Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 388 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24 ... 26  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7298
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 05/02/2020, 14:02 
Addio globalizzazione?

Addio alle spedizioni gratuite dalla Cina? Arrivano grossi aumenti sulle tariffe internazionali

Grazie a una regola della Universal Postal Union pensata per agevolare le economie emergenti, tra cui la Cina, molti venditori cinesi riescono a spedire piccoli pacchi in maniera completamente gratuita. La cosa non sembra andare a genio ad alcuni Paesi, tra cui gli USA che hanno minacciato di lasciare l’unione.

Potrebbe essere stata questa la causa del cambiamento approvato in questi giorni da parte della UPU, che consentirà un notevole aumento rispetto alle tariffe attuali. Va detto che è stato imposto un limite, visto che i nuovi costi non potranno superare il 70% delle tariffe nazionali e che gli aumenti dovranno essere introdotti in maniera graduale.

Gioiscono i rivenditori europei, per i quali le spedizioni gratuite dalla Cina hanno rappresentato da sempre una spina nel fianco e un evidente vantaggio competitivo. È dunque probabile che nelle prossime settimane assisteremo a un graduale aumento dei costi di spedizione da parte degli store online cinesi, che hanno già dovuto fare i conti con i recenti aumenti da parte di DHL.

Alcuni store cinesi hanno già iniziato a introdurre un costo di spedizione, che attualmente non supera due euro sui prodotti più economici, con altri metodi di spedizione tracciata per i prodotti più costosi. Basteranno gli aumenti a scoraggiare gli acquisti dalla Cina o gli utenti inizieranno a fare fronte comune cumulando gli ordini per dividersi i costi di spedizione?

https://www.tuttoandroid.net/news/aumen ... na-777467/



_________________
“Questa crisi, questo disastro [europeo] è artificiale, e in sostanza questo disastro artificiale ha quattro lettere: EURO.”
Joseph Stiglitz
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12883
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 05/02/2020, 16:09 
TheApologist ha scritto:
Addio globalizzazione?

Addio alle spedizioni gratuite dalla Cina? Arrivano grossi aumenti sulle tariffe internazionali

Grazie a una regola della Universal Postal Union pensata per agevolare le economie emergenti, tra cui la Cina, molti venditori cinesi riescono a spedire piccoli pacchi in maniera completamente gratuita. La cosa non sembra andare a genio ad alcuni Paesi, tra cui gli USA che hanno minacciato di lasciare l’unione.

Potrebbe essere stata questa la causa del cambiamento approvato in questi giorni da parte della UPU, che consentirà un notevole aumento rispetto alle tariffe attuali. Va detto che è stato imposto un limite, visto che i nuovi costi non potranno superare il 70% delle tariffe nazionali e che gli aumenti dovranno essere introdotti in maniera graduale.

Gioiscono i rivenditori europei, per i quali le spedizioni gratuite dalla Cina hanno rappresentato da sempre una spina nel fianco e un evidente vantaggio competitivo. È dunque probabile che nelle prossime settimane assisteremo a un graduale aumento dei costi di spedizione da parte degli store online cinesi, che hanno già dovuto fare i conti con i recenti aumenti da parte di DHL.

Alcuni store cinesi hanno già iniziato a introdurre un costo di spedizione, che attualmente non supera due euro sui prodotti più economici, con altri metodi di spedizione tracciata per i prodotti più costosi. Basteranno gli aumenti a scoraggiare gli acquisti dalla Cina o gli utenti inizieranno a fare fronte comune cumulando gli ordini per dividersi i costi di spedizione?

https://www.tuttoandroid.net/news/aumen ... na-777467/

Questa è una brutta notizia per pensionati e lavoratori Italiani, non tutti possono acquistare prodotti di manifattura Italiana accessibili per loro ad un costo aumentato al 1000 per mille rispetto ai prodotti Cinesi. [:(]
Ah….il Capitalismo Selvaggio al solo scopo di fare cassa!. [:303]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7298
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 05/02/2020, 17:10 
bleffort ha scritto:
Questa è una brutta notizia per pensionati e lavoratori Italiani, non tutti possono acquistare prodotti di manifattura Italiana accessibili per loro ad un costo aumentato al 1000 per mille rispetto ai prodotti Cinesi. [:(]
Ah….il Capitalismo Selvaggio al solo scopo di fare cassa!. [:303]

