Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 169 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 12  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: I BRICS contro il dominio USA, Roccaforte del Male
MessaggioInviato: 23/07/2014, 01:48 
I BRICS contro il dominio USA, Roccaforte del Male

Immagine

Summit 2014 dei Paesi BRICS a Fortaleza in Brasile

Nil Nicandrov, 18 luglio 2014

http://sebirblu.blogspot.it/2014/07/i-b ... l?spref=fb

L'assalto sanguinoso della globalizzazione diventa lentamente un ricordo del passato mentre il risveglio va progressivamente intensificandosi.

La guerra lampo degli Stati Uniti volta al dominio globale di Washington con lo slogan della "democrazia unipolare" è considerata un fallimento dal resto del mondo.

Ma l'amministrazione Obama non è pronta ad ammettere la sconfitta e continua a cercare pretesti per iniziare guerre con provocazioni e propaganda nera creandosi nemici immaginari.

Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa, i Paesi che compongono il gruppo dei BRICS, cambiano drasticamente il mondo contemporaneo. Una delle tendenze è abbandonare il sistema finanziario emerso dalla seconda guerra mondiale.

I BRICS vogliono mettere fine al predominio del dollaro o all'uso del verdone per comprare tutto ciò che abbia valore materiale, accompagnato dal continuo barare degli Stati Uniti.

Intervenendo al VI vertice dei BRICS a Brasilia (15-16 luglio), il Presidente Vladimir Putin ha detto che è matura da tempo la riforma di un sistema finanziario-monetario internazionale che svantaggia il gruppo e ostacola il progresso delle nuove economie mondiali.

"Nel caso dei BRICS abbiamo una serie di coincidenti interessi strategici. Prima di tutto, la comune intenzione di riformare il sistema monetario e finanziario internazionale. Nella versione attuale è ingiusto verso i Paesi BRICS e le nuove economie in generale.

Dovremmo avere un ruolo più attivo nel sistema decisionale del FMI e della Banca Mondiale. Il sistema monetario internazionale dipende molto dal dollaro o, per essere precisi, dalla politica monetaria e finanziaria delle autorità statunitensi. I Paesi BRICS vogliono cambiarlo."

Vi è l'urgente bisogno d'includere i BRICS come partner paritari nel processo decisionale del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale.

A Fortaleza i BRICS hanno firmato la dichiarazione e il piano d'azione comuni. La ratifica riflette la visione unitaria della situazione politica ed economica nel mondo contemporaneo e delinea i progetti di un'ulteriore cooperazione. Il piano definisce le missioni da effettuare entro il prossimo vertice che si terrà in Russia nel 2015.

Immagine

Tutti i media globali indicano l'attivazione della Nuova Banca di Sviluppo (NDB) a Shanghai e della Disposizione delle riserve per imprevisti (CRA) da 100 miliardi di dollari dei BRICS, che saranno tolti dalle riserve delle banche centrali dei Paesi membri, mentre il capitale per la banca di sviluppo del gruppo proverrà dai bilanci nazionali.

Secondo il Presidente Putin, "La Banca BRICS sarà una delle principali istituzioni multilaterali finanziarie di sviluppo di questo mondo. In termini di crescente concorrenza internazionale, il compito di attivare la cooperazione commerciale e gli investimenti tra gli Stati membri dei BRICS diventa importante" ha detto il leader russo.

Avvicinare le economie emergenti è di vitale importanza nel momento in cui il Pianeta è colpito dalla crisi finanziaria e i Paesi BRICS non possono rimanere estranei ai problemi internazionali, ha asserito la presidentessa del Brasile Dilma Rousseff, che ha ammonito il mondo a non vedere la proposta dei BRICS come desiderio di dominio.

"Vogliamo giustizia e parità di diritti. L'FMI dovrebbe urgentemente rivedere la distribuzione dei diritti di voto riflettendo l'importanza delle economie emergenti globali", ha detto la Rousseff. Secondo la presidentessa brasiliana, il gruppo deve in gran parte attenuare l'impatto negativo della crisi globale sulle finanze mondiali e la crescita economica.

