Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5990 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 373, 374, 375, 376, 377, 378, 379 ... 400  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11934
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 16/04/2019, 15:14 
mauro ha scritto:
intanto,

povera Italia?
https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/0 ... a/5106156/

l’industria italiana si candida a sorpresa a fare da locomotiva che traina l’aumento della produzione industriale dell’Eurozona nel primo trimestre del 2019

ciao
mauro

Toh! che strano, qualche tempo fa credo di aver già sentito da qualcuno lo slogan
"Italia...Locomotiva d'Europa!!!" (ma a dire il vero mi pare che fosse detta con forte accento fiorentino). [:297]

nb: magari con qualche anno di distanza dirà che è merito suo!



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 16/04/2019, 16:41 
.. ecco perché si è fatto fare un monumento su ... Marte! [:297]


Immagine



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11934
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 16/04/2019, 19:23 
[:302]



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15988
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 30/04/2019, 21:08 
Avete visto lo stupro di quelli di casapound verso la 36enne??

Quelli piu' che stupratori
Sono degli scemi..

Quella mezza ubriaca aveva gia' accettato di seguire i 3 palestrati e infoiati in un locale privato..
Probabilmente era disponibile all'orgia
Senza menare pugni e palate..

=cretini totali..

Al gabbio..


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5561
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 30/04/2019, 22:52 
mik.300 ha scritto:

Al gabbio..


Buttare via la chiave!

Ma non mi stupisco dell'insistenza dei giornalisti a specificare l'italica etnia dei merdosi, e l'appartenenza a un certo partito... Invece quando a commettere certi reati sono le carbonelle, il tono è ben diverso. E non bisogna mai generalizzare, ovviamente, eh eh...



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15988
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 01/05/2019, 08:20 
mik.300 ha scritto:
Avete visto lo stupro di quelli di casapound verso la 36enne??

Quelli piu' che stupratori
Sono degli scemi..

Quella mezza ubriaca aveva gia' accettato di seguire i 3 palestrati e infoiati in un locale privato..
Probabilmente era disponibile all'orgia
Senza menare pugni e palate..

=cretini totali..

Al gabbio
..


https://roma.corriere.it/notizie/cronac ... 716c.shtml

Stupro Viterbo, «nessuna scusa per i violentatori»: La voce delle donne di CasaPound

«Sono camerati che hanno smarrito la strada, abbiamo chiesto noi la castrazione»


Il giorno dopo gli arresti di Viterbo, le donne di CasaPound vogliono che sia chiaro un punto: «Noi non crediamo che lo stupratore nero sia più stupratore di quello bianco», dice la Florino, «infatti il nostro segretario e il nostro presidente nazionale, Simone Di Stefano e Gianluca Iannone, hanno subito espulso da CasaPound i due arrestati», Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci. «Di Stefano addirittura è andato oltre Salvini che ha chiesto la castrazione chimica. Il nostro segretario ha chiesto per loro la castrazione e basta! Più chiaro di così...», taglia corto la Florino.


«CasaPound sconta sempre il vizio di un pregiudizio — interviene Angela De Rosa, portavoce di CasaPound Milano —. Una volta si diceva: compagni che sbagliano, giusto? Ecco, se le accuse saranno provate, i due di Viterbo sono camerati che sbagliano. Anzi che hanno proprio smarrito la strada». De Rosa è «scioccata» per lo stupro del 12 aprile e contesta l’idea che i maschi di CasaPound vedano le donne «come oggetto sessuale o specchietto per le allodole». E la Chiaraluce incalza: «Ma vi pare che noi abbiamo mai organizzato convegni sul vir o sulla cultura del macho? Vorrei ricordarvi che siamo per le unioni civili e un giorno venne a parlarne nella nostra sede romana Paola Concia, mica la Mussolini...».


questi se la potevno fare tranquillamente
e la 36enne tutta contenta..
invece no..
botte e pugni in faccia..
senza rispetto..
ma che koglioni..


secondo me stavano sotto cocaina..


