Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 982 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 66  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40370
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: 12 sintomi di "risveglio spirituale"
MessaggioInviato: 30/07/2014, 17:50 
Continua da qui [;)]
http://www.ufoforum.it/topic.asp?whichp ... _ID=339866

Immagine



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40370
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/07/2014, 18:05 
Cita:
shighella ha scritto:

Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Cita:
gippo ha scritto:

Cita:
Thethirdeye ha scritto:
Non sono d'accordo. Forse non ti rendi conto di ciò che è cambiato (in termini di consapevolezza individuale e collettiva) dal 2010 a oggi.... dai su..... [;)]

L'unico vero cambiamento che vedo è l'espansione di internet
Ci ha permesso di arrivare ad info che un tempo erano impossibili da reperire ma soprattutto ci ha permesso di trovarci in questi forum dove possiamo confrontarci. Ma sono sempre pochi quelli che approfondiscono, troppo pochi per arrivare al famoso punto di rottura.

Il "punto di rottura" non è, come può sembrare, l'espressione del cambiamento in termini quantitativi... (della serie "se non saremo in tanti a darci una mossa mai nulla cambierà per davvero")... ma semmai qualitativi (della serie "basterebbero poche persone giuste nei posti di giusti per poter cambiare tante cose nel mondo"). Certo... il cambiamento non riguarda tutti indistintamente. C'è chi arriverà prima, chi arriverà dopo e chi non arriverà per niente. Nel senso che rimarrà qui, in questo pianeta-prigione, per continuare ad evolvere sul piano della materia (inteso come unico piano percepito). Gli altri si stanno guardando intorno da un pò, sperimentano nuove cose e vivono felici. In alcuni casi, molto felici. La conoscenza è tutto, per carità... ma dobbiamo anche sapere come scrollarci di dosso la marea di informazioni che, allo stato dell'arte, grazie ad internet, sembra piuttosto creata appositamente per abbassare il livello vibrazionale degli individui... più che per sostenere il raggiungimento della consapevolezza. Dobbiamo approfondire molto, certo... ma anche saper essere "leggeri" e non troppo empatici rispetto all'apparente delirio che circonda tutti noi. Più sale la consapevolezza degli uomini giusti e più si alza il livello delle forze contrapposte che sono l'espressione del male.... e di questo, amico mio, ce ne dobbiamo fare una ragione. Al punto che è proprio in virtù di questa "legge universale" che possiamo dire che alle tante cose brutte alle quali assistiamo ogni giorno, corrispondono le tante cose belle che effettivamente siamo in grado di creare. E poi continuare a pensare - qui mi ripeto ma la ripetizione del concetto è necessaria - che "tutto è un gioco"... un'illusione che riguarda il SOLO piano fisico... e non il TUTTO, inteso come tutto ciò per cui vale davvero la pena vivere. Detto in soldoni, non dobbiamo deprimerci... ma reagire positivamente.


Sono consapevole di quanto affermi TTE, ma come ben sappiamo, l'empatia, se ce l'hai (neuroni specchio) non te la toglie nessuno, raggiungere e mantenere lo stato di beatitudine, quando attorno piovono bombe, mi resta al quanto difficile nonostante il mio piccolo "paradiso" interiore.
La conoscenza è fondamentale, ma riuscire a rimanere distaccati emotivamente dagli eventi non è lavoretto semplice, anche se ahimè indispensabile. [8]


Cara Shighella.... stai estremizzando un pò il discorso quando dici che è difficile "mantenere lo stato di beatitudine, quando attorno piovono bombe". Io provo un profondo disagio e un senso di ingiustizia profonda per quello che (ad esempio) sta accadendo a Gaza. E non mi sento, quindi, "beato" per questo. Tuttavia, credendo ad una verosimile e più che plausibile "struttura matematica della realtà", mi ritrovo a considerare quelle bombe e quei sacrifici di esseri umani come un qualcosa di orribile sì, ma che corrisponde, nostro malgrado, ad un karma collettivo che appartiene a quel povero popolo. Con questo non sto dicendo che me ne sto disinteressando (al contrario direi, sai con quanta passione e sdegno a volte mi rivolgo a voi del forum)... ma solo che sto tentando di accettarlo come evento ineluttabile (mi riferisco al rapporto causa-effetto) che ha una ragione di essere o di esistere perchè di fatto ci aiuta a COMPREDERE ciò che è giusto e ciò che è, invece, profondamente sbagliato per tutti noi. Come dicevo nella risposta precedente, c'è solo chi ci arriva prima e chi ci arriva dopo e chi, ahinoi, non ci arriva per niente.



