Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2555 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 161, 162, 163, 164, 165, 166, 167 ... 171  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12869
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 11:58 
Aztlan ha scritto:
Le cifre sono ballerine, al tiggì si parla solo dei posti interni, quelli "diretti", nell' ordine di circa 10 mila più o meno... Ma non è un mistero che l' intera città di Taranto (sopra)viva con l' Ilva...

Beh, se 10mila sono i dipendenti diretti dell'azienda aggiungendoci chi lavora nell'indotto (mi pare di aver sentito in tv che sarebbero circa altri 10mila o giù di li), stiam parlando a spanne di 20 mila persone CHE IN REALTA' IN MOLTI CASI SON GENITORI, CON FIGLI A CARICO, CON AFFITTI, BOLLETTE, MUTUI DA PAGARE ETC. ... altro che soltanto Taranto, secondo me li ci campa mezza Puglia!!!

Speriamo (e preghiamo chi crede), per quelle persone, che si trovi una situazione innanzitutto per tutte questi lavoratori.



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12869
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 12:02 
TheApologist ha scritto:
E che problema c'è?
Basta dire "è colpa di Salvini" e per quelli al governo è tutto a posto.

E no! questa volta non è così semplice se da quanto ho letto (correggetemi se sbaglio), l'Ilva pesa addirittura sul PIL italiano, oltre al fatto che una sua nazionalizzazione (cosa di cui si parla nelle utile ore), costerebbe uno sproposito.

Anzi, dirò una cosa: credo che questa faccenda sia di importanza nazionale anche perché oltre al lavoro di tutte quelle famiglie ne va anche della credibilità del nostro paese, quindi si spera che tutte le forze politiche siano questa volta tutte unite per risolvere al meglio la questione Ilva, poi si voterà in Emilia, magari andremo successivamente a nuove elezioni nazionali ma l'Ilva va messa secondo me avanti.



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16838
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 12:08 
sottovento ha scritto:
Aztlan ha scritto:
Le cifre sono ballerine, al tiggì si parla solo dei posti interni, quelli "diretti", nell' ordine di circa 10 mila più o meno... Ma non è un mistero che l' intera città di Taranto (sopra)viva con l' Ilva...

Beh, se 10mila sono i dipendenti diretti dell'azienda aggiungendoci chi lavora nell'indotto (mi pare di aver sentito in tv che sarebbero circa altri 10mila o giù di li), stiam parlando a spanne di 20 mila persone CHE IN REALTA' IN MOLTI CASI SON GENITORI, CON FIGLI A CARICO, CON AFFITTI, BOLLETTE, MUTUI DA PAGARE ETC. ... altro che soltanto Taranto, secondo me li ci campa mezza Puglia!!!

Speriamo (e preghiamo chi crede), per quelle persone, che si trovi una situazione innanzitutto per tutte questi lavoratori.



reddito di cittadinanza per tutti !!

comuqnue l'unica è che lo stato entra in società..
mette i soldi e si pappa anche i profitti..

mettono apposto tutto, riconversione ecc.
riducendo anche la produzione
(i cassintegrati occupati col risanamento)
e poi ripartono..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml

Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no” perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable.
Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6237
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 12:10 
@sottovento
Cosa vorresti fare? Venderla a qualche altro straniero?
E chi la comprerebbe? Nessuno è così idiota da venire a investire in Italia adesso, con quegli idioti cialtroni maledetti al governo!

Eh ma noi c'abbiamo Giggino 'o statista, Zingarello e renzolo, il trio delle meraviglie... Ci pensano loro, tranqui...



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12869
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 12:11 
mik.300 ha scritto:
reddito di cittadinanza per tutti !!

Il reddito ci può anche stare ma il problema non è tanto il dare un reddito ma RICOLLOCARE TUTTA STA GENTE (e vale anche per tutte le altre aziende a rischio chiusura), ergo ben vengano i sussidi a chi perde il lavoro ma poi la gente VA RICOLLOCATA perché il lavoro è il fondamento di una società.



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6237
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 12:14 
E dove dovrebbero ricollocarsi?
Sono carne da macello... Ma non li senti i discorsi dei grilloidi? "gli operai non servono più, c'abbiamo i robot"... Questi completano il lavoro cominciato nel 1992 e lo spacciano come "progresso ambientalista".



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12869
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 12:14 
TheApologist ha scritto:
@sottovento
Cosa vorresti fare? Venderla a qualche altro straniero? E chi la comprerebbe? Nessuno è così idiota da venire a investire in Italia adesso, con quegli idioti cialtroni maledetti al governo!