La creazione della nuova Banca di sviluppo e la Disposizione delle riserve per imprevisti (CRA) dei BRICS mostrano che, indipendentemente da differenze culturali, etniche e linguistiche, essi sono pronti a creare un'alleanza strategica positiva per contrastare l'instabilità internazionale.

Dilma Rousseff sottolinea che l'aggregazione è emersa non per contrastare qualcuno, ma per seguire i propri interessi. Crede che i BRICS faciliteranno la prosperità del pianeta.

I cinque Paesi rappresentano quasi 3 miliardi di persone con un PIL nominale complessivo di 16.039 miliardi di dollari, di cui 4 miliardi circa, di riserve in valuta estera combinate. Dal 2014, le nazioni BRICS rappresentano il 21 per cento dell'economia mondiale.

I Paesi BRICS rappresentano oggi l'11% degli investimenti globali di capitale, e il fatturato commerciale è quasi raddoppiato negli ultimi 5 anni, ed è solo l'inizio. Gli esperti russi hanno preparato la strategia dei BRICS per la cooperazione economica. L'attuazione permetterà al gruppo di occupare le prime posizioni nell'economia mondiale.

Un vertice BRICS-UNASUR (Unione delle Nazioni Sudamericane) ha avuto luogo. La propaganda anti-BRICS aveva previsto la partecipazione solo dei "leader populisti", il presidente venezuelano Nicolas Maduro, il leader ecuadoriano Rafael Correa, il presidente della Bolivia Evo Morales e, forse, l’"eccentrico" presidente dell'Uruguay José Mujica.

Immagine

Invece, tutti i leader sudamericani sono andati in Brasile a vedere di persona i capi degli Stati BRICS e ad informarsi in prima persona sulle loro attività. Commercio ed economia erano in cima all'agenda. Il Sud America vuole ottenere il massimo dai suoi contatti con i "Big Five" (I grandi cinque; ndr).

Il Presidente Maduro ha detto che il vertice era volto a proteggere il mondo multipolare. In Venezuela il concetto si riflette nella politica dello Stato deciso nel Secondo Piano nazionale del Venezuela socialista 2013-2019, o Piano Patria.

L'obbiettivo è garantire l'afflusso di petrodollari necessari allo sviluppo socio-economico del Paese senza compromettere il massimo recupero petrolifero a lungo termine. Il documento è stato approvato dall'Assemblea Nazionale.

Il leader venezuelano crede che il suo Paese abbia bisogno di un nuovo ordine economico creato dai latino-americani sul loro continente. Ha detto che l'incontro è stato d’importanza storica, facendo riunire i sudamericani che scelgono la propria via allo sviluppo e le cinque Nazioni dal più rapido sviluppo mondiale.

Vi sono stati incontri bilaterali tra le controparti sudamericane. Vladimir Putin ha avuto colloqui fruttuosi con i presidenti di Bolivia, Uruguay e Venezuela.

Washington ha utilizzato il tema dell'Ucraina per intensificare la propaganda contro la Russia sullo sfondo del vertice BRICS-UNASUR. In precedenza, il 15 luglio, Obama aveva esortato gli inviati europei ad imporre misure più severe contro la Russia.

Nel caso in cui i capi europei si fossero rifiutati d'adottare nuove sanzioni, la Casa Bianca avrebbe agito unilateralmente. Gli ambasciatori dell'Unione europea sono stati invitati alla Casa Bianca.

Gli USA hanno esercitato pressioni dure per spingere i Paesi europei ad adottare misure drastiche contro la Russia, per "punirne l’aggressione". Le nuove sanzioni, le prime cosiddette "sanzioni settoriali" degli Stati Uniti contro la Russia, hanno colpito un certo numero di banche come, ad esempio:

OAO Gazprombank e VEB, ed alcune aziende energetiche russe, come OAO Novatek, Rosneft, e Kalashnikov limitandone l'accesso ai mercati dei capitali degli Stati Uniti. Alcuni alti funzionari sono sulla lista.

Il 15 luglio, prima dell'annuncio delle sanzioni, il ministro degli Esteri Sergej Lavrov ha commentato rivolto ai giornalisti: "È triste che il presidente di una grande potenza si avvicini a tali questioni da quella posizione".