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4002
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/07/2014, 18:44 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Cita:
shighella ha scritto:

Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Cita:
gippo ha scritto:

Cita:
Thethirdeye ha scritto:
Non sono d'accordo. Forse non ti rendi conto di ciò che è cambiato (in termini di consapevolezza individuale e collettiva) dal 2010 a oggi.... dai su..... [;)]

L'unico vero cambiamento che vedo è l'espansione di internet
Ci ha permesso di arrivare ad info che un tempo erano impossibili da reperire ma soprattutto ci ha permesso di trovarci in questi forum dove possiamo confrontarci. Ma sono sempre pochi quelli che approfondiscono, troppo pochi per arrivare al famoso punto di rottura.

Il "punto di rottura" non è, come può sembrare, l'espressione del cambiamento in termini quantitativi... (della serie "se non saremo in tanti a darci una mossa mai nulla cambierà per davvero")... ma semmai qualitativi (della serie "basterebbero poche persone giuste nei posti di giusti per poter cambiare tante cose nel mondo"). Certo... il cambiamento non riguarda tutti indistintamente. C'è chi arriverà prima, chi arriverà dopo e chi non arriverà per niente. Nel senso che rimarrà qui, in questo pianeta-prigione, per continuare ad evolvere sul piano della materia (inteso come unico piano percepito). Gli altri si stanno guardando intorno da un pò, sperimentano nuove cose e vivono felici. In alcuni casi, molto felici. La conoscenza è tutto, per carità... ma dobbiamo anche sapere come scrollarci di dosso la marea di informazioni che, allo stato dell'arte, grazie ad internet, sembra piuttosto creata appositamente per abbassare il livello vibrazionale degli individui... più che per sostenere il raggiungimento della consapevolezza. Dobbiamo approfondire molto, certo... ma anche saper essere "leggeri" e non troppo empatici rispetto all'apparente delirio che circonda tutti noi. Più sale la consapevolezza degli uomini giusti e più si alza il livello delle forze contrapposte che sono l'espressione del male.... e di questo, amico mio, ce ne dobbiamo fare una ragione. Al punto che è proprio in virtù di questa "legge universale" che possiamo dire che alle tante cose brutte alle quali assistiamo ogni giorno, corrispondono le tante cose belle che effettivamente siamo in grado di creare. E poi continuare a pensare - qui mi ripeto ma la ripetizione del concetto è necessaria - che "tutto è un gioco"... un'illusione che riguarda il SOLO piano fisico... e non il TUTTO, inteso come tutto ciò per cui vale davvero la pena vivere. Detto in soldoni, non dobbiamo deprimerci... ma reagire positivamente.


Sono consapevole di quanto affermi TTE, ma come ben sappiamo, l'empatia, se ce l'hai (neuroni specchio) non te la toglie nessuno, raggiungere e mantenere lo stato di beatitudine, quando attorno piovono bombe, mi resta al quanto difficile nonostante il mio piccolo "paradiso" interiore.
La conoscenza è fondamentale, ma riuscire a rimanere distaccati emotivamente dagli eventi non è lavoretto semplice, anche se ahimè indispensabile. [8]


Cara Shighella.... stai estremizzando un pò il discorso quando dici che è difficile "mantenere lo stato di beatitudine, quando attorno piovono bombe". Io provo un profondo disagio e un senso di ingiustizia profonda per quello che (ad esempio) sta accadendo a Gaza. E non mi sento, quindi, "beato" per questo. Tuttavia, credendo ad una verosimile e più che plausibile "struttura matematica della realtà", mi ritrovo a considerare quelle bombe e quei sacrifici di esseri umani come un qualcosa di orribile sì, ma che corrisponde, nostro malgrado, ad un karma collettivo che appartiene a quel povero popolo. Con questo non sto dicendo che me ne sto disinteressando (al contrario direi, sai con quanta passione e sdegno a volte mi rivolgo a voi del forum)... ma solo che sto tentando di accettarlo come evento ineluttabile (mi riferisco al rapporto causa-effetto) che ha una ragione di essere o di esistere perchè di fatto ci aiuta a COMPREDERE ciò che è giusto e ciò che è, invece, profondamente sbagliato per tutti noi. Come dicevo nella risposta precedente, c'è solo chi ci arriva prima e chi ci arriva dopo e chi, ahinoi, non ci arriva per niente.