Lo avevo scritto nell'altro topic ma lo riscrivo anche qui dato che il tema è lo stesso. Secondo me volendo potrebbero fare una cordata mista cioè dar vita ad una società partecipata fra Stato e privati. In altre parole una cordata formata da grossi imprenditori italiani, banche etc. insomma investitori italiani solidi i quali insieme allo Stato potrebbero provare a metter su il capitale necessario per comprarsi loro Ilva. (Nb: cosa analoga che potrebbero far anche con Alitalia in modo da non cederla a imprese straniere).



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12869
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 12:15 
TheApologist ha scritto:
E dove dovrebbero ricollocarsi?
Sono carne da macello... Ma non li senti i discorsi dei grilloidi? "gli operai non servono più, c'abbiamo i robot"... Questi completano il lavoro cominciato nel 1992 e lo spacciano come "progresso ambientalista".

Questo è il problema più grosso di questa società moderna e robotizzata, tuttavia sbaglio o noi come disoccupazione siamo gli ultimi nella UE??? non hanno anche loro i sistemi automatizzati, i robot etc.???

Nb: vado a pranzo ci si legge più tardi. [:264]



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18558
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 12:53 
Aztlan ha scritto:
Con tutto il rispetto, un Paese non vive di soli spaghetti con le cozze... senza l' acciaio siamo fuori dai giochi come Italia!

Non vedo poi perchè l' uno debba escludere l' altra.

Una nazionalizzazione con sequestro del patrimonio degli inquinatori avrebbe già potuto bonificare ed evitato nuove emissioni...


Anche perchè non tutti i tarantini possono riciclarsi come mitilicoltori... [V]


si ma noi non siamo una nazione autonoma e non possiamo nazionalizzare nulla anche perchè poi chi la va a gestire? Il montezemolo di turno? Ed in ogni caso questo è il libero mercato atlantista che tanto piace ai legaioli pur definendosi sovranisti quindi di che vi lamentate?

I tarantini devono decidere se lavorare lì dentro è campare 20 anni di meno e veder nascere i loro figli deformi per garantire l'occupazione a SOLI 20 mila di loro su una popolazione di circa 200 mila (considerando solo la città) avvelenando e distruggendo l'ecosistema a danno dell'intera comunità oppure darsi una svegliate e cercare di riconvertirsi in altri tipi di produzioni.

E' inutile accanirsi su un cadavere, l'acciaio in italia non si può produrre costa troppo rispetto alle produzioni esternalizzate, questo è non ci sono santi, la globalizzazione questo comporta, fatevene capaci, i vostri amici ATLANTISTI vi hanno fregato, questa non è la crisi ma il neo liberismo a pieno regime.

Meglio coltivare militi, la bioingegneria e le biotecnologie sono il futuro per un paese come l'italia così coime rinnovabili e servizi; la produzione industriale è il passato, non ci sono più le condizioni economiche vuoi per le politiche scellerate dei decenni precedenti, vuoi per una politica corrotta e subalterna e VUOI PERCHE' IL MONDO CAMBIA. La sola Shangai SINGOLA CITTA' CINESE avrà tra qualche anno 30 MILIONI di abitanti, la metà della nostra popolazione nazionale; l'intera EUROPA ha meno abitanti di alcune delle provincie più popolosa della CINA, ma di che parliamo? Ma avete cognizione del mondo in cui siamo o siete rimasti a 50 anni fa?

Prima lo capite prima finiranno di prendervi per il culo.


P.S.: chi in puglia ha votato 5 stelle lo ha fatto SAPENDO che nel loro programma c'era la CHIUSURA DELL'ILVA, quindi ben venga. MI pare che non più di 3 mesi fa legaioli e pdioti polemizzavano sul fato che la promessa non venisse mantenuta, ora si polemizza perchè la promessa lo sarà, decidetevi anzi si decidano i tarantini se vogliono morire di TUMORE loro e i loro figli o darsi un mossa e voltare pagina. A giudicare dal voto che fu espresso la seconda ipotesi era per loro percorribile, magari nel frattempo si sono accorti che per farlo c'è da impegnarsi davvero, le mazzetta ai corrotti ed ai camorristi diminuivano, il nepotismo era meno praticabile e quindi... meglio fare gli zombie nell'ilva. Ed è inutile che venite a dirmi bisogna bonificarehhhhhh devono pagarehhhhhh in CALERAHHHHHHHH bla bla bla e le altre idiozie che senti blaterare in giro. Sapete benissimo che non accadrà mai.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10809
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 14:13 
Bel discorso, davvero, ma in buona sostanza hai detto solo "arrendiamoci, siamo stati assimilati. La globalizzazione, non ci sono più le condizioni! [:287] "


