Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 108 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10809
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 18/04/2012, 22:02 
Esattamente caro Ufologo, purtroppo è esattamente così.

Ma tutto questo può finire presto... molto presto.

Per come la vedo io, non solo ci possono essere dei microbi su Marte, ma sarebbero quanto rimane di un antico e ben più complesso ecosistema.



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 18/04/2012, 22:26 
questa la dichiarazione di vittorio formisano dell'esa,rilasciata il 10 04
a tg1 persone

"
"Vittorio Formisano e' uno degli scienziati che piu' hanno lavorato sui misteri del pianeta rosso. E' molto conosciuto nella comunita' scientifica internazionale, poco dal grande pubblico italiano. Colpa della sua natura decisamente riservata e di un'antica abitudine a lavorare dietro le quinte. C'e' vita su Marte o c'e' stata in passato? "La mia personale convinzione -dice a Tg1 Persone- e' che c'e' vita oggi su Marte. Ma non siamo ancora capaci di dimostrarlo in maniera inoppugnabile." Si tratta di una vita solo batterica? "Certamente si'. Forse un giorno troveremo microrganismi vivi nel fondo abissale dei tanti crepacci e canjon che sconvolgono la superficie marziana." Vittorio Formisano e' anche il "padre" di un sofisticato strumento che invia a terra preziose informazioni da bordo della sonda europea Mars Express. Un record la longevita' del suo gioiello spaziale: e' attivo da otto anni. L'uomo sbarchera' mai lassu'? "Forse -conclude lo scienziato italiano- ma non penso che saremo pronti nel 2035 come dice qualcuno. C'e' davvero ancora tanta strada da fare"


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 19/04/2012, 18:12 
i tecnici della nasa analizzando i dati del mars express orbiter,hanno eccepito la presenza di grani di vetro,in zone di precedenti e antiche eruzioni vulcaniche,questo fatto,in base alle ns conoscenze,e'dovuto al''interazione del magma effuso in contatto con ghiaccio d'acqua e neve,se questo fosse confermato,tali zone sarebbero considerate punti ideali x la ricerca di vita microbiotica sul pianeta,x l'eventuale ricchezza d'acqua elemento primario x questa evenienza.......................[;)]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 03/11/2012, 18:37 
Novità importanti sull'eterna ricerca di tracce di vita su Marte. Dalle analisi di nuovi elementi risalenti agli anni 70, e in particolare alle sonde Viking, si è scoperto che ci sarebbero prove di presenze biologiche elementari. Nelle nuove analisi sono coinvolti anche alcuni matematici italiani. Il studio sui campioni di terreno marziano riapre la polemica sull'attendibilità delle misurazioni di allora, che al tempo esclusero la possibilità di vita sul pianeta rosso. Tutte le novità su questa importante scoperta sono state pubblicate sull' International Journal of Aeronautical and Space Sciences. E come detto c'è anche un pò di Italia: l'Università di Siena ha collaborato con la statunitense Keck School of Medicine della University of Southern California (Usc), e con Gilbert V. Levin, Principal Investigator dell'esperimento LR avvenuto su Marte.
''Tutto fa pensare che nei campioni marziani analizzati ci fossero tracce biologiche'', ha spiegato il coordinatore dello studio, Giorgio Bianciardi, esperto di sistemi dinamici caotici applicati alla biologia e docente di Astrobiologia all'Università di Siena. A seguire i dettagli.

Una lunga scia di polemiche

Alle missioni Viking è legata una vecchia polemica sulla vita su Marte. Tutto è cominciato quando a bordo dei due rover delle Viking sono stati eseguiti quattro esperimenti pensati per identificare presenza di attività biologica. Tre dei quattro esperimenti hanno dato esito negativo, ma i dati del quarto, chiamato Labeled Release (Lr), erano a favore dell'esistenza di forme di vita su Marte: una contraddizione che spinse a considerare erroneo quest'ultimo e ad abbandonare la realizzazione di nuovi esperimenti.

