Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 111
Iscritto il: 10/12/2008, 17:59
Località:
 Oggetto del messaggio: perplessità
MessaggioInviato: 11/12/2008, 18:44 
ciao colleghi del forum,
mi domando se l'uomo è una razza intelligente. Imprechiamo sempre e poi nulla di concreto. Se facciamo delle ricerche per bene si può vedere come ci siano modi per abbattere i costi della vita e avere forme di energia a basso costo o nullo e non solo risparmiare ma fare bene anche alla natura. Ho constatato di perosna come ci siano, fotovoltaici, collettori ad alte prestazioni, auto elettriche più che funzionali, mezzi a idrogeno che vanno che sono una meraviglia, impianti eolici, lampadine basso consumo e 10 volte più autonome.
Ma allora perchè non cominciamo a risparmiare? diciamo sempre che la colpa è dello stato, ma non è vero? io ho un auto GPL e in un anno ho risparmiato oltre 3.000 euro!! alla faccia della benzina... invece di lamentarsi aprite gli occhi perchè le energi libere a baso costo ci stanno. perchè nessuno fa nulla? perchè sanno solo lamentarsi? e non state a sentire gente che dice "le enrgie alternative non servono a nulla". quello o è un petroliere o un benzinaio, quindi non fatevi ingannare. risparmiare si può. liberarci dal petrolio pure. basta volerlo,l'unico ostacolo sarebbero i costi per avere i mezzi che producono energia libera, e quelli si infatti sono costosi, ma invece di buttare soldi per cavolate, mettiamoli da parte e a fine anno magari ci prendiamo qualche collettore, io uso quelli e ho acqua calda sempre, addio bolletta del gas...[:D]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Viral Marketing Discoverer!Viral Marketing Discoverer!

Non connesso


Messaggi: 5038
Iscritto il: 03/12/2008, 15:07
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/12/2008, 19:29 
Intelligente, ma in senso egoistico.



_________________
"Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!? Che ingenuità!" - Giordano Bruno

Indice "Tracce di UFO nella Letteratura"; topic.asp?TOPIC_ID=4630
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2523
Iscritto il: 03/12/2008, 21:10
Località: pordenone
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 11/12/2008, 19:32 
Come hai spiegato la situazione, sembrebbe tutto facile, ma non penso sia proprio così. Ci sono situazioni familiari o lavorative che non ti permettono così facilmente di abbandonare le energie standard, per passare a quelle alternative. Per fare un esempio, un rappresentante che stà tutto il gg in auto avrebbe delle notevoli difficoltà ad usare mezzi a gas. tali difficoltà sono dettate dal fatto che i distributori non sono reperebili facilmente e viaggiando nelle varie città italiane, ti lascio immaginare il disagio che si può incontrare. Per quanto riguarda il crearsi energia alternativa in casa, non mi sembra ( per sentito dire ) che al gg d'oggi ci sia un così grosso risparmio o me4glio, la cosa non è così agevolata come dovrebbe essere e la gente non affronta determinate spese iniziali per i sistemi alternativi.



_________________
La storia è la menzogna comunemente accettata. (Voltaire)
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 111
Iscritto il: 10/12/2008, 17:59
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 12/12/2008, 01:32 
Cita:
la cosa non è così agevolata come dovrebbe essere e la gente non affronta determinate spese iniziali per i sistemi alternativi.


sai hai ragione, in effetti è come dici te. ma da cosa dipende questa resistenza a non investire in spese iniziali importanti per non dire care pur sapendo che col tempo vi sarebbe alla fine un tornaconto economico? [8]

comunque vi assicuro che i collettori per i riscaldamenti vanno bene, però è anche vero che costano molto e se vuoi acqua calda sempre devi prendere quelli buoni e cioè ancora più cari [:(] e poi ce ne vorrebbero più di uno, almeno 2 belli grossi sul tetto, come ce li ho io e quindi altra spesa. [:(] e non tutti possono permetterselo [:(]


Ultima modifica di saretta il 12/12/2008, 01:33, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2523
Iscritto il: 03/12/2008, 21:10
Località: pordenone
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2008, 12:18 
Esatto..! Non tutti possono permetterselo e chi può, dopo quanto ammortizza la spesa!? Sempre se si ammortizza.....! [;)]



