Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5479 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 356, 357, 358, 359, 360, 361, 362 ... 366  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17476
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 27/11/2018, 13:16 
Si attaccano a tutto quindi si attaccassero a sto c...



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15654
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 28/11/2018, 18:50 
Immagine


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/1 ... o/4798267/

Renzi: “Dobbiamo chiedere scusa a Berlusconi, la sinistra lo deve fare. In confronto a Salvini, B. era un pischello”

“Dobbiamo chiedere scusa a Silvio Berlusconi. La sinistra, che in questi giorni sta in silenzio sui provvedimenti voluti da Salvini, lo deve fare. Berlusconi, in confronti al leader della Lega, era un pischello“. A dirlo, in diretta Facebook, è il senatore del Pd, Matteo Renzi. Secondo l’ex presidente del Consiglio, “Berlusconi faceva leggi ad personam ma non è mai arrivato a quanto fatto da Salvini questa settimana”. Il riferimento, tra le altre cose, è l’emendamento sul peculato che salverebbe diversi esponenti politici della Lega.

Immagine


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13425
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 28/11/2018, 20:03 
In confronto a Salvini, B. era un pischello”

Questo gli rode e non solo a lui. A mio parere, perfino alla Merkel e a Macron gli rode non essersi tenuto il nano.



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15654
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 28/11/2018, 20:50 
questa gente andrebbe rincorsa per la strada e presa a bastonate
per i danni che hanno causato..
invece parlano!!


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4375
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 28/11/2018, 23:30 
mik.300 ha scritto:
Immagine


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/1 ... o/4798267/

Renzi: “Dobbiamo chiedere scusa a Berlusconi, la sinistra lo deve fare. In confronto a Salvini, B. era un pischello”



Formato file: mp4



Cita:
“Amici, lo dico forte...„


Immagine



Il Bomba/Babbeo sembra il tizio che vendeva “gioielli” in TV.

La squad dei truffatori. Immagine

Du cazzari. [:D]

Guarda su youtube.com



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15654
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 02/12/2018, 13:00 
chissà i vecchi compagni di merende come la prendono..
minniti, del rio, veltroni, ecc. ecc.

io comunque lo sapevo dal primo giorno..
non era necessario essere nostradamus..


era talmente chiaro..


https://www.ilfattoquotidiano.it/premiu ... -politico/

Forza Italia, il senatore Romani: “Io e Renzi abbiamo parlato di un nuovo progetto politico”
L’azzurro Paolo Romani ha incontrato l’ex segretario del Pd: ”È cambiato tutto: i cicli sono veloci e bisogna tenersi pronti”

il piano è quello,
dall'estero bombardano il governo ribelle e patriottico,
loro si presentano come il governo fantoccio-collaborazionista
che può contenere i danni dell'occupazione,
e ingraziarsi il padrone straniero..

come la repubblica di salò..
come dice pagnoncelli del corriere:
"l'italiano è uno che "si adatta" si sa..
è scritto nel suo DNA.."


testuali parole..

https://www.corriere.it/politica/18_dic ... d039.shtml

" come recita un antico detto, si nasce incendiari e si muore pompieri. E lo spirito di adattamento è un tratto distintivo del nostro Paese. "

io a queso pagnoncelli gli toglierei la cittadinanza..
andasse a chiedere asilo politico all'estero..

che poi per tornare a bomba sul Bomba
faccio notare la politica delle due scarpe,
un pò dentro un pò fuori
..
se va male il progetto,
c'è minniti che gli para il kulo..

gli fa da paracadute e gli tiene la poltrona calda dentro il pd..

e chiaro altresì che se il progetto va bene
(berlusca e il Bomba si mettono d'accordo
sulla misera torta da spartire)
di minniti fotte niente,
lo rottama subito..


andasse pure per il suo destino..


