Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 686 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 46  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43118
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 13:11 
Immagine

Nuovo Governo: retto da due "Consoli"



_________________
Immagine Ex Maresciallo - Operatore Radar (Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43118
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 13:15 
Immagine

Al suo passaggio Luigi Di Maio applaude, invece Matteo Salvini no. "Non mi aspettavo di sfilare da ministro, sono emozionato", ammette il vicepremier leghista che, però, non è disposto a perdersi troppo nei festeggiamenti. "C'e poco da festeggiare, c'e tanto da fare - fa notare arrivando alla parata del 2 Giugno - ma c'e una bellissima squadra. Io domani sarò in Sicilia, è la nostra frontiera". Al Viminale ha già fatto sapere che la sua priorità è rivedere gli accordi con i Paesi da cui arrivano migliaia di disperati. "Abbiamo restituito speranza agli italiani - spiega - adesso, dalla speranza, bisogna passare ai fatti".

Conclusa la parata in via dei Fori Imperiali, la folla ha iniziato ad accalcarsi lungo la strada. Salvini è stato letteralmente assalito dalla gente che chiedeva un selfie urlando: "Matteo siamo tutti con te". E ancora: "Non mollare, bravo, grande".



_________________
Immagine Ex Maresciallo - Operatore Radar (Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43118
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 13:20 
Mi comincia a piacere questo Gioverno ......


Immagine



_________________
Immagine Ex Maresciallo - Operatore Radar (Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3338
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Bananas
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 13:24 
Ha fatto bene :D

D'altronde bisogna fare una scelta. Diventare tutti ghei e produrre bambini ricchi in provetta per "l'elite", importando contemporaneamente carne fresca dall'Africa da usare come forza lavoro?

O cercare di invertire la tendenza incentivando gli italiani perché facciano più figli?

Rispettando le scelte personali di ognuno in base ai diritti costituzionali, s'intende.

Ma è così logico, e infatti la maggioranza degli italiani è d'accordo ... Sono le politiche di Orban e Putin.. Due "tiranni", secondo i sinistri..


Ultima modifica di TheApologist il 02/06/2018, 13:34, modificato 1 volta in totale.


_________________
"There is no dark side of the moon, really. Matter of fact it's all dark"
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43118
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 13:33 
DA GODERE! [:264] [:306]



Immagine

Contro l'Europa, sempre. Non è passato inosservato il gesto di Matteo Salvini alla parata del 2 giugno. Il neo-ministro dell'Interno, infatti, non ha applaudito al passaggio della bandiera dell'Unione Europea, al contrario di quanto fatto in precedenza. Il messaggio è arrivato, forte e chiaro.

VIDEO:

http://tv.liberoquotidiano.it/video/vis ... refresh_ce



_________________
Immagine Ex Maresciallo - Operatore Radar (Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3338
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Bananas
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 13:37 
Anche LaRussa guardava da un'altra parte... :D



_________________
"There is no dark side of the moon, really. Matter of fact it's all dark"
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43118
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 13:39 
Er pinguino invece , le batteva .... [:291] (L'ho sempre scritto: è andato a fare i suoi giretti in Europa prima ...) [;)]



_________________
Immagine Ex Maresciallo - Operatore Radar (Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43118
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 13:41 
[;)]

Immagine

Steve Bannon, lo stratega di Donald Trump, rivela in una intervista di aver convinto lui Matteo Salvini a fare il governo Lega-M5s dopo il voto del 4 marzo. In Italia è scoppiata "una rivoluzione simile" a quella che ha portato all'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca. Bannon ha quindi elogiato l'intesa tra Luigi Di Maio, e il leader della Lega.

"E' stata una rivolta anti establishment", ha osservato Bannon, scaturita da un’economia a lungo stagnante, dopo la grande depressione iniziata nel 2008, e dalla volontà di cambiare. "Un movimento populista e un movimento nazionalista, uno al Sud e l’altro al Nord, hanno vinto. Quello che è successo è una cosa incredibile ed è il motivo per cui sono venuto qui", ha affermato Bannon prima della formazione del nuovo esecutivo italiano.


