Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 324 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 22  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/07/2013, 19:22 
L'art. 11 della nostra Costituzione ripudia la guerra...

Immagine



La risposta all'articolo 11 (e non solo) della nostra costituzione:

Immagine


... altro che "rispettare la Costituzione"... i poteri forti dell'alta finanza - alias
i manovratori dei fili - vogliono abolirla, e non ne fanno nemmeno un mistero...

(Vedi: Jp Morgan contro la Costituzione italiana)
http://informatitalia.blogspot.it/2013/ ... zione.html

Immagine


E puntualmente, come per magia...

Immagine



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 9364
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/07/2013, 19:41 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:


L'art. 11 della nostra Costituzione ripudia la guerra...

Immagine



La risposta all'articolo 11 (e non solo) della nostra costituzione:

Immagine


... altro che "rispettare la Costituzione"... i poteri forti dell'alta finanza - alias
i manovratori dei fili - vogliono abolirla, e non ne fanno nemmeno un mistero...

(Vedi: Jp Morgan contro la Costituzione italiana)
http://informatitalia.blogspot.it/2013/ ... zione.html

Immagine


E puntualmente, come per magia...

Immagine


Ma perchè invece di andare in vacanza, per una volta,per una sola volta nella vita, armarsi di tende e camper ed assediare il governo.

Sarebbe mooolto più divertente che la solita vacanza su 2 metri quadri di sabbia e sotto un ombrellone che fà ombra a quello che stà accanto.



_________________
ImmagineImmagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”ImmagineImmagine
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49592
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/07/2013, 20:12 
L'ho detto anch'io: metteranno la polizia attorno ai Palazzi, ma noi ... circonderemo la polizia; prenderemo tutti per fame e ... pipì ...! [:D]
Con tutti imezzi tecnologici non ci vorrebeb nulla per oraganizzare; ma gl'italiani ......... vanno al mare! (Oltre ad essere egoisti) [8D]


Ultima modifica di Ufologo 555 il 10/07/2013, 20:19, modificato 1 volta in totale.


_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Opinioni personali e avvenimenti accaduti nel passato): viewtopic.php?p=363955#p363955
Nient'altro che una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/07/2013, 20:15 
..purtroppo esseri servili li troveranno sempre,x farla franca [:(!]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49592
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/07/2013, 20:18 
Pappagone diceva che non eravamo "vincoli" ma ... sparpagliati ...[:D]



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Opinioni personali e avvenimenti accaduti nel passato): viewtopic.php?p=363955#p363955
Nient'altro che una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 14885
Iscritto il: 26/12/2009, 12:30
Località: ravenna
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 10/07/2013, 20:18 
Cita:
Ufologo 555 ha scritto:

Pappagone diceva che non eravamo "vincoli" ma ... sparpagliati ... [:D]


[:264]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/07/2013, 20:12 
Il Lettamaio(r)
di Marcello Adriano Mazzola -

Immagine

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07 ... or/661632/

Riassumendo: un Presidente della Repubblica che si comporta come se il nostro sistema fosse una repubblica presidenziale, che invia ogni giorno vibranti messaggi condizionando e dettando ogni scelta politica;

un Presidente del Consiglio che è mero esecutore del primo, tanto è genuflesso ed ossequioso;

un Presidente del Senato che ammonisce chiunque invochi il nome del primo, al pari di un gravissimo sacrilegio (quasi fosse una divinità Atzeca, forse Huitzilopochtli, ossia il “colibrì sinistro”);

un Presidente della Camera che fa politica arrogandosi il ruolo della paladina dei diritti civili (ma solo di alcuni, degli altri non importa, anzi li disprezza) da uno scranno che però non deve essere politico per eccellenza, così di fatto inventandosi il primo “corner woman” istituzionale;