Si, TTE ho compreso quello che vuoi farmi arrivare e dirti che condivido è un eufemismo.. forse se tu invece di leggermi avessi potuto ascoltare il tono delle parole non avresti pensato che io stessi estremizzando il discorso. Ho cercato parole che rendessero il senso e invece lo hanno distorto. Non era mia intenzione farti passare per un menefreghista, un "beato" [:I]. Il messaggio che volevo lanciare è un altro, lo hai espresso correttamente tu sopra: senso di forte disagio e ingiustizia che personalmente ancora mi toccano troppo profondamente... [:I]



_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40370
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/07/2014, 18:50 
Cita:
shighella ha scritto:
senso di forte disagio e ingiustizia che personalmente
ancora mi toccano troppo profondamente... [:I]

......... [:X] [:)]

A proposito dei dodici sintomi.....
Sembra un gioco, ma in effetti......... [:I]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4002
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/07/2014, 18:54 
Alcune persone, caratterialmente, posseggono per natura molte delle 12 caratteristiche dell'elenco postato da TTE.


Ultima modifica di shighella il 30/07/2014, 18:55, modificato 1 volta in totale.


_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 274
Iscritto il: 15/06/2011, 14:43
Località: Portugal
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/07/2014, 19:15 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:
Tuttavia, credendo ad una verosimile e più che plausibile "struttura matematica della realtà", mi ritrovo a considerare quelle bombe e quei sacrifici di esseri umani come un qualcosa di orribile sì, ma che corrisponde, nostro malgrado, ad un karma collettivo


Che cosa intendi in questa ultima parte? Soprattutto riguardo al "karma collettivo"?
Intendi che l'equilibrio sta nel: se qualcuno ha più, qualcun altro deve avere meno?

Per quanto riguarda i 12 sintomi del risveglio, da dove sono tratti?
Ammetto di non aver seguito il discorso dell'altro topic quindi magari dico banalità fuori contesto.
Ma messi così mi sembrano molto banali. Anzi, mi sembra un pò un contentino per chi lo legge, che così può sentirsi rinfrancato vedendo che il proprio comportamento e attitudine rispecchiano appieno i suddetti sintomi.

Chi mai direbbe di se stesso: No, non sorrido mai! oppure Mi fanno schifo gli altri e la natura! o ancora Amo la guerra e conflitti interpersonali! o peggio Amo ma solo perchè voglio qualcosa in cambio!

Mmm... [V]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40370
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/07/2014, 20:36 
Cita:
Jimi_Marshall ha scritto:

Cita:
Thethirdeye ha scritto:
Tuttavia, credendo ad una verosimile e più che plausibile "struttura matematica della realtà", mi ritrovo a considerare quelle bombe e quei sacrifici di esseri umani come un qualcosa di orribile sì, ma che corrisponde, nostro malgrado, ad un karma collettivo


Che cosa intendi in questa ultima parte? Soprattutto riguardo al "karma collettivo"?
Intendi che l'equilibrio sta nel: se qualcuno ha più, qualcun altro deve avere meno?


Assolutamente no.

Immagine

Sostituisci il termine "piano generale" con struttura matematica della realtà.

Immagine

Sostituisci il termine "piano divino" con struttura matematica della realtà.

Immagine

Immagine


Cita:
Per quanto riguarda i 12 sintomi del risveglio (cut) messi così mi sembrano molto banali. Anzi, mi sembra un pò un contentino per chi lo legge, che così può sentirsi rinfrancato vedendo che il proprio comportamento e attitudine rispecchiano appieno i suddetti sintomi.

Chi mai direbbe di se stesso: No, non sorrido mai! oppure Mi fanno schifo gli altri e la natura! o ancora Amo la guerra e conflitti interpersonali! o peggio Amo ma solo perchè voglio qualcosa in cambio!

Mmm... [V]


Perdonami..... a me sembrano molto banali invece le considerazioni che hai fatto tu.

In estrema sintesi, possiamo dire che:

un conto è "pensare" o "dire" di essere in un certo modo...
ben altro è "sentire" o "essere" in un certo modo...