L’esponente della destra nazionalista Usa ha manifestato ammirazione per la mobilitazione dei giovani con il Movimento 5 stelle, "che è fondato su internet" e che in qualche modo, ha detto, assomiglia al movimento di Bernie Sanders, il senatore socialista americano che con la sua campagna per le primarie democratiche, nel 2016, ha battuto ogni record per numero di persone mobilitate e numero di donazioni.

http://www.liberoquotidiano.it/news/est ... a-m5s.html

(Sembra Crozza con la parrucca!) [:246]



_________________
Immagine Ex Maresciallo - Operatore Radar (Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43118
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 13:46 
[}:)]


Immagine

Ministro che va, ministro che viene. L’uscente ministro della Difesa Roberta Pinotti non lascerà grandi rimpianti tra le forze armate, mentre il neo ministro Elisabetta Trenta, per il suo curriculum di militare (è capitano della riserva e ha partecipato a missioni internazionali) lascia ben sperare per il futuro, in quanto è persona che conosce la materia. La Pinotti, che viene direttamente dal Pci, non ha potuto nascondere in questi anni quella che è una tara della sinistra, ossia la profonda ostilità, quasi epidermica, per le forze armate, considerate quasi una seccante necessità da tollerare ma certo non da esaltare. E l’ha dimostrato col progressivo limitare i viaggi dei giornalisti nei teatri internazionali caldi dove sono impegnati i nostri militari. Ci riferiamo alla Libia e all’Iraq, dove da tempo i giornalisti italiani non sono più ammessi a seguire da vicino le operazioni, tranne quando proprio non se ne può fare a meno e solo per le testate più prestigiose. Negli anni scorsi, come si ricorderà, le nostre forze armate ospitavano spesso la stampa sui loro aerei e nei loro compound: in Kosovo, in Bosnia, in Afghanistan, in Somalia persino, quello sì teatro “caldo”, e altrove. Ma un paio d’anni, però, le forze armate, anzi, il ministero della Difesa, non gradiscono più tanto la presenza di giornalisti in teatro. E questo è una duplice penalizzazione: da una parte alla stampa, perché non può fare il suo lavoro, e dall’altra – soprattutto – per le nostre forze armate, il cui lavoro sempre ottimo non può essere raccontato agli italiani dai giornalisti. Prima funzionava così: le testate chiedevano allo Stato maggiore un passaggio per i giornalisti sui mezzi militari, spesso scomodi ma aerei da trasporto, per poi alloggiarli nelle nostra basi militari e portarli in zona di operazioni, sempre coi mezzi italiani, con la protezione adeguata. Adesso i teatri più “tranquilli” come Libano, Balcani, etc. sono ancora accessibili, ma per i passaggi ci sono sempre difficoltà, mentre laddove succedono le cose, ossia in Libia e Iraq, non si può più andare. Il ministro Pinotti non solo non ha mai chiarito i motivi di questo brusco cambio di rotta, ma a quanto pare il suo staff è giunto addirittura a denunciare qualche giornalista troppo critico nei confronti del ministero. Piccole meschinità, come quella di non invitare più ai briefing e alle conferenze stampa i giornalisti “scomodi”. Uno dei motivi potrebbe essere proprio che il governo di sinistra, come sempre, voglia mantenere un low profile nelle sue operazioni, per non far arrabbiare la stessa sinistra e l’ultrasinistra, ma non è possibile che per ragioni di bassa politica si metta il bavaglio alla libertà di stampa. Sì, qualche collega è stato portato col ministro in viaggio, ma quando si è trattato di vedere come i nostri soldati operano in loco, la stampa è rimasta fuori dalla porta. E il motivo non può essere l’alta pericolosità della situazione, perché ricordiamo al ministro Pinotti che in alcuni casi, come ad esempio in Kosovo nel 1999, i giornalisti italiani arrivarono sul luogo anche prima delle forze armate italiane, anche se all’epoca il ministro Pinotti si occupava di scuola e non di forze armate. E poi, l’esercito ha portato più volte con i propri aerei i colleghi in Somalia, certamente il luogo più pericoloso del pianeta, per cui non si capisce perché oggi non si possa andare in Libia, dove il governo ha addirittura riaperto l’ambasciata. Per non parlare del pasticcio del Niger, dove sembrava che i militari italiani dovessero andare per difendere gli interessi francesi, fino a quando il governo nigerino ha bruscamente stoppato la nostra missione, dicendo “ma chi vi ha invitati?”. E poi la questione degli F-35, finanziati dal governo di sinistra, ma sul cui esordio la sinistra stessa e il ministero hanno osservato il più rigoroso riserbo. Da una parte il governo Pd ha dovuto cedere al diktat del loro amico Obama, dall’altra non hanno voluto irritare i loro fiancheggiatori pacifisti, antimilitaristi e quant’altro.
Quando la Pinotti disse che l’Isis era fascista

