Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2747 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 ... 184  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 14:33 
Prima di ripristinare l'art.18 si deve ripristinare il lavoro che manca ed è li il grosso del problema poiché il reddito di cittadinanza per funzionare dev'essere considerato come un paracadute temporaneo e non di lungo periodo altrimenti va a svuotare le casse dello Stato. Va quindi agito prima nei confronti delle imprese (meno tasse, meno burocrazia e pace fiscale) e in contempo ristrutturare i centri per l'impiego.



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 16385
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 14:39 
sottovento ha scritto:
Prima di ripristinare l'art.18 si deve ripristinare il lavoro che manca ed è li il grosso del problema poiché il reddito di cittadinanza per funzionare dev'essere considerato come un paracadute temporaneo e non di lungo periodo altrimenti va a svuotare le casse dello Stato. Va quindi agito prima nei confronti delle imprese (meno tasse, meno burocrazia e pace fiscale) e in contempo ristrutturare i centri per l'impiego.



appunto,
(comunque come già detto
x me reddito di cittadinanza max 350-400 euro)
il lavoro, famiglia, sicurezza..
cose serie insomma
ma a cosa pensa la boschi?
ai diritti dei gay..

la priorità è quella..

Immagine

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/0 ... i/4408291/

Governo, Boschi: “Chi ha votato M5s e Lega resterà deluso. Preoccupata che si torni indietro sui diritti civili”

questa qui
non la sopporto proprio,
sicuramente questa megera femdom
nascosta sotto le tette e il kulo
si crede einstein..
c scommetto..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml

Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no” perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable.
Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 15:23 
Ahahahah! "Chi ha votato Lega e 5 Stelle resterà deluso" [:297] ma veramente li abbiamo votati in massa perché non ne potevamo più di chi c'era prima!!!



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 19:16 
[:107] [:291] [:296]


Immagine

Un premier nel panico. Già, perché in pochi hanno notato - o meglio, sentito - cosa si sono detti Giuseppe Conte e Luigi Di Maio poco prima dell'intervento del premier alla Camera per la richiesta della fiducia. Il punto è che Conte non trovava gli appunti sul suo discorso. "Mi dai l'elenco delle... Son questi?", afferma rivolgendosi a Di Maio prima di iniziare a ravanare tra un'enorme pila di fogli. "Giuseppe, Giuseppe...", provano a tranquillizzarlo. "Allora...", afferma Conte, il quale poi capitola: "Mi aiuti a trovarli?", chiede a Giggino. Ma niente. Di Maio poi ci prova: "Questi sono i tuoi appunti". E Conte: "No no", sempre più disperato. Dunque Di Maio lo sprona a iniziare il suo intervento, mentre l'aula attendeva basita: "Inizia a parlare, te li trovo io". Dunque il premier attacca il discorso, stiracchiando le parole per prendere tempo. E Di Maio? Continua a cercare ...

http://tv.liberoquotidiano.it/video/vis ... refresh_ce

In effetti ... 'sto Conte ... [:296] [8)]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5969
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 19:21 
Vabbè, l'emozione... Però secondo me questo Conte ci rappresenterà degnamente, e ingranerá col passare dei mesi.

D'altronde abbiamo avuto un pagliaccio che giochicchiava con l'iphone di fronte a Putin mentre si discuteva di temi geopolitici... Penso che peggio di così non si potrà fare.



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 19:25 
[:305] ... speriamo bene ...


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 19:55 
Immagine
L'Aula di Montecitorio ha approvato la fiducia con 350 sì e 236 no

Diversi i punti toccati dal premier nel suo discorso, dalla giustizia alla mafia, dall'immigrazione al Sud. Ma anche il reddito di cittadinanza​, scuola e banche popolari: "È opportuno distinguere fra banche che erogano credito e sono caratterizzate a livello territoriale, e banche di investimento votate più alla speculazione", ha spiegato, "Anche esperti del settore hanno rimarcato l'opporunità di operare una distinzione sul piano della disciplina. Sicuramente lavoreremo anche alla revisione dei provvedimenti recenti e meno recenti per quanto riguarda il credito cooperativo e per quanto riguarda le banche popolari".

Conte ha poi ribadito che Sud e infrastrutture sono "parti fondanti del programma". "Avere un ministro per il sud è stato un gesto di grande attenzione, sorveglierà tutte le attività dedite a favorire lo sviluppo del Mezzogiorno", ha spiegato. "Ancora oggi non riusciamo a utilizzare tutti i fondi europei, utilizzarli sarebbe già un primo passo. Sicuramente non ci sottrarremo agli investimenti sulle infrastrutture".