le Camere che vengono relegate ad un ruolo secondario, ratificatore di scelte intraprese dall’esecutivo, così gravemente cedendo il potere legislativo al potere esecutivo; un potere legislativo composto già discutibilmente dal porcellum (l’unico vero strumento che somigli al suo ideatore) che espropria gli elettori dell’esercizio pieno e consapevole del diritto di voto;

i partiti che governano oramai indistinguibili l’uno dall’altro nei tratti principali della politica;

una sovranità nazionale ceduta al primo paese economicamente conveniente con Ministri che dichiarano pubblicamente di nulla sapere, così rendendosi doppiamente ridicoli, giustificati dai partiti che governano;

un vicepresidente del Senato che può impunemente propalare xenofobia allo stato puro senza che venga preso a calci nel deretano; una giustizia che agonizza davanti a tutti e i diritti dei cittadini che galleggiano putridi alla deriva;

un fisco iniquo, aggressivo con i deboli e debole con i forti, armato costantemente dal legislatore con norme surrettizie; una spesa pubblica parassitaria, iniqua e malevola (quella che serve solo ad arricchire una pletora di massoni, si pensi anche agli F35, oppure al Ponte sullo Stretto o a tante grandi opere inutili per la collettività ma assai utili per alcuni) che è rimasta inalterata;

un sistema culturale composto da una scuola incerottata, da una università dove la meritocrazia è assente e dove la ricerca è scarsa o discutibile, dallo scempio dei beni culturali e paesaggistici, stuprati giornalmente dalla incuria e dalla stoltezza invece che brillare ed arricchire il Pil;

un sistema bancario immobile, interessato solo a non fare esplodere la bolla immobiliare così dovendo (ri)correre alla ricapitalizzazione, dunque al default; una povertà sempre più diffusa, trasversale e profonda, tanto economica quanto morale;

un dibattito a spirale, una sorta di Ballarò infinito dove si ripetono sempre le stesse cose e si individuano le stesse ricette (dovremmo tagliare il cuneo fiscale, il costo del lavoro, aggredire la vera evasione, investire nella ricerca, riformare la giustizia e il fisco) ma nulla si fa e dove Confindustria ogni giorno denuncia che centinaia di imprese chiudono o vanno all’estero.

Riassumendo tutto ciò, è palese come il grande letamaio nel quale ci si trova, non può essere bonificato spostando l’Imu o l’Iva di qualche mese. Perché tale scelta è una non-scelta, ma ancor peggio è una scelta cialtrona, pavida, meschina, inutile che mi evoca le sorelle Bandiera quando cantavano “Fatti più in là, così vicino mi fai turbar, fatti più in là .. a .. a, così la testa mi fai girar, (…) io lo so per me son guai, fatti più in là, che turbamento sento arrivar, fatti più in là, già la pressione mi fai alzar, (…) che male che mi fai”.

Ciò che occorre è una classe dirigente politica (ma anche nella società civile) che sia onesta, capace, scelta per meriti e oculatamente (non occultamente), coraggiosa, sognatrice, che pensi esclusivamente al bene comune. Che faccia tabula rasa di un passato indegno che condiziona pesantemente il futuro, compromettendolo in modo definitivo.

Se non prenderemo coscienza che l’unica soluzione salvifica è una vera, profonda, durevole rivoluzione, rimarremo tutti con la testa conficcata nel grande letamaio. Una democrazia affetta da ipossia è una democrazia morta.


Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07 ... or/661632/



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 60
Iscritto il: 15/07/2013, 23:36
Località: Bazzano (PR)
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/07/2013, 20:25 
Direi che il signor Mazzola ha detto tutto....siamo nella m.rda...[:(]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31/07/2013, 23:13 
Luciano Canfora: l’Italia è una
nazione controllata da altri


Immagine

http://www.ecplanet.com/node/3946

L’Italia di oggi è governata da lontano. Non abbiamo una politica estera nostra, non abbiamo il potere di decidere sui destini della nostra economia, non possiamo neanche decidere il bilancio dello Stato perché esso è stato già stabilito quando Monti ha firmato quegli impegni all’inizio del suo governo.

