Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 510 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 30, 31, 32, 33, 34
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49552
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 03/12/2015, 13:26 
Per non essere un obiettivo visibile dall'alto ...



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Opinioni personali e avvenimenti accaduti nel passato): viewtopic.php?p=363955#p363955
Nient'altro che una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 03/01/2016, 01:07 
Circola in rete in questi giorni una fosca coincidenza sull'anno 2016 basata su un calcolo matematico...

666+666+666+6+6+6=2016

Sono il primo a sostenere che con i numeri possiamo ottenere quasi sempre il risultato che vogliamo ma... è altresì vero che alcuni numeri e date diventano rituali quando utilizzati da certi 'personaggi'... in particolar modo 11 e 23

C'è anche da dire che, come veniva ricordato in un commento al seguente post sul mio blog, il 2016 è il settimo anno di crisi economica... e Apocalisse si parla di questo periodo di sette anni conosciuto come la tribolazione, durante la quale ci saranno terribili guerre, carestie, pestilenze e calamità naturali.

http://www.progettoatlanticus.net/2014/ ... zista.html

Ma verso la metà dei 7 anni, l’anticristo infrangerà il patto di pace con Israele e gli farà guerra... e visto che essi dicono: "siamo profeti per essere re, siamo re perché le profezie si compino..." come sottolineiamo nel thread "LE REGOLE DEL GIOCO"

viewtopic.php?t=14684

Alla fine della tribolazione di sette anni, l’anticristo sferrerà un attacco finale a Gerusalemme, che culminerà nella battaglia di Harmaghedon. Gesù Cristo ritornerà, distruggerà l’anticristo e i suoi eserciti, gettandoli nello stagno di fuoco...

Carta Messiah dell'Illuminati Card Game in arrivo?! Blue Beam Project alla fase finale?!

http://www.gotquestions.org/Italiano/ul ... fezia.html

Onestamente mi sembra un po' presto per questo tipo di mossa.

[:291]



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19000
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 03/01/2016, 03:14 
Penso ci toccherà fare il tifo per l'anticristo e cioè Putin.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 03/01/2016, 09:40 
Atlanticus81 ha scritto:


Devo ammettere che non conoscevo la parte del "Rapimento".

[:291]
Aggiungendo questo elemento trovo vi sia una forte somiglianza con quanto raccontato dagli addotti.



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19000
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 03/01/2016, 13:20 
Cita:
Cristo porterà via dalla terra tutti i credenti nati di nuovo che fanno parte della Chiesa (i santi del Nuovo Testamento) mediante un avvenimento conosciuto come il rapimento (1 Tessalonicesi 4:13-18; 1 Corinzi 15:51ss).


Sembra quasi il finale del film "segnali dal futuro" :)



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4779
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 14/04/2017, 14:59 
Cita:

Nostradamus, le profezie e i conflitti internazionali: la Terza Guerra Mondiale è davvero alle porte?
Secondo le quartine di Nostradamus il 2025 sarebbe l’anno che darà alla luce un lungo periodo di pace e serenità, ma prima vivremo la Terza Guerra Mondiale?

C’è aria di guerra nel mondo. In realtà la guerra c’è sempre stata nel mondo. Ma questa volta è una di quelle che attira maggiormente la nostra attenzione perché potrebbe essere una guerra ‘nostra’, ovvero che coinvolga, non solo passivamente, l’Occidente. Tanto che si parla addirittura di Terza Guerra Mondiale. Le dinamiche internazionali, tra cui le divergenze tra Usa e Corea del Nord e la Russia che appoggia il governo siriano, contribuiscono a creare un equilibrio precario, difficile da gestire e da tenere in bilico. Sul fatto che questa tanto paventata guerra avvenga, molti hanno dei dubbi, e probabilmente a ragione, dato che un conflitto del genere, con le armi che ci sono oggi a disposizione, potrebbe significare una strage di proporzioni immani e mai viste sulla Terra.

image: http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploa ... 00x169.jpg
Nostradamus-600x338Ma come sempre in questi momenti torna in auge il caro vecchio Nostradamus, le cui profezie vengono ‘scomodate’ oggi qualvolta il mondo occidentale si ritrova ad avere a che fare con stragi, attacchi terroristici e in generale timore per un possibile conflitto mondiale. Nostradamus è da sempre uno dei personaggi più enigmatici della storia. Nato col nome di Michel de Nostredame nel 1503, in Francia, è stato astrologo, scrittore, farmacista e speziale. A renderlo noto a più è stato soprattutto il libro “Le Profezie”, ovvero una raccolta di quartine in rima, considerate da molti delle vere e proprie previsioni del futuro.