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4375
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 02/12/2018, 14:55 
mik.300 ha scritto:
Forza Italia, il senatore Romani: “Io e Renzi abbiamo parlato di un nuovo progetto politico”
L’azzurro Paolo Romani ha incontrato l’ex segretario del Pd: ”È cambiato tutto: i cicli sono veloci e bisogna tenersi pronti”



Immagine



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15654
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 05/12/2018, 10:09 
mik.300 ha scritto:
chissà i vecchi compagni di merende come la prendono..
minniti, del rio, veltroni, ecc. ecc.

io comunque lo sapevo dal primo giorno..
non era necessario essere nostradamus..


era talmente chiaro..


https://www.ilfattoquotidiano.it/premiu ... -politico/

Forza Italia, il senatore Romani: “Io e Renzi abbiamo parlato di un nuovo progetto politico”
L’azzurro Paolo Romani ha incontrato l’ex segretario del Pd: ”È cambiato tutto: i cicli sono veloci e bisogna tenersi pronti”

il piano è quello,
dall'estero bombardano il governo ribelle e patriottico,
loro si presentano come il governo fantoccio-collaborazionista
che può contenere i danni dell'occupazione,
e ingraziarsi il padrone straniero..

come la repubblica di salò..
come dice pagnoncelli del corriere:
"l'italiano è uno che "si adatta" si sa..
è scritto nel suo DNA.."


testuali parole..

https://www.corriere.it/politica/18_dic ... d039.shtml

" come recita un antico detto, si nasce incendiari e si muore pompieri. E lo spirito di adattamento è un tratto distintivo del nostro Paese. "

io a queso pagnoncelli gli toglierei la cittadinanza..
andasse a chiedere asilo politico all'estero..

che poi per tornare a bomba sul Bomba
faccio notare la politica delle due scarpe,
un pò dentro un pò fuori
..
se va male il progetto,
c'è minniti che gli para il kulo..

gli fa da paracadute e gli tiene la poltrona calda dentro il pd..

e chiaro altresì che se il progetto va bene
(berlusca e il Bomba si mettono d'accordo
sulla misera torta da spartire)
di minniti fotte niente,
lo rottama subito..


andasse pure per il suo destino..



minniti è fesso ma non scemo,
o viceversa fate voi..
ha fiutato il trappolone!!
nessuno è contento di fare carne da cannone..
se al bomba va bene col nuovo partito,
minniti finisce in discarica,
se va male,
c'ha il posto assicurato nella vecchia ditta..
a manovrare (=cioè dare fastidio a) il burattino di turno (minniti)
per il bomba è win to win
per minniti è loose to loose,

io, fossi minniti, mi disimpegnerei in ogni caso..


https://www.ilfattoquotidiano.it/premiu ... mi-ritiro/

Adesso Minniti ricatta i renziani: o mi sostenete oppure mi ritiro
Telenovela Pd - L’ex premier cerca di commissariarlo e pensa a un partito suo

I tormenti di Marco Minniti non finiscono mai. Dopo la riflessione durata svariate settimane e più di una presentazione del suo libro, l’ex ministro si è rimesso a pensare. E stavolta per decidere se andare avanti oppure ritirarsi. Quindi, ha annullato tutte le partecipazioni radio e tv. “Ho un fortissimo mal di schiena”, dice lui

finchè trova burattini alla bisogna,
portatori d'acqua pro domo sua,
il bomba, come ogni parassita,
campa benissimo..


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4375
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 06/12/2018, 02:13 
Ryder Cup: doveva rilanciare il golf italiano (con soldi pubblici), lo sta facendo fallire. Costi esplosi e conti in rosso


Immagine


______________________________________________
Per il secondo anno di seguito la Federazione guidata da Franco Chimenti chiude il proprio bilancio in pesante passivo: colpa del progetto megalomane pensato (e pesantemente sostenuto dal governo Renzi) per farsi assegnare la competizione e che ora, una volta conquistata l'organizzazione dell'evento, pesa come un macigno su un movimento che non cresce e non fattura come auspicato
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯



¯
Doveva rilanciare il golf italiano. Per ora lo sta facendo fallire: la Ryder Cup è un salasso per la Federazione, e pure per i suoi appassionati che in futuro dovranno pagare di più per accollarsi i suoi costi. In due anni sono stati “bruciati” 6 milioni di euro, il bilancio della FederGolf (Fig) nel 2017 ha chiuso in rosso (-1,4 milioni) per la seconda volta di fila, il governo ha cominciato ad aprire i rubinetti dei contributi pubblici ma neppure questi sono stati in grado di tappare il buco. Tutto per colpa della Ryder e di un progetto megalomane che rischia di rivelarsi insostenibile per il piccolo movimento italiano.