Si potrebbe dire che siamo un paese a sovranità controllata, come si diceva dei paesi-satellite dell’Urss ai tempi di Breznev.

Solo che in quel caso si trattava di un’élite sclerotizzata, quasi monumentalizzata, immobile. Le nostre élite sono più duttili. Nel caso italiano, tuttavia, c’è una contraddizione latente tra le potenzialità, anche economiche e tecnologiche, del nostro paese, e la condizione di minorità politica alla quale siamo ridotti.

Il governo Letta? È il tappabuchi di una situazione che deve ancora maturare, e che trascende le persone attualmente al governo.

Mentre fino a cinquant’anni fa la distinzione dei ruoli era chiara – c’erano i governanti e c’era il potere economico – ora il potere economico non si fida più tanto dei governanti, e quindi pone direttamente i suoi esponenti ai vertici degli Stati, o delle banche che governano gli Stati. Non si tratta più di un comitato d’affari per conto di terzi, ma di gestione diretta. Questa è una svolta preoccupante, che nessuno osa dichiarare tale. Attrezzarsi forse è necessario.

Il potere è inevitabilmente elitistico. Non sarebbe potere se non fosse nelle mani di pochi organizzati. Le élite, poi, sono di vario tipo. Ci sono élite che si guadagnano sul campo il diritto di essere tali. Ci sono élite che invece usurpano questo ruolo, e poi ci sono élite che si ricambiano l’una con l’altra, o che subentrano l’una all’altra. Noi non siamo, ovviamente, in grado di prevedere queste svolte della storia. È toccato a noi, che ormai ci troviamo nel XXI secolo, assistere alla nascita di élite diversissime da quelle che conoscevamo.

La compenetrazione tra potere visibile e potere remoto, in Italia trova alla fine il suo imprevisto inveramento nella pervasiva corruzione della politica, sospinta gagliardamente sul terreno “affaristico”. In Italia tutto questo è davvero platea le. Credo che il principio di John Stuart Mill, secondo il quale il vero egoismo è l’altruismo, dovrebbe regolare le élite più intelligenti.

Invece le élite più grossolane, meno preparate, per esempio quelle che hanno avuto l’egemonia in Italia per tanto tempo, hanno uno sguardo corto. Per loro l’affarismo è una scorciatoia verso il potere, ma si sbagliano. Perché questo modo sono destinate a soccombere dinanzi ad altre, più abili, e che probabilmente sapranno gestire meglio quel potere che esse credevano di possedere per sempre.

Dove avviene la formazione culturale delle élite?

In quali luoghi di studio e addestramento?

Ormai il potere economico si crea esso stesso i propri luoghi di formazione, totalmente al riparo da ogni controllo. La ciclica operazione di votare serve a dare l’impressione al demo, al popolo, di contare. E in parte questo avviene indubbiamente, ma con dei condizionamenti: leggi elettorali, manipolazioni del consenso, formazione dell’opinione pubblica, grande stampa, televisione e così via.

Le élite “prestano” il potere a un uomo solo e poi glielo “tolgono”, o fanno togliere, quando questi ha raggiunto gli obiettivi che loro volevano? I vari uomini forti sono strumenti di consenso. Perché il leader carismatico è necessario per galvanizzare il consenso. È il più bravo, per così dire. Però è costantemente a rischio. Il problema è che la storia non è programmabile. Le rivoluzioni non scoppiano perché qualcuno decide di scatenarle. Scoppiano perché sono incontenibili in determinati momenti. E per qualche tempo introducono modifiche profonde. Possono anche fallire, ma lasciano il segno.


