Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio

Grigio
Grigio

Avatar utente

Mr. FIVE EUROMr. FIVE EURO

Non connesso


Messaggi: 2757
Iscritto il: 03/12/2008, 12:06
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio: Google Earth... NO Google Mars
MessaggioInviato: 03/02/2009, 12:30 
Prossimamente!

http://www.repubblica.it/news/ired/ulti ... 32990.html

SPAZIO: GOOGLE SBARCA ANCHE SU MARTE
Dopo la terra e il cielo anche Marte e gli Oceani. La nuova versione di 'Google Hearth', il software che permette di guardare dall'alto ogni parte del globo terrestre, consente da oggi di esplorare anche il pianeta rosso e gli abissi marini. Una visita alla barriera corallina o ai rottami del Titanic nell'Oceano Atlantico o un escursione nello spazio sono ora possibili senza uscire da casa. Il nuovo programma sara' disponibile nella versione 5.0 ed e' stato presentato a Bruxelles dal responsabile del marketing, Isabel salazar. Grazie al lavoro di scienziati, ricercatori, National Geographic e Bbc sono disponibili numerose informazioni selle arre marine protette i siti piu' ricchi di pesci e una mappa che mostra la temperatura della superficie del mare di giorno.



_________________
Arpiolide dal 2008
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 03/02/2009, 13:57 
Google Earth? [:p]



_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Mr. FIVE EUROMr. FIVE EURO

Non connesso


Messaggi: 2757
Iscritto il: 03/12/2008, 12:06
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/02/2009, 09:57 
http://jack.tiscali.it/news/09/02/03-02 ... rth-5.html

Google Earth 5: viaggia sotto il mare e su Marte
Era da qualche giorno che c’era odore di novità in casa Google Earth. E ora è arrivato l’annuncio ufficiale: la versione 5.0 del noto programma di esplorazione di Google ti consentirà di visitare i fondali marini! Così, per esempio, puoi gustarti le bellezze “emerse” delle Hawaii, e poi decidere di inabissarti con la telecamera virtuale. Scoprendo catene montuose e vulcaniche sommerse, antichi relitti e la fauna marina. Il progetto è stato portato avanti da Google in collaborazione con alcuni dei più rinomati oceanografi del mondo, e vuole porre l’attenzione sullo stato di salute dei mari, sulle bellezze sommerse e sull’impatto che l’uomo ha su di loro. Ma oltre alle nuove esplorazioni marine, il nuovo Google Earth ha altro da offrire. Per esempio, la possibilità di registrare le proprie peregrinazioni virtuali, in una sorta di tour… che può toccare perfino Marte. Eh già, perché grazie alla collaborazione della NASA è stato decisamente migliorato anche il supporto al Pianeta Rosso, ora osservabile in 3D. Senza contare la possibilità di vedere certe aree del nostro pianeta in diverse epoche storiche. Vuoi mettere le mani su questo gioiello di Google? Non ti resta che andare su earth.google.it e scaricare il file di installazione. Questo, una volta avviato, si occupa di effettuare il download dei file necessari, direttamente da Internet.



_________________
Arpiolide dal 2008
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 227
Iscritto il: 03/12/2008, 12:58
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 04/02/2009, 17:16 
Provate questo easter egg!:D
Andate sulla schermata di Marte e digitate "Meliza". Arriverete ad una località chiamata in questo modo. Cliccate sul segno e...sorpresa xD



_________________
Sono conscio dello stato della mia ignoranza e pronto a imparare da chiunque, indipendentemente dalla sua qualifica.
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Mr. FIVE EUROMr. FIVE EURO

Non connesso


Messaggi: 2757
Iscritto il: 03/12/2008, 12:06
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/02/2009, 09:26 
http://www.forza-roma.com/5469/in-arriv ... e-di-marte