E tre anni fa la stessa Pinotti, parlando dell’Isis, disse che si sarebbe potuta sconfiggere con la tolleranza, con una operazione culturale. Parlando a un convegno del Pd genovese, la Pinotti inoltre definì fascisti i terroristi dell’Isis, con un semplicismo infantile che rivelava le sue origini comuniste, secondo cui tutti i cattivi sono fascisti e tutti i buoni comunisti. Per queste dichiarazioni la Pinotti fu criticata anche dal filosofo Massimo Cacciari, che certo troppo di destra e militarista non è. Molte gaffes e incertezze quelle del ministro del Pd: come quando nel 2015 si scordò dell’anniversario di El Alamein, evento completamente assente sul sito del ministero della Difesa. Il nuovo ministro è tutto il contrario: per una volta in Italia si è messa la persona giusta al posto giusto, e non per lottizzazioni politiche ma per competenza. Elisabetta Trenta infatti ha una laurea in scienze politiche, un master in cooperazione internazionale e uno in intelligence e sicurezza. Nata a Velletri nel 1967, è già stata battezzata come la iron lady del neonato governo M5S-Lega. Candidata al Senato per il Movimento 5 Stelle alle ultime politiche, prima del voto del 4 marzo Trentaera stata indicata dal leader grillino come possibile ministro della Difesa. Come si legge nella sua scheda pubblicata sul Blog delle Stelle, Trenta è una “manager di programmi e progetti di sviluppo, esperta in difesa, sicurezza e cooperazione internazionale, nonché docente universitaria”. Nel suo cv si segnala l’incarico di vicedirettore del master in Intelligence e sicurezza dell’Università Link Campus di Roma. L’esponente 5 Stelle è stata “ricercatrice in materia di sicurezza e difesa presso il Centro Militare di Studi Strategici”. E per nove mesi, su incarico del ministero degli Affari Esteri, “è stata Political Advisor dei Comandanti della Itjtf in Iraq. Ha rivestito anche il ruolo di esperta in governance nell’Unità di assistenza alla Ricostruzione di Thi Qar”. Dal 1998 – si legge sempre nella sua scheda – Trenta “è stata responsabile di molti progetti di sviluppo e assistenza alla governance sia in Italia che all’estero, dove ha coordinato interventi come quello per l’assistenza ai City Council della provincia di Thi Qar (Iraq) o quello per il rafforzamento delle competenze del ministero dell’Interno in Libano”. E’ stata inoltre “Country Advisor per la Missione Leonte in ambito Unifil in Libano nel 2009 e ha partecipato ad attività militari e civili, in Italia e all’estero, su incarico del Ministero della Difesa”. Insomma, come accennato in precedenza, la Pinotti la rimpiangeranno in pochi.

http://www.secoloditalia.it/2018/06/trenta-pinotti/



_________________
Immagine Ex Maresciallo - Operatore Radar (Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 7645
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 14:26 
Secondo me questo nuovo Governo se si muove nel modo giusto può davvero far ripartire l'Italia e contribuire a un cambiamento positivo della UE, del resto li abbiamo votati per questo motivo e loro ci hanno dato queste speranze in campagna elettorale, ma secondo me non dobbiamo commettere l'errore di giudicare prima di averli visti all'opera. Secondo me di competenze in questo nuovo Governo cene sono molte e c'è molta determinazione e molta voglia di cambiare restituendo lustro all'Italia tramite manovre volte a far ripartire l'economia e a creare un po di benessere per i cittadini dopo anni di austerity e recuperare un po di credibilità a livello internazionale. Ci siamo fatti pecore per troppo tempo subendo i dictat europei e accogliendo oltre misura i flussi migratori. Tutto ciò a generato un malessere dilagante e questa è l'occasione per rimettere a posto le cose restituendo altresì un po di orgoglio ai cittadini.