Immagine

Sergej Lavrov - Ministro degli Esteri Russo

"Vorrei ricordare pure che tutti i leader dei BRICS hanno sottolineato che condannando le azioni unilaterali nella politica globale non cercano lo scontro, ma sostengono sforzi congiunti con la partecipazione di tutte le grandi potenze, cercando d'individuare una soluzione reciprocamente accettabile ai vari problemi" - ha aggiunto il diplomatico russo.

A questo proposito Sergej Lavrov faceva riferimento alle parole del Presidente Vladimir Putin che parlava dell'esperienza positiva nella cooperazione sulla questione siriana, durante l'incontro con i leader BRICS del 14 luglio.

"Ecco perché dobbiamo, probabilmente, avere un approccio filosofico ad ogni problema, ma ci opponiamo ad azioni unilaterali ed emotive con ragione e pragmatismo", ha detto il ministro. I BRICS e la maggioranza dei membri UNASUR criticano le sanzioni degli Stati Uniti.

Stampa e blogger dicono che Washington persegue un solo obiettivo, aggravare la situazione al confine tra Russia e Ucraina e versare benzina sul fuoco del conflitto, con l'aiuto del governo di Poroshenko controllato dagli statunitensi.

Obama sottolinea che gli Stati Uniti hanno un ruolo speciale nella ricerca delle soluzioni a tali conflitti. Quale problema è stato risolto dagli Stati Uniti durante, ad esempio, gli ultimi 25 anni?

Paesi devastati, migliaia di morti, centinaia di capi politici e militari assassinati perché non soddisfacevano lo stile democratico degli USA, unico autentico secondo loro, non è un egregio esempio d'irresponsabilità?

Le persone normali non sono spaventate dal forte desiderio degli Stati Uniti di creare la Pax Americana sulle rovine di altre più antiche e più perfette civiltà? Cosa rifiutata anche dai più stretti alleati dell'impero.

Leader ragionevoli guardano con preoccupazione gli Stati Uniti trasformarsi inesorabilmente in un centro planetario del male.


Relato da Sebirblu.blogspot.it
Fonte: aurorasito.wordpress.com
Traduzione: Alessandro Lattanzio
Fonte d'origine: Strategic-Culture.org



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17528
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 23/07/2014, 02:50 
Cita:
Paesi devastati, migliaia di morti, centinaia di capi politici e militari assassinati perché non soddisfacevano lo stile democratico degli USA, unico autentico secondo loro, non è un egregio esempio d'irresponsabilità?

Le persone normali non sono spaventate dal forte desiderio degli Stati Uniti di creare la Pax Americana sulle rovine di altre più antiche e più perfette civiltà? Cosa rifiutata anche dai più stretti alleati dell'impero.


Sintesi perfetta.

Gli USA esistono da circa 200 anni (decennio più decennio meno) e verranno ricordati più nella storia futura più come CIO' CHE UNA SUPER POTENZA MAI DOVREBBE DIVENTARE invece che di un modello da imitare, nonostante alle sue origini e forse fino a Kennedy rappresentasse un esempio da seguire ed un impero la cui forza avrebbe potuto sfidare i secoli. Ma raggiunto l'apice si sta sfaldando durando poco più che uno schioppo di dita rispetto ad altri imperi della storia di cui l'america è la somma di tutti gli errori da questi precedentemente compiuti :|



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 16:47 
Clamoroso: la Russia ed il BRICS stanno combattendo
il NWO, la Germania si prepara alla defezione, gli USA
vicini al tracollo economico