Dai 60 milioni nascosti in manovra da Renzi alla garanzia statale infilata ovunque: la genesi di un progetto megalomane
Esattamente due anni fa di questi tempi, il governo allora presieduto da Matteo Renzi infilava nella manovra un maxi-finanziamento da 60 milioni di euro (spalmato su 10 anni) per portare in Italia la Ryder Cup del 2022, il più prestigioso torneo di golf al mondo. L’operazione, opaca e pasticciata, all’epoca sollevò un mare di polemiche, non solo per la cifra (assolutamente spropositata per una disciplina tutto sommato di nicchia nel nostro Paese), ma anche per il modus operandi del ministro Luca Lotti, che cercò di nascondere i fondi in una tabella della legge di bilancio e poi di approvare a colpi di emendamenti un’altra garanzia da 97 milioni di euro.

Quei soldi servivano a finanziare uno dei più grandi eventi sportivi del pianeta. Da subito, però, ci si poteva accorgere che qualcosa non tornava: per averlo l’Italia aveva fatto carte false, promesso mari e monti alla società che detiene i diritti del torneo e che ha preteso la luna in cambio di portarla nel nostro Belpaese, così privo di tradizione golfistica. Un esempio su tutti: alzare il montepremi dell’Open d’Italia da 1,5 ad addirittura 7 milioni di dollari (6,15 al cambio con l’euro). Uno sforzo semplicemente insostenibile per una piccola Federazione che fatturava appena 10 milioni di euro (di cui per altro il 40% già di contributi statali dal Coni), di cui adesso si vedono gli effetti.

Introiti aumentati, ma costi esplosi: la Federazione golf non regge la Ryder Cup
Nel 2016 la Fig aveva chiuso il bilancio con un passivo record di quasi 4 milioni e mezzo di euro. Un buco clamoroso ma tutto sommato prevedibile: lo scorso era l’esercizio più difficile, alle prese con i primi costi della Ryder (nel 2016 il montepremi era stato già portato a 3 milioni) ma ancora senza il sostegno di governo e sponsor, contabilizzabili solo a partire da quest’anno. La sorpresa, però, è stato scoprire che anche il bilancio 2017 (approvato prima dell’estate e recentemente pubblicato) si è chiuso di nuovo in rosso: -1,4 milioni di euro. E ciò nonostante la Fig abbia già incassato la prima tranche dei 60 milioni di contributi statali, 5,4 l’anno, fino al 2028).

Non si può dire che il fatturato non sia cresciuto: ora sfiora i 20 milioni di euro annui, quasi il doppio dell’era pre-Ryder. La metà di questi sono soldi pubblici, tra contributi Coni ordinari, fondi statali e pure regionali (c’è anche un regalino di 500mila euro dalla Regione Lombardia dell’amico Maroni, che ospita l’Open a Monza). Sono cresciuti pure i ricavi da sponsor, grazie all’arrivo provvidenziale di Infront, advisor che non si tira mai indietro quando c’è da dare una mano sui grandi eventi sportivi: la Fig, che aveva un appeal commerciale praticamente nullo (fino a due anni guadagnava la miseria di 200mila euro dai contratti pubblicitari) ha incassato 2 milioni nel 2017 e ne prenderà ancora di più nei prossimi anni a ridosso del torneo. L’effetto Ryder c’è e si vede, insomma. Il problema è che vale anche e soprattutto al contrario: se le entrate sono aumentate, i costi sono letteralmente esplosi, arrivando addirittura a toccare quota 22 milioni di euro. Per colpa ovviamente della Ryder, come è costretto ad ammettere lo stesso bilancio federale: “Particolare rilevanza assumono i costi collegati all’impegno dell’Italia ad ospitare la Ryder Cup 2022”.

La Fig è tecnicamente fallita, ma il Coni le dà una mano. Tesserati non aumentano? La Federazione aumenta il prezzo della tessera annuale
Oggi la FederGolf è praticamente al collasso. Non è solo un modo di dire: quella che era una Federazione piccola ma tutto sommato benestante ha bruciato tutte le sue riserve. Ormai il patrimonio netto è negativo per 438.627 euro, al di sotto della soglia minima imposta dalla normativa: fosse una società qualsiasi, la Fig sarebbe tecnicamente fallita. In realtà per le federazioni sportive esiste sempre il salvagente del Comitato olimpico, pronto a metterci una pezza e chiudere un occhio, figuriamoci per una disciplina “amica” come quella del presidente Franco Chimenti, che di Giovanni Malagò è grande elettore e vicepresidente: infatti la giunta del Coni ha approvato senza battere ciglio il piano di risanamento che concede alla FederGolf di rientrare comodamente dalla perdita entro il 2021.

