Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 719 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 20/12/2017, 20:16 
Aborto: per Soros va usato come arma contro i Paesi “cattolici”

Oltre a quella LGBT, esiste – e da molto più tempo – la lobby dell’aborto.

E tra quanti finanziano politiche abortiste in tutto il mondo c’è il magnate George Soros. Sì, proprio lui, lo stesso che ha dato 100.000 dollari ad Arcigay. Il legame non deve stupire: ideologia omosessualista ed anti-natalista appartengono alla medesima cultura della morte che ha in odio l’essere umano nella sua essenza, tanto da volerne una drastica riduzione.

Dai documenti della Open Society Foundations, proprietà di Soros, Wikileaks ha potuto constatare che il miliardario ungherese naturalizzato statunitense in questi anni ha utilizzato l’aborto come arma per abbattere quei Paesi da lui ritenuti conservatori, cattolici, tradizionali e sovranisti.

In particolare Soros si è concentrato su un Paese: la Repubblica d’Irlanda.

La “conquista” dell’Irlanda è considerata dalla lobby abortista un obiettivo centrale: se infatti si riuscisse ad introdurre l’aborto nella legislazione del Paese, si potrebbe poi far venir meno la resistenza che ancora si trova in altri Stati, restii a cedere di fronte a queste grandi pressioni mortifere.

Tra i file rubati si legge, a proposito dell’EIRE, che «con una delle leggi più restrittive del mondo, una vittoria lì potrebbe contagiare gli altri Paesi fortemente cattolici in Europa, come la Polonia, e dimostrare che il cambiamento è possibile, anche nei luoghi molto conservatori». Come si vede, l’obiettivo finale è la liberalizzazione totale dell’aborto. In Irlanda infatti, a seguito delle grandi pressioni internazionali e finanziarie, nel 2014 il governo ha approvato una legge abortista, sebbene assai restrittiva. Ora però i vari “poteri forti” interni ed esterni stanno spingendo perché venga abrogato l’Ottavo Emendamento della Costituzione, approvato in via referendaria nel 1983 e in base al quale viene riconosciuto dall’ordinamento il diritto alla vita del nascituro, insieme a quello della madre.

Ma della volontà popolare a Soros non interessa nulla. Per questo finanzia la Campagna Diritto all’aborto, Amnesty International Irlanda e Planned Parenthood: tutti uniti per spalancare le porte all’aborto in Irlanda.

Cora Sherlock, vicepresidente di Pro-Life Campaign, ha dichiarato che oggi i gruppi di pressione abortisti hanno molte più risorse di quanto accadesse solo alcuni anni fa. E poiché non sono di certo i cittadini irlandesi a foraggiarli, è evidente che vi sia dietro la longa manus di personaggi come il miliardario della Open Society Foundations. Eppure, di fronte a queste vere e proprie violazioni della sovranità popolare e dello Stato, chi protesta? Chi osa o prova a ribellarsi? Chi ha il coraggio di ribadire con forza che ad esempio in Irlanda, fino al 2014 e dunque senza alcuna legge sull’aborto, c’è stato il più basso tasso di mortalità materna?

Ma non finisce qui. Dai documenti trafugati emerge che il miliardario si occupa anche di Polonia, Messico, Zambia, Nigeria, Tanziania ed altri Paesi americani ed africani: fiumi di denaro spesi per legalizzare l’omicidio di bambini innocenti. Tuttavia, per questi crimini contro l’umanità nessuno pagherà. E per gente come Soros non pare sia previsto alcun neo-processo di Norimberga.

Però in un punto il magnate ha ragione: bisogna far capire alle gente che il cambiamento è possibile. È vero. Noi ci crediamo e per questo lottiamo. La Polonia, che a ottobre dovrà decidere se abrogare o no la sua restrittiva legge abortista, potrà essere lo Stato da cui far partire la riscossa pro-vita in tutta Europa.

https://www.notizieprovita.it/filosofia ... cattolici/


Questo me sa tanto che è amico de ... barionu! [:246]



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo): viewtopic.php?p=363955#p363955
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5483
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 20/12/2017, 20:20 
Sinceramente, non vedo l'ora che Soros torni all'inferno.
Ma si sa, quelli come lui hanno la corazza dura...



