Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 242 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 12, 13, 14, 15, 16, 17  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 13/11/2019, 14:55 
MaxpoweR ha scritto:
La BRAVA GENTe è quella che vota ed elegge sta feccia quindi tanto brava in fondo non è.

E allora cosa facciamo? lasciamo che sto paese vada a ramengo? non è accettabile.



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18281
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 13/11/2019, 15:01 
Te l'ho detto prima cosa andrebbe fatto. Una pistola ad ogni italiano che si prenda la briga di spararsi un colpo in testa. Ma ance inm quel caso temo che si sparino solo l persone oneste mentre i furbi userebbero quel proiettile per ammazzare il vicino e prendergli la proprietà.


Come quel tizio a napoli l'altro ieri che per inseguire un rapinatore ha affidato il suo zaino con telefono, portafoglio ed oggetit personali in custodia ad un passante... Il quale bene ha fatto a scapparsene con lo zaino del tizio dshudsauhsdahusdahudsahu questa è l'italia.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1120
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 14/11/2019, 14:03 
bleffort ha scritto:
Venezia sott'acqua.

A che è servito il MOSE? [:291]


Secondo voi ce l' abbiamo sul forum un topic dedicato al calvario di quest' "opera" ? Ero curiosa di leggermi un po' di storia. [8]



_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12303
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 14/11/2019, 15:02 
[size=150]Non passa giorno che non vengono arrestati politici e amministratori di [b]Forza Italia e della lega, per disonestà hanno superato il precedente PD, quando in Sicilia con il governo Regionale di Destra che abbiamo siamo arrivati col c..lo per terra, i Treni sono pochi obsoleti e funzionano male, le Strade e i ponti tutti dissestati,Fiumi e corsi d'Acqua non più drenati e ogni anno le acque tracimano nei campi coltivati, il collegamenti Aerei tagliati e aumentati di prezzo, il commercio dei prodotti agricoli ed Industriali che vanno giù per le politiche scellerate fatte negli anni passati e mai come adesso vi sono stati tante persone disoccupate. [:303]
Tutto questo cari Continentali specie di Destra, nel futuro avrà un costo politico di sicuro che inciderà su tutta l'Italia!. [:290] [:305] [/b]


Ultima modifica di bleffort il 14/11/2019, 15:41, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1948
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 14/11/2019, 15:14 
bisognerebbe portare tutti i mediasettiani a lavorare nelle serre, non sto scherzando,
quella gente lì che figura per e nel mondo comportamentale proposto dal padre consumistico degli italiani compresi i dirigenti presentatori e pubblico consenziente
sì nelle serre siciliane a distendere file di piantine di pomodori, lattughe, cetrioli, cetrioloni, cocomeri, fragole, fragoloni, melanzane e zucchine
altro che proporre fasulli scenari televisivi di ricchezza e benessere ancora più fasulli e fare blobbare i giovani con scemenze assortite senza fine di dibattiti
(per dirne una di soluzione)



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18281
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 14/11/2019, 20:52 
argla ha scritto:
bleffort ha scritto:
Venezia sott'acqua.

A che è servito il MOSE? [:291]


Secondo voi ce l' abbiamo sul forum un topic dedicato al calvario di quest' "opera" ? Ero curiosa di leggermi un po' di storia. [8]



Facendo una ricerca per titolicon la parola MOSE mi viene fuori questo:

http://www.ufoforum.it/viewtopic.php?f=8&t=18616&hilit=MOSE

MA se googoli un pò a causa dei recenti fatti sono spuntati fuori di nuovo un sacco di articoli molti dei quali si limitano alla cronologia dei fatti (ingegneristici e legali) che io reputo i migliori per farsi una idea precisa.

