Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1505 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 94, 95, 96, 97, 98, 99, 100, 101  Prossimo
Autore Messaggio

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4375
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 03:05 
Imane Fadil, i parenti: “Sappiamo con chi cenò la sera prima di sentirsi male. Non ci fermeremo”


Esclusiva del “Fatto” - Imane: parlano i familiari, in ospedale vicino a lei fino all’ultimo giorno. “Siamo sconvolti, vogliamo verità Non le credevamo e invece”



Immagine


¯
“Questa volta non ci fermiamo. Non ci fermeremo. Lo dobbiamo a lei, a Imane”. Mentre ricostruisce quell’ultimo mese di sua cognata Imane in ospedale, all’Humanitas a Rozzano, Cosimo, quando Il Fatto lo raggiunge per telefono, ha la voce che trema. Non perché abbia paura o timore, e non solo per la commozione per la perdita di una persona cara (“Era venuta a trovarci in Svizzera prima di Natale: mi sembra ieri…”). Cosimo, che ha sposato la sorella di Imane, è consapevole, coi suoi 51 anni e la vita da emigrante dalla Calabria – coi sacrifici è riuscito ad aprirsi un piccolo negozietto tra Chapelle e Berna – che, Imane, ancora una volta, ha fatto entrare tutta la famiglia in una storia molto più grande. “Quando scoppiò lo scandalo delle cene, noi l’abbiamo sostenuta. Io, mia moglie Fatima… tra sorelle erano legatissime”. Fatima si fa passare il cellulare, ma non ce la fa a parlare. Piange. È Sam, l’altro fratello di Imane che vive in Svizzera, assieme a Cosimo, a voler mettere in chiaro la situazione: “Finora abbiamo deciso di non parlare, perché non siamo abituati a farlo a vanvera. Ora è diverso. Come famiglia ci sentiamo in una posizione molto delicata. Non crediamo più a nessuno. È la prima volta che ci troviamo in una situazione così, e di dubbi sulla vicenda ne abbiamo: ne abbiamo molti. Siamo distrutti dal dolore, sconvolti, ma dobbiamo e vogliamo la verità”.

Cosimo, quando è stata l’ultima volta che ha visto Imane?

In quel mese in cui è rimasta in ospedale sono andato tre volte a trovarla. Purtroppo ho un’attività che non posso abbandonare e, con un bambino piccolo, non siamo riusciti a organizzarci più di così con mia moglie. Sentivamo però Imane ogni giorno ed eravamo abbastanza tranquilli, se così si può dire, perché mio cognato Tarik era sempre con lei all’Humanitas e quindi ci aggiornava sulla situazione. Era stata direttamente Imane a chiamarci, a fine gennaio: ci disse che era stata ricoverata in ospedale perché aveva dei dolori molto forti allo stomaco. Poi, a fine febbraio, l’ultima volta in cui la vidi: fu proprio pochi giorni prima che morisse.

Come trovò Imane?

Era un cadavere. Non era più in terapia intensiva ma in un reparto normale. Era davvero molto malandata. Rimasi impressionato. Come è possibile che una donna giovane e attiva, come era lei, si fosse ridotta così, in un mese? Non esiste cancro o malattia che possa fare a un essere umano quello che ho visto in lei. Imane nel letto di ospedale, il braccio viola pieno di ematomi e una flebo attaccata a una vena del collo: è l’ultima immagine che ho di lei. Stava soffrendo terribilmente…

Quando avete saputo della morte?

Non ci crederà… la vita sa essere crudele. Da noi, in Svizzera, il 1° marzo è festa. Avevamo viaggiato tutta la notte prima: con Fatima e nostro figlio volevamo fare una sorpresa alla “zia” in ospedale. Appena arrivati a Milano, squilla il telefono: ‘Imane è morta’, ci dice Tarik. Ci è crollato il mondo addosso. Anche perché mia moglie non era riuscita ad andare a trovare sua sorella prima, e per questo oggi si tormenta.

