Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 815 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54, 55  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12081
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 17/03/2019, 20:14 
Ufologo 555 ha scritto:
Il fedele segue il Vangelo, se quelli preposti ad insegnarlo fanno altro non centriamo noi ............
Per quello che dico e affermo sempre (come anche sta scritto) se fosse per gli uomini la Chiesa sarebbe finita ... da un pezzo! Anzi, nemmeno iniziata ... (I discepoli, all'inizio,scapparono tutti!) [:305]


La Chiesa è stata "costruita" a discrezione di Uomini,diffondere la parola di Cristo si potrebbe fare in altro modo a chi crede e vi evitasse questo spreco di risorse Umane e finanziarie. [^]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 18/03/2019, 15:33 
I Sacerdoti sono Ministri di Dio; peccatori anche ma sempre Intermediari, ricorda ...
" ... 18 E Io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. 19 A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli»." (Matteo 18,18)

Questo è il mandato per i Sacramenti e la Transustanziazione!


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9281
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 18/03/2019, 15:59 
Ufologo 555 ha scritto:
I Sacerdoti sono Ministri di Dio; peccatori anche ma sempre Intermediari, ricorda ...
" ... 18 E Io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. 19 A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli»." (Matteo 18,18)

Questo è il mandato per i Sacramenti e la Transustanziazione!


Si tratta di un falso.


zio ot [:305]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 18/03/2019, 17:08 
PER TE E' TUTTO FALSO!
Mi dispiace per te (quando ti troverai di là ...) [:306]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9281
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 18/03/2019, 18:50 
Ufologo 555 ha scritto:
PER TE E' TUTTO FALSO!
Mi dispiace per te (quando ti troverai di là ...) [:306]


Caro, gli stessi Accademici Cattolici hanno molti dubbi su quella frase

http://astratto.info/da-pietro-al-papat ... lvoni.html

e anni e anni di analisi storica-filologica lo confermano

https://originidellereligioni.forumfree.it/?t=63421879

Cita:
Mi dispiace per te (quando ti troverai di là ...)


e queste cagatine di topo riserbale per radio maria ...


zio ot [:305]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 18/03/2019, 19:25 
barionu ha scritto:

e queste cagatine di topo riserbale per radio maria ...
zio ot [:305]



[:296] E' vero, me lo confermi: ".. non date le perle ai porci"
Per cui, mi fermo qui.


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9281
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 18/03/2019, 19:43 
Ufologo 555 ha scritto:
barionu ha scritto:

e queste cagatine di topo riserbale per radio maria ...
zio ot [:305]



[:296] E' vero, me lo confermi: ".. non date le perle ai porci"
Per cui, mi fermo qui.


Ma caro , io ho l' impressione che tu ci viva in mezzo ai porci :

https://retelabuso.org/2019/03/18/suore ... ela-tutto/


zio ot [:305]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 18/03/2019, 20:06 
Quelli li "CURI" Tu, a quanto pare; io li evito! (Anche se non mi sono mai capitati)


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1052
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 19/03/2019, 10:33 
barionu ha scritto:


Ah questa variante non poteva mancare... [xx(] [xx(] [xx(] [xx(]

Serve davvero un' assunzione generale di responsabilità.



_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9281
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 11/04/2019, 10:43 
RATZINGER PARLA DEL 68 COME INIZIO DELLA CHIESA PEDOFILA ?????????????????????????

https://www.corriere.it/cronache/19_apr ... bd16.shtml

QUESTA MOSTRU0SITA' ERA PRESENTA DA MOOOOOOLTO PRIMA

Ventesimo secolo

Nell'estate del 1907 la stampa dell'epoca riporta che una serie di scandali di abusi sessuali su minori provocarono in tutta Italia violenti moti anticlericali. Tra di essi, il caso dei Marianisti di Pallanza (1904)[48]; il cosiddetto "Scandalo Fumagalli": a Torino don Riva fu arrestato per abusi sessuali su una fanciulla nell'asilo milanese gestito dalla sedicente suora Giuseppina Fumagalli[49]: «Atti nefandi in un asilo di pseudomonache - cinque donne e un prete arrestati»[49]; lo scandalo dell'educatorio di Alassio (SV) in cui don Bretoni venne accusato di sevizie sessuali ai danni di un ragazzo tredicenne[50];


«Suore denunciate al Procuratore del Re per maltrattamenti e inganni»[50].


