avrà sia le caratteristiche di impollinazione specifiche delle api, sia la capacità di resistenza ai pesticidi di certi tipi di formiche. Un’unione ideale, che in natura avrebbe impiegato migliaia di anni per formarsi.”

Immagine

[b]Una Monsanto quindi preoccupata, impegnata attivamente.. tanto attivamente che ricordiamo nel 2013 [/b][b]Monsanto fa eliminare le api che resistono al diserbante Roundup[/b]

Lo Stato americano dell’Illinois requisisce illegalmente le api resistenti al diserbante chimico Roundup di Monsanto e uccide le api regine superstiti. La recente legge passata al Senato ha dato diritti illimitati alla multinazionale di biotecnologie agrarie e in poco tempo si sono constatati i primi effetti.

Nel marzo 2013 il dipartimento dell’agricoltura dell’Illinois aveva requisito le api del noto naturalista Terrence Ingram, senza mandato e prima che un tribunale fosse al corrente della faccenda, scrive il giornale locale “Prairie Advocate News”.

Dietro questa flagrante violazione dei diritti costituzionali di Ingram – che alleva api da 58 anni – si trova la multinazionale americana. Il naturalista stava eseguendo ricerche sugli effetti del suo diserbante Roundup sulle api.

Il dipartimento dell’agricoltura dell’Illinois aveva giustificato il sequestro con il rilevamento in gran parte degli alveari di Ingram di api affette da una malattia batterica. La presenza della malattia sarebbe stata confermata dai risultati di laboratorio.

Ingram dice che avrebbe potuto provare che le sue api non erano malate ma ora non ha più modo di dimostrarlo. Le api sequestrate non sono state restituite e nessuno al dipartimento di agricoltura sembrava sapere che fine avessero fatto. Potevano essere state distrutte oppure consegnate a Monsanto per determinare perché alcune resistevano al diserbante Roundup.

Inoltre, dopo l’ispezione degli agenti federali nei suoi alveari – senza mandato e senza che lui fosse presente – tutte le api regine erano morte. Quando le api tentano di impollinare una pianta OGM o un fiore, si avvelenano e muoiono. In realtà, il collasso delle colonie di api è stato riconosciuto ed è andata avanti dal momento in cui gli OGM sono stati introdotti. Per contrastare le accuse che hanno deliberatamente causato questo genocidio in corso delle api, Monsanto acquista la Beeologics, la più grande società di ricerca sulle api, dedicata allo studio del fenomeno dello spopolamento degli alveari e la cui ricerca estesa l’ aveva dichiarata come il principale colpevole!

Ed ora nel sito Monsanto leggiamo:

Beeologics

Beeologics è una società di ricerca dedicato a proteggere il futuro di impollinazione degli insetti, concentrandosi su soluzioni di salute di miele delle api.

Monsanto ha acquisito la società con sede in Israele nel 2011 e attraverso continui investimenti in ricerca e innovazione, stiamo sviluppando una linea di prodotti per affrontare specificamente la salute a lungo termine di api mellifere. Questi prodotti, che sono ancora nelle prime fasi di scoperta, promettono di proteggere le api mellifere da virus e parassiti che indeboliscono la loro salute. Le soluzioni per la salute delle api il miele che stiamo esplorando rientrano nell’ambito della tecnologia BioDirect ™, una delle due tecnologie di base all’interno della nostra piattaforma tecnologica biologica agricola. BioDirect Bee Salute, uno dei prodotti nelle prime fasi di ricerca e sviluppo, mira a controllare gli acari della varroa e molteplici virus di migliorare la sopravvivenza e la salute delle colonie di api mellifere.

Brevi tratti somatici di Monsanto

Durante la metà degli anni ’90, decidono di reinventare la loro azienda focalizzandosi sul controllo alimentare artificiale mondiale attraverso le biotecnologie, il che significa preservare il Roundup, erbicida fortemente tossico,e-Duo…impedire ai coltivatori di conservare i semi e di esercitare la propria sovranità sulle semine è stato il suo principale obiettivo.

