Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 817 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 55  Prossimo
Autore Messaggio

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 503
Iscritto il: 15/07/2009, 09:08
Località: Verbania
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/03/2010, 21:42 
Cita:
NOcoverUP ha scritto:

Ma scusate Gesu' non disse che per entrare nel regno DEI CIELI e per seguire la sua parola.... bisognava lasciare ogni avere...


OK, ma Gesù dice anche: "Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello, e non t'accorgi della trave che è nel tuo?" Lc 6,41.


Ultima modifica di Alighieri Dante il 09/03/2010, 22:39, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 146
Iscritto il: 28/02/2010, 17:57
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/03/2010, 23:55 
Ma come si puo' chiamarla pagliuzza...!? Casomai e' il contrario, la dottrina della Chiesa e' diventata un tale peso insostenibile, di quelli che Gesu' accusava lasciar portare agli altri, ma non farsi carico essa stessa!
Poi se vogliamo ascoltare la sua profezia, Satana sarebbe salito fino ai vertici, abbiamo un riscontro evangelico, il fatto che non prevarra' vuol dire che infine la verita' squarcia le tenebre, lo Spirito vince, la chiesa degli ipocriti sara' obbligata a chiedere scusa ogni 50 anni per sopravvivere...ciclicamente la luce nuova filtrera', suo malgrado, anche nei meandri oscuri di questa chiesa.


Ultima modifica di Vale@ il 10/03/2010, 00:13, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Bannato
Bannato

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4937
Iscritto il: 17/07/2009, 09:40
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/03/2010, 08:43 
Io ancora non mi capacito del fatto che questi sono accusati di pedofilia e non vengono arrestati.Non capisco dove diavolo sta' la differenza tra noi e loro.


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/03/2010, 09:23 
De delictis gravioribus: ulteriori considerazioni

Fonte: http://mstatus.splinder.com/post/12272334


CHIEDO: qualcuno è andato a leggere il documento in latino del 1962?
CHIEDO: qualcuno si è fatto due conti di quanti anni avesse nel 1962 Joseph Ratzinger?
CHIEDO: qualcuno si è chiesto perchè l'unico documento citato nel servizio sia quello di 45 anni fa e non le lettere con cui il Cardinal Ratzinger avrebbe "imposto il silenzio"?
CHIEDO: e questa "imposizione" di Ratzinger che il servizio dice essere durata "20 anni" perchè viene poi riferita ad una istruzione del 2001??
e perchè nessuno parla del Cardinale Ottaviani che firmò la CRIMEN SOLLICITATIONIS (http://it.wikipedia.org/wiki/Crimen_sollicitationis)??
CHIEDO: perchè la polizia brasiliana indagò "per decenni" prima di fare qualcosa?

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Estratto della LETTERA inviata dalla Congregazione per la dottrina della fede ai vescovi di tutta la Chiesa cattolica e agli altri ordinari e gerarchi interessati, circa

I DELITTI PIU' GRAVI

riservati alla medesima Congregazione per la dottrina della fede,
18 maggio 2001

- Il delitto contro la morale, cioè: il delitto contro il sesto comandamento del Decalogo commesso da un chierico con un minore al di sotto dei 18 anni di età.
[..]
Ogni volta che l'ordinario o il gerarca avesse notizia almeno verosimile di un delitto riservato, dopo avere svolte un'indagine preliminare, la segnali alla Congregazione per la dottrina della fede, la quale, a meno che per le particolari circostanze non avocasse a sé la causa, comanda all'ordinario o al gerarca, dettando opportune norme, di procedere a ulteriori accertamenti attraverso il proprio tribunale.

Perchè nel documento di cui sopra non si parla di segnalazione alle autorità competenti dei reati?
Penso che sia per questo che si menzioni l'ostruzione alla giustizia in USA.