In arrivo Google Mars 3D, l’esplorazione virtuale di Marte

L’esplorazione virtuale di Marte sarà a breve a portata di mouse. Dopo aver dato la possibilità di esplorare la Terra, gli oceani, la Luna e l’universo, solo con un click come mai era stato possibile, ora Google lancia in collaborazione con la Nasa il nuovo progetto Google Mars 3D. Si portà «planare» sugli enormi canyon, scalare le grandi montagne di Marte, molto più massicce e alte di quelle presenti sulla Terra. Ma non solo, gli esploratori potranno anche vedere il pianeta rosso attraverso gli occhi delle sonde in orbita attorno al pianeta e dei rover che si sono posati sul suolo del pianeta e che forniscono una prospettiva unica di Marte. Agli «esploratori», spiega la Nasa in una nota, sarà data anche la possibilità di accedere a sezioni di approfondimento per conoscere le missioni che hanno raggiunto Marte e le scoperte che ne sono seguite. Sarà infine disponibile anche una galleria di immagini riprese dalle altre sonde in orbita intorno a Marte.



_________________
Arpiolide dal 2008
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Mr. FIVE EUROMr. FIVE EURO

Non connesso


Messaggi: 2757
Iscritto il: 03/12/2008, 12:06
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/02/2009, 09:28 
http://matteovannucchi.nova100.ilsole24 ... in-3d.html

Google Earth arriva alla versione 5.0 aggiungendo nuove caratteristiche.

La maggiore innovazione è che da oggi si può "navigare" nei mari e negli oceani, visualizzando i fondali in 3D e tutti i contenuti multimediali associati ad alcuni punti di interesse. I dati arrivano da molte fonti prestigiose, fra cui il National Geographic, il Monterey Bay Aquarium, il National Oceanic and Atmospheric Association, la US Navy, Scripps Oceanography e il Woods Hole Oceanographic Institution. Del resto sul blog ufficiale di Google viene ricordato che la Terra è per due terzi un pianeta ricoperto d'acqua, l'inclusione in Google Earth degli oceani era inevitabile.. Ma Google Earth non è solo un software geografico. Alla manifestazione ha parlato anche Al Gore, ex-vicepresidente degli USA, nobel per la pace e partner del progetto Live Earth. Google Earth 5.0 permette di accedere ad un enorme database aiutando la scienza e soprattutto la protezione dell'ambiente attraverso la conoscenza del nostro pianeta.

Un'altra novità è la possibilità di visualizzare il pianeta Marte in 3D, esplorando i suoi canyon e tutta la sua rossa superficie.

Infine, sono state rese disponibili le immagini storiche di molti luoghi. In questo modo è possibile vedere l'evoluzione di un determinato territorio nel tempo. Io ho provato a dare un'occhiata al mio Politecnico di Torino. Sono disponibili immagini dal 2005 al 2009. Si può vedere il Poli crescere e modificarsi. Per alcune zone sono disponibili immagini per periodi di tempo molto più lunghi.





http://www.e-cremonaweb.it/index.php?op ... Itemid=232

Abissi e Marte su Google

Dagli abissi alle stelle. Google continua il suo viaggio nel mondo delle foto satellitari tuffandosi nell’Oceano e risalendo grazie a una collaborazione con la Nasa fino alla superficie di Marte. E permettendo così a tutti, gratuitamente, di nuotare negli abissi o passeggiare sulla superficie tridimensionale del “pianeta rosso”. Il nuovo servizio. Sono solo le ultime, coinvolgenti novità di Google Earth, il programma che permette di viaggiare stando davanti al pc. Ieri è stata presentata la versione “5.0”, con la funzione “Ocean”. In un attimo si scende sott’acqua, esplorando i fondali in tre dimensioni e navigando nei contenuti forniti da autorevoli fonti, tra cui la Bbc e il National Geographic.

