Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 143 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 10  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8031
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 25/06/2018, 22:35 
lox1 ha scritto:
Ufologo,sei rimasto all'Iraq,dove questi aerei colpivano i carri iracheni senza copertura anti aerea di nessun tipo....ad esempio,i formidabili Merkava ed Abrams,sono stati neutralizzati da comunissimi rpg7....non crediamo a tutto ciò che vediamo....


I carri moderni sono dotati di sistemi di difesa attiva oltre che di corazze attive e sono in grado di neutralizzare attacchi di varia natura, compreso quelli di fanteria con razzi spalleggiabili (tipo rpg o javelin). Quanto all'A10 dubito fortemente possa sopravvivere. Ad esempio un T14 russo puo' facilmente abbattere aerei ed elicotteri a bassa quota grazie alla combinazione di missili e di due cannoncini da 30mm a puntamento automatico.



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1090
Iscritto il: 21/10/2015, 22:46
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 25/06/2018, 23:14 
Quando gli israeliani hanno attaccato hezbollah nel 2006,i loro poderosi carri indistruttibili,con copertura aerea adatta,sono saltati in aria come girandole colpiti da comunissimi rpg anni 70.


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 26/06/2018, 13:03 
.. e allora cosa avete da "lagnarvi"? Anche una "bottiglia Molotov" se è per questo ....... [^]



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 26/06/2018, 16:09 
I rischi delle armi genetiche

Oggi è relativamente facile creare in provetta virus e batteri letali: il Governo degli Stati Uniti avvia una riflessione sui rischi e sulle capacità di disinnescare i potenziali pericoli.

Immagine

Le nuove tecniche di editing genetico e biohacking fanno sempre più paura: costano relativamente poco e chiunque abbia una qualche base scientifica può produrre in vitro virus e batteri letali. Lo scorso anno fece molto discutere la notizia di un gruppo di scienziati canadesi riuscito a ricreare in laboratorio il virus del vaiolo equino, geneticamente non troppo diverso dalla sua variante umana, a partire da stringhe di DNA acquistate online per cifre relativamente modeste.

Qual è lo stato dell'arte delle tecniche di manipolazione genetica? Se finisse in mani sbagliate, in che modo ci si potrebbe difendere? Se lo sono domandato i vertici del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, che hanno commissionato uno studio sull'argomento all'Accademia Nazionale delle Scienze.

Genetica per tutti. La fotografia scattata dagli scienziati, e pubblicata in un corposo report in vendita online, non è delle più rassicuranti: conferma la facilità con cui oggi è possibile ricostruire virus patogeni, anche estinti, o potenziare batteri al fine di aumentarne la pericolosità.

L'unica strada per proteggersi in maniera efficace sembra essere la prevenzione: non potendo fermare lo sviluppo della tecnologia, occorre investire nella sanità pubblica perché sia pronta a reagire a eventuali attacchi con armi biologiche, per esempio sviluppando tecniche che consentano una rapida messa punto e produzione di cure (cioè risposte a posteriori), se non di vaccini.

Pronti a tutto? Non ancora.

Immagine
Virus sintetici, il vaiolo equino: La controversa sintesi di un virus estinto (vedi). Nella foto: il virus del vaiolo umano in un'illustrazione 3D.

Secondo quanto emerge dal rapporto, gli Stati Uniti, ma anche tutti gli altri Paesi, oggi non sarebbero in grado di reagire in maniera efficace a un attacco biologico su larga scala. Molti sistemi sanitari, incluso quello americano, ancora oggi faticano a fronteggiare una stagione influenzale più aggressiva del solito, figuriamoci un attacco a base di virus o batteri sintetici.
In uno scenario ideale, spiegano gli esperti, qualunque medico che noti sintomi insoliti in un paziente dovrebbe essere in grado di allertare il sistema di sicurezza sanitaria e avviare la caccia al paziente zero, così da isolarlo, ridurre la diffusione del contagio e sviluppare più velocemente una terapia efficace.

Immagine
Non solo bio-virus: Hacking genetico, la nuova frontiera dell'insicurezza informatica (vedi).