Troppo spesso negli ultimi tempi ho sentito una frase odiosa "mi vergogno di essere italiano" - io non mi sono -mai- vergognato di essere italiano anzi ne sono sempre andato fiero! Mi sono casomai sentito ferito dall'essere stato governato per anni da politici non passati per le urne che oltre a non aver mai risolto i problemi endemici di questo paese, ci hanno anche fatto la morale propagandandosi per salvatori della Patria.

Abbiamo votato in massa per un cambiamento e da italiano mi sento davvero molto orgoglioso di avervi contribuito col mio voto, come spero tutti voi sentiate lo stesso orgoglio per il vostro paese mai come in questa occasione di riscatto che finalmente abbiamo avuto.

Viva l'Italia!!!!!!!!!!


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13253
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 15:29 
la pinotti avrà speso una fortuna tra meches e colpi di sole..
a quello pensava,
che avevate capito..?
sentite di maio..


https://milano.corriere.it/notizie/poli ... 4e4c.shtml

Di Maio: «Pensioni, via a quota 100. Rivedremo il Jobs act, crea precarietà. Bramini sarà mio consulente»
Il capo politico del movimento 5 Stelle

solo la settimana scorsa
quasi quasi la camusso (insieme a cisl e uil) sponsorizzava cottarelli
con la solita ricetta europeista,
tagli ai salari e pensioni..

ma queste m.erde sindacalizzate
immanicate col palazzo e dai lauti stipendi
ka.zzo hanno fatto negli ultimi 20 anni
x i lavoratori??

quando il bomba ha abolito l'articolo18
dove kaz.zo erano?

spero che queste mummie prezzolate
spariscano a breve dalla scena politica
e al posto loro aria e facce nuove..


Ultima modifica di mik.300 il 02/06/2018, 15:31, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13253
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 15:31 
sottovento ha scritto:
Secondo me questo nuovo Governo se si muove nel modo giusto può davvero far ripartire l'Italia e contribuire a un cambiamento positivo della UE, del resto li abbiamo votati per questo motivo e loro ci hanno dato queste speranze in campagna elettorale, ma secondo me non dobbiamo commettere l'errore di giudicare prima di averli visti all'opera. Secondo me di competenze in questo nuovo Governo cene sono molte e c'è molta determinazione e molta voglia di cambiare restituendo lustro all'Italia tramite manovre volte a far ripartire l'economia e a creare un po di benessere per i cittadini dopo anni di austerity e recuperare un po di credibilità a livello internazionale. Ci siamo fatti pecore per troppo tempo subendo i dictat europei e accogliendo oltre misura i flussi migratori. Tutto ciò a generato un malessere dilagante e questa è l'occasione per rimettere a posto le cose restituendo altresì un po di orgoglio ai cittadini.

Troppo spesso negli ultimi tempi ho sentito una frase odiosa "mi vergogno di essere italiano" - io non mi sono -mai- vergognato di essere italiano anzi ne sono sempre andato fiero! Mi sono casomai sentito ferito dall'essere stato governato per anni da politici non passati per le urne che oltre a non aver mai risolto i problemi endemici di questo paese, ci hanno anche fatto la morale propagandandosi per salvatori della Patria.

Abbiamo votato in massa per un cambiamento e da italiano mi sento davvero molto orgoglioso di avervi contribuito col mio voto, come spero tutti voi sentiate lo stesso orgoglio per il vostro paese mai come in questa occasione di riscatto che finalmente abbiamo avuto.

Viva l'Italia!!!!!!!!!!


secondo me adesso anche roma
col supporto del governo

(finora solo bastoni tra le ruote)
comincerà a girare bene..

toh..
letta adesso
e inserisco..