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17893
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 01/05/2019, 11:15 
TheApologist ha scritto:
mik.300 ha scritto:

Al gabbio..


Buttare via la chiave!

Ma non mi stupisco dell'insistenza dei giornalisti a specificare l'italica etnia dei merdosi, e l'appartenenza a un certo partito... Invece quando a commettere certi reati sono le carbonelle, il tono è ben diverso. E non bisogna mai generalizzare, ovviamente, eh eh...


Veramente la nazionalità la specificano sempre, soprattutto quando sono i neri a farlo, quindi mo non ribaltiamo la frittata. Idem per l'appartenenza politica, ricordate il tizio del PD che buttò la pietra? O l'altro ******** della lega che sparò ai neri? In questo caso uno dei due se non sbaglio era consigliere comunale addirittura. Poche lamentele, prenderli e tagliargli l'uccello [:298]

Cita:
«Sono camerati che hanno smarrito la strada, abbiamo chiesto noi la castrazione»


Procediamo



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5561
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 01/05/2019, 11:31 
MaxpoweR ha scritto:
Poche lamentele, prenderli e tagliargli l'uccello

Ouch [:246]



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 01/05/2019, 14:05 
Dovrebbero farlo gli sessi di casaPound



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15988
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 01/05/2019, 20:49 
MaxpoweR ha scritto:
TheApologist ha scritto:
mik.300 ha scritto:

Al gabbio..


Buttare via la chiave!

Ma non mi stupisco dell'insistenza dei giornalisti a specificare l'italica etnia dei merdosi, e l'appartenenza a un certo partito... Invece quando a commettere certi reati sono le carbonelle, il tono è ben diverso. E non bisogna mai generalizzare, ovviamente, eh eh...


Veramente la nazionalità la specificano sempre, soprattutto quando sono i neri a farlo, quindi mo non ribaltiamo la frittata. Idem per l'appartenenza politica, ricordate il tizio del PD che buttò la pietra? O l'altro ******** della lega che sparò ai neri? In questo caso uno dei due se non sbaglio era consigliere comunale addirittura. Poche lamentele, prenderli e tagliargli l'uccello [:298]

Cita:
«Sono camerati che hanno smarrito la strada, abbiamo chiesto noi la castrazione»


Procediamo



Se ricordo bene la storia del figlio del pd e' saltata fuori dopo giorni..

Che poi che fine ha fatto l'indagine?
Odio razziale, ecc
Vi ricordate?
Secondo me tarallucci e vino..


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5561
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 01/05/2019, 21:39 
Già se si considerano "camerati"... Lasciamo perdere.
Di Casapound mi piace Marco Mori, ma la maggior parte degli altri elementi sta bene solo dentro la curva dealazzie.



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3325
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 02/05/2019, 12:22 
Tranquilli tranquilli... tra poco c'è il conto per chiunque "ignori" la diritta Via, inutile scannarvi a destra e a sinistra, siate sobri.



_________________
Qualcuno vuole vedere che fine fanno i ribelli?
https://www.scambiofigu.net/host/up/8dcda1bfb827.jpg
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49000
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 06/05/2019, 19:26 
Immagine



Il problema - come diceva Benjamin Franklin - non è che Virginia Raggi abbia mancato la prova, è solo che ha trovato cento modi per farla sbagliata. Parliamoci chiaro, cara Raggi: comprendiamo il suo incubo, è impossibile che Roma si salvi da sè stessa, che la si strappi alla sua palude di corruttele, imperizie, lassismo. Ma. Ma se, invece di lottare per impedirne il fallimento, si decidesse, per una volta, di farla fallire in un rogo purificatore che metta tutti davanti alle loro responsabilità? Ci spieghiamo.