Il passo successivo è stato quello di spendere miliardi acquistando, a livello globale e dove possibile, aziende di semi, trasformandole in aziende di semi terminator in cui i semi prodotti da un raccolto non crescono; i raccolti non producono semi per pianticelle vitali
La Monsanto viene ripetutamente citata in giudizio per centinaia di milioni di dollari in cause per malattie, malformazioni infantili e la morte causate dall’inquinamento illegalmente prodotto da ogni sorta di PCB nelle acque sotterranee e per il motivo che continua a mentire sulla effettiva sicurezza dei prodotti. Ma le sentenze dei tribunali, anche per futili motivi, vengono regolarmente ribaltate dalla Corte Suprema degli stati uniti, che si schiera regolarmente a fianco della Monsanto.

Ma non c’è molto da stupirsi visto che facendo un piccolo excursus notiamo quanto la Monsanto si sia insinuata fra le cariche governative più importanti..
Dopo la vittoria nelle elezioni del 2008, Barack Obama ha riempito i posti chiave con persone collegate alla Monsanto, nelle agenzie federali che esercitano una forza decisiva in questioni alimentari, l’USDA e la FDA:

Al USDA, come il direttore dell’Istituto Nazionale di Alimentazione e l’Agricoltura, Roger Beachy, ex direttore della Monsanto Danforth Center.
Come vice commissario della FDA, il nuovo-sicurezza-questioni alimentari zar, il famigerato Michael Taylor, ex vice-presidente per la politica pubblica per la Monsanto. Taylor era stato fondamentale per ottenere l’approvazione per l’ormone della crescita bovina OGM della Monsanto.

Come commissario del governatore USDA, Iowa, Tom Vilsack. Vilsack aveva istituito un gruppo nazionale, Biotecnologie Partnership dei governatori, ed era stata dato il premio come Governatore dell’ anno dalla Biotechnology Industry Organization, di cui fanno parte la Monsanto.

Come il nuovo Rappresentante per il commercio agricolo, che avrebbe spinto gli OGM per l’esportazione, l’Islam Siddiqui, un ex lobbista Monsanto.
Come il nuovo consiglio per l’USDA, Ramona Romero, che era stato consulente aziendale per un altro gigante del biotech, DuPont.
Come il nuovo capo della USAID, Rajiv Shah, che aveva già lavorato in posizioni chiave per la Bill e Melinda Gates Foundation, uno dei principali finanziatori di OGM di ricerca dell’agricoltura.

Dobbiamo anche ricordare che l’ex segretario di Obama e probabile prossimo Presidente USA, Hillary Clinton, ha lavorato per lo studio legale Rose. Questo studio è stato consulente alla Monsanto.

Obama ha nominato Elena Kagan alla Corte Suprema degli Stati Uniti. Kagan, come procuratore generale federale, aveva in precedenza sostenuto per la Monsanto nel caso di semi Monsanto v. Geertson davanti alla Corte Suprema.

Monsanto, Bayer, Dow e DuPont, ora controllano quasi il 100% del mercato globale per pesticidi, piante e semi geneticamente modificati. Queste “brave persone” ora sono in grado di controllare la vita vegetale su questo pianeta e, di conseguenza, la nostra. Tutto questo fa parte del Power Green, “filosofia strategica” che gli USA avviarono subito dopo la seconda guerra mondiale, perché si era già compreso che il mondo si poteva e si può sottomettere soprattutto affamandolo.

L'articolo continua QUI con in seguenti addentellati:
La parola a Monsanto..
Honey Bee Health Coalition
PAM (Progetto Apis m.) Collaborazione
Honey Bee Advisory Council (HBAC)
Piccoli bambini crescono…
MONSANTO ACQUISTA IL CLIMA TRAMITE LA CLIMATE CORPORATION
LA CLIMATE CORPORATION

Source: Nin.Gish.Zid.Da: Problema: Rea...ione e Soluzione-Sottomissione


Ma se esiste la legge del Karma, cosa caxxo dovrà accadere ai signori della Monsanto? [:(!]