Bè io sono qui perchè non mi arrendo ad un sistema marcio e riducendo ad adattarmi a diventare un Paese sfikato che non conta nulla e coltiva cozze,

per poi magari sentirsi dire dall' Europa che pure le cozze nostrane sono troppo piccole o curve rispetto al loro modello di cozza "di plastica",
standard stabilito nel ventennio scorso..


Io sono qui a farmi il tunnel carpale invece di ballare gli ultimi giri che mi restano prima della sedia a rotelle proprio perchè voglio il ritorno di quelle condizioni politiche

per cui sia possibile un sistema economico conveniente per tutti, con il nostro acciaio, la nostra popolazione che torna a crescere
e ritorni padrona di sè nella misura in cui lo sono i popoli (farsi comandare da uno del gruppo, possibilmente scelto)


Molti moderni pensano chissà perchè che "indietro non si torna, anche quando prima era meglio" ma la Storia ha i suoi corsi e ricorsi,

si può benissimo tornare a un sistema più equo
e quando accadrà bisognerà vigilare perchè qualcuno riproverà a fare quello che hanno fatto al tempo dei nostri vecchi...



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12869
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 14:53 
MaxpoweR ha scritto:
P.S.: chi in puglia ha votato 5 stelle lo ha fatto SAPENDO che nel loro programma c'era la CHIUSURA DELL'ILVA, quindi ben venga.

@Max, giusto per esser chiari su come la penso su questa faccenda: per come la vedo io, se l'Ilva la chiudono eliminando di conseguenza anche tutto l'inquinamento che genera, ben venga e te lo dico da persona rispettosa della natura, degli animali, dei paesaggi incontaminati e dell'aria buona.

Nb: però lasciatelo dire l'ennesima volta: al di la delle belle parole e dei sani propositi, rimane un problema di fondo: QUEI 10 MILA E PASSA LAVORATORI (SENZA CONTARE TUTTO L'INDOTTO ESTERNO), dove li mettete se l'Ilva chiude??? A coltivar le Cozze??? Ma fate sul serio? Come detto trovo altresì giusto dare un reddito a chi perde il lavoro ma il reddito dev'essere una forma di sostegno temporanea come all'estero altrimenti diventa una forma di assistenzialismo mentre al contrario, la gente che perde il lavoro va RICOLLOCATA, specie se chiude un'azienda di dimensioni colossali come quella.



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 6237
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 15:05 
Aztlan ha scritto:
Bel discorso, davvero, ma in buona sostanza hai detto solo "arrendiamoci, siamo stati assimilati. La globalizzazione, non ci sono più le condizioni! [:287] "


Questo Paese andrà in default, salteranno i conti, ma di certo non per colpa di salvino mafiosoh ke prende i soldi dai rusSih, e delle altre perle che i gialli tirano fuori settimanalmente. Semmai perché siamo in deflazione stagnante, non si può più fare debito ne investimenti, solo prendere i soldi dalle tasche dei contribuenti e distribuirli qua e là, come le briciole ai piccioni.
Tattiche elettorali da "crescita zero".

Ma ormai i margini di manovra sono talmente risicati che qualsiasi forza politica al governo diventa impopolare perché costretta a "rispettare i parametri", e quindi ad alzare le tasse. Finché non ci sarà più ciccia e tanti saluti.

C'è bisogno di uscire dall'euro, anche unilateralmente, anche a rischio di prendersi i sassi in testa, non ci sono santi. Salvini lo farà? Non ne sono sicuro... Di sicuro non lo faranno il sig. Conte e compagnia, piuttosto prenderanno la penna e firmeranno l'ennesima porcata, il coperchio sulla bara ----> https://scenarieconomici.it/la-riforma- ... -sgarbato/



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12869
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 15:17 
Per come siam messi ci manca solo il default (oppure la Troika come in Grecia). Non ci voglio nemmeno pensare. Il punto è che se i paesi europei fossero davvero amici capirebbero che l'euro ha finito il suo percorso e stabilirebbero una exit comune. Invece ognuno (come per il resto, vedi migranti, pensa agli interessi propri). Basterebbe ciò per uscire con tanti saluti o almeno a prepararsi in anticipo un valido piano di uscita. Il problema purtroppo è che nemmeno davanti a una cosa così importante questo paese (e la politica), sono uniti e questa è la cosa che fa più girar le scatole.