Ma di fatto è inutile, ti basta prendere quanto accaduto con la TAV e fare copia incolla, stessa ********** italica.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1120
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 15/11/2019, 10:31 
MaxpoweR ha scritto:
Facendo una ricerca per titolicon la parola MOSE mi viene fuori questo:

http://www.ufoforum.it/viewtopic.php?f=8&t=18616&hilit=MOSE

MA se googoli un pò a causa dei recenti fatti sono spuntati fuori di nuovo un sacco di articoli molti dei quali si limitano alla cronologia dei fatti (ingegneristici e legali) che io reputo i migliori per farsi una idea precisa.

Ma di fatto è inutile, ti basta prendere quanto accaduto con la TAV e fare copia incolla, stessa ********** italica.


Grazie !! [:)] Avevo cercato con " Mose Venezia ", non per titoli, e non mi era uscito quel topic.

Infatti... stavo leggendo già ieri articoli, veramente deprimenti, su come sia un' opera nata già morta... -.-



_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13519
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 16/11/2019, 10:07 
bleffort ha scritto:
[size=150]Non passa giorno che non vengono arrestati politici e amministratori di [b]Forza Italia e della lega, per disonestà hanno superato il precedente PD, quando in Sicilia con il governo Regionale di Destra che abbiamo siamo arrivati col c..lo per terra, i Treni sono pochi obsoleti e funzionano male, le Strade e i ponti tutti dissestati,Fiumi e corsi d'Acqua non più drenati e ogni anno le acque tracimano nei campi coltivati, il collegamenti Aerei tagliati e aumentati di prezzo, il commercio dei prodotti agricoli ed Industriali che vanno giù per le politiche scellerate fatte negli anni passati e mai come adesso vi sono stati tante persone disoccupate. [:303]
Tutto questo cari Continentali specie di Destra, nel futuro avrà un costo politico di sicuro che inciderà su tutta l'Italia!. [:290] [:305] [/b]


Come se il costo politico non lo stessimo già pagando da anni e parlo di tutti gli italiani, così non travisi come al solito i testi dei post che inseriamo.
Facile dare la colpa al Nord, alle destre e alle passate politiche. Vi ricordo che siete una regione autonoma. Scendete in piazza davanti alla sede della regione, protestate con voi stessi.
Viviamo adesso e non nel passato, la sveglia deve suonare ora e dovete farlo voi.



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 13519
Iscritto il: 05/12/2008, 22:49
Località: Laveno Mombello (Va)
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 16/11/2019, 11:31 
argla ha scritto:
MaxpoweR ha scritto:
Facendo una ricerca per titolicon la parola MOSE mi viene fuori questo:

http://www.ufoforum.it/viewtopic.php?f=8&t=18616&hilit=MOSE

MA se googoli un pò a causa dei recenti fatti sono spuntati fuori di nuovo un sacco di articoli molti dei quali si limitano alla cronologia dei fatti (ingegneristici e legali) che io reputo i migliori per farsi una idea precisa.

Ma di fatto è inutile, ti basta prendere quanto accaduto con la TAV e fare copia incolla, stessa ********** italica.


Grazie !! [:)] Avevo cercato con " Mose Venezia ", non per titoli, e non mi era uscito quel topic.

Infatti... stavo leggendo già ieri articoli, veramente deprimenti, su come sia un' opera nata già morta... -.-


https://l.facebook.com/l.php?u=https%3A ... hasuKee4gZ





Mose: nomi, cifre, mazzette, favori
Ecco tutto l'elenco nel dettaglio
PER APPROFONDIRE: arresti, chisso, galan, mose, orsoni, tangenti
I cantieri del Mose

di Giuseppe Pietrobelli
Una Tangentopoli così non si è vista da nessun’altra parte. Almeno in Italia, tutta in un colpo. Nomi e cifre, mazzette e favori, procedure agevolate e controlli mancati. I capi d’imputazione, pur nella loro scabra efficacia, disegnano un "sistema" che per almeno una quindicina d’anni ha controllato i grandi affari in Laguna. E non solo. Ci sono politici e imprenditori, funzionari pubblici e portaborse, sindaci e assessori. Una babele dell’intrallazzo, stando alle accuse dei Pm che hanno trovato, al momento, la convalida del gip. I reati, a diverso titolo, sono quelli di corruzione, rivelazione di segreti d’ufficio, finanziamento illecito ai partiti e irregolarità nell’emissione di fatture.