_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14209
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 11/04/2016, 09:57 
se si comincia a modficare
geneticamente le formiche
chissà dove si va a finire..

poi queste ammazzano le termiti
(prendendone il posto)
e allora c vogliono le termiti geneticamente modificate
che resistono alle formiche geneticamente modificate
e così via..

non si finisce più..

la natura non è una fiat punto
che cambi il carburatore e finisce lì..
è tutto collegato, è un sistema aperto
cambi una variabile e cambi tutto..

ma questi sono criminali
da mettere la gabbio..


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4060
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 11/04/2016, 10:15 
mik.300 ha scritto:
se si comincia a modficare
geneticamente le formiche
chissà dove si va a finire..

poi queste ammazzano le termiti
(prendendone il posto)
e allora c vogliono le termiti geneticamente modificate
che resistono alle formiche geneticamente modificate
e così via..

non si finisce più..

la natura non è una fiat punto
che cambi il carburatore e finisce lì..
è tutto collegato, è un sistema aperto
cambi una variabile e cambi tutto..

ma questi sono criminali
da mettere la gabbio..



Questi sono criminali da utilizzare nella coltivazione delle patate in Siberia...ma giusto perchè non voglio infierire oltre.



_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Non connesso


Messaggi: 3027
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
Località: WEST Prealpi OROBICHE
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 11/04/2016, 10:40 
Con questa ed altra gente, non serve fare la rivoluzione, basta
uno schiaffo al giorno, dato loro dai poveri cristi di questo mondo. [:292]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40412
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 04/08/2016, 22:51 
La sposa dei cibi Frankenstein: Hillary Clinton a favore degli OGM …
ingaggia un lobbista della Monsanto … e si prende una montagna
di dollari dalla Monsanto


Hillary-Clinton-Bride-of-Frankenfoods.jpg


http://www.mytributetolife.com/index.ph ... a-monsanto

(Naturalnews) I Democratici che hanno votato ciecamente per Hillary Clinton, sono rimasti a bocca aperta dopo aver saputo dei legami tra Hillary e Monsanto. Questi legami sono così profondi che la signora Clinton è stata ribattezzata con il nome "La Sposa dei cibi Frankenstein"
E' altrettanto scioccante che i legami tra Hillary Clinton e la Monsanto fossero fatti non risaputi tra i suoi sostenitori liberali. E' stato ribadito il fatto che quasi nessun sostenitore di Hillary Clinton fosse al corrente di chi lei sia veramente, come viene riportato in questo sorprendente video: this stunning new video from Mark Dice and Luke Rudkowski.
I legami di Hillary Rodham Clinton con il gigante Monsanto e il suo appoggio all'industria delle coltivazioni geneticamente modificate, ha fatto sì che gli ambientalisti dello Iowa la chiamassero "la sposa dei cibi Frankenstein" come riporta il Washington Times.
Monsanto e Bill Gates sono i maggiori donatori della Fondazione Clinton
Uno sguardo veloce a questa tabella this table of Clinton Family Foundation donors rivela che la Monsanto e la Fondazione di Bill e Melinda Gates sono i più lauti donatori della Fondazione della Famiglia Clinton. Bill Gates spinge per far vaccinare l'intero pianeta e la Monsanto per gli OGM. Una combinazione nociva che ha come scopo la riduzione della popolazione mondiale.
Tra gli altri donatori di Hillary Clinton si notino: Pfizer, ExxonMobil, Dow Chemical, Goldman Sachs, Procter & Gamble, Coca-Cola e molti altri....
Negli anni 90, quando Vince Foster fu ucciso per ciò che sapeva sui Clinton, Hillary Clinton era socia dello studio legale Rose Law Firm, che annoverava tra i suoi clienti la Monsanto:
"Fa parte del suo curriculum l'aver appoggiato i dati sugli OGM quando ancora in Arkansas lavorava come avvocato nello studio Rose Law Firm che rappresentava la Monsanto e altre aziende dell'agribusiness," così riporta il the Washington Times.
Quasi nessuno dei votanti attivisti di oggi é abbastanza vecchio per ricordarsi lo studio legale Rose Law Firm, lo scandalo Whitewater dei Clinton o persino il fatto che Hillary Clinton lanciò un attacco mediatico contro tutte le donne che tentavano di dire in pubblico di essere state "molestate" sessualmente da Bill Clinton. (Sì, Hillary portò avanti una campagna "la colpa è della vittima" per proteggere Bill!)
Ora in un'epoca dove i progressisti richiedono una trasparenza totale su tutte le tematiche che li riguardano – immigrazione, matrimoni gay, controllo degli armamenti e così via - Hillary si ritrova direttamente dalla parte sbagliata sull'argomento degli OGM. E' un burattino nelle mani della Monsanto e le sue pratiche di distruzione della vita e dell'ambiente.