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15087
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/07/2014, 23:16 
io sinceramente di questi 12 segni non ne vedo nemmeno uno al momento... Sarò io troppo pessimista, ma non vedo alcuna luce in fondo al tunnel



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 2910
Iscritto il: 29/03/2011, 20:52
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2014, 02:30 
Cita:
Messaggio di Thethirdeye
La conoscenza è tutto, per carità... ma dobbiamo anche sapere come scrollarci di dosso la marea di informazioni che, allo stato dell'arte, grazie ad internet, sembra piuttosto creata appositamente per abbassare il livello vibrazionale degli individui... più che per sostenere il raggiungimento della consapevolezza. Dobbiamo approfondire molto, certo... ma anche saper essere "leggeri" e non troppo empatici rispetto all'apparente delirio che circonda tutti noi. Più sale la consapevolezza degli uomini giusti e più si alza il livello delle forze contrapposte che sono l'espressione del male.... e di questo, amico mio, ce ne dobbiamo fare una ragione.

Prima di prendere in considerazione i 12 punti dobbiamo conoscere quello che ci viene nascosto.
Dobbiamo sapere cosa siamo, perchè siamo qui e dove andremo.
Solo dopo ti saprò dire se i 12 punti sono condivisibili o meno.

Ci sono persone che vanno all'interno dei crop circles e dicono che percepiscono le energie della terra o cose del genere, si siedono in mezzo al crop circle, incrociano le gambe ed entrano in uno stato di beatificazione.
Non hanno nessuna idea delle motivazioni che stanno dietro ai CC e non sanno nemmeno di trovarsi in un CC fatto dagli uomini.

Prima di tutto dobbiamo sapere ...
Ci sono troppe info che ci vengono nascoste, ci sono persone che sanno ed usano le loro conoscenze occulte, forse a discapito degli altri.


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40370
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2014, 03:33 
Cita:
gippo ha scritto:

Cita:
Messaggio di Thethirdeye
La conoscenza è tutto, per carità... ma dobbiamo anche sapere come scrollarci di dosso la marea di informazioni che, allo stato dell'arte, grazie ad internet, sembra piuttosto creata appositamente per abbassare il livello vibrazionale degli individui... più che per sostenere il raggiungimento della consapevolezza. Dobbiamo approfondire molto, certo... ma anche saper essere "leggeri" e non troppo empatici rispetto all'apparente delirio che circonda tutti noi. Più sale la consapevolezza degli uomini giusti e più si alza il livello delle forze contrapposte che sono l'espressione del male.... e di questo, amico mio, ce ne dobbiamo fare una ragione.

Prima di prendere in considerazione i 12 punti dobbiamo conoscere quello che ci viene nascosto. Dobbiamo sapere cosa siamo, perchè siamo qui e dove andremo.
Solo dopo ti saprò dire se i 12 punti sono condivisibili o meno.


Questo è giusto. Ma forse è necessario bignamizzare i concetti... per non rischiare di dilungarci troppo.

Cosa siamo?
Siamo entità spirituali che albergano in un corpo biologico.

Perchè siamo qui?
Per evolvere.

Dove andremo?
In altri piani di esistenza, certamente migliori di quello attuale che percepiamo come unico esistente.

Cita:
Ci sono persone che vanno all'interno dei crop circles e dicono che percepiscono le energie della terra o cose del genere, si siedono in mezzo al crop circle, incrociano le gambe ed entrano in uno stato di beatificazione. Non hanno nessuna idea delle motivazioni che stanno dietro ai CC e non sanno nemmeno di trovarsi in un CC fatto dagli uomini.

Comprendere ciò che siamo, cioè occuparsi di "spiritualità",
NON equivale a seguire nuove credenze o ad abbracciare
strampalate filosofie New Age. Anche quelle sono state
strumentalizzate e/o falsificate per allontanarci da ciò
che è veramente importante sapere.

La meditazione, le discipline olistiche e il benessere psico-fisico
rappresentano le basi e/o gli strumenti che ci permettono di
scandagliare ciò che si trova "oltre" la percezione dei nostri
cinque sensi.

Perchè dobbiamo andare oltre? Perchè i nostri cinque sensi ci permettono
di percepire unicamente il piano fisico. Che è il luogo in cui vive il nostro corpo
biologico. E poichè siamo IN un corpo e NON siamo SOLO quel corpo, diventa
fondamentale occuparci del nostro spirito. Cioè della nostra vera essenza.