Immagine

http://ununiverso.altervista.org/blog/c ... economico/

Di: Gabriele Lombardo

Da alcuni anni è nata un organizzazione internazionale che basa la propria esistenza su obiettivi ed economia comune. L’organizzazione si chiama BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa), l’organizzazione sembra in espansione e potrebbe presto coinvolgere molti Paesi del Sud America, in primo luogo Argentina e Venezuela. Ma ciò che ci interessa oggi, è una questione discussa abbondantemente dal noto complottista statunitense “Alex Jones” nel suo sito “infowars.com”. Alex è noto soprattutto per le sue accuse contro il FEMA, le false flag e i retroscena occulti delle guerre e delle crisi internazionali, in questo caso ci parla di un intervista di Watchdog Greg Hunter, un analista statistico USA di fama, fatta dal giornalista PAUL JOSEPH WATSON, che ha affermato: che lo spionaggio della cancelliera Merkel e di molti politici tedeschi ad opera dell’NSA, ha una causa precisa, i servizi segreti USA temono infatti il tradimento della Germania a favore del BRICS, per fare collassare il dollaro USA, la Banca Mondiale e l’economia Nord Americana, a favore di un organizzazione economica meno polarista e soprattutto non unipolare, che fin ora è detenuta dagli USA sotto il controllo della Banca centrale Mondiale e del NWO.

L’ex ambasciatore americano in Iraq Christopher R. Hill ha sostenuto che la Russia è di fatto diventato il principale Paese canaglia per gli USA (che a sua volta ha sempre più esigui alleati) e che dopo 25 anni di sottomissioni al NWO e la Banca Mondiale, nel momento in cui ha accettato la Crimea e preso una posizione precisa nella crisi in Ucraina, ora, essa, si è ribellata, ed ha deciso di combattere il Nuovo Ordine Mondiale e la sua shock economy formando alleanze sempre più vaste con nazioni che non vogliono più subirne il giogo.

Quindi Secondo Alex Jones, la Merkel e Putin potrebbero essere in combutta per creare un potere forte che contrasti a livello globale il NWO e gli USA; come suggerisce Greg Hunter, proprio partendo da una moneta di scambio comune, al momento definita l’antidollaro, che verrà stampata per cominciare in 100 miliardi di antidollari a Shangai in Cina dalla FMI, soprannominata l’antibanca mondiale. Il tutto sarà presieduto da Mosca e quindi dalla Russia a garanzia del rispetto dei trattati. Secondo l’NSA, dice Greg Hunter, se ci fosse una defezione della Germania dalla NATO, dall’UE, o comunque un entrata di essa nel BRICS, il crollo del dollaro sarebbe certo, portando al collasso gli Stati Uniti ed il NWO.


Fonte: uvnnews
http://uvnnews.altervista.org/clamoroso ... economico/



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 16:55 
La caduta dell' $acro Impero è prossima...

[}:)]

Non vorrei frenare gli entusiasmi, ma ritengo giusto considerare anche l'altra faccia della medaglia.

[8]

Cita:
Other B.R.I.C.S. in the wall: strategie globali per una dittatura planetaria?

Nota: il presente testo non vuole essere per nessuna ragione una difesa delle cosiddette "democrazie occidentali" né tanto meno dei diabolici Stati Uniti d'America.

Immagine

Sono stati raggruppati in una sorta di acronimo, B.R.I.C.S., ossia Brasile, Russia, India, Cina, Sud Africa. Sono paesi rampanti nell’economia del mondo globalizzato: ricchi di risorse naturali, di manodopera a basso costo, poco o punto sindacalizzata, dinamici nella finanza, i B.R.I.C.S. sono formidabili concorrenti di Stati Uniti, Unione europea, Giappone.

In particolare gli Stati Uniti, pur essendo ancora tra le maggiori potenze militari, stanno attraversando una grave crisi economica e sociale, ma soprattutto di immagine a livello internazionale. Non sono più percepiti come il paese delle opportunities né i difensori della “democrazia”, ma come uno stato canaglia che esporta guerre e distruzione in ogni angolo del pianeta.

Dominato da un’élite tanto ottusa quanto feroce, gli U.S.A. cercano di procrastinare il crollo del dollaro, con politiche che incrementano un debito pubblico abnorme, inimmaginabile.

E’ questo, a grandi linee, lo scenario geo-politico odierno, ma sarebbe un errore ritenere che l’assetto sia multipolare (B.R.I.C.S. contro i paesi occidentali).

Lo è, ma solo in apparenza. Infatti i banchieri internazionali (e coloro che li manovrano su cui qui non ci soffermiamo) non sono animati da alcuno spirito patriottico e nemmeno sciovinista: essi dirigono il film come un regista sul set dirige gli attori, il “buono” contro il “cattivo”. Come in una pellicola, è tutta una finzione.

