Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 136
Iscritto il: 21/11/2009, 13:56
Località:
 Oggetto del messaggio: Polybius, voi cosa ne sapete??
MessaggioInviato: 21/05/2012, 15:58 
avete mai sentito parlare di Polybius?

Wikipedia:
Cita:
secondo alcune testimonianze Polybius sarebbe stato un videogioco arcade creato da una società chiamata "Sinneslöschen" (parola tedesca composta, che tradotta suona come "cancella-mente"), distribuito nel 1981 in una manciata di unità a Portland (Oregon). Il gioco, uno shooter piuttosto astratto dotato di alcuni elementi puzzle, probabilmente in grafica vettoriale, avrebbe avuto una sorta di effetto ipnotico su chi lo giocava, costringendolo a rimanere a giocare diverse ore, per poi provocare diversi malesseri psico-fisici come amnesie, nausee, allucinazioni e incubi.


thetotalsite.it:
Cita:
Inoltre addirittura il gioco conterebbe messaggi subliminali invisibili, che vengono recepiti ma non si “vedono”. Ad esempio, in alcuni livelli apparentemente normali, ci sono solo linee nere e altri oggetti di gioco, ma se ci si mettono degli occhiali 3d si possono vedere punte acuminate che vengono verso il giocatore.
E non finisce qui…
Ad esempio, se mentre ci si gioca gli si fa una fotografia o uno screenshot diretto, si vedranno cose invisibili invece ad occhio nudo.
Ci sono flash velocissimi, frasi “particolari” e messaggi ambigui.
Sopratutto, durante il gioco, a caso appaiono velocissimi messaggi del tipo “Suicide Yourself” (suicidati) etc.
Secondo quanto sopra, il gioco sarebbe piuttosto inquietante…


Semplice leggenda metropolitana oppure.........


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2900
Iscritto il: 20/01/2009, 21:11
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/05/2012, 16:28 
Non conosco questo gioco ma tanti anni fa, in tempi in cui non si parlava ancora di queste cose, giocai sul pc ad una delel prime versioni di Doom http://it.wikipedia.org/wiki/Doom, un gioco piuttosto violento. Non so spiegare perché ma fui presa da uno strano senso di colpa. Così come ebbi la sensazione che sullo sfondo del gioco, fosse in qualche modo inserita un'immagine di un quadro famoso, la cacciata dal paradiso del Masaccio http://upload.wikimedia.org/wikipedia/c ... io_026.jpg


Ultima modifica di Hannah il 21/05/2012, 16:30, modificato 1 volta in totale.


_________________
Giovanni 8:32 conoscerete la verità e la verità vi farà liberi».
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10809
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/05/2012, 16:46 
Doom è un gioco normalissimo e famoso, nessuno ha mai avuto simili problemi, è questione di sensibilità.

Ma questa storia di Polybius se fosse vera sarebbe della massima gravità.

Vale la pena indagare maggiormente e soprattutto scoprire che sorte ha avuto questa società.


I miei sensi di ragno mi dicono che potrebbe esserci del vero purtroppo e che questa "Sinneslochen" potrebbe essere tuttora all' opera...



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1954
Iscritto il: 06/12/2008, 20:09
Località: Sul mare
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/05/2012, 19:58 
Trovato

http://www.youtube.com/watch?v=TXGf5Wgl ... ata_player


Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 134
Iscritto il: 12/12/2011, 15:09
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22/05/2012, 16:47 
Ciao Crash3, il video mostra solo un'innocua ricostruzione di come sarebbe dovuto o potuto essere il gioco.

Su http://www.oldgamesitalia.net ho trovato questo interessante e completo articolo anche se loro propendono per la leggenda metropolitana.