Cita:
Prima di tutto dobbiamo sapere ...
Ci sono troppe info che ci vengono nascoste, ci sono persone che sanno ed usano
le loro conoscenze occulte, forse a discapito degli altri.

Non c'è dubbio che la mancanza di conoscenza sia alla base del nostro disagio.
Esattamente come non c'è dubbio che coloro i quali sanno, siano in grado di gestire
le proprie esistenze meglio di noi e, in alcuni casi, di gestire e/o controllare le esistenze altrui.

Usiamo questo topic come "terra di mezzo".
Successivamente, se ti va, scendiamo negli inferi.
In un altro topic ancora....



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 2910
Iscritto il: 29/03/2011, 20:52
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2014, 04:43 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:
Questo è giusto. Ma forse è necessario bignamizzare i concetti... per non rischiare di dilungarci troppo.

Cosa siamo?
Siamo entità spirituali che albergano in un corpo biologico.

Perchè siamo qui?
Per evolvere.

Dove andremo?
In altri piani di esistenza, certamente migliori di quello attuale che percepiamo come unico esistente.

Si ma se quelli che sanno ti dicessero che non è affatto così, che fai?
Se da un vecchio libro impolverato e sepolto nelle cripte vaticane emergesse una realtà completamente diversa ...
Penso che l'unico modo per cambiare questo posto sia proprio quello di svelare i segreti, portare tutti sulla stessa linea di partenza ... fine degli inganni, fine dei bari!!

Cita:
Comprendere ciò che siamo, cioè occuparsi di "spiritualità",
NON equivale a seguire nuove credenze o ad abbracciare
strampalate filosofie New Age. Anche quelle sono state
strumentalizzate e/o falsificate per allontanarci da ciò
che è veramente importante sapere.
La meditazione, le discipline olistiche e il benessere psico-fisico
rappresentano le basi e/o gli strumenti che ci permettono di
scandagliare ciò che si trova "oltre" la percezione dei nostri
cinque sensi.
Perchè dobbiamo andare oltre? Perchè i nostri cinque sensi ci permettono
di percepire unicamente il piano fisico. Che è il luogo in cui vive il nostro corpo
biologico. E poichè siamo IN un corpo e NON siamo SOLO quel corpo, diventa
fondamentale occuparci del nostro spirito. Cioè della nostra vera essenza.

Ma se anche la percezione dello spirituale fosse solo una strategia dell'inganno?
Se ogni credenza/filosofia/religione non fosse altro che uno strumento di controllo che consegna la tua spiritualità nelle mani di chi sa cosa farne?
Forse qualcuno sa esattamente quello che succede e si prepara sacrificando innocenti per chissà quale scopo.
Cita:
Non c'è dubbio che la mancanza di conoscenza sia alla base del nostro disagio.
Esattamente come non c'è dubbio che coloro i quali sanno, siano in grado di gestire
le proprie esistenze meglio di noi e, in alcuni casi, di gestire e/o controllare le esistenze altrui.

Troviamoli !!
Solo dopo potremo costruire una civiltà con cognizione di causa, quella attuale è semplicemente ridicola.

Cita:
Usiamo questo topic come "terra di mezzo".
Successivamente, se ti va, scendiamo negli inferi.
In un altro topic ancora....

Negli inferi scenderemo quando li avremo trovati


Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Non connesso


Messaggi: 550
Iscritto il: 03/10/2012, 07:06
Località: bs
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2014, 11:48 
La fisica ci dice che un corpo immerso in uno stato di "quiete" non modifica il proprio stato a meno che una "forza esterna" non intervenga a modificare tale stato.Maestri di "saggezza" dicono che l'uomo per "modificare" la propria"percezione/consapevolezza" ha bisogno di "shock"per svegliarlo dal "sonno" in cui vive.

Ognuno di noi ha il proprio "grado" di consapevolezza,chi di piu chi di meno,in altri non vi è affatto.I piu non hanno la "fortuna" di Paolo che viene "folgorato" sulla via di damasco ma prendono coscienza piano piano,
quindi "svelare segreti e portare tutti sulla stessa linea di partenza" non si puo fare perchè la maggior parte intenderebbe "coglixni invece di lampioni"

Sia Gesu che Buddha "sorrisero",uno durante la "tentazione del deserto"l'altro nel momento della "rivelazione"

Prendere coscienza di se stessi non è mai facile,è un percorso duro e faticoso,scoraggia i piu,le "strade non sono uguali per tutti,ognuno di noi sceglierà la propria ma la meta deve essere uguale per tutti.