Nel corso dei secoli, più volte, eventi importanti sono stati collegati, più o meno giustamente, alle profezie di Nostradamus. In tempi recenti una di quelle che avevano fatto maggiormente discutere, era stata quella legata all’attentato alle Torri Gemelle di New York. Tra bufale, come quella dei due “uccelli di fuoco” e interpretazioni forzate, sembra che l’unica quartina dell’astrologo a poter davvero (per chi ci crede ovviamente) essere collegata a quell’evento sia la seguente:

“A 5 e 40 gradi il cielo brucerà
Fuoco si approssimerà alla grande Città Nuova
All’istante una grande fiammata si spargerà e farà sprofondare
Quando si vorrà dei Normanni fare sofferenza.”

Ovviamente, come sempre quando si tratta di argomenti così discussi come le profezie, c’è chi pensa che non ci sia nessun collegamento con l’attentato a New York, ma la latitudine di 40°, la “Città Nuova” (New York, appunto), e la sofferenza dei “Normanni”, sono coincidenze non da poco.

Ancora più impressionante, in quest’ottica, i collegamenti tra un’altra quartina e i terribili fatti accaduti a Parigi nel 2015, dopo gli attentati rivendicati dall’Isis che hanno colpito la città in più punti. Ebbene, Nostradamus, cinque secoli fa scriveva:

“La grande guerra inizierà in Francia e poi tutta l’Europa sarà colpita, lunga e terribile essa sarà per tutti….poi finalmente verrà la pace ma in pochi ne potranno godere“.

Leggere oggi queste parole fa rabbrividire, o quantomeno riflettere, anche i più scettici. I timori che serpeggiano nell’aria in questi giorni in tutta Europa sono concreti, e soprattutto in Italia, dove a Roma si temono altri attentati e l’allerta è alta. E proprio in merito alla capitale italiana, lasciano senza parole questi due passi di Nostradamus:

“Ci saranno tanti cavalli dei cosacchi che berranno nelle fontane di Roma“.

(I cosacchi, al tempo di Nostradamus, erano le popolazioni nomadi tartare delle steppe della Russia meridionale, ovvero un gruppo etnico di origine turcica che abitò l’odierna Mongolia).

“Sarà invasa e finirà in un gigantesco maremoto:
Oh, vasta Roma, la tua rovina si avvicina.
Il tuo male è prossimo.
Sarai prigioniera per più di quattro volte.
Piango per l’Italia. Sarà distrutta da un terremoto e da bombe:
fuoco del centro della terra…
la farà tremare.
Finché due potenze fanno la guerra
per lungo tempo.
Il cielo arderà a 45 gradi.
Il fuoco si avvicina…
la gran fiamma salterà subito.”

Il profeta annuncia quindi il terzo conflitto mondiale che, secondo lui, dovrebbe portare molti morti, distruzioni e sangue ma prevede anche la fine del conflitto. Secondo le quartine il 2025 sarebbe l’anno che darà alla luce un lungo periodo di pace e serenità. “Dalle ceneri della distruzione ci sarà rinascita e pace anche se in pochi potranno goderne”. Un conflitto sanguinoso che ridurrà drasticamente la popolazione mondiale, i sopravvissuti vivranno poi in pace e serenità per lunghissimo tempo.

image: http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploa ... 00x190.jpg
nostradamus2Sono solo profezie, ovvio, alle quali ognuno può dare il valore che ritiene più opportuno, ma leggerle in questi giorni vuol dire guardarle con un occhio diverso o più che altro tendere di più a crederci, mettendo da parte il buon senso che invece è necessario, ora più che mai. Non si tratta di creare allarmismi, o di chiudersi in casa per evitare chissà quali catastrofici eventi. Si tratta, ora più che mai, di affrontare la vita come abbiamo sempre fatto, con le nostre abitudini e i nostri obbiettivi. Senza follie, senza facile razzismo e senza generalizzazioni. Adottando magari solo un piccolo accorgimento in più: avere la consapevolezza, ogni giorno, che nulla è eterno e nulla è scontato, e godere di ogni singolo momento può e deve essere l’unica possibile filosofia di vita.



http://www.meteoweb.eu/2017/04/nostrada ... te/886726/


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2731
Iscritto il: 17/01/2012, 17:31
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 14/04/2017, 15:08 
ogni tot di anni o quando ci sono guerre arrivano sempre nuove interpretazioni su nostradamus


