Time zone: Europe/Rome




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 35 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10809
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio: Re: Chi c’è davvero dietro Greta Thunberg?
MessaggioInviato: 14/12/2019, 17:43 
Morley ha scritto:
In termini di soldoni, TTE, significa che questa genera-zione petrolifera
brucia un mare di petrolio che rende lo scettro del potere ai signori del mondo
e provoca in cielo e in terra la ricaduta costante di ... schifosi residui di combustione...


Infatti è questo il problema, che così può essere allegramente e bellamente ignorato spostandolo:

-dall' inquinamento da combusti e metalli alla fiatella (CO2)

-dalla conseguente epidemia di cancro e demenza al "riscaldamento globale antropico" rido mentre mi cago sempre più dal freddo.

-dalla unica soluzione esistente per fare davvero energia senza inquinamento atmosferico, il nucleare, alle rinnovabili, che da sole non possono bastare


e infatti è dimostrato che servono solo ad AUMENTARE la dipendenza da combustibili fossili: dove metti pannelli e turbine, cioè, aggiungi carbone e petrolio.

Mirabile esempio: la Crante Cermania. Intanto il kattivissimo Putin si fa il Nucleare senza nemmeno Scorie, i Cinesi si fanno la Fusione

e poi ci faranno un qulo così.

Aztlan



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 9097
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Chi c’è davvero dietro Greta Thunberg?
MessaggioInviato: 15/12/2019, 18:58 
Guarda su youtube.com



Immagine


Vincenzo Zamboni22 ore fa


Greta Thunberg vale 100 trilioni di dollari: lo scopo del falso allarmismo climatico serve solo per innescare il business del secolo, il cosiddetto Green New Deal, pilotato dal gotha finanza mondiale. Il piano: riversare trilioni di dollari «verso investimenti in società “climatiche” spesso senza valore». Oggi abbiamo oltre 500 miliardi in Climate Bonds Initiative. L’obiettivo è quello di conquistare una quota importante dei 45 trilioni di dollari di attività gestite a livello globale che hanno preso l’impegno nominale di investire in progetti “climatici”». Bonnie Prince Charles, futuro “monarca” del Regno Unito, insieme a Bank of England e City of London ha promosso “strumenti finanziari verdi”, guidati da Green Bonds, «per reindirizzare piani pensionistici e fondi comuni di investimento verso progetti verdi»; Mark Carney, capo uscente della Banca d’Inghilterra ha creato nel 2015 il Financial Stability Board della Bank for International Settlements, la task force sulla divulgazione finanziaria legata al clima (Tcfd). Nel 2016 il Tcfd (insieme alla City of London Corporation e al governo del Regno Unito) ha avviato la Green Finance Initiative, con l’obiettivo di incanalare trilioni di dollari in investimenti “verdi”. I banchieri centrali dell’Fsb hanno nominato 31 persone per formare il Tcfd. Ci sono tutti: da Jp Morgan a BlackRock, Barclays e Hsbc, la banca Londra-Hong Kong (multata ripetutamente per riciclaggio di droga e altri fondi neri), Swiss Re (la seconda assicurazione più grande al mondo), la banca cinese Icvc, Tata Steel, Eni, Dow Chemical, il gigante minerario Bhp Billington e David Blood di Al Gore’s Generation Investment. Il Tcfd, presieduto da Michael Bloomberg, è stato approvato dalle istituzioni che rappresentano 118 trilioni di attività a livello globale». Il piano consiste nella finanziarizzazione dell’intera economia mondiale «usando la paura di uno scenario da fine del mondo per raggiungere obiettivi arbitrari come “emissioni zero di gas serra”». Goldman Sachs ha svelato il primo indice borsistico globale di titoli ambientali di alto livello- Cdp Environment Ew e Cdp Eurozone Ew- finanziato insieme a investitori come Hsbc, Jp Morgan, Bank of America, Merrill Lynch, American International Group e il fondo State Street. Il programma è intimamente legato all’Agenda 2030 dell’Onu, votata all’economia “sostenibile” e allo sviluppo di trilioni di dollari di nuova ricchezza per le banche globali e i giganti finanziari. 17 ottobre 2018 Juncker ha firmato un memorandum d’intesa con Breakthrough Energy-Europe, in cui i partner «avranno accesso preferenziale a qualsiasi finanziamento». Nel club figurano Richard Branson di Virgin Air, Bill Gates, Jack Ma di Alibaba, Mark Zuckerberg di Facebook, Ray Dalio di Bridgewater, Julian Robertson (Tiger Management), David Rubenstein (Carlyle Group), George Soros e il giapponese Masayoshi Son (Softbank). Quando le multinazionali più influenti, i maggiori investitori istituzionali del mondo tra cui BlackRock e Goldman Sachs, le Nazioni Unite, la Banca Mondiale, la Banca d’Inghilterra e altre banche centrali della Bri si schierano dietro il finanziamento di una cosiddetta “agenda verde”, è chiaro il tentativo di riorganizzare la finanza mondiale usando il clima come pretesto." Allarme: vogliono «cercare di convincere la gente comune a compiere sacrifici indicibili non per “salvare il pianeta”, ma per realizzare l’agenda maltusiana globale: spostare tutte le ricchezze nelle tasche delle banche globali e ridurre l’umanità a una massa di schiavi, poveri, malati…



