Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 333 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 23  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8962
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/09/2014, 20:06 
TERRORIZZAVANO LA GENTE CHE LA SVALUTAZIONE ERA BRUTTA COSA, ADESSO FANNO IL TIFO PER LA SVALUTAZIONE


04 set


Immagine

Torniamo indietro nel tempo all’anno 1992: stesse tattiche volutamente sbagliate messe in atto dagli “stessi protagonisti” di oggi (ex premier italiano 2012, e l’attuale presidente della BCE), che alla fine dovettero sbattere il muso ammettendo che la svalutazione della lira era la soluzione e l’economia italiana in pochi mesi decollò!

Borghi: “E’ gente COLPEVOLE!” [BBvideo]http://www.youtube.com/watch?v=ODh58TjTVNw[/BBvideo]

Una ricostruzione storica dei fatti e opinioni del periodo dell’Italia nello SME, la fuoriuscita, gli effetti. Il video è da visionare tutto, ma la parte interessante inizia dal min.7 in poi….

“GENTE CHE SCIENTEMENTE VI HA DISOCCUPATO”, stesse tattiche volutamente sbagliate di allora (1992) messe in atto “oggi” con l’attuale euro.

Sempre la stessa “gente” essendo poi, (2011) uno divenuto senatore a vita e, premier nel 2012, l’altro presidente della BCE, nonostante “questi” aver vissuto da protagonisti quegli anni di crisi e stati a conoscenza della soluzione che sanò l’economia del Paese; in questa attuale crisi hanno messo in atto a danno del popolo italiano le stesse tattiche volutamente sbagliate di allora: crudelmente imposto manovre da lacrime e sangue; “gente” che sono stati “protagonisti” di quel periodo (1992) quindi consapevole di ciò che accadde dal 1992 in poi… “quindi significa che ogni cosa che fanno è scientemente valutata… sapendo cosa stavano facendo. Quindi è gente COLPEVOLE! E’ gente che scientemente vi ha disoccupato. E’ gente che scientemente vi sta affamando”. - Claudio Borghi


http://xena05.wordpress.com/2014/09/04/ ... lutazione/



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4095
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 05/09/2014, 23:33 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Cita:
ubatuba ha scritto:
Economia tedesca -0,2%. Mercati depressi.


Balle.......

Guardate questo agghiacciante video........... [:0]
https://www.facebook.com/photo.php?v=49 ... 73&fref=nf


Non è agghiacciante il video, al contrario, esilarante direi! [:)]
Unbelievable!! La tinta per capelli garnier excellence 2.50€ io la pago dai 9.00 agli11.00€ [:0]...
Avrei voluto sapere i prezzi dei generi di massima utilità e consumo, come latte e pane... [8]



_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/09/2014, 12:19 
la germania sara' pure la locomotiva???d'europa,ma nelle recenti elezioni di sassonia,se non erro,gli antieuro hanno bypassato quota 10%,evidente che pure la locomotiva comincia ad avere i primi problemi..............................[;)]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 8182
Iscritto il: 03/12/2008, 18:42
Località: romagnano sesia
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/09/2014, 13:35 
cara Shighella,
basta cercare nel web
http://www.letterealdirettore.it/prezzi ... ia-olanda/

ciao
mauro



_________________
sono lo scuro della città di Jaffa
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4095
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/09/2014, 14:00 
Cita:
mauro ha scritto:

cara Shighella,
basta cercare nel web
http://www.letterealdirettore.it/prezzi ... ia-olanda/

ciao
mauro


Dal articolo postato dal caro Mauro

4) Generi di consumo di prima necessità: pane (industriale) 1 euro al chilo, al forno da 1,28 a 2 euro max, latte, formaggi e yogurth meno della metà che qua, esempio breve yogurth da 200 gr. al costo di 0,19, un litro di latte 0,40. [:0] [:0] [:0] [:0]

Considerando che qui un litro di latte fresco della Centrale di Roma costa 1.80€, Granarolo 1.55/1.80€, consumando un litro di latte al giorno, se vivessi in Germania potrei risparmiare (solo col latte) intorno ai 500 euro in un anno!!!!! [:0] [:0]


Ultima modifica di shighella il 06/09/2014, 14:02, modificato 1 volta in totale.