La nuova versione si scarica gratuitamente all’indirizzo http://earth.google.it Informazioni tra le onde. “Ocean” include venti tipi di contenuti, segnalati da icone speciali durante la navigazione. Ecco qualche esempio: “esplora l’Oceano” (con foto e video forniti da 80 esperti e organizzazioni), “aree marine protette” (con news e foto della grande barriera corallina), "monitoraggio animali” (per seguire gli spostamenti delle balene e di altri animali marini), “zone morte” (con informazioni sugli impatti negativi della pesca indiscriminata) e “gli Oceani di Cousteau” (che offre video in parte inediti dagli archivi del famoso esploratore oceanico Jacques Cousteau). Come funziona. Zoomando sull’oceano, gli utenti vedranno una superficie dinamica dentro la quale potranno “tuffarsi” per navigare in 3D i fondali e la dorsale mediooceanica, l’immensa catena che si estende per 50mila chilometri intorno al globo. Marte in 3D.

L’altra novità del lancio di ieri riguarda il pianeta Marte. Ora gli utenti possono passeggiare sul “pianeta rosso” per ammirare le immagini scattate dalla Nasa. Tutto in tre dimensioni. Viaggi nel tempo. Un’ultima chicca della versione “5.0” di Google Earth: un piccolo orologio che prmette istruttivi viaggi nel tempo, anche fino a più di sessant’anni fa, per confrontare le mappe satellitari di uno stesso luogo e vedere così i segni lasciati dal tempo (e dall’uomo) sul volto della Terra.
Immagine



_________________
Arpiolide dal 2008
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Mr. FIVE EUROMr. FIVE EURO

Non connesso


Messaggi: 2757
Iscritto il: 03/12/2008, 12:06
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/03/2009, 16:42 
http://it.reuters.com/article/internetN ... 1320090314

MILANO (Reuters) - A un mese dal lancio con Google Earth 5, sistema di navigazione virtuale sulla superficie terrestre, l'esplorazione di Marte si è arricchita di nuove funzioni. E' quanto ha annunciato in una nota lo stesso colosso della ricerca online.

Con l'esplorazione in 3D del Pianeta Rosso e la comprensione dell'evoluzione degli studi astronomici, la versione aggiornata di Marte in Google Earth offre tre nuove, interessanti opzioni.

"Mappe storiche" dà accesso ad antiche mappe del pianeta disegnate dagli astronomi Giovanni Schiaparelli, Percival Lowell e altri.

"In diretta da Marte" offre le informazioni più recenti sul pianeta grazie alle immagini fornite dalla telecamera Themis (http://themis.asu.edu/) della Nasa collocata a bordo della sonda Mars Odyssey: per la prima volta chiunque potrà vedere queste immagini nel giro di poche ore da quando sono state scattate. E' inoltre visualizzabile il percorso orbitale della Odissey.

"Tour" propone invece viaggi guidati tra i segreti di Marte e l'esplorazione di ogni angolo del pianeta in compagnia di due noti divulgatori scientifici: Ira Flatow, conduttore del programma radio Science Friday (http://www.sciencefriday.com/)e Bill Nye "The Science Guy" (http://www.billnye.com/).

Gli strumenti per la navigazione e osservazione di Marte sono identici a quelli di Google Earth, con possibilità di zoomare sull'immagine, cambiare l'inquadratura o ruotare l'intero pianeta con un semplice click del mouse.

La nuova versione di Marte su Google Earth, spiega la nota, contiene inoltre diversi aggiornamenti alle funzionalità già disponibili al lancio di Google Earth 5. E' stata ad esempio inclusa una galleria aggiornata di immagini della Nasa (http://www.nasa.gov/) e dell'Esa (http://www.esa.int/esaCP/index.html) e sono state migliorate le funzioni di ricerca per rendere più semplice l'esplorazione delle zone note di Marte.

Per esplorare Marte basta scaricare gratuitamente Google Earth 5.0 (http://earth.google.it/) o visitare il sito: earth.google.it/mars/.

Google Earth associa a immagini satellitari e mappe la forza del sistema di ricerca di Google per rendere l'informazione geografica nel mondo accessibile e utile a tutti, in modo semplice e immediato.

A partire dal lancio, nel giugno 2005, sono stati effettuati più di 500 milioni di download unici di Google Earth.



