Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5028 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 259, 260, 261, 262, 263, 264, 265 ... 336  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 06/01/2018, 14:20 
[:291] ... da ...vergognarsi!


Mogherini, un caso umano. Dall'islam ai dittatori comunisti, tutte le passioni di Lady Pesc

Forse dovremmo smetterla di inquadrare un fenomeno come Federica Mogherini con le categorie della politica, sebbene in teoria si tratti del campo dell' attività umana di sua competenza. L' innamoramento dell' Alto rappresentante per la politica estera dell' Unione Europea (anche se non si sa bene rappresentante di chi, non trattandosi di carica elettiva) verso dittatori, fondamentalisti della jihad, persecutori a vario titolo della libertà è così atavico, così genuinamente ostentato, da scomodare il subconscio, una dimensione che precede l' elaborazione razionale.
Dopo aver ammonito i suoi amici ayatollah, gli stessi da cui si è recata più volte in visita velata e ossequiosa, che «l' Ue sta seguendo da vicino le dimostrazioni in corso in Iran» (immaginiamo il brivido di paura lungo la schiena di Khamenei e soci di repressione), la Mogherini è sbarcata a Cuba.
È che lei è proprio a suo agio, dove la libertà è negata. Nel suo discorso all' Università di San Geronimo de L' Havana, notoriamente un luogo che incoraggia la libera ricerca e il pluralismo delle idee, ha infatti subito esordito: «A prescindere dai cambiamenti delle politiche a Washington, il messaggio che sto portando qui è di amicizia con l' Unione Europea».

Per approfondire leggi anche: "Lei col velo, che danno alle donne", la marocchina che la umilia



DIRITTI UMANI - L' accordo di cooperazione Ue-Cuba, sulla scorta di quello voluto da Obama e liquidato da Trump, tra l' altro «ci permette di discutere la situazione dei diritti umani in Europa e a Cuba», scandito proprio così, come se lo stato di salute dei diritti umani nel Vecchio Continente e nell' isolotto tardomarxista fosse lo stesso, o comunque equiparabile. Certo, c' è qualche «differenza nei rispettivi punti di vista», ma sono sfumature, ad esempio nessuno alle nostre latitudini viene incarcerato perché si professa cristiano o nemico della Rivoluzione, niente di non appianabile al ricevimento post-discorso, tra una tartina e un selfie con Raúl Castro. Quel che conta è ricordare come «abbiamo lavorato insieme per varie cause come l' accordo di Parigi sui cambiamenti climatici e il raggiungimento dello sviluppo sostenibile del Millennio nell' Agenda 2030».
Per la causa dei dissidenti torturati anche questa volta si prega di ripassare la prossima.
«A fronte di chi vuole costruire muri e chiudere porte, noi europei vogliamo costruire ponti e aprire porte». No, l' allusione non è alle mura e alle inferriate delle prigioni castriste, spaccati d' inferno descritti da uomini come Armando Valladares, poeta e intellettuale massacrato lì dentro per 22 anni, otto dei quali isolato in una cella minuscola, nudo, senza mai vedere la luce. L' Alta rappresentante ce l' ha evidentemente con Donald Trump, reo di aver apostrofato Fidel nel giorno della sua morte per quel che era, «un brutale assassino» (unico tra i leader occidentali) e di accogliere tuttora sulle coste della Florida i cubani che inspiegabilmente fuggono dal paradiso socialista. E ci ha tenuto a chiarirlo: quella statunitense nei confronti di Cuba è una politica «di aggressione obsoleta e illegale». Gnucchi noi, che giudicavamo obsoleto il modello economico e politico proposto dal comunismo, e illegali le violazioni dei diritti fondamentali del popolo cubano, tra i quali quello a libere elezioni a cui l' amministrazione americana ha subordinato un eventuale allentamento dell' embargo.

I RAZZI DIMOSTRATIVI - Tutte questioni borghesi e terribilmente démodé, che non eccitano l' immaginario della Mogherini. La sua infatuazione per piromani dei diritti e nemici sparsi dell' Occidente è qualcosa di atavico, adolescenziale, perfino di tenero, come si leggeva sul suo blog nel 2009: «Dal territorio libanese partono verso Israele dei razzi dimostrativi, artigianali che non sono lanciati per colpire davvero ma solo per segnalare la (r)esistenza in vita». Mica colpiscono davvero, i razzi di Hezbollah. Mica fanno male davvero, le sevizie degli sgherri castristi. Lo assicura Federica Mogherini, la groupie dei dittatori.

di Giovanni Sallusti



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7949
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 06/01/2018, 16:49 
Ufologo 555 ha scritto:
Gli italiani non vogliono pagare i sacchetti biodegradabili per l'ortofrutta


photo_2018-01-06_15-55-19.jpg




_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15555
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 06/01/2018, 17:21 
Ecco perchè è svenuta! La mela era sporca...