Tuttavia, lo scandalo che ebbe la più vasta eco e anche le più vistose conseguenze politiche, diplomatiche e di ordine pubblico, esplose il 31 luglio 1907:

in seguito alle denunce di abusi sessuali subìti da un quattordicenne del collegio salesiano di Varazze (SV)[51], e alla notizia del tentativo di arresto di don Musso, datosi alla fuga e alle conseguenti proteste della Segreteria di Stato della Santa Sede e di papa Pio X, che accusavano la propaganda massonica e socialista di aver imbastito una campagna anti-vaticana, violenti moti anticlericali si verificarono a Roma, Milano, Venezia, Pisa, Torino, Mantova, Livorno, Sampierdarena (Genova), La Spezia, Firenze, Faenza, Palermo, che causarono un morto e 20 feriti[52].


https://it.wikipedia.org/wiki/Pedofilia ... lla_storia



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 11/04/2019, 13:35 
barionu ha scritto:
RATZINGER PARLA DEL 68 COME INIZIO DELLA CHIESA PEDOFILA ?????????????????????????

https://www.corriere.it/cronache/19_apr ... bd16.shtml

QUESTA MOSTRU0SITA' ERA PRESENTA DA MOOOOOOLTO PRIMA

Ventesimo secolo

Nell'estate del 1907 la stampa dell'epoca riporta che una serie di scandali di abusi sessuali su minori provocarono in tutta Italia violenti moti anticlericali. Tra di essi, il caso dei Marianisti di Pallanza (1904)[48]; il cosiddetto "Scandalo Fumagalli": a Torino don Riva fu arrestato per abusi sessuali su una fanciulla nell'asilo milanese gestito dalla sedicente suora Giuseppina Fumagalli[49]: «Atti nefandi in un asilo di pseudomonache - cinque donne e un prete arrestati»[49]; lo scandalo dell'educatorio di Alassio (SV) in cui don Bretoni venne accusato di sevizie sessuali ai danni di un ragazzo tredicenne[50];


«Suore denunciate al Procuratore del Re per maltrattamenti e inganni»[50].


Tuttavia, lo scandalo che ebbe la più vasta eco e anche le più vistose conseguenze politiche, diplomatiche e di ordine pubblico, esplose il 31 luglio 1907:

in seguito alle denunce di abusi sessuali subìti da un quattordicenne del collegio salesiano di Varazze (SV)[51], e alla notizia del tentativo di arresto di don Musso, datosi alla fuga e alle conseguenti proteste della Segreteria di Stato della Santa Sede e di papa Pio X, che accusavano la propaganda massonica e socialista di aver imbastito una campagna anti-vaticana, violenti moti anticlericali si verificarono a Roma, Milano, Venezia, Pisa, Torino, Mantova, Livorno, Sampierdarena (Genova), La Spezia, Firenze, Faenza, Palermo, che causarono un morto e 20 feriti[52].


https://it.wikipedia.org/wiki/Pedofilia ... lla_storia

HA RAGIONE!!!
Siccome nel 68, abbiamo cominciato a fare l'amore senza aspettare il "permesso" dei preti, loro si sono sentiti autorizzati a farlo anche loro.
Ma la differenza è che non lo facevamo tra maschi e femmine, consenzienti ed adulti, perchè se qualcuno sgarrava, erano cavoli suoi e finiva a fare sesso "alternativo/moderno" in galera. [:306]



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 11/04/2019, 13:57 
Immagine

Il 21-24 febbraio, su invito di Papa Francesco, i presidenti delle Conferenze episcopali mondiali si sono riuniti in Vaticano per discutere dell’attuale crisi della fede e della Chiesa, crisi vissuta in tutto il mondo dopo le scioccanti rivelazioni di abusi clericali perpetrati contro i minori.