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/0 ... e/4398531/

Roma, le speranze di Virginia Raggi con Di Maio e Toninelli al governo: il nodo dei fondi per il rilancio della Capitale

Chi lavora a stretto contatto con Virginia Raggi racconta che mercoledì sera, alla lettura del messaggino whatsapp contenente lo shot della lista ufficiale dei ministri in pectore, le si siano illuminati gli occhi. “Toninelli ai Trasporti. Non me l’aspettavo. Adesso sì che possiamo far ripartire Roma”, avrebbe esclamato la sindaca. Tralasciando le ricostruzioni più o meno romanzate, quel che è certo è che l’accoppiata fra l’ex assicuratore di Soresina alle Infrastrutture e Luigi Di Maio allo Sviluppo Economico potrà permettere all’inquilina del Campidoglio di tirare fuori dal cassetto, nelle prossime ore, il più ambizioso dei dossier: quello virtualmente intitolato “Roma Città Stato”, una sorta dichiarazione d’indipendenza dalla burocrazia nazionale.


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 7645
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 16:12 
Il mio unico dubbio riguarda le molte spese necessarie per realizzare tutto ciò che Lega e 5 Stelle hanno promosso in campagna elettorale e anche essendo d'accordo sul fatto che da tagli seri agli sprechi, lotta all'evasione fiscale etc. lo Stato possa recuperare parecchi soldi, secondo me per far le cose per bene bisognerebbe sforare quel famoso tetto del 3% di deficit rispetto al Pil cioè quel ben noto "patto di stabilità" che abbiamo sottoscritto con la Ue unitamente all'impegno di mantenere il ns debito pubblico al di sotto del 60% del Pil. Tanto per dirne una se avessimo potuto sforare avremmo potuto salvare Alitalia (e non solo quella!), con le nostre forze, mantenendo una compagnia di bandiera tutta nostra che oltre ad essere motivo di orgoglio rappresenterebbe altresì una immagine positiva a livello internazionale (non so voi ma a me un paese senza una propria compagnia di bandiera mi sa di paese con le pezze al culo).

Del resto tutti i paesi con un economia che corre creano ricchezza facendo debito e del resto basta leggersi questo articolo per rendersi conto dell'assurdità di quel 3%......
Cita:
Parla l'inventore della formula del 3% sul deficit/Pil: «Parametro deciso in meno di un'ora, senza basi teoriche»

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza- ... id=ABJHQ0s


Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3338
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Bananas
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 16:43 
"Tre per cento? È un buon numero, un numero storico che fa pensare alla trinità»."

Tanto per rendersi conto in che mani siamo: un branco di DEMENTI!

E in Italia si fanno le pulci a Savona, Borghi, Bagnai, Rinaldi, Mori e molti altri...



_________________
"There is no dark side of the moon, really. Matter of fact it's all dark"
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Connesso


Messaggi: 7645
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 02/06/2018, 17:08 
Beh, mettiamola in questi termini: oramai un governo Lega-5 Stelle lo abbiamo e sembra anche molto unito e determinato onde per cui nel caso in cui alla Ue ci rifiutino, ad esempio, di sforare il 3% la risposta, richiamando una celebre frase di Gianfranco Fini, potrebbe essere: e che fai? ci cacci? [:297]

Vediamola in termini positivi, oramai credo che l'Italia abbia il coltello dalla parte del manico, ergo qualora ci minacciano con lo spread possiamo sempre contro minacciare di uscire dall'euro, se ci minacciano di sanzioni idem, se ci minacciano di bloccarci i finanziamenti idem e se ci minacciano di commissariarci idem!

Ecco perché nel momento in cui il governo Lega-5 Stelle si è insediato con esso è iniziato il cambiamento, a prescindere che non ci sia Savona all'economia, poiché in quei palazzi nessuno sarà più disposto a dire "zi buana" agli euroburocrati di Bruxelles, alla Merkel, a Macron e simili e il nostro potere di negoziare, oltre che nelle persone nuove che ci governano, sta anche nel fatto che non siamo la Grecia ma siamo la 3 economia europea e di voce in capitolo ne abbiamo molta oltre all'aspetto principale cioè che se usciamo noi la Ue crolla come un castello di carte.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 686 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 46  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 16/07/2018, 14:27
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org