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 06/01/2018, 20:13 
. [:246]



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 08/01/2018, 17:12 
[:291]



Boom di dimissioni per le neomamme. In 25 mila costrette a lasciare il lavoro

Pochi posti al nido, troppi costi e nonni lavoratori: la fotografia dell’ispettorato nazionale

Immagine

Secondo i dati forniti dall’Ispettorato nazionale del lavoro tra le donne che si sono licenziate 24.618 hanno specificato motivazioni legate alla difficoltà di assistere il bambino e di conciliare la vita da mamma con il lavoro

Pubblicato il 08/01/2018
CLAUDIA LUISE
torino

Dalla Lombardia alla Sicilia: nonostante differenze anche sostanziali nel mondo del lavoro e nella rete familiare, per le donne ritornare al lavoro dopo la nascita di un figlio sta diventando sempre più problematico in tutte le regioni d’Italia, anche in quelle dove solitamente l’occupazione femminile è maggiore rispetto alla media nazionale. Alla base restano i problemi da affrontare quando si prova a conciliare carriera e cura della famiglia nei primi anni di vita di un bambino tra costi alti per i nidi, stipendi bassi e nonni, spesso ancora in servizio, che non possono badare ai nipoti.


In Italia le dimissioni volontarie per genitori con figli fino a 3 anni d’età sono state 37.738. Secondo i dati forniti dall’Ispettorato nazionale del lavoro le donne che si sono licenziate sono state 29.879. Tra le mamme, appena 5.261 sono i passaggi ad altra azienda, mentre tutte le altre (24.618) hanno specificato motivazioni legate alla difficoltà di assistere il bambino (costi elevati e mancanza di nidi) o alla difficoltà di conciliare lavoro e famiglia. Per gli uomini la situazione è capovolta: su 7.859 papà che hanno lasciato il lavoro, 5.609 sono passaggi ad altra azienda e solo gli altri hanno deciso di farlo per difficoltà familiari. I dati si riferiscono al 2016, gli ultimi a disposizione di ministero del Lavoro e Ispettorato.


La Lombardia è in testa con un numero altissimo di dimissioni convalidate, ben 8.850. Tra queste 3.757 sono dovute al passaggio ad altra azienda, ma tutte le altre (5.093) sono legate a motivi familiari. Tra le donne, che sono state 6.767, quasi la metà (3.105) si sono licenziate per mancato accoglimento al nido, assenza di parenti di supporto e elevata incidenza dei costi di assistenza del pargolo.

Tante, ancora troppe se si considera che la Lombardia garantisce una delle reti di nidi e supporto tra le più sviluppate in Italia. Non va meglio in Veneto, seconda regione per numero di dimissioni, 5.008 (3.658 mamme e 1.350 papà). In questo caso, a differenza delle altre zone d’Italia, sono 770 i genitori che sottolineano come nella scelta abbia inciso la mancata concessione del part time e la modifica dei turni. Terze, in questa classifica infelice, sono il Lazio (3.616) e l’Emilia Romagna (3.609), quasi a pari merito nonostante le enormi differenze sociali e lavorative dei due territori. In questi casi hanno scelto di perdere il lavoro perché non riuscivano a conciliarlo con la famiglia rispettivamente 1.519 e 1.243 donne.

Considerando i dati aggregati, il numero più alto di dimissioni è stato registrato al Nord, 23.117, mentre al Centro sono state 8.562 e al Sud 6.059. In generale i cambi di azienda non incidono così tanto (al Nord sono stati circa 8.000). Ma al Sud sono davvero pochissimi, appena 350. Fanalino di coda è la Calabria. Nonostante il numero di abitanti, le dimissioni sono state appena 517. Si fa presto a considerare che in questo caso incide tanto la disoccupazione femminile.


Analizzando la qualifica delle donne che lasciano il lavoro emerge chiaramente come meno guadagni più sei sola e “costretta” a dimetterti. Ecco che tra operaie e impiegate si arriva a 28.102 convalide, mentre quelle di dirigenti e quadri sono state 680. Con uno stipendio che a stento raggiunge i mille euro i conti sono presto fatti: ne spendi almeno 500 tra tata e nido e dai 500 che avanzano bisogna ancora sottrarre costi base come pannolini e prodotti per l’igiene. Sono in molte a pensare che non valga la pena stare almeno 7 ore lontano da casa per guadagnare così poco e non dedicarsi al figlio.