_________________
Arpiolide dal 2008
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Mr. FIVE EUROMr. FIVE EURO

Non connesso


Messaggi: 2757
Iscritto il: 03/12/2008, 12:06
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 26/03/2009, 11:37 
http://www.primaonline.it/2009/03/25/69 ... microsoft/

24/03/2009
INTERNET: NASA, MARTE SU WORLDWIDE TELESCOPE DI MICROSOFT

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - Immagini e informazioni dallo spazio disponibili per tutti. E’ l’obiettivo che unisce la Nasa e Microsoft in un progetto comune per rendere accessibili al grande pubblico via Internet, in particolare, le nuove immagini del suolo lunare e di Marte. L’agenzia spaziale americana e il colosso di Redmond si sono impegnati a sviluppare congiuntamente la tecnologia e le infrastrutture necessarie per rendere accessibili i contenuti più interessanti della Nasa esplorabili attraverso il “WorldWide Telescope”, il telescopio virtuale online di Microsoft. In base all’accordo stretto con Microsoft, la Nasa metterà a disposizione entro la fine dell’anno 100 Terabyte di dati, l’equivalente di più di 20.000 Dvd, per il WorldWide Telescope. Tra le immagini a disposizione ci saranno quelle provenienti dalla Mars Reconnaissance Orbiter, la sonda spaziale della Nasa lanciata il 12 agosto 2005 per analizzare il pianeta rosso, nonché le immagini provenienti da una telecamera piazzata sulla ‘Lunar Reconnaissance Orbiter’, sonda che dovrebbe essere lanciata a maggio con destinazione luna.



_________________
Arpiolide dal 2008
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Mr. FIVE EUROMr. FIVE EURO

Non connesso


Messaggi: 2757
Iscritto il: 03/12/2008, 12:06
Località: Napoli
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 26/03/2009, 11:44 
http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=st ... numero=907

Microsft s**** google anche su Marte

Il WorldWide Telescope integrerà presto mappe del pianeta rosso grazie a una collaborazione con la Nasa

Microsoft è chiaramente intenzionata a ribattere colpo su colpo alle iniziative di Google: dopo l'annuncio di GeoSynth, che concorrerà con Street View, ora l'azienda di Redmond permette l'esplorazione di Marte tramite il WordlWide Telescope (utilizzabile tramite browser per chi ha Silverlight o come applicazione a sé stante), come già fa Google Earth.

Grazie a un accordo con la Nasa, Microsoft sarà in grado di mostrare più di 100 Tbyte di immagini ad alta risoluzione e dati provenienti da Marte e dalla Luna, raccolti dal Mars Reconnaissance Orbiter e dal Lunar Reconnaissance Orbiter.

"Il WorldWide Telescope rappresenta uno strumento potente al servizio di ricercatori, educatori e studenti per esplorare lo spazio e l'entusiasmante mondo dell'informatica" ha dichiarato Toney Hey, di Microsoft.

Dal canto suo la Nasa è contenta di poter mettere a disposizione i dati raccolti del maggior numero di persone possibile e soprattutto in maniera facile e divertente da consultare.



_________________
Arpiolide dal 2008
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Google Earth... NO Google Mars
MessaggioInviato: 14/06/2019, 15:23 
Grazie a Nasa e Google puoi passeggiare su Marte senza lasciare casa

https://www.helloworld.it/scienza/acces ... yOLLM6Kpfg


Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3432
Iscritto il: 28/08/2016, 09:26
Località: Neutropoli
 Oggetto del messaggio: Re: Google Earth... NO Google Mars
MessaggioInviato: 17/06/2019, 12:35 
Non sono ancora stufi di vedere sempre gli stessi paesaggi,colori,rocce...
Fosse la Venere di Milo...ma il Marte che ci fanno vedere è un deserto noioso!
Noi sappiamo che non è così,per fortuna,e non servono le mappe di nessuno!



_________________
https://thesky.freeforumzone.com/mobile ... 1&f=183131
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 06/12/2019, 11:44
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org