Il supermarket del DNA. Il report mette in discussione anche le attuali regole, per le quali chiunque, negli Stati Uniti, può procurarsi sequenze di DNA potenzialmente pericolose. Oggi esistono aziende specializzate che commercializzano sequenze di genoma per scopi scientifici. Le stringhe che derivano da virus o batteri potenzialmente pericolosi sono soggette a controlli piuttosto severi, ma quelle formate da meno di 200 coppie di basi sono in "libera vendita".

Ciò significa che scienziati, ma anche semplici hobbisti dell'editing genetico, possono acquistare piccole sequenze di DNA che opportunamente smontate e rimontate possono dare vita ad agenti patogeni anche letali. Le transazioni legate a questi acquisti oggi non sono controllate: sarebbe sufficiente l'impiego di un sistema informatizzato per identificare a monte la vendita di sequenze potenzialmente pericolose, per neutralizzare gran parte dei rischi.

Immagine
Agricoltura avanzata: nuovi metodi per modificare i vegetali (vedi). Nella foto: semi di soia di diverse varietà. La soia è una delle piante coltivate più modificate (Ogm).

Scienziati sotto la lente. Come pensa di agire il Dipartimento della Difesa a stelle e strisce per proteggere i suoi cittadini? L'idea è quella di mettere a punto un sistema di controllo sulle attività di ricerca, che, pur salvaguardando gli interessi scientifici, oltre che economici delle grandi aziende, permetta di tenere traccia di che cosa avviene nelle provette. Una soluzione pratica al problema non è insomma ancora stata trovata, ma è significativo che il Dipartimento della Difesa di una superpotenza abbia cominciato a farsi qualche domanda.

https://www.focus.it/scienza/scienze/i- ... -genetiche



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 26/06/2018, 19:56 
Guarda su youtube.com



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15744
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 26/06/2018, 22:20 
c'è una bella trasmissione su discovery channel che si chiama "ARMI DAL FUTURO" e tratta soprattutto armi e prototipi USA e Israeliani prova a dare una occhiata Ufologo penso possa essere interessante per il topic

Trovati, vedi un pò se vanno i link :)




_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 27/06/2018, 13:51 
Grazie! (Ma non si aprono molti ...) [:296]



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15744
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 27/06/2018, 14:15 
eh immaginavo la serie è vecchiotta ormai



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 28/06/2018, 16:18 
Cannone elettromagnetico. Può sparare a Mach 7

5 marzo 2018 Global Military
Cannone elettromagnetico Il cannone più potente che può sparare a Mach 7

Nel video qui sotto puoi vedere il Cannone Elettromagnetico più potente che può sparare a Mach 7

Guarda su youtube.com


La US Navy sta sfruttando il potere della Forza (della fama di Star Wars) per fare la guerra.

La sua ultima arma è un lanciamissili elettromagnetico.

Usa una forma di energia elettromagnetica nota come forza di Lorentz per lanciare un proiettile da 23 libbre a velocità superiori a Mach 7.

Gli ingegneri hanno già testato questa arma futuristica a terra

La Marina prevede di iniziare le prove in mare a bordo di una nave ad alta velocità congiunta Millinocket nel 2016.

"Il cannone elettromagnetico rappresenta un'incredibile nuova capacità offensiva per la Marina degli Stati Uniti", ha detto in una dichiarazione il contrammiraglio Bryant Fuller, capo ingegnere della Marina.

"Questa capacità ci consentirà di contrastare efficacemente un'ampia gamma di minacce a un costo relativamente basso

Pur mantenendo le nostre navi e marinai più sicuri, eliminando la necessità di trasportare il maggior numero di armi ad alta esplosività. "

Il parapetto ha bisogno di un solo marinaio per operare

Si basa sull'energia elettromagnetica della forza di Lorentz

La combinazione di forze elettriche e magnetiche su un punto di carica, per potere.

La Marina ama l'arma per diversi motivi, non ultimo dei quali ha una portata di 100 miglia e non richiede testate esplosive.
Teoria del Railgun elettromagnetico

Ciò lo rende molto più sicuro per i marinai e più economico per i contribuenti. Secondo la Marina, ogni proiettile da 18 pollici costa circa $ 25.000, contro i $ 500.000 e $ 1.5 milioni per i missili convenzionali.

"[It] offrirà ai nostri avversari un enorme momento di pausa per andare: 'Voglio persino ingaggiare una nave navale?'" Ha detto ai giornalisti il ​​contrammiraglio Matt Klunder.