Ma questo è un circolo vizioso perché dimettendoti perdi anche alcuni benefici come il Bonus baby sitter: risollevarsi e cercare un altro impiego diventa così ancora più difficile.

http://www.lastampa.it/2018/01/08/itali ... agina.html



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10206
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 10/01/2018, 16:52 
Lettera a Babbo Natale dai siciliani incazzati

Caro Babbo Natale,
ti scrivo perché a gennaio devo andare a farmi una chemio e una visita di controllo a Bologna e spenderò molto più del previsto per arrivarci. Allora, ho pensato di chiederti di mettere sotto l’albero di tutti una compagnia aerea siciliana che non debba sottostare ai capricci di corrotti e incapaci, magari al servizio di concorrenti sleali. L’abbiamo avuta, prima con Air sicilia e poi con Wind Jet, ma le hanno fatte fallire, nonostante i conti fossero a posto, come un giorno la magistratura accerterà.
Ti scrivo in questi giorni perché un siciliano importante, il potente prof. Riggio, da ben più di dieci anni presidente dell’Enac, sopravvissuto anche alle rottamazioni toscane, ha attaccato a testa bassa questa idea. Caro Babbo Natale, il prof. Riggio in questi giorni, senza analizzare alcun atto concreto e fattuale, mantiene la linea diffamatoria contro i siciliani, dichiarandoli colpevoli di essere falliti. Tra l’altro, dimenticando che le passate iniziative oggi non esistono più grazie all’attiva collaborazione dell’ente da lui diretto. Allora favorendo Alitalia, oggi l’impressione è che voglia puntellare Ryanair.
Caro Babbo Natale, sai bene che quando si usano argomenti tecnici, si può avere ragione, ma quando si spara ad alzo zero, usando l’offesa alle persone, il sarcasmo e la presunzione, c’è un pregiudizio. Grave che lo abbia chi dovrebbe essere imparziale. Il Presidente dell’Enac, insomma, sembra voler distruggere fatti, sogni e imprese dei siciliani, con comportamenti pieni di presunzione e sfiducia, oltre che atti formali che fatalmente strafottono la Sicilia (come dice Montalbano). Ma da dove nasce questo sarcasmo? Da quale esperienza? Noi siamo andati a cercare informazioni sul beneamato presidente dell’Enac Vito Riggio, su internet.
Il nostro prof. Riggio nacque in quel di Barrafranca, paesino della provincia di Enna. Lì non ci sono aeroporti né fabbriche di aerei. C’è un pioniere, Luigi Calcedonio Cannada che forse ha ispirato in sogno il nostro presidente a vita dell’Enac. Grazie a questa influenza, don Vito cresce a Palermo nell’ambiente sindacale, in obbedienza alla corrente dell’On. Scalia e Donat Cattin, poi diventa professore, probabilmente per meriti politici, quindi presidente dell’Enac. In tutti gli anni fuori da questo ente, il Prof.Riggio, si occupa di trasporti soltanto quando deve prendere l’aereo per partecipare alle riunioni di partito. Usa i mezzi pubblici (autobus) quando va all’università di Palermo, ma la carriera gli farà spesso preferire le auto blu, che sempre pubbliche sono.
Su Wikipedia campeggiano alcuni importanti titoli:
1) “Nel gennaio 2010 l’ENAC di Riggio si è scontrata con Ryanair, volendo imporre alla compagnia low-cost irlandese di accettare documenti alternativi alla carta di identità ed al passaporto. Ryanair ha annunciato la sospensione di tutti i voli in Italia, ed il suo amministratore delegato Michael O’Leary ha dichiarato: «Vito Riggio è un idiota perché fa dichiarazioni stupide e idiote e lui penserà la stessa cosa di me. Cerca di proteggere Alitalia bloccando Ryanair. È una pena, c’è sempre un problema»”
2) Prima della fusione Alitalia-WindJet del 2012 (benedetta da Enac che però non assumerà alcuna iniziativa quando Alitalia, impossessatasi della compagnia siciliana dal punto di vista operativo, la lascia schiantare senza dare corso agli accordi presi, ndr.), … Riggio è accusato di non aver protetto gli interessi dei consumatori-passeggeri, permettendo a WindJet di emettere fino a 300.000 biglietti anche senza garanzia di effettuazione del volo.[9]
3) Infine, “Il nome di Vito Riggio appare nella lista Anemone (l’elenco di 370 persone che avrebbero fruito di ristrutturazioni edilizie fornite dall’immobiliarista Diego Anemone) per alcuni lavori di ristrutturazione che risultano non essere stati pagati. Riggio vive in affitto in una della case di Propaganda Fide in via della Conciliazione 44. Ha dovuto ammettere davanti al consiglio di amministrazione che la pigione ammonta a 38.400 euro pagati dall’Enac sulla base di un vecchio accordo. Anche il figlio Federico Riggio ha abitato in un appartamento ristrutturato da Anemone, di proprietà di Ecosfera, datore di lavoro di Federico Riggio e vincitore dell’appalto del global service all’Enac.[10]”
