Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8317 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 452, 453, 454, 455, 456, 457, 458 ... 555  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19591
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 03/04/2021, 10:09 
Ragazzi, ecco xchè il coprifuoco, ecc.

Avevo sospettato una provocazione contro la Russia..

Il presidente ucraino ha emanato la scorsa settimana
un decreto con cui esterna l'intenzione di riprendersi la Crimea..

Praticamente una dichiarazione di guerra..

Poi c'è l'esercitazione nato
"Defender Europe"
Tu guarda la coincidenza fino a giugno..

Tutto gira verso quello..
Ecco perché i lockdown, coprifuoco, ecc.
Per tenere buona la popolazione..

Nel silenzio generale dei media..

L'ho appreso adesso a contro.tv di mazzucco



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml
Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no”perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable. Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 21997
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 03/04/2021, 11:36 
si mi viene da pensare che questa estensione delle misure anti covid altro non siano che una cappa di fumogeno per nascondere questi movimenti geopolitici che vedrebbero l'Europa come teatro principale di guerra.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19591
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 03/04/2021, 12:24 
secondo me c'entra anche quello..
impossibilità di spostamenti ecc.

in caso di conflitto è tutto già pronto..

ovviamente non è detto che i gonzi al governo
ne siano informati..
se succede un conflitto russo-ucraino
spero che la russia agisca chirurgicamente contro i pagliacci ucraini,
4 schiaffoni decisi contro le truppe ucraine,
che minacciano di invadere o invadono il donbass
e tutto finito..


ovviamente il gasdotto che passa per l'ucraina sigillato..
voglio vedere che succede il prossimo inverno..
putroppo benzina su, borsa in picchiata, ecc,
la solita mer.da..



dopo la recessione per la pandemia, la guerra..

ma veramnete i pagliacci europei pensano di reggere anche questo??
veramente vogliono avallare la guerra contro la russia??



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml
Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no”perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable. Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19591
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 03/04/2021, 16:20 
Se i gringo mettono lo zampino in Ucraina
Fossi i cinesi approfitterei per regolare con Taiwan e occuperei l'isola..

Poi voglio vedere gli yanchees su due fronti
Che fanno..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml
Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no”perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable. Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 21997
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 04/04/2021, 15:10 
Io invece mi andrei a prendere l'Alaska così i fronti sarebbero 3 di cui uno interno. alla fine lo scopo degli USA è quello di separare l'Europa dal blocco euroasiatico cui dovrebbe tendere naturalmente e con una guerra tra ucraina (europa) e Russia ci riusciranno benissimo a presicndere poi dal fatto che la russa in 4 giorni farà tabula rasa dell'ucraina.

Gli unici sconfitti saremo noi europei, isolati nel nostro stesso contenente, senza poter ricevere approvvigionamenti e minerali dai nostri partner storici europei come i Russi, senza poter ricevere petrolio e gas che viene dalla Russia e passa da suez (territorio Egiziano, legato a doppio filo con Mosca) e costretti a dipendere dalla briciole proveniente da oltre oceano, sempre che arrivino e non vengano buttate giù dalle navi russe che spadroneggeranno nel mediterraneo, e nei mari del nord Europa.


La guerra in realtà è contro l'Europa che verrà letteralmente distrutta, sia dal punto di vista politico che militare ma soprattutto socio-culturale distruggendo migliaia di ani di interscambi culturali e commerciali che hanno reso l'Europa per millenni l'ombelico del mondo.

MA qua siamo troppo presi a capire se una reigoen è rossa, verde o arancione e a farci le seghe mentali sui dpcm.


p.s.: AUGURI a tutti, che ci crediate o no è pur sempre una festa tradizionale!