_________________
La storia è la menzogna comunemente accettata. (Voltaire)
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 111
Iscritto il: 10/12/2008, 17:59
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 13/12/2008, 16:15 
Cita:
Esatto..! Non tutti possono permetterselo e chi può, dopo quanto ammortizza la spesa!? Sempre se si ammortizza.....!


quasi nessuno se le può permettere a dire il vero. e chi può ammortizza dopo anni forse... dico forse perchè in effetti prendiamo un auto a idrogeno, ce la fanno pagare dai 130.000 ai 200.000 euro, e francamente non credo che almeno la stragrande ,maggioranza dei veicoli personali nel corso della loro vita spendano 200.000 euro in benzina... alla faccia del risparmio [:(] per non parlare poi dle fatto che se si rompre un pezzo della macchina lo paghi un occhio della testa, sono pezzi soprattutto quelli del motore difficile da trovare e costosi, e poi se uno vuole fare il pieno di idrogeno dove la trova una stazione di rifornimento? ce ne sono troppo poche in italia e nel mondo.
coi collettori e fotovoltaici il discorso è un pò meglio, ma alla fine il guadagno si ottiene solo dopo anni, e come sempre devi sborsare soldi a palate all'inizio, e non sia mai che un pannello sul tetto si rompe se no altra spesa, io penso che a questi costi la gente è normale che si tenga stretta la vecchia tecnologia inquinante [:(]

damomars ma fanno parte sempre del gioco di potere questi prezzi al rialzo delle fonti alternative al petrolio?

o sono costi elevati giustificati dalla produzione industriale? [8]


Ultima modifica di saretta il 13/12/2008, 16:25, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2523
Iscritto il: 03/12/2008, 21:10
Località: pordenone
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/12/2008, 14:56 
Sono tutte e due le cose.......! La politica speculativa non permette l'entrata in funzione di questi mezzi ad alto risparmio energetico e non inquinanti e di conseguenza, L'INDUSTRIA in se, non può far fronte ad una produzione in serie la quale permetterebbe l'abbassarsi dei costi. E' logico che se determinati prodotti non vengono "sovenzionati" non avranno mai futuro e in questo caso, a farla da padrona, sono i petrolieri e quindi ti lascio immaginare il prossimo futuro!


Ultima modifica di damomars il 14/12/2008, 14:58, modificato 1 volta in totale.


_________________
La storia è la menzogna comunemente accettata. (Voltaire)
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 111
Iscritto il: 10/12/2008, 17:59
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/12/2008, 20:48 
e noi civili che possiamo fare damomars? nulla? non abbiamo potere di cambiare le cose? [8] alla faccia dei petrolieri [}:)]


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1953
Iscritto il: 06/12/2008, 20:09
Località: Sul mare
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 14/12/2008, 22:22 
x saretta

forza di volonta'....

esempio: barche a vela.

Si muovono con il vento grazie alle vele, il piccolo motore che dispongono lo usano solo per muoversi all'interno dei porti con facilita'.
Usano pannelli fotovoltaici e generatori eolici per alimentare gli strumenti di bordo quali vhf,frigoriferi, strumentazioni gps ecc...ecc...
Da qualche hanno in commercio ci sono strumenti (bussole digitali, profondimetri, calcolatori del vento) che si autoalimentano con pannellini solari integrati nello stesso strumento......
Le luci di navigazione di ultima generazione sono a LED per durare di piu' e consumare pochissimo.......
e la lista continua....... Tutto per risparmiare ed avere un'energia pulita a costi bassi (se vuoi ti elenco i prezzi di ogni singola cosa che ho scritto).

tutto cio' potrebbe essere applicato facilmente alle case, i prodotti ci sono, ma la gente non si interessa..........

Sapete che esistono lampadine a LED 220v per casa??? durano 10 anni minimo e consumano pochissimo. Sostituendo una lampadine da 60w con una a led, con la solita luminosita' si scende a 4watt!!!! fate i conti dei consumi...........

Le possibilita' ci sono.....basta volerle.....


Ultima modifica di CRASH3 il 14/12/2008, 22:23, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2523
Iscritto il: 03/12/2008, 21:10
Località: pordenone
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/12/2008, 21:38 
Già.......! Il fatto è che su queste cose, come dici tu, la gente non si informa e io mi metto al primo posto nella lista, ma bisogna anche dire che la cosa non viene publicizzata a dovere e perchè............!? Perchè, come sempre, si fanno speculazioni e si dà spazio solo a ciò che conviene al mercato! [:(!]