In teoria sarei d'accordo con te. Anch'io sovente compro dalla Cina per via dei prezzi bassi, e poi acquistando beni sotto i 20 euro non c'è dogana e non si paga l'iva... Un bel risparmio, ma risparmiando finiamo per auto-danneggiarci. Perché si fanno uscire soldi dal Paese in primis, e poi perché se un'azienda produce, che so, spugne in Italia, è costretta a licenziare, o delocalizzare dove la manodopera costa meno per riuscire a competere con l'azienda cinese che fa lo stesso prodotto alla metà del prezzo.
Questo problema c'è da quando abbiamo l'euro che è troppo forte per noi: prima non conveniva comprare prodotti esteri perché ci facevamo già tutto in casa.. Tutte le aziende storiche italiane hanno chiuso o sono scappate ormai perché hanno perso il mercato interno. Adesso a quanto pare vogliono tornare indietro riguardo alla globalizzazione, ma noi come faremo a recuperare il gap che si è creato in vent'anni? Ci vogliono soldi, investimenti, piani industriali... Tutte cose che non abbiamo possibilità di fare perché ormai non abbiamo una politica autonoma. Sembra quasi che l'Europa voglia suicidarsi... Anzi, suicidarci.



_________________
“Questa crisi, questo disastro [europeo] è artificiale, e in sostanza questo disastro artificiale ha quattro lettere: EURO.”
Joseph Stiglitz
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2760
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 05/02/2020, 17:32 
bleffort ha scritto:
Questa è una brutta notizia per pensionati e lavoratori Italiani, non tutti possono acquistare prodotti di manifattura Italiana accessibili per loro ad un costo aumentato al 1000 per mille rispetto ai prodotti Cinesi. [:(]
Ah….il Capitalismo Selvaggio al solo scopo di fare cassa!. [:303]

guarda che i prodotti italiani hanno il loro valore, in cina lavorano anche in condizioni miserevoli e se vuoi prendere prodotti del comunismo (capitalista) guarda che non fai un grande affare, sono a scadenza, i vestiti si consumano, se non sono tossici, altra roba deperisce in qualche mese
cavi, lampadine, oggettucoli e anche hi-tech o superiori vari si logorano in poco tempo
non sono prodotti del capitalismo selvaggio ma del comunismo consumista nel senso che devi comprarli più frequentemente [:246] perchè ti durano poco

poi non mi sembra che i pensionati si mettano a comprare prodotti spediti dalla cina, visionati da internet presumo;
per alcuni dire comunismo significa avere la soluzione per i poveri
prodotti poveri è invece vero,
prodotti poveri che si guastano molto prima di altri, occidentali, fatti con standard di produzione e sicurezza dei materiali diversi, anche se fatti in cina, ma sempre con una trafila produttiva in linea con standard occidentali, a parte lo sfruttamento in alcuni casi dei lavoratori
e i pensionati non comprano scarpe costose fatte in cina



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7298
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 05/02/2020, 19:55 
Zelman ha scritto:
guarda che i prodotti italiani hanno il loro valore

Eh, ma noi poveri cristi "ex classe media diventata "little working class with no money after the marvelous €uro experience" (parlo per me, poi non so) non possiamo permetterceli. Anch'io adoro le Maserati, le Ducati, o un bel paio di Prada, o i cibi km 0 DOP, DOPG, i vestiti di sartoria, ma quella è roba per i Briatore, o comunque roba di classe da esportazione.
Il resto della roba che c'è in giro praticamente NON È italiana, se si esclude l'alimentare (e anche lì si comincia a fare fatica).

PRIMA si facevano anche televisori (Seleco, Mivar, ecc), elettrodomestici, mobili, che erano convenienti e sostenevano la domanda interna. Adesso quel poco di aziende che ci sono, o hanno chiuso o sono state vendute agli stranieri (che poi licenziano i nostri lavoratori da oltreoceano). E noi anticomunisti compriamo tutto dai comunisti.
Bel paradosso...

Un altro paradosso è che questa situazione è stata pianificata, studiata e voluta dalla cricca atlantica di 20-25 anni fa, Bush, Obama... Altrimenti, come direbbe sottovento, "i cinesi girerebbero ancora coi risció".