Il presente è piuttosto cupo, il futuro se non altro dovrebbe essere più sereno: a (parziale) scusante bisogna infatti aggiungere che anche il business plan preparato da Gian Paolo Montali, direttore generale della Ryder Cup, prevedeva un passivo nelle prime due annate (probabilmente non così pesante, però). Per il 2018, infatti, il bilancio preventivo segna già un primo utile di 240mila euro, fondamentale per invertire la tendenza negativa. Certo, restano pesanti incognite sul progetto, ad esempio sull’aumento dei tesserati, da cui la Federazione contava di guadagnare addirittura 30 milioni di euro con una crescita del 7%. Ebbene, negli ultimi 3 anni ci sono appena 146 tesserati Fig in più in tutta Italia, su un totale di circa 90mila, per un aumento dello 0,2%. Il dato, insomma, è assolutamente stazionario. Tanto che la Federazione ha deliberato per il 2018 un aumento del costo della tessera del 33%, da 75 a 100 euro annui: pagheranno loro anche per tutti i nuovi tesserati immaginari che probabilmente non arriveranno mai. La buona notizia è che almeno la garanzia governativa da 97 milioni di euro è stata assicurata e quindi anche se gli obiettivi non dovessero essere raggiunti lo Stato non ci rimetterà altri soldi. Oltre ovviamente ai 60 milioni di contributi già stanziati fino al 2028. Sarà per questo che in Federazione sono comunque così tranquilli.
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15654
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 06/12/2018, 09:11 
mik.300 ha scritto:
mik.300 ha scritto:
chissà i vecchi compagni di merende come la prendono..
minniti, del rio, veltroni, ecc. ecc.

io comunque lo sapevo dal primo giorno..
non era necessario essere nostradamus..


era talmente chiaro..


https://www.ilfattoquotidiano.it/premiu ... -politico/

Forza Italia, il senatore Romani: “Io e Renzi abbiamo parlato di un nuovo progetto politico”
L’azzurro Paolo Romani ha incontrato l’ex segretario del Pd: ”È cambiato tutto: i cicli sono veloci e bisogna tenersi pronti”

il piano è quello,
dall'estero bombardano il governo ribelle e patriottico,
loro si presentano come il governo fantoccio-collaborazionista
che può contenere i danni dell'occupazione,
e ingraziarsi il padrone straniero..

come la repubblica di salò..
come dice pagnoncelli del corriere:
"l'italiano è uno che "si adatta" si sa..
è scritto nel suo DNA.."


testuali parole..

https://www.corriere.it/politica/18_dic ... d039.shtml

" come recita un antico detto, si nasce incendiari e si muore pompieri. E lo spirito di adattamento è un tratto distintivo del nostro Paese. "

io a queso pagnoncelli gli toglierei la cittadinanza..
andasse a chiedere asilo politico all'estero..

che poi per tornare a bomba sul Bomba
faccio notare la politica delle due scarpe,
un pò dentro un pò fuori
..
se va male il progetto,
c'è minniti che gli para il kulo..

gli fa da paracadute e gli tiene la poltrona calda dentro il pd..

e chiaro altresì che se il progetto va bene
(berlusca e il Bomba si mettono d'accordo
sulla misera torta da spartire)
di minniti fotte niente,
lo rottama subito..


andasse pure per il suo destino..



minniti è fesso ma non scemo,
o viceversa fate voi..
ha fiutato il trappolone!!
nessuno è contento di fare carne da cannone..
se al bomba va bene col nuovo partito,
minniti finisce in discarica,
se va male,
c'ha il posto assicurato nella vecchia ditta..
a manovrare (=cioè dare fastidio a) il burattino di turno (minniti)
per il bomba è win to win
per minniti è loose to loose,

io, fossi minniti, mi disimpegnerei in ogni caso..


