Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8798 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 583, 584, 585, 586, 587
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5242
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Continuano gli sbarchi di Immigrati sulle coste italiane
MessaggioInviato: 13/01/2021, 19:01 
Il reddito di cittadinanza 5s? Lo intascano migranti spariti

A denunciare l’irregolarità è il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano. Il primo cittadino ha annunciato che i furbetti del reddito di cittadinanza sono stati segnalati
Gabriele Laganà

Da mesi non vivono più in Italia eppure sono ancora "aiutati" dallo Stato con il reddito di cittadinanza, il provvedimento tanto caro al M5s che in questi lunghi mesi non ha, però, prodotto i risultati sperati.

A denunciare i "furbetti" che hanno continuato a intascare i soldi nonostante siano lontani dal nostro Paese è il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano, dopo alcune verifiche che lui stesso ha svolto in prima persona. Il primo cittadino ha ricordato che il "reddito di cittadinanza era nato per aiutare chi aveva bisogno di lavorare" ed invece si è rivelato "uno strumento utilizzato da molti furbetti che vogliono incassare soldi senza fare nulla". Di Stefano ha sottolineato che se è vero che non tutti si comportano così, ci sono molti che "se ne approfittano, sottraendo risorse a chi davvero ne ha bisogno, con la complicità anche del governo".

I numeri resi pubblici dal sindaco sono chiari. "Tra i primi 48 percettori del reddito di cittadinanza chiamati dal Comune per i colloqui psicoattitudinali, 30 hanno aderito ai progetti di utilità collettiva messi a punto dall'amministrazione", ha fatto sapere il primo cittadino che nelle scorse settimane aveva studiato una serie di progetti per impiegare i percettori del reddito di cittadinanza.

Il resto, quindi altre 18 soggetti, "non hanno risposto o non si sono resi disponibili. Praticamente il 38% delle persone contattate", ha continuato Di Stefano che ha poi spiegato come abbia lui stesso verificato personalmente i fascicoli di ognuno di questi soggetti: "Si tratta principalmente di stranieri che non sono più sul nostro territorio nazionale e sono spariti, ma intanto hanno preso il sussidio per mesi. Altri ancora ci rispondono che non possono venire perché impegnati e vorrebbero l’appuntamento fuori dall’orario di lavoro".

A Sesto San Giovanni i primi percettori del reddito di cittadinanza hanno iniziato a ricevere il sussidio nel luglio 2019 mentre il governo solo a settembre 2020 ha attivato la piattaforma Gepi per attivare i Puc, ovvero i progetti utili alla collettività che il Comune ha provveduto a stilare. Tra questi vi sono, ad esempio, i lavori per la raccolta delle foglie, il supporto fuori dalle scuole e dal punto tampone drive-in per garantire il distanziamento sociale, la sistemazione degli archivi e la pulizia dei giardini.

Il sindaco non nasconde la sua amarezza per la situazione tanto che ha evidenziato come sia palese "che questo 38% sottrae risorse a chi ne ha veramente bisogno". Ma la cosa non finirà nel dimenticatoio. Il primo cittadino ha garantito che questi soggwtti sono stati segnalati "affinché venga immediatamente interrotto il loro sussidio".

Di Stefano ha poi lanciato un affondo contro l’esecutivo: "Immaginiamoci in tutta Italia quanti soggetti se ne approfittano per prendere soldi senza fare nulla, con la complicità di un governo assolutamente incapace". Il sindaco, infine, si è rivolto direttamente ai soggetti che stanno usufruendo del reddito di cittadinanza senza avere più titolo ricordando che non solo stanno "fregando la legge" ma stanno "anche togliendo risorse a chi ne ha veramente bisogno".


https://www.ilgiornale.it/news/cronache ... 16235.html


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Non connesso


Messaggi: 5002
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: Continuano gli sbarchi di Immigrati sulle coste italiane
MessaggioInviato: 13/01/2021, 20:57 
Uella, ha scoperto l'acqua calda!
E forse è nato al nord!



_________________
):-
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 20730
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Continuano gli sbarchi di Immigrati sulle coste italiane
MessaggioInviato: 14/01/2021, 12:31 
sempre meno di quanti si intascano pensioni di invalidità e 104 varie senza verne alcun titolo.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Non connesso


Messaggi: 5002
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: Continuano gli sbarchi di Immigrati sulle coste italiane
MessaggioInviato: 14/01/2021, 13:14 
MaxpoweR ha scritto:
sempre meno di quanti si intascano pensioni di invalidità e 104 varie senza verne alcun titolo.