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 11/01/2018, 09:48 
L’Europa senza radici ora abbatte anche le chiese

Immagine

La ruspa entra in azione, si muove inesorabile e colpisce con la durezza dell’acciaio il muro della chiesa di San Lamberto, piccolo tempio cattolico della cittadina di Immerath nella Renania Settentrionale-Vestfalia.In due giorni, la chiesa si è trasformata in un cumulo di macerie. Al suo posto nient’altro che uno spazio vuoto, che servirà per espandere la vicina miniera di carbone di Garzweiler. Alcuni dicono che servirà per un nuovo deposito, altri per allargare le vie di accesso. Ed è questo il motivo della demolizione, decisa già dal 2013, quando il tribunale federale decise che le ragioni della popolazione locale, degli ecologisti e di coloro che lottavano per mantenere in piedi una vecchia chiesa (sconsacrata ma nel cuore dei fedeli locali), fossero meno importanti dell’interesse pubblico ad aumentare la capacità estrattiva di quella miniera di carbone. Oggi, quella chiesa costruita dalla comunità cattolica locale nel 1893 già non esiste più. E con essa, va detto, se ne va anche un pezzetto di Europa che si sta lentamente facendo parte per cedere all’impeto della modernità, della produzione, dei ritmi frenetici del mercato. Un’Europa che preferisce allargare un deposito di carbone piuttosto che mantenere in piedi una struttura che, dopo più di un secolo, rimaneva lì, a ricordare che una tradizione religiosa, ma prima ancora culturale, esisteva e dovrebbe continuare ad esistere.

Purtroppo questo non è il primo caso di vecchie chiese sconsacrate e abbattute per le leggi del mercato. E in questo, è la Chiesa, quella con la “c” maiuscola, ad esserne in qualche modo complice. Se si rendono i templi dei luoghi soggetti alle più fredde leggi del mercato, è chiaro che una chiesetta di paese, sempre meno frequentata e con pochi sacerdoti a disposizione, diventa un costo e non una risorsa. Ma può un tempio, di qualunque fede, così come un monumento civile, diventare oggetto di mercato e trasformarsi in una mera questione di convenienza? A questa domanda, purtroppo, l’Europa sta già rispondendo positivamente. La Francia in questo è purtroppo all’avanguardia. Nonostante la presenza del cristianesimo da circa 1500 anni, molte chiese, specialmente quelle più piccole e periferiche, sono lasciate all’incuria e all’abbandono. Mancano i fedeli, i parroci, i soldi, e allora è la stessa curia a venderle ai privati, che decidono di abbatterle per costruirci qualcosa di più fruttuoso come un parcheggio, un centro commerciale, un cinema, oppure le convertono in palestre, uffici, alberghi. E se non è la curia a occuparsene, sono i sindaci, che per motivi di cassa o ideologici, preferiscono demolire il patrimonio culturale e storico della propria città piuttosto che tenerlo in piedi come ultimo simbolo di una tradizione più grande. Nel 2016 fu emblematico il caso della chiesa di Santa Rita, a Parigi, abbattuta per un parcheggio. A nulla valsero le proteste dei fedeli barricati dentro la chiesa: furono gli stessi poliziotti a sgomberarla e trascinare via il parroco per permettere la distruzione. Sono state sette le chiese abbattute nel 2016 in Francia. Come scrisse Giulio Meotti per Il Foglio: “Si va dalla cappella di San Bernardo a Clairmarais alla chiesa di Ferrandière a Villeurbanne. Assieme a quelle distrutte, nel 2016 lo stato francese, che gestisce parte dei luoghi di culto dal 1905, ha sconsacrato e messo in vendita altri 26 luoghi di culto cristiani”.

