Ufoforum.it
http://www.ufoforum.it/

Italiani scomparsi n Messico
http://www.ufoforum.it/viewtopic.php?f=8&t=19256
Pagina 1 di 1

Autore:  Iktamool [ 25/02/2018, 17:26 ]
Oggetto del messaggio:  Italiani scomparsi n Messico

Giá avevo letto la notizia giorni fa.
Adesso http://www.lastampa.it/2018/02/25/ester ... agina.html

...Secondo il quotidiano Publimetro, che cita fonti vicine alle indagini, alla fine del 2017, Russo era impegnato in affari nello stato di Michoacan e cinque giorni prima della sua scomparsa si era riunito con il figlio Antonio e il nipote Vincenzo Cimmino in un hotel di Ciudad Guzman. Questi ultimi due sarebbero arrivati in Messico insieme ad altri sei italiani. Russo, sempre secondo quanto scrive il quotidiano, era stato arrestato nel 2015 per frode e corruzione nello stato messicano di Campeche.

Se questi qui anni fa hanno fatto qualche cosa di poco pulito é molto, ma mooolto probabile, che li abbiano presi e fatti sparire. Il fatto che i poliziotti li abbiano consegnanti a un gruppo di narcos é solo per fargli fare il lavoro sporco. Mi spiace dirlo ma credo che sará difficile ritrovarli vivi. Io preferirei aver a che fare con un narcos, mai con un poliziotto(peggio se federale).

Autore:  donnacinzia [ 25/02/2018, 21:23 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

un conto è truffare in itaglia ...., un conto è truffare in Messico .....

Autore:  Iktamool [ 25/02/2018, 21:34 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

donnacinzia ha scritto:
un conto è truffare in itaglia ...., un conto è truffare in Messico .....

...quello che ho pensato io é che forse non sono venuti qui solo per vendere ma per comperare...
E qui si aprono tutti gli scenari possibili. Ogni zona ha i suoi "venditori", ma non credo che sia facile arrivare a loro. Poi c'é sempre di mezzo la polizia(collusa) per vedere dove puó "mordere". Sai com'é... é tutto un business... Il problema é che gli uniformati non vogliono mai lasciare tracce, né testimoni.
Ai narcos poco importa, tanto nessuno li tocca.

Autore:  Iktamool [ 05/11/2018, 16:40 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

..n'altro furbo...

https://napoli.repubblica.it/cronaca/20 ... P6-S1.6-T2

Ma questi qui non hanno ancora capito che qui, in Messico, non scherzano?
Sono +di vent'anni che vivo in questo paese e non ho mai avuto un problema con nessuno.
Mica perché sono "er mejo", solamente perché ho sempre evitato qualsiasi possibile incontro spiacevole. Da evitare assolutamente. Qui tutti conoscono o sono involucrati con in narcos.
É sufficiente che "l'amico, dell'amico, dell'amico..." gli faccia un favore, o magari per "pagare" quel vecchio debito... e tu sei fritto.
Poi c'é sempre la componenete del "macho-narcos": per loro é sempre un "plus" poter dimostrare il proprio potere, ancora di piú se contro uno straniero.
"Nos chingamos otro italiano" (ci siamo "fatti un'altro italiano")

Autore:  xfabiox [ 05/11/2018, 21:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

un altro napuli che andava a truffare in messico vendendo attrezzi da lavoro scadenti spacciandoli per marche tedesche. un ******** in meno

Autore:  Iktamool [ 05/11/2018, 22:51 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

xfabiox ha scritto:
un altro napuli che andava a truffare in messico vendendo attrezzi da lavoro scadenti spacciandoli per marche tedesche. un ******** in meno

...anche non fosse per truffare, anche solo per raccogliere informazioni, visto che ne la polizia locale, ne l'intervento dell'ambasciata hanno risolto un bel nulla (ettecredo...)
É proprio andato mettersi nel posto piú sbagliato con la gente sbagliata.
Vedremo il seguito "..de las investigaciones" che finiranno nel nulla.
O, magari, é stata una rapina andata male, un litigio da strada, ecc...