Il mondo dei videogiochi non è mai stato terreno fertile per le cosidette "leggende metropolitane": probabilmente perché, a differenza di altre, sono facilmente verificabili. Ad esempio, tempo fa girava voce che in uno dei capitoli di Mortal Kombat era possibile eseguire come mossa finale, al posto delle più celebri "fatality", una "nudality", scopo delle quali era spogliare l'avversario di sesso femminile; oppure che nell'ultimo livello di Doom II era presente un audio-messaggio satanico recitato al contrario, nel più classico stile heavy-metal. Se nel primo è bastato dare un occhiata agli sprite del gioco, per non scoprire nulla di pruriginoso, nel secondo è stato lo stesso co-autore di Doom a dichiarare la natura del messaggio: "To win the game you must kill me, John Romero" (se vuoi vincere, devi uccidere me, John Romero), recitato al contrario, riferimento all'immagine del suo volto nascosta dietro al boss finale. Insomma, il più delle volte si tratta di voci messe in giro da giornalisti del settore (basti ricordare i famigerati pesci d'aprile di The Games Machine), dagli stessi programmatori/produttori per creare curiosità, o di semplice malinformazione; la storia di Polybius, invece, non è così facilmente dimostrabile. Polybius sarebbe stato un videogioco arcade creato da una società chiamata "Sinneslöschen" (parola tedesca composta, che tradotta suona come "cancella-mente"), distribuito in una manciata di unità a Portland (Oregon, USA), nel 1981.



Il gioco, uno shooter piuttosto astratto dotato di alcuni elementi puzzle, probabilmente in grafica vettoriale, avrebbe avuto una sorta di effetto ipnotico su chi lo giocava, costringendolo a rimanere a giocare diverse ore, per poi provocare diversi malesseri psico-fisici come amnesie, nausee, allucinazioni e incubi. I gestori delle sale giochi avrebbero avuto diverse visite di strani "uomini in nero", che si presentavano non tanto per la raccolta dei quarti di dollaro, bensì per la lettura di misteriosi dati che il cabinato rilevava. Dopo un breve periodo le macchine sparirono nel nulla, per non riapparire più. Un'agenzia governativa che sperimentava il lavaggio del cervello? Oppure un tentativo, da parte di ignoti, di soffocare la nascente industria videoludica, che in quegli anni era in piena "età dell'oro"? Questa la suggestiva storia. I fatti: non esiste nessuna documentazione "ufficiale"; non esistono "flyer" del gioco (cioè i volantini realizzati per pubblicizzare i giochi di prossima uscita), cosi come non è mai stato registrato il nome Polybius e tantomeno quello della società produttrice. Non esistono ROM né naturalmente cabinati funzionanti, di qui esistono foto ben poco credibili (come quella che appare in KLOV); esiste uno screenshot dei titoli in-game, molto simile ai giochi di quel periodo, ma è chiaramente contraffatto (in rete si trova il font utilizzato).

Il primo accenno della storia apparso su Internet sembra sia quello del sito Coinop.org, datato 8/3/1998; sulla rete USENET, esistente dal 1979, si trovano messaggi ancora più recenti, sebbene questo sia giustificato dal presunto "potere amnesiaco" della macchina, che avrebbe di fatto cancellato i ricordi dei testimoni. Solo nel corso degli ultimi anni, in diversi siti, sembra essere tornata la memoria a parecchie persone: chi giura di essere stato coinvolto nella creazione; chi ha un amico o parente che, dopo avere giocato a Polybius, è diventato un attivista di una fantomatica "associazione contro i videogiochi"; chi cita multinazionali come la SEGA o la Atari le reali menti dietro tutto. Fra i molti, possiamo citare i nomi di due persone che, facendo una ricerca, appaiono più volte. Il primo è Christian Oliver Windler (noto come "CYBERYOGI"), programmatore tedesco, fondatore della "Logologie" ("the first cyberage-religion!"). Oltre alla facile relazione del nome della compagnia, come già detto tedesca, non è nuovo ai cosidetti "hoax": qualche anno fa dichiarò di avere trovato un coin-op fabbricato nella Germania dell'Est, con tanto di inno del partito comunista, quando in realtà era una ROM di un gioco reale da lui modificata. Inoltre, nel suo sito web dichiara che "I am interested in "zoner" games, i.e. certain monotonous high speed skill games those are capable to create alterated states of mind.". Comunque mon si trovano relazioni dirette, ad esempio, dei suoi post in USENET, con esso; e stranamente non appare nessuna informazione relativa a Polybius nel suo sito. Il secondo nome è quello di Steven Roach, che all'inizio del 2006 ha cominciato a frequentare diversi forum dedicati al Retro-gaming, raccontando la sua versione: riassumendo, dice di essere uno dei responsabile della creazione del gioco.