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”Immagine
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4432
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: Chi c’è davvero dietro Greta Thunberg?
MessaggioInviato: 19/12/2019, 10:37 
QUELLO CHE GRETA THUNBERG NON PUÒ DIRVI


Immagine


di Alessandro Pascale per l'AntiDiplomatico

¯
Sul fenomeno politico di Greta Thunberg, visto il modo in cui i media insistono nell'informarci di ogni suo passo, mi sembra sia possibile fare un parallelo con la figura di Giovanna d'Arco: entrambe sono icone costruite ad arte da un'attenta campagna propagandistica in fine di mobilitare le masse verso determinati obiettivi.

Perché? ...
_



Continua qui.



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.

Se rovini i giovani cambi il futuro del mondo.【Argla di UfoForum】
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 40690
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Re: Chi c’è davvero dietro Greta Thunberg?
MessaggioInviato: 28/12/2019, 09:03 
Greta Thunberg, ecco tutti i finanziatori dell’attivista
svedese: allarmismo calcolato?


1576696777226.jpg--greta_thunberg.jpg


Di Renato Farina

Fonte: http://www.altrainformazione.it/wp/2019 ... 3FPHefgiB4

Greta e il clima. Chi ha messo insieme questa coppia? È stato il vento della storia a trasformare questo duo nel padrone della nostra vita? Bisogna leggere un’ inchiesta pubblicata su globalresearch e firmata da William F. Engdahl per andare alle sorgenti del Nilo che ci ha allagato la vita. Il titolo è “Il capitale finanziario si maschera di verde”. Non è robetta. Non è questione di genitori furbi che trasformano una bambina in una star e la usano come una miniera d’ oro. Qui c’ è di mezzo un gioco immensamente più grande. Engdahl ha analizzato le decisioni dei più importanti cda di multinazionali per cui i trilioni (=migliaia di miliardi) sono noccioline.

Ed ecco in sintesi la documentata tesi: la partita climatica è il settore individuato dalle super-potenze finanziarie per consolidare la loro presa sul mondo. Per far questo occorreva un’ icona capace di innescare una propaganda in fondo disonesta: quando mandi avanti una ragazzina affetta da una sindrome particolare, chi eccepisce schiaffeggia un’ innocente. Calcolo riuscito? A quanto pare sì. Qualcuno però se ne sta accorgendo. Il saggio era uscito lo scorso settembre, ed era stato soffocato dal rimbombo universale della claque che ha circondato Greta Thunberg. Ora è stato riproposto il 4 dicembre, prima del forum dei 35 a Madrid, dove qualcosa del meccanismo oliatissimo si è inceppato.

