Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1931 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 120, 121, 122, 123, 124, 125, 126 ... 129  Prossimo
Autore Messaggio

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 540
Iscritto il: 10/11/2017, 20:03
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 18/02/2019, 18:48 
Ufologo 555 ha scritto:
Per Di Maio la questione è particolarmente importante. Completamente isolato in Europa, dove almeno Salvini può contare su tutto il fronte sovranista, il Movimento ora ha dei problemi molto seri di natura politica e internazionale. Le posizioni espresse dal Movimento non piacciono agli Stati Uniti. E non piacciono nemmeno all’Europa. E questa situazione lo porta ad avere una posizione del tutto priva di sbocco. Serve un cambio di registro. Ed è per questo che i pentastellati ora tornano a puntare Washington. E soprattutto quel Trump che apprezza Giuseppe Conte ma che guarda con preoccupazione alle derive pentastellate in politica estera, specialmente nei rapporti con la Cina e dopo le forti divergenze su Venezuela e altri dossier. E Di Maio, che intrattiene rapporti cordiali con l’ambasciatore Usa a Roma vuole rassicurare gli Usa sull’essere pienamente inserito nella Nato e nel blocco occidentale. La sfida alle Europee passa anche per l’accreditamento a Washington.

http://www.occhidellaguerra.it/trump-sa ... rIVQhN8CEA


Eh ma sono molti di più i dossier che dividono gli interessi americani dai 5 stelle: il muos, le basi nato, le missioni militari internazionali, il Sudamerica, ma proprio tutta la visione politico-ideologica di Fico che sembra uscita dai centri sociali. Ma anche Salvini lo sa che Trump non ha fondato nessun nuovo partito e che il prossimo presidente potrebbe essere un Clinton/Obama al cubo?


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18284
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 19/02/2019, 13:23 
L'Italia deve guardare alla Russia ed alla Cina ed al progetto della nuova via della seta invece di continuare a stare aggrappati alle psicosi di uno stato canaglia allo sbando che non fa in nessun modo i nostri interessi nè pensa all'interesse comune ma solo ad ingozzarsi a più non posso distruggendo gli altri.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5971
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 19/02/2019, 13:28 
Ha senso, anche perché tra qualche anno Trump e le sue politiche sarànno un ricordo... Torneranno al potere i globalisti, è inevitabile.
Mentre Cina e Russia saranno ancora lì con le medesime leadership...



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18284
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 19/02/2019, 13:41 
Ma è una questione anche puramente logistica. Conviene importare greggio e gas dagli USA con costi esorbitanti, inquinamento galoppante ed ingerenze in mezzo mondo o dalla Russia che è dietro l'angolo e che soprattutto LO PRODUCE senza scassare il cavolo in giro per il mondo?

conviene sperare che gli USa comprino i nostri titoli di stato o investire soldi pubblici in una della opere di infrastrutturizzaizone eruasiatica più grande della storia di questo continente che è la nuova via della seta?



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3988
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 19/02/2019, 13:59 
Mi sa che certi compagni di merenda sono come la gramigna, cambiano solo colore, rossi, verdi e gialli, ma sempre pessimi.



_________________
Qualcuno vuole vedere che fine fanno i ribelli?
https://www.scambiofigu.net/host/up/8dcda1bfb827.jpg
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 03/03/2019, 10:56 
Immagine

Donald Trump può stappare lo spumante: il dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha certificatola creazione di 304 mila posti di lavoro in più, che hanno fatto la loro comparsa, statistica e concreta, dall’inizio del 2019 a oggi.
Vale la pena sottolineare come le previsioni non fossero così bene auguranti.