(Luciano Canfora, estratti delle dichiarazioni rilasciate a Gabriele Catania per l’intervista pubblicata da “Linkiesta” e ripresa da “Megachip” il 15 luglio 2013) / Fonte: libreidee.org



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2780
Iscritto il: 13/11/2009, 23:29
Località: Palermo
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/09/2013, 21:06 
Van Rompuy: sospensione della democrazia negli stati che non rispettano parametri

“L’attuale situazione richiede un’azione immediata”: con questa premessa, il presidente del Consiglio Ue Herman Van Rompuy proporra’ ai capi di Stato e di governo “una maggiore convergenza economica” con “l’introduzione di sanzioni”, come per esempio la sospensione del diritto di voto per chi non rispetta i parametri di debito e deficit, e il mantenimento della “coerenza fra Ue ed Eurozona”, ma anche la trasformazione del fondo permanente savastati (Esm) “in uno strumento finanziario dell’Eurozona”, una sorta di Fondo monetario europeo.


Il documento di due pagine, chiesto a Van Rompuy dai leader in occasione del precedente vertice di fine ottobre e anticipato oggi sulle pagine web del quotidiano La Stampa, e’ ora pronto per essere discusso a partire da giovedi’ sera, quando con la cena dei 27 comincera’ l’attesissimo Consiglio anticrisi. Il presidente Ue propone di considerare “l’uso di interventi legislativi per definire dei risultati minimi da ottenere per l’agevole funzionamento dell’Eurozona”: dei parametri analoghi a quelli sui rapporti debito/pil e deficit/pil dei quali fra l’altro Van Rompuy suggerisce una “piu’ stretta interpretazione del 3% e del 60%”.

Tutte misure coerenti con gli interventi voluti dalla Commissione per il rafforzamento della governance economica dell’Eurozona, in particolare il “Six pack” che entrera’ in vigore fra una settimana esatta, da aggiornare con le nuove proposte di regolamento già presentate dall’esecutivo Barroso, per ottenere un maggior peso decisionale di Bruxelles sulle finanziarie nazionali.

Van Rompuy rilancia poi la discussione sulla possibilita’ di legare il rispetto dei parametri per l’accesso ai fondi strutturali Ue, e non rinuncia neanche all’idea degli Eurobond, nelle ultime ore nuovamente “bocciata” dalla Germania, questa volta con l’avallo della Francia: “il rafforzamento delle regole di bilancio potrebbe accompagnarsi con comuni emissioni di debito”.

Quanto all’Esm, il fondo permanente salvastati, che la Commissione auspica di adottare in anticipo, gia’ l’anno prossimo, Van Rompuy rilancia l’idea, ventilata fin dall’inizio della crisi dell’Euro, di renderlo una sorta di Fondo monetario europeo: “potrebbe essere trasformato in uno strumento finanziario dell’Eurozona”, si legge nel documento che presentera’ ai 27.

http://terrarealtime.blogspot.it/


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22/09/2013, 00:28 
Questi sono pazzi criminali!!!

E nessuno dice nulla... incredibile... Ma ci rendiamo conto?! Ha espressamente detto che gli interessi finanziari prevalgono sulla democrazia e sulla libertà dei cittadini d'europa!!!

E magari qualcuno applaude pure!!!

Se la porta della democrazia si sta chiudendo è ora di sfondarla a spallate!!!

[:(!]



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 17/10/2013, 16:36 
Legge stabilità: ovvero "la morte della democrazia"

Letta gongola ma nasconde la verità agli italiani. Dopo il Two Pack, questa legge
sarà monitorata attentamente dall'Ue. Altro che Parlamento sovrano, è l'Ue che
dirà l'ultima parola.


http://www.wallstreetitalia.com/article ... razia.aspx

ROMA (WSI) - Come noto, appena due giorni fa, il Governo ha varato la legge di stabilità. Nei giornali si leggono fiumi di inchiostro che tendono ad analizzare le novità introdotte: i vantaggi e gli svantaggi, a favore di chi o meno.
Stessa cosa avviene nei programmi di (dis)informazione televisiva. Tutti parlano, analizzano, chiacchierano, ragliano, ma pochi conoscono.