MAGHI E STREGONI
Ma sì che eravamo tutti rimasti senza parole davanti al mistero di una ragazza di sedici anni accolta come una madre Teresa all’ Onu e in Vaticano per aver parlato tutti i venerdì davanti alla sua scuola sui rischi climatici globali causati dagli esseri umani nati prima di lei. Spirava lo Spirito Santo in lei? L’ immacolato sapere della scienza? Macché. A fornirle il piedistallo non sono stati geni dell’ astrofisica (che litigano su tutto), bensì i maghi degli algoritmi finanziari e gli stregoni delle centrali che tengono in pugno i mercati.

Costoro, dopo aver inventato e imposto i derivati della nostra sventura, sono saltati oltre la linea dell’ orizzonte geografico visibile. La globalizzazione sta andando a ramengo, l’ accumulo di titoli e bond non trova più sfoghi nel vecchio mondo, la liquidità gira come un turbine intorno alla Terra e rischia di sfracellarsi. Ecco allora di fare atterrare questi flussi per spazzare via il globo come l’ abbiamo conosciuto, una specie di distruzione creativa. Il famoso piano quinquennale dell’ Urss ha trovato nuovi adepti nella finanza capitalistica. Il programma è di rivoltare il nostro pianeta come un calzino e rifarlo verde: Green! Ecco l’ idea: Il clima ci ucciderà in pochi anni! Come Lenin proclamò il terrore rosso, questi ci hanno imposto il terrore verde tramite la divina Greta. Basta carbone, fine del C02, buttiamo via tutto, cambiamo la struttura intima dei macchinari, dei cibi, gli oggetti domestici, tutto. Questa ragazzetta pertanto è stata ed è usata come la profetessa idonea a lanciare la più grande operazione propagandistica – finanziaria della storia: l’ economia Green.

Sia chiaro: ma certo che c’ è l’ inquinamento ed è orribile. Chi però l’ ha provocato facendolo crescere in maniera esponenziale in questi ultimi decenni sono proprio gli inventori della globalizzazione con relative delocalizzazioni senza alcun freno all’ immondizia nell’ aria e nell’ acqua proprio in Asia e in Africa! Quegli stessi che Giulio Tremonti ha indicato come la crème della globalizzazione e dei derivati che ci hanno quasi ucciso, sono i propugnatori delle nuove frontiere ecologiche dell’ economia. Rastrelleranno denaro dei poveri cristi risparmiatori in bond che serviranno a ripulire il marciume, traendo profitto dalle sciagure da essi stessi provocate. Un po’ come i forestali che incendiano i boschi per lucrare sul loro spegnimento.

Nel 2013, dopo anni di attenta preparazione, una società immobiliare svedese, Vasakronan,emise il primo “Green Bond”. Ne seguirono altri. Apple, ne sono seguiti altri, tra cui Apple, SNCF e la principale banca francese Crédit Agricole. Nel novembre 2013 la Tesla Energy di Elon Musk gravata di enormi problemi, ne uscì inventandosi qualcosa di simile.

Oggi, secondo la Climate Bonds Initiative, circolano oltre 500 miliardi di dollari in tali obbligazioni verdi. Sono i primi passi di una accelerazione che lo stesso organismo prevede esponenziale. Infatti esso dà questa definizione di se stesso: «Siamo un’ organizzazione no profit internazionale che lavora esclusivamente alla mobilitazione del mercato obbligazionario per raccogliere 100 mila miliardi di dollari per soluzioni sul cambiamento climatico». L’ assunto non è scientifico ma ideologico, e lo scopo mascherato di valori nobilissimi, è il banale profitto. Che noi non demonizziamo. Ma non prendeteci per i fondelli.