Benedetto XVI

Benedetto XVI è stato indagato negli USA per aver ostacolato la giustizia (en:Obstruction of justice). L'allora cardinale Joseph Ratzinger ha infatti chiesto, tramite l'epistola De Delictis Gravioribus datata 18 maggio 2001 e rivolta a tutti i vescovi del pianeta, di non testimoniare in tribunali civili (pena la loro scomunica). Ciò ha riguardato anche casi di molestie sessuali che furono perpetrati da parecchi sacerdoti negli Stati Uniti (molti dei quali su minorenni). Nel documento, Ratzinger scrisse che «nei Tribunali costituiti presso gli ordinari o i membri delle gerarchie cattoliche solamente i sacerdoti possono validamente svolgere le funzioni di giudice, promotore di giustizia, notaio e difensore» ribadendo che «le cause di questo tipo sono soggette al segreto pontificio» e che si sarebbero dovuti attendere 10 anni, da quando le vittime avessero compiuto la maggiore età, per rivelare le accuse (ottenendo in questo modo la prescrizione dei reati, a quel punto non più perseguibili). Tale documento quindi, appariva essere un aggiornamento del discusso Crimen sollicitationis datato 1962. A questa imputazione le gerarchie vaticane hanno risposto che le norme contenute nel documento Crimen sollicitationis non hanno più alcun valore vincolante dal momento in cui sono entrate in vigore le disposizioni che nel 1983 hanno riformato il Codice di Diritto Canonico. Rimane aperta la questione del come mai si fosse quindi sentito il bisogno di emettere un documento ad hoc ben dopo il 1983. Il 20 settembre 2005, comunque, il Dipartimento di Stato statunitense ha accolto la richiesta di concedere al Santo Padre l'immunità diplomatica, in quanto capo in carica di uno Stato sovrano. Tale richiesta era stata inoltrata dalla nunziatura apostolica direttamente al presidente statunitense George W. Bush il 16 agosto 2005 dopo che il papa non si presentò in uno dei processi nel quale fu chiamato a rispondere del reato di ostruzione alla giustizia della contea di Harris nel texas (nell'ambito del processo a Juan Carlos Patino-Arango, seminarista colombiano accusato di abusi sessuali su minori).

A me personalmente pare un po' lavare i panni sporchi in casa, ad Uncas non so. Cmq quella non l'ho firmata io, e neppure Uncas: dov'è il problema? Il sovrano spieghi personalmente! D'altronde ha la pretesa che la sua Legge Morale Divina divenga legge per tutti... quale migliore occasione per dimostrare il contrario e che la CCAR è senza macchia! Oppure la CCAR è al di sopra di ogni sospetto? Oppure non ci sono i preti pedofili? Oppure non è vero che nell'inchiesta delle iene dell'anno scorso su 10 preti solo 3 hanno consigliato di denunciare alle autorità (civili) i casi di preti pedofili? Se lo hannof atto perchè lo hanno fatto (consigliare in maggioranza di parlarne poco e all'interno della struttura ecclesiastica)?

Se voglio comprare un prodotto sia pure esso per lo spirito o l'anima, vorrei leggere e capire bene l'etichetta. Se la Chiesa non ha operato in modo da parare il colpo dello scheletro preti pedofili che problema c'è? Lo dimostri... oppure dobbiamo accettare tutto per fede! Quella è prerogativa dei credenti, non degli altri. Ricordo all'amico Uncas che sul mercato sono presenti circa 200 religioni... l'appartenenza alla CCAR non è obbligatoria e se qualcuno per caso volesse ripensarci ricordo che con meno di 5 euro fa tutto (si sbattezza).

Una curiosità: se ho uno scheletro nell'armadio piuttosto grosso, che faccio? Cerco di tenermelo in casa o lo spiattello ai quattro venti? Questo al di là di tutte le cose scritte in merito al video della BBC. In sostanza riassumendo il documento sottoscritto in modo certo dall'attuale Sovrano quando era ancora cardinale dice: è indifferente che sia un crimine contro Dio o le leggi umane dello Stato, ci arrangiamo tra di noi e peste (guai) a chi fa trapelare qualchecosa. Io la capisco così, tu Uncas non so... A questo punto del latino, dellì'inglese o di altro mi interessa assai poco. Cmq nel caso in qeustione la CCAR pu sempre dimostrare che al suo interno i preti pedofili non esistono, senza scomunicare i magistrati...

