Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 223 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 15  Prossimo
Autore Messaggio

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 12:28 
Intendo aprire questo topic innanzi tutto in onore a tutti quei poveri babini e adolescenti che vengono IGNOBILMENTE SFRUTTATI, TORTURATI, VENDUTI, USATI; poi per faredavvero il Punto dove sta giungendo la PERVERSIONE UMANA ormai senza più regole e moralità, soprattutto chi preside alla loro TUTELA tradita, quindi ANCORA PEGGIO!



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 12:29 
Immagine

Arresti nel Reggiano. Una ventina gli indagati tra politici, medici, assistenti sociali e professionisti. Secondo l'accusa avevano messo in piedi un illecito e redditizio sistema di “gestione dei minori”. Il sindaco Andrea Carletti è ai domicialiri
27 Giugno 2019

BIBBIANO Politici, medici, assistenti sociali e liberi professionisti. Sono una ventina gli indagati, alcuni dei quali destinatari delle misure cautelari eseguite questa mattina dai carabinieri su ordine della procura di Reggio Emilia. Secondo l'accusa da diversi anni avevano messo in piedi un illecito e redditizio sistema di “gestione dei minori” non solo a Reggio Emilia.

Arrestato anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti (Pd), ristretto ai domiciliari. Oltre al sindaco reggiano, agli arresti assistenti sociali nonché psicoterapeuti di una nota Onlus di Torino. Tra i destinatari di altri provvedimenti cautelari chiesti dal sostituto procuratore Valentina Salvi anche psicologi dell’Asl reggiana. Decine di indagati tra sindaci, amministratori comunali, un avvocato, dirigenti e operatori socio sanitari.

https://gazzettadireggio.gelocal.it/reg ... K1aHxxi0Tk



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 12:33 
Immagine

Gli inquirenti hanno ricostruito un giro d'affari da centinaia di migliaia di euro, secondo quanto riporta il Corriere della Sera. Coinvolta anche una onlus di Moncalieri, nel torinese, perquisita questa mattina dai carabinieri.

Per riuscire a dimostrare l'inadeguatezza delle famiglie dei piccoli, venivano usati metodi barbari. Dall'inchiesta della pm Valentina Salvi, infatti, emergono ore e ore di "lavaggi del cervello" durante i colloqui tra i bambini e gli psicologi e persino l'uso di piccole scosse elettriche, che erano in grado di alterare "lo stato della memoria in prossimità dei colloqui giudiziari". Tutti metodi con i quali la memoria dei piccoli e i loro racconti sulla situazione familiare venivano manipolati: falsi abusi, disegni non autentici nei quali venivano riprodotte scene di violenza. Non solo. Sembra che spesso i terapeuti si vestissero da mostri o personaggi inquietanti, per incutere paura ai bambini, così da minare le loro convinzioni.

Così, una volta davanti al giudice, la versione dei minori non corrispondeva alla realtà e i magistrati decidevano spesso a favore del loro affido ad altre famiglie, inserite nel losco giro di affari. Sembra che alcuni bambini siano stati stuprati, una volta entrati a far parte dei nuovi nuclei famigliari o delle comunità.

Le indagini avevano preso il via nell'estate del 2018, dopo un anomalo aumento delle denunce da parte dei servizi sociali, per ipotesi di reati di abusi sessuali e violenze sui minori, da parte dei genitori. L'analisi dei fascicoli aveva iniziato a far emergere le falsificazioni delle relazioni. Tra i reati contestati agli indagati ci sono frode processuale, depistaggio, abuso d’ufficio, maltrattamento su minori, lesioni gravissime, falso in atto pubblico, violenza privata, tentata estorsione e peculato d’uso.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ ... 17482.html

Immagine

UN SENTITO RINGRAZIAMENTO A TUTTI GLI ... "ASSISTENTI SOCIALI"!



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 12:37 
Immagine

La persona in questione è la 57enne Federica Anghinolfi, originaria di Montecchio (Re), responsabile del servizio sociale dell'Unione della Val d'Enza e indicata dagli inquirenti, secondo quanto emerso su Reggio Sera, come uno degli elementi di spicco della rete.

La Anghinolfi infatti, nella nottata tra il 26 e il 27 giugno, pubblicava sulla propria bacheca Facebook un'immagine in grande della "capitana" di SeaWatch, Carola Rackete, con tanto di commento "Ognuno ha i capitani che si merita. Io scelgo Carola Rackete". La donna prendeva poi di mira il Ministro dell'Interno Matteo Salvini, pubblicando una serie di immagini che lo ritraggono con in mano mitra e crocifisso e accostando la foto a quella della Madonna con le due pistole del libro "Educazione Siberiana", tatuaggio rappresentante la mafia russa e con tanto di commenti del tipo: "Parole non scritte. Parole non dette. Parlano i simboli fra loro contrastanti. Non sono paradossi ma linguaggi". E ancora: "Parla a parti, sub personalità e linguaggi subliminali". In un'altra immagine pubblicata sempre dalla Anghinolfi c'è sempre Matteo Salvini, in veste Barney dei Flintstones con a fianco Donald Trump.

