Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1975 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 132  Prossimo
Autore Messaggio

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 944
Iscritto il: 05/12/2008, 21:35
Località: pederobba(tv)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/11/2011, 17:47 
Cita:
Ufologo 555 ha scritto:

Ma quale III Guerra mondiale .... [^]
Ci vuol ben altro. Il reattore nucleare farà la fine di quello irakeno ... puf! Tutti "strilleranno" ma ne saranno contenti. Dejà vu! [8D]



[8)] [8)] [8)]

Si e la borsa va su! Alleluia Alleluia tricche tracche BOOM BOOM


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/11/2011, 17:51 
E' sempre stato così ...(con quei popoli) [^]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/11/2011, 17:57 


E' questo il mondo che vogliamo lasciare ai nostri figli?


Il destino dell'Occidente...

Vi presentiamo un video che mostra in maniera molto chiara ed efficace quelle che sono le aspettative demografiche e, in prospettiva, il destino stesso dell'Europa e di tutto l'Occidente se i trend attuali di denatalità verranno mantenuti. Fra non molti anni le popolazioni musulmane saranno in Occidente maggioritarie e inizieranno ad imporre alle minoranze autoctone cristiane le proprie leggi e - Dio non voglia - un giorno anche la propria religione. Guai però se questo video servisse solo ad alimentare la xenofobia e l'islamofobia, ormai dilaganti in Europa. Non sono certo la paura e l'odio verso lo straniero il rimedio, non è con essi che si contrasta l'affermazione dell'Islam e si rianima il desiderio di riappropriarci del nostro futuro. Dobbiamo avere ben chiaro che la paventata islamizzazione del nostro continente, se è quando ci sarà, non avverrà certo per colpa degli immigrati musulmani, solo noi ne siamo e ne saremo responsabili. Noi che con le nostre scelte stiamo mettendo una pietra tombale sul futuro della nostra civiltà. Perché se gli europei non fanno più figli non dipende solo dalla precarietà del lavoro, dalla crisi economica, dalla miopia della politica. Lo abbiamo già detto in altre occasioni e lo ribadiamo: questo è l'inevitabile destino di una cultura secolarizzata che rinnegando la Fede in Cristo ne ha disconosciuto anche i valori e la speranza che Egli ha portato nel mondo.
Ciò che può salvare la nostra cultura, la nostra fede e il futuro stesso, nostro e dei nostri figli, è un cambio di mentalità che ci porti a riabbracciare convintamente i nostri valori cristiani e a viverli con fedeltà e fermezza nella gioia di una Fede autentica in Cristo. Se ciò non accadrà, se non sapremo scrollarci di dosso questa cultura malata fatta di nichilismo, relativismo, individualismo, materialismo ed edonismo che pervade tutto il mondo di tradizione cristiana, l'intero patrimonio culturale, umano e di fede di millenni andrà perduto e la nostra libertà stessa sarà a rischio.

http://profezie3m.altervista.org/ptm_frames.htm


Ultima modifica di Ufologo 555 il 06/11/2011, 17:58, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16287
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/11/2011, 18:51 
voglio proprio vedere
questo fantomatico rapporto aiea
che dice nero su bianco
cje l`iran sta costruendo armi atomiche..

che poi la cosa comica e` che
-israele possiede armi atomiche
-non aderisce al trattato di N.P. nucleare..
(israele NON riconosce l`aiea,
infatti questa non e` autorizzata a ispezionare
gli arsenali israeliani..)

NON E` RIDICOLO TUTTO CIO`..?
loro possono,
gli altri no..

la legge vale solo per i subalterni..
perche` nessun politico fa notare questo ?

paura di perdere il posto di lavoro ?


Ultima modifica di mik.300 il 06/11/2011, 18:53, modificato 1 volta in totale.


_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml

Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no” perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable.
Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12187
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/11/2011, 21:50 
Cita:
Ufologo 555 ha scritto:



E' questo il mondo che vogliamo lasciare ai nostri figli?


Il destino dell'Occidente...