''La recente dimostrazione che gli altri esperimenti fossero in realtà troppo poco sensibili ha riaperto la questione'', ha spiegato Bianciardi. Molti ritengono che i dati dell'esperimento Lr siano stati falsati dalla presenza del terreno di particolari elementi che avrebbero 'simulato' i dati chimici attesi in presenza di forme di vita. Dopo aver lavorato duramente per il recupero dei dati ormai 'antiquati' e semi-abbandonati, il nuovo studio ha invece ''analizzato le variazioni di temperatura misurate all'epoca sui campioni'', ha proseguito Bianciardi.

''Confrontando matematicamente le oscillazione caotiche del terreno marziano con quello terrestre, sia popolato da forme di vita che sterilizzato, possiamo concludere che ci fossero attività biologiche''.
I controversi risultati degli esperimenti effettuati dalle Viking hanno portato ad abbandonare ulteriori di nuove ricerche per identificare tracce di vita sul pianeta rosso. Ora il nuovo studio, a cui ha collaborato anche Levin, il responsabile scientifico negli anni '70 alla Nasa per gli esperimenti biologici marziani e del contestato Lr, apre nuovamente il dibattito. I ricercatori hanno identificando modelli matematici caotici che hanno permesso di studiare la variazione del rilascio dell'anidride carbonica una volta che al suolo marziano è stata aggiunta una pappa nutritiva. I risultati sono apparsi del tutto coerenti con i corrispettivi campioni 'viventi' terrestri ed i ricercatori hanno concluso che ''la sonda Viking identificò effettivamente tracce di vita su Marte''.

A mettere la parola fine, in verso o nell'altro, alla lunga ricerca della vita su Marte saranno probabilmente la prossime missioni in programma per Marte: con la sonda Curiosity (arrivo programmato il 5 agosto), che però non possiede a bordo strumenti specifici per ricercare tracce di vita, e in particolare ExoMars, una missione ideata dall'Agenzia Spaziale Europea (Esa), attrezzato per la ricerca di forme di vita e in grado di esplorare il sottosuolo marziano.


http://www.ufoonline.it/2012/04/12/scop ... -su-marte/


e' supponibile che i dati delle missioni viking,debbano essere rivalutati,in quanto la mancanza di sensibilita' ha alterato gli esperimenti,x maggiori delucidazioni uun articolo molto dettagliato e'possto su coelum nr162


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10809
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 03/11/2012, 19:08 
Interessante davvero.

Se pure scienziati importanti ritengono che ci sia vita su Marte, direi che potremmo essere vicini a qualche tipo di annuncio.

Come avevamo detto da tempo, andranno per gradi, e il primo sarà il batterio marziano. Nel frattempo loro continuano a studiare BEN di più.



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1933
Iscritto il: 06/12/2008, 14:15
Località: Brighton
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 18/11/2012, 23:04 
A quanto pare pensano di aver archiviato l'area di Cydonia con quel video ipermanipolato che ci hanno mostrato qualche anno fa.

Devono ancora spiegarci perche questi presunti "monti" a forma di piramide marziani sono allineate come molte costruzioni antiche terrestri.

http://thehiddenrecords.com/mars.htm



_________________
...the earth is an enclosed plane, centered at the North Pole and bounded along its outward edge by a wall of ice, with the sun, moon, planets, and stars only a few hundred miles above the surface of the earth.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10809
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 19/11/2012, 23:29 
Era esattamente a questo che mi riferivo con "ben di più". [;)]



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 9090
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/02/2013, 22:21 
MARTE E LE MENZOGNE DELLA NASA

7 febbraio 2013

Immagine

La foto a destra di Marte – del 27 luglio 1997 – ripresa dal telescopio Hubble, mostra una sorta di atmosfera azzurra attorno a Marte.

La ragione è semplice. La foto in questione è stata ripulita del filtro marroncino che la Nasa applica a tutte le foto che mette in rete per confondere e nascondere che il pianeta Marte è vivo e non molto dissimile dal pianeta terra.

La Nasa ha sempre fatto disinformazione riguardo la verità di quello che le sonde e il telescopio Hubble hanno trasmesso a terra.