Quindi la notizia vi è arrivata nella prima mattinata del 1° marzo. Quando siete arrivati all’Humanitas…

A mia moglie, solo a mia moglie, hanno permesso di vedere il corpo. Lei la prima cosa che mi ha detto, tra le lacrime, è stata: ‘Alla fine l’hanno uccisa veramente’.

Voi credete dunque all’ipotesi dell’avvelenamento?

Io, devo dirle la verità, quando Imane ci diceva ‘Mi hanno avvelenata’, mi stranivo sempre un po’. All’inizio pensavo fosse lupus. Invece aveva ragione lei. ‘Non sono io a dirlo, me lo dicono i dottori’, ripeteva.

Ed era così?

In effetti in un primo tempo era stato proprio lo staff medico a propendere per questa ipotesi, poi hanno fatto marcia indietro.

Ma chi avrebbe voluto ucciderla? Le è sembrato che Imane avesse paura?

Molta paura. Nell’ultimo periodo si era rinchiusa a casa, non usciva più.

Aveva paura di chi?

Sospettava che fosse stato qualcuno a farle tutto ciò.

Cosa le aveva detto?

Mi raccontò della sua ultima cena, la sera prima di sentirsi male. Conosco nome e cognome della persona con cui Imane uscì. Lei, quando avvertì i dolori alla pancia, pensava inizialmente a un’intossicazione alimentare…

Chi era il commensale?

Preferisco non rispondere.

Imane le aveva parlato di un certo “Marco” Saed?

Sì, ma non era con lui a cena quella sera.

Avete dei sospetti?

Non voglio dire niente, ma la storia di Imane la conosciamo tutti…

Che lei sappia, Imane aveva avvertito dolori o malesseri particolari prima di quella cena?

Niente, assolutamente.

Cosa vi aveva detto al momento del ricovero?

Fu qualche giorno dopo la cena. Ci disse che era arrivata in ospedale in ambulanza, con Johnny, l’amico con cui viveva nell’ultimo periodo.

È vero che Imane aveva problemi economici?

L’abbiamo aiutata più volte ultimamente, sì.

Quando le iniziò a parlare della paura di essere stata avvelenata?

Sarà stato intorno a metà febbraio. Qualche giorno dopo il ricovero.

Ma perché non avete denunciato alle autorità?

Imane in ospedale si sentiva protetta, si sentiva al sicuro. E noi anche avevamo fiducia nei medici. Erano stati così scrupolosi durante la terapia intensiva… Io e Tarik potemmo entrare a farle visita solo dopo un lungo colloquio. Poi tutto è successo così velocemente… Pensi che l’ultima volta in cui ero stato all’Humanitas, Imane mi aveva chiesto di portarle, al mio ritorno, del cioccolato svizzero da regalare ai medici. Quel cioccolato il 1° marzo è rimasto nello zaino…

Perché avete deciso di parlare ora?

Perché qui si tratta di cose molto più grandi di noi. In tutta la famiglia era Imane quella che, in un certo senso, sapeva destreggiarsi, anche in cose di un certo livello: noi siamo persone semplici… Fossimo in Svizzera, sarebbe un conto. Ma siamo in Italia. E non ci fidiamo. Abbiamo ora un sacco di domande senza risposta. Tanti dubbi. Paure. Un’ipotesi di avvelenamento radioattivo, lei si rende conto? Il nostro avvocato, in accordo con l’autorità giudiziaria, ci aveva chiesto di mantenere il silenzio sulla morte di Imane, per poter permettere tutti gli accertamenti necessari. Poi all’improvviso, venerdì scorso, la notizia di Imane era su tutti i siti. A noi non hanno nemmeno comunicato che stava per scoppiare il tutto! Vogliamo sapere come e perché Imane è morta. Le hanno mangiato la vita già una volta, otto anni fa. Ma questa volta non ci fermiamo. Lo dobbiamo a lei. Lo dobbiamo a Imane.
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9213
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 08:07 
INNOCENTE SARÀ LEI

di Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano del 20 marzo 2019





Ieri ho scritto che “sicuramente Silvio Berlusconi non ha ordinato il probabile avvelenamento di Imane Fadil”,

ma “purtroppo nessuno può escludere che c’entrino i vari ambienti criminali che lo circondano da quasi mezzo secolo,

da Cosa Nostra alla massoneria deviata, dal sottobosco dell’eterna Tangentopoli ai gigli di campo di Putin”.