Il ciclopico debito storico della Capitale - 12 miliardi, quanto quasi la somma di quelli delle altre città metropolitane - non l' ha prodotto la sindaca, ci mancherebbe. Tutte le amministrazioni precedenti dal 1960, anno delle Olimpiadi, sono colpevoli. E ci hanno marciato scaricando sul governo successivo. Dieci anni fa per togliere Roma dalla palta si commissariò il debito e non la città: 13 miliardi interessi compresi, che pagano ancora gli italiani. E, certo, oggi, cara Raggi, sono cavoli, con Salvini che di fatto impedisce di trasferire allo Stato gran parte del debito della città, avendo stroncato il "Salva-Roma" cassato in ben 5 dei 7 commi che costituivano l' ossatura dell' art.38 del decreto Crescita.

LA PROPOSTA

Apperò, lei potrebbe spiazzare tutti, raccogliendo la modesta proposta dell' economista Fulvio Coltorti già direttore del centro studi e ricerche di Mediobanca. E cioè: 1) lasciare fallire il Comune e soddisfare i creditori con i beni patrimoniali, vendendo gli immobili molti dei quali abbandonati o occupati abusivamente.

«Tra gli attivi da liquidare si includerebbero i crediti (non riscossi) per condoni e multe, con le partecipazioni e i canoni di affitto fuori mercato»; 2) perseguire gli amministratori locali che hanno generato il debito, con azioni di responsabilità e condannarli a partecipare personalmente alla risoluzione del dissesto. Prima di far nascere un' altra Mafia capitale, i politici ci penseranno; 3) stessa azione di responsabilità diretta verso quelle banche che allegramente hanno sostenuto il disastro; 4) dopo il fallimento affidare la gestione ad una "terna commissariale" per «sistemare le strade, pulirle e bonificarle, preparando un programma di rinascita e riorganizzazione di tutti i servizi locali».

Coltorti suggerisce di trovare un meccanismo giuridico che impedisca ai creditori di rivalersi sullo Stato centrale. Aggiungiamo che le stesse regole vengano disposte verso tutte le amministrazioni in dissesto; dato che, se si facesse come astutamente suggerisce Salvini - «Salviamo anche Alessandria, Genova, Catania, ecc.» -, andrebbe in default il resto del Paese. E, tanto per parlarci chiaro, non è una prescrizione medica fare il sindaco: se non sei capace o lasci, o ne sopporti le conseguenze.

Leggi anche: Di Maio scarica la Raggi: una frase per umiliarla

Sì, lo so, cara sindaca, l' eccezione è la solita, recitata a mantra: Roma è troppo grossa per fallire, se accadesse sarebbe l' apocalisse. Ma no. Roma, con i suoi mille anni di picchi e abissi, non cesserà di esistere per un dissesto (non può farlo per legge). In Usa dissero lo stesso dalla città di Detroit: ma nel luglio 2013, gravata da un debito di 18 miliardi di dollari, dichiarò fallimento. Si smise di sovvenzionarla e la municipalità attuò un piano di cessione di immobili, rinegoziazione dei debiti e tagli di paghe e pensioni dei dipendenti che la fecero uscire dall' insolvenza. In un anno.

RIPARTIRE

Ok, a Roma Capitale, magari, ci vorrà un po' di più, dati gli oltre 24mila dipendenti (l' anno scorso hanno ricevuto bonus e premi produttività per quasi 45 milioni di euro, nonostante i servizi continuino a non essere quelli scandinavi); ma, insomma, se po' fa. Il dissesto non è la fine di tutto. Anzi. Se si compulsa il Testo Unico sull' ordinamento locale, forse potrebbe essere un inizio.

Il Comune in default può ripartire libero non solo dei crediti, ma dei debiti. Tutto ciò che concerne il "pregresso" viene estrapolato dal bilancio comunale e trasferito alla gestione straordinaria che si occupa della liquidazione con competenza «su tutti i debiti correlati alla gestione entro il 31/12 dell' anno precedente a quello dell' ipotesi di bilancio riequilibrato, anche se venissero accertati successivamente».