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6241
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 12/05/2021, 01:29 
E' guerra tra Israele e Hamas. Appello degli Usa: non uccidere i civili
Gli Usa rilanciano la soluzione della creazione di due stati. Israele chiama i riservisti. Il premier Netanyahu: 'Hamas avrà un colpo che non si aspetta'

Guarda su youtube.com




Il consiglio di sicurezza dell'Onu terrà un incontro urgente mercoledì sul conflitto in corso tra Israele e palestinesi, su richiesta di Tunisia, Norvegia e Cina. Si tratta del secondo incontro in tre giorni, stando a fonti diplomatiche della Afp. Il primo, tenutosi lunedì, si è concluso senza un comunicato congiunto, secondo le stesse fonti perchè gli Usa ritenevano che commenti pubblici sarebbero stati controproducenti.

La spirale di violenza tra Israele e gli islamisti di Hamas che controllano Gaza si sta "intensificando verso una guerra su vasta scala", ha detto l'inviato delle Nazioni Unite per la pace in Medio Oriente Tor Wennesland, lanciando un appello: "Fermate immediatamente il fuoco". Wennesland parla al termine di una giornata che ha visto gruppi militanti palestinesi sparare più di 600 razzi contro Israele, che ha risposto con centinaia di attacchi aerei. "I leader di tutte le parti devono assumersi la responsabilità della riduzione dell'escalation", ha detto.

Violenti incidenti si stanno verificando a Lod e a Ramle, cittadine miste nel centro di Israele, con sinagoghe, negozi e auto date alle fiamme da arte di dimostranti arabi. Lo riferiscono i media. In particolare, secondo la tv Canale 12 sono 3 le sinagoghe incendiate a Lod e molte le auto. La stessa fonte ha riferito che la polizia sta scortando alcuni "residenti ebrei terrorizzati" via dalle loro case. "Questa è la Notte dei Cristalli a Lod". Così il sindaco Yair Revivo - evocando i pogrom contro gli ebrei nella Germania nazista del 1938 - ha definito quanto sta accadendo nella cittadina al centro di Israele. Revivo - che ha chiesto al premier Benyamin Netanyhau di dichiarare "lo stato di emergenza della città" - ha detto che è necessario l'intervento dell'esercito. "Qui c'e' una mancanza del governo - ha aggiunto - E' un fatto gigantesco: una Intifada degli arabi israeliani. Sono bruciate le sinagoghe, come centinaia di auto. Centinaia di teppisti arabi stanno percorrendo le strade. E' scoppiata la guerra civile".
"Ho parlato con il sindaco di Lod ,Yair Revivo e l'ho aggiornato sulla decisione di rafforzare immediatamente la vigilanza con le forze di polizia di frontiera". Lo afferma il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz in un tweet. "Nella situazione a cui siamo arrivati - ha aggiunto -, dobbiamo agire con fermezza contro i criminali, raffreddare gli animi e mantenere l'ordine pubblico. In qualità di leader pubblici, abbiamo la responsabilità di calmare la situazione, ed è così che agiremo". Gantz non ha escluso "l'imposizione di un coprifuoco se necessario". Secondo i media misure straordinarie saranno estese ad altre città.

Ormai è guerra tra Israele e Hamas. Un razzo sparato da Gaza ha centrato una delle infrastrutture strategiche più importanti di Ashkelon: la pipeline del 'Red-Med Land Bridge' che collega il Mediterraneo al porto di Eilat sul Mar Rosso. Le immagini delle tv mostrano un furioso incendio. Sinagoghe e negozi in fiamme a Lod. Forze israeliane hanno distrutto intanto un alto edificio a Gaza City denominato al-Jawharah. 'Hamas e la Jihad hanno pagato e pagheranno un prezzo pesante. Continuiamo ad attaccare a tutta forza. La campagna militare prenderà tempo, andremo avanti', ha detto il premier Netanihau. "Ho parlato con il sindaco di Lod ,Yair Revivo e l'ho aggiornato sulla decisione di rafforzare immediatamente la vigilanza con le forze di polizia di frontiera", afferma il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz in un tweet. La spirale di violenza tra Israele e gli islamisti di Hamas che controllano Gaza si sta "intensificando verso una guerra su vasta scala", ha detto l'inviato delle Nazioni Unite per la pace in Medio Oriente Tor Wennesland, lanciando un appello: "Fermate immediatamente il fuoco".