Nb: ricordo un tedesco tempo fa in un'intervista che disse "voi italiani siete un popolo strano, vi abbracciate se l'Italia vince i mondiali di calcio ma dal giorno dopo siete di nuovo uno contro l'altro". Come dargli torto?



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18558
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 15:34 
Aztlan ha scritto:
Bel discorso, davvero, ma in buona sostanza hai detto solo "arrendiamoci, siamo stati assimilati. La globalizzazione, non ci sono più le condizioni! [:287] "


PEr essere assimilati saremmo dovuti essere autonomi in precedenza ma di fatto non lo siamo mai stati, siamo sempre stati un semplice strumento geo politico; siamo l'equivalente di un paio di città per i paesi che davvero contano, o davvero pensi che l'Italia possa avere una benchè minima influenza reale sulla geopolitica mondiale? che illuso. La presa di coscienza della propria natura è il primo passo per rendersi davvero indipendenti, ma finché si continua a cianciare per stereotipi inseguendo obiettivi che ormai non sono più credibile per una economia come la nostra allora tenetevi questo disastro e ammirate le maceria racontandovi di come si stava bene prima (già prima... quando Cina, India, Brasile, Mongolia, Sud-Est asiatico erano idneitro di 100 anni e quindi contavnao 0) e bla bla bla. Piangetevi addosso, afofgherete nelle vostre lacrime.

Aztlan ha scritto:
Bè io sono qui perchè non mi arrendo ad un sistema marcio e riducendo ad adattarmi a diventare un Paese sfikato che non conta nulla e coltiva cozze,


Io invece preferisco che il mio paese "coltivi cozze" ed investa sulle sue VERE ECCELLENZE come le biotecnologie, l'idroponica, l'allevamento ittico, l'alta tecnologia e la robotica invece di continuare ad inseguire industrie vecchie di 100 anni che producono più disastri che guadagni. O meglio i guadagni se li beccano chi le usa, i disastri i cittadini e quindi lo stato. Bell scemi dovete essere secondo me per volere una cosa del genere, cervello lobotomizzato.

ah già IL LAVOROHHHHHHHHHHHhhhhhhh voLiamo i LLAVORooohhhhhhh beh manco a quello serve l'ILVa perchè se davvero la modernizzano di operai lì dentor ne lavoreranno smepre meno fino ad arrivare a ZERO da qua a 15 anni grazie all'automazione ed alla IA, lo sai si? O pensi che queste cose non esistano e non arriveranno mai? Poi che si fa? A quel punto quando avremo perso l'ennesimo treno continueremo a piangerci addosso?

Ci siamo già passati. eravamo all'avanguardia nel nucleare... PASSATO
eravamo all'avanguardia nell'informatica... PASSATO anche quel treno

Ne vogliamo far spassare un altro correndo dietro modelli arcaici? Fate vobis ma poi non vi lamentate del cancro delle piante che crescono marce del mare che si divora le coste ed altre belle cose.

Aztlan ha scritto:
Io sono qui a farmi il tunnel carpale invece di ballare gli ultimi giri che mi restano prima della sedia a rotelle proprio perchè voglio il ritorno di quelle condizioni politiche


Le condizioni politiche che tu auspichi non sono mai esistite in questo paese, nemmeno nel periodo fascista eravamo AUTONOMI e SOVRANI lo sai si? L'ultima volta che questa penisola è stata autonoma è stata durante l'impero romano. Se vuoi tornare a quel tempo hai tutto il mio appoggio.

Aztlan ha scritto:
per cui sia possibile un sistema economico conveniente per tutti, con il nostro acciaio, la nostra popolazione che torna a crescere
e ritorni padrona di sè nella misura in cui lo sono i popoli (farsi comandare da uno del gruppo, possibilmente scelto)


No, non è possibile.

Aztlan ha scritto:
Molti moderni pensano chissà perchè che "indietro non si torna, anche quando prima era meglio" ma la Storia ha i suoi corsi e ricorsi,

si può benissimo tornare a un sistema più equo
e quando accadrà bisognerà vigilare perchè qualcuno riproverà a fare quello che hanno fatto al tempo dei nostri vecchi...


no, indietro non si torna. quando c'è stata la rivoluzione industriale molti speravano che prima o poi si sarebbe tornati indietro ed invece no, tutti quelli rimasti indietro ed ancorati ai vecchi modelli sono finiti ed il mondo è andato avanti con chi ha saputo cavalcare il cambiamento.