Andrea AGOSTINONE, 45 anni, Milano (carcere): ideatore meccanismo fatturazioni.

Giovanni ARTICO,54, Cessalto via Dosa 23 (carcere), ex commissario straordinario per il recupero territoriale e ambientale di Porto Marghera, collaboratore di Chisso: incarichi di consulenza all’amico Rizzardo Del Giudice; assunzione figlia Valentina in Nordest Media.

Stefano BOSCOLO Bacheto, 47, Chioggia (Ve), Lungomare Adriatico 51 (carcere), titolare cooperativa.

Dante BOSCOLO Contadin, 66, Chioggia, viale Zeno 7 (solo indagato).

Gianfranco BOSCOLO Contadin "Flavio", 74, Chioggia, viale Pigafetta 61 (carcere), Nuova Co.ed.mar.

Cucco Andrea BOSCOLO,30, Chioggia, via Zeno 111a (solo indagato).

Lino BRENTAN, 66, Campolongo Maggiore (Ve), via Puccini 10 (domiciliari), ex ad Autostrada Padova-Venezia: 65 mila euro da Mauro Scaramuzza.

Maria BROTTO, 51, nata a Bassano del Grappa, residente a Venezia, S. Croce 156 (carcere), ex amministratrice Thetis, ingegnere, responsabile progettazione Mose, coinvolta nei principali episodi di dazioni a chi avrebbe dovuto controllare l’opera.

Enzo CASARIN, 60, Martellago (Ve) Enzo, nato a Mirano il 13-02-1954,res.te Martellago (Ve), via Delle Motte 32/a (carcere), capo della segreteria di Chisso, ex sindaco di Martellago: consegnava denaro a Chisso.

Gino CHIARINI, 58, Ferrara (carcere): millantato credito, riceve 50-200.000 euro.

Renato CHISSO, 60, Favaro Veneto, via Col San Martino 5 (carcere), assessore regionale alla Viabilità e Trasporti: 200-250.000 euro all’anno da fine anni ’90 al 2013, poi il sequestro si riferisce solo al periodo 2008-13; 5% Adria Infrastrutture rivenduto per 2 milioni di euro; 10% Nordest Media;centinaia di migliaia di euro all’anno; 250.000 euro da Baita 2011-12; faceva ottenere consulenze alla società Territorio di Bortolo Mainardi; favori legati alla superstrada "Vie del mare".

Alessandro CICERO, 48, di Roma (domiciliari): millantato credito, sostegno alla rivista "Il punto".

Cristiano CORTELLA, 50, Milano (solo indagato): ideatore meccanismo fatturazioni.

Corrado CRIALESE, 84, Roma (domiciliari): millantato credito presso magistrati amministrativi, ricevuti 340.000 euro per ricorsi Pedemontana Veneta, contro Impresa Maltauro e contro Net Ingeneering.

Patrizio CUCCIOLETTA, 70, di Roma (carcere), ex magistrato alle Acque di Venezia: 400.000 euro all’anno (200.000 da Baita), in totale 1,6 milioni di euro; 500.000 euro in Svizzera; contratto da 27.600per la figlia Flavia, poi assunta da Thetis; contratto 38.000 euro per il fratello Paolo, architetto; voli con aerei privati, alloggi in alberghi e ristoranti di lusso a Venezia e Cortina.

Luigi DAL BORGO, 67, Pieve D’Alpago (Bl), via Roma 58 (carcere).

Nicola FALCONI, 52, Lido di Venezia, via Partecipazio 6 (domiciliari), direttore generale Sitmar sub.

Giuseppe FASIOL, Rovigo, via Piva 14 (carcere), funzionario Veneto Strade: quattro parcelle (circa 19 mila euro) per collaudo Mose.