Caro Babbo Natale, emerge chiaramente da queste informazioni che hai donato molto al prof. Riggio, disinteressatamente, come ti si addice. Per questo ti ringrazio, ma ti chiedo di usare la stessa bontà con i siciliani che vorrebbero avere collegamenti efficienti, moderni, costanti e non capricciosi e molto costosi, in assenza di concorrenza, tra la nostra isola e il resto del mondo. Se l’avessimo, potremmo pensare ad uno sviluppo forte. Se non ci affidiamo a te, ma a quel professore di diritto che quando si insediò all’Enac capiva di trasporto aereo quanto lo zio “puddu u pizzaru” capiva di fisica nucleare, non ce la faremo, e perdona se non ci fidiamo più di lui.
Caro Babbo Natale, non sono solo io, imprenditore che secondo il Prof. Riggio sarei un fallito, ma che resto uno capace di creare ben due compagnie aeree, che sono cadute non per mancanza di mercato, ma per ingerenza esterna poco chiara. Anche il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci che ha un Curriculum specchiato, lo vuole. Sai, Babbo, Musumeci ha dimostrato in passato che molti sogni in Sicilia potevano essere trasformati in realtà. Forse per questo si è guadagnato l’ira del presidente poco imparziale dell’Enac.
Eppure, noi che ora dobbiamo sentirci chiamare imprenditori falliti, abbiamo pagato con il nostro portafoglio la realizzazione di un sogno che andava anche a vantaggio dei siciliani. Noi non abbiamo goduto della benevolenza dei ministri o di molti amministratori che spesso fanno della mazzetta una ragione di vita. Molti credono che la Sicilia sia tutta mafia e complicità. Non è così, caro Babbo Natale, il grosso di noi devono combattere sia contro la mafia che contro i corrotti. Non sempre sono dalla stessa parte, ma sempre strafottono (anche loro) la Sicilia.
Ora, Babbo Natale, capirai il nostro appello. Se il Presidente dell’Enac arriva a contrastare gli auspici del Presidente della Regione, approfittando del proprio ruolo, ora per difendere Ryan Air, allora per difendere Alitalia, per quella mania di certi siciliani di voler difendere sempre chi ha il potere, dobbiamo appellarci a te, per avere una opportunità che sia di mercato, efficace, efficiente. Se non lo facessimo, se ci affidassimo alle leggi e a certi regolatori, le norme diventerebbero una gabbia per impedirci di mettere su un’impresa che ha mercato e prospettive, come le avevano Wind Jet e Air Sicilia. Per questo che ti chiediamo di controllare se noi siamo stati buoni e se quindi forse non sia il prof. Riggio a esserci, o forse a farci. Anche perché se il patron di Ryanair lo ebbe a definire un idiota, e ora obbedisce a logiche che nulla hanno a che vedere con il bene della comunità siciliana, viene la tentazione di pensare il presidente dell’Enac lo sia, o che sia in mala fede. Ma forse, il tuo intervento, caro Babbo Natale, ci farebbe superare questo dubbio, ci esimerebbe da domandarci se Vito Riggio capisce qualcosa di trasporto aereo o e se abbia capito o sappia perfettamente che la responsabilità del fallimento delle nostre aziende è anche sua, dovendosene vergognare, prima come siciliano e poi come presidente dell’Enac.
Si, caro Babbo Natale, resta infatti difficile pensare come si sia potuto consegnare un mercato tanto ricco come quello siciliano, uno dei più redditizi d’Europa, a Ryanair, dopo l’evidente fallimento gestionale di Alitalia. Certo, tutti loro beneficiano grandemente dell’assenza di AirSicilia prima e di WindJet poi da questo mercato che fino a qualche anno fa era concorrenziale e ora è quasi monopolistico, con biglietti che in questi giorni costano anche quattrocento Euro.
Caro Babbo Natale, restituisci ai siciliani il giudizio su questa vicenda e aiutaci a esaudire il desiderio di tornare a poter decidere sui nostri trasporti. Non pensare, ti prego che io o altri abbiamo qualcosa di personale contro questo povero disgraziato di politico che ora gioca a fare il boiardo. Sappiamo che forse è talmente vicino alla descrizione di O’ Leary, da non sapere nemmeno quali danni abbia procurato, lista Anemone o no.
In questi giorni, e anche nel 2018 penseremo a te, Babbo Natale. Magari, se ci darai un presidente dell’Enac meno impelagato in altro, potremo avere la libertà d’impresa che viene garantita dalla Costituzione ma che oggi non viene garantita agli imprenditori che non sanno molto di riti romani, scozzesi e nemmeno di mazzette. Tra l’altro, come ti ho detto, la mia malattia mi ha costretto ad andare molte volte a Bologna e ci tornerò anche a Gennaio. Io, da imprenditore, al contrario di Riggio il biglietto me lo devo pagare. E, se davvero sono fallito, lo devo pagare caro e doppio anche a causa sua.
Sempre tuo affezionatissimo
Luigi Crispino
http://www.laltrasicilia.org/4764/lette ... incazzati/