Hillary Clinton é a favore dei pesticidi tossici, erbicidi e altre sostanze chimiche per l'agricoltura
Ogni occasione é buona per Hillary Clinton per promuovere sostanze chimiche, pesticidi e erbicidi che contaminano la catena di produzione del cibo, favorire malattie per l'uomo come l'Alzheimer e persino minacciare la distruzione dell'ambiente. Hillary Clinton, "la Sposa dei cibi Frankestein," é anche un promotore "dell'olocausto chimico" che lavora duramente per assicurarsi che ogni donna e bambino in America mangi cibi contenenti glifosato, una causa scatenante il cancro.

Nel dibattito sugli OGM, la signora Clinton si é schierata con le aziende chimiche" riporta il Washington Times. Una nuova ricerca scientifica rinforza le preoccupazioni degli ambientalisti scoprendo che l'erbicida Roundup potrebbe essere collegato a una gamma di problemi di salute e malattie, inclusi il Parkinson, infertilità e cancro. La ricerca pubblicata lo scorso mese in una rivista scientifica Entropy mostrava anche le prove che il residuo del glifosato, un ingrediente principale nei diserbanti, è stato riscontrato nel cibo."
Quel cibo, per certo, arricchisce la Monsanto e altre aziende biotecnologiche, molte delle quali riversano alte donazioni a Hillary Clinton fin tanto che lei continua a promuovere questi veleni.
Un voto per Hillary, si traduce in un voto per la Monsanto.
Hillary Clinton come un pappagallo ripete gli argomenti sostenuti da Monsanto in qualità di relatore per l'Organizzazione delle Industrie Biotecnologiche
Giusto per essere certi che non ci sia confusione sulla posizione presa da Hillary Clinton sugli OGM e sulle aziende biotecnologiche, lei ha apertamente ripetuto come un pappagallo la scienza ciarlatana della Monsanto.
Nel 2014, in un discorso alla Biotechnology Industry Organization si è fatta portavoce di argomenti salienti per Monsanto, sostenendo:
"Sono a favore dell'uso delle sementi e prodotti che hanno dimostrato risultati comprovati... e continuano a perorare la causa di chi è scettico sostenendo che non sa che cibo sta già mangiando. La questione sui cibi modificati geneticamente o ibridi va avanti da molti molti anni. E c'è un abisso tra ciò che i fatti dimostrano e le percezioni..."
Durante il suo discorso, ha detto che tutte le persone che sono contro gli OGM sono degli idioti contro la scienza e che non sono a conoscenza dei fatti. Quei fatti, per certo, sono tutti artificiosamente prodotti dalla Monsanto e dalla sua fitta rete di influenza finanziaria su scienziati, università e persino sui media che fanno disinformazione. Hillary Clinton conclude dicendo che poiché già da tempo stiamo mangiando gli OGM, ciò significa che é sicuro continuare a cibarsene.

Per altre info, si legga l'articolo in inglese...