_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4430
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 30/09/2014, 17:14 
Cita:
Germania. Ex Ddr, salari bassi e disoccupati: l’altra faccia del modello tedesco

ROMA – Germania. Ex Ddr, salari bassi e disoccupati: l’altra faccia del modello tedesco. Disoccupazione a livelli italiani, imprese in bancarotta, campagne abbandonate, villaggi deserti, la sensazione di essere tedeschi di serie b: nella ex Ddr, quando manca poco all’anniversario dei 25 anni dall’unificazione, sembra avverarsi l’analisi-premonizione di Peter Schneider secondo cui il “muro è nelle teste”. Il cittadino tedesco dell’Est ha un serio problema di identità: intanto il suo salario vale al massimo, in media, il 66% di quello pagato a ovest.

Andrea Tarquini per Repubblica documenta questa doppia velocità facendosi un giro per i centri di assistenza (tafel) a chi nelle grandi città dell’est (Dresda, Lipsia) non ce la fa ad arrivare a fine mese perché non trova un altro lavoro, perché solo di welfare non vive, perché un pasto caldo gratis alla mensa dei poveri gli fa risparmiare quei 20 euro al mese che non li fanno precipitare. Qui il miracolo tedesco delle riforme di Schroeder o l’autorevolezza della figlia più celebre e fortunata dell’est Angela Merkel (che ha spostato così a sinistra la Cdu che nessuno vota più Spd) non raccolgono gli stessi applausi che ricevono a Ovest.

«Vengono molte madri sole, hanno uno o due mini lavori ma non basta fino a fine mese», spiegano alla Tafel, «e inquieta la povertà dei pensionati in un paese ricco». Centomila persone a Dresda e dintorni, dicono le statistiche federali, sono bisognose, ma i visitatori della Tafel sono in media tredicimila: gli altri non sanno che esiste, o si vergognano di andarci. Non te lo aspettavi, correndo col vecchio Suv bavarese verso Dresda, ma è così: con tutte le differenze, quasi pensi a Dickens.

Qui, in una città ricca, non nella “pampa gelida” del Meclemburgo- Cispomerania dove tra fattorie collettive in bancarotta da anni, villaggi svuotati dall’esodo e pianure ove i viventi sono solo cinghiali o cervi, non puoi neanche usare il cellulare: mancano i ripetitori, non servirebbero quasi a nessuno. O nel Brandeburgo, l’antica Prussia così spopolata dai giovani che «neanche i neonazi trovano qualcuno da pestare», come canta il cabarettista Rainald Grebe nel motivo-cult dell’Est. Povertà, e qualche delusione, sono diffusi, anche se Turingia e Sassonia sono location di eccellenze, e in alcune zone dell’Ovest va peggio.

Eccoci a Magdeburgo, Sassonia- Anhalt, la capitale dallo splendido duomo. Sono una Spoon river dei vivi, le storie della gente in coda alla Tafel di Porsestrasse 16. «Ho 46 anni, mi chiamo Ralf, sono idraulico, disoccupato da 7 anni, diabetico, nessuno mi assume. Qui risparmio 20 euro al mese, tanti». «Mi chiamo Martina, ho 55 anni, sono giardiniera, senza lavoro da 12 anni, di pensione avrò 128 euro mensili. Mi vergognavo, ma che altro potevo fare? E qui sono gentili». Ecco Dorit, 35 anni, parrucchiera e sarta. «Cinque anni senza lavoro, mi danno persino cioccolata per mia figlia». E Peter, robusto 64enne: «Ero muratore da sempre, è finita. I soldi non mi bastano».

O Inga, 79 anni: «Ho manovrato le gru dei cantieri per una vita, ora 550 euro di pensione. Vengo qui, non mi lamento». Un quarto di secolo è tanto, i ricordi di pestaggi e torture della Stasi si allontanano. Il reddito medio nei “nuovi Bundeslaender”, ammette Berlino, è il 66 per cento di quello dell’Ovest. «Tanto sviluppo, tanti successi ma anche ombre », afferma al Financial Times Iris Gleicke, delegata del governo federale per i problemi dell’ex Ddr. Risanare la Ddr disastrata da Honecker e da Mosca costa ancora alla Germania unita 100 miliardi di euro all’anno: moltiplicato 25 anni, altro che Grecia o eurosalvataggio.