Vi presentiamo un video che mostra in maniera molto chiara ed efficace quelle che sono le aspettative demografiche e, in prospettiva, il destino stesso dell'Europa e di tutto l'Occidente se i trend attuali di denatalità verranno mantenuti. Fra non molti anni le popolazioni musulmane saranno in Occidente maggioritarie e inizieranno ad imporre alle minoranze autoctone cristiane le proprie leggi e - Dio non voglia - un giorno anche la propria religione. Guai però se questo video servisse solo ad alimentare la xenofobia e l'islamofobia, ormai dilaganti in Europa. Non sono certo la paura e l'odio verso lo straniero il rimedio, non è con essi che si contrasta l'affermazione dell'Islam e si rianima il desiderio di riappropriarci del nostro futuro. Dobbiamo avere ben chiaro che la paventata islamizzazione del nostro continente, se è quando ci sarà, non avverrà certo per colpa degli immigrati musulmani, solo noi ne siamo e ne saremo responsabili. Noi che con le nostre scelte stiamo mettendo una pietra tombale sul futuro della nostra civiltà. Perché se gli europei non fanno più figli non dipende solo dalla precarietà del lavoro, dalla crisi economica, dalla miopia della politica. Lo abbiamo già detto in altre occasioni e lo ribadiamo: questo è l'inevitabile destino di una cultura secolarizzata che rinnegando la Fede in Cristo ne ha disconosciuto anche i valori e la speranza che Egli ha portato nel mondo.
Ciò che può salvare la nostra cultura, la nostra fede e il futuro stesso, nostro e dei nostri figli, è un cambio di mentalità che ci porti a riabbracciare convintamente i nostri valori cristiani e a viverli con fedeltà e fermezza nella gioia di una Fede autentica in Cristo. Se ciò non accadrà, se non sapremo scrollarci di dosso questa cultura malata fatta di nichilismo, relativismo, individualismo, materialismo ed edonismo che pervade tutto il mondo di tradizione cristiana, l'intero patrimonio culturale, umano e di fede di millenni andrà perduto e la nostra libertà stessa sarà a rischio.

http://profezie3m.altervista.org/ptm_frames.htm

Mi domando come può la Fede Cristiana sopperire a alla carenza delle nascite in Occidente,in che modo?.
Secondo mè non si tratta di Fede ma di Sistema di cultura politica.


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2011, 10:46 
Perché si è lasciata da parte la Divina Provvidenza; nessuno mette più al mondo figli perché ci si preoccupa del troppo benessere da dar loro! Niente di più sbagliato. Si vorrebbe dare tuttto e di più; i bambini si adattano a tutto, sono meglio degli adulti.
Comunque condivido che oggi vi sono troppi problemi, ma è questo che frega la nostra civiltà! Ce ne accorgeremo più avanti ...


Ultima modifica di Ufologo 555 il 07/11/2011, 10:48, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Non connesso


Messaggi: 3020
Iscritto il: 07/05/2011, 21:43
Località: rovigo
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2011, 11:39 
Non per dire, ma i cinesi ci stanno fregando e sono gli unici ad avere un piano di controllo demografico (criticabile finchè si vuole).

Quando mi si dice che bisogna fare tanti figli, mi domando sempre per chi o cosa: per la Patria? Per fare tanti bei soldatini? O per creare tanti nuovi fedeli della religione del Papa?

E non è che voglio dare "tutto" ai figli, voglio dare "di più" di quanto ho avuto io: e voglio dare loro tutti gli strumenti possibili perchè riescano a fare quello che vogliono. Vi ricordo che quando facevamo tanti figli, poi morivano di pellagra. Come capita in Africa, che muoiono di fame e per cercare di sopravvivere se ne vanno in cerca di posti migliori. Il problema non è che noi facciamo pochi figli, è che altri ne fanno troppi. E potrei fare l'elenco delle cause, ma la principale per me è una: IGNORANZA. E l'ignoranza è indotta volontariamente anche dalla religione.

Vi ricordo che noi dovremmo difendere una religione che per suoi scrupoli pruriginosi condanna all'aids milioni di persone. E contribuisce a creare sovrappopolazione e quindi fame.

Qua si pensa che per combattere un esercito di disperati, ci si debba trasformare in un esercito ancora più numeroso e più disperato. Uao. Continuate così, che il giacobino scristianizzatore non aspettava altro... Il problema non sono i musulmani, sono le religioni. Tutte. Almeno, quando diventano totalitarie: quando cioè pensano di avere la verità assoluta, la moralità assoluta, la giustizia assoluta... E pensano di poter (anzi, di DOVER) imporre uno stile di vita, anche se è palesemente fuori dalla realtà.