È quello che pensa qualunque persona informata e raziocinante ogni qual volta accade qualcosa di spiacevole a chi si mette di traverso sulla via di Arcore. E mi pareva il minimo sindacale da scrivere dopo la terribile fine di Imane. Non certo per immischiarmi nelle indagini della Procura di Milano sulla morte (non si sa ancora se violenta o naturale) di quella povera ragazza.

Ma per rinfrescare la memoria ai sepolcri imbiancati che fingono di dimenticare il côté malavitoso della biografia berlusconiana. Non solo i suoi fedelissimi superstiti, che comprensibilmente non amano vantarsi di succedere a Mangano, Bontate, Gelli, Craxi, Mills, Previti, Dell’Utri, Cosentino, Tarantini, Lavitola e altri noti statisti. Ma anche i politici e giornalisti soi disant di sinistra che ricordano e scordano tutto a intermittenza, a seconda delle convenienze del momento.

Non avevo calcolato che, nella fase crepuscolare, B. è assistito da alcune badanti italianissime eppure digiune della lingua italiana.


Il sen. Giacomo Caliendo, inopinatamente ex magistrato e noto frequentatore della loggia P3, si domanda perché io “non metta in evidenza che la povera Fadil ha già deposto nei processi e la sua morte non incide sull’esame di quanto riferito”.

É esattamente quel che ho scritto, ma lui purtroppo non l’ha capito.

Poi aggiunge che avrei “colpito Berlusconi senza alcun aggancio con la realtà”: in effetti affermare con quella perentorietà che “sicuramente” B. non è il mandante dell’eventuale delitto potrebbe danneggiare la sua immagine negli ambienti di cui sopra. Però, se Caliendo vuole rimediare, può sempre incolparlo lui di qualche delitto, come persona informata sui fatti. Magari chiedendo aiuto all’on. avv. Francesco Paolo Sisto.

Siccome ho scritto che B., almeno stavolta, sicuramente non c’entra, Sisto parla di “attacco vergognoso e diffamatorio”: anche lui l’avrebbe preferito colpevole. E va capito: con tutti i problemi che ha Forza Italia, le manca soltanto l’innocenza di B. Infatti Sisto suggerisce agli inquirenti alcune piste investigative, purtroppo prescritte: “C’è da chiedersi se Attilio Regolo fu infilato nella botte chiodata su indicazione di un antenato di Berlusconi, se Martin Luther King fu ucciso da un collaterale afroamericano del Cavaliere”. Ma non solo: “Se in fondo Jack Lo Squartatore non fosse che un’antesignana espressione dell’uomo di Arcore”. È chiaro che sa molto più di quel che dice.

Poi c’è il povero Enrico Costa, nientemeno che “responsabile giustizia di Forza Italia” (più che un incarico, un ossimoro): “Il ‘Fango quotidiano’ pubblica il teorema di Travaglio, un cocktail di accostamenti allucinanti e tesi farneticanti. Ci auguriamo che tutte le forze politiche, anche le più lontane da noi, prendano le distanze”.

Purtroppo le forze politiche tutte, anche le più lontane da lui, si sono poi scordate di prendere le distanze da me, forse perché già abbastanza distanti. Giorgio Mulè, già cronista giudiziario del Giornale, poi direttore di Panorama e ora finalmente deputato di FI, dice che sono “peggio di un avvoltoio”, che prima facevo “il guardone di Arcore sbirciando dal buco della serratura” (mi avrà scambiato con qualche suo o sua collega: io purtroppo non fui mai invitato).

E ora faccio “il guardone dell’obitorio e lo sciacallo nel senso letterale del termine: si avventa su un povero corpo per una bassissima strumentalizzazione” e “vilipende cadaveri” in quanto “la giovane diventa solo un nome e un cognome nell’editoriale di Travaglio, non è meritevole di alcuna pietà e viene trasformata in un mezzo pur di infangare Berlusconi… con la tecnica vigliacchetta dell’allusione”.