E, cara Raggi, potrebbe dare perfino la colpa a Salvini, dato che «nel momento in cui viene dichiarato il dissesto del comune, sindaco, giunta e consiglio resterebbero in carica ma verrebbero coadiuvati da una commissione espressamente designata dal Ministero degli Interni».

ESUBERI

La commissione si occuperebbe del disavanzo pregresso, mentre l' amministrazione gestirebbe il bilancio "risanato"; quindi - allora sì - il disavanzo storico non sarebbe più un problema per la sindaca.

In caso di dissesto, il Comune è tenuto a «contenere le spese» specie il «personale»: la legge prevede che gli impiegati comunali siano nella misura di 1 su 93, pertanto da questa procedura scaturiranno esuberi di personale che verrà posto in mobilità, e, come una qualsiasi azienda che non produce, si rifà la pianta organica di 24mila potenziali elettori (mi rendo conto che toccare Ama è fastidioso, e Atac ha assunto ancora 200 persone). Altri vantaggi? I proventi delle concessioni edilizie devono assicurare la «copertura integrale dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani»; e così, senza soldi, si risolverebbe anche il problema del nuovo stadio. In più, gli amministratori ritenuti responsabili del dissesto nei 5 anni precedenti saranno puniti. E i debiti cristallizzati: no interessi, no rivalutazione, blocco delle esecuzioni in corso, pignoramenti inefficaci nei confronti dell' ente.

Naturalmente ci sarebbero anche i contro. Essenzialmente lacrime e sangue tributarie: «Aumento di imposte, tasse e canoni patrimoniali nelle misura massima», con riflessi su trasporti pubblici, gestione degli asili, buche ecc. Ma trasporti pubblici, asili e buche, ecc sono, di fatto, già un' abitudine, per i romani che pagano l' addizionale Irpef a 0,90%, la più alta d' Italia. In fin dei conti, cara Raggi, oggi il default sarebbe soprattutto il danno d' immagine, l' enorme figura di melma che Roma farebbe di fronte al mondo. Ma, provocazione o meno, potrebbe esserne anche la palingenesi riproduzione riservata.

https://www.liberoquotidiano.it/news/po ... a-m5s.html



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17893
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 07/05/2019, 14:12 
Roma sta per fallire adesso eh? Prima invece ocn Marino, Alemanno, Veltroni era tutto rose e fiori. La notizia va letta esattamente al contrario, prima rischiava di fallire ora finalmente c'è una gestione OCULATA E LEGALE rispetto ap rima che era in pratica un bancomat per corrotti, traffichini e trafficoni. E VOI che vi bevete ste scemenze siete complici di questa melma :)



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4375
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Povera Italia.. (seconda parte)
MessaggioInviato: 08/05/2019, 03:56 
Tutti individui da spazzare via (politici corrotti compresi -altro che no-).
Di questi delinquenti l'Italia è cólma oltre misura, purtroppo.
Con la disonestà di questi schifosi Tangentopoli vive.



Tangenti, 28 arresti a Milano: anche Tatarella e Altitonante di Forza Italia. “Finanziamento illecito a Fratelli d’Italia”


Immagine


______________________________________________
Quasi cento gli indagati, in tutto sono 43 le ordinanze cautelari emesse dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Tra gli arrestati il consigliere comunale e candidato azzurro alle Europee e il sottosegretario forzista della Regione. Chiesta alla Camera l'autorizzazione all'arresto anche per Diego Sozzani (FI). Indagato anche Gioacchino Caianiello, politico varesino di FI, accusato di "istigazione alla corruzione" nei confronti del governatore Fontana: "Io parte offesa". Greco: "Stiamo verificando la sua posizione"
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯



¯
Gli appalti dell’Amsa, l’azienda dei rifiuti milanese, e il Piano di governo del territorio della Regione Lombardia. Erano i terreni di caccia di molti dei politici, amministratori pubblici e imprenditori finiti nell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia che questa mattina ha coinvolto 95 persone tra Lombardia e Piemonte: 43 le ordinanze di custodia cautelare eseguite all’alba dai carabinieri di Monza e dalla Guardia di Finanza di Varese, di cui 12 in carcere, 16 ai domiciliari, 3 con obbligo di dimora e 12 con obbligo di firma. Le accuse: associazione a delinquere aggravata dall’aver favorito una cosca mafiosa, abuso d’ufficio, finanziamento illecito ai partiti e corruzione per spartirsi e aggiudicarsi appalti pubblici. Il tutto grazie a quella che i magistrati definiscono una “altissima capacità di influire sui vertici di diverse partecipate pubbliche” e al “senso di impunità derivante dalla possibilità di controllare direttamente vari settori delle istituzioni“.

Tra gli arrestati ci sono il consigliere comunale milanese e vicecoordinatore regionale di Forza Italia Pietro Tatarella, candidato alle Europee nella circoscrizione di Nord-Ovest ora in carcere (secondo i pm era a “libro paga” di un imprenditore) e il sottosegretario forzista all’area Expo della Regione Lombardia Fabio Altitonante, ai domiciliari. Ma c’è anche l’ex coordinatore provinciale di FI a Varese, Gioacchino Caianiello, già condannato in via definitiva nel 2017 per concussione e ora accusato di “istigazione alla corruzione” nei confronti del presidente della Regione Lombardia, il leghista Attilio Fontana.

La posizione di Attilio Fontana – Il governatore è parte offesa e non risulta indagato: nei giorni scorsi è stato ascoltato dai pm milanesi per chiarire il tentativo di corruzione da lui subito. “Non dico nulla, ho letto che io sono parte offesa. Quindi per rispetto della magistratura le cose che dovrò dire le dirò a loro”, ha commentato. Dalle indagini è emerso come nel marzo 2018 Caianiello avrebbe proposto assieme al direttore generale dell’ente Afol Metropolitana, Giuseppe Zingale, a Fontana di mettere quest’ultimo, suo uomo di fiducia, a capo del settore Formazione della Regione in cambio di consulenze da affidare al socio dello studio legale di Fontana, il consigliere regionale uscente Luca Marsico, che sarebbe così stato risarcito per la mancata rielezione. Un’ipotesi di scambio, contestata dai pm, in cui il governatore lombardo figura come parte offesa perché, pur senza denunciare la proposta, avrebbe spiegato a Caianiello di voler esplorare altre possibilità rispetto al futuro di Marsico. “A riguardo il procuratore Francesco Greco ha spiegato in conferenza stampa: “Stiamo verificando la sua posizione, sarà sentito prossimamente”. Alla domanda “ma il governatore non aveva il dovere di denunciare come pubblico ufficiale?” il pm ha replicato: “Potrebbe essere in caso di episodio occasionale, ma dati i rapporti di lunga data con Caianiello potrebbe non aver percepito l’illiceità del comportamento“.

Chiesta autorizzazione all’arresto per il deputato Diego Sozzani – La Procura ha chiesto poi alla Camera l’autorizzazione all’arresto ai domiciliari del deputato forzista Diego Sozzani per finanziamento illecito. “Non appena avrò letto le carte, parlerò con la mia capogruppo alla Camera e poi con il coordinatore regionale e mi sospenderò da ogni incarico – si legge in una nota del parlamentare di Novara – Non solo, ma se scoprissi che ci fosse anche solo un’ombra, mi dimetterò immediatamente da deputato”.

Turbativa d’asta e corruzione sono invece i reati ipotizzati a carico del responsabile operativo dell’Amsa, la municipalizzata che gestisce i rifiuti di Milano, Mauro De Cillis. In totale sono 95 le persone coinvolte nell’inchiesta coordinata dal Procuratore aggiunto e responsabile della Direzione distrettuale antimafia di Milano Alessandra Dolci e dai pm Silvia Bonardi, Adriano Scudieri e Luigi Furno.