"[...] We were approached around 1980 by a Southern American company that shall remain nameless for legal purposes to develop an idea they had for producing an Arcade Game with a puzzle element that centred around a new approach to Video Game Graphics. [...]"

Il gioco fu lanciato limitatamente proprio a Portland, per essere testato, ma dopo qualche giorno un ragazzino tredicenne avrebbe sofferto di un attacco epilettico; Polybius fu immediatamente ritirato, per paura di avere "creato un mostro". Qualcuno conferma la storia, dicendo più semplicemente che in realtà il gioco in questione sarebbe stato una versione preliminare di Tempest della Atari. Il gioco sarebbe in seguito modificato per apparire come lo conosciamo oggi. Conclusioni: forse sono troppi i dettagli per essere una semplice bufala, anche se è molto difficile credere che la storia sia rimasta sepolta per ben 17 anni (a meno che siano stati gli autori di Coinop.org a dare via al tutto). Appare piuttosto verosimile il raccondo di Steven Roach, sebbene sia molto strano che, pur essendo coinvolto nel progetto, non abbia nessuna prova tangibile. Finché non apparirà fuori qualcosa di concreto, quella di Polybius rimmarrà solamente una -seppur affascinante- leggenda.


Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 183
Iscritto il: 13/07/2009, 20:19
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22/05/2012, 21:14 
Quella di Polybius è una storia davvero affascinante, volevo postarla nella sezione videogames ma poi ho trovato una spiegazione a tutta la faccenda, sia per l'esistenza di solo pochi cabinati, sa per il suo ritiro, sia per la storia dei presunti MIB. C'è stato anche un intervento di uno dei creatori. Appena posso riporto tutto.

EDIT: ecco qui, un riassunto di tutto con link al sito sinneslochen, commento di Steven Roach e altri link
http://www.recensopoli.it/2011/01/legge ... gioco.html


Ultima modifica di travis il 22/05/2012, 21:32, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 110
Iscritto il: 15/09/2011, 11:55
Località: Anzio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22/05/2012, 21:29 
e secondo me non sarà nemmeno l'unico caso..speriamo che non l'abbiano riproposto con successo questo progetto...



_________________
"Il primo passo verso la follia è credersi saggio." Fernando de Rojas
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 136
Iscritto il: 21/11/2009, 13:56
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/05/2012, 00:41 
esiste un programma che analizza video alla ricerca di messaggi subbliminali?
o cmq alla ricerca di frame non contestualizzati al normale sequenza di frame


Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 661
Iscritto il: 16/07/2011, 00:48
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 24/05/2012, 14:26 
La "leggenda" di Polybius è uno di quei tanti casi dove la storia alle spalle è talmente forte da lasciarla considerare automaticamente una bufala.
Purtroppo, per circa il 95% delle pagine e forum che troverete in rete, si troveranno solo personaggi convinti della leggenda metropolitana, anche per via dell'intervento del "presunto" (a suo dire) Steven Roach.
Ma, dico io....ma ci vuole un laureato in tuttologia per capire che un gioco strutturato in maniera caleidoscopica come questo non ha senso di esistere?
Cioè, insomma....

Immagine

Perchè mai creare uno stile caleidoscopico, sempre noto per dare numerosi danni alla vista ed alla psiche (convulsioni, nausea), se non quello di ipnotizzare il povero giocatore?
Perlopiù in grafica vettoriale poi, un tipo di grafica che necessitava di schermi particolari (come quello del coin-op originale ad esempio) per funzionare a pieno regime?
Tale stile grafico prevalentemente ottantiano, funzionava anche su schermi regolari, ma era su schermi appositamente studiati che dava il meglio di se, aggiungendo un effetto di tridimensionalità come se si potesse vedere "all'interno dello schermo".
Io lo so perchè ho avuto la fortuna di giocare a questo, il Vectrex:

Immagine
http://it.wikipedia.org/wiki/Vectrex

Il Vectrex ha uno schermo appositamente studiato per offrire appunto quella sensazione particolare che il vettoriale poteva offrire al pieno delle sue potenzialità.
Inutile dire che giocarci per ore dava effetti di mal di testa, vertigini e nausea: come nel mio caso.
Ne esiste anche un emulatore per quanto ne so ma ovviamente lo schermo del pc non c'entra nulla con lo schermo del Vectrex originale.
Partendo da ciò, appunto avendo avuto tale esperienza (o meglio esperienze, in quanto ci avevo giocato più volte a lungo, stessi sintomi) non mi è mai accaduto di avere incubi, allucinazioni, depressione e tanto altro.
Parlando di Polybius quindi, per me è effettivamente strano sentir parlare di incubi, angosce, demoralizzazioni che sfociavano in depressioni o addirittura in suicidi: tutte notizie vere e verificabili se si ha la fortuna di poter leggere un giornale dell'epoca che riportava appunto tali tragedie (scrivo questo perchè in passato su internet erano reperibili foto a riguardo, ora non le trovo più) che per la precisione sono durate settimane, magari mesi ma sicuramente non pochi giorni come dichiarato dal fantomatico personaggio che dichiara di esserne uno dei suoi programmatori.
La giocabilità è quasi del tutto inconsistente, è davvero difficile "morire", che senso ha?
Numerose testimonianze di gestori di sale giochi di Portland dichiarano di aver assistito a ragazzini che giocavano per ore, come ipnotizzati, inermi ed una volta finiti i gettoni uscivano fuori dalla sala giochi come zombie, depressi, strani: le testimonianze non sono poche.
Questa è una foto del cabinato originale, dato che in rete c'è persino chi dichiara che tale gioco non è mai esistito, dimostrazione di quanto ho riportato in apertura, ovvero che la storia è talmente grande da riportare tutto ciò automaticamente alla mente come una leggenda:

Immagine

[img]http://i46.tinypic.com/98evt1.jpg
[/img]

Perchè i macchinari sono stati tenuti perlopiù a Portland?
Perchè "in maniera sperimentale"?
Per sperimentare cosa poi?

La storia parla chiaro, la leggenda non esiste perchè tutto ciò a quanto pare è vero.
I fantomatici "Men in Black" poi, non sono stati i manutentori addetti allo smaltimento delle macchine vestiti di nero e confusi come MIB, come dichiarato dal fantomatico programmatore comparso a sorpresa, bensì uomini eleganti, vestiti perlopiù in nero, che periodicamente si recavano nelle sale giochi contenenti il cabinet/coin-op/arcade e chiedevano di mettere mano alla macchina: smanettavano con le opzioni, salvavano su un supporto i punteggi per poi andarsene di colpo, salvo poi tornare successivamente.
Questi avvenimenti non me li sto inventando di sana pianta, seguo questa storia dal 2007 ed effettivamente di informazioni, ben cercando, ne ho recapitate: testimoni ne sono i vari gestori possessori di una copia del cabinato maledetto, che si vedevano recapitare questi uomini misteriosi a cadenza indefinita.
Già il fatto che queste visite fossero "a cadenza regolare" fa capire quanto di falso ci sia dietro la notizia che questi macchinari fossero stati rilasciati solamente per pochi giorni, come affermato sempre dal fantomatico programmatore comparso via internet.
Il nome della società poi....non voglio complottare, però è effettivamente ambiguo e qui mi sorge il sospetto che non sia una semplice casualità, quindi la versione dei fatti raccontata dal sempre fantomatico tizio potrebbe non essere de tutto veritiera.
Ed ammesso che lo sia, mi incuriosisce questo passaggio:

Cita:
La compagnia non poteva essere più felice, e tutti pensavamo di essere all'inizio di qualcosa di veramente speciale. Fu allora che ricevemmo una telefonata in cui ci venne detto che la compagnia aveva delle preoccupazioni: la grafica basilare, comune negli altri giochi dell'epoca, non creava problemi e non aveva influenze negative a livello fisico o mentale anche su chi passava ore intere a giocare, ma il gameplay intenso e coinvolgente di Polybius era un qualcosa di mai visto prima, così il titolo fu messo in attesa per diversi mesi a causa di opinioni discordanti tra i membri del consiglio direttivo della compagnia, con nostra somma costernazione, dato che ci eravamo spaccati la schiena per finirlo in tempo.