Ciò che sfugge alla massa è che la manovra appena licenziata dal governo è la prima Legge di Stabilità determinata "sotto l'egida" della Commissione Europea, per via dell'entrata in vigore del Two Pack, di cui in questo sito si è già discusso molto.

Tramite il Two Pack, in buona sostanza, si obbligano i singoli governi nazionali a presentare alla Commissione Europea, entro il 15 ottobre di ciascun anno e prima dell’approvazione da parte dei singoli parlamenti nazionali, le rispettive manovre di finanza pubblica al fine di consentire di verificare il rispetto degli impegni presi con le autorità europee nei primi sei mesi dell’anno (il così detto semestre europeo).

In caso di mancato o carente rispetto degli accordi sottoscritti, la commissione europea potrà chiederne la modifica, seppur in assenza di diritto di veto. Nel caso in cui il paese dovesse disattendere le raccomandazioni, oltre a subire azioni legali, potrà incorrere in procedure per deficit eccessivo e nel caso anche in sanzioni economiche.

Quindi, la manovra, sorvolando del tutto il Parlamento - ormai ridotto a mero organo di ratifica passiva delle decisioni adottate dal Governo, prono ai voleri della Commissioni Europea e dei tecnocrati europei- è tutt'ora al vaglio degli esperti della "Commissione Europea", e non è affatto detto che torni in Italia -per poi essere vagliata dal parlamento- nella forma esatta e nei contenuti licenziati dal governo.

Proprio ieri sera, stavo guardando una trasmissione di approfondimento politico e ospite della trasmissione era proprio l'Onorevole Rosy Bindi.

L'Onorevole, incalzata dal conduttore proprio a proposito della legge di stabilità, dovendo esprimere un parere, ha affermato che: "....gli elementi salienti (della manovra, n.d.r.) sono stati appresi dalla stampa". Ecco, questa dichiarazione alla quale non è stato attribuito il giusto risalto dal conduttore, né dagli altri ospiti presenti in studio, racchiude in se tutto il dramma di questa povera nazione.

E ciò, per due motivi sostanziali:

Il primo: come dicevamo, ormai, il nostro parlamento è ridotto ad un organo di mera ratifica di decisioni che vengono prese altrove, derubato della sua naturale funzione di rappresentatività delle volontà popolari.

Il Parlamento ha perso e continuerà a perdere la propria sovranità, con conseguente sepoltura dei caratteri democratici della nazione, costituzionalmente previsti. La storia degli ultimi 3 anni, e le modalità con le quali sono venuti alla luce governi gli ultimi due governi (cioè governo Monti e poi Letta), lo confermano.

Il secondo: un parlamentare che apprende dai giornali quanto si svolge nei palazzi che egli stesso occupa, peraltro anche con incarichi di responsabilità di rilievo all'interno del maggiore partito che sostiene il governo, racconta perfettamente quanto sia spacciato questo paese, e quanto siano misere le forze politiche che lo stanno conducendo alla distruzione.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Vincitori e Vinti - che ringraziamo - esprime il pensiero dell' autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.



Copyright © Vincitori e Vinti. All rights reserved



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40983
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/11/2013, 08:16 
Arrivano dalla UE le “Unità Speciali di Vigilanza”
per sorvegliare e reprimere chi dissente


Immagine

Fonte: Alerta Digital

http://www.controinformazione.info/arri ... -dissente/

Traduzione di Luciano Lago

Una delle principali lobby di pressione nei paesi dell’eurozona è costituita dal CJE (“European Jewish Congress”). Come esempio di influenza nell’adottare le decisioni, con una azione senza precedenti, questo organismo ha chiesto ultimamente alla UE di realizzare delle ”Unità Speciali di vigilanza” per sorvegliare i cittadini che possano essere considerati “intolleranti” in uno qualsiasi dei 27 Stati membri.

l risultato di questa richiesta è stato la creazione dell’organismo “ European Council on Tolerance and Reconciliation”, assieme alla Commissione delle libertà civili del Parlamento Europeo. Questo Consiglio prenderà il controllo e si farà carico delle “unità speciali di vigilanza” nei differenti governi, incaricandosi della supervisione e rielaborazione dei dati dei “sospetti” ed opererà preferibilmente all’interno del Ministero della Giustizia di ogni Stato membro.