https://www.ilfattoquotidiano.it/premiu ... mi-ritiro/

Adesso Minniti ricatta i renziani: o mi sostenete oppure mi ritiro
Telenovela Pd - L’ex premier cerca di commissariarlo e pensa a un partito suo

I tormenti di Marco Minniti non finiscono mai. Dopo la riflessione durata svariate settimane e più di una presentazione del suo libro, l’ex ministro si è rimesso a pensare. E stavolta per decidere se andare avanti oppure ritirarsi. Quindi, ha annullato tutte le partecipazioni radio e tv. “Ho un fortissimo mal di schiena”, dice lui

finchè trova burattini alla bisogna,
portatori d'acqua pro domo sua,
il bomba, come ogni parassita,
campa benissimo..


ecco appunto..
fare da portatore d'acqua e carne da cannone
per il bomba,
non mi sembrava un'idea intelligente..


https://www.corriere.it/politica/18_dic ... 8d97.shtml

Minniti si ritira: «Lo faccio per il Pd». Tensioni con Renzi
L’ex ministro non sarà alle primarie. «Con grande sofferenza, ma con altrettanto senso di responsabilità», l’ex ministro dà forfait


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15654
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 06/12/2018, 11:27 
appropò del bomba..
sapete dove sta adesso
il collaborazionista traditore della patria?
a bruxelles a brigare con juncker, moscovici,
ecc
contro l'italia..!!


già lo vedo rompere il kaz.zo a moscovici:
"non dovete cedere al governo lega-5s!!
dovete sanzioni, multe e bastonate..!!"


ma vi rendete conto?
notizia che sui giornali italiani
non compare del tutto..


il fatto, corriere, ecc.
macchè..
parlano di tutt'altro..
le solite macumbe..
abbozzano qualcosa ma poco anzi niente..

https://www.copenaghenhouse.it/2018/12/ ... ocialisti/

Renzi a Bruxelles prepara il Fronte Anti-Sovranista con Verdi, Liberali e Socialisti

quando quello sovranista era lui..

https://www.corriere.it/economia/16_gen ... 1c0e.shtml

16 gennaio 2015

Juncker: «Renzi non offenda la Ue: la flessibilità l’ho introdotta io, non lui»
La replica: «Non mi faccio intimidire»

Il premier risponde al presidente Ue, a Roma a febbraio: «È finito il tempo in cui si andava a Bruxelles con il cappello in mano». «Italia grande Paese, merita rispetto»

https://www.tgcom24.mediaset.it/politic ... 402a.shtml

4 novembre 2014
Juncker a Renzi: rispettare Commissione Ue
Il premier:Bruxelles non ci dica cosa fare

Frecciata al premier italiano: "Non siamo una banda di burocrati, anzi vi abbiamo salvato dal loro giudizio"


https://www.money.it/Juncker-Renzi-Ital ... e-successo

Juncker a Renzi: “me ne frego”. Cosa succede tra Italia e Bruxelles?

Cristiana Gagliarducci

8 Novembre 2016 - 08:56

Renzi contro Juncker: è scontro. Ad una settimana dall’approvazione della manovra, ecco cosa è successo tra il presidente del Consiglio e il presidente della Commissione Europea.


CAPITO??
che pagliaccio, buffone e mer.da..
rancoroso, MEDIOCRE e, soprattutto, invidioso..
Se fa il sovranista lui, va bene,
se lo fanno gli altri, allora no
.
.
il potere logora il cervello di chi non ce l'ha..
il potere e il cervello..

andasse in terapia che è meglio..

Immagine


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17476
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 06/12/2018, 13:08 
ArTisAll ha scritto:
Ryder Cup: doveva rilanciare il golf italiano (con soldi pubblici), lo sta facendo fallire. Costi esplosi e conti in rosso


Immagine


______________________________________________
Per il secondo anno di seguito la Federazione guidata da Franco Chimenti chiude il proprio bilancio in pesante passivo: colpa del progetto megalomane pensato (e pesantemente sostenuto dal governo Renzi) per farsi assegnare la competizione e che ora, una volta conquistata l'organizzazione dell'evento, pesa come un macigno su un movimento che non cresce e non fattura come auspicato
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯



¯
Doveva rilanciare il golf italiano. Per ora lo sta facendo fallire: la Ryder Cup è un salasso per la Federazione, e pure per i suoi appassionati che in futuro dovranno pagare di più per accollarsi i suoi costi. In due anni sono stati “bruciati” 6 milioni di euro, il bilancio della FederGolf (Fig) nel 2017 ha chiuso in rosso (-1,4 milioni) per la seconda volta di fila, il governo ha cominciato ad aprire i rubinetti dei contributi pubblici ma neppure questi sono stati in grado di tappare il buco. Tutto per colpa della Ryder e di un progetto megalomane che rischia di rivelarsi insostenibile per il piccolo movimento italiano.