"Perché stai per perdere. Potresti lanciare qualsiasi cosa contro di noi, francamente, e il fatto che ora possiamo girare un certo numero di questi round ad un costo molto conveniente, è mia opinione che non vincono ".

La Marina ha parlato di usare i fucili da caccia da dieci anni. L'Office of Naval Research ha lanciato un programma prototipo nel 2005, con un investimento iniziale di $ 250 milioni impegnati nel 2011. La Marina anticipa di spendere molto di più entro il 2017.

Certo, l'Esercito è interessato ad averne uno, e il Pentagono è in generale interessato a molti aspetti della tecnologia. A luglio, la Marina mostrerà il prototipo di rotaia elettromagnetica alla base navale di San Diego.

"Francamente, pensiamo che potrebbe essere il momento giusto per loro per sapere cosa abbiamo fatto a porte chiuse alla maniera di Star Wars", ha detto Klunder.

http://fighterjetsworld.com/2018/03/05/ ... at-mach-7/



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 28/06/2018, 16:26 
Come la nave da combattimento più veloce d'America raggiunge velocità tremende - Tearing Apart The Seas

Le Litoral Combat Ships della United States Navy sono navi molto versatili con una vasta gamma di ruoli. Le LCS possono occuparsi di tutto, dalla sorveglianza, ricognizione, guerra anti-superficie e anti-sottomarino. Queste navi pattugliano le coste e raggiungono un'incredibile velocità massima di 45 nodi (52 mph) mentre navigano lungo i mari. È davvero insolito che navi così grandi raggiungano una così alta velocità, da dove proviene tutto questo?

Guarda su youtube.com



Il breve e dolce di esso è il design del Littoral Combat Ship, è semplicemente progettato per strappare l'acqua. Condivide diverse proprietà con le barche da regata trimarano e presenta un arco progettato per perforare le onde e uno scafo che si allarga. Ha anche due stabilizzatori ben progettati che si aggiungono alla stabilità della nave durante le virate ad alta velocità.

Sebbene Littoral Combat Ship sia veloce e agile, non tutti sono fan. Molti hanno espresso le loro preoccupazioni sulla nave veloce perché pattuglia solo le coste piuttosto che l'alto mare. Gli LCS hanno anche l'ordine di non attaccare direttamente gli ostili e mentre il loro telaio in alluminio aumenta la loro velocità non fornisce molto sul lato difensivo e brucia rapidamente se colpito dal fuoco nemico.

Nonostante tutte queste obiezioni al programma, sembra che le Littoral Combat Ships siano qui per restare. Science Channel va oltre la progettazione della velocità delle Littoral Combat Ships in questa clip.

http://worldwarwings.com/how-americas-f ... tent=ships



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 28/06/2018, 19:38 
Immagine
La notizia è di quelle clamorose. L’US Marine Corps ha adottato il veicolo Superav dell’italiana Iveco come futuro mezzo blindato anfibio 8×8. Una scelta epocale, dato che i mezzi blindati anfibi sono nati negli Stati Uniti. I Marines si erano ritrovati in difficoltà dopo che era fallito il costoso programma per un mezzo cingolato con effetto superficie, dotato di un compressore che in navigazione pompava aria sotto la prua, sollevandola e consentendo una elevata mobilità in mare. Alla fine ci si è resi conto che il programma era troppo ambizioso per essere messo in pratica. “Il vostro mezzo c’interessa”, fu l’affermazione di alti ufficiali statunitensi otto anni or sono, quando si profilavano certi problemi. Molti anni dopo, il veicolo di Iveco ha battuto nettamente il rivale (commerciale) di Singapore, giunto all’ultimo confronto diretto, sulla base di 16 esemplari, intensamente provati. La richiesta della famosa componente anfibia statunitense era elevata, in quanto i marines vogliono essere in grado di poter sbarcare con questi mezzi anche con mare mosso e forte risacca. Il veicolo italiano si afferma quindi come il miglior mezzo anfibio 8×8 oggi disponibile sul mercato, cosa che lascia vedere ottime prospettive commerciali anche se il grosso della produzione in un secondo momento avverrà negli Stati Uniti, con la collaborazione della Bae un gigante nel settore della produzione militare. Vediamo i motivi dell’importante successo conseguito dall’Iveco, associata alla Bae (l’indispensabile partner statunitense per programmi di questo tipo), nella gara per il nuovo veicolo anfibio protetto da combattimento dei Marines.