Giancarlo GALAN, 58, nato a Padova, residente a Cinto Euganeo, via Dietromonte 19 (carcere differito), Forza Italia, ex governatore del Veneto, ex ministro: stipendio annuale di un milione di eurodal 2008 al 2011, equivalente a 4 milioni di euro; 900.000 euro 2006-07; 900.000 nel 2007-08; 70% quote Nordest Media; 7% quote Adria Infrastrutture; finanziamenti elettorali; 200.000 euro nel 2005 da Minutillo; ristrutturazione villa Cinto Euganeo per 1 milione 100 mila euro; 50.000 euro a San Marino.

Francesco GIORDANO, 70, Venezia, Cannaregio 328 (carcere), commercialista con studio a Padova, consulente fiscale di Giovanni Mazzacurati.

Vittorio GIUSEPPONE, 73, Roma (domiciliari), magistrato Corte dei Conti: stipendio annuale 300-400.000 euro; 600.000 euro 2005-06.

Dario LUGATO, 60, nato a Venezia, residente a Roma (domiciliari).

Vincenzo MANGANARO, 56, Roma (carcere): millantato credito, sostegno alal rivista "Il Punto" per 2 milioni di euro.

Manuele MARAZZI, 51, Monte San Pietro (Bo) (carcere), società Eracle, Egg, Linktobe.

Giampietro MARCHESE, 57, nato a Chiarano (Tv), residente a Jesolo, via Trinchet 2/A (carcere), consigliere regionale Pd: finanziamento 58.000 euro; 400-500.000 euro di finanziamenti elettorali;assunzione presso Eit (35.000 euro).

Alessandro MAZZI, 58, nato a Verona, residente a Roma (carcere), vice presidente del consiglio direttivo Consorzio Venezia Nuova, presidente Mazzi e Grandi Lavori Fincosit: coinvolto nei principali capi d’accusa.

Osvaldo MAZZOLA, 69, Roma (solo indagato), presidente impresa Pietro Cidonio.

Roberto MENEGUZZO, 58, Vicenza, contrà Zanella 6 (carcere), vicepresidente e ad Palladio Finanziaria: teneva i contatti con Milanese.

Marco Mario MILANESE, 55, Milano (i Pm hanno revocato la richiesta di arresto), consigliere politico ministro Giulio Tremonti, parlamentare Forza Italia: 500.000 euro per sbloccare fondi al Mose da parte Cipe.

Franco MORBIOLO, 59, Cona (Venezia), via Don Bosco 4 (carcere), presidente cda e direttore tecnico Co.Ve.co.

Luciano NERI, 73, Roma (carcere): coinvolto nella costituzione del "fondo Neri" per pagare le tangenti.

Giorgio ORSONI, 66, sindaco di Venezia del Pd: 560.000 euro finanziamenti elettorali.

Maria Giovanna PIVA, 66, nata a Rovigo, residente a Mestre, via Cappuccina 13/7 (carcere), ex magistrato alle Acque di Venezia: stipendio annuale 400.000 euro (da Baita 200.000) nel solo 2008;collaudatrice Ospedale di Mestre pagata 327 mila euro.

Andrea RISMONDO, 53, Preganziol (Tv), via Leopardi 28 (domiciliari), rappr. legale Selc.

Giancarlo RUSCITTI, 56, Venezia, S.Croce 2084 (solo indagato), ex segretario generale della Sanità del Veneto: compenso per operazioni inesistenti 112.000 euro.

Amalia SARTORI, 66, Vicenza, Contrà San Faustino 23 (domiciliari differiti), eurodeputato Forza Italia: 225.000 euro consegnati o promessi per finanziamento elettorale.

Emilio SPAZIANTE, 62, Roma (carcere), generale in pensione Guardia di Finanza, comandante interregionale Italia Centrale: promessa 2 milioni 500 mila euro per verifiche fiscali addomesticate e rivelazione sull’inchiesta aperta, ricevuti 500.000.