In un'altra immagine del settembre 2018 la Anghinolfi viene immortalata assieme al sindaco Carletti all'innagurazione del progetto "La Cura", fortemente voluto dall'Unione Comuni Val d'Enza in collaborazione con la Ausl di Reggio Emilie e la Casina dei Bimbi.

Le indagini degli inquirenti hanno però fatto emergere una realtà ben diversa e raccapricciante, con bambini strappati alle proprie famiglie e dati in affidamento ad amici e conoscenti, dietro compenso e attraverso l'utilizzo di false certificazioni, lavaggi del cervello, l'impersonificazione di personaggi terrificanti travestiti in rappresentazione dei genitori e persino vere e proprie torture messe in atto nei confronti dei bambini, tra cui scosse elettriche per alterare lo stato di memoria dei piccoli in prossimità dei colloqui giudiziari.

Inoltre, come già riportato dal Corriere della Sera, dopo l’allontanamento dalle famiglie d’origine i minori sarebbero stati addirittura vittime di stupro all’interno delle famiglie affidatarie (tra cui il titolare di un sexy shop) e delle comunità. Come se non fosse sufficiente, i Servizi Sociali per lunghi anni hanno omesso di consegnare ai bambini lettere e regali dati dai genitori naturali che i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato in un magazzino dove erano accatastati.

Come documentato da ReggioSera, assieme alla Anghinolfi e ad Andrea Carletti, sono stati posti agli arresti domiciliari Francesco Monopoli, 34enne di Correggio, assistente sociale dell’Unione Val d’Enza; Nadia Bolognini, 49 anni, psicoterapeuta della onlus piemontese Hansel e Gretel; Claudio Foti, 68 anni, psicoterapeuta, anch'egli della onlus Hansel e Gretel, marito di Nadia Bolognini e Marietta Veltri, 63 anni, di Quattro Castella, coordinatrice dei servizi sociali dell’Unione.

Divieto di svolgere per sei mesi la propria professione invece nei confronti di Annalisa Scalabrini, 27enne di Casalgrande; Imelda Bonaretti, 42enne di S. Ilario, psicoterapeuta dell’Ausl di Montecchio distaccata ai servizi sociali; Nadia Campani, 46enne di Quattro Castella responsabile dell’Ufficio Piani dell’Unione; Barbara Canei, 43enne di Reggio Emilia istruttore direttivo amministrativo dei Servizi sociali dell’Unione; Sara Gibertini, 38enne di Bibbiano; Cinzia Magnarelli, 32enne di San Polo; Maria Vittoria Masdea, 32enne di Parma educatrice; Matteo Mossini, 43 anni di Parma, psicologo dell’Ausl di Montecchio distaccato ai servizi sociali e Sarah Testa 32enne di Torino psicoterapeuta della “Hansel e Gretel”.

Risultano poi indagati anche l’avvocato Marco Scarpati, il direttore dell’Ausl Fausto Nicolini, la dirigente della comunicazione Federica Gazzotti e quello della struttura organizzativa Attilio Mattioli oltre ad alcuni psicologhe ed educatrici.


http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ ... 18053.html



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1028
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 12:53 
Barionu ha aperto questo stamane. viewtopic.php?f=45&t=20192

Circa l' ultimo articolo, trovo che il collegamento proposto sia fazioso e ridicolo.
Sarebbe come criminalizzare una squadra di calcio perché esiste un sociopatico che la tifa.



_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15946
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 12:56 
Ufologo 555 ha scritto:
Immagine

Arresti nel Reggiano. Una ventina gli indagati tra politici, medici, assistenti sociali e professionisti. Secondo l'accusa avevano messo in piedi un illecito e redditizio sistema di “gestione dei minori”. Il sindaco Andrea Carletti è ai domicialiri
27 Giugno 2019

BIBBIANO Politici, medici, assistenti sociali e liberi professionisti. Sono una ventina gli indagati, alcuni dei quali destinatari delle misure cautelari eseguite questa mattina dai carabinieri su ordine della procura di Reggio Emilia. Secondo l'accusa da diversi anni avevano messo in piedi un illecito e redditizio sistema di “gestione dei minori” non solo a Reggio Emilia.

Arrestato anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti (Pd), ristretto ai domiciliari. Oltre al sindaco reggiano, agli arresti assistenti sociali nonché psicoterapeuti di una nota Onlus di Torino. Tra i destinatari di altri provvedimenti cautelari chiesti dal sostituto procuratore Valentina Salvi anche psicologi dell’Asl reggiana. Decine di indagati tra sindaci, amministratori comunali, un avvocato, dirigenti e operatori socio sanitari.

https://gazzettadireggio.gelocal.it/reg ... K1aHxxi0Tk



a questo sindaco gaglioffo..(del pd si capisce!!)
dovrebbero dare l'ergastolo..

togliere i figli ai genitori legittimi immotivatamente
per darli ad altri gaglioffi a pagamento..
ma si può??

sentivo in giro storie sulle case famiglia
ma la realtà si è rivelata peggiore..
delle dicerie..