1) Fallimento del programma statunitense. General Dynamics aveva ottenuto di sviluppare il programma Efv, con un mezzo cingolato da 36 tonnellate, molto complesso, con un sistema di navigazione in acqua che soffiava bolle d’aria sotto la prua, fino a raggiungere i 27 nodi, una velocità molto elevata per un mezzo di questo tipo ma che implicava complicazioni notevolissime, con scarse possibilità nell’esportazioni. Alla fine il progetto è naufragato. Tutto il programma era intanto costato qualcosa come 15,9 miliardi di dollari. Un autentico disastro, senza neppure avere un mezzo in servizio.

2) Il mezzo dell’Iveco era stato pensato fin dall’inizio come un anfibio per impieghi navali e non si trattava di un mezzo blindato con possibilità anfibie, con avanzate ma non “fantascientifiche” soluzioni, troppo spinte. Il Superav risultava potente e flessibile, con accorgimenti contro le mine e due eliche in bronzo. proprio per impieghi marini. Il sistema di trasmissione ad “H” è molto valido e collaudato, risolvendo vari problemi nel settore della mobilità dei mezzi protetti. Il propulsore è un 700 hp, affidabile e parco nei consumi.

3) E’ stato scelto un partner affidabile come Bae, una solida realtà negli Stati Uniti. L’adozione da parte dei Marines non solo apre il più grosso mercato mondiale ma anche altri mercati, in particolare quelli di forze anfibie di una certa consistenza.

Ora bisogna andare avanti con il programma italiano per fornire questi mezzi alla Brigata Marina San Marco e ai Lagunari del Reggimento Serenissima, sviluppando varie versioni, ad iniziare da quella per il soccorso di mezzi incidentati e bloccati. Il veicolo italiano interessa vari Paesi, per cui dal punto di vista economico si tratta di una svolta. Molto utile, anche perché il precedente governo ha rimandato i contratti per la Centauro 2 e ulteriori lotti di 8×8 Freccia.

http://www.secoloditalia.it/2018/06/suc ... -in-italy/



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1090
Iscritto il: 21/10/2015, 22:46
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 28/06/2018, 22:10 
Quindi avremo tutte queste armi sul nostro territorio in futuro?Come molti sapranno,gli Usa sono presenti qui in Italia in gran forze......ci devono proteggere,sapete.....


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15744
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 28/06/2018, 22:26 
Ufologo 555 ha scritto:
Immagine
La notizia è di quelle clamorose. L’US Marine Corps ha adottato il veicolo Superav dell’italiana Iveco come futuro mezzo blindato anfibio 8×8. Una scelta epocale, dato che i mezzi blindati anfibi sono nati negli Stati Uniti. I Marines si erano ritrovati in difficoltà dopo che era fallito il costoso programma per un mezzo cingolato con effetto superficie, dotato di un compressore che in navigazione pompava aria sotto la prua, sollevandola e consentendo una elevata mobilità in mare. Alla fine ci si è resi conto che il programma era troppo ambizioso per essere messo in pratica. “Il vostro mezzo c’interessa”, fu l’affermazione di alti ufficiali statunitensi otto anni or sono, quando si profilavano certi problemi. Molti anni dopo, il veicolo di Iveco ha battuto nettamente il rivale (commerciale) di Singapore, giunto all’ultimo confronto diretto, sulla base di 16 esemplari, intensamente provati. La richiesta della famosa componente anfibia statunitense era elevata, in quanto i marines vogliono essere in grado di poter sbarcare con questi mezzi anche con mare mosso e forte risacca. Il veicolo italiano si afferma quindi come il miglior mezzo anfibio 8×8 oggi disponibile sul mercato, cosa che lascia vedere ottime prospettive commerciali anche se il grosso della produzione in un secondo momento avverrà negli Stati Uniti, con la collaborazione della Bae un gigante nel settore della produzione militare. Vediamo i motivi dell’importante successo conseguito dall’Iveco, associata alla Bae (l’indispensabile partner statunitense per programmi di questo tipo), nella gara per il nuovo veicolo anfibio protetto da combattimento dei Marines.