Questa furia secolarizzatrice è un simbolo del processo di perdita d’identità che sta subendo l’Europa. L’immagine di una chiesa di pietra devastata per costruire spianate di asfalto è un qualcosa che colpisce non soltanto gli occhi, ma anche la mente. Perché fa comprendere non tanto la fine inesorabile di un certo tipo di cultura europea, ma l’assoluta normalità con cui questo avviene, come se ci trovassimo di nuovo in periodi oscuri della storia. Non è la devastazione barbara di terroristi né di regimi totalitari, ma una distruzione più subdola e “politically correct” che, comunque, porta allo stesso risultato. Difficile dire se questa sia la causa o l’effetto dello scollamento dell’Europa dalle sue radici. Ma sta di fatto che le stiamo perdendo. Cosa che invece non fanno le altre religioni. Basti pensare a un dato, come cita l’articolo del Foglio, le moschee registrate, in Francia, sono circa 2.390. Nel 2003 quelle registrate erano 1.545. Un dato su cui riflettere, non per islamofobia, ma per comprensione della strana evoluzione che sta subendo il nostro continente. Se una chiesa viene abbattuta perché inutile mentre si vendono a pochi euro terreni per costruire altri luoghi di culto di altre religioni, qualcosa, evidentemente, sta succedendo.

http://www.occhidellaguerra.it/leuropa- ... le-chiese/

Tranquilli; io sono in attesa ...........



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo): viewtopic.php?p=363955#p363955
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 11/01/2018, 09:50 
Perseguitati nell'indifferenza duecento milioni di cristiani

Cresce la violenza: stragi, stupri e devastazioni. I Paesi islamici i più feroci, ma l'inferno è la Corea del Nord

Immagine

I numeri della persecuzione dei cristiani nel mondo fanno venire i brividi. In cinquanta nazioni i nostri fratelli rimangono nel mirino per la loro fede.

I martiri cristiani sono 3.066 e 15.540 le chiese, abitazioni e negozi attaccati. Questa la denuncia del nuovo rapporto 2018 dell'organizzazione internazionale Porte aperte sulla persecuzione religiosa durante lo scorso anno. Non solo: si calcola che 215 milioni cristiani nel mondo siano sotto minaccia. «La persecuzione va ben oltre il numero dei martiri o le distruzioni di edifici cristiani - dichiara Cristian Nani direttore di Porte Aperte in Italia - Si manifesta negli arresti senza processo, nei licenziamenti, nella violazione di diritti fondamentali come l'istruzione e le cure mediche, nelle campagne denigratorie e nel bullismo».

Nella lista nera dei paesi anti cristiani è sempre al primo posto la Corea del Nord, che ottiene il punteggio massimo (94) rispetto alla violenza di stato, nel privato, sulla famiglia e così via. Nel paese dove la popolazione soffre la fame, ma il regime ha un arsenale nucleare e balistico, vivono fra i 300mila ed i 400mila cristiani costretti in molti casi a professare la loro fede di nascosto. Circa 70mila sarebbero finiti nei campi di concentramento ed il 75% non sopravvive agli stenti della prigionia. In compenso nella capitale, Pyongyang, ci sono cinque chiese «di facciata» controllate da agenti del regime per far vedere che nella Corea del Nord c'è libertà di culto.

Al secondo posto della lista nera per la persecuzione dei cristiani spicca, purtroppo, l'Afghanistan dove l'Italia è intervenuta con migliaia di soldati e milioni di euro dal 2002. La scorsa estate i talebani hanno trucidato tre volontari dell'organizzazione non governativa Catholic relief considerandoli infedeli. Uno degli obiettivi preferiti dei terroristi è il college americano di Kabul bollato come «l'università cristiana». Grazie alle sconfitte sul terreno del Califfato la Siria è scesa nella classifica dei paesi peggiori per i cristiani al quindicesimo posto, ma gli orrori dello Stato islamico continuano a venire alla luce. In ottobre sono state scoperte le fosse comuni con i resti di 128 cristiani massacrati dalle bandiere nere a Qaryatain. Il Sudan si assesta al quarto posto con manifestazioni violente contro i cristiani anche nella capitale Kartoum. E subito dopo i primi dieci si attesta Arabia Saudita, Maldive e Nigeria.