Dai 60 milioni nascosti in manovra da Renzi alla garanzia statale infilata ovunque: la genesi di un progetto megalomane
Esattamente due anni fa di questi tempi, il governo allora presieduto da Matteo Renzi infilava nella manovra un maxi-finanziamento da 60 milioni di euro (spalmato su 10 anni) per portare in Italia la Ryder Cup del 2022, il più prestigioso torneo di golf al mondo. L’operazione, opaca e pasticciata, all’epoca sollevò un mare di polemiche, non solo per la cifra (assolutamente spropositata per una disciplina tutto sommato di nicchia nel nostro Paese), ma anche per il modus operandi del ministro Luca Lotti, che cercò di nascondere i fondi in una tabella della legge di bilancio e poi di approvare a colpi di emendamenti un’altra garanzia da 97 milioni di euro.

Quei soldi servivano a finanziare uno dei più grandi eventi sportivi del pianeta. Da subito, però, ci si poteva accorgere che qualcosa non tornava: per averlo l’Italia aveva fatto carte false, promesso mari e monti alla società che detiene i diritti del torneo e che ha preteso la luna in cambio di portarla nel nostro Belpaese, così privo di tradizione golfistica. Un esempio su tutti: alzare il montepremi dell’Open d’Italia da 1,5 ad addirittura 7 milioni di dollari (6,15 al cambio con l’euro). Uno sforzo semplicemente insostenibile per una piccola Federazione che fatturava appena 10 milioni di euro (di cui per altro il 40% già di contributi statali dal Coni), di cui adesso si vedono gli effetti.

Introiti aumentati, ma costi esplosi: la Federazione golf non regge la Ryder Cup
Nel 2016 la Fig aveva chiuso il bilancio con un passivo record di quasi 4 milioni e mezzo di euro. Un buco clamoroso ma tutto sommato prevedibile: lo scorso era l’esercizio più difficile, alle prese con i primi costi della Ryder (nel 2016 il montepremi era stato già portato a 3 milioni) ma ancora senza il sostegno di governo e sponsor, contabilizzabili solo a partire da quest’anno. La sorpresa, però, è stato scoprire che anche il bilancio 2017 (approvato prima dell’estate e recentemente pubblicato) si è chiuso di nuovo in rosso: -1,4 milioni di euro. E ciò nonostante la Fig abbia già incassato la prima tranche dei 60 milioni di contributi statali, 5,4 l’anno, fino al 2028).

Non si può dire che il fatturato non sia cresciuto: ora sfiora i 20 milioni di euro annui, quasi il doppio dell’era pre-Ryder. La metà di questi sono soldi pubblici, tra contributi Coni ordinari, fondi statali e pure regionali (c’è anche un regalino di 500mila euro dalla Regione Lombardia dell’amico Maroni, che ospita l’Open a Monza). Sono cresciuti pure i ricavi da sponsor, grazie all’arrivo provvidenziale di Infront, advisor che non si tira mai indietro quando c’è da dare una mano sui grandi eventi sportivi: la Fig, che aveva un appeal commerciale praticamente nullo (fino a due anni guadagnava la miseria di 200mila euro dai contratti pubblicitari) ha incassato 2 milioni nel 2017 e ne prenderà ancora di più nei prossimi anni a ridosso del torneo. L’effetto Ryder c’è e si vede, insomma. Il problema è che vale anche e soprattutto al contrario: se le entrate sono aumentate, i costi sono letteralmente esplosi, arrivando addirittura a toccare quota 22 milioni di euro. Per colpa ovviamente della Ryder, come è costretto ad ammettere lo stesso bilancio federale: “Particolare rilevanza assumono i costi collegati all’impegno dell’Italia ad ospitare la Ryder Cup 2022”.