Eppure la beneficienza è vitale persino a Lipsia, la città più ricca dell’est tedesco, la “seconda Berlino” che attira tanti giovani d’ogni parte d’Europa. Anche qui dove producono Bmw e Porsche e l’aeroporto fa invidia ai nostri, accanto ai ristoranti di lusso, da Gourmétage tutto caviale e champagne ai caffè e negozi del Maedler- Passage d’epoca imperiale, ci pensa il Restaurant des Herzens (ristorante del cuore) a rifocillare i poveri. Ci sono due Lipsie, notava di recente Christiane Kohl della Sueddeutsche Zeitung : ricchi o borghesi e poveri, non si odiano ma s’ignorano a vicenda. Non costruisci così una nuova identità nazionale, distrutta quella obbligata nello Stato totalitario finito nella pattumiera della Storia. (Andrea Tarquini, La Repubblica)


http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-e ... i-1982488/


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 06/10/2014, 12:10 
sara' pure la locomotiva d'europa,ma il treno comincia ad avere delle problematiche,in effetti gli ordini industriali sono calati del 5,7%,come nel 2009,la domanda nell'eurozona e' ancora in calo,e di cio' certamente e'imputabile alle sanzioni che hanno penalizzato le esportazioni verso la russia,questi sono certamente dei geniiii [;)]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/10/2014, 12:44 
Germania: anche l'export è KO. ING: "Miracolo per evitare la recessione"

Crollo -5,8%. E come dice il numero uno di EDF, il mercato energetico tedesco è "un disastro".

http://www.wallstreetitalia.com/article ... sione.aspx


la casa europa sta scricchiolando paurosamente,a quando ci sara'il si salvi chi puo'????? [;)]


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4430
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/10/2014, 17:14 
Cita:
Volkswagen, robot al posto dei lavoratori
Il capo del personale: «Costano meno. In 15 anni 32 mila pensionamenti».

In Germania il capo del personale di Volkswagen, Horst Neumann, punta a sostituire sempre più dipendenti con lo sviluppo della robotica. È quanto ha scritto lo stesso manager in un intervento per la Sueddeutsche Zeitung. Nei prossimi 15 anni andrà in pensione un numero di dipendenti molto superiore alla media, i figli del boom economico del dopoguerra, circa 32 mila persone. «Per questo abbiamo la possibilità di sostituire le persone con i robot e ciononostante di assumere giovani ai livelli attuali», ha spiegato Neumann.
MANOVRA NECESSARIA.Per il capo del personale è una soluzione necessaria: «Non potremmo sostituire tutti questi lavoratori con altri assunti», perché occorre contenere i costi. «Nell'industria automobilistica tedesca il costo del lavoro è superiore ai 40 euro all'ora, nell'Europa dell'est sono 11, in Cina 10», ha scritto Neumann: «Oggi il costo di un sostituto meccanico per lavori di routine in fabbrica si aggira intorno ai cinque euro. E con la nuova generazione di robot diventerà presumibilmente ancora più economico. Dobbiamo essere in grado di sfruttare questo vantaggio economico», ha considerato.


http://www.lettera43.it/economia/aziend ... 143268.htm


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12074
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 09/10/2014, 19:52 
Cita:
vimana131 ha scritto:

Cita:
Volkswagen, robot al posto dei lavoratori
Il capo del personale: «Costano meno. In 15 anni 32 mila pensionamenti».

In Germania il capo del personale di Volkswagen, Horst Neumann, punta a sostituire sempre più dipendenti con lo sviluppo della robotica. È quanto ha scritto lo stesso manager in un intervento per la Sueddeutsche Zeitung. Nei prossimi 15 anni andrà in pensione un numero di dipendenti molto superiore alla media, i figli del boom economico del dopoguerra, circa 32 mila persone. «Per questo abbiamo la possibilità di sostituire le persone con i robot e ciononostante di assumere giovani ai livelli attuali», ha spiegato Neumann.
MANOVRA NECESSARIA.Per il capo del personale è una soluzione necessaria: «Non potremmo sostituire tutti questi lavoratori con altri assunti», perché occorre contenere i costi. «Nell'industria automobilistica tedesca il costo del lavoro è superiore ai 40 euro all'ora, nell'Europa dell'est sono 11, in Cina 10», ha scritto Neumann: «Oggi il costo di un sostituto meccanico per lavori di routine in fabbrica si aggira intorno ai cinque euro. E con la nuova generazione di robot diventerà presumibilmente ancora più economico. Dobbiamo essere in grado di sfruttare questo vantaggio economico», ha considerato.


http://www.lettera43.it/economia/aziend ... 143268.htm

Cosa farà l'Umanità nel momento che tutta la produzione Industriale sarà fatta dai Robot?,mangeremo acciaio e plastica?.[:D]
Così tutta questa ricchezza prodotta andrà in mano a pochi proprietari di Industrie senza che si potrà distribuire!.[:(!]