Autore:  xfabiox [ 06/11/2018, 12:13 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

a si tutto può essere, magari ha risposto male a uno che lo ha sorpassato e questo lo ha freddato, rispondi male a quello sbagliato sei nella **********. come hai già spiegato tu che vivi li.

Autore:  Iktamool [ 06/11/2018, 15:49 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

xfabiox ha scritto:
a si tutto può essere, magari ha risposto male a uno che lo ha sorpassato e questo lo ha freddato, rispondi male a quello sbagliato sei nella **********. come hai già spiegato tu che vivi li.
...nei giornali locali dicono che era amico degli altri italiani e che era qui per vendere motoseghe nella zona di Zacatecas/Tepechitlán.
"Il corpo era a circa 350 mt dall´auto (Honda, affittata a Cittá del Messico) con una ferita di arma da fuoco sul costato destro."

"Cabe mencionar que a inicio del año tres italianos -a decir de sus familiares comerciantes también-, fueron asesinados en el vecino estado de Jalisco, a manos de la delincuencia organizada."
Bisogna ricordare che all'inizio dell'anno tre italiani - dicono i loro parenti commercianti- sono stati uccisi nello stato limitrofo di Jalisco, per mano del crimine organizzato

Io sono convinto che é stato liquidato.
É strana la cosa che uno parte dall'Italia per vendere motoseghe qui.
Un commerciante serio magari va direttamete dai grossisti, mica fa le vendite dirette.
Poi, dico, motoseghe... in una zona di montagna dove, sicuramente, ci sono un sacco di venditori di tutte le motoseghe che vuoi.
In Messico trovi di tutto:dalle marche +economiche a quelle +care.
Il Messico non é piú, da tempo, il Messico con i messicani con il sombrero, la Tequila e la siesta.

Autore:  xfabiox [ 06/11/2018, 17:39 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

come ho detto prima questo era sicuramente un altro come quei 3 scomparsi, che era li per fare affari di vario genere o per truffare come fecero quelli. però è stato subito messo da parte.

Autore:  Iktamool [ 06/04/2019, 15:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

Un'altro...
https://www.repubblica.it/esteri/2019/0 ... P1-S1.6-T1
Messico, italiano ucciso in un ristorante a Città del Messico
Le autorità non escludono che il movente dell'omicidio sia una "vendetta per una truffa"

La fine dell'articolo dice:
"La loro scomparsa è avvenuta in una zona considerata un feudo del Cartel Jalisco Nueva Generación, una delle organizzazioni criminali più potenti del Messico, dove non è raro che gli agenti della polizia locale agiscano al servizio di tali gruppi."

Meglio leggere:
"La loro scomparsa è avvenuta in una zona considerata un feudo del Cartel Jalisco Nueva Generación, una delle organizzazioni criminali più potenti del Messico, dove É NORMALE che gli agenti della polizia locale SONO al servizio di tali gruppi (perché sennó li ammazzano).

Avanti il prossimo...

Autore:  MaxpoweR [ 06/04/2019, 15:20 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

Ma pure sti scienziati itlaiani che vogliono andare a fare affari loschi in messico... e' come se un messicano venisse a forcella o a scampia a cercare di truffare una cosca locale, quanto potrebbe durare? 10 minuti?

Autore:  Iktamool [ 06/04/2019, 16:01 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

MaxpoweR ha scritto:
Ma pure sti scienziati itlaiani che vogliono andare a fare affari loschi in messico... e' come se un messicano venisse a forcella o a scampia a cercare di truffare una cosca locale, quanto potrebbe durare? 10 minuti?
Esattamente. Non capisco come non lo pensano prima.
Comunque mi rimane l'idea che questi vengono qui non tanto per vendere ma per comperare.
E li tutti gli scenari sono possibili.