_________________
La storia è la menzogna comunemente accettata. (Voltaire)
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 934
Iscritto il: 03/12/2008, 15:10
Località: Tùrin, n'tel Piemunt
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/12/2008, 21:49 
ne approfitto per segnalare che possono sostituire il caro silicio dei pannellli fotovoltaici, con il succo d'arancia e le bucce di melanzane [:D]
ovviamente non sarà efficace come il silicio ma è un buon trampolino di lancio per i materiali conduttori alternativi.



_________________
Se ascolto dimentico, Se vedo ricordo, Se faccio capisco.
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2523
Iscritto il: 03/12/2008, 21:10
Località: pordenone
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 15/12/2008, 21:57 
[:0] [:0] [:0] [:0] [:0]



_________________
La storia è la menzogna comunemente accettata. (Voltaire)
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 111
Iscritto il: 10/12/2008, 17:59
Località:
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 16/12/2008, 19:28 
Cita:
Già.......! Il fatto è che su queste cose, come dici tu, la gente non si informa e io mi metto al primo posto nella lista, ma bisogna anche dire che la cosa non viene publicizzata a dovere e perchè............!? Perchè, come sempre, si fanno speculazioni e si dà spazio solo a ciò che conviene al mercato!


quoto [;)]

la gente non s'informa
non vengono pubblicizzati più di tanto
e costano tanto

e questa è una chiara strategia di mercato. perchè non possono voltare la faccia del mondo in poco tempo, vogliono che il passaggio dal petrolio alle nuove risorse sia molto lento, proprio per non mettere i bastoni tra le ruote all'economia attuale, e in effetti li capisco, perchè se da un giorno all'altro vengono meno i frutti del petrolio tutto il mondo ne risentirebbe e ci troveremmo tutti col sedere per terra, quindi si cerca di immettere molto lentamente nuove risorse, poi quando ormai il petrolio sarà sotituito del tutto allora vedrete come anche i prezzi scenderanno, MA NON FATEVI ILLUSIONI, non più di tanto, perchè i soldini che oggi diamo loro mettendo la benzina poi lo Stato li ricaverà dalle nostra tasche in qualche altro modo, ovviamente, per colmare il vuoto lasciato dal petrolio, un esempio secondo me è venderci auto che costano tantissimo e par averle dovremo fare un mutuo, così non pagheremo 100 euro di benzina la mese ma di certo 100 euro di rate al mese per un auto a idrogeno che magari la finiremo di pagare dopo 20 anni quando ormai sarà da buttare e prenderne un altra... e io pago disse totò [:X]

Non c'è nulla da ire, petrolio o non petrolio le tasse ci sranno sempre, quelli sarebbero capaci di farci pagare tutto..

A proposito ma io sono anni che mi chiedo per esempio che pago a fare il canone RAI costa oltre 100 euro l'anno, e la RAI non la vedo nemmeno, non mi piace, meglio mediaset, ma la dobbiamo pagare perchè è la TV di STATO. Niente da fare, per prendere soldi i politici sono fatti apposta...

scusate la battuta... ma un giorno potrebbero far pagare anche la quantità di urina che facciamo al giorno ha ha ha [:D]


Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 934
Iscritto il: 03/12/2008, 15:10
Località: Tùrin, n'tel Piemunt
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 16/12/2008, 19:39 
Pannelli fotovoltaici alle arance e melanzane:

Dopo il pannello fotovoltaico ai mirtilli (un pò distante dalla nostra cultura gastronomica) arrivano dalla Sicilia (precisamente dall'Istituto per i Processi chimico-fisici del Cnr di Messina) i pannelli fotovoltaici alle arance rosse (Rosse Moro di Lentini) ed alle melanzane (i sita di Messina).
Gli studi del Cnr di Messina hanno provato che il succo di Moro di Lentini e la buccia della melanzana 'i sita di Messina sono tra i pigmenti naturali più elettrici che ci siano.
Il problema dei pigmenti, miritilli, more, arance o melanzane che siano, sta nel fatto che una volta estratti vengono rapidamente ossidati dall' ossigneo atmosferico. I ricercatori del Cnr di Messina pare che siano riusciti a tovare dei metodi naturali per rendere stabili questi pigmenti. Essi dichiarano che sono arrivati a quattro mesi di stabilità.
Il costo di questi pannelli si dovrebbe aggirare sui 30 centesimi al Watt, mentre quelli al silicio costano circa 4 euro al watt.