Un ulteriore e clamoroso approfondimento, lo troverete qui:

IL MOTIVO PER CUI HILLARY CLINTON NON PERMETTERA’ CHE I SUOI DISCORSI VENGANO PUBBLICATI
agosto 1, 2016 Marco Pizzuti >>>> http://www.altrainformazione.it/wp/2016 ... ubblicati/



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40412
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Re: OGM in Europa!
MessaggioInviato: 09/08/2016, 15:52 
Nel silenzio più assoluto dei media e quindi
all’insaputa degli italiani, Bruxelles apre
le nostre porte agli OGM

09/08/2016

http://www.infoa5stelle.com/nel-silenzi ... -agli-ogm/

Zitti, zitti, che tanto a luglio nessuno se ne accorge e senza la benché minima fatica facciamo passare gli Ogm in Europa…

E così fu. Nel silenzio più totale dei media italiani, con il viscido benestare della maggior della politica nostra, con il solo contrasto del Movimento 5 Stelle, la Commissione europea ha autorizzato tre varietà di semi di soia geneticamente modificati per l’alimentazione umana e animale. Che importa se ai cittadini europei questa storia degli Ogm proprio non va giù? Se più volte, in diversi Stati, si sono espressi contrari al loro utilizzo? Cosa contano i pareri negati che provengono da vari studi scientifici inerenti al loro utilizzo?

E chissenefrega di quel “principio di precauzione” su cui si dovrebbe basare l’Europa per cui, nel caso in cui dati scientifici non consentano una valutazione completa del rischio, si dovrebbe impedire la distribuzione dei prodotti ipoteticamente pericolosi.

Se le lobby chiedono che si apra il mercato agli Ogm, l’Europa obbedisce. E così via libera a soia “MON 87708 x MON 89788”, soia “MON 87.705 x MON 89788” e soia “FG 72”… soli i nomi fanno impressione! Ma impareremo a conoscerli, questi nomi. Per dieci anni, infatti, potranno tranquillamente invadere i nostri campi, i nostri carrelli e le nostre tavole. E’ questa la durata della licenza stabilita dalla Commissione con un sistema che non ha nulla di democratico.

Perché? Perché queste decisioni così importanti per la salute e il futuro di tutti noi dovrebbero essere prese dal comitato permanente e dal comitato d’appello di cui fanno parte i rappresentanti degli stati membri e tra questi i rappresentanti italiani dei ministeri della salute, dell’agricoltura e dell’ambiente.

Ma quando questi non riescono (o non vogliono?) adottare una decisione a “maggioranza qualificata” entro un determinato periodo di tempo, la Commissione ha il via libera per fare quello che vuole.

Che succede quindi? Che i nostri rappresentanti – tanto bravi a propagandare il biologico, la difesa dell’ambiente e del Made in Italy in televisione – una volta seduti ai tavoli che contano si scordano di prendere una decisione, temporeggiando e lasciando carta bianca a una Commissione che ha tutti gli interessi salvo quelli dei cittadini.

E questo ormai è palese: com’è capitato recentemente per il rinnovo del glifosato, la stessa modalità è stata messa in pratica per gli Ogm. Il problema è che in entrambi casi a perderci sono sia i cittadini – in termini di salute – che interi Stati, Italia in primis. Visto che proprio il nostro Paese potrebbe fare del biologico e della qualità dei propri prodotti un volano dell’economia. E, invece, ancora una volta, per garantire il profitto di pochi si mette in secondo piano il benessere di molti. Ma c’è un problema più serio dei tre tipi di soia Ogm a cui sono state aperte le porte, un problema che riguarda i modi e gli scopi: un sistema antidemocratico introduce sostanze a rischio nei nostri Paesi, un po’ alla volta, senza troppo scalpore per farci abituare lentamente: un po’ alla perdita di sovranità, un po’ all’invasione di prodotti di dubbia sicurezza, un po’ al potere incontrastato del mercato… Un po’ all’avvento del TTIP?

Mirko Busto


Maledetti bastardi....... [:(!] [}:)]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 124 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 14/12/2018, 17:31
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org