1) Fallimento del programma statunitense. General Dynamics aveva ottenuto di sviluppare il programma Efv, con un mezzo cingolato da 36 tonnellate, molto complesso, con un sistema di navigazione in acqua che soffiava bolle d’aria sotto la prua, fino a raggiungere i 27 nodi, una velocità molto elevata per un mezzo di questo tipo ma che implicava complicazioni notevolissime, con scarse possibilità nell’esportazioni. Alla fine il progetto è naufragato. Tutto il programma era intanto costato qualcosa come 15,9 miliardi di dollari. Un autentico disastro, senza neppure avere un mezzo in servizio.

2) Il mezzo dell’Iveco era stato pensato fin dall’inizio come un anfibio per impieghi navali e non si trattava di un mezzo blindato con possibilità anfibie, con avanzate ma non “fantascientifiche” soluzioni, troppo spinte. Il Superav risultava potente e flessibile, con accorgimenti contro le mine e due eliche in bronzo. proprio per impieghi marini. Il sistema di trasmissione ad “H” è molto valido e collaudato, risolvendo vari problemi nel settore della mobilità dei mezzi protetti. Il propulsore è un 700 hp, affidabile e parco nei consumi.

3) E’ stato scelto un partner affidabile come Bae, una solida realtà negli Stati Uniti. L’adozione da parte dei Marines non solo apre il più grosso mercato mondiale ma anche altri mercati, in particolare quelli di forze anfibie di una certa consistenza.

Ora bisogna andare avanti con il programma italiano per fornire questi mezzi alla Brigata Marina San Marco e ai Lagunari del Reggimento Serenissima, sviluppando varie versioni, ad iniziare da quella per il soccorso di mezzi incidentati e bloccati. Il veicolo italiano interessa vari Paesi, per cui dal punto di vista economico si tratta di una svolta. Molto utile, anche perché il precedente governo ha rimandato i contratti per la Centauro 2 e ulteriori lotti di 8×8 Freccia.

http://www.secoloditalia.it/2018/06/suc ... -in-italy/


A proposito del mezzo IVECO guardati sto documentario

https://www.italia-film.online/24235-megafabbriche-iveco-lmv/

dovrebbe accennare anche al mezzo di uci parli :)



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 29/06/2018, 12:22 
Immagine

Il nuovo bombardiere americano B-21 vedrà quest’anno uno sviluppo decisivo che lo spingerà verso il traguardo della produzione in serie.

Come riporta il sito Defense News, il direttore del Rapid Capabilities Office dell’Us Air Force – Randall Walden – ha fatto sapere durante un recente evento tenutosi presso il Mitchell Institute for Aerospace Studies di Arlington (Va) che il progetto del B-21 raggiungerà entro la fine del 2018 la fase detta di “critical design review” (Cdr), ovvero quella fase atta a stabilire che il progetto è idoneo a procedere verso la produzione dei primi prototipi e successivamente verso la produzione di serie. La Cdr determina quindi che gli sforzi tecnici sin qui profusi rientrino nella tabella di marcia che porta allo sviluppo finale dei sistemi di volo e di terra di un velivolo.

“Abbiamo superato la preliminary design review pertanto siamo sulla strada per arrivare alla critical design e procedere con la produzione non solo del velivolo per i test, ma anche, se mi è consentito dirlo, di essere sicuri che lo sviluppo ci porti a cominciare la produzione nei tempi stimati”, sono state le parole di Walden, che ha aggiunto “dalla mia prospettiva questo significa produrre 100 bombardieri non solamente terminare la fase di sviluppo. Il mio impegno infatti è per cominciare la produzione ma non posso farlo fintanto che non capiamo bene il design definitivo”.