Federico SUTTO, 61, Zero Branco (Treviso), via Noalese 12/7 (carcere), dipendente Cons. Venezia Nuova.

Stefano TOMARELLI, 69, Roma (carcere), direttivo Consorzio Venezia Nuova, presidente Consorzio ItalVenezia, consigliere Condotte d'Acqua.

Danilo TURATO, 58, Mestrino (Padova), via Gorizia 18 (domiciliari), architetto: remunerato dalla Mantovani per i lavori nella casa di Galan (400.000 euro).

Paolo VENUTI, 57, Padova, via Chiesti 9/A (carcere), commercialista: quote Adia e Nordest di Galan.

I SEQUESTRI. Sono stati autorizzati sequestri sui beni degli indagati fino a 40 milioni di euro. Il prezzo/profitto del reato ricorre più volte, visto che gli indagati concorrono negli stessi reati. Il valore più alto dei beni nella disponibilità degli indagati? Per Dante Boscolo Contadin 464 mila euro, per Gianfranco Boscolo Contadin 2,2 milioni di euro, per Maria Brotto 278 mila euro, per Enzo Casarin 115 mila euro, per Patrizio Cuccioletta 162 mila euro, per Giancarlo Galan 1,6 milioni di euro, per Vittorio Giuseppone 300 mila euro, per Alessandro Mazzi 171 mila euro,per Osvaldo Mazzola 354 mila euro, per Roberto Meneguzzo 863 mila euro, per Luciano Neri 614 mila euro, per Maria Giovanna Piva 300 mila euro, per Giancarlo Ruscitti 112 mila euro, per Emilio Spaziante 136 mila euro, per Stefano Tomarelli 455 mila euro, per Danilo Turato 318 mila euro, per Paolo Venuti 100 mila euro. Il totale del valore dei beni disponibili sequestrati raggiunge quasi i 10 milioni di euro.



_________________
Nutrirsi di fantasia, ingrassa la mente.

Immagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12303
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 16/11/2019, 14:55 
Possibile non esserci nell'elenco nemmeno un Siciliano?. [:291] [:306] [:246]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12303
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 16/11/2019, 14:58 
Giorgia Meloni Paladina assieme a Salvini del Sovranismo, invoca l'aiuto dell'UE per poter risolvere la crisi dell'ex ILVA. [:302]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 18281
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 17/11/2019, 14:38 
Cita:
Immagine

Giancarlo Galan (l’allora presidente della Regione Veneto di Forza Italia), Luca Zaia (attuale presidente in quota Lega) e, ovviamente, Silvio Berlusconi.

La fotografia plastica sul Mose è di ben sedici anni fa, datata 14 maggio 2003, giorno dell’inaugurazione dell’opera.

In altre parole, e detto più chiaramente: quelli che oggi si lamentano del fatto che Venezia non abbia ancora un sistema di dighe funzionante, sono gli stessi che governavano la Regione e l’Italia, quando sedici anni fa si inaugurava il Mose! Ma se l’opera non è stata ancora completata, non è solo colpa dei tempi biblici della burocrazia italiana, ma più probabilmente di uno dei più grandi scandali di corruzione nel nostro Paese dai tempi di Tangentopoli. Insomma della malapolitica che, tanto per cambiare, c’entra anche in questo caso.

L’inchiesta è datata 4 giugno 2014 e svela come dietro l’opera ingegneristica che avrebbe dovuto proteggere Venezia dall’acqua, ci fosse un comitato d’affari piuttosto inquietante. Politici e imprenditori: tutti intenti a seguire le enormi commesse milionarie dietro al Mose. A finire nella rete della magistratura anche Giancarlo Galan che, come detto, al tempo dei fatti era presidente della Regione Veneto in quota Forza Italia. Per la cronaca Galan è stato condannato a scontare due anni di arresti domiciliari e a erogare un risarcimento danni di 5,8 milioni di euro. Ma c’è dell’altro.