Ad annunciarlo è stato il segretario ufficiale Alexander Acosta che, come si legge sul sito del dicastero, ha specificato quanto segue: “Il Job Report relativo al mese di gennaio è in grado di dimostrare la solidità dell’economia americana: 304mila posti di lavoro in più, mentre la creazione di quelli del settore privato continua a essere in crescita, prescindendo dalla parziale interruzione del governo ( si riferisce al blocco della agenzie federali via shutdown, ndr) con un aumento significativo nel settore minerario, in quello edilizio e in quello dei magazzini…”. Questi aspetti, in vista delle elezioni presidenziali del 2020, rappresentano un discreto biglietto da visita.

Anche la stampa progressista è stata costretta ad ammettere che il tycoon sta risalendo la chinanei sondaggi. Il discorso sullo stato dell’Unione ha soddisfatto, dicono le rilevazioni, il 70% dei cittadini statunitensi. Lo shutdown ha avuto qualche effetto negativo sul tasso di disoccupazione, com’era pronosticabile, ma questo dettaglio non può mettere discussione il trend generale in materia di lavoro, che non fa che parlare di crescita complessiva.

Lo avevamo già raccontato poco dopo l’elezione di The Donald: l’obiettivo dichiarato di quest’amministrazione repubblicana consiste nel raggiungere e mantenere la piena occupazione.
Il disegno nasconde una motivazione politica: il presidente degli Stati Uniti ha battuto Hillary Clinton perché la candidata dei Democratici ha perso negli Stati del Midwest. Le chiacchiere, insomma, gravitano attorno allo zero e per essere rieletto, Trump deve fornire risposte alle persone che hanno dovuto affrontare problemi lavorativi per via della crisi economica. Altrimenti rischia di compromettere la sua riconferma.

Il favour sta interessando pure le minoranze. L’opposizione sta cavalcando il tema del “ritorno del razzismo”, sperando di convincere gli afroamericani, gli hispanici e gli asiatici a votare in massa contro il Gop. Ma non è escludibile che molti elettori, in fin dei conti, finiscano col giudicare positivamente la ripresa lavorativa, ponendo in secondo piano la propaganda ideologica di Kamala Harris e colleghi.

Il dipartimento del Lavoro, dal canto suo, ha citato ottimistiche stime previsionali che arrivano sino alla fine del 2020. E se il trumpismo, cioè la dottrina politica di Donald Trump, tabelle sull’occupazione alla mano, fosse solo all’inizio di un’inarrestabile ascesa? Alle elezioni presidenziali del 2020 manca più di un anno e mezzo.

http://www.occhidellaguerra.it/trump-su ... avoro-piu/


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 03/03/2019, 15:05 
Immagine

Una missione silenziosa, impegnativa e fondamentale. Si può sintetizzare così il tour di cinque giorni del sottosegretario Giancarlo Giorgetti negli Stati Uniti. Un viaggio che ha tre obiettivi: rassicurare gli investitori e l’amministrazione Usa sulla stabilità del sistema-Italia; rinsaldare l’alleanza fra Lega e partito repubblicano; fornire a Washington le dovute garanzie politiche e strategiche per continuare a investire su questo esecutivo.

L’idea della Lega è la stessa da alcuni mesi. In un momento di forte indebolimento dell’Unione europea e di rafforzamento dell’asse franco-tedesco ai danni dell’Italia, rivolgersi al di là dell’Atlantico sembra essere l’unica alternativa valida per evitare il completo isolamento del governo. Lo ha confermato il viaggio del sottosegretario Guglielmo Picchi di alcune settimane fa. E lo ha confermato il blitz di Giorgetti di questi giorni. L’Italia guarda con sempre maggiore interesse agli Stati Uniti di Donald Trump, anche per trasformarsi nel migliore alleato Usa in Europa dopo l’uscita (probabile) di Londra dall’Ue.

L’idea è stata ribadita dal sottosegretario alla Presidenza del consiglio durante una conferenza stampa al Consolato d’Italia a New York: “Nel momento in cui in Europa qualcuno pensa di fare per conto suo, forse l’Italia su alcune scelte strategiche può avere convenienza a trovare interlocutori politici, economici e finanziari negli Stati Uniti”. “Poi – ha aggiunto sempre Giorgetti – è evidente che c’è una certa affinità politica tra l’amministrazione Trump e quella italiana. Abbiamo rotto un fronte, qualcosa che sta succedendo in Europa. Sono andato a Londra e anche lì la divisione netta tra laburisti e conservatori non è più così chiara”.