Divampa la guerra tra Israele e Hamas con i razzi da Gaza che sono arrivati anche su Tel Aviv e lo Stato ebraico deciso a proseguire "senza limiti di tempo" in un conflitto "esteso" che ha già provocato decine di vittime. Dopo gli scontri di ieri, una pioggia di missili si è abbattuta per tutta la giornata su Israele: circa 480, più altri 130 sparati in serata verso Tel Aviv, dove a più riprese sono risuonate le sirene d'allarme. Uno di questi ha centrato un edificio a Rishon Lezion, non lontano dalla città, uccidendo una donna e provocando diversi feriti. L'esercito israeliano ha risposto con decine e decine di attacchi contro obiettivi di Hamas e della Jihad islamica: uno di questi ha colpito un edificio di 12 piani, facendo collassare l'intera struttura.

VIDEO: Further footage of a wave of Iron Dome rockets intercepting an huge barrage of rockets fired from Gaza tonight towards Tel Aviv. - @Jtruzmahpic.twitter.com/kpGuenxbi3
— Conflict News (@Conflicts) May 11, 2021

Secondo fonti israeliane, prima dell'attacco i residenti erano stati avvisati più volte di lasciare il palazzo che avrebbe ospitato "comandi di organizzazioni terroristiche". Da una parte ci sono almeno 30 morti (anche "dieci bambini", secondo le autorità di Gaza) e 175 feriti, tra cui importanti comandanti delle fazioni armate palestinesi. Mentre in Israele - protetto dal sistema di intercettazione anti missili Iron Dome - si contano tre vittime: la donna morta nei pressi di Tel Aviv e altre due colpite da un razzo che ha centrato un edificio ad Ashkelon. I feriti, solo in questa città, sono più di 70, mentre l'intera popolazione del sud di Israele è costretta nei rifugi. Dopo una giornata di escalation, Benyamin Netanyahu ha annunciato di aver deciso insieme all'apparato militare di "accrescere ancora di più la potenza e il ritmo degli attacchi" di quella che è stata chiamata Operazione Guardiani delle Mura. "Hamas - ha minacciato il premier israeliano - riceverà un colpo che non si aspetta". Per questo sono stati richiamati 5mila riservisti e schierati a ridosso del confine con Gaza la Brigata Golani e i tank della 7/a Brigata corazzata. "Tutti i comandi - ha incalzato il capo di stato maggiore Aviv Kochavi - devono prepararsi ad un conflitto più esteso senza limiti di tempo". Nella Striscia è tornata l'atmosfera cupa delle guerre del 2012 e del 2014, mentre Hamas e la Jihad hanno esaltato la loro Operazione Spada di Gerusalemme - con un chiaro riferimento agli scontri sulla Spianata delle Moschee - che ha visto la cittadina costiera di Ashdod colpita da una gragnuola di 40 razzi Grad. Su Ashkelon poi Hamas ha rivendicato il tiro dei muovi missili Sijeel, in grado a suo dire di evitare l'intercettamento dell'Iron Dome: "E' una risposta - ha spiegato Hammed a-Rakeb, un dirigente di Hamas - ad attacchi lanciati in precedenza da Israele contro appartamenti dove si trovavano comandanti militari". Non a caso, visto che come ammesso dallo stesso Netanyahu e da Kochavi Israele vuole colpire innanzi tutto l'elite di comando dei bracci militari delle fazioni palestinesi. Tra questi è stato ucciso Iyad Fathi Faik Sharir, comandante delle unità anticarro di Hamas. Appare remota al momento una possibile tregua, mediata dall'Egitto: Israele ha seccamente smentito che sia questa l'ora. "Scopo dell'operazione in corso - ha precisato il ministro della Difesa Benny Gantz - è colpire Hamas duramente, indebolirla e farle rimpiangere la sua decisione di lanciare i razzi. Ogni bomba ha un indirizzo. Continueremo nelle prossime ore e giorni". Nell'ultimo attacco sulla Striscia, lo Stato ebraico ha usato 80 velivoli e tra questi alcuni F-35. Commentatori e analisti prevedono che non finirà presto: i fatti di Gerusalemme sono diventati il catalizzatore di una guerra che negli anni scorsi era stata più volte sfiorata. Quei fatti hanno avuto un'altra conseguenza pesante per Israele: l'aperta insofferenza di una parte della società arabo-israeliana. Incidenti gravi sono avvenuti in molte cittadine a popolazione mista. Soprattutto a Lod, dove dimostranti arabi hanno attaccato residenti ebrei in alcuni rioni della città. Due dimostranti sono stati feriti da colpi di arma da fuoco e uno di essi è deceduto poco dopo. Secondo i media, a sparare è stato un ebreo che temeva il linciaggio da parte dei manifestanti che avevano già attaccato un commissariato di polizia, un museo e un collegio rabbinico. Scontri si sono verificati anche a Ramle e di nuovo a Lod. "Gli arabi israeliani - ha attaccato Netanyahu - si sono comportati in maniera selvaggia e non accettiamo questo comportamento da scalmanati". Difficile che in questa situazione i ripetuti richiami della comunità internazionale alla de-escalation possano trovare ascolto. In serata gli Stati Uniti di Joe Biden si sono appellati ad entrambe le parti per porre fine "alle deplorevoli morti di civili" e hanno rilanciato la soluzione dei due Stati come unica via d'uscita possibile alla crisi mediorientale. Ma stanotte è ancora l'ora delle bombe.(ANSA).