Quanto all’“allusione”, mi corre l’obbligo di deluderlo. Io non alludo, io affermo. E non vorrei ci rimanesse male, ma Mulè alla sua età dovrebbe sapere che B. frequentava Mangano, Bontate, Gelli, Craxi, Mills, Previti, Dell’Utri, Cosentino, Tarantini, Lavitola e fino al 1994 finanziava Riina.

Quanto alla “pietà”, ieri i famigliari di Imane Fadil hanno scelto proprio l’avvoltoio sciacallo guardone per parlare della loro congiunta, che l’estate scorsa aveva scelto proprio il giornale dello sciacallo avvoltoio guardone per la sua ultima intervista. Secondo Mulè, “seguendo la follia di Travaglio, egli stesso o qualcuno del suo branco potrebbero essere accusati di aver avvelenato la giovane pur di dare nuova linfa all’odio mai sopito per Berlusconi”. Quindi alla fine l’avvelenatore sarei io. A meno che io non “provi a rinsavire e soprattutto a testimoniare la pietas dovuta ai defunti”.

La stessa pietas che ha spinto il suo padrone a negare di aver mai visto Imane (la incontrò 8 volte in meno di un anno) e di far dire ieri ai suoi avvocati che la sua morte “dal punto di vista tecnico-processuale nuoce alla difesa di Berlusconi perché non possiamo procedere con il controesame” (cosa non si fa per sottrarsi al controesame).

Il Mulè, dopo aver “rinunciato all’immunità parlamentare” (bella forza: non c’è più dal ’93), conclude con un simpatico “lo mando al diavolo, perché è intriso di tale cattiveria, di tale odio, che è destinato a non andare in Paradiso, ma all’Inferno” (decide lui, con un emendamento al Milleproroghe).

Ora comunque, per evitare ulteriori incomprensioni, stiamo allestendo un centralino riservato ai parlamentari più acuti di Forza Italia.

Funzionerà così: io scrivo il pezzo, loro lo leggono e poi, nel caso, mi chiamano e glielo spiego.

INNOCENTE SARÀ LEI di Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano del 20 marzo 2019



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15946
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 10:42 
= exscusatio non petita,
Accusatio manifesta


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17863
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 13:19 
sottovento ha scritto:
MaxpoweR ha scritto:
Io non capisco che senso abbia uccidere un testimone facendo in modo che sia facilmente rilevabile l'assassinio.

Quindi col caso Litvinenko come la mettiamo??


Forse ti è sfuggito che in quel caso fu tutta una montatura mediatica della serie: HA STATO PUTINHHhhh!!!11!1



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5543
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 14:16 
MaxpoweR ha scritto:
Io non capisco che senso abbia uccidere un testimone facendo in modo che sia facilmente rilevabile l'assassinio.

Anche con David Rossi non si sono fatti scrupoli: l'hanno prima tramortito e poi scaraventato dalla finestra "al contrario". C'è pure il video della caduta che lo conferma.
Questa gente non si fa scrupoli perché è protetta: chiamatele sette, massonerie deviate, satanisti, quello che è... Sono intoccabili. La tizia è stata ammazzata perché intenzionata a spifferare ai quattro venti i rituali che si svolgevano nella villa del maiale. Cose che non si devono sapere.

Più che difendere lui hanno difeso la loro segretezza. Studiatevi bene il caso del Mostro di Firenze: "suicidati" a iosa anche in quel caso... Sono sempre i soliti sadici pervertiti.



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17863
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 14:55 
si ma una cosa è buttare uno di sotto e farlo sembrare un incidente o un suicidio tanto è vero che è stato tutto archiviato per anni ed ora pure volendo non c'è più nulla su cui indagare. un altro è inoculare sostanze radioattive nel corpo di un tizio per ucciderlo. L'avvelenamento è evidente come pure la presenza radioattiva, come fai a scambiarlo per un incidente un suicidio, archiviare tutto e mettere a tacere? ci hanno anche provato ma inevitabilmente è uscito tutto subito fuori. Probabilmente era proprio quello che si voleva fare, scatenare clamore mediatico per mandare un avvertimento.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5543
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 14:58 
MaxpoweR ha scritto:
scatenare clamore mediatico per mandare un avvertimento.