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2011, 12:15 
Pensala come ti pare; Gesù Cristo è stato l'unico; la Rivelazione è stata Unica. Poi ci sono state le deviazioni ... (anche per comodità, anzi ...)
Riguardo la sovrappopolazione la ritengo un falso problema (tanto più che in Africa muiono già di per sé i bambini, no l'AIDS; quello è un sovrappiù è il nutrimento che manca); poi, coem in Cina non mi si deve dire quanti figli devo avere; scherziamo?
Diciamo onestamente che ci sono nazioni ricche e altre estremamente povere (da sempre!) perché fa parte del ... potere di quelle ricche! In questo le reilgioni non centrano proprio; egoismo, forza e potere, queste sono le bestie.


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2011, 12:31 
Israele pronta a colpire Teheran

Il governo Netanyahu ha deciso. Francia e Cina: rischi incalcolabili. Gli ayatollah: "Se attaccano se ne pentiranno. Il rapporto dell'Aiea è falso".


Manca solo il «go» alle forze armate. Israele ha deciso: colpire i siti nucleari in Iran. La minaccia costituita dalla bomba atomica della Repubblica islamica ha accelerato i tempi. Ieri mattina anche i ministri più titubanti hanno dato il loro assenso all'opzione militare fortemente caldeggiata da Netanyahu e dal ministro della Difesa Ehud Barak. Anche il più cauto presidente Peres ha preso posizione: «L'Iran è il principale pericolo, sia per Israele che per il mondo intero. La possibilità di un attacco militare all'Iran è ormai più vicina a essere realizzata di quanto non lo sia il ricorso all'opzione diplomatica». E il ministro della Difesa israeliano Barak alla Bbc: «Israele è il Paese più forte nel raggio di migliaia di chilometri attorno a Gerusalemme e vogliamo continuare ad esserlo», sottintendendo l'intenzione di impedire all'Iran di diventare potenza atomica.


A pesare sulla decisione israeliana è la divulgazione, domani, del rapporto dell'Aiea, l'agenzia internazionale per l'energia atomica, su Iran e Siria. I funzionari dell'Agenzia si sono confidati in forma anonima con i giornalisti, preannunciando il focus sui container di acciaio dislocati a Parchin, a sudest di Teharan. Impianto utilizzato per testare esplosivi ad altissimo potenziale da impiegare come innesco nelle testate nucleari per far deflagrare la carica di plutonio della bomba atomica. L'Agenzia è in possesso di immagini satellitari in grado di mettere all'angolo il regime degli ayatollah. Inoltre, secondo le stesse fonti, Teheran possiede già piani computerizzati di guerra nucleare. I sospetti sul complesso militare di Parchin emersero già nel 2004. Anche in quel caso il satellite fece egregiamente il proprio lavoro e sfornò fotografie imbarazzanti per l'Iran, che respinse le accuse e l'anno dopo permise agli ispettori internazionali di entrare nel complesso. E, infatti, il ministro degli Esteri iraniano, Ali Akbar Salehi, mette le mani avanti e definisce «falso» il contenuto del rapporto dell'Aiea. L'Iran, però, non intende stare con le mani in mano e rilancia così da aumentare la tensione. L'Iran si propone di esportare all'estero la propria tecnologia nucleare e questo è uno dei primi obiettivi della sua agenda. Lo ha confermato il capo dell'Agenzia nazionale per l'energia atomica, Fereidun Abbasi, nel pieno della bufera creata dalle indiscrezioni sul nuovo rapporto dell'Aiea sul suo programma nucleare, che confermerebbe i timori su possibili obiettivi anche militari di Teheran. L'ayatollah Mahmoud Alavi ha ironizzato sulle minacce di Israele definite «il miagolio di un gatto messo all'angolo piuttosto che il ruggito di un leone» e poi, avverte: «Se un attacco militare dovesse avvenire, Israele e gli Usa se ne pentiranno».


Lo scenario, rimasto in ombra a causa della crisi economica, torna a preoccupare le cancellerie occidentali. A Washington si teme che Israele possa attaccare le centrali nucleari iraniane senza prima avvertirli. È la Francia, però, a tirare il freno nella nuova accelerazione politica e mediatica sull'ipotesi di un attacco militare israeliano agli impianti nucleari di Teheran. E lo fa tramite il suo ministro degli Esteri Alain Juppè‚ che avverte: l'uso della forza creerebbe una situazione «totalmente destabilizzante. Possiamo ancora inasprire le sanzioni per fare pressione sull'Iran e stiamo insistendo su questa linea», bisogna «evitare l'irreparabile». Ma l'invito francese alla cautela sul piano militare - dopo che negli ultimi giorni si sono espressi per una soluzione diplomatica anche Berlino e la Cina - giunge in una giornata in cui Israele guarda in un'altra direzione.


http://www.iltempo.it/interni_esteri/20 ... eran.shtml

Immagine:
Immagine
75,25 KB

------------------------------------------------------------------------------------
speriamo ke siano solo parole estremizzate x raggiungere un obbiettivo,e null'altro......