Ai banchieri non interessa se l’egemonia appartenga agli Stati Uniti o alla Russia: essi controllano il denaro, i governi che non governano, gli apparati produttivi.

A loro interessa instaurare un unico esecutivo planetario, fomentando odi e divisioni in ogni dove.

Che cosa sta succedendo in Israele e Palestina? Dopo l’uccisione di tre coloni ebrei per opera di non si sa chi (un false flag?), il governo di Netanyahu ha trovato l’alibi per scatenare l’inferno. Hamas ha risposto con il lancio di missili su alcune località israeliane. Ecco che subito l’opinione pubblica si schiera, con uno dei due contendenti. E’ evidente, però, che qualcuno molto in alto (i vertici israeliani e palestinesi stessi, che poi non sono, a ben vedere, né israeliani né palestinesi) è in combutta per creare le premesse di una terza guerra mondiale, secondo i programmi enunciati nel carteggio Pike-Mazzini.

Come sempre i popoli sono due volte danneggiati: in primo luogo Palestinesi ed Israeliani sono massacrati (chi più chi meno), inoltre sono indotti a credere che la loro dirigenza li difenda dai nemici malvagi.

Certo, alcuni hanno maggiori responsabilità rispetto ad altri, ma nessuno nelle alte sfere è innocente.

Lo stesso papa Imbroglio che, a parole, tuona contro le ingiustizie e gli eccidi, se non è un congiurato, è per lo meno un inetto, incapace di opporsi ai guerrafondai. Che cosa ci si può aspettare d’altro canto da un pontefice massone?

Insomma i criteri storiografici per comprendere gli eventi devono essere rivoluzionati: alla concezione orizzontale della storia bisogna sostituire quella verticale. Non solo, le vere radici delle dinamiche storiche non sono tanto le cause profonde, intermedie ed occasionali (i precipitanti), ma stratagemmi come le operazioni false flag e gli inside jobs.

Si pensi all’incendio del Reichstag, rogo ideato dai nazionalsocialisti e di cui furono accusati alcuni comunisti olandesi: fu un inside job che permise ad Hitler di accelerare la sua scalata al potere.

Fu un espediente molto efficace. Perché oggigiorno i mondialisti non dovrebbero ricorrere a questo collaudato strumento per perseguire i loro piani di dominio? Squadra che vince non si cambia, tattica che funziona neanche.

Dopo la Seconda guerra mondiale gli usurai apolidi non esitarono a strappare il testimone della supremazia mondiale al Regno Unito per darlo agli Stati Uniti. Oggi sono in procinto di consegnarlo alla Russia o alla Cina, comunque ad uno stato che dubitiamo creerà il paradiso sulla terra. O forse la Cina è un modello di democrazia?

I B.R.I.C.S. sono, pur con qualche differenza, altri mattoni nel muro, il muro dell’inganno e della sopraffazione. Vero è che, complici anche molti “giornalisti”, essi paiono come il fronte che addirittura si oppone al Novus ordo seclorum. Non sarà, invece, un’altra azione gattopardesca?

L’opinione pubblica in ogni caso è indotta a schierarsi sino all’astio ed alla vendetta: vuoi che a farsi sgozzare, decapitare, squartare e sbudellare sul campo di battaglia sia un presidente della repubblica o un primo ministro?

Non sia mai! E’ sempre è solo il soldato di leva o quello convinto dalla propaganda a sacrificare la sua vita sul fronte per gli strozzini, pardon per la patria. Aggiungiamoci poi le numerose vittime tra i civili (i famosi danni collaterali) e si sfoltisce anche un po’ la popolazione: il che non guasta.

Per conseguire questi scopi, però, i manigoldi devono prima spronare i rivali a lottare fino all’ultimo sangue, come in un combattimento di galli. Dopodiché sulle rovine fumanti di una sconfinata waste land, apparirà il Salvatore del genere umano pronto ad offrire pace, benessere e sicurezza in cambio di…

L’epilogo non è scontato, ma non è neppure garantito che potremo scegliere la conclusione che più ci aggrada.

http://zret.blogspot.it/2014/07/other-b ... 9ZjE-N_vIc


Che ne pensate?