https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/ ... ef361.html


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2090
Iscritto il: 27/08/2018, 05:22
Località: Civitanova Marche
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 12/05/2021, 05:41 
MaxpoweR ha scritto:
Io invece mi andrei a prendere l'Alaska così i fronti sarebbero 3


mmh! troppo Risiko!?!...non bastano "quelli" che abbiamo sulla Terra?.. [8]


vimana131 ha scritto:
"Gli arabi israeliani - ha attaccato Netanyahu - si sono comportati in maniera selvaggia e non accettiamo questo comportamento da scalmanati"


il Medioriente è una POLVERIERA, Israele ne è il CENTRO, e Gerusalemme è di TUTTI perché "così dio ha voluto!"..che Bibi calmi il suo "animo di guerriero" se non vuole restare nella storia come colui che ha dato inizio "all'ultima carneficina"! e che l'Onu si operi PRESTO affinché ci sia uno stato palestinese SE CIO' E' QUEL CHE VOGLIONO!.. [8D]

https://it.wikipedia.org/wiki/Benjamin_Netanyahu

la GIUSTIZIA spetta a "Colui che scende"...NON all'uomo armato... [:183]

[:295]



_________________
"...la vita è uno stato mentale..." tratto da "Oltre il giardino" di Hal Ashby
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6241
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 18/05/2021, 17:50 
Cina: panico a Shenzhen, 'trema' il grattacielo SEG Plaza
Nessun sisma registrato nell'area, ancora da scoprire le cause