Forse perchè hanno in mente di farne un pianeta per pochi eletti dopo che avranno distrutto lo ecosistema della terra.

Per anni ci hanno mostrato e rivelato solo quello che faceva loro comodo. La verità è che ci sono le prove che Marte fu abitato da una civiltà molto più evoluta della nostra, e niente esclude alla luce delle prove di manufatti e rovine di città (che la Nasa cerca in tutti i modi di negare, mistificare e confondere) che su Marte ci sia tuttora vita intelligente.

E’ certo che le foto che diffondono in rete siano truccate. Il ricercatore tedesco Holger Isenberg si è sobbarcato il compito di elaborare le foto della NASA per rimuovere il filtro grafico e farle tornare al colore naturale.

Immagine

Bisogna ammettere che senza filtri Marte mostra non essere differente dalla Terra. E mi riferisco in particolare alla atmosfera. Le notizie divulgate sono tutte manipolate. Ci hanno impiegato decine di anni per ammettere che c’era ghiaccio, quindi l’acqua.

Io non sono un fisico, ma so che senza le molecole dell’acqua non si possono formare i pianeti. Ed è risaputo che dove c’è l’acqua è possibile la vita umana. Tutto il resto è secondario. Su Marte sarebbero state fotografate anche foreste e vegetazione. Questo proverebbe che Marte sia in grado di ospitare la vita.

Immagine

In alto a sinistra (Viking 1 – 11 Febbraio 1978 – Pathfinder – Agosto 1997), foto di Marte divulgate dalla NASA. A destra le elaborazioni di Holger Isenberg. Come potete osservare il paesaggio di Marte appare ben diverso da quello che vorrebbero farci credere.

Sembra dunque che dietro tutti i recenti fallimenti delle missioni NASA verso il Pianeta Rosso (Mars Polar Lander) o alle laconiche dichiarazioni in merito alla scoperta di piccole quantità di acqua, allo stato liquido, si celi ben altro.

Immagine

Richard Hoagland, ricercatore statunitense ed ex consulente NASA, sostiene da tempo che l’unico motivo per cui l’ente spaziale americano neghi decisamente ogni possibilità di vita sul Pianeta Rosso sia la consapevolezza che Marte in passato sia stato abitato da una civiltà extraterrestre.

Cavallo di battaglia di Hoagland (nel libro “The Monuments of Mars”) è il “Volto”, una struttura di apparenza artificiale, lunga vari chilometri, che si erge nella regione marziana di Cydonia.

Non lontano dal “Volto” sorgono diverse piramidi, alcune a base pentagonale e persino costruzioni in pietra che assomigliano ad una città vista dall’alto.

La NASA ha sempre smentito seccamente le teorie sull’origine “artificiale” del volto marziano, giungendo tre anni orsono a diffondere foto in cui il viso appariva “schiacciato” e spento, a riprova del risultato di un banale gioco di luci e ombre. Questa foto è la seconda di Cydonia, dato che l’unica altra foto disponibile risale al ’77, ed è sempre stata contestata – in quanto ritoccata – da Hoagland e colleghi.

Immagine

In base a elaborazioni computerizzate di questa seconda foto della NASA, abbiamo però appurato che quella che l’ente spaziale USA spacciava come prova definitiva della non esistenza del volto in realtà è un negativo!

Non un “negativo” come si intende in fotografia, ma una immagine equalizzata in modo tale da risultare appiattita e scialba. La controprova? Nella foto ripresa dal Viking nel 1977 la luce colpisce il volto di Cydonia dallo angolo in alto/sinistra, e questo proietta una lunga e densa ombra scura verso destra in basso. Vi sono alcune creste e rilievi, come quelli che formano la bocca e il sopracciglio, che sono resi brillanti dal Sole. Nella foto fornita dalla NASA invece l’ombra del volto ricade a sinistra, mentre le creste luminose corrispondenti alla bocca e al sopracciglio diventano misteriosamente nere! Basta osservare la stessa foto NASA riportata “al naturale” per notare che, d’improvviso, tutte le zone d’ombra e di luce ricadono al punto giusto, come nella foto del ’77.