Lo sforzo industriale affidato alla Northrop-Grumman è infatti di 100 velivoli da consegnarsi a cominciare dal 2025. Ciascun velivolo si stima che verrà a costare, stante l’attuale costo del programma di sviluppo, 550 milioni di dollari.
Quello che sappiamo sul B-21 “Raider”

Sul nuovo bombardiere strategico americano sappiamo ancora poco in quanto l’intero progetto è avvolto da una velo di segretezza. Poche sono le notizie trapelate al pubblico: si conosce la sagoma del velivolo, che sarà ad ala volante, si sa che avrà tecnologia stealth al pari del suo predecessore B-2 “Spirit” e poco altro. Non è ancora chiaro infatti come sarà la motorizzazione, se sarà spinto da due o quattro motori, anche se voci di corridoio lasciano pensare che il B-21 sarà propulso da un’evoluzione del Pratt & Whitney F135 da circa 20 mila kg di spinta, lo stesso motore che equipaggia l’F-35 “Lightning II”.

Nulla si sa del carico bellico e dell’autonomia, anche se la specifica di “Long Range Strike Bomber” fanno supporre che sia pari a quella dei suoi predecessori. Probabilmente la configurazione ad ala volante con una linea dell’abitacolo simile a quella del B-2 lasciano presagire che anche il B-21 avrà due uomini di equipaggio.
Problemi di sviluppo?

Quello che sappiamo, però, è che si sono avuti dei problemi di sviluppo che ne potrebbero ritardare l’entrata in servizio. Come riporta in un Tweet Jeremiah Gertler del Congressional Research Service, i test nella galleria del vento dei primi simulacri in scala avrebbero dovuto essere stati condotti ben prima di quanto avvenuto per garantire una consegna dei primi velivoli nei tempi stabiliti.

A quanto sembra la stessa motorizzazione avrebbe avuto dei problemi in galleria del vento: il disegno delle prese d’aria e delle stesse condotte avrebbe creato problemi nel giusto compromesso tra caratteristiche stealth e fabbisogno di aria per i motori.

“Non è solo questione dei motori, ma anche le condotte per gli stessi. Credo che tutto questo siano elementi che devi mettere in conto in un aereo di nuova concezione che prende il concetto del B-2, lo rielabora e lo utilizza in una nuova piattaforma” sono state le parole del senatore Rob Wittman presidente della sottocommissione dell’House Armed Services Seapower and Projection Forces che ha riportato quanto riferito in Senato dalla stessa Pratt & Withney.

http://www.occhidellaguerra.it/questann ... cano-b-21/



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 43800
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTI
MessaggioInviato: 29/06/2018, 13:19 
Il desiderio soverchiante della Marina degli Stati Uniti: lasciate rinascere il vecchio F-14 Tomcat?

The US Navy's Overwhelming Desire: Let Old F-14 Tomcat Be Reborn?

Il desiderio soverchiante della Marina degli Stati Uniti: lasciate rinascere il vecchio F-14 Tomcat?
Tale è il carisma di superiorità aerea Fighter F-14 Tomcat
Aerei che sostituiranno l'F-22

Immagine

Immagine


INTRODUZIONE :

La Marina degli Stati Uniti era relativamente sicura di poter affondare sottomarini Oscar della Russia e navi di superficie prima che potessero lanciare i loro missili. Erano molto meno fiduciosi riguardo alla loro capacità di eliminare i bombardieri supersonici della Tu-22M in Russia prima che potessero entrare in posizione di lancio.

I Tomcats, sotto Outer Air Battle, erano una classe di aerei che tentavano di uccidere gli Archer (nome in codice NATO per i missili aria-aria R-73) - e i Backfires (nome riportato dalla NATO per i bombardieri TU-22M) - prima che essi potrebbe sparare e tentare di eliminare qualsiasi missile da crociera lanciato dalla US Navy.

Tuttavia, nessuno sa per certo quanto bene Tomcats avrebbe lavorato durante una guerra di tiro con l'Unione Sovietica - ed è una buona cosa che il mondo non ha mai avuto modo di scoprire.

RE-EMERGENZA DELLA MINACCIA: CINA

A due decenni e mezzo dalla scomparsa dell'Unione Sovietica, la minaccia agli interessi della Marina statunitense è tornata, soprattutto nell'Oceano Pacifico occidentale. Sì, stiamo parlando dell'emergente strategia anti-accesso / area negata della Cina.

Mentre il requisito per una capacità di attacco a lungo raggio basata sul vettore è un argomento frequente di discussione attorno a Washington, la necessità della Marina Militare statunitense di migliorare le capacità di superiorità aerea è spesso trascurata.