Un asse che si conferma anche sotto il profilo economico. E c’è un motivo. I grandi fondi di investimento americani, collegati alle potenti agenzie di rating che puntano al declassamento dei titoli italiani, vogliono essere sicuri di poter investire nel sistema-Italia nonostante le recenti decisioni in campo economico. La manovra ha lasciato perplessi molti capitali Usa, in particolare sul reddito di cittadinanza. E Giorgetti ha lanciato un assist: “Il programma economico di Trump è ciò che vorremmo mettere anche nel nostro programma. La riduzione fiscale che ha attuato l’Amministrazione americana c’è e ci piace”. E ha puntano di nuovo forte sulla Tav e sulla deregulation, ma ha ribadito che ci vorrà del tempo fra lo sblocco del sistema e i risultati: “Abbiamo capacità di espansione incredibili”.

Queste le rassicurazioni da parte del governo. Garanzie che servono anche per confermare i contratti miliardi conclusi fra le aziende italiane e i giganti Usa, a partire dal settore dell’aerospazio. Sul tavolo balla un accordo fondamentale, che, come ricorda Huffington Post, è quello “di cooperazione tra Italia e Stati Uniti (Italy-Us space cooperation on suborbitale flights) per sviluppare lo scalo aeroportuale di Taranto con Virgin Galactic, Virgin Orbit e Spacex (la società di vettori aerospaziali di Elon Musk) per il lancio di satelliti e per i voli orbitali, attraverso diverse fasi”.

Un accordo che può cambiare il destino di Taranto e dell’Italia e che interessa soprattutto Leonardo. Proprio per questo motivo, Giorgetti ha incontrato il senior vice president di Space X, Tim Hughes, il ceo e presidente di Virgin Galactic, George Whitesides e, infine, il segretario esecutivo del National space council, Scott Pace. L’idea è quella di trasformare Taranto-Grottaglie nella “Cape Canaveral europea”, come riportato da Startmag. Ma occorrono garanzie sotto il profilo politico e strategico. E il viaggio del potente rappresentante leghista serve anche a questo, a ribadire che il governo c’è, che il sistema-Paese funziona, e che, anche in caso di cambio di governo, la Lega è pronta a confermare gli impegni assunti con Washington.

Impegni che riguardano anche l’Europa e le scelte politiche del governo italiano. Perché è ovvio che gli Stati Uniti non facciano beneficenza. E che se gli Usa investono qualcosa in cambio vorranno. Per prima cosa, che l’Italia dia garanzie sulla politica europea ma anche sul fronte della sfida presente e futura con la Cina.

In ambito europeo, Giorgetti ha già detto che “il problema del debito si risolve in due modi: con l’inflazione o con la crescita. Trovare le forme per crescere in ricchezza e sostenere il debito. La politica dell’austerità di tipo germanocentrico fa fatica a essere compresa. La vera sfida, soprattutto in Europa, sarà declinare le nuove sfide, altrimenti non saranno problemi solo per l’Italia ma per tutta l’Europa”. Un messaggio chiaro rivolto ai falchi dell’austerity di Berlino, perché l’Europa “se non cambia registro, si troverà in difficoltà a Parigi come a Berlino. La soluzione non sta solo nei confini nazionali, se non penseremo di risolvere a livelli europei la partita è chiusa”.

E per quanto riguarda la Cina, il problema adesso sembra essere quello della rete 5G e sul controllo della cinese Huawei delle reti italiane. Le dichiarazioni del sottosegretario hanno una grande importanza. “La preoccupazione degli Stati Uniti rispetto alla politica cinese di Huawei è un problema che riguarda anche l’Italia e non solo. La Cina è individuata come un pericolo. Un fatto che dovremo valutare anche noi come Italia. Dovremo prendere cautele, cose che in Cina non ci sono”. Perché per quanto riguarda la rete 5G, Washington non vuole deroghe: la rete non può essere in mani cinesi.