Per fare un esempio, a partire dall’anno che viene, si abiliteranno in Spagna più di 50 procure (“fiscalias”)contro i “delitti di odio”, ciò significa che ci saranno più giudici che si dedicheranno a perseguire, a reprimere e sanzionare quei cittadini spagnoli che abbiano opinioni politicamente non corrette che non i giudici che si dedichino a perseguire la corruzione istituzionale e/o politica.

Fra queste opinioni “politicamente non corrette”, si potranno perseguire legalmente coloro che abbiano opinioni contrarie al femminismo , al multiculturalismo, alla omosessualità, all’egualitarismo, al separatismo o all’immigrazione massiccia. Anche coloro che volessero denunciare il razzismo anti spagnolo, l’attacco alla tradizione, alla famiglia, alla endofobia istituzionale, la discriminazione positiva (negativa per gli spagnoli), ecc.. Di fatto queste leggi che si suppongono anti-discriminatorie ed anti -intolleranti sono elaborate in maniera tale che si potrebbero anche perseguire coloro i quali abbiano opinioni contrarie (basta che siano opinioni) al globalismo-mondialismo-sionismo.


Il principio ispiratore di queste misure, secondo quanto afferma lo stesso Moshe Cantor (presidente del CJE), è che “non c’è necessità di offrire tolleranza all’intollerante”. Rimane chiaro che con questa impostazione la principale vittima sarà la libertà di espressione che si vedrà ampiamente limitata visto che qualsiasi espressione pubblica sarà filtrata da una correzione politica.

La richiesta del Congresso Ebraico Europeo risulta diversa rispetto ai reati che si prevedevano nell”’Osservatorio Europeo per la Dignità “(OED), organismo che ha la sua sede a Bruxelles ed esamina la violazione dei diritti civili nell’Unione Europea. L’OED ha avvisato che l’EJC pretende di imporre un controllo governativo sui comportamenti sociali ed economici dei cittadini intolleranti nel senso più ampio possibile. Si osserva inoltre ed appare chiaro che questa posizione potrebbe dare luogo a situazioni nelle quali si potrebbero lanciare accuse poco chiare o ingiustificate contro persone o gruppi.

Le conseguenze dell’assunzione di questo requisito dalla UE potrebbero essere molto serie e dolorose. Secondo l’OED: “Se si stabilisce questa come politica della UE, si potrebbe avere l’effetto di stabilire unilateralmente delle categorie di reati senza nessuna base legale. Il risultato sarà una drastica riduzione ( e possibile estinzione) della libertà fondamentale di espressione e che gli individui o i gruppi si auto censurino per paura di essere processati per esprimere i propri punti di vista morali o personali.

L’Osservatorio Europeo per la dignità conclude realizzando una critica molto chiara alle misure suggerite dal Congresso Ebraico Europeo: “qualsiasi approvazione di questo statuto a livello nazionale da parte degli Stati nazionali europei non solo sarebbe un gran passo indietro ma questo implicherebbe una supervisione sopranazionale, un qualcosa che supporrebbe un giorno nero per la democrazia europea”.

Questa medesima linea del Congresso Ebraico Europeo (i cui interessi non sono né le libertà né la tolleranza ma piuttosto seguire gli interessi del sionismo per creare un meccanismo di controllo e supervisione sopranazionale su ogni cittadino al di sopra dei propri stati) ha spinto ugualmente i rispettivi governi a far votare il progetto di legge antirazzista in Grecia, in Ungheria ed in altri paesi, quello descritto in questo articolo, che è un progetto che essenzialmente consiste nella privazione del diritto di parola e di espressione dei cittadini con la finalità di adempiere a direttive internazionali e subordinando gli interessi delle singole nazioni.


http://www.alertadigital.com/2013/11/16 ... olerantes/



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49592
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21/11/2013, 10:16 
E' caduto un muro ma ora ce n'è un altro più alto: quello dell'Euro! Tutti chiusi dentro! [:(!]