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::


Come si comporta la chiesa con i preti pedofili?




Le iene - Penitenzieria quello che non vi dicono sui preti pedofili




Molestie sessuali in convento, Giulio Golia - inchiesta Iene




_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2900
Iscritto il: 20/01/2009, 21:11
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/03/2010, 09:48 
La cosa più assurda è che i sacerdoti che hanno una donna vengono scomunicati e sospesi a divinis e quelli che sono pedofili rimangono nella chiesa. [V]

http://it.wikipedia.org/wiki/Sospensione_a_divinis



_________________
Giovanni 8:32 conoscerete la verità e la verità vi farà liberi».
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 146
Iscritto il: 28/02/2010, 17:57
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/03/2010, 10:00 
straquoto....!!

Cita:
Hannah ha scritto:

La cosa più assurda è che i sacerdoti che hanno una donna vengono scomunicati e sospesi a divinis e quelli che sono pedofili rimangono nella chiesa. [V]

http://it.wikipedia.org/wiki/Sospensione_a_divinis




Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 503
Iscritto il: 15/07/2009, 09:08
Località: Verbania
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/03/2010, 21:42 
Il Vaticano è uno Stato e ha propri tribunali.
Comunque riporto uno stralcio di una recente notizia (gennaio):

CITTA' DEL VATICANO - Sui preti che si macchiano del "gravissimo crimine" della pedofilia, in Vaticano è scattata l'ora della svolta. D'ora in poi oltre ad essere sottoposti al giudizio delle leggi ecclesiastiche, saranno consegnati anche ai tribunali civili per essere giudicati e condannati dopo un regolare processo. Per i preti pedofili, quindi, oltre alle pene ecclesiastiche - vale a dire immediata riduzione allo stato laicale e scomunica dalla Chiesa cattolica - saranno comminate anche le punizioni previste dai Codici penali ordinari.

L'annuncio è stato dato ieri, dal cardinale prefetto della Congregazione per il clero, il brasiliano Claudio Hummes, il "ministro" vaticano incaricato da Benedetto XVI di intervenire "con la massima severità" nei confronti di quei sacerdoti che, tradendo il loro ruolo, vengono ritenuti colpevoli di violenze sessuali nei confronti dei minori [...].
Papa Ratzinger l'11 dicembre scorso, ricevendo in Vaticano i vertici della Chiesa irlandese, aveva preannunciato chiaramente che sui preti pedofili non ci sarebbe stata nessuna tolleranza. La conferma di tale proposito arriva ora - ad un mese esatto da quella drammatica udienza - dal cardinale Hummes attraverso una intervista all'Osservatore Romano, il quotidiano della Santa Sede.

"La dolorosa vicenda irlandese [...] non può essere riferita a tutto il ministero episcopale", afferma il porporato in un passaggio di un'intervista al giornale pontificio. "I vescovi sono buoni padri per i loro sacerdoti. Certo, esistono alcune situazioni disdicevoli, ma sono molto limitate. Si tratta purtroppo di situazioni legate alla condizione umana. E' quanto accaduto in Irlanda. Un fatto dolorosissimo che colpisce prima di tutto, è vero, le vittime, ma ferisce anche profondamente il cuore della Chiesa. Accertate oggettivamente le responsabilità di tanto male, bisogna andare risolutamente sino in fondo - conclude il cardinale Hummes - anche facendo ricorso alla giustizia ordinaria". [...]
"Provo rabbia e vergogna; sono profondamente colpito, turbato e addolorato: chi ha sbagliato pagherà", aveva detto Benedetto XVI ricevendo a dicembre in Vaticano i vertici della Chiesa irlandesi [...] Dopo la pubblicazione del Rapporto, nei giorni scorsi sono stati costretti alle dimissioni due vescovi irlandesi accusati di omesso controllo sui casi di pedofilia denunziati nelle loro diocesi. Altre dimissioni per analoghi motivi potrebbero essere decise dal cardinale Sean Brady, presidente della Conferenza episcopale irlandese, e dall'arcivescovo di Dublino Diarmuid Martin, i due più importanti prelati cattolici irlandesi a cui il Papa ha affidato il gravoso compito di fare "pulizia" tra i preti corrotti e di rilanciare la comunità cattolica del loro Paese. [...]