Purtroppo è l'Egitto, dove i cristiani copti rappresentano il 10% della popolazione, a registrare un aumento delle vittime. Ben 128 solo nel 2017 sono stati uccisi e altri duecento cristiani hanno dovuto abbandonare le loro case davanti alla furia islamista. L'ultimo attentato contro una chiesa, che ha provocato 11 morti è avvenuto il 29 dicembre. Il rapporto di Porte aperte punta il dito contro l'aumento delle violenze non solo islamiche, ma dei «nazionalismi religiosi», che si stanno sviluppando soprattutto in Asia. «L'India è di fatto il caso più preoccupante - denuncia l'organizzazione non governativa - dalla posizione 28 della lista dei paesi persecutori nel 2014 sale all'undicesimo posto». Il nazionalismo religioso induista punta ad assimilare a forza i cristiani, «che sono sempre più socialmente esclusi, detenuti, minacciati, espulsi dai loro villaggi, aggrediti fisicamente e in alcuni casi persino uccisi». Stesso copione per la new entry della lista nera, il Nepal, al venticinquesimo posto. Un gruppo terrorista hindu, l'Esercito di difesa nepalese, attacca chiese e cristiani accusandoli di convertire la cittadinanza. Anche i buddisti nel Myanmar (24mo posto), visitato dal Papa, non sono da meno.

Il direttore di Porte aperte accende i riflettori anche sulle violenze meno denunciate e conosciute, ma altrettanto gravi: «Ben 1.240 matrimoni forzati e oltre 1.000 stupri - sostiene Nani - sono cifre che celano vite devastate a causa di una scelta di fede».

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ ... 81871.html


... ma basta che non siano musulmani ...



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo): viewtopic.php?p=363955#p363955
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 11/01/2018, 12:32 
Cristiani perseguitati, nel mondo sono 215 milioni

Quasi duemila detenuti senza processo, 1.252 persone rapite, oltre mille stuprate, 33.255 vittime di abusi fisici o psicologici, 1.240 costrette a sposarsi con la forza. Sono alcuni dei numeri sconvolgenti della persecuzione anti-cristiana nel mondo, contenuti nel rapporto annuale World Watch List 2018, stilato dalla associazione internazionale Porte Aperte, Onlus che dal 1955 si occupa di sostenere i cristiani perseguitati. Oltre 215 milioni quelli oppressi in ragione della loro fede, secondo il rapporto che prende in esame il periodo compreso tra il novembre del 2016 e la fine di ottobre del 2017.

L’odio anti-cristiano nel globo cresce anche quest’anno in termini assoluti. È questo il primo triste dato contenuto nel documento. Violenze e vessazioni sono in aumento in Corea del Nord e in Afghanistan, che si riconfermano alla guida della classifica dei dieci Paesi in cui il grado di persecuzione è considerato estremo. Un record, questo, che Pyongyang detiene da ben 16 anni consecutivi. Bollino rosso anche per Somalia, Sudan, Pakistan, Eritrea, Libia, Iraq, Yemen, Iran ed India. Il Pakistan è il Paese dove la persecuzione anti-cristiana assume le forme più violente. Anche la vicina India scala la classifica, guadagnando otto posizioni rispetto al 2017, a causa della crescita del radicalismo indù. In questo Paese chi professa la fede in Cristo viene relegato ai margini della società, detenuto, minacciato o addirittura ucciso. Più di 24mila cristiani sono stati aggrediti fisicamente in India soltanto lo scorso anno. Anche il Nepal segue lo stesso trend, entrando per la prima volta nella black-list. Tra le new entry del 2018 c’è anche l’Azerbaigian, Paese in prevalenza musulmano in cui il grado di persecuzione nei confronti dei cristiani è stato stimato come “alto” dai ricercatori di Porte Aperte.

Nonostante la sconfitta dell’Isis in Siria e in Iraq “l’oppressione islamica”, secondo il rapporto, “continua ad essere la fonte principale di persecuzione dei cristiani” nel mondo. Ciò è dovuto ad alcune tendenze definite preoccupanti, come la radicalizzazione delle aree dove l’Islam è la religione più diffusa, tra cui l’Africa occidentale, orientale e del Nord, e l’espansionismo islamico in zone tradizionalmente non musulmane, come l’Africa sub-sahariana, l’Indonesia o la Malesia. Tra le principali dinamiche persecutorie c’è anche il nazionalismo religioso, che cresce anche nel mondo buddista, in Sri Lanka, Buthan e Myanmar. Il nazionalismo ideologico è la principale fonte di soprusi in Cina, Vietnam e Laos, mentre è la “paranoia dittatoriale” a spingere il regime eritreo e quello nordcoreano ad accanirsi contro i cristiani.