Citazione:
Se in un uomo vi è qualcosa capace di resistere alle influenze esteriori, allora proprio questo qualcosa potrà resistere anche alla morte del corpo fisico. [...] Se in un uomo vi è qualche cosa, questo qualcosa può sopravvivere; ma se in un uomo non vi è niente, allora niente può sopravvivere



_________________
Credi veramente di essere un agglomerato di atomi tenuto insieme dalla forza di gravità?
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 732
Iscritto il: 20/04/2010, 12:41
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2014, 13:18 
dunque....cerchero' di essere piu' chiaro possibile,cosa non facile perchè non mi è chiaro nemmeno a me il mio stato d'animo [:D]

ho letto i famigerati 12 punti,e mi ci ritrovo molto,ma molto ma molto....pero' una cosa non mi è chiara.....

è un periodo(un bel po di tempo a dire la verità) che il mio stato d'animo è cambiato....dall'essere perennemente incaxxato,sono passato ad una forma di apatia che mi porta a fregarmene piu' o meno di tutto,della serie "TUTTO SCIVOLA SUL PIANO INCLINATO DELLA MIA ESISTENZA"......a volte rasento la misantropia per quanto evito le persone e mi faccio gli affaracci miei....mi sembra di aver perso interesse in qusi tutto quello che ho sempre fatto e ho questa sensazione tipo "tanto che mi incaxxo a fare ormai....."
le poche scosse emotive le provo in compagnia degli animali e nel mio giardino a guardare le stelle al telescopio.....
Per chi ha visto il film "MELANCOLIA",ecco.....simile a quello stato d'animo
il dubbio è questo:
siamo proprio sicuri che si tratti di risveglio?
no percheè io lo vivo quasi come rassegnazione....magari dovuta alla pseudo consapevolezza che siamo arrivati ad un punto critico,non so.....ma anche se mi sforzo non riesco a vederci molto di buono in questo cambiamento emozionale....imho

Ps
beatitudine che sparisce in un nano secondo appena ascolto un tg sia chiaro....li mi re-incaxxo alla velocità della luce [8D]



_________________
"Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere".
M.Gandhi
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40370
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2014, 14:43 
Cita:
gippo ha scritto:

Cita:
Thethirdeye ha scritto:
Questo è giusto. Ma forse è necessario bignamizzare i concetti... per non rischiare di dilungarci troppo.

Cosa siamo?
Siamo entità spirituali che albergano in un corpo biologico.

Perchè siamo qui?
Per evolvere.

Dove andremo?
In altri piani di esistenza, certamente migliori di quello attuale che percepiamo come unico esistente.

Si ma se quelli che sanno ti dicessero che non è affatto così, che fai?
Se da un vecchio libro impolverato e sepolto nelle cripte vaticane emergesse una realtà completamente diversa ...
Penso che l'unico modo per cambiare questo posto sia proprio quello di svelare i segreti, portare tutti sulla stessa linea di partenza ... fine degli inganni, fine dei bari!!

Questo è ciò che sta accadendo. E' per questo che sorrido quando sento dire che....
in questi anni "non è successo nulla... ma proprio nulla".

Cita:
Cita:
Comprendere ciò che siamo, cioè occuparsi di "spiritualità",
NON equivale a seguire nuove credenze o ad abbracciare
strampalate filosofie New Age. Anche quelle sono state
strumentalizzate e/o falsificate per allontanarci da ciò
che è veramente importante sapere.
La meditazione, le discipline olistiche e il benessere psico-fisico
rappresentano le basi e/o gli strumenti che ci permettono di
scandagliare ciò che si trova "oltre" la percezione dei nostri
cinque sensi.
Perchè dobbiamo andare oltre? Perchè i nostri cinque sensi ci permettono
di percepire unicamente il piano fisico. Che è il luogo in cui vive il nostro corpo
biologico. E poichè siamo IN un corpo e NON siamo SOLO quel corpo, diventa
fondamentale occuparci del nostro spirito. Cioè della nostra vera essenza.