Il servizio non ha avuto un aereo da combattimento aria-aria dedicato da quando ha ritirato il Grumman F-14 Tomcat nel 2006. Ma anche il Tomcat è stato adattato a un aereo da attacco durante gli ultimi anni di servizio dopo che la minaccia sovietica era evaporata.

Ora, mentre emergono nuove minacce alle portaerei e gli avversari iniziano a schierare nuovi combattenti in grado di sfidare il Boeing F / A-18E / F Super Hornet e Lockheed Martin F-35C Joint Strike Fighter (JSF), l'attenzione inizia a spostarsi indietro a questa missione della marina, spesso trascurata, specialmente nell'Oceano Pacifico occidentale.
Un tributo a Mighty F-14 Tomcat - Tomcat Aircraft Carrier Action & combat History
F-18 E / F E F-35C NON ABBASTANZA: RAPPORTO

(F-35C HA LIMITI IN VELOCITÀ, MISSILI ARIA-ARIA, MAI UN COMBATTENTE DI SUPERIORITÀ DELL'ARIA)

"Un altro tipo di nuovo velivolo richiesto è un combattente per la superiorità aerea", afferma un recente rapporto dell'Hudson Institute intitolato Sharpening the Spear:

The Carrier, the Joint Force e High-End Conflict, scritto da Seth Cropsey, Bryan McGrath e Timothy A. Walton. "Data la proiezione della crescente domanda della Forza congiunta di supporto combattente basato su carrier, questa capacità è fondamentale."

Il rapporto rileva che sia il Super Hornet che l'F-35C sono gravemente sfidati dai nuovi velivoli da combattimento della quinta generazione nemica, come i Sukhoi T-50 PAK-FA e Chengdu J-20 costruiti in Russia. In effetti, alcuni attuali aerei avversari come il russo Su-30SM, il Su-35S e il cinese J-11D e il J-15 rappresentano una seria minaccia per la flotta del Super Hornet.

È un'opinione condivisa da molti funzionari dell'industria, della Marina statunitense, della US Air Force e persino degli aviatori degli US Marine Corps. "Sia l'F / A-18E / F che l'F-35C affronteranno significative carenze contro velivoli supercrocienti, a lungo raggio, ad alta quota, furtivi e di grandi dimensioni, come il T-50, il J-20 e il successivo. sugli aerei ", notano gli autori.

"Questi velivoli saranno in grado di ingaggiare efficacemente aerei aerei corrieri attuali e progettati e difese penetranti per impegnare unità di alto valore, come aerei AEW, aerei ASW e navi cisterna. Già, l'F / A-18E / F si trova di fronte a un grave svantaggio di velocità contro gli aerei cinesi J-11, che possono sparare missili a più lungo raggio con un vantaggio cinematico più elevato al di fuori della portata dei missili americani AIM-120 ".

Il desiderio soverchiante della Marina degli Stati Uniti: lasciate rinascere il vecchio F-14 Tomcat?

L'F-35C, che soffre di un'accelerazione gravemente ridotta rispetto alle prestazioni meno stellari di altre varianti JSF, aiuta a risolvere il problema. "Analogamente, l'F-35C è ottimizzato come un combattente d'attacco, con un profilo di volo a media altitudine, e la sua attuale capacità di trasportare solo due missili AIM-120 internamente (fino al Blocco 3) limita la sua capacità in condizioni elettromagnetiche complesse" gli autori hanno scritto. "Come misura provvisoria, la Marina e l'Air Force dovrebbero accelerare significativamente l'upgrade del Blocco 5 dell'F-35C per consentire all'aereo di trasportare sei missili AIM-120 internamente."

L'F-35C non è mai stato progettato per essere un combattente di superiorità aerea. Infatti, i pianificatori navali a metà degli anni '90 volevano che il JSF fosse un velivolo d'attacco con un limite di carico della struttura di soli 6,5 G con capacità aria-aria molto limitata, secondo un ufficiale della Marina statunitense in pensione.