Ricevemmo un po' di resoconti rincuoranti riguardo al testing del gioco, e ci venne quindi detto che Polybius sarebbe stato distribuito temporaneamente in maniera limitata, il che ci incoraggiò molto, ma poco dopo arrivarono delle notizie terribili - un tredicenne del Lloyd District di Portland, in Oregon, ebbe un attacco epilettico mentre stava giocando a Polybius, appena sei giorni dopo che le macchine erano finalmente cominciate ad apparire nelle sale giochi
.


Dunque, secondo questa versione lui ed i suoi colleghi sarebbero stati stati messi in attesa nonostante le pressioni frettolose iniziali ed il raggiungimento del'obiettivo nei tempi previsti?!
Magari lui potrebbe esserne davvero allo scoperto, ma perchè quest'attesa?
Magari hanno "modificato il gioco" a loro insaputa, supponendo: quello che serviva a costoro magari era la base di un gioco con elementi sparatutto misti a puzzle, ma quello che ci avrebbero fatto dopo era segreto.
E pure che fosse così, perchè Polybius era sviluppato secondo quello stile caleidoscopico ed ipnotico? Che senso aveva?
Mi incuriosisce poi la frase "non creava problemi e non aveva influenze negative a livello fisico o mentale", in quanto se fosse vera....io non so voi, ma la grafica vettoriale già creava problemi di per se (dati i limiti della natura umana è inevitabile), comunque ammesso che non li creasse, perchè se nei test iniziali non vi erano problemi questi poi sono usciti nella fase di "test pubblico", sfociando addirittura in incubi ed allucinazioni?
Come vedete, come la si mette c'è sempre qualcosa che non torna.

Perchè poi la presenza di un pannello di "opzioni segrete" dai nomi del tutto inquietanti, accessibili solamente digitando il numero della macchina come password?
Le voci c'erano già nella versione originale e non solo nel simpaticheggiante remake creato da fanatici della leggenda originale (che tralatro si basa su racconti di gente che ha giocato al gioco originale), ed anche qui le testimonianze ci sono comunque....

Girovagando ho trovato questo video, guarda caso ancora prima che venisse pubblicata questa discussione (come detto il caso mi interessa da anni).
A quanto pare non è l'unica testimonianza di un cabinet (anche se in questo caso è solo una scheda del gioco ritrovata a quanto si dichiara in un magazzino in puglia) ritrovato in Stati esteri all'Oregon, dato che molti "non più giovincelli" non solo italiano hanno dichiarato di aver visto in alcune sale giochi lo stesso identico cabinato, senza però i fantomatici uomini in nero.
Sebbene non sia un grande appassionato di videogiochi, i testimoni del video, seppur girato in maniera ridicola e goliardica, propone dati tecnici (riguardo ai vari rumori e suoni che portano anch'essi all'epilessia) ed immagini interessanti, tra cui le opzioni visualizzabili nell'angolo di opzioni avanzate segrete del gioco, come già scritto dai nomi decisamente inquietanti:



I protagonisti sembrano goliardicamente affidabili, anche per via dei dati dichiarati in un altro video su un altro "Creepy Game" (la più inquietante versione pirata mai realizzata de Pokemon su Game Boy, ribattezzata "Cursed Black", dove dichiarano che la cartuccia è stata ritrovata da un utente in un cassetto di un albergo ed effettivamente spulciando i video di youtube si può arrivare ad un altro video di un anno prima rispetto al video in oggetto dove un ragazzino dichiara di aver avuto la cartuccia ma averla dimenticata in un albergo, che sia tutto vero?).

Insomma, sono sicuro che non ci è mai stata raccontata la storia reale....
Questo Polybius non è stato in realtà l'antenato di Tempest come si crede, o meglio, non solo quello....