La portata e la gravità degli episodi denunciati ha profondamente angosciato sia i sacerdoti che i laici, e ha fatto sì che parecchi abbiano messo in discussione la Fede stessa della Chiesa. Era necessario inviare un messaggio forte, e cercare un nuovo inizio, per rendere la Chiesa di nuovo veramente credibile come luce tra i popoli e come forza al servizio contro le potenze della distruzione.



Poiché io stesso avevo servito in una posizione di responsabilità come pastore della Chiesa al momento dello scoppio pubblico della crisi, e durante il periodo precedente, ho dovuto chiedermi – anche se, come emerito, non sono più direttamente responsabile – come avrei potuto contribuire a un nuovo inizio.



Così, dopo l’annuncio dell’incontro dei presidenti delle Conferenze episcopali, ho compilato alcuni appunti con cui poter contribuire con una o due osservazioni per aiutare in questo momento difficile.



Dopo aver contattato il segretario di Stato, il cardinale [Pietro] Parolin e lo stesso Santo Padre [Papa Francesco], mi è sembrato opportuno pubblicare questo testo nel Klerusblatt [un periodico mensile per il clero in gran parte delle diocesi bavaresi].



Il mio lavoro è diviso in tre parti.

CONTINUA: https://www.sabinopaciolla.com/testo-in ... bw0L1Up7uw


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 11/04/2019, 14:12 
Immagine

E lo fa su un tema scottante, discusso ta tempo, cuore della "crisi della fede e della Chiesa avvertita in tutto il mondo": la pedofilia. Joseph Ratzinger prende carta e penna e verga 18 lunghe pagine di commento "a seguito della diffusione delle sconvolgenti notizie di abusi commessi da chierici su minori". Un intervento importante, reso pubblico solo dopo "contatti" con "il Segretario di Stato e con lo stesso Santo Padre", e che inevitabilmetne farà discutere proprio perché arriva a pochi giorni dalla conclusione della riunione di febbraio di tutte le conferenze episcopali del mondo sulla pedofilia.

Se Benedetto XVI ha deciso di puntualizzare il suo pensiero in merito agli abusi, un motivo deve esserci. Quale sia, non è dato sapere. Si possono però fare delle congetture. Forse il Papa non ha condiviso a pieno le conclusioni della riunione dei vescovi mondiali. O forse intendeva solo mettere un punto fermo per impedire il "collasso morale" della Santa Sede e di tutto l'impianto della "sposa di Cristo".

Ratzinger conosce a fondo i problemi della pedofilia nella Chiesa. Lo sa perché "al momento del deflagrare pubblico della crisi e durante il suo progressivo sviluppo" era "in posizione di responsabilità". E per "contribuire" ad una "ripresa", individua nell'origine di tutti i mali quel '68 che tanto ha rivoluzionato la sfera sessuale dell'intera umanità. Soprattutto occidentale. Un "processo inaudito", scrive il Papa, "di un ordine di grandezza che nella storia è quasi senza precedenti": "Si può affermare - afferma - che nel ventennio 1960-1980 i criteri validi sino a quel momento in tema di sessualità sono venuti meno completamente e ne è risultata un’assenza di norme alla quale nel frattempo ci si è sforzati di rimediare".

Una accusa netta, senza appelli. E vergata da chi in quegli anni veniva additato da alcuni ambienti progressisti della Chiesa come "il passato", come il teologo (eccessivamente) ancorato alla Tradizione di "Santa romana Chiesa".
La rivoluzione sessuale del '68