Guarda su youtube.com


(ANSA) - PECHINO, 18 MAG - Momenti di panico a Shenzhen dove oggi pomeriggio uno dei grattacieli più alti della Cina ha cominciato inspiegabilmente a oscillare e a tremare, costringendo l'evacuazione immediata dell'edificio. Secondo quanto ha riferito sul suo account Wiebo l'Ufficio di gestione delle emergenze della città, il SEG Plaza è stato interessato dal fenomeno pur in assenza di segnalazioni di terremoti nell'area.
Le immagini postate sui social in mandarino hanno mostrato chiaramente le oscillazioni dell'edificio che, con i suoi 356 metri di altezza, è il 72/mo più alto del mondo: completato nel 2000, la torre si trova nel quartiere Futian e ospita un importante mercato dell'elettronica e vari uffici nel centro di una delle città cinesi in più rapida crescita. Il grattacielo, che prende il nome da Shenzhen Electronics Group, è stato sottoposto a sigilli alle 14:40 locali (le 10:40 in Italia), secondo i resoconti dei media locali, mentre l'Ufficio di gestione delle emergenze ha avviato le indagini per capire le cause del fenomeno. "Dopo aver controllato e analizzato i dati di varie stazioni di monitoraggio dei terremoti nella città, oggi non è stato registrato alcun sisma", ha riferito una nota.
Tutti gli occupanti sono stati evacuati dall'edificio in sicurezza e gli esperti, per ora, hanno riferito di non aver trovato "crepe nel terreno che circonda l'edificio e nessun pezzo di muro esterno caduto o danneggiato". Non è stato ancora chiarito come le autorità gestiranno la situazione, con la torre nel cuore di una città di oltre 12 milioni di persone. Il SEG Plaza è la 18/ma torre più alta di Shenzhen, secondo il database del Council on Tall Buildings and Urban Habitat.
L'anno scorso le autorità cinesi hanno vietato la costruzione di edifici più alti di 500 metri, disponendo limiti di altezza già applicati in città come Pechino. Cinque dei grattacieli più alti del mondo si trovano in Cina, incluso il secondo che è la Shanghai Tower di 632 metri. Shenzhen è il cuore hi-tech cinese, ospitando colossi come Tencent e Huawei, vantando anche il quarto grattacielo più alto del pianeta, il PingAn Finance Center di 599 metri. (ANSA).


https://www.ansa.it/sito/notizie/topnew ... 78596.html


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Non connesso


Messaggi: 5459
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 18/05/2021, 18:54 
FABIOSKY63 ha scritto:
MaxpoweR ha scritto:
Io invece mi andrei a prendere l'Alaska così i fronti sarebbero 3


mmh! troppo Risiko!?!...non bastano "quelli" che abbiamo sulla Terra?.. [8]


vimana131 ha scritto:
"Gli arabi israeliani - ha attaccato Netanyahu - si sono comportati in maniera selvaggia e non accettiamo questo comportamento da scalmanati"


il Medioriente è una POLVERIERA, Israele ne è il CENTRO, e Gerusalemme è di TUTTI perché "così dio ha voluto!"..che Bibi calmi il suo "animo di guerriero" se non vuole restare nella storia come colui che ha dato inizio "all'ultima carneficina"! e che l'Onu si operi PRESTO affinché ci sia uno stato palestinese SE CIO' E' QUEL CHE VOGLIONO!.. [8D]

https://it.wikipedia.org/wiki/Benjamin_Netanyahu

la GIUSTIZIA spetta a "Colui che scende"...NON all'uomo armato... [:183]

[:295]

Che bastardi sti israeliti/israeliani, non vogliono farsi invadere, nè tantomeno farsi inchiappettare, solo perchè sono quattro gatti in confronto ai 600 milioni di arabi, che usando i poveri cristi di palestinesi, vogliono "infiltrarli" e fotterli.
Quanto sopra me lo disse un collega, ingegnere informatico israeliano, di madre italiana, nel 1972.
Allora come adesso, non posso dargli torto, e magari anche noi fossimo stati più "attenti" da 1969 in poi .....



_________________
):•
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13499
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 18/05/2021, 21:08 
Secondo me se avessero fondato lo Stato d'Israele in Val Camonica sarebbero stai accettati di buon cuore. [:291]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Non connesso


Messaggi: 5459
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 18/05/2021, 21:16 
bleffort ha scritto:
Secondo me se avessero fondato lo Stato d'Israele in Val Camonica sarebbero stai accettati di buon cuore. [:291]

Se stai é da intendersi stati, sono d'accordo.



_________________
):•
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13499
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 18/05/2021, 21:23 
ORSOGRIGIO ha scritto:
bleffort ha scritto:
Secondo me se avessero fondato lo Stato d'Israele in Val Camonica sarebbero stai accettati di buon cuore. [:291]

Se stai é da intendersi stati, sono d'accordo.