Ma a questo punto agli occhi ci appare l’immagine di una struttura imponente, tridimensionale e dannatamente artificiale. Mi chiedo ancora per quanto tempo riusciranno ad ingannarci ….. ad occultare la verità su ciò che è realmente la vita in questo universo.

Le foto e alcune parti dell’articolo sono tratte da Edicolaweb.net

Articolo pubblicato sul sito Mistic.it
Link all’articolo originale:
http://www.mistic.it/marte/la-nasa-su-marte-mente.htm

DOSSIER INDIPENDENTE SUL PIANETA MARTE

Ecco uno studio del 2005 sulle immagini che il rover Spirit ha inviato da Marte, condotto con metodo e senza indulgere nel sensazionalismo. Nelle 108 pagine l’autore sottopone a una disamina l’immagine che la NASA ha creato e ha contribuito a mantenere del Pianeta Rosso, che in realtà potrebbe non essere rosso.

Se oggi Marte è arido e disabitato, la presenza di gas metano (che, almeno sulla Terra, è prodotto dalla decomposizione di materia organica) e di numerosi oggetti artefatti rivelano che in un remoto passato sul pianeta sono avvenuti eventi straordinari.

Scarica il dossier (lingua inglese):

http://www.scribd.com/doc/7565545/What-NASA-Isnt-Telling-You-About-Mars

http://conspiracy2012.files.wordpress.com/2012/05/what_nasa_isnt_telling_you_about_mars.pdf

http://files.indowebster.com/download/files/What_NASA_Isnt_telling_you_about_Mars

Fonte: http://www.fabioghioni.net/blog/2010/10/11/report-cio-che-la-nasa-non-dice-su-marte/

Vedi anche sito in inglese:

http://www.bibliotecapleyades.net/marte/esp_marte_56.htm

Tratto da: http://www.anticorpi.info/2010/10/le-menzogne-della-nasa-sul-pianeta.html

Source: MARTE E LE MENZOGNE DELLA NASA



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/10/2014, 16:23 
Immagine:
Immagine
123,22 KB

Una foto rozza dritta dagli archivi dell'orbiter Viking 1, ottenuta il 22 Giugno 1976, dall'orbita di Marte. Quello che vedete è un cratere di nome Yuty, grande 18 km in diametro e circondato da fantastiche distese di materiale espulso, composto da roccia fusa dall'impatto e detriti sparsi.
[Adrian]

https://www.facebook.com/Link2Universe/ ... =1&theater

immmgine un po rozza ma sempre suggestiva,di un'esperienza spaziale che ancora viene ricordata come una delle + degne di tale nome [;)]


Ultima modifica di ubatuba il 23/10/2014, 16:24, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 803
Iscritto il: 03/12/2010, 15:59
Località: Roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/10/2014, 20:24 
Cita:
Wolframio ha scritto:
Cavallo di battaglia di Hoagland (nel libro “The Monuments of Mars”) è il “Volto”, una struttura di apparenza artificiale, lunga vari chilometri, che si erge nella regione marziana di Cydonia.

Non lontano dal “Volto” sorgono diverse piramidi, alcune a base pentagonale e persino costruzioni in pietra che assomigliano ad una città vista dall’alto.


Immagine

In base a elaborazioni computerizzate di questa seconda foto della NASA, abbiamo però appurato che quella che l’ente spaziale USA spacciava come prova definitiva della non esistenza del volto in realtà è un negativo!
.