Ratzinger analizza la situazione in Germania, che è quella che conosce meglio, ma è all'intero mondo occidentale che pensa quando critica l'introduzione "dei bambini e della giuventù alla natura della sessualità". Condanna i "film" pubblicizzati dai ministri tedeschi per mostrare "tutto quello che sino a quel momento non poteva essere mostrato pubblicamente, rap­ porti sessuali inclusi". L'apertura pubblica alla "pornografia" e la "completa libertà sessuale" propugnata dalla "Rivoluzione del 1968" portarono all'abolizione di ogni "norma". Senza considerare che sempre nel '68 venne "diagnositicata" la pedofilia "come permessa e conveniente". "Mi sono sempre chiesto - scrive Benedetto - come in questa situazione i giovani potessero andare verso il sacerdozio e accet­tarlo con tutte le sue conseguenze. Il diffuso collasso delle vocazioni sa­cerdotali in quegli anni e l’enorme numero di dimissioni dallo stato cle­ricale furono una conseguenza di tutti questi processi".
Il collasso della teologia morale della Chiesa

Di pari passo con i sessantottini arrivò anche il "collasso della teologia morale cattolica" che rese "inerme la Chiesa di fronte a quei processi nella società". Ratzinger punta il dito contro chi affermò che "la morale dovesse essere de­finita solo in base agli scopi dell’agire umano". Tradotto: l'ingresso del relativismo nella riflessione cattolica sulla vita (niente è buono o cattivo in assoluto, ma dipende da "valutazioni relative") . Ed è proprio quando viene messa "radicalmente in discussione l'autorità delle Chiesa in campo morale" che iniziano i problemi degli abusi sessuali.
I club omosessuali

Per Benedetto XVI tutte queste premesse occorrono per arrivare a toccare il tasto dolente nel cuore della Chiesa. "In diversi seminari - scrive il Papa emerito - si formarono club omosessuali che agivano più o meno apertamente e che chiaramente trasformarono il clima" nelle scuole sacerdotali. La "Santa Sede sapeva di questi problemi", sebbene "senza esserne informata nel dettaglio", ma non riuscì a frenare la deriva progressista. Ratzinger parla di vescovi eletti nonostante avessero un "atteggiamento cri­tico o negativo nei confronti della tradizione vigente". Critica i prelati che "rifiutano la tradizione cattolica" in nome di "un nuovo rapporto con il mondo" e una "moderna cattolicità". E poi lamenta di come in alcuni seminari "studenti sorpresi a leggere i miei libri venivano ritenuti non idonei al sacerdozio". È così che, negli anni Ottanta, la pedofilia inizia a diventare "una questione scottante".
Il garantismo

I vescovi, soprattutto negli Usa, che si trovarono a far fronte agli abusi dei preti chiesero aiuto a Roma. Il Vaticano indicò nella sola "sospensione temporanea del ministero sacerdotale" la via della "purificazione" e del "chiarimento". Il fatto è che la deriva "conciliare" e contro la "tradizione" ormai intrapresa aveva sdiganato anche il "garantismo". "Dovevano essere garantiti soprattutto i diritti degli accusati - scrive Ratzinger - e questo fino al punto da escludere di fatto una condanna. Come contrappeso alla possibilità spesso insufficiente di difendersi da parte di teologi accusati, il loro diritto alla difesa venne talmente esteso nel senso del garantismo che le condanne divennero quasi impossibili".
L'accusa di Benedetto

La pedofilia, secondo Benedetto XVI, ha potuto "raggiungere una dimensione del genere" a causa dell'assenza di Dio nella "società occidentale". Una società "nella quale Dio nella sfera pubblica è assente e per la quale non ha più nulla da dire". Con la "morte di Dio", relegato ad un "fatto privato di una minoranza", non si è però conquistata la libertà, come si credeva, ma si è perso "il senso che offre orientamento". Tanto da rendere "ovvio" quel che è "male e che distrugge l'uomo": la pedofilia. "Teorizzata ancora non tempo fa - scrive il Papa emerito - come del tutto giusta, essa si è diffusa sempre più. E ora, scossi e scandalizzati, riconosciamo che sui nostri bambini e giovani si commet­tono cose che rischiano di distruggerli. Che questo potesse diffondersi anche nella Chiesa e tra i sacerdoti deve scuoterci e scandalizzarci in misura particolare".
Il testamento di Ratzinger

A leggere attentamente l'intero testo scritto dal Papa emerito viene quasi da pensare che possa essere una sorta di testamento di uno dei più grandi teologi del nostro tempo. Benedetto è stato in grado di coniugare Tradizione e rinnovamento senza cedere al progressismo cattolico. Non è forse riuscito a impedire che prendesse piede, anche a causa delle resistenze interne del Vaticano. Ma da pastore (sebbene dimissionario) non poteva esimersi dall'indicare una strada per il "rinnovamento" della Chiesa. Ecco il perché di questo inatteso e fondamentale scritto.