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Opinioni personali e avvenimenti accaduti nel passato): viewtopic.php?p=363955#p363955
Nient'altro che una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4881
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 25/01/2014, 01:24 
Cita:
Chomsky: Monti, un requiem per la democrazia italiana


Noam Chomsky è uno degli intellettuali americani più importanti dei nostri giorni, famoso per il suo impegno politico, e per le forti critiche mosse nei confronti della politica estera degli Stati uniti. Ma è anche un linguista e un filosofo di primo piano, che a partire dagli anni ’50 ha contribuito a riportare lo studio del linguaggio umano al centro del dibattito scientifico, dando una spinta fondamentale allo sviluppo di discipline come l’intelligenza artificiale, le scienze cognitive e le neuroscienze. Non poteva dunque che essere uno degli ospiti più attesi del Festival delle scienze di Roma, di cui Wired è media partner, in corso in questi giorni all’Auditorium, e dedicato quest’anno proprio al tema del linguaggio. Sono due gli interventi previsti, e il primo andrà in scena stasera alle 21: Conversazioni con Chomsky, una talk-opera organizzata in collaborazione con l’Auditorium Parco della Musica, e dedicata al pensiero politico del linguista.

Intervenuto in occasione del Festival, Chomsky ha colto l’occasione per dire la sua sullo stato di salute delle democrazie occidentali. Una bacchettata che non risparmia il sistema politico italiano. “In Italia la democrazia è scomparsa con l’arrivo di Monti, che non è stato eletto dal popolo, ma da un gruppo di burocrati di Bruxelles”, ha commentato infatti il linguista americano, ricordando però come il problema non sia limitato al nostro Paese. “Lo stesso Wall Street Journal ha scritto che la democrazia americana è al collasso. Ogni governo, che sia di destra o di sinistra, segue la stessa politica, decisa da gruppi di banchieri e burocrati”.

Secondo Chomsky, a dettare l’agenda politica, in Europa come in America, sarebbero dunque gli interessi particolari dei grandi gruppi finanziari e delle banche. Tra i loro obiettivi principali, la distruzione di quel welfare state che è stata una delle principali conquiste europee del dopoguerra. “Il concetto lo ha sintetizzato bene Draghi in un’intervista recente, in cui ha dichiarato che il contratto sociale ormai è morto”, ha raccontato Chomsky: “Questo vuol dire che la politica ormai serve solo ad arricchire i banchieri”.

Se la diagnosi è chiara, la cura invece sembra difficile da trovare. Anche Internet e i nuovi media, spazi e linguaggi innovativi che per molti potrebbero contribuire a spezzare il “circolo vizioso del potere”, secondo Chomsky portano invece con sé nuovi pericoli. “Mi sembra che spesso i nuovi media portino a una visione più ristretta del mondo, perché le persone sono attratte dai mezzi che esprimono esattamente la loro stessa concezione”, ha spiegato infatti il linguista. “Se su un giornale come il New York Times si trovano ancora un certo numero di opinioni differenti, un blog tende invece ad averne una sola. D’altra parte Internet mi permette di leggere i giornali di tutto il mondo. Dipende quindi da come si usano. Possono essere un bene, allargando i nostri orizzonti, così come un male”.

Oltre al suo pensiero politico però, il contributo di Chomsky al Festival delle Scienze riguarderà ovviamente anche il suo lavoro di scienziato. Per domani infatti è previsto il suo secondo intervento, sabato alle ore 21, dal titolo Il linguaggio come organo della mente, in cui farà il punto sulle nuove scoperte della linguistica.



http://www.galileonet.it/articles/52e28 ... 3d63000040


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 324 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 22  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 27/05/2020, 01:51
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org