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2011, 12:37 
Cita:
ubatuba ha scritto:


Israele pronta a colpire Teheran

Il governo Netanyahu ha deciso. Francia e Cina: rischi incalcolabili. Gli ayatollah: "Se attaccano se ne pentiranno. Il rapporto dell'Aiea è falso".



Scommetto quello che volete che l'attacco partirà l'11-11-11. [:o)]

Questi sono MALATI nel DNA.



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2011, 12:40 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Cita:
ubatuba ha scritto:


Israele pronta a colpire Teheran

Il governo Netanyahu ha deciso. Francia e Cina: rischi incalcolabili. Gli ayatollah: "Se attaccano se ne pentiranno. Il rapporto dell'Aiea è falso".



Scommetto quello che volete che l'attacco partirà l'11-11-11. [:o)]

Questi sono MALATI nel DNA.


ma tte pure tu diventi succube di ste strane date..............................
....io direi il 12 12 12......... hanno piu' tempo x prepararsi [:245] [:246] [:81] [:255] [:264]


Ultima modifica di ubatuba il 07/11/2011, 12:42, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2011, 12:43 
Infatti .. Tutte 'ste date! [8)]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16287
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2011, 13:59 
Cita:
ubatuba ha scritto:


Israele pronta a colpire Teheran

Il governo Netanyahu ha deciso. Francia e Cina: rischi incalcolabili. Gli ayatollah: "Se attaccano se ne pentiranno. Il rapporto dell'Aiea è falso".


E il ministro della Difesa israeliano Barak alla Bbc: «Israele è il Paese più forte nel raggio di migliaia di chilometri attorno a Gerusalemme e vogliamo continuare ad esserlo», sottintendendo l'intenzione di impedire all'Iran di diventare potenza atomica.




ma vi rendete conto?
non c'entra l'autodifesa,
la deterrenza..
ecc. ecc.
vogliono comandare e basta.

come vogliamo chiamare questo?
fasscismo ?
nazismo?
follia?

fate voi...



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml

Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no” perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable.
Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Non connesso


Messaggi: 3020
Iscritto il: 07/05/2011, 21:43
Località: rovigo
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2011, 14:36 
Mah... Qui c'è Israele che ricatta: lasciateci mano libera coi palestinesi (e non dimenticate di rifornirci di armi) sennò vi scateniamo una guerra incontrollabile. Obama sicuramente si sentirà dire a casa sua di aiutare Israele altrimenti alle prossime elezioni chi di dovere non voterà e non farà votare. Se Obama è abbastanza forte da rispondere "amen", bene, sennò... La Francia dice giustamente che quello che serviva se lo sono già presi, la Cina difende l'alleato (e basterebbe che dicessero che un attacco all'Iran sarebbe inteso come un atto di guerra alla Cina: cosa normale per gli americani, tra l'altro). E il bello è che quel regime criminale di Teheran passa per vittima. Un capolavoro!

Davvero, vista così sembra proprio che l'intelligenza umana sia molto più ridotta del previsto... E il bello è che la storia si ripete: Baghdad nasconde armi di distruzione, bisogna intervenire prima che vengano usate eccetera. Avranno un modulo prestampato, a cui basta solo cambiare nomi... No, davvero, se l'intento è proprio quello di bombardare, vuol dire che chi decide vuole la guerra o è tanto, tanto stupido... E sinceramente propenderei per la seconda ipotesi...


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 07/11/2011, 14:47 
Cita:
ubatuba ha scritto:

ma tte pure tu diventi succube di ste strane date...........


No, no.. non sono succube delle date... infatti ho messo
la faccina per indicare il mio sarcasmo. Il fatto è che conosco
l'ossessiva visione simbolica (legata alla numerologia) di questa
Elite Giudaico Massonica che, per via delle sue perversioni compulsive,
rischia di mettere il mondo intero a ferro e fuoco.

In effetti, quella dell'11/11/11, è una data buona (per loro)..... [8)]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1975 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 132  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 15/11/2019, 11:39
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org