Ratzinger invita i cattolici "a riconoscere Dio come fondamento della nostra vita e non accantonarlo come fosse una parola vuota qualsiasi". È l'unico modo per evitare di cadere nel baratro su cui l'Occidente balla in bilico da molto tempo. Occorre smetterla di "declassare" l’Eucaristia "a gesto cerimoniale" perché "non abbiamo bisogno di un’altra Chiesa inventata da noi". Una "nuova" Chiesa non rappresenterebbe alcuna "speranza", ma la trasformerebbe - come oggi appare - solo in "una specie di apparato politico".

Benedetto XVI ricorda che "sì, il peccato e il male ci sono", ma "anche oggi c’è pure una Chiesa santa che è indistruttibile". È ai "martiri" odierni che occorre aggrapparsi, nonostante i molti casi di abusi, per non cadere nella "proposta del diavolo" di un cattolicesimo "fatto da noi". La via che indica è quella di una Fede che riscopra l'identità cattolica e che condanni l'evoluzione dei costumi occidentali del '68. Senza "se" e senza progressismi.

(Leggi qui il testo completo di Benedetto XVI pubblicato dal Corriere)

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ ... 77806.html


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 11/04/2019, 14:17 
Immagine

Diciotto pagine di appunti, toni apocalittici. Il documento di Papa Ratzinger sulla pedofilia in Vaticano rischia di segnare un punto di non ritorno anche per il papato di Francesco. Bergoglio viene ringraziato "per tutto quello che sta facendo" dal Papa Emerito, che si è ritirato dal 2013 nel suo eremo vaticano, ma quanto pubblicato in anteprima dal Corriere della Sera è una accusa devastante alla Chiesa fin dalle sue fondamenta.

Nel mirino "il collasso morale" che ha preso piede nella Chiesa dal 1968 e che ha visto la "Germania come laboratorio di una trasgressione progressiva". Ma abusi, violenze e una pedofilia "ritenuta addirittura giusta" hanno preso piede ovunque, dagli Stati Uniti al resto dell'Occidente. Alla fine degli anni Sessanta, ricorda Ratzinger, si radicò l'idea che non esistesse più il bene, "ma solo ciò che sul momento e a seconda delle circostanze è relativamente meglio". Una crisi di valori che ha preso "forme drammatiche". Parla di "club omosessuali" che si formarono in molti seminari e di vescovi che arrivavano al punto di rifiutare la tradizione cattolica in nome di "una specie di moderna cattolicità". Al punto che in alcuni seminari "studenti sorpresi a leggere i miei libri venivano ritenuti non idonei al sacerdozio". "La Santa Sede sapeva di questi problemi", è la denuncia di Ratzinger. Indietro, ora, non si torna.

https://www.liberoquotidiano.it/news/it ... nari-.html



I PRIMI SIAMO NOI CRISTIANI A CHIEDERE UN ... REPULISTI!


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: VATICANO. CELIBATO DEI PRETI E PEDOFILIA
MessaggioInviato: 11/04/2019, 14:57 
Ufologo 555 ha scritto:

Diciotto pagine di appunti, ...cut "La Santa Sede ....cut
https://www.liberoquotidiano.it/news/it ... nari-.html



I PRIMI SIAMO NOI CRISTIANI A CHIEDERE UN ... REPULISTI!

Forse i cristiani non cattolici qualche "cosa" potrebbero "muovere", ma noi cattolici.... [:296]
Abbiamo ancora troppo "mischiato" politica ed appartenenza religiosa.



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 815 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54, 55  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 23/10/2019, 11:50
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org