Abbiamo sueperato la rivoluzione digitale quasi indenni, perdendo per strada molti pezzi, ma ancora vivi, ma ora la rivoluzione sta raggiungendo il suo ACME con la rivoluzione cibernetica della IA diretta discendente di quella digitale (come la seconda rivoluzione industrile discende direttamente dalla prima) e se pensi che si possa tornare indietro farai la fien di quelli prima di te. bisogna aprire gli occhi e cominciare a guardar avanti in questo paese di vecchi rincoglioniti invece che guardarci sempre le spalle. Tanto la spranga nel sedere ce l'abbiamo già, da dietro pericoli non ne possono più arrivare. [:246]


Presa coscienza di ciò, si può ragionare delle soluzioni altrimenti c'è poco di cui discutere se non ripetere sempre le stesse scemenze.

sottovento ha scritto:
MaxpoweR ha scritto:
P.S.: chi in puglia ha votato 5 stelle lo ha fatto SAPENDO che nel loro programma c'era la CHIUSURA DELL'ILVA, quindi ben venga.

@Max, giusto per esser chiari su come la penso su questa faccenda: per come la vedo io, se l'Ilva la chiudono eliminando di conseguenza anche tutto l'inquinamento che genera, ben venga e te lo dico da persona rispettosa della natura, degli animali, dei paesaggi incontaminati e dell'aria buona.


questo non accadrà mai, lo so benissimo anche io non vivo nel regno delle fate, anche perchè queste problematiche le ho studiate. Ormai quelle zone sono contaminate per generazioni, generazioni e generazioni con le bonifiche si può fare ben poco se non nulla.
Ma ciò non significa che si debba continuare a rendere di ********** quell'area anche perchè l'inquinamento non sta fermo lì e prima op oi ce lo ritroveremo addosso tutto. Sono scelte, o continuano a morire e sversare ********** oppure la si chiude e si fa altro. Ma se fanno la prima scelta poi non scassassero le palle e si tengano le conseguenze. Sui pacchetti di sigarette c'è scritto hce il fumo uccide e pure si ocntinua a fumare, CONSAPEVOLMENTE. Beh con l'ILVA è uguale.

sottovento ha scritto:
Nb: però lasciatelo dire l'ennesima volta: al di la delle belle parole e dei sani propositi, rimane un problema di fondo: QUEI 10 MILA E PASSA LAVORATORI (SENZA CONTARE TUTTO L'INDOTTO ESTERNO), dove li mettete se l'Ilva chiude??? A coltivar le Cozze??? Ma fate sul serio? Come detto trovo altresì giusto dare un reddito a chi perde il lavoro ma il reddito dev'essere una forma di sostegno temporanea come all'estero altrimenti diventa una forma di assistenzialismo mentre al contrario, la gente che perde il lavoro va RICOLLOCATA, specie se chiude un'azienda di dimensioni colossali come quella.


Il problema non è l'ILVa ed i 10mila il problema è ideologico, finché si continuerà a ritenere IL LAVORO unico strumento che da dignità al BOVINO UMANO soluzioni non ce ne saranno perchè lavoro non ce ne sarà più per tutti anzi sempre meno persone ed anche le ILVA in giro peri ll mondo presto saranno del tutto automatizzate quindi questi 10mila tra 5 anni saranno 5mila e tra 15 saranno 1000 e tra 20 saranno 100. quindi non risolvi il problema lasciando tutto così.

Che facciamo quidi dei milioni di persone che non possono lavorare perchè lavoro non c'è? Li lasciamo morire di fame? Io gli do il reddito di cittadinanza, tu globalista mondialista non so, forse ti onviene farli morire di fame, RISPARMI, e si sa IL RISPARMIO è GUADAGNO.

Purtroppo senza affrontare il tema in questi termini si può fare ben poco. Sembrano cose lontane ma stanno giò influenzando la nostra vita senza che ce ne accorgiamo proprio perchè siam ancorati a paradigmi vecchi.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10809
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio: Re: L'altro Matteo.
MessaggioInviato: 09/11/2019, 21:47 
sottovento ha scritto:
Per come siam messi ci manca solo il default (oppure la Troika come in Grecia). Non ci voglio nemmeno pensare.