_________________
“Questa crisi, questo disastro [europeo] è artificiale, e in sostanza questo disastro artificiale ha quattro lettere: EURO.”
Joseph Stiglitz
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12883
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 06/02/2020, 09:20 
Indicatemi un prodotto Italiano (a parte il cibo) che un pensionato o un lavoratore medio può permettersi di comprare. [:291]
Per farvi un solo esempio, due anni fa ho acquistato due apparati portatili RX-TX Radioamatoriali al prezzo di 25 euro cad. uno Cinesi, gli stessi tipi di apparti se fossero stati costruiti in Occidenti o in Giappone avrei dovuto spendere almeno da due a trecento euro e funzionano alla grande.
Così posso anche dire per altri prodotti, è vero che vendono pure cianfrusaglie, ma è facile riconoscere le cose ben fatte e quelle costruite con alta tecnologia ed accuratezza di costruzione Cinese. [:305]


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2760
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 06/02/2020, 09:56 
Tu bleffort hai trovato una combinazione fortunata, e rara, ma posso anche pensare che quegli apparecchi di qualità ti siano stati forniti per incentivare la promozione della madre patria, Cina intendo, o, chissà anche per le buone parole che adopri per i compagni cinesi, nei loro dossier sugli occidentali tu hai sicuro un posto di rilievo e di favore
Buuuuuu-ahaahahhahaahahahahahahah
Ehm
Comunque se nei prossimi discorsi che farai con i ripetitori, che registrano le telecomunicazioni dell'occidentale, tu parlerai in favore della Cina, ti manderanno a casa anche un ripetitore per trasmettere in tutta la Sicilia, e limitrofi, anche oltre lo stretto di messina, e allora verranno i cinesi con le loro Toyota a liberare Gaeta e la Sicilia diventerà provincia cinese



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12883
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 06/02/2020, 11:54 
Zelman ha scritto:
Tu bleffort hai trovato una combinazione fortunata, e rara, ma posso anche pensare che quegli apparecchi di qualità ti siano stati forniti per incentivare la promozione della madre patria, Cina intendo, o, chissà anche per le buone parole che adopri per i compagni cinesi, nei loro dossier sugli occidentali tu hai sicuro un posto di rilievo e di favore
Buuuuuu-ahaahahhahaahahahahahahah
Ehm
Comunque se nei prossimi discorsi che farai con i ripetitori, che registrano le telecomunicazioni dell'occidentale, tu parlerai in favore della Cina, ti manderanno a casa anche un ripetitore per trasmettere in tutta la Sicilia, e limitrofi, anche oltre lo stretto di messina, e allora verranno i cinesi con le loro Toyota a liberare Gaeta e la Sicilia diventerà provincia cinese

Fin'ora chi ci ha spiati sono stati i nostri cari amici-alleati-liberatori ecc ecc ecc . [:246]
Perchè mi domando, la stragrande del popolo Italiano non può possedere un prodotto costruito da noi stessi come una Ferrari o un paio di scarpe (essendo tutti firmati) un vestito da donna e tanti altri centinaia prodotti dalle nostre Industrie?, a che serve l'amor di Patria acquistando prodotti made in Italy quando noi stessi non ne possiamo usufruirne?, [:296]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7298
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 06/02/2020, 12:28 
bleffort ha scritto:
Fin'ora chi ci ha spiati sono stati i nostri cari amici-alleati-liberatori ecc ecc ecc . [:246]

Eh si, vedi il programma PRISM, le dichiarazioni di Snowden, ecc. Ma i cattivi per loro sono sempre e solo i KOMUNISHTI, gli yankee sono angioletti con l'aureola! [:297]