Per come la vedo io ben venga la caduta dello status quo, del FMI, del predominio USA neo-con... ma non vorrei assistere semplicemente a un cambio di casacca al vertice del NWO passando dalla padella alla brace.

Il mio auspicio è che mentre BRICS e NWO si combattono tra di loro, NOI, il Player B, o come lo volete chiamare, fossimo in grado di prendere in mano i nostri destini...

... ma temo che NOI siamo ancora troppo in ritardo sulla tabella di marcia...

[B)]


Ultima modifica di Atlanticus81 il 28/07/2014, 16:57, modificato 1 volta in totale.


_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 17:06 
Cita:
Atlanticus81 ha scritto:
Che ne pensate?

Per come la vedo io ben venga la caduta dello status quo, del FMI, del predominio USA neo-con... ma non vorrei assistere semplicemente a un cambio di casacca al vertice del NWO passando dalla padella alla brace.

Io penso che i fautori del NWO siano costretti a difendersi, anche sul web, utilizzando disinformazione a iosa. Sarebbe anormale se ciò non avvenisse. Per quanto riguarda i "buoni propositi", eventuali, dei BRICS, temo siano le loro storie a parlare (oltre che il tasso di crescita dei singoli che nulla ha a che vedere con il resto del mondo). Almeno, queste NON sono forze che sono andate ad esportare democrazia a suon di missili e distruzione. In ogni caso, gli altri (intesi come fazione neocon/proNWO, etc) sono gli stessi che hanno commesso nefandezze di ordine planetario senza eguali. E se una giustizia (divina o meno) ci venisse in soccorso... la cosa sarebbe molto gradita. Sempre e rigorosamente IMHO [;)]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 17:13 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Per quanto riguarda i "buoni propositi", eventuali, dei BRICS, temo siano le loro storie a parlare (oltre che il tasso di crescita dei singoli che nulla ha a che vedere con il resto del mondo). Almeno, queste NON sono forze che sono andate ad esportare democrazia a suon di missili e distruzione.



Su questo nulla da dire! Infatti ben venga questa cosa dei BRICS, anzi, dovremmo unirci a loro anche noi!

[;)]

L'unica cosa è che mi viene difficile immaginare un Putin o un governo cinese pensare a un interesse generale e non prima ai propri interessi privati, a scapito di tutti gli altri, esattamente come fatto dagli USA finora.

Sai com'è... è tipo la storia del signore degli anelli... l'anello del potere corrompe il portatore dell'anello.

Persino Frodo, l'innocente e puro Frodo, alla fine ne fu sopraffatto...

[8]


Ultima modifica di Atlanticus81 il 28/07/2014, 17:15, modificato 1 volta in totale.


_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 17:15 
Cita:
Atlanticus81 ha scritto:

Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Per quanto riguarda i "buoni propositi", eventuali, dei BRICS, temo siano le loro storie a parlare (oltre che il tasso di crescita dei singoli che nulla ha a che vedere con il resto del mondo). Almeno, queste NON sono forze che sono andate ad esportare democrazia a suon di missili e distruzione.



Su questo nulla da dire! Infatti ben venga questa cosa dei BRICS, anzi, dovremmo unirci a loro anche noi!

[;)]

L'unica cosa è che mi viene difficile immaginare un Putin o un governo cinese pensare a un interesse generale e non prima all'interesse del proprio popolo, a scapito di tutti gli altri, esattamente come fatto dagli USA finora.

Sai com'è... è tipo la storia del signore degli anelli... l'anello del potere corrompe il portatore dell'anello.

Persino Frodo, l'innocente e puro Frodo, alla fine ne fu sopraffatto...

[8]

Comprendo il ragionamento.... ma sono tra quelli che vedono sempre il mezzo bicchiere pieno in ogni cosa.
Se fosse davvero come dici tu, saremmo tutti senza speranza. Preferisco quindi essere ottimista...



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 11807
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 17:33 
Cita:
Atlanticus81 ha scritto:

Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Per quanto riguarda i "buoni propositi", eventuali, dei BRICS, temo siano le loro storie a parlare (oltre che il tasso di crescita dei singoli che nulla ha a che vedere con il resto del mondo). Almeno, queste NON sono forze che sono andate ad esportare democrazia a suon di missili e distruzione.