In effetti, alcuni progettisti navali dell'epoca avevano discusso del ritiro dell'F-14 per mantenere in servizio l'intruso di Grumman A-6. Durante questo periodo, molti funzionari ritenevano che il combattimento aereo fosse una reliquia del passato nell'era post-Guerra Fredda. Anticiparono che la maggior parte dei futuri conflitti avrebbe dovuto essere orientata da aria a terra in quegli anni immediatamente successivi al collasso sovietico.
PROGRAMMA DI COMBATTIMENTO TATTICO AVANZATO NAVALE - UNA VERSIONE DIFENSIVA DI TOMCAT F-14 - NON SODDISFA IL BISOGNO

(AIR FORCE PER AVERE UNA VERSIONE OFFENSIVA DI F-14)

La fine della minaccia sovietica insieme alla mancanza di fondi, è probabilmente il motivo per cui la Marina USA non ha mai proceduto con il suo Naval Advanced Tactical Fighter (NATF) o l'US Air Force con il suo programma di follow-on A / FX.

Il programma F / A-XX della US Navy potrebbe essere utilizzato per colmare il gap di superiorità aerea del servizio, che è rimasto sostanzialmente aperto dopo il pensionamento dell'F-14 e la scomparsa dei programmi NATF e A / FX.

Ma il problema è che la Marina sta perseguendo la F / A-XX come una sostituzione multiruolo Super Hornet piuttosto che una macchina orientata alla superiorità aerea.

"Il pericolo nel suo sviluppo è che sub-ottimizza il ruolo del combattente nella ricerca di un jet ibrido combattente / attacco", osserva il rapporto dell'Hudson Institute. "Questo lascerebbe la Joint Force senza un combattente di superiorità aerea basato sulla carrier di sesta generazione."

Come l'attuale direttore della guerra aerea della Marina, l'ammodernatore Mike Manazir, ha dichiarato in passato, gli autori notano anche che "un aereo (caccia di superiorità aerea - se pianificato) potrebbe disporre di grandi array di sensori attivi e passivi, relativamente alti in crociera la velocità (anche se non necessariamente l'accelerazione), potrebbe contenere una grande baia di armi interne in grado di lanciare numerosi missili e potrebbe avere lo spazio per adottare tecnologie future, come HPM (microonde ad alta potenza) e laser.

Il desiderio soverchiante della Marina degli Stati Uniti: lasciate rinascere il vecchio F-14 Tomcat?

Questa risorsa di superiorità aerea contribuirebbe alle esigenze di difesa aerea e missilistica integrate di Outer Air Battle e sarebbe in grado di neutralizzare a distanza armi nemiche, aerei e sensori e nodi di puntamento. "

Outer Air Battle, ovviamente, fa riferimento a un concetto della Marina degli anni '80 per respingere un attacco concertato di orde di bombardieri sovietici Tupolev Tu-22M Backfire, sottomarini con missili guidati a propulsione nucleare e Project action di classe Oscar (Project 949A Antey) guidato da navi da guerra come gli incrociatori da battaglia a propulsione nucleare della classe Kirov.

Questi beni sovietici avrebbero lanciato i loro arsenali di missili da crociera anti-nave da più punti della bussola.

Mentre l'F / A-XX e l'FX dell'Air Force sono nella loro infanzia, è diventato chiaro che saranno diversi progetti di aeromobili che probabilmente condivideranno tecnologie comuni.

La Marina sembra concentrarsi su un concetto di F-14 più difensivo mentre l'Air Force è alla ricerca di una piattaforma di superiorità aerea più offensivamente orientata che possa sostituire il Lockheed Martin F-22 Raptor.

"Come vedrai nei prossimi anni, le differenze tra la missione primaria e le probabili minacce determineranno differenze significative tra i programmi F / A-XX e FX così come i sistemi legacy come F-22 e F-35, "Un alto funzionario della difesa nazionale.

http://fighterjetsworld.com/2018/06/19/ ... be-reborn/



_________________
Immagine (Ex Maresciallo - Operatore Radar Difesa Aerea)
U.F.O. : un Mistero irrisolvibile (per l'uomo comune ...) viewtopic.php?p=363955#p363955 Un Topic unico e completo.
CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Per informazione: chi usasse FaceBook e desiderasse "parlare" solo di UFO, sono qui (anche come Mod.):
1) https://www.facebook.com/groups/notizia ... 5894072103
2) https://www.facebook.com/groups/294170607704531/
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 143 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 10  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 13/11/2018, 17:03
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org