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4430
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/10/2014, 17:28 
Cita:
Germania, rischio recessione è qui. Zew negativo

Forte peggioramento indice tedesco, in rosso per la prima volta dal novembre 2012. Governo taglia Pil a +1,2%. Allarme deflazione in Italia.
Euro in ribasso dopo la pubblicazione dell'indice tedesco Zew, sceso in territorio negativo per la prima volta dal novembre del 2012.

Euro in ribasso dopo la pubblicazione dell'indice tedesco Zew, sceso in territorio negativo per la prima volta dal novembre del 2012.
ROMA (WSI) - Probabilmente non poteva essere altrimenti dopo i record negativi degli ordini all'industria, della produzione industriale e delle esportazioni.

La Germania soffre e con essa - o a causa di essa, come ha detto Joschka Fischer criticando aspramente la cancelliera Angela Merkel - l'Europa intera.

L'ultima prova del nove è arrivata poco fa, con la pubblicazione dell'indice tedesco Zew, che misura la fiducia degli investitori in Germania sul futuro dell'economia. L'indice si è attestato a -3,6 rispetto a 6,9 del mese precedente. Il dato è decisamente peggiore anche rispetto alle attese degli analisti che indicavano un valore attorno allo zero.

È la prima volta, dal novembre del 2012, che l'indice è in territorio negativo ed è il decimo calo mensile consecutivo. "Le tensioni geopolitiche e la debolezza economica in alcune parti dell'Eurozona, che sta deludendo le precedenti stime, sono fonte di incertezza persistente", ha commentato Clemens Fuest, direttore generale dell'istituto che stila l'indice Zew.

Immediata la reazione dell'euro, -0,70% sul dollaro a $1,2663, rispetto a $1,2688 prima della pubblicazione del dato.

Sempre secondo l'economista dell'istituto Zew, Fuest, il calo dell'indice ai minimi di due anni nel mese in corso può essere considerato la prova che la maggiore economia in Europa rischi di entrare in una fase di recessione imprevista.

Il governo di Merkel si è reso presto conto che le stime annunciate in precedenza sono troppo ottimiste e ha tagliato le previsioni sul Pil 2015 a 1,3% da 2%, mentre sul 2014 vede un aumento del Pil limitato all'1,2% rispetto al +1,8% previsto in precedenza.

Carrellata di dati economici negativi anche nel resto dell'Europa. In Italia la deflazione è peggiorata; stando alle rilevazioni dell'Istat, nel settembre del 2014l'indice dei prezzi è sceso dello 0,2% rispetto allo stesso mese del 2013. Su base mensile i prezzi sono scesi dello 0,4%.

Anche in Francia prezzi in ribasso a settembre: l'inflazione registra una contrazione dello 0,4% su base mensile, mentre il tendenziale scende a +0,3%.

Altro dato molto preoccupante riguarda l'intera Eurozona, con la produzione industriale che è scesa -1,9% su base annua ad agosto e -1,8% su base mensile, contro -1,6% atteso dagli analisti.


http://www.wallstreetitalia.com/article ... ativo.aspx


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/10/2014, 18:25 
..oramai siamo all'abbandonare la nave.........forse troppo tardi [;)]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 20/10/2014, 12:57 
Germania paralizzata per 4 giorni. Sciopero treni, il più grande dal 2008. Ferma anche Lufthansa

http://www.wallstreetitalia.com/article ... hansa.aspx


strano ma la germania non era il top x viverci e x il lavoro???????evidente che la poltica della merkel comincia ad essere esosa pure x la germania stessa,le prime crepe si nono notate con il clamoroso successo alle europee e nelle elezioni dei land del movimento euroscettico.................[;)]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 20/10/2014, 15:17 
So soltanto una cosa: QUELLO CHE NON E' RIUSCITO A FARE HITLER C'E' RIUSCITA LA ... MERKEL




Immagine


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 20/10/2014, 18:28 
Cita:
Ufologo 555 ha scritto:

So soltanto una cosa: QUELLO CHE NON E' RIUSCITO A FARE HITLER C'E' RIUSCITA LA ... MERKEL




Immagine



......diciamo che lo hanno permesso,certi babbei......................... [;)] [;)]


Ultima modifica di ubatuba il 20/10/2014, 18:29, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 333 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 23  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 18/10/2019, 22:54
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org