Ultima modifica di Alighieri Dante il 10/03/2010, 21:46, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 146
Iscritto il: 28/02/2010, 17:57
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/03/2010, 23:39 
Ne hanno parlato stasera le IENE, come dicevo la verita', la giustizia deve necessariamente squarciare ad un certo punto i meandri oscuri che si annidano nella Chiesa. Quante ne sono cambiate ! E quante ne cambieranno.... ad un certo punto ci chiederemo se era davvero il messaggio evangelico quello che ha propinato la chiesa nei millenni...visto che molti valori vengono adottati ( a spintoni e con polemiche a non finire) dal di fuori della istituzione religiosa.


Ultima modifica di Vale@ il 10/03/2010, 23:41, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/03/2010, 07:53 
Cita:
Alighieri Dante ha scritto:

La conferma di tale proposito arriva ora - ad un mese esatto da quella drammatica udienza - dal cardinale Hummes attraverso una intervista all'Osservatore Romano, il quotidiano della Santa Sede.

"La dolorosa vicenda irlandese [...] non può essere riferita a tutto il ministero episcopale", afferma il porporato in un passaggio di un'intervista al giornale pontificio. "I vescovi sono buoni padri per i loro sacerdoti. Certo, esistono alcune situazioni disdicevoli, ma sono molto limitate. Si tratta purtroppo di situazioni legate alla condizione umana.


Situazioni "molto limitate"??? Sono 5.000 i religiosi coinvolti e sono un ESERCITO! Sono 5.000 mine vaganti che hanno rovinato la vita a 22.000 bambini.... magari creando dei "replicanti" (e questo è solo ciò che è trapelato, figuriamoci il resto!)

E il cardinale Hummes ha il coraggio di dire che sono situazioni molto limitate??? [}:)]

Continuiamo pure a sminuire il fenomeno.... continuiamo....



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Bannato
Bannato

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4937
Iscritto il: 17/07/2009, 09:40
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/03/2010, 08:54 
Cita:
Alighieri Dante ha scritto:

Il Vaticano è uno Stato e ha propri tribunali.
Comunque riporto uno stralcio di una recente notizia (gennaio):

CITTA' DEL VATICANO - Sui preti che si macchiano del "gravissimo crimine" della pedofilia, in Vaticano è scattata l'ora della svolta. D'ora in poi oltre ad essere sottoposti al giudizio delle leggi ecclesiastiche, saranno consegnati anche ai tribunali civili per essere giudicati e condannati dopo un regolare processo. Per i preti pedofili, quindi, oltre alle pene ecclesiastiche - vale a dire immediata riduzione allo stato laicale e scomunica dalla Chiesa cattolica - saranno comminate anche le punizioni previste dai Codici penali ordinari.

L'annuncio è stato dato ieri, dal cardinale prefetto della Congregazione per il clero, il brasiliano Claudio Hummes, il "ministro" vaticano incaricato da Benedetto XVI di intervenire "con la massima severità" nei confronti di quei sacerdoti che, tradendo il loro ruolo, vengono ritenuti colpevoli di violenze sessuali nei confronti dei minori [...].
Papa Ratzinger l'11 dicembre scorso, ricevendo in Vaticano i vertici della Chiesa irlandese, aveva preannunciato chiaramente che sui preti pedofili non ci sarebbe stata nessuna tolleranza. La conferma di tale proposito arriva ora - ad un mese esatto da quella drammatica udienza - dal cardinale Hummes attraverso una intervista all'Osservatore Romano, il quotidiano della Santa Sede.