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12999
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 14/04/2017, 15:24 
Qualcosa non mi torna. Si parla del 2025 come periodo di calma e serenità ma ora siamo nel 2017 il che sta a dire che questa guerra nucleare dovrebbe durare la bellezza di 8 anni. Diamine, basterebbero pochi minuti per cancellare l'intero pianeta con le armi atomiche che ci sono, come faremo a sopravvivere per ben 8 anni di guerre nucleari? Oltretutto dopo un conflitto atomico la Terra sarebbe invivibile per centinaia di anni a parte quei pochi fortunati costretti a vivere in bunker antiatomici con aria filtrata e cibo secco centellinandosi ogni goccia d'acqua.

Francamente sono più propenso a credere che le due grosse guerre (già iniziate), non siano guerre nucleari. La prima è quella economica, la seconda è quella del terrorismo islamico.



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19000
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 15/04/2017, 13:24 
Ancora nostradamus? E dai -.-



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6735
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 15/04/2017, 13:58 
2017. 2+0+1+7= 10= "Il numero Dieci simboleggia la perfezione, come anche l’annullamento di tutte le cose. 10 = 1+0 = 1 illustra l’eterno ricominciare. Il significato del numero Dieci, quindi, è da ricondurre alle parole “perfezione” e “annullamento”."

Come se fosse antani.

Paura eh!? :D



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19000
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 15/04/2017, 14:38 
TheApologist ha scritto:
2017. 2+0+1+7= 10= "Il numero Dieci simboleggia la perfezione, come anche l’annullamento di tutte le cose. 10 = 1+0 = 1 illustra l’eterno ricominciare. Il significato del numero Dieci, quindi, è da ricondurre alle parole “perfezione” e “annullamento”."

Come se fosse antani.

Paura eh!? :D

2017 = 20 + 17 = 37 --> 3+7 = 10 = 1+0 !

Si trova!

[:246]



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12999
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 15/04/2017, 15:12 
Cita:
Fine del mondo e Bibbia: antico testo sanscrito ci parla di guerra nucleare

Dopo le novità sulla Bibbia, gli studiosi analizzando un testo sanscrito che ci parla di una guerra nucleare.


http://it.blastingnews.com/cronaca/2017 ... 18641.html



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 17/04/2017, 02:24 
MaxpoweR ha scritto:
TheApologist ha scritto:
2017. 2+0+1+7= 10= "Il numero Dieci simboleggia la perfezione, come anche l’annullamento di tutte le cose. 10 = 1+0 = 1 illustra l’eterno ricominciare. Il significato del numero Dieci, quindi, è da ricondurre alle parole “perfezione” e “annullamento”."

Come se fosse antani.

Paura eh!? :D

2017 = 20 + 17 = 37 --> 3+7 = 10 = 1+0 !

Si trova!

[:246]


Aggiungo:

2017 = 201 +7 = 208 --> 2+0+8 = 10 = 1+0 !
2017 = 2+0+17 = 19 --> 1+9 = 10 = 1+0 !

[:D]



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4779
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 22/12/2019, 13:18 
Il Papa fa tremare la Curia: "Non siamo più nella cristianità"

Altra mossa del Pontefice che con la fine dell'era Sodano, riforma la carica. Ma le parole sulla fede sono inquietanti


Un Papa così lo ricordano in pochi. Perché una confessione così dura sulla possibile "fine" del regime cristiano non si era mai vista.

In Vaticano è tempo di novità: il cardinal Angelo Sodano, decano del collegio cardinalizio, ha rinunciato. Al contempo, però, il Papa ha anche riformato la natura della carica. E questa contemporaneità insospettisce qualche analista, che ventila come Jorge Mario Bergoglio possa aver fatto coincidere l'addio del porporato con la novità deliberata oggi.

Tutto studiato? La domanda che circola è quella. Essere decano del collegio cardinalizio, fino a poche ore fa, significava esserlo per tutta l'esistenza, ossia dal momento della nomina in poi. Ma ora non sarà più così: il vescovo di Roma, che sta utilizzando questo ultimo periodo dell'anno per tutta una serie di cambiamenti interni ed esterni alla Santa Sede, ha disposto una durata massima di cinque anni.