Secondo i numeri forniti dall’organizzazione, attualmente un cristiano ogni 12 è seriamente perseguitato nel mondo. Dal novembre 2016 all’ottobre 2017, 3.066 fedeli sono morti da martiri per non rinnegare il proprio credo. Non sono mancati neppure gli attacchi alle chiese, alle abitazioni e ai negozi cristiani: 15.540 sono quelli presi di mira lo scorso anno. Cifre inquietanti che purtroppo, spiega Cristian Nani, direttore di Porte Aperte, “sono da considerare punti di partenza poiché potenzialmente enorme è la realtà sommersa dei crimini non denunciati o non registrati”. Uno scenario cupo, dunque, dove non manca, tuttavia, qualche barlume di speranza. Un calo notevole della violenza contro i cristiani è stato riscontrato dagli analisti in Siria, nazione che dopo la sconfitta dell’Isis sul terreno è uscita dalla top ten dei Paesi più intolleranti.

http://www.occhidellaguerra.it/cristian ... 5-milioni/



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo): viewtopic.php?p=363955#p363955
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4336
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 11/01/2018, 18:18 
Ufologo 555 ha scritto:
L’Europa senza radici ora abbatte anche le chiese

Immagine



Anche Notre Dame sta cadendo a pezzi

http://www.repubblica.it/viaggi/2017/08 ... 174194288/


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 11/01/2018, 19:40 
Ecco, appunto: l'emblema dell'Europa!



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo): viewtopic.php?p=363955#p363955
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17449
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 11/01/2018, 19:59 
Era una chiesa sconsacrata nemmeno tanto vecchia, grossomodo 100 anni. Mo stai a vedere che non si possono abbattere bah.

Ne buttassero giù un bel pò anche da noi restituendo quei terreni agli italiani non sarebbe cosa malvagia.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 11/01/2018, 20:11 
.. perché se prorprio gl'italiani l'hanno costruita? [:306]



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo): viewtopic.php?p=363955#p363955
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17449
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 11/01/2018, 21:11 
Perchè se una cosa non serve è giusto che venga tirata giù.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 12/01/2018, 10:46 
Allora perché non buttiamo giù anche il "Colosseo"? [^]



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo): viewtopic.php?p=363955#p363955
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17449
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 12/01/2018, 11:50 
Perchè dovrebbero? Il Colosseo ha una sua utilità storico-artistica. Una chiesa sconsacrata e inutilizzata di non più di 100 anni quale utilità può avere?

E questo a prescindere dal fatto che verrà demolita per farci una miniera di carbone (forse ancora più anacronistica della chiesa) perchè per come la vedo io una struttura non ha un valore intrinseco, a meno che non sia di straordinaria fattura, ma ha senso nello svolgere la funzione per cui è costruita. Se è sconsacrata e non viene usata non ha senso che resti dov'è ad occupare suolo pubblico soprattutto se non ha alcuna peculiarità dal punto di vista storico\architettonico\artistico.

Tra l'altro ho letto che verrà demolito anche il kartodromo di Kerpen (famoso per aver visto crescere lì il grande Shumy) sempre per costruirvi una miniera di carbone.

Il vero punto della questione è perchè la Germania sta ritornando così prepotentemente al carbone quando perfino la cina sta cercando di sganciarsene e non che venga abbattuta una chiesa.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 12/01/2018, 12:26 
[:)] .. bèh, perché qui si parla di .. crisitiani.



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo): viewtopic.php?p=363955#p363955
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17449
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 12/01/2018, 12:48 
PRoprio per questo non penso che questo fatto abbia a che vedere con le persecuzioni vere o presunte ai cristiani, è un pò tirata per i capelli la cosa. Secondo me eh...



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 8850
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Cristiani! Si torna nelle ... catacombe!
MessaggioInviato: 12/01/2018, 13:29 
http://www.repubblica.it/viaggi/2017/08/30/news/parigi_archi_e_gargouille_di_notre_dame_vanno_in_pezzi_arcivescovo_avvia_crowdfunding-174194288/

Ma oggi, complici l'inquinamento e il crescente, debordante, turismo di massa che porta all'interno delle sue navate e delle anguste scale a chiocciola delle sue torri fino a 12-14 milioni di ospiti l'anno


Se farebbero pagare due o tre euro a visitatore sarebbero una quarantina di milioni di euro all'anno incassati.
Non bastano per autofinanziare il restauro?.



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 719 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 18/08/2019, 19:10
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org