Il punto è che se i paesi europei fossero davvero amici capirebbero che l'euro ha finito il suo percorso e stabilirebbero una exit comune.

Invece ognuno (come per il resto, vedi migranti) pensa agli interessi propri.
Basterebbe ciò per uscire con tanti saluti o almeno a prepararsi in anticipo un valido piano di uscita.

Il problema purtroppo è che nemmeno davanti a una cosa così importante questo paese (e la politica), sono uniti
e questa è la cosa che fa più girar le scatole.

Nb: ricordo un tedesco tempo fa in un'intervista che disse "voi italiani siete un popolo strano,
vi abbracciate se l'Italia vince i mondiali di calcio ma dal giorno dopo siete di nuovo uno contro l'altro". Come dargli torto?


"Perchè non siam popolo, perchè siam divisi!" [:306]


Ci conviene pensarci invece, perchè col M€S quello è il prossimo passo, la scelta è tra la Troika COL fallimento stile greco
(da ora in poi, minuscolo come il coraggio che quel popolo ha dimostrato, tranquilli, tra poco potrò dire la mia sul mio)

o uno stramaledetto fallimento e basta, senza avere i creditori in casa a prendercela, per poter così ripartire,

perchè "I grandi Paesi non possono fallire davvero, falliscono e si riprendono" cit.


L' Italia ha il potenziale agricolo, industriale, dei servizi, potremmo essere primi in Europa e infatti lo siamo stati con la Lira, era Craxi,

subito prima che partisse l' ondata di marea delle "riforme", de L'EuropaUnitaConL'€uro, e tutto il resto che c'ha DISTRUTTO.


E' anche vero ciò che ha detto Max in larga parte, il Paese è stato sovrano solo quando regnava sulle province,

ci hanno ri-unito solo perchè con l' inoculazione della mafia eravamo meno dannosi che gli Imperi da distruggere con la Prima Guerra Mondiale,


come è vero che ha l' eccellenza delle menti, che novità, è così da quando ci chiamavamo Romani, ma non si campa di sole idee

se per realizzare
qualunque oggettino devi affidargli agli altri.


Quando ti risponderanno picche e ti sanzionano pure il caffè come il petrolio "perchè tanto il nucleare è un treno perso"

perchè tu Max come ideale Premier/Imperatore avrai giustamente preteso prezzo di mercato per le tue Tecnologie,

e i dannati hanno la forza di farti fuori fisicamente e mettere un burattino qualunque che fa il loro prezzo,


cosa fai, ti mangi i progetti di carta?? Auguri... IO mi tengo non una ma 10 IlvE, coi robot, IA ecc perchè lo so bene anche io
che è questo il futuro, non del Lavoro ma della Produzione,

e quanto al Lavoro la soluzione c'è ed è lampante e il Reddito a tali volenterosi Cittadini va dato, senza sacrificio, in cambio di prestazioni!

Quali, vi chiedete ancora?? Visto che ai soliti noti tutto questo non andrebbe bene cmq...

Immagine

Dopo tutto Loro stanno tornando, NO? E non parlo certo dei temibili mostri immaginari...


MA Cosa vogliamo fare senza acciaio? Non si tratta solo di lavoro, si tratta di questioni vitali per il Paese. Un Paese al centro del mondo,
geograficamente e quindi realmente,

abbiamo la posizione strategica, terre fertili, acque pescose, potremmo essere noi il Giappone, siamo molto simili, come estensione, risorse ecc,

Milano potrebbe e dovrebbe essere come Tokio! E non intendo abitata solo da persone con gli occhi a mandorla!


Il Giappone ha avuto l' Isolamento al posto dell' Impero ma questo è ininfluente come ben sai dopo l' Era industriale...

da allora abbiamo seguito la stessa strada, fino a quando noi siamo entrati nell' euro mentre loro si sono ben tenuti la loro moneta!


Se è vero che investono in ricerca tanto quanto in produzione industriale non vedo perchè noi dovremmo diventare un "Paese" di carta,

legato solo al lavoro astratto ma senza possibilità di farsi in casa alcunchè di concreto!


Mi spiego? Scusa per la lunghezza...


Ultima modifica di Aztlan il 09/11/2019, 21:55, modificato 3 volte in totale.


_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2555 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 161, 162, 163, 164, 165, 166, 167 ... 171  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 28/02/2020, 07:02
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org