Nel discorso programmatico del premier, rispunta anche un riferimento al reddito di cittadinanza, che ieri sembrava essere stato "dimenticato": "Tengo a precisare che non sarà concepito come una misura assistenziale", ha assicurato, "Abbiamo concepito questo intervento per l'inserimento lavorativo. Vedete che già nel contratto il reddito di cittadinanza è articolato in più di una fase. Prima potenzieremo i centri d'impiego". E rispunta pure la scuola: "Noi non vogliamo stravolgere la legge sulla Buona Scuola", assicuta, "Abbiamo parlato con i vari stakeholder, insegnanti e dirigenti scolastici. Ci sono delle criticità su cui intendiamo intervenire".

Non mancano le risposte a chi accusa l'esecutivo di essere troppo giustizialista: "Da giurista credo sia improprio rappresentare il mondo del diritto e prospettare le misure nel mondo della giustizia secondo una rappresentazione manichea. E ci si ritrova spesso con gli stessi partiti politici ad essere accusati di giustizialismo o garantismo".

Tensione in Aula quando Conte ha accennato al tema del conflitto di interessi. "È una vexata quaestio", dice, scatenando le ire di alcuni deputati. "ueste interruzioni dimostrano che ciascuno ha il piccolo conflitto d'interesse da risolvere", replica quindi il premier. I partiti dell'opposizione protestano. Ed è soprattutto il Pd ad attaccare. Per sedare la bagarre deve intervenire il presidente Fico. "Non sto accusando nessuno", dice ancora Conte, "Il conflitto d'interesse è negli interstizi della società a qualsiasi livello, anche a livello delle amministrazioni di condominio. Cercheremo di introdurre una disciplina più rigorosa a tutti i livelli".

------------------------------

Adesso avanti, come un rullo compressore! [^]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18281
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 20:01 
Cita:
"È opportuno distinguere fra banche che erogano credito e sono caratterizzate a livello territoriale, e banche di investimento votate più alla speculazione", ha spiegato, "Anche esperti del settore hanno rimarcato l'opporunità di operare una distinzione sul piano della disciplina. Sicuramente lavoreremo anche alla revisione dei provvedimenti recenti e meno recenti per quanto riguarda il credito cooperativo e per quanto riguarda le banche popolari".


I problemi sono cominciati quando è caduta questa distinzione. speriamo la ripristino al più presto.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13519
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 20:12 
l ministro per la famiglia e le disabilità, Lorenzo Fontana, ha scritto al Tempo. È una lettera breve e preziosissima che ci mostra la vera forza della fede: l'amore per Dio. (Cit. Sergio Mura)

Egregio direttore,
ringrazio Lei, Il Tempo, la Sua redazione e tutti coloro che mi hanno espresso sostegno nei giorni in cui è in atto un forte tentativo di attacco non solo nei miei confronti, ma contro i valori in cui la maggioranza silenziosa e pacata del Paese si rispecchia. Quanto si è visto ricorda amaramente le previsioni di Gilbert Keith Chesterton: «Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate», una profezia che non sembra più così remota. Ed è quello che è successo. Abbiamo affermato cose che pensavamo fossero normali, quasi scontate: che un Paese per crescere ha bisogno di fare figli, che la mamma si chiama mamma (e non genitore 1), che il papà si chiama papà (e non genitore 2). Abbiamo detto che gli ultimi e gli unici che devono avere parola su educazione, crescita e cura dei bambini sono proprio mamma e papà, principio sacrosanto di libertà. La reazione - di certi ambienti che fanno del relativismo la loro bandiera - è stata violentissima. È partita un’accanita raffica di insulti, offese, anche personali, minacce (che saranno portate all’attenzione degli uffici competenti). I social hanno amplificato la portata di questa azione, da taluni condotta a tavolino. Viviamo in tempi strani. La furia di certa ideologia relativistica travalica i confini della realtà, arrivando anche a mettere in dubbio alcune lampanti evidenze, che trovano pieno riscontro nella nostra Costituzione. «La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio», recita l’articolo 29, che sarà il principio azione da ministro.
Detto questo: la rivolta delle élite non ci spaventa e non ci spaventa affrontare la dittatura del pensiero unico. Andiamo avanti, con grande motivazione, abbiamo tanti progetti da attuare. Lo facciamo con i tantissimi che - come Voi - ci hanno manifestato la loro solidarietà. Siete stati e siete numerosissimi e a tutti va un sentito ringraziamento. La storia ci conforta. «Vi chiameranno papisti, retrogradi, intransigenti, clericali: siatene fieri!», diceva San Pio X. E noi siamo fieri di non aver paura di dirci cristiani, di dirci madri, padri, di essere per la vita. Abbiamo le spalle abbastanza larghe per resistere agli attacchi gratuiti rispondendo con l’evidenza dei fatti, la forza delle idee e la concretezza delle azioni. Onore a un giornale libero che ha il coraggio di esprimere posizioni controcorrente. Mai come in questo momento battersi per la normalità è diventato un atto eroico.