_________________
Per liquidare i popoli si comincia con il privarli della memoria.
Si distruggono i loro libri,la loro cultura,la loro storia.
E qualcun'altro scrive loro altri libri,li fornisce un'altra cultura,inventa per loro una storia.
Dopo di che il popolo incomincia lentamente a dimenticare quello che è stato.
E il mondo attorno a lui lo dimentica.
MILAN KUNDERA
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 11/01/2018, 09:41 
Perdiamo un miliardo di euro l'anno (per le missioni) ........... [:294]



Immagine



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10206
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 11/01/2018, 13:41 
Ufologo 555 ha scritto:
Perdiamo un miliardo di euro l'anno (per le missioni) ........... [:294]



Immagine

E quello che ho sempre detto io,ma se andasse al governo la Destra specie con la Russa e amici Camerati non credo che non partecipiamo più a queste missioni,anzi li rafforzerebbero. [:D]



_________________
Per liquidare i popoli si comincia con il privarli della memoria.
Si distruggono i loro libri,la loro cultura,la loro storia.
E qualcun'altro scrive loro altri libri,li fornisce un'altra cultura,inventa per loro una storia.
Dopo di che il popolo incomincia lentamente a dimenticare quello che è stato.
E il mondo attorno a lui lo dimentica.
MILAN KUNDERA
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 11/01/2018, 15:59 
Sì, sì; non lo nego mica ... [:264] [:291] Ecco perché sarei favorevole ad uscire dalla NATO! [:292]
Il fatto è che ce volemo fa' vede' ... "belli"! [:o)]



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8507
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 11/01/2018, 16:03 
Se usciamo dalla Nato il compagno Puttin ce se magna [:246]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 11/01/2018, 16:06 
sottovento ha scritto:
Se usciamo dalla Nato il compagno Puttin ce se magna [:246]


Anche questo e' VERO! Un pensierino (come altrove ...) [;)]

Farebbe felici finalmente molti quotidiani di quelle tendenze! [:246] (Non avrebbe problemi di "polloniarli"!) [:297]



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8507
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 11/01/2018, 16:16 
Cita:
Fazio, quanto ci costi?

Ecco quanto la Rai ha speso per 25 minuti di trasmissione: la denuncia della Lega

http://www.ilgiornaleditalia.org/news/s ... osti-.html


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15555
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 11/01/2018, 16:34 
finché c'è gente che lo guarda e che vota direttamente o indirettamente chi lo mette lì a benissimo a fare quel cavolo che gli pare.

Un popolo di beoti non si merita che questo.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 11/01/2018, 20:13 
... veramente agli ascolti sotto terra! Ma loro con i soldi nostri si permettono questo ed altro, mica sono Mediaset! NESSUNO LI CACCIA!



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13257
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 12/01/2018, 10:15 
E mentre i media si occupano dei poveri vip a disagio a causa dell' emergenza neve, Amatrice non se la fila nessuno.
Questa è l' Italia degli italiani. [:287]



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5028 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 259, 260, 261, 262, 263, 264, 265 ... 336  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 21/09/2018, 06:46
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org