Due parole di spiegazione grazie. [:296]



_________________
):-
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3129
Iscritto il: 16/12/2015, 09:33
Località: Milano
 Oggetto del messaggio: Re: Continuano gli sbarchi di Immigrati sulle coste italiane
MessaggioInviato: 14/01/2021, 13:21 
Adesso vedete quanti sbarchi ci saranno con questa crisi di governo del c@zzo..... grazie Renzi di ********** [:264]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5242
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Continuano gli sbarchi di Immigrati sulle coste italiane
MessaggioInviato: 27/01/2021, 17:27 
L'Onu chiede 100 mln dlr per migranti nel mar Mediterraneo
Unhcr sollecita protezione africani sui barconi verso l'Europa


Per rafforzare la protezione delle migliaia di migranti africani che solcano il Mediterraneo su barconi di fortuna per raggiungere l'Europa, l'Alto Commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) ha chiesto 100 milioni di dollari.
"La priorità assoluta - si legge in nota dell'Unhcr - è offrire alternative sicure e praticabili a questi viaggi pericolosi caratterizzati da abusi e morti".

Solo nel 2020, ricorda l'agenzia dell'Onu, le vittime nel Mar Mediterraneo sono state 1.064.
L'Unhcr si dice "profondamente preoccupato" per l'escalation dei conflitti e l'entità degli sfollati nello Sahel, finora 2,9 milioni di persone. In assenza di una prospettiva di pace e stabilità nella regione, "è molto probabile che si ripetano altri movimenti di popolazione e che molti tenteranno la pericolosa traversata verso l'Europa", mette in guardia l'Unhcr.
L'appello dell'Unhcr per nuovi fondi deriva dal Piano d'azione strategico 2021 dell'organizzazione che mira ad aumentare l'accesso, l'identificazione e l'assistenza ai rifugiati durante le loro rotte ed anche a migliorare l'accesso all'istruzione e ai mezzi di sussistenza nei Paesi d'asilo.


https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/ ... ba47b.html


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Non connesso


Messaggi: 5002
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: Continuano gli sbarchi di Immigrati sulle coste italiane
MessaggioInviato: 27/01/2021, 18:20 
vimana131 ha scritto:
L'Onu chiede 100 mln dlr per migranti nel mar Mediterraneo
Unhcr sollecita protezione africani sui barconi verso l'Europa


Per rafforzare la protezione delle migliaia di migranti africani che solcano il Mediterraneo su barconi di fortuna per raggiungere l'Europa, l'Alto Commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) ha chiesto 100 milioni di dollari.
"La priorità assoluta - si legge in nota dell'Unhcr - è offrire alternative sicure e praticabili a questi viaggi pericolosi caratterizzati da abusi e morti".

Solo nel 2020, ricorda l'agenzia dell'Onu, le vittime nel Mar Mediterraneo sono state 1.064.
L'Unhcr si dice "profondamente preoccupato" per l'escalation dei conflitti e l'entità degli sfollati nello Sahel, finora 2,9 milioni di persone. In assenza di una prospettiva di pace e stabilità nella regione, "è molto probabile che si ripetano altri movimenti di popolazione e che molti tenteranno la pericolosa traversata verso l'Europa", mette in guardia l'Unhcr.
L'appello dell'Unhcr per nuovi fondi deriva dal Piano d'azione strategico 2021 dell'organizzazione che mira ad aumentare l'accesso, l'identificazione e l'assistenza ai rifugiati durante le loro rotte ed anche a migliorare l'accesso all'istruzione e ai mezzi di sussistenza nei Paesi d'asilo.


https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/ ... ba47b.html

Qualcuno sa dire quanti sono stati i morti sul lavoro, o a causa di patologie dovute ai mestieri e/o professioni, qui in Italia nello scorso anno????????
Ma l'Unhcr da chi è sponsorizzato, comandato o ........ [:303] [:303]



_________________
):-
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5242
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: Continuano gli sbarchi di Immigrati sulle coste italiane
MessaggioInviato: 20/02/2021, 17:15 
"Non si può far passare il principio di salvare i migranti dai libici"