"La dolorosa vicenda irlandese [...] non può essere riferita a tutto il ministero episcopale", afferma il porporato in un passaggio di un'intervista al giornale pontificio. "I vescovi sono buoni padri per i loro sacerdoti. Certo, esistono alcune situazioni disdicevoli, ma sono molto limitate. Si tratta purtroppo di situazioni legate alla condizione umana. E' quanto accaduto in Irlanda. Un fatto dolorosissimo che colpisce prima di tutto, è vero, le vittime, ma ferisce anche profondamente il cuore della Chiesa. Accertate oggettivamente le responsabilità di tanto male, bisogna andare risolutamente sino in fondo - conclude il cardinale Hummes - anche facendo ricorso alla giustizia ordinaria". [...]
"Provo rabbia e vergogna; sono profondamente colpito, turbato e addolorato: chi ha sbagliato pagherà", aveva detto Benedetto XVI ricevendo a dicembre in Vaticano i vertici della Chiesa irlandesi [...] Dopo la pubblicazione del Rapporto, nei giorni scorsi sono stati costretti alle dimissioni due vescovi irlandesi accusati di omesso controllo sui casi di pedofilia denunziati nelle loro diocesi. Altre dimissioni per analoghi motivi potrebbero essere decise dal cardinale Sean Brady, presidente della Conferenza episcopale irlandese, e dall'arcivescovo di Dublino Diarmuid Martin, i due più importanti prelati cattolici irlandesi a cui il Papa ha affidato il gravoso compito di fare "pulizia" tra i preti corrotti e di rilanciare la comunità cattolica del loro Paese. [...]



Il vaticano dovrebbe perdere il diritto di essere uno stato a se',perche' piu' che danni non fa'.In ogni caso dove quegli schifosi hanno fatto pedofilia non é nello stato del vaticano quindi devono essere giudicati con le leggi degli stati dove vengono beccati.Se ti arrestano fuori dall'italia tu vieni incarcerato in quel paese.Prima o poi la gente capira' quale errore si sta' facendo a dare da mangiare a sta mandria di viscidi che fregano la gente e per fortuna si ribellera',o almeno é quello che spero.Ripeto visto che i preti sono esseri umani come noi devono subire quello che subiamo noi se commettiamo reato.
La cosa che piu' mi darebbe soddisfazione é che mettessero un prete pedofilo in carcere in mezzo agli altri che si sa' bene cosa fanno ai pedo [:(!]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/03/2010, 14:48 
Cita:
Alighieri Dante ha scritto:

Il Vaticano è uno Stato e ha propri tribunali.


E tutti siamo a conoscenza di quale "giustizia" venga attuata in quei "tribunali".

Ammettiamolo; un'alta percentuale di preti (o superiori) sono coinvolti nella pedofilia, e, cosa di gran lunga peggiore, vengono protetti dalla Chiesa come dei rifugiati politici. Infatti la Chiesa è, in tutto e per tutto, uno Stato. Tra i peggiori.



_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 146
Iscritto il: 28/02/2010, 17:57
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/03/2010, 15:36 
Dalle interviste fatte delle IENE e andate in onda ieri, tutti gli ecclesiali rispondevano che la denuncia andava fatta si ma non per piccoli reati [:(] e solo se, dopo diversi ammonimenti ed allontanamento, il prete e' recidivo e se la cosa si aggrava....ma come si fa a difendere queste posizioni [xx(]


Top
 Profilo  
 

Bannato
Bannato

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4937
Iscritto il: 17/07/2009, 09:40
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/03/2010, 15:48 
E poi mi venite a dire di non fare di tutta l'erba un fascio????Presentatemi un Prete che é pronto a mettersi contro il papa e le sue pecorelle e dica che i preti pedofili devono andare in galera a marcire.