Siete sempre in tempo a toglierli da quel vespaio. [8]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6241
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 26/05/2021, 20:38 
Media, Russia schiera bombardieri nucleari in Siria
Con la base di Hmeimim, Mosca ha allargato raggio d'azione

(ANSAMed) - BEIRUT, 26 MAG - Bombardieri nucleari russi sono stati schierati per la prima volta da Mosca nel Mediterraneo orientale, nella base militare siriana di Hmeimim, vicino al porto di Latakia.
Lo riferiscono nelle ultime ore media siriani e regionali, che citano il ministero della difesa russo, secondo cui sulle piste di Hmeimim sono atterrati tre bombardieri a lungo raggio Tupolev Tu-22M3. Il ministero russo afferma che i tre velivoli parteciperanno a una esercitazione militare nel Mediterraneo prima di tornare in Russia. Grazie alla creazione della base militare di Hmeimim a partire dalla fine del 2015 e all'espansione del porto militare russo di Tartus, sempre in Siria, la Russia ha allargato il suo raggio d'azione e influenza in tutto il Medio Oriente e il Nordafrica.
La Russia ha arruolato migliaia di mercenari siriani trasportandoli sul teatro di guerra in Libia proprio usando la base militare di Hmeimim. (ANSAMed).


https://www.ansa.it/sito/notizie/topnew ... cc23e.html


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6241
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 15/06/2021, 21:51 
Taiwan: blitz della Cina con 28 aerei malgrado monito G7
Violata la zona di indentificazione di difesa anche con i caccia


(ANSA) - PECHINO, 15 GIU - L''aeronautica militare cinese ha effettuato oggi un blitz con 28 aerei nella zona d'identificazione di difesa aerea di Taiwan, mobilitando anche i caccia J-16 e J-11. L''incursione, riferita dal ministero della Difesa di Taipei, è maturata a due giorni dalla dichiarazione del G7 rilasciata domenica, in cui i leader hanno lanciato un monito alla Cina, rilevando "l'importanza della pace e della stabilità attraverso lo Stretto di Taiwan" e incoraggiando "la risoluzione pacifica delle questioni attraverso lo Stretto". Per la prima volta, il G7 ha fatto riferimento a Taiwan, mandando Pechino su tutte le furie. (ANSA).


https://www.ansa.it/sito/notizie/topnew ... d0259.html


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6241
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: I passi che condurranno alla terza guerra mondiale
MessaggioInviato: 24/06/2021, 19:55 
Taiwan, 'dobbiamo prepararci a possibile guerra con Cina'
Lo afferma il ministro degli Esteri alla Cnn


(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Taiwan "deve prepararsi" ad un possibile conflitto armato con la Cina: lo ha detto nel corso di un'intervista esclusiva alla Cnn il ministro degli Esteri taiwanese, Joseph Wu, citando la crescente intimidazione militare di Pechino sull'isola.
L'avviso giunge una settimana dopo l'invio da parte dell'esercito cinese di una flotta record di 28 aerei da guerra per un'esercitazione attorno all'isola al fine di avere un controllo più rigido sullo Stretto di Taiwan ed inviare un "segnale forte ai secessionisti di Taiwan e ai loro sostenitori occidentali".
"Non possiamo correre rischi, dobbiamo essere preparati", ha detto Wu. "Quando il governo cinese dice che non rinuncerà all'uso della forza e conduce esercitazioni militari intorno a Taiwan, preferiamo credere che faccia sul serio", ha aggiunto.
In carica dal 2018, Wu è stato accusato da Pechino a maggio di essere un "separatista irriducibile", dopo alcune sue dichiarazioni fatte durante una conferenza stampa secondo cui Taiwan combatterebbe "fino all'ultimo giorno" se fosse attaccata dalla Cina. (ANSA).


https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/ ... 00dbe.html


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8317 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 452, 453, 454, 455, 456, 457, 458 ... 555  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Oggi è 19/05/2022, 01:03
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org