La Fig è tecnicamente fallita, ma il Coni le dà una mano. Tesserati non aumentano? La Federazione aumenta il prezzo della tessera annuale
Oggi la FederGolf è praticamente al collasso. Non è solo un modo di dire: quella che era una Federazione piccola ma tutto sommato benestante ha bruciato tutte le sue riserve. Ormai il patrimonio netto è negativo per 438.627 euro, al di sotto della soglia minima imposta dalla normativa: fosse una società qualsiasi, la Fig sarebbe tecnicamente fallita. In realtà per le federazioni sportive esiste sempre il salvagente del Comitato olimpico, pronto a metterci una pezza e chiudere un occhio, figuriamoci per una disciplina “amica” come quella del presidente Franco Chimenti, che di Giovanni Malagò è grande elettore e vicepresidente: infatti la giunta del Coni ha approvato senza battere ciglio il piano di risanamento che concede alla FederGolf di rientrare comodamente dalla perdita entro il 2021.

Il presente è piuttosto cupo, il futuro se non altro dovrebbe essere più sereno: a (parziale) scusante bisogna infatti aggiungere che anche il business plan preparato da Gian Paolo Montali, direttore generale della Ryder Cup, prevedeva un passivo nelle prime due annate (probabilmente non così pesante, però). Per il 2018, infatti, il bilancio preventivo segna già un primo utile di 240mila euro, fondamentale per invertire la tendenza negativa. Certo, restano pesanti incognite sul progetto, ad esempio sull’aumento dei tesserati, da cui la Federazione contava di guadagnare addirittura 30 milioni di euro con una crescita del 7%. Ebbene, negli ultimi 3 anni ci sono appena 146 tesserati Fig in più in tutta Italia, su un totale di circa 90mila, per un aumento dello 0,2%. Il dato, insomma, è assolutamente stazionario. Tanto che la Federazione ha deliberato per il 2018 un aumento del costo della tessera del 33%, da 75 a 100 euro annui: pagheranno loro anche per tutti i nuovi tesserati immaginari che probabilmente non arriveranno mai. La buona notizia è che almeno la garanzia governativa da 97 milioni di euro è stata assicurata e quindi anche se gli obiettivi non dovessero essere raggiunti lo Stato non ci rimetterà altri soldi. Oltre ovviamente ai 60 milioni di contributi già stanziati fino al 2028. Sarà per questo che in Federazione sono comunque così tranquilli.
_



Fonte


Questi sono quelli competenti...

santA VIRGINIA RAGGI che ci ha scansato la bomba nucleare olimpiadi romane.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4375
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 07/12/2018, 01:28 
Manovra, Boschi: “Talmente disastrosa che sarà l’ultima del governo del cambiamento. Avete perso la faccia”


Formato file: mp4



Cita:
“Avete detto che questa è la prima manovra del governo del cambiamento.
E’ talmente disastrosa che io sono convinta che sarà anche l’ultima manovra del governo del cambiamento”.

Lo ha detto Maria Elena Boschi in Aula alla Camera durante la discussione generale sulla Legge di Bilancio. “Avete combinato un disastro – ha affermato l’esponente del Pd – e l’avete chiamata manovra del popolo perché pagherà il popolo: l’Italia ha perso credibilità, gli italiani i risparmi, le imprese hanno perso la fiducia, voi la faccia”.



Fonte


Cita:
... l’avete chiamata manovra del popolo perché pagherà il popolo: l’Italia ha perso credibilità, gli italiani i risparmi, le imprese hanno perso la fiducia...




Ma sta qua.......... vabbèh, dite voi se vi garba.

Intanto faccio una partitina a carte con Pazuzu (il baro). [:263]



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4375
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 08/12/2018, 03:08 
Pd, Renzi: “Non lavoro io alla scissione. Ne abbiamo già viste abbastanza”


Immagine


______________________________________________
Dopo una giornata convulsa dovuta al ritiro di Marco Minniti, l'ex segretario allontana il suo addio ai democratici: "Non lavoro io a qualcosa di diverso". In una diretta Facebook fiume aveva detto: "Non mollerò mai il mio ruolo, quello di senatore dell’opposizione. Tutto il resto lo lascio al chiacchiericcio"
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯



¯
Ci mette quasi una giornata, ribadisce di non essere a capo di alcuna corrente e di non fare il burattinaio, attacca Luigi Di Maio (“c’è dentro fino al collo, rischia 6 anni di pena”) prima di smentire quello che dal partito filtra da giorni e ha portato al ritiro di Marco Minniti dalle primarie del Pd. “Di scissioni ne abbiamo viste già abbastanza, non è all’ordine del giorno e non ci sto lavorando io a qualcosa di diverso”. Sono quasi le 20 di venerdì sera quando a Zapping, su Radio 1 Rai, Matteo Renzi prova a spegnere l’incendio appiccato nel Partito Democratico dall’addio alla corsa per la segreteria da parte dell’ex ministro dell’Interno.

“Siamo di fronte a una discussione palesemente squilibrata. Il problema non è il Pd. A me è stato chiesto un passo indietro sul congresso e l’ho fatto – aggiunge – Mi è stato detto non metterci bocca e lo stesso Minniti quando si è candidato, ha detto che non era il candidato di Renzi. Se non metto bocca dicono che voglio farmi il mio partito, se metto bocca che voglio condizionare…”

C’era tutto il partito che da ore si agitava e strepitava. “Non se ne vada”. “Scissione consensuale”. “Divisione sarebbe un regalo alla destra”. “Dica cosa vuole fare”. “Avvelena i pozzi”. Da Matteo Richetti ad Achille Occhetto, l’area del centrosinistra passa la sua giornata a cercare di capire quale sarà la mossa dell’ex segretario. Alla fine dice che non andrà via, ma che comunque non farà il “burattinaio”. Nella diretta Facebook, passa in rassegna e commenta alcune notizie della settimana. Poi punta il dito contro Di Maio per la vicenda del lavoro nero riscontrato nelle aziende del padre Antonio: il vicepremier, dice il senatore del Pd, rischia “una pena di 6 anni” perché “complice di elusione fraudolenta”. Insomma, “c’è dentro fino al collo”, dice.

Alla fine, decimo argomento della diretta, arriva al futuro del Pd. “Qual è il modello di partito che vogliamo? Quello del ‘900 con le correnti? – ha domandato Renzi in via retorica – No, le correnti distruggono i partiti. Il partito del 2018 è tutt’altra cosa da Pci e Dc, per qualità della classe dirigente e altro”. “Io non ho preteso un mio candidato al congresso – ha proseguito Renzi, in riferimento alla candidatura e al ritiro della stessa da parte di Minniti – Questa visione che vorrebbe il congresso come una gara di correnti non va bene per me, io non sarò mai capo di una corrente, il piccolo burattinaio. Faccio la mia battaglia a viso aperto: contro il M5s, per i vaccini e per le infrastrutture”. E le ricostruzioni giornalistiche che lo vedono in procinto di lasciare il Pd? Renzi non vi fa alcun cenno, limitandosi a spiegare che “non mollerò mai il mio ruolo, quello di senatore dell’opposizione. Tutto il resto lo lascio al chiacchiericcio”. Poi a fine giornata rimarca che no, “non è all’ordine del giorno” . E, sottolinea, “non ci sto lavorando io a qualcosa di diverso”.
_



Fonte



Il Bomba si esalta...
Non c'è più un Verdini per “partorirlo” (ancora?).


Immagine






... e porta iella Immagine

Immagine



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15654
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: MATTEO
MessaggioInviato: 08/12/2018, 09:40 
che kazzaro..
mancando il burattino,
il burattinaio è costretto a scendere in campo,

ma non doveva fare il senatore dell'opposizione?

il pd scomparirà..
è solo questione di tempo,
qualche mese..

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/1 ... g/4820902/
Primarie Pd, Matteo Renzi si ricandida? I suoi: “Non è da escludere”. E ha commissionato sondaggio lampo a Swg

opo il ritiro di Marco Minniti e l'ipotesi smentita di scissione, l'area che fa capo all'ex premier fa filtrare l'idea. Realizzato un sondaggio online per sondare l'impatto sui voti di Zingaretti e Martina

giusto per dare fastidio a zingaretti,
sennò vince facile
e questo, per lui, non sta bene..

il parassita non vuole mollare la ditta..


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5479 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 356, 357, 358, 359, 360, 361, 362 ... 366  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 20/08/2019, 15:09
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org