Comunque il cabinato di Polybius è comparso anche caricaturizzato nei Simpsons, da notare la scritta "Property of U.S. Government" [:p]:
Immagine

Di recente è tornata la moda per questa storia che io seguo da anni, ma casualmente spunta fuori un tizio, non identificato (ma che comunque lascia una e-mail a suo nome) che dice di essere Tizio ed averlo fatto lui, raccontando una storiella anni'80 ma senza prove tangibili che testimoniano una così importante dichiarazione (perchè lo è, inutile sminuirlo), e tutti casualmente credono alla storia della leggenda metropolitana.
Però, un caso che torna alla ribalta dopo anni di silenzio, un tizio che spunta all'improvviso per dire la sua "versione dei fatti": mi ricorda il caso dell'ondata U.F.O. belga....la versione del tizio che spunta dopo 20 anni per dire "l'ho fatta io venti anni fa con un lampione!" senza prove, nulla di nulla.

E se Steven Roach dicesse tutta la verità?
Per me è impossibile, e poi perchè il governo americano non è intervenuto in questa storia?

Di solito è così bravo a farla pagare a chi fa errori nei suoi confornti, perchè in questo caso è seguito un nulla di fatto?
Per me questa storia puzza di marcio, e forte!


Ultima modifica di Pegasus il 24/05/2012, 14:32, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo."
Arthur Schopenhauer

"E’ il medico che fa ammalare le pazienti."
Ignaz Philipp Semmelweis
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 661
Iscritto il: 16/07/2011, 00:48
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 24/05/2012, 14:51 
Non ho potuto aggiornare il mio post precedente.

Piccola nota aggiuntiva: nel vettoriale, quello vero con schermo apposito i cosiddetti messaggi subliminali si potrebbero visualizzare unicamente fissando lo schermo per molto, molto tempo, dopo che i nostri bulbi oculari si sono "abituati" alla profondità simil-tridimensionale tipica di questo tipo di grafica.
Quindi non possono essere visibili, per logica, o meglio non essere visibili allo stesso modo su uno schermo regolare di un pc o TV, soprattutto per tempi di esposizione brevi.
Scrivo questo perchè molti agli inizi, non riuscendo a vedere nulla, diranno che si tratta di una bufala.
Bisogna davvero essere esperti dell'illusione a cui l'occhio viene sottoposto durante la visione vettoriale per lanciare tali messaggi, nascosti molto bene all'occhio del novizio o del giocatore casuale che abbandona dopo pochi minuti: sono programmatori esperti, effettivamente il vettoriale originale è molto adatto al concetto massonico "c'è ma non si vede" [:D].

Ed in tali condizioni, persino tre palline seguite da un striscia rossa possono, dopo lunghi periodi di esposizione, apparire come un orribile volto urlante, oppure determinate combinazioni di colori e linee come un "SURRENDER" o chissà quale altro messaggio.
Per me questa storia è vera, o almeno più di una parte lo è.

Solo che la spettacolarizzazione della sua storia, tipica delle cose ai giorni nostri, ne ha cancellato il significato originario, tramutando anche i fatti più straordinari in semplici leggende metropolitane.

Sdrammatizzando, come già detto, alcuni simpaticoni hanno ripreso il nome della ditta e ne hanno fatto un sito con una versione a loro dire molto simile all'originale (ma senza il vero effetto vettoriale, quindi non sono sicuro se i messaggi subiliminali siano visualizzabili o almeno allo stesso modo) tramite le descrizioni accurate dei giocatori del gioco originale.
Qui il link:

http://www.sinnesloschen.com/1.php

Questo invece è un sito basata sulla sua leggenda metropolitana suscitata dal gioco stesso:

http://www.freewebs.com/polybiustheory/

Spero di avervi almeno incuriosito con tutto questo.
Un saluto.


Ultima modifica di Pegasus il 24/05/2012, 14:53, modificato 1 volta in totale.


_________________
"Ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo."
Arthur Schopenhauer

"E’ il medico che fa ammalare le pazienti."
Ignaz Philipp Semmelweis
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 136
Iscritto il: 21/11/2009, 13:56
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 24/05/2012, 22:36 
io faccio un'altra ipotesi..
e se tutto questo fosse vero e poi, come spesso accade per le notizie vere, le si gonfiano così tanto da sembrare false?


Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 661
Iscritto il: 16/07/2011, 00:48
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 25/05/2012, 14:41 
Cita:
ufored ha scritto:
e se tutto questo fosse vero e poi, come spesso accade per le notizie vere, le si gonfiano così tanto da sembrare false?


Interessante, però io la metterei in un altro modo:
"E se tutto fosse vero, rimanendo dimenticato per anni e nel momento in cui la questione è tornata alla ribalta un tizio X, indipendentemente se sia davvero lui o meno, sia stato incaricato per gettare la stangata di fango definitiva su una storia già impolverata da lunghi anni di dimenticanza alle spalle che tanto faceva comodo a chi voleva che rimanesse tale?"

In fondo dai, un videogioco plagia-menti...."....chi volete che creda mai a questa storia?!"

"Messaggi subliminali....ma quanto siete ridicoli?! Come è possibile questa cosa?! Noi non ne sappiamo nulla! Non potremmo mai renderci così ridicoli!"


Ah, noooo?!

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Immagini tratte dal video del canale "parliamodivg" che colgo l'occasione di ringraziare per avere fornito tutti i dettagli di questa incredibile storia (una scheda del coin-op originale miracolosamente trovata in un magazzino di una catena di sale-giochi pugliese, con tanto di foto che ne potrebbe attestare la presunta veridicità della storia):




_________________
"Ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo."
Arthur Schopenhauer

"E’ il medico che fa ammalare le pazienti."
Ignaz Philipp Semmelweis
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 661
Iscritto il: 16/07/2011, 00:48
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 25/05/2012, 14:58 
Uno stile caleidoscopico, opzioni avanzate* del calibro (tra le più eclatanti, ma ce sono decine e decine dai nomi altrettanto enigmatici) di:
- rilascio endorfina;
- obbedienza civile;
- imprinting per la fase REM del sonno;
- upload di dati verso il satellite;
- stimolazione dopamina.

* = per vedere la storia relativa alle opzioni di gioco, andate al minuto 6:55 del video sopra linkato e gustatevelo!

Uniamo tutto questo ai messaggi subliminali....credete che sia ancora tutta una storia inventata o ingigantita tramite internet?
[;)]



_________________
"Ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo."
Arthur Schopenhauer

"E’ il medico che fa ammalare le pazienti."
Ignaz Philipp Semmelweis
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 986
Iscritto il: 04/12/2008, 00:17
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 25/05/2012, 16:09 
Cita:
Pegasus ha scritto:

Uno stile caleidoscopico, opzioni avanzate* del calibro (tra le più eclatanti, ma ce sono decine e decine dai nomi altrettanto enigmatici) di:
- rilascio endorfina;
- obbedienza civile;
- imprinting per la fase REM del sonno;
- upload di dati verso il satellite;
- stimolazione dopamina.

* = per vedere la storia relativa alle opzioni di gioco, andate al minuto 6:55 del video sopra linkato e gustatevelo!

Uniamo tutto questo ai messaggi subliminali....credete che sia ancora tutta una storia inventata o ingigantita tramite internet?
[;)]


per me è tutto vero, e purtroppo neanche tanto sorprendente.


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10809
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 25/05/2012, 16:26 
No, per niente.... io l' ho detto subito, i miei sensi di ragno mi dicono che c' è qualcosa di vero purtroppo.

MA per fare l' avvocato del diavolo bisognerebbe aggiungere "SE questo gioco con queste caratteristiche è reale".

A quel che ho capito, correggimi se sbaglio, non si ha la certezza neppure se sia esistito, dico bene?


Io purtroppo temo ci sia del vero in questa storia.


Come detto nell' articolo, i videogiochi non sono mai stati terreno fertile per le leggende metropolitane, anche perchè è facile smentirle.

Mentre questa storia ha davvero troppi elementi per essere di pura fantasia.

Sarebbe la più grande bufala mai sentita sull' argomento e dura da decenni.... a che pro? Chi ci guadagna?



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 21/02/2020, 03:28
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org