Open Arms, il procuratore di Ragusa impugna: "Si rischia che chiunque possa organizzarsi per finte ragioni umanitarie"


Dalla decisione del gup di Ragusa di prosciogliere dalle accuse mosse dalla procura iblea Marc Reig Creus, comandante della Open Arms dell'omonima Ong spagnola, e Ana Isabel Montes Mier, capo missione e Sar Coordinator di Open Arms, di violenza privata e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, al sentirsi legittimati a raccogliere migranti al largo delle coste libiche per condurli in Italia potrebbe essere un attimo. Il gup infatti scrive: «I migranti soccorsi dalla Open Arms avevano diritto non solamente ad essere salvati da un possibile naufragio, ma anche di essere condotti in un luogo sicuro. La Libia non può considerarsi tale».

«Se passerà il principio che si debbano salvare i migranti non solo da un possibile naufragio quanto dai libici commenta il procuratore di Ragusa, Fabio D'Anna - si rischia che chiunque possa organizzarsi per traghettare migranti in Italia non necessariamente per finalità esclusivamente umanitarie». Il procuratore ha chiesto che la Corte d'Appello di Catania annulli la sentenza di proscioglimento e disponga il rinvio a giudizio del comandante e della capo missione davanti al tribunale di Ragusa per avere costretto «le autorità italiane (e per esse il Capo del Dipartimento delle Libertà civili e immigrazione del Ministero degli Interni, deputato all'indicazione del Pos) a concedere l'approdo in un porto italiano per sbarcare i 216 migranti» e per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina avendo introdotto in Italia i migranti soccorsi il 18 marzo 2018 in 2 eventi Sar in zona libica.

In breve, anche a Ragusa, indirettamente rispetto all'udienza preliminare celebratasi ieri nell'aula bunker di Catania, con l'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini accusato di sequestro di persona per il ritardo dello sbarco di 131 migranti nel luglio 2019, sono in discussione le modalità di assegnazione del Pos (porto sicuro), con un procuratore, quello di Ragusa, finora unico in Italia, a tentare di affermare il principio che raccogliere migranti vicino alle coste africane equivale a essere complici degli organizzatori delle tratte di esseri umani.

Impugnando la sentenza, D'Anna smonta punto per punto le motivazioni del gup, che è «entrato nel merito delle accuse» pur non potendo farlo e ha considerato solo la relazione della Capitaneria di Porto italiana e la nota del comandante di «Nave Alpino» impegnata nell'operazione «Mare sicuro», scartando invece il report Sar della Open Arms ritenuto molto importante dall'accusa. In esso, infatti, c'è un video delle Go pro degli umanitari che riprende un soccorritore della Ong a bordo di un gommone veloce con cui, battendo in velocità la Guardia costiera libica che aveva assunto il comando dell'operazione di soccorso, ha già avvicinato quello dei migranti e rivolto a loro dice «We go Italy» e un altro soccorritore aggiunge «big boat go to Italy», di fatto spronando i migranti a salire sui natanti della Ong. Queste frasi, secondo l'accusa, attestano la premeditazione dello sbarco in Italia e la mancata intenzione a monte di contattare per un Pos Malta, dove furono evacuate solo due persone per motivi di salute.

Altro punto controverso è la diversa versione tra gli indagati da una parte e i video delle Go pro dall'altra sul comportamento dei libici della motovedetta Ras Al Jaddar. Secondo gli indagati erano minacciosi e armati, tanto che dalla Ong scattò l'allarme antipirateria, mentre nei video «non vi è traccia alcuna del lamentato abbordaggio di uno dei gommoni della Open Arms». «Il gup ha preso in considerazione solo le dichiarazioni degli indagati dice D'Anna -. È stata presentata una situazione altamente drammatica verosimilmente al solo fine di giustificare l'inosservanza alle indicazioni di Imrcc Roma e costringere i libici a desistere dal soccorso onde evitare incidenti diplomatici». Per la procura ci furono pressioni indirette degli indagati al governo italiano che assegnò un Pos «per evitare clamori mediatici». E la storia si è puntualmente ripetuta.


https://www.ilgiornale.it/news/politica ... 25348.html


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8798 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 583, 584, 585, 586, 587

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 25/02/2021, 11:34
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org