Su questo nulla da dire! Infatti ben venga questa cosa dei BRICS, anzi, dovremmo unirci a loro anche noi!

[;)]

L'unica cosa è che mi viene difficile immaginare un Putin o un governo cinese pensare a un interesse generale e non prima ai propri interessi privati, a scapito di tutti gli altri, esattamente come fatto dagli USA finora.

Sai com'è... è tipo la storia del signore degli anelli... l'anello del potere corrompe il portatore dell'anello.

Persino Frodo, l'innocente e puro Frodo, alla fine ne fu sopraffatto...

[8]

Non è così,non mettere le mai avanti citando la frase Gattopardesca:"sono tutti uguali",perciò restiamo dove siamo.
La posizione geo-politica dell'Europa in confronto alla Russia e alla Cina è molto diversa rispetto a quella Americana,in questo contesto Asiatico saremmo molto più "centrali" e avremmo più peso e considerazione . [^]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 17:54 
Cita:
bleffort ha scritto:

Cita:
Atlanticus81 ha scritto:

Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Per quanto riguarda i "buoni propositi", eventuali, dei BRICS, temo siano le loro storie a parlare (oltre che il tasso di crescita dei singoli che nulla ha a che vedere con il resto del mondo). Almeno, queste NON sono forze che sono andate ad esportare democrazia a suon di missili e distruzione.



Su questo nulla da dire! Infatti ben venga questa cosa dei BRICS, anzi, dovremmo unirci a loro anche noi!

[;)]

L'unica cosa è che mi viene difficile immaginare un Putin o un governo cinese pensare a un interesse generale e non prima ai propri interessi privati, a scapito di tutti gli altri, esattamente come fatto dagli USA finora.

Sai com'è... è tipo la storia del signore degli anelli... l'anello del potere corrompe il portatore dell'anello.

Persino Frodo, l'innocente e puro Frodo, alla fine ne fu sopraffatto...

[8]

Non è così,non mettere le mai avanti citando la frase Gattopardesca:"sono tutti uguali",perciò restiamo dove siamo.
La posizione geo-politica dell'Europa in confronto alla Russia e alla Cina è molto diversa rispetto a quella Americana,in questo contesto Asiatico saremmo molto più "centrali" e avremmo più peso e considerazione . [^]


EHI! Figurati se sono io a dire che dobbiamo restare dove stiamo!!!

[}:)]

Ripeto.. ben venga dal mio punto di vista l'alleanza dei BRICS per scardinare il "Sistema" e lo status quo rappresentato dall'elite occidentale.

Ma, a mio avviso, se non vogliamo che il "Sistema" si ricostituisca bisogna stare un attimo attenti ai potenti, qualsiasi faccia essi abbiano.

Bleffort, perché secondo te l'Europa.. questa Europa, avrebbe più peso e considerazione nei confronti di colossi come la Russia o, a maggior ragione, la Cina?!

Io dico che, se vogliamo sfruttare pienamente l'opportunità offerta dai BRICS di uno scossone, dobbiamo fare pesare la nostra presenza come individui pensanti.

Non buttiamo via quest'occasione di cambiamento...

[8]



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40676
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 18:19 
Caro Atlanticus.... [:)]

il problema semmai è un altro. E cioè che ad oggi, abbiamo un Premier Fonzie che, nonostate la matrice del suo partito di appartenenza, è più FILO AMERICANO che filorusso o filo Brics. Strano a dirsi, ma è proprio così...... [:246]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10566
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 18:52 
Cita:
Atlanticus81 ha scritto:


Che ne pensate?

Per come la vedo io ben venga la caduta dello status quo, del FMI, del predominio USA neo-con... ma non vorrei assistere semplicemente a un cambio di casacca al vertice del NWO passando dalla padella alla brace.

Il mio auspicio è che mentre BRICS e NWO si combattono tra di loro, NOI, il Player B, o come lo volete chiamare, fossimo in grado di prendere in mano i nostri destini...

... ma temo che NOI siamo ancora troppo in ritardo sulla tabella di marcia...