_________________
“Questa crisi, questo disastro [europeo] è artificiale, e in sostanza questo disastro artificiale ha quattro lettere: EURO.”
Joseph Stiglitz
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2760
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 06/02/2020, 22:42 
bleffort ha scritto:
Fin'ora chi ci ha spiati sono stati i nostri cari amici-alleati-liberatori ecc ecc ecc . [:246]
Perchè mi domando,
la stragrande del popolo Italiano non può possedere un prodotto costruito da noi stessi come una Ferrari o un paio di scarpe (essendo tutti firmati)
un vestito da donna e tanti altri centinaia prodotti dalle nostre Industrie?, a che serve l'amor di Patria acquistando prodotti made in Italy quando noi stessi non ne possiamo usufruirne?, [:296]

in quello sottolineato sei proprio fuori strada,
è evidente che il tuo anelito è andare contro i ricchi e portare uguaglianza di tutti i prodotti fatti
non dico che la loro ricchezza non sia in parte mal guadagnata ma non è questo che ho come punto che tu tralasci: cioè che se se arrivi a pensare che ogni italiano debba avere la ferrari da 200.000euro nel garage
immagino che sei disposto così come a deprezzare il valore dell'auto e il valore dei beni dei ricchi, a deprezzare anche quello che tu guadagni,
penso che saprai che un lavoro, un'attività, un mestiere, una professione vale per i problemi che riesce a risolvere, se toglierai il merito in quello che si guadagna avrai fatto un mondo povero
in semplici parole quello che hai detto non è altro che il livellamento e la proposizione di un mondo senza differenze, un bene completamente illusorio, cosa? già sento che te ne saresti uscito con l'ipotesi che io difendo i ricchi:
1. io non sono ricco,
2. non mi interessa difenderli, proprio no, ma come hai messo il discorso, che cioè ogni italiano deve avere una c-zzzo di ferrari, che per me si può fare bollita, e così i i vestiti scarpe e mutande firmate,
non capisci che così tu deprezzi le tue cose e attività, non dico che la ferrari valga completamente i soldi che costa, ma le conseguenze le vedo in quello che tu vorresti prendere come status, proprio la nullificazione di tutte le differenze,

da dove esci fuori inoltre che non puoi comprare i prodotti dell'industria italiana?
non mi sembra che sia roba da ricconi, tanto per iniziare dal cibo: prodotti italiani e altra roba, vestiti/scarpe/mutande NON firmate...
io senza ferrari posso stare, tu no?
ripeto, per me le ferrari se le possono fare bollite, ci tengo a quello che guadagno e al valore che viene dato a quello che faccio
cosa? nel paradiso comunista non si può stare senza ferrari capisco, a me delle ferrari non me ne frega una razza di niente
non ho capito poi la critica all'amore di patria rispetto ai prodotti che non potresti comprare,
davvero tu sei comunista?
lo sai che i comunisti per amore di patria fanno tanti sacrifici e non possono permettersi quello che le loro elite hanno?
sarai forse un comunista consumistizzato?
correggo: capisco che sei contro i prodotti così costosi ma lo sai che ogni cosa ha un valore e che il denaro ha un valore per quello che compra, intanto per me roba firmata si può fare bollita, non intendo spendere o desiderare prodotti costosi, spesso inutilmente costosi, questione vera per il vestiario,
ma ci sono prodotti che per materiali e tecnologia non si possono livellare,
ah sì, livelliamo anche l'economia, è un paradiso e un bene illusorio



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7298
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 11/02/2020, 05:43 
Borsa, Asia in rosso: tracollo in Cina con l'incubo coronavirus | A Shanghai e Shenzhen in fumo 420 mld di dollari

Shanghai e Shenzhen, cedono quasi l'8%. Tokyo ha perso l'1%, Taiwan l'1,2%, Bangkok (-0,3%) e Seul lo 0,01%. La Banca centrale cinese ha disposto una maxi-iniezione di liquidità (Keynes docet. Mentre da noi, con la prod. industriale in picchiata, si pensa ad aumentare l'Iva! https://www.google.com/amp/s/quifinanza ... 50699/amp/ ) [:303]

https://www.google.com/amp/s/amp.tgcom2 ... e/14321955



_________________
“Questa crisi, questo disastro [europeo] è artificiale, e in sostanza questo disastro artificiale ha quattro lettere: EURO.”
Joseph Stiglitz
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12883
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 11/02/2020, 12:49 
Zelman ha scritto:
bleffort ha scritto:
Fin'ora chi ci ha spiati sono stati i nostri cari amici-alleati-liberatori ecc ecc ecc . [:246]
Perchè mi domando,
la stragrande del popolo Italiano non può possedere un prodotto costruito da noi stessi come una Ferrari o un paio di scarpe (essendo tutti firmati)
un vestito da donna e tanti altri centinaia prodotti dalle nostre Industrie?, a che serve l'amor di Patria acquistando prodotti made in Italy quando noi stessi non ne possiamo usufruirne?, [:296]