.....
Dal libro perduto del Dio Enki Quarta tavoletta:

Sano e Salvo il Carro Celeste raggiunse il dio Lahmu. (N.B. Marte)
Compì un circuito del pianeta, lentamente discese sulla sua superficie.
Un gruppo di Eroi seguì una luce fioca; Ninmah era con loro.
Nei pressi di un lago trovarono Anzu...
Anzu giaceva immobile prostrato, giaceva come morto.
Ninmah ne toccò il volto, al suo cuore rivolse la sua attenzione.
Dalla sua sacca estrasse l'Impulso;
lo fece pulsare in direzione del cuore di Anzu, dalla sua sacca estrasse il lampo, verso il suo corpo diresse le emissioni dei suoi cristalli che donano la vita.
Sessanta volte Nnimah diresse l'impulso, sessanta volte diresse il Lampo.
La sessantesima volta Anzu aprì gli occhi, mosse le labbra.
Dolcemente sul suo volto Ninmah versò l'acqua della vita, con essa inumidì le labbra, dolcemente gli mise in bocca il cibo della vita.
Accadde allora il miracolo:
Anzu si risvegliò dal mondo dei morti.

Gli chiesero allora di Alau; della sua morte riferì loro.
Li condusse ad una grande roccia che dalla pianura si levava verso il cielo.
Lì raccontò loro quanto era accaduto:
Subito dopo l'atterraggio Alau aveva iniziato ad urlare per il dolore insopportabile. Sputava le interiora dalla bocca; in agonia scrutava oltre la parete.
Così Inizio loro a raccontare Anzu, li condusse ad una grande roccia che si stagliava contro il cielo, come una montagna che si leva dalla pianura.
"Nella grande roccia trovai una grotta ed ivi il cadavere di Alau vi nascosi.
Ne sbarrai l'ingresso con pietre" così narrava Anzu.

Lo seguirono fino alla roccia, rimossero le pietre, entrarono nella grotta.
All'interno trovarono i resti di Alau.
Colui che un tempo aveva regnato su Nibiru era ora ridotto ad un mucchio d'ossa!
Per la prima volta nei nostri annali, un re non è morto a Nibiru, su Nibiru non è stato sepolto!
Così disse Ninmah. "Lasciamolo riposare in pace per l'eternità!"
Così disse.
Poi sbarrarono di nuovo l'ingresso della caverna con delle pietre!
Sulla grande montagna rocciosa scolpirono con i raggi l'immagine di Alau.
Lo ritrassero con un elmetto d'aquila, il volto scoperto.
"Che l'effige di Alau guardi per sempre verso Nibiru dove regnò"


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Non connesso


Messaggi: 1365
Iscritto il: 07/03/2010, 18:29
Località: Lucca
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/10/2014, 20:32 
Buona sera a tutti...
Cita:
consapevolezza che Marte in passato sia stato abitato da una civiltà extraterrestre

Ovvero la razza umana...considerata come extraterrestre perché ancora più distruttivo di certi tipi di paradigma e stereotipi pensare che l'Uomo è venuto da oltre il sistema solare prima su Marte e poi su un secondo Eden...la Terra.

Marco71.



_________________
Talpy, Lincy, Rossy e Trippy di Mamma Rossina. Gimpsy.
Silvestro...Briciola...Mamma Gojira e Bimbina.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 18541
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 24/10/2014, 14:25 
Cita:
Lo seguirono fino alla roccia, rimossero le pietre, entrarono nella grotta.
All'interno trovarono i resti di Alau.
Colui che un tempo aveva regnato su Nibiru era ora ridotto ad un mucchio d'ossa!
Per la prima volta nei nostri annali, un re non è morto a Nibiru, su Nibiru non è stato sepolto!
Così disse Ninmah. "Lasciamolo riposare in pace per l'eternità!"
Così disse.
Poi sbarrarono di nuovo l'ingresso della caverna con delle pietre!
Sulla grande montagna rocciosa scolpirono con i raggi l'immagine di Alau.
Lo ritrassero con un elmetto d'aquila, il volto scoperto.
"Che l'effige di Alau guardi per sempre verso Nibiru dove regnò"


Quando ho letto questa cosa un brivido mi ha percorso la schiena...



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 24/10/2014, 19:46 
[8)]



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Opinioni personali e avvenimenti accaduti nel passato): viewtopic.php?p=363955#p363955
Nient'altro che una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 803
Iscritto il: 03/12/2010, 15:59
Località: Roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 26/10/2014, 11:50 
Cita:
MaxpoweR ha scritto:

Quando ho letto questa cosa un brivido mi ha percorso la schiena...