[B)]



Sono d' accordo su tutto.


Cambiare un padrone per un altro non è libertà, tantomeno se il nuovo padrone è molto più autoritario del precedente.


L' azione dei BRICS è certamente positiva perchè sfida lo status quo,
ma come detto bene l' elite sa benissimo quale contromisura attuare in caso di crollo totale imminente: passare il testimone all' alleanza Russia-Cina.

Non dimentichiamo che tutta questa operazione dei BRICS, la fondazione della banca indipendente etc,
nasce dalla scarsa rappresentanza all' interno delle attuali, e sottolineo attuali, Banca Mondiale e FMI, che ora sono direttamente minacciate dalla concorrenza.

Ma come reagirebbero i primi qualora gli venisse offerto un posto d' onore nei suddetti tavoli?


Ecco che anche le loro iniziative si piegherebbero al gioco del NWO.


Ricordiamo che a loro come detto non interessa quale sia il Paese leader al momento, perchè il loro obiettivo è la globalizzazione secondo un certo modo e i singoli Paesi per loro sono solo d' ostacolo.

Credo che l' unica speranza sia come detto prima farci sentire quando le cose cominceranno a cambiare per effetto dell' azione esplosiva dei BRICS, per chiedere un mondo migliore,

perchè se non lo facciamo noi dubito lo faranno personaggi come Putin o il regime cinese...



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4095
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 20:05 
Cita:
Thethirdeye ha scritto:

Cita:
Atlanticus81 ha scritto:
Che ne pensate?

Per come la vedo io ben venga la caduta dello status quo, del FMI, del predominio USA neo-con... ma non vorrei assistere semplicemente a un cambio di casacca al vertice del NWO passando dalla padella alla brace.

Io penso che i fautori del NWO siano costretti a difendersi, anche sul web, utilizzando disinformazione a iosa. Sarebbe anormale se ciò non avvenisse. Per quanto riguarda i "buoni propositi", eventuali, dei BRICS, temo siano le loro storie a parlare (oltre che il tasso di crescita dei singoli che nulla ha a che vedere con il resto del mondo). Almeno, queste NON sono forze che sono andate ad esportare democrazia a suon di missili e distruzione. In ogni caso, gli altri (intesi come fazione neocon/proNWO, etc) sono gli stessi che hanno commesso nefandezze di ordine planetario senza eguali. E se una giustizia (divina o meno) ci venisse in soccorso... la cosa sarebbe molto gradita. Sempre e rigorosamente IMHO [;)]



Il blog di Zret è sempre interessantissimo e fonte di spunti di riflessione, mi allineo al suo pensiero e a quello di TTE, confido ormai in un intervento divino [8]



_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10566
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 20:41 
Se aspettiamo l' intervento divino stiamo freschi, come sempre...

Dobbiamo essere NOI a farci sentire, ma siamo troppo impauriti...



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28/07/2014, 23:16 
Cita:
Aztlan ha scritto:

Se aspettiamo l' intervento divino stiamo freschi, come sempre...

Dobbiamo essere NOI a farci sentire, ma siamo troppo impauriti...


O ancora troppo ottusi...



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4095
Iscritto il: 09/05/2012, 18:57
Località: roma
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 29/07/2014, 00:01 
Cita:
Aztlan ha scritto:

Se aspettiamo l' intervento divino stiamo freschi, come sempre...

Dobbiamo essere NOI a farci sentire, ma siamo troppo impauriti...


E' vero, siamo impauriti. Questa la loro grande forza. [xx(]
Abbiamo paura di perdere quel poco che ci è rimasto, ormai dubito che si possa fare qualcosa di concreto.
Siamo avvolti dalla routine della vita, mutui, affitti, bollette, lavoro, figli, famiglia, malanni e, come in un circolo vizioso, facciamo leva sulla frenesia dell'inutile e del superfluo come antidoto a tutto questo. In queste condizioni è difficile che si possa agire per il concreto. E' la spirale magica, appositamente confezionata per noi, da cui non si esce facilmente. [8] [:(]



_________________
La scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.(Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 169 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 12  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 22/08/2019, 21:42
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org