Ecco che in questo modo si comprende anche come potrà cambiare il futuro strategico italiano. Quello che è il primo partito, la Lega, sta assumendo una forte connotazione euro-atlantica per bilanciare lo spostamento dell’Ue verso l’asse franco-tedesco. E questo potrà sicuramente avere un impatto sul futuro dell’Unione europea e della Nato. La Lega punta punta a far diventare Roma il miglior partner di Washington in Europa. Ma tutto dipenderà da due fattori: la resistenza dell’amministrazione Trump e la capacità del Carroccio di mantenersi al governo, e questo anche in caso di futuro cambiamento di governo.

http://www.occhidellaguerra.it/giorgett ... XN8AL2UjPQ


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 03/03/2019, 15:22 
Ma c'è il "pericolo" che la Lega prenda il posto della DC ??? [:291] [:291]



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 03/03/2019, 15:24 
Speriamo che siano più .. scafati. [:306]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5971
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 04/03/2019, 10:56 
Usa, commissione giustizia della Camera avvia indagini su Trump per abuso di potere, corruzione e ostruzione a giustizia

"Faremo il nostro lavoro di proteggere il ruolo della legge", ha spiegato il presidente della commissione precisando che è prematuro parlare di impeachment. Saranno chiesti documenti a oltre 60 tra persone, enti e famigliari dell'inquilino della Casa Bianca
https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/0 ... 10979/amp/

Quando Obama e la strega "dronavano" cani e porci, nessuna indagine fu fatta....



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 04/03/2019, 13:57 
DEM! Sempre DEM, ovunque ... DEM!

Almeno da noi i "magistrati" rossi si sono DICHIARATI SCHIERATI ... Che vergogna! Dovrebbero applicare, far rispettare le Leggi no che le FANNO loro!


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 04/03/2019, 14:05 
Ufologo 555 ha scritto:
DEM! Sempre DEM, ovunque ... DEM!

Almeno da noi i "magistrati" rossi si sono DICHIARATI SCHIERATI ... Che vergogna! Dovrebbero applicare, far rispettare le Leggi no che le FANNO loro!

Ma i nostri che "cosa" fanno rispettare??
L'obbligo di soggiorno, a casa degli altri?
Non elenco altro...



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 04/03/2019, 14:09 
No, fanno semplicemente ... POLITICA! [:(!] (Proibitissimo) [:290]


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4257
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 04/03/2019, 14:12 
Ufologo 555 ha scritto:
No, fanno semplicemente ... POLITICA! [:(!] (Proibitissimo) [:290]

Una politica anti-nord??
Perchè i confinati mafiosi in Insubria??
Vendetta ritardata??



_________________

“Non discutere MAI con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.”(di Arthur Bloch)

Il cattivo qualche volta può anche recedere dalla sua cattiveria, MA l'imbecille non cessa mai di essere tale!

Niente è dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)
):•
Verba volant scripta manent! (Anche l'IP)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12305
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: Mr. President Trump
MessaggioInviato: 04/03/2019, 18:11 
ORSOGRIGIO ha scritto:
Ufologo 555 ha scritto:
No, fanno semplicemente ... POLITICA! [:(!] (Proibitissimo) [:290]

Una politica anti-nord??
Perchè i confinati mafiosi in Insubria??
Vendetta ritardata??


VENDETTA RITARDATA [:302]
Mi sa che questa che la chiami vendetta l'avete agevolata voi con il bisogno impellente di manodopera per ricostruire in fretta le vostre Industrie dopo che furono distrutte dalla guerra.[:D]


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1931 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 120, 121, 122, 123, 124, 125, 126 ... 129  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Oggi è 07/12/2019, 05:47
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org