FIUMI DI SOLDI
I nomi implicati in quest’opera di misericordia ecologica? Bank of England e City of London, Mark Carney, capo uscente della Banca d’ Inghilterra. Nel dicembre 2015, la Bank for International Settlements Financial stability board (Fsb), presieduta poi da Carney, ha creato la Task force sulla divulgazione finanziaria legata al clima (Tcfd), per consigliare «investitori, operatori della finanza e assicurazioni sui rischi legati al clima». «Questo è stato certamente un obiettivo bizzarro per i banchieri centrali mondiali», annota Engdahl. Putacaso, nel 2016 il Tcfd insieme alla City of London Corporation e al governo del Regno Unito hanno avviato la Green Finance Initiative, con l’ obiettivo di incanalare trilioni di dollari in investimenti “verdi”. I banchieri centrali dell’ Fsb hanno nominato 31 persone per formare il Tcfd .

Presieduto dal miliardario Michael Bloomberg, include in ruoli chiave uomini di JP MorganChase; BlackRock, uno dei maggiori gestori patrimoniali al mondo con quasi settemila miliardi di dollari; Barclays Bank; Hsbc, la banca Londra-Hong Kong multata ripetutamente per riciclaggio e altri fondi neri; Swiss Re, la seconda riassicurazione più grande al mondo; la banca cinese Icbc; Tata Steel, Dow Chemical, il gigante minerario Bhp Billington e David Blood di Al Gore’ s Generation Investment Llc. In effetti sembra che le volpi stiano scrivendo le regole per la nuova green economy.

Ne volete ancora? Il 17 ottobre 2018, giorni dopo l’ accordo della Ue al summit intitolato One Planet, l’ Unione europea di Juncker ha firmato un memorandum d’ intesa con Breakthrough Energy-Europe in cui le società membre di Breakthrough Energy-Europe (roba verde, verdissima) avranno accesso preferenziale a qualsiasi finanziamento. E chi c’ è in questo gruppo di ditte filo-Greta? Gli artigiani di Cantù o gli agricoltori di Matera? Ma va’ là. In Breakthrough Energy vi sono Richard Branson di Virgin Air, Bill Gates, Jack Ma di Alibaba, Mark Zuckerberg di Facebook, Bin Talal Al-Waleed, Ray Dalio di Bridgewater Associates; Julian Robertson del gigante degli hedge fund, Tiger Management; David Rubenstein, fondatore Carlyle Group; George Soros, presidente Soros Fund Management; Masayoshi Son, fondatore di Softbank, in Giappone.

E Greta? La mandano in giro in barca e in treno. La sfruttano cinicamente. Il dominio del denaro ha bisogno di prendere possesso delle coscienze per assidersi sicuro sul trono del mondo. Non è mistica da quattro soldi. Ma una verità verificabile nell’ esperienza.



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4403
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: Chi c’è davvero dietro Greta Thunberg?
MessaggioInviato: 30/12/2019, 11:37 
Thethirdeye ha scritto:

E Greta? La mandano in giro in barca e in treno. La sfruttano cinicamente. Il dominio del denaro ha bisogno di prendere possesso delle coscienze per assidersi sicuro sul trono del mondo. Non è mistica da quattro soldi. Ma una verità verificabile nell’ esperienza.[/wbf]


Pare che tutte le colpe siano di Greta, non dei compagni di Baal e della loro controfaccia capitalista, vero?

Purtroppo chi è fuori dalla "mistica divina" parteggia per l'una o l'altra fa-zione senza rendersi conto di essere parte del loro gioco, o magari per puro comodo.

Questo è il vero problema della Terra, i mentecatti che lavorano e spendono arricchendo Zion dal 1945 in poi, molti facendo anche la parte degli "ambientalisti", ma pure il WWF è opera di Zion, il quale comincia a mostrarmi i denti ringhioso.
Molto bene.



_________________
Immagine

Offtopic (fuori argomento)
Correte correte... che per pagare i mercanti e i loro camerieri dovrete rubare sempre di più, e attenti a non dimenticarvi la carta di credito a casa... che se vi rompete il muso per strada neppure il carroattrezzi viene più a prendervi.
Mi raccomando: Votate, umili e silenti.
.
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 35 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Time zone: Europe/Rome


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Oggi è 29/02/2020, 01:41
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org