La deliberazione com'è norma, è stata comunicata mediante un Motu Prorio. Jorge Mario Bergoglio, come riportato dalla Lapresse, ha scritto quanto segue: "Avendo accettato la rinunzia all'incarico di Decano del Collegio Cardinalizio del Cardinale Angelo Sodano, che ringrazio vivamente per l'alto servizio reso al Collegio dei Porporati nei quasi quindici anni del Suo mandato, ed avuto anche riguardo al fatto che con l'aumento del numero dei Cardinali, impegni sempre maggiori vengono a gravare sulla persona del Cardinale Decano, mi è sembrato opportuno che d'ora innanzi il Cardinale Decano, che continuerà ad essere eletto fra i membri dell'Ordine dei Vescovi secondo le modalità stabilite dal can. 352 § 2 del Codice di Diritto Canonico, rimanga in carica per un quinquennio eventualmente rinnovabile e al termine del suo servizio, egli possa assumere il titolo di Decano emerito del Collegio Cardinalizio". La dichiarazione del Papa, come si legge, è unica. E riguarda sia la rinuncia del cardinal Angelo Sodano sia la novità anticipata. L'alto-ecclesiastico italiano, che è stato per anni uno dei perni centrali del Vaticano, verrà sostituito. La palla, per così dire, è ora tra i piedi dei cardinali, che devono eleggere il successore dell'ex segretario di Stato di San Giovanni Paolo II.
La fine della cristianità

Oggi, però, è stato anche il giorno buono per delle consuetudini: il Papa ha rivolto i suoi auguri di Natale alla Curia di Roma. Quella che la nuova Costituzione Apostolica riformerà, elevando la Segreteria di Stato e, forse, ridimensionando la Congregazione per la Dottrina della Fede. E le dichiarazioni di Bergoglio, in modo diverso da quanto accaduto in altre circostanze, possono essere considerate "ratzingeriane". Perché il Papa, secondo quanto riportato dall'Huffington Post, ha in qualche modo parlato di "fine della cristianità". Un po' come fatto da Papa Benedetto XVI quando era solo un semplice sacerdote, discutendo del futuro della Chiesa cattolica con una radio tedesca. Era il 1969. E i toni utilizzati dal Santo Padre poche ore fa sembrano molto simili alle considerazioni del teologo bavarese: "La fede, specialmente in Europa ma pure in gran parte dell’Occidente - ha detto l'ex arcivescovo di Buenors Aires - non costituisce più il presupposto ovvio del vivere comune, anzi spesso viene persino negata, derisa, emarginata e ridicolizzata". "Non siamo nella cristianità, non più! Oggi non siamo più gli unici che producono cultura, nè i primi, nè i più ascoltati. Abbiamo pertanto bisogno di un cambiamento di mentalità pastorale, che non vuol dire passare a una pastorale relativistica" ha detto Sua Santità. Ed è un messaggio che arriva come una lama sul una Chiesa in via di riforma.

In Vaticano, insomma, tutto sembra suggerire l'imminenza di una svolta complessiva. Vale la pena sottolineare, infine, come il cardinal Angelo Sodano sia stato in passato chiamato in causa per la presunta fiducia riposta in padre Maciel, fondatore dei legionari di Cristo, che è poi stato scomunicato per abusi. Il cardinale austriaco Schonborn, qualche settimana fa, ha raccontato almeno di uno scambio di vedute con Sodano sul tema degli abusi.



http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ ... 02484.html


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4403
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: Pietro Romano e la fine dei tempi
MessaggioInviato: 22/12/2019, 13:56 
MaxpoweR ha scritto:
Penso ci toccherà fare il tifo per l'anticristo e cioè Putin.


Povero Vladimir, addirittura l'anticristo...

Ce lo avete al soglio l'anticristo, ma il suo corpo è molto esteso sulla Terra; tutto è pianificato come in una commedia, e ciò rende la faccenda assai noiosa per noi.

Questo papa nero, il vescovo di Roma, come lui ha preteso di essere chiamato, è solo l'istrione finale del signore diavolo, che vorrebbe cancellare Dio sprofondandolo completamente ed affogandolo nel mare globale del "progresso socio-economico-culturale".

La vedrete presto la risposta del Creatore.



_________________
Immagine

Offtopic (fuori argomento)
Correte correte... che per pagare i mercanti e i loro camerieri dovrete rubare sempre di più, e attenti a non dimenticarvi la carta di credito a casa... che se vi rompete il muso per strada neppure il carroattrezzi viene più a prendervi.
Mi raccomando: Votate, umili e silenti.
.
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 510 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 30, 31, 32, 33, 34

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 05/04/2020, 02:30
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org