Chi era infatti al tempo il vice di Galan? Era Luca Zaia, cioè l’attuale governatore. In altre parole lo stesso Zaia della foto, che oggi grida allo scandalo per il fatto che il Mose avrebbe dovuto essere già attivo da un pezzo. Evidentemente, tra un’allerta acqua alta e l’altra, Zaia trova il tempo per mollare la sua Regione e andare a fare campagna elettorale per la Lega a Bologna ma non per prendersi un attimo a cercare di ricordare il passato.

Il presidente del Veneto, infatti, evita regolarmente di ricordare che la corruzione dietro al Mose ha determinato un rallentamento nella realizzazione dei lavori dell’opera e che se il sistema di dighe è tuttora sotto commissariamento, è proprio a causa dell’inchiesta e dello scandalo del 2014.

Quando Zaia, sfiorando il ridicolo, chiede come mai non è stato terminato il Mose, si dimentica che avrebbe dovuto chiedere a se stesso, dato che governa la regione da quasi 10 anni. Zaia sembra governatore del Veneto a sua insaputa.

Fonte: https://www.ilblogdellestelle.it/2019/11/zaia-governatore-a-sua-insaputa.html



Il centro destra unito che ci fracassava i ******** con i cantieri aperti... Lo intendevano in senso letterale, APRIRE I CANTIERI fottersi milioni di mazzette e poi lasciarli aperti finché si può a prescindere dallle opere in se e della loro reale utilità. Questo è quell oche fanno i legiaoli poi i risultati si vedono... Legaioli di **********. In veneto hanno avuto quel che meritano, ora vanno trovando pure le donazioni dagli italiani dopo essersi mangiati miliardi di €. Venezia può affondare per quel che mi riguarda anche perchè con un caffè a 10€ potevano benissimo comprarsi delle cavolo di paratie mobili da mettersi davanti ai negozi (con meno di 500€ installazione compresa) invece di farsi allagare ad ogni acqua alta e fottersi i soldi dei risarcimenti; peggio dei falsi invalidi sti veneziani ed i veneti in se che in 30 anni hanno votato sempre le stesse facce di cavolo ed ora con chi se la vogliono prendere?



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12303
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 18/11/2019, 11:10 
Trenta: "Tutto regolare, non me ne vado dalla casa che mi è stata assegnata"


Continua la bufera scatenatasi sull'ex ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, per l'appartamento di servizio, assegnato dal ministero quando faceva parte del governo, e che l'esponente grillina avrebbe mantenuto dopo la fine del suo mandato. "Sono molto arrabbiata. Questa storia mi porterà dei danni. È evidente che ormai sono sotto attacco - si difende l'ex ministro -. Devo chiarire, è tutto regolare".