Si, allo stesso B. Come dire "datti na regolata". Clamore si, ma non aspettiamoci chissà quali indagini o cattura dei colpevoli :)



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15946
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 15:38 
Ma secondo me sta qua se volevano
La potevano salvare..
Invece hanno aspettato pazientement che tirasse le cuoia..

Qui c sono in gioco interesso
Che vanno al di là di berlusca..

Aveva scritto un libro..
Oltre al processo,
Credo che volessero silenziarla..

Chi ha interesse che alle europee
Berlusconi non affondi del tutto?


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11883
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 16:11 
MaxpoweR ha scritto:
Forse ti è sfuggito che in quel caso fu tutta una montatura mediatica della serie: HA STATO PUTINHHhhh!!!11!1

vabbè, allora vorrà dire che è morto per cause naturali.



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4375
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 17:02 
Imane Fadil, l’audio dell’intervista del Fatto sulle “cene eleganti” di Arcore. La modella: “E’ stato devastante”


Formato file: mp4




¯
Imane Fadil è la modella di 34 anni testimone chiave del processo “Ruby Ter”, morta l’1 marzo scorso all’ospedale Humanitas di Rozzano (Milano): solo l’autopsia saprà accertare le cause della morte, ma al momento si parla anche di un possibile avvelenamento. Nel 2011 la ragazza aveva partecipato a otto “cene eleganti” e, quando il caso “bunga-bunga” è scoppiato, ha raccontato tutto quello che sapeva in Procura. Prima del ricovero, avvenuto il 29 gennaio, è stata respinta la richiesta della Fadil di costituirsi parte civile nel processo “Ruby ter”. Poi la malattia e la morte nell’arco di un mese. Tuttavia i fatti in questione nulla potrebbero avere a che fare con il decesso della ragazza. L’intervista registrata di Luca Sommi risale al 12 aprile 2018.
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11883
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 17:48 
Cita:
Imane, i pm si sbilanciano: "È morta per cause naturali"

La linea della procura smonta il caso: "All'80% colpa di una malattia cronica, difficile da individuare"

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ ... 66256.html



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1684
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 20:00 
sottovento ha scritto:
Cita:
Imane, i pm si sbilanciano: "È morta per cause naturali"

La linea della procura smonta il caso: "All'80% colpa di una malattia cronica, difficile da individuare"

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ ... 66256.html

Lo dice chi? Il giornale?
I pm chi? Non si controllano i pm?
Si era detto che il deperimento rapido poteva solo essere dovuto a sostanze radioattive ingerite e comunque c'è un livello di metalli presenti che non è possibile avere, una coincidenza con la
malattia difficile da individuare? [:296]



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11883
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 20:47 
Cita:
Morte di Imane Fadil: nessuna traccia di radioattività nel corpo della ragazza

https://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/ ... -1.4502242



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

U.F.O.
U.F.O.

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 323
Iscritto il: 24/03/2009, 14:47
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 21/03/2019, 23:43 
Magari lo scopo era proprio quello di far lanciare accuse di ogni tipo (verso B., verso i russi, verso chiunque ) con relativa gran cassa mediatica e poi far sgonfiare tutto. Alla fine, a forza di gridare "al lupo al lupo" poi si finisce che quando si grida a proposito non ascolta più nessuno.


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15946
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: SILVIO (seconda parte)
MessaggioInviato: 22/03/2019, 13:55 
Ma va la'
Di questa qua non parla piu' nessuno..
Aumma aumma generale..

Con tutti i casi che c sono stati..
Le tisane al tallio, ecc
I dottori hanno pensato solo da morta a fare analisi alla modella su radioattivita'..??

L'impressione e' che qualcuno ha voluto proteggere berlusca..
E non parlo degli amici degli amici..

Anche la magistratura mi pare
Piuttosto lenta, poco reattiva..


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1505 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 94, 95, 96, 97, 98, 99, 100, 101  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 15/09/2019, 22:31
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org