in quello sottolineato sei proprio fuori strada,
è evidente che il tuo anelito è andare contro i ricchi e portare uguaglianza di tutti i prodotti fatti
non dico che la loro ricchezza non sia in parte mal guadagnata ma non è questo che ho come punto che tu tralasci: cioè che se se arrivi a pensare che ogni italiano debba avere la ferrari da 200.000euro nel garage
immagino che sei disposto così come a deprezzare il valore dell'auto e il valore dei beni dei ricchi, a deprezzare anche quello che tu guadagni,
penso che saprai che un lavoro, un'attività, un mestiere, una professione vale per i problemi che riesce a risolvere, se toglierai il merito in quello che si guadagna avrai fatto un mondo povero
in semplici parole quello che hai detto non è altro che il livellamento e la proposizione di un mondo senza differenze, un bene completamente illusorio, cosa? già sento che te ne saresti uscito con l'ipotesi che io difendo i ricchi:
1. io non sono ricco,
2. non mi interessa difenderli, proprio no, ma come hai messo il discorso, che cioè ogni italiano deve avere una c-zzzo di ferrari, che per me si può fare bollita, e così i i vestiti scarpe e mutande firmate,
non capisci che così tu deprezzi le tue cose e attività, non dico che la ferrari valga completamente i soldi che costa, ma le conseguenze le vedo in quello che tu vorresti prendere come status, proprio la nullificazione di tutte le differenze,

da dove esci fuori inoltre che non puoi comprare i prodotti dell'industria italiana?
non mi sembra che sia roba da ricconi, tanto per iniziare dal cibo: prodotti italiani e altra roba, vestiti/scarpe/mutande NON firmate...
io senza ferrari posso stare, tu no?
ripeto, per me le ferrari se le possono fare bollite, ci tengo a quello che guadagno e al valore che viene dato a quello che faccio
cosa? nel paradiso comunista non si può stare senza ferrari capisco, a me delle ferrari non me ne frega una razza di niente
non ho capito poi la critica all'amore di patria rispetto ai prodotti che non potresti comprare,
davvero tu sei comunista?
lo sai che i comunisti per amore di patria fanno tanti sacrifici e non possono permettersi quello che le loro elite hanno?
sarai forse un comunista consumistizzato?
correggo: capisco che sei contro i prodotti così costosi ma lo sai che ogni cosa ha un valore e che il denaro ha un valore per quello che compra, intanto per me roba firmata si può fare bollita, non intendo spendere o desiderare prodotti costosi, spesso inutilmente costosi, questione vera per il vestiario,
ma ci sono prodotti che per materiali e tecnologia non si possono livellare,
ah sì, livelliamo anche l'economia, è un paradiso e un bene illusorio

Secondo te io come ipotesi dovrei avere amor di patria acquistando prodotti Italiani quando lo Stato italiano e precisamente il nostro Sistema non ci permette nemmeno di alimentarci bene chi non ha almeno due buoni stipendi o un'Industria o un commercio che gli va a gonfie vele.
Forse tu non hai capito l'Occidente è fatto per far arricchire pochi e quasi far morire di fame molti, se tu lo puoi fare non farti portavoce dei più, che poi non è che i prezzi dei prodotti Italiani con costi alti sono solo quelli firmati. [:305]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17667
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 11/02/2020, 19:03 
bleffort ha scritto:
Zelman ha scritto:
bleffort ha scritto:
Fin'ora chi ci ha spiati sono stati i nostri cari amici-alleati-liberatori ecc ecc ecc . [:246]
Perchè mi domando,
la stragrande del popolo Italiano non può possedere un prodotto costruito da noi stessi come una Ferrari o un paio di scarpe (essendo tutti firmati)
un vestito da donna e tanti altri centinaia prodotti dalle nostre Industrie?, a che serve l'amor di Patria acquistando prodotti made in Italy quando noi stessi non ne possiamo usufruirne?, [:296]