Autore:  vimana131 [ 13/07/2019, 15:03 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

Questa volta li è andata bene [:D]


Cita:

Tre italiani arrestati per truffa in Messico L'accusa: falsificavano attrezzature provenienti dalla Cina riconvertendole in altre di marche prestigiose


Tre italiani scomparsi in Messico, legale: "Individuati i responsabili" Messico: incriminati i 4 agenti che hanno confessato di aver venduto tre italiani a banda criminali 13 luglio 2019 La polizia messicana ha arrestato a Morelia, capitale dello Stato meridionale di Michoacán, tre italiani che falsificavano attrezzature provenienti dalla Cina riconvertendole in altre simili ma di marche prestigiose. Il quotidiano Reforma ha riferito che i tre 'commercianti - Ferdinando Garofalo, Gennaro Cardone e Vincenzo Sigigliano - acquistavano trivelle, trapani e saldatrici a cui toglievano la provenienza cinese, applicando etichette di marche conosciute come Makita e Lincoln Electric. Questo significava, ha aggiunto il giornale, che attrezzi del valore di 40-60 dollari venivano camuffati, con fatture false, in altri di prezzo molto superiore, fra 300 e 1.000 dollari. A quanto risulta dalle indagini i tre italiani avrebbero commesso le loro truffe non solo in vari Stati messicani, fra cui San Luis Potosí (centro), Veracruz (sud), Guanajuato (centro) e Nuevo León (nord), ma anche in altri Paesi latinoamericani (Honduras, Guatemala, Canada e Ecuador). Al riguardo il portale messicano Revolución Social ha segnalato che i tre stavano per essere messi in libertà provvisoria ma all'ultimo minuto sono stati trattenuti in carcere perché è emerso che due di loro erano ricercati in Italia.




http://www.rainews.it/dl/rainews/artico ... refresh_ce

Autore:  Ufologo 555 [ 13/07/2019, 16:40 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

... Mi ricorda il caso Regeni: gente che va in giro a ........... far politica. [:305] [:306]

Autore:  ORSOGRIGIO [ 13/07/2019, 16:51 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Italiani scomparsi n Messico

vimana131 ha scritto:
Questa volta li è andata bene [:D]


Cita:

Tre italiani arrestati per truffa in Messico L'accusa: falsificavano attrezzature provenienti dalla Cina riconvertendole in altre di marche prestigiose


Tre italiani scomparsi in Messico, legale: "Individuati i responsabili" Messico: incriminati i 4 agenti che hanno confessato di aver venduto tre italiani a banda criminali 13 luglio 2019 La polizia messicana ha arrestato a Morelia, capitale dello Stato meridionale di Michoacán, tre italiani che falsificavano attrezzature provenienti dalla Cina riconvertendole in altre simili ma di marche prestigiose. Il quotidiano Reforma ha riferito che i tre 'commercianti - Ferdinando Garofalo, Gennaro Cardone e Vincenzo Sigigliano - acquistavano trivelle, trapani e saldatrici a cui toglievano la provenienza cinese, applicando etichette di marche conosciute come Makita e Lincoln Electric. Questo significava, ha aggiunto il giornale, che attrezzi del valore di 40-60 dollari venivano camuffati, con fatture false, in altri di prezzo molto superiore, fra 300 e 1.000 dollari. A quanto risulta dalle indagini i tre italiani avrebbero commesso le loro truffe non solo in vari Stati messicani, fra cui San Luis Potosí (centro), Veracruz (sud), Guanajuato (centro) e Nuevo León (nord), ma anche in altri Paesi latinoamericani (Honduras, Guatemala, Canada e Ecuador). Al riguardo il portale messicano Revolución Social ha segnalato che i tre stavano per essere messi in libertà provvisoria ma all'ultimo minuto sono stati trattenuti in carcere perché è emerso che due di loro erano ricercati in Italia.




http://www.rainews.it/dl/rainews/artico ... refresh_ce

Tutti orobici o bolzanini, deduco dai cognomi.
[:187] [:187] [:187] [:187]

Pagina 1 di 1 Time zone: Europe/Rome
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/