Formato file: mp4


D’Alfonso pagava Tatarella con consulenze, viaggi e auto – Due i filoni principali di questa inchiesta che ha scoperchiato un sistema consolidato di comportamenti ritenuti illeciti nella pubblica amministrazione della Regione Lombardia amministrata dalla maggioranza di centrodestra Lega-Forza Italia. Il primo riguarda gli appalti dell’Amsa e di parecchie partecipate pubbliche. Un altro, quello varesino e che ha come personaggio principale l’ex coordinatore provinciale Gioacchino Caianiello, riguarda invece il Piano di governo del territorio e le sue varianti. Il sistema aveva come punti di riferimento di volta in volta tre personaggi. Caianiello, Pietro Tatarella e l’imprenditore del settore rifiuti e bonifiche ambientali, Daniele D’Alfonso della Ecol-Service srl, l’unico al quale è stata contestata anche l’aggravante di aver agevolato il clan di ‘ndrangheta dei Molluso di Buccinasco, facendone lavorare uomini e mezzi negli appalti presi pagando appunto tangenti.

Ed è proprio D’Alfonso che, secondo la ricostruzione di inquirenti e investigatori, attraverso fittizie consulenze e altre utilità, avrebbe remunerato stabilmente Tatarella con consulenze fittizie da 5mila euro al mese, “oltre all’erogazione di una serie di utilità quali pagamenti di biglietti aerei, di viaggi di piacere, l’uso di una serie di autovetture, la disponibilità di una carta di credito American Express abilitata al prelievo di contante”, come si legge nell’ordinanza del Gip. In cambio il forzista l’avrebbe favorito negli appalti dell’Amsa, in particolare, e l’avrebbe introdotto in altri appalti a Varese e a Novara, dove sarebbe stato attivo il parlamentare di Forza Italia Diego Sozzani. I due si incontravano “Da Berti”, il ristorante milanese vicino agli uffici della Regione Lombardia già venuto a galla in molte indagini milanesi, e che ora nel linguaggio degli indagati è diventato “la mensa dei poveri”, definizione che ha dato il nome all’indagine della Dda.

Tatarella puntava alla rigenerazione dell’area Expo – Tatarella puntava anche al bersaglio grosso: “Dove c’era l’Expo infatti stiamo cercando di capire se riusciamo ad entrarci un po’ pure noi”, parlava il forzista intercettato. Per il Gip, poi, c’è “un’ombra quanto mai allarmante sulle modalità con le quali” Fabio Altitonante “potrà gestire la delicatissima delega alla ‘Rigenerazione e sviluppo dell’Area ex Expò”.

“Finanziamento illecito a Fratelli d’Italia” – D’Alfonso risulta anche essersi “attivato in prima persona rendendosi disponibile verso l’imprenditore Andrea Grossi nelle operazioni di finanziamento illecito del partito Fratelli d’Italia“. Ma, scrive il Gip Raffaella Mascarino, “l’attività di “semina” di D’Alfonso non si limita all’area milanese (dove attraverso il finanziamento illecito di 25.000 euro si è assicurato i favori, per sé o per altri, di Altitonante Fabio) e alla Regione Piemonte (di cui era consigliere Sozzani Diego poi divenuto membro della Camera dei Deputati, – ma con un profondo radicamento in buona parte delle province piemontesi, – attraverso il finanziamento illecito a sostegno della sua campagna elettorale pari a 10.000 euro) ma, grazie alla preziosa collaborazione di Caianiello Gioacchino, rinforza i propri contatti politici nella ricca provincia di Varese”.

I tentacoli di Caianiello sulla provincia di Varese – Ma i tentacoli di Caianiello si allungavano anche in provincia: riguardo alla nomina “pilotata” di Davide Borsani come dirigente della società a totale partecipazione pubblica Alfa di Varese il coordinatore forzista “confessa – scrive il Gip – che la stessa è frutto di un accordo politico preventivo, di cui asserisce di aver reso edotto anche il coordinatore provinciale della Lega Matteo Bianchi“.
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5990 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 373, 374, 375, 376, 377, 378, 379 ... 400  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 19/09/2019, 20:40
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org