Lettore video di: Mediaset (Informativa sulla privacy)
"Problemi di sicurezza per il mio alloggio al Pigneto" Intervistata dal Corriere della Sera, la Trenta ha spiegato la sua posizione: "Non ho chiesto subito l'alloggio pur avendone diritto, ma soltanto nell'aprile scorso. Ho resistito il più possibile nel mio. Un ministro durante la sua attività ha necessità di parlare con le persone in maniera riservata e dunque ha bisogno di un posto sicuro". Posto sicuro che, spiega l'ex ministro, non poteva essere l'appartamento di sua proprietà in zona Pigneto, a Roma. "C'erano problemi di controllo e di sicurezza. In quella zona si spaccia droga e la strada non ha vie d'uscita. E poi io avevo bisogno di un posto dove incontrare le persone, di un alloggio grande. Era necessaria riservatezza".
"Durante il mio incarico, mio marito è stato demensionato" La Trenta ha quindi ribadito come l'alloggio da ministro sia passato da essere assegnato a lei, ad essere assegnato al marito. "Quando sono diventata ministra, mio marito è stato demansionato. Ora ha di nuovo i requisiti: ha la residenza nella sua città dove ha una casa, ma ha diritto ad avere l'alloggio dove lavora. Invece l'appartamento di Roma al quartiere Pigneto è intestato soltanto a me. Finora è rimasto vuoto, non l'ho affittato. Crede davvero che se non fosse stato tutto in regola lo Stato maggiore avrebbe dato il via libera?".
"E comunque noi - ha proseguito la Trenta - prima facevamo una vita completamente diversa. Dopo la vita del marito ha seguito quella della moglie. Se vivevamo in due uno sull'altro poteva andare bene, poi le condizioni sono cambiate. E anche adesso continuo ad avere una vita diversa. È una vita di relazioni, di incontri".
"Sono sotto attacco" "Durante il mio mandato - ha quindi concluso la Trenta - io mi sono occupata delle esigenze di tutti i militari. E infatti è sempre stato detto e scritto che i generali mi osteggiavano e la base mi difendeva. Lasci stare, qui ci sono altre ragioni. Due giorni fa è stato pubblicato un documento riservato con il mio test attitudinale per l'Aise, l'agenzia dei servizi segreti. Poi è saltata fuori la storia della casa. È evidente che sono sotto attacco".
"Tutto regolare, mio marito ha diritto a quell'alloggio" In una lettera aperta pubblicata sul suo profilo Facebook, la Trenta aveva già dato la sua versione. "Da ministro ho chiesto l'alloggio di servizio perché più vicino alla sede lavorativa, nonché per opportune esigenze di sicurezza e riservatezza. L'alloggio è stato assegnato ad aprile 2019. Quando ho lasciato l'incarico, avrei avuto, secondo regolamento, tre mesi di tempo per poter lasciare l'appartamento; termine ancora non scaduto".
Inoltre, spiega Trenta, "come è noto, mio marito è ufficiale dell'Esercito italiano con il grado di maggiore e svolge attualmente un incarico di prima fascia, incarico per il quale è prevista l'assegnazione di un alloggio del medesimo livello di quello che era stato a me assegnato. Pertanto, avendo mio marito richiesto un alloggio di servizio, per evitare ulteriori aggravi economici sull'amministrazione (a cui competono le spese di trasloco), è stato riassegnato lo stesso precedentemente concesso a me".
https://www.msn.com/it-it/notizie/polit ... sa-che-mi-è-stata-assegnata/ar-BBWVb4R?ocid=spartanntp

Guardate dove si "appizzano" a buttare fango i suoi avversari, quando loro combinano un ladrocinio al giorno queste m...... delle Destre.


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12833
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 18/11/2019, 18:16 
bleffort ha scritto:
Giorgia Meloni Paladina assieme a Salvini del Sovranismo, invoca l'aiuto dell'UE per poter risolvere la crisi dell'ex ILVA. [:302]

Allora a cosa serve questa UE che oggi tutti difendete??



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 5969
Iscritto il: 30/08/2014, 14:48
Località: Soroslandia
 Oggetto del messaggio: Re: La dubbia onestà della LEGA
MessaggioInviato: 18/11/2019, 19:58 
Una cosa devo dire dei veneziani: se l'acqua alta a Venezia è la prassi, perché i negozianti non si sono mai dotati prima di 50/100 sacchetti di sabbia da apporre davanti alle vetrine? Quanto costano? Milioni? Con gli scontrini che sparano nei ristoranti non credo che non abbiano le risorse per comprarseli...
Poi pure le prese elettriche, i forni, i macchinari, non se li potevano fare installare più in alto da terra, se sanno che comunque OGNI ANNO rischiano di ritrovarsi il negozio allagato??

Sono diventati napoletani pure loro: 360 giorni all'anno a fare i fieri indipendentisti sbandierando il vessillo di S. Marco, poi quando succedono i disastri (annunciati) frignano e chiamano mamma Roma perché li aiuti.

Aiutati che Dio t'aiuta, diceva il saggio..!



_________________
Al è dibant cirî di insegnâ al mus, si piert dome timp e si infastidis la bestie!
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 242 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 12, 13, 14, 15, 16, 17  Prossimo

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 05/12/2019, 22:36
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org