in quello sottolineato sei proprio fuori strada,
è evidente che il tuo anelito è andare contro i ricchi e portare uguaglianza di tutti i prodotti fatti
non dico che la loro ricchezza non sia in parte mal guadagnata ma non è questo che ho come punto che tu tralasci: cioè che se se arrivi a pensare che ogni italiano debba avere la ferrari da 200.000euro nel garage
immagino che sei disposto così come a deprezzare il valore dell'auto e il valore dei beni dei ricchi, a deprezzare anche quello che tu guadagni,
penso che saprai che un lavoro, un'attività, un mestiere, una professione vale per i problemi che riesce a risolvere, se toglierai il merito in quello che si guadagna avrai fatto un mondo povero
in semplici parole quello che hai detto non è altro che il livellamento e la proposizione di un mondo senza differenze, un bene completamente illusorio, cosa? già sento che te ne saresti uscito con l'ipotesi che io difendo i ricchi:
1. io non sono ricco,
2. non mi interessa difenderli, proprio no, ma come hai messo il discorso, che cioè ogni italiano deve avere una c-zzzo di ferrari, che per me si può fare bollita, e così i i vestiti scarpe e mutande firmate,
non capisci che così tu deprezzi le tue cose e attività, non dico che la ferrari valga completamente i soldi che costa, ma le conseguenze le vedo in quello che tu vorresti prendere come status, proprio la nullificazione di tutte le differenze,

da dove esci fuori inoltre che non puoi comprare i prodotti dell'industria italiana?
non mi sembra che sia roba da ricconi, tanto per iniziare dal cibo: prodotti italiani e altra roba, vestiti/scarpe/mutande NON firmate...
io senza ferrari posso stare, tu no?
ripeto, per me le ferrari se le possono fare bollite, ci tengo a quello che guadagno e al valore che viene dato a quello che faccio
cosa? nel paradiso comunista non si può stare senza ferrari capisco, a me delle ferrari non me ne frega una razza di niente
non ho capito poi la critica all'amore di patria rispetto ai prodotti che non potresti comprare,
davvero tu sei comunista?
lo sai che i comunisti per amore di patria fanno tanti sacrifici e non possono permettersi quello che le loro elite hanno?
sarai forse un comunista consumistizzato?
correggo: capisco che sei contro i prodotti così costosi ma lo sai che ogni cosa ha un valore e che il denaro ha un valore per quello che compra, intanto per me roba firmata si può fare bollita, non intendo spendere o desiderare prodotti costosi, spesso inutilmente costosi, questione vera per il vestiario,
ma ci sono prodotti che per materiali e tecnologia non si possono livellare,
ah sì, livelliamo anche l'economia, è un paradiso e un bene illusorio

Secondo te io come ipotesi dovrei avere amor di patria acquistando prodotti Italiani quando lo Stato italiano e precisamente il nostro Sistema non ci permette nemmeno di alimentarci bene chi non ha almeno due buoni stipendi o un'Industria o un commercio che gli va a gonfie vele.
Forse tu non hai capito l'Occidente è fatto per far arricchire pochi e quasi far morire di fame molti, se tu lo puoi fare non farti portavoce dei più, che poi non è che i prezzi dei prodotti Italiani con costi alti sono solo quelli firmati. [:305]


se si acquistano prodotti italiani fatti in italia
ok,
ma se l'aumento delle tariffe
comporta l'ingrassaggio di commercianti
che vendono pordotti cinesi
allora no..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml
Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no”perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable. Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 7298
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 11/02/2020, 19:20 
Ho ordinato del materiale elettrico/elettronico dalla Cina da settimane e non me l'hanno ancora spedito. Mi sa che il coronavirus deve essere arrivato pure a Shenzhen e hanno chiuso le fabbriche...



_________________
“Questa crisi, questo disastro [europeo] è artificiale, e in sostanza questo disastro artificiale ha quattro lettere: EURO.”
Joseph Stiglitz
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12883
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La Cina è vicina a darci scacco matto
MessaggioInviato: 13/02/2020, 10:18 
A causa di certe persone deficienti ideologizzati che spostano il problema Coronavirus facendo razzismo verso i Cinesi, (più che altro persone del Nord Italia) la Cina può farcela pagare cara in senso economico, ci attaccheremo solo alla schizofrenia di Tram(b). [V]
Che persone senza cervello!. [:(]


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 388 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24 ... 26  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 21/10/2020, 01:35
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org