La logica che sottintende alla ricerca, cosi come le tante che ve ne sono in altri centri di ricerca nel mondo, è quella di sostituire il silicio dal mondo fotovoltaico.
Anche se i pannelli organici non avranno mai lo stesso rendimento, il costo sarà molto competitivo; inoltre, pare essendo praticamente trasparenti, possono risolvere il problema dell' impatto visivo-architettonico che molto interessa le nostre zone siciliane fortemente vincolate.
A noi no ci resta che sperare che un giorno si arrivi anche al pannelo fotovoltaico con le melenzana alla parmigiana o, ancora meglio, pannelli fotovoltaici alla 'CAPONATA'; forse il piatto più buono della storia dell' uomo; sulla terra.


Ultima modifica di Die relikhunter il 16/12/2008, 19:42, modificato 1 volta in totale.


_________________
Se ascolto dimentico, Se vedo ricordo, Se faccio capisco.
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2523
Iscritto il: 03/12/2008, 21:10
Località: pordenone
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 16/12/2008, 20:11 
Cita:
saretta ha scritto:

Cita:
Già.......! Il fatto è che su queste cose, come dici tu, la gente non si informa e io mi metto al primo posto nella lista, ma bisogna anche dire che la cosa non viene publicizzata a dovere e perchè............!? Perchè, come sempre, si fanno speculazioni e si dà spazio solo a ciò che conviene al mercato!


quoto [;)]

la gente non s'informa
non vengono pubblicizzati più di tanto
e costano tanto

e questa è una chiara strategia di mercato. perchè non possono voltare la faccia del mondo in poco tempo, vogliono che il passaggio dal petrolio alle nuove risorse sia molto lento, proprio per non mettere i bastoni tra le ruote all'economia attuale, e in effetti li capisco, perchè se da un giorno all'altro vengono meno i frutti del petrolio tutto il mondo ne risentirebbe e ci troveremmo tutti col sedere per terra, quindi si cerca di immettere molto lentamente nuove risorse, poi quando ormai il petrolio sarà sotituito del tutto allora vedrete come anche i prezzi scenderanno, MA NON FATEVI ILLUSIONI, non più di tanto, perchè i soldini che oggi diamo loro mettendo la benzina poi lo Stato li ricaverà dalle nostra tasche in qualche altro modo, ovviamente, per colmare il vuoto lasciato dal petrolio, un esempio secondo me è venderci auto che costano tantissimo e par averle dovremo fare un mutuo, così non pagheremo 100 euro di benzina la mese ma di certo 100 euro di rate al mese per un auto a idrogeno che magari la finiremo di pagare dopo 20 anni quando ormai sarà da buttare e prenderne un altra... e io pago disse totò [:X]

Non c'è nulla da ire, petrolio o non petrolio le tasse ci sranno sempre, quelli sarebbero capaci di farci pagare tutto..

A proposito ma io sono anni che mi chiedo per esempio che pago a fare il canone RAI costa oltre 100 euro l'anno, e la RAI non la vedo nemmeno, non mi piace, meglio mediaset, ma la dobbiamo pagare perchè è la TV di STATO. Niente da fare, per prendere soldi i politici sono fatti apposta...

scusate la battuta... ma un giorno potrebbero far pagare anche la quantità di urina che facciamo al giorno ha ha ha [:D]
tutti parlano di canone rai.....! Ma in realtà è una tassa che noi italiani paghiamo semplicemente perchè utilizziamo una ricezzione con l'antenne di casa e quindi è più giusto parlare di una tassa governativa. Infatti non è che se non paghiamo il canone possiamo vedere solo mediaset....................................! (esempio) [;)] Non vediamo un cavolo, TEORICAMENTE, poi.........! [;)]


Ultima modifica di damomars il 16/12/2008, 20:12, modificato 1 volta in totale.


_________________
La storia è la menzogna comunemente accettata. (Voltaire)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 24/03/2019, 00:19
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org