A chi lo dici!!!
Comunque volendo ipotizzarne "la fattibilità", va ricordato che il periodo in cui si ambienta la prima parte del libro perduto del dio Enki dovrebbe risalire circa a mezzo milione di anni fa (dallo stesso libro si evince che gli Anunnaki vivevano circa 30 volte più di noi). Con 500.000 anni di erosione ci potrebbe quindi pure stare!
Saluti


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40685
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 01/11/2014, 09:32 
Cita:
Wolframio ha scritto:

Sembra dunque che dietro tutti i recenti fallimenti delle missioni NASA verso il Pianeta Rosso (Mars Polar Lander) o alle laconiche dichiarazioni in merito alla scoperta di piccole quantità di acqua, allo stato liquido, si celi ben altro.

Immagine

Richard Hoagland, ricercatore statunitense ed ex consulente NASA, sostiene da tempo che l’unico motivo per cui l’ente spaziale americano neghi decisamente ogni possibilità di vita sul Pianeta Rosso sia la consapevolezza che Marte in passato sia stato abitato da una civiltà extraterrestre.

Cavallo di battaglia di Hoagland (nel libro “The Monuments of Mars”) è il “Volto”, una struttura di apparenza artificiale, lunga vari chilometri, che si erge nella regione marziana di Cydonia.

Non lontano dal “Volto” sorgono diverse piramidi, alcune a base pentagonale e persino costruzioni in pietra che assomigliano ad una città vista dall’alto.

La NASA ha sempre smentito seccamente le teorie sull’origine “artificiale” del volto marziano, giungendo tre anni orsono a diffondere foto in cui il viso appariva “schiacciato” e spento, a riprova del risultato di un banale gioco di luci e ombre. Questa foto è la seconda di Cydonia, dato che l’unica altra foto disponibile risale al ’77, ed è sempre stata contestata – in quanto ritoccata – da Hoagland e colleghi.

Immagine

In base a elaborazioni computerizzate di questa seconda foto della NASA, abbiamo però appurato che quella che l’ente spaziale USA spacciava come prova definitiva della non esistenza del volto in realtà è un negativo!

Non un “negativo” come si intende in fotografia, ma una immagine equalizzata in modo tale da risultare appiattita e scialba. La controprova? Nella foto ripresa dal Viking nel 1977 la luce colpisce il volto di Cydonia dallo angolo in alto/sinistra, e questo proietta una lunga e densa ombra scura verso destra in basso. Vi sono alcune creste e rilievi, come quelli che formano la bocca e il sopracciglio, che sono resi brillanti dal Sole. Nella foto fornita dalla NASA invece l’ombra del volto ricade a sinistra, mentre le creste luminose corrispondenti alla bocca e al sopracciglio diventano misteriosamente nere! Basta osservare la stessa foto NASA riportata “al naturale” per notare che, d’improvviso, tutte le zone d’ombra e di luce ricadono al punto giusto, come nella foto del ’77.

Ma a questo punto agli occhi ci appare l’immagine di una struttura imponente, tridimensionale e dannatamente artificiale.

Mi chiedo ancora per quanto tempo riusciranno ad ingannarci …..
ad occultare la verità su ciò che è realmente la vita in questo universo.





"La storia del pensiero scientifico occidentale e il lungo cammino della ricerca scientifica
sono stati tracciati da grandi “eretici” le cui teorie si sono poi rivelate giuste.
Coloro che un tempo furono giudicati folli per le loro tesi, sono coloro che poi hanno cambiato il mondo.
Così era ieri e così è ancora oggi. Così è successo per ogni grande innovazione che poi ha trasformato
la vita sul nostro pianeta. Un tempo li torturavano, li bruciavano o, nella migliore delle ipotesi,
li scomunicavano. Oggi, più semplicemente, non fanno più carriera, perdono il posto e la cattedra
o la nomination per il Nobel. Ma anche oggi c’è chi ha il coraggio di andare controcorrente".



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 108 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 24/02/2020, 04:25
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org