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 15946
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 12:58 
argla ha scritto:
Barionu ha aperto questo stamane. viewtopic.php?f=45&t=20192

Circa l' ultimo articolo, trovo che il collegamento proposto sia fazioso e ridicolo.
Sarebbe come criminalizzare una squadra di calcio perché esiste un sociopatico che la tifa.


si però che coincidenza..
e che stranezza..!

la capitana pirata non dovrebbe essere
paladina dei diritti umani??


vuoi vedere che come la sociopatica di cui sopra
frega niente delle persone, tutte sacrificabili,
ma il fine è tutt'altro (anche economico)??


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 13:03 
... E tutti i preti pedofili non dovrebbero essere sacerdoti per vocazione? [:291]
Lo schifo è prutroppo in tutti gli ambienti ormai .......
Questa è la Società che si prospetta per il futuro? Spero proprio di no.



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 13:05 
argla ha scritto:
Barionu ha aperto questo stamane. viewtopic.php?f=45&t=20192




Grazie Argla, non me nero accorto (sarà il caldo o ... la vecchiaia)?
Poi lo avevo "chiamato" in causa ...



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8129
Iscritto il: 03/12/2008, 18:42
Località: romagnano sesia
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 13:32 
vedere anche il topic
viewtopic.php?f=29&p=509379#p509379

ciao
mauro



_________________
sono lo scuro della città di Jaffa
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 14:29 
Immagine
Immagine



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 14:38 
Quel filo rosso tra l’orrore di Bibbiano e i 16 bimbi di Mirandola e Massa che vennero tolti alle famiglie

La politica vuole vederci chiaro per quello che appare l’ennesimo caso in cui si lucra sulla pelle dei bambini e sugli affidi.

“Operazione Angeli e Demoni” \ PLATIS (FI): “Anche l’Unione Area Nord si serviva del centro di Bibbiano. I nostri Servizi condividevano la prassi? Chiediamo nuovamente al Ministero l’invio degli ispettori.”.

L’operazione Angeli e Demoni condotta a Reggio Emilia ha un legame diretto con la bassa modenese: anche i Servizi di Mirandola – tuona Platis – hanno utilizzato quel centro di Bibbiano.

Dal 2017 abbiamo iniziato a presentare richieste di accesso atti sulla “strana” convenzione tra l’Unione Area Nord e il centro super specialistico dell’Unione Val d’Enza: “La Cura – Centro sperimentale di sostegno ai minori vittime di violenza, maltrattamento e abuso sessuale”. Il motivo di questo interessamento – racconta Antonio Platis, consigliere provinciale di Forza Italia – era l’anomalo filo conduttore che legava Mirandola e Bibbiano. Tra queste due realtà non esistono punti di incontro e neppure rapporti. L’unica cosa che stonava era l’appartenenza di entrambi i Servizi Sociali al CISMAI, il cui nome è legato anche alla tragica sorte dei 16 bambini strappati tra il 1996 e il 1998 a diverse famiglie della bassa modenese.

Da qui sono partite le interrogazioni e le richieste di chiarimenti per questa insolita collaborazione che permetteva all’Unione Area Nord di inviare minori vittime di abusi e al Centro di incassare la tariffa oraria di 135 euro per il supporto psicologico, oltre ad un forfetario mensile di 50 euro per ogni minore (ridotti a 45, quando i minori superano il numero di tre).

Dallo studio delle carte – racconta Platis – abbiamo trovato un’anomalia. Nei cassetti dei Servizi Sociali della bassa c’erano i preventivi non del Centro gestito dall’Unione Val d’Enza ma su carta intestata della onlus Hansel e Gretel di Moncalieri (Torino). Seconda stranezza, visto che anche questa realtà ha avuto un ruolo di primo piano nella vicenda ‘Covezzi’. Anche nel 2018, a domanda precisa posta dal sottoscritto in Commissione Unione Area Nord, è emerso che, per gli attuali Servizi Sociali, il centro di Bibbiano fosse una vera e proprio eccellenza.

Stando alla convenzione firmata nel 2017 ed approvata dal Presidente UCMAN Luca Prandini con delibera 30/2017 è prevista “la partecipazione attiva della nostra Unione ai momenti di scambio e confronto organizzati dal Centro la Cura per condividere prassi, responsabilità, modalità di lavoro ed individuare celermente eventuali criticità;(…)la disponibilità a costruire una rete di collaborazioni con associazioni ed enti: ad oggi è attivo il partenariato con le associazioni Hansel e Gretel onlus, Casina dei bimbi onlus e Sentire le voci;”.

Quindi – si interroga Platis – i nostri Servizi Sociali hanno pure condiviso la prassi di queste persone, oggi formalmente