Con stima
Lorenzo Fontana, Ministro della Famiglia



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 20:17 
Ecco, bravo; volevo metterla io ma ............ qui sono preso a sassate! [^]
Per ogni cosa siamo rimasti in minoranza; il mondo va di traverso ...
Per fortuna che sono nato da una mamma e da un papà! Non erano "genitore 1" e genitore 2"; "...maschio e femmina li creò ..." (Gen-1)
Le cose naturali sono ... passate di "moda".
I figli ormai si comprano, si valutano, si affittano (tramite uteri provvisori); mentre gli orfanatrofi sono stracolmi! Che miseria!
Però la moda è ..."costruirli a proprio uso e consumo! Robot!

[:303]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 20:54 
MaxpoweR ha scritto:
Cita:
"È opportuno distinguere fra banche che erogano credito e sono caratterizzate a livello territoriale, e banche di investimento votate più alla speculazione", ha spiegato, "Anche esperti del settore hanno rimarcato l'opporunità di operare una distinzione sul piano della disciplina. Sicuramente lavoreremo anche alla revisione dei provvedimenti recenti e meno recenti per quanto riguarda il credito cooperativo e per quanto riguarda le banche popolari".


I problemi sono cominciati quando è caduta questa distinzione. speriamo la ripristino al più presto.

A mio avviso il problema non è la speculazione in se ma come viene espletata, ergo il problema non sono le "banche più votate alla speculazione" (che di fatto non esistono poiché gli investimenti sono una parte fondante di tutti gli istituti di credito e in generale di tutte le società di intermediazione mobiliare, fondi d'investimento etc). Il problema è esercitare una corretta informazione verso gli investitori e assicurare altresì una vigilanza adeguata da parte degli organi competenti.



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13519
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 06/06/2018, 21:10 
Ufologo 555 ha scritto:
Ecco, bravo; volevo metterla io ma ............ qui sono preso a sassate! [^]
Per ogni cosa siamo rimasti in minoranza; il mondo va di traverso ...
Per fortuna che sono nato da una mamma e da un papà! Non erano "genitore 1" e genitore 2"; "...maschio e femmina li creò ..." (Gen-1)
Le cose naturali sono ... passate di "moda".
I figli ormai si comprano, si valutano, si affittano (tramite uteri provvisori); mentre gli orfanatrofi sono stracolmi! Che miseria!
Però la moda è ..."costruirli a proprio uso e consumo! Robot!

[:303]


Era doveroso postare la lettera. Poi i giudizi sono soggettivi.



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 07/06/2018, 13:38 
Cita:

Questa è una buona notizia. Infatti il timore di molti era che avrebbero fatto la flat-tax e poi alzato l'Iva per recuperare invece pare che l'Iva non verrà aumentata.



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 07/06/2018, 18:21 
Cita:
Single e famiglie (con uno o due redditi): quanto si risparmia con la flat tax

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ ... 37709.html



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 49335
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
 Oggetto del messaggio: Re: 2018: NUOVO GOVERNO (e tante speranze)
MessaggioInviato: 07/06/2018, 19:31 
[:291]


Immagine


Ma .. io dico: un cretino come Sarkozy (facente parte della NATO) non ha PRODITORIAMENTE dichairato GUERRA ad una Nazione (la Libia) e tutti sono stati ZITTI! (Anzi, rovinando noi ...) [8)]
E noi non ci possiamo fare i CAXXI nostri ........!?
Qui deve farsi sentire il Governo, altrimenti è INUTILE!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2747 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 ... 184  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 05/12/2019, 23:19
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org