Ma se anche la percezione dello spirituale fosse solo una strategia dell'inganno?
Se ogni credenza/filosofia/religione non fosse altro che uno strumento di controllo
che consegna la tua spiritualità nelle mani di chi sa cosa farne?


Qualcuno pensa di poter screditare tutto. Ma non è così.
Bisogna discernere. Ma non con la ragione, o la logica.
Almeno... non solo con quella.

In ogni caso, l'errore più grande sta proprio nel confondere il concetto di "spiritualità"
con quello di "religione" o "dogma".

Cita:
Forse qualcuno sa esattamente quello che succede e si prepara sacrificando innocenti per chissà quale scopo.

Vero. Ma sono solo un campione a bassa percentuale.
Gli altri, grazie a dio, sono moolti ma molti di più.

Cita:
Cita:
Non c'è dubbio che la mancanza di conoscenza sia alla base del nostro disagio.
Esattamente come non c'è dubbio che coloro i quali sanno, siano in grado di gestire
le proprie esistenze meglio di noi e, in alcuni casi, di gestire e/o controllare le esistenze altrui.

Troviamoli !!
Solo dopo potremo costruire una civiltà con cognizione di causa, quella attuale è semplicemente ridicola.

Non è la civiltà ad essere ridicola. Ma come quella stessa civiltà viene descritta nel "grande gioco".
Descritta da chi? Da chi controlla le informazioni (almeno quelle di largo consumo) e, come dicevi tu,
da coloro i quali sanno... e se ne guardano bene dal divulgare all'esterno.
Inoltre, il "grande gioco" è soggetto, anzi, subordinato alla percezione dei cinque sensi, come dicevo.
E per poter vedere il resto, è necessario attivare il sesto, il settimo, l'ottavo, il nono etc etc.

Dobbiamo salire per poter vedere il "mosaico evolutivo globale" dall'alto.
Perchè da qui, ahinoi, si vedono solo delle piccole porzioni di realtà.

Troppo poco, amico mio.....

Cita:
Cita:
Usiamo questo topic come "terra di mezzo".
Successivamente, se ti va, scendiamo negli inferi.
In un altro topic ancora....

Negli inferi scenderemo quando li avremo trovati

Li abbiamo già trovati, sta tranquillo..... [:p] [;)]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 274
Iscritto il: 15/06/2011, 14:43
Località: Portugal
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2014, 15:13 
Ok, ora mi è molto più chiaro cosa intendessi per karma collettivo.

Effettivamente è emersa la mia ignoranza riguardo le dottrine orientali, non avevo considerato la cosa in termini di "debiti karmatici" (si può dire? [8]) quindi dando per scontata la reincarnazione dell'anima.

Credo fermamente nell'autodeterminazione dell'uomo: siamo gli artefici delle nostre azioni, ed esse non rispettano alcuno schema prestabilito. Al massimo posso concepire uno "schema matematico della realtà" - come lo chiami tu- ma a livello universale, quindi una guerra sul pianeta terra non ha ragione d'esistere siccome esistono altre realtà non ancora "civilizzate" in cui un'anima può scontare benissimo il suo debito karmatico. Quindi la cosa non mi trova molto d'accordo, ma mi è più chiaro il concetto.


Per quanto riguarda i 12 sintomi, chi può realmente sapere ciò che si è? E' ovvio che io penso di saperlo, ma come si può senza ombra di dubbio dire "questo è il mio essere" o "questo è ciò che sento". La più grande sfida della vita è proprio quella di conoscere se stessi.

Ripeto, a me sembrano molto ingenui. Mi pare l'incipit di uno di quei libri che trovi nella categoria "spiritualità" alla Feltrinelli.
Senza dubbio tu Thethirdeye avrai saputo trarne il massimo, ma dubito che un "utente medio" possa fare altrettanto, al di là del sentirsi rincuorato nel credere di essere nel pieno di un'evoluzione spirituale quando in realtà si stà semplicemente vivendo la vità così com'è.

Cita:
laston ha scritto:
il dubbio è questo:
siamo proprio sicuri che si tratti di risveglio?
no percheè io lo vivo quasi come rassegnazione....magari dovuta alla pseudo consapevolezza che siamo arrivati ad un punto critico,non so.....ma anche se mi sforzo non riesco a vederci molto di buono in questo cambiamento emozionale....imho


Bella reanalisi!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 982 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 66  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 23/06/2018, 02:17
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org