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/03/2010, 18:34 
Tre religiosi sospesi in Austria,
Vaticano priorità è debellarla

Il vescovo di Ratisbona: celibato non e' la causa

11 marzo, 18:16

Fonte: ANSA
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 34504.html

VATICANO: NON CI SONO SCUSE, PIAGA DA DEBELLARE - Non ci possono essere "scuse" per i preti che si macchiano del "crimine odioso" di pedofilia e la protezione dei minori da queste "aggressioni" deve essere in cima alle priorità della Chiesa: è quanto ha detto l'osservatore della Santa Sede all'Onu, mons. Silvano Maria Tomasi, intervenuto ad un incontro annuale delle Nazioni Unite sui diritti dei bambiniIl vescovo di Ratisbona, Gerhard Mueller, un protagonista dell'operazione di trasparenza avviata dalla Chiesa cattolica sugli abusi sessuali perpetrati in passato in Germania da religiosi ai danni di minori, ha definito "una stupidaggine" l'ipotesi che il celibato ecclesiastico sia all'origine del fenomeno e ha affermato che quindi non c'é motivo di modificare questa istituzione.

Mueller ha poi difeso il fratello del Papa, Georg Ratzinger ribadendo la sua estraneita' agli episodi di abusi commessi nel coro di voci bianche della citta' tedesca di cui e' stato direttore. "Georg Ratzinger è assolutamente, temporalmente e realmente estraneo" a questa vicenda, ha detto Mueller a Roma ricordando che "c'é stato un solo caso di abuso, sei anni prima del suo inizio come maestro del coro". Un secondo caso di cui hanno parlato i mezzi di informazione è solo relativo "ad una persona" che pur avendo operato per "otto mesi" nella struttura "é stata condannata nel 1971 per atti compiuti non presso il duomo" di Ratisbona ma "altrove".

VESCOVO RATISBONA, FUORI DA SACERDOZIO CHI PECCA - Il vescovo Ratisbona, Gerhard Mueller, ha ricordato che i sacerdoti che si macchiano di reati di pedofilia non possono continuare a svolgere il loro ruolo di rappresentanti di Cristo. Mueller, rispondendo a giornalisti a margine di un convegno teologico a Roma, ha detto che "tutti sanno che questo peccato grave che esclude", che taglia fuori, "dal sacerdozio".

E ATTACCA GUARDASIGILLI TEDESCO: APPARTIENE ALLA MASSONERIA - Il vescovo di Ratisbona, Gerhard Mueller, ha attaccato la ministra della Giustizia tedesca, Sabine Leutheusser-Scharrenberger, accusandola di far parte di una sorta di massoneria che vuole depenalizzare la pedofilia e che quindi non avrebbe i titoli per criticare il Vaticano per l'atteggiamento tenuto di fronte allo scandalo degli abusi sessuali nella Chiesa cattolica in Germania. "La nostra ministra della Giustizia appartiene all'Unione umanistica, quasi una franco-massoneria", ha sostenuto il vescovo di Ratisbona parlando a giornalisti a Roma a margine di un convegno. La sua e "un'associazione che considera normale la pedofilia e vuole depenalizzarla. Questa signora ci critica, mentre dovrebbe criticare la sua stessa ideologia", si è limitato ad aggiungere Mueller replicando così indirettamente alle accuse rivolte al Vaticano dalla Guardiasigilli di Berlino secondo la quale la santa Sede avrebbe ostacolato le indagini sugli abusi commessi in passato in scuole cattoliche tedesche.


Continua>>>>>
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 34504.html




E anche qui, il "Vaso di Pandora" si sta finalmente aprendo...... [^]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 146
Iscritto il: 28/02/2010, 17:57
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/03/2010, 18:50 
Certo che ce ne vuole per smuovere queste pandore...
non mi fido piu' di tanto, lo fanno perche' la questione si e' fatta scabrosa oltre ogni limite....
basta che non denuncino soltanto in quei casi gravissimi e per il resto restino insabbiati nella coltre di silenzio.
Cmq sia sta avvenendo un certo cambiamento.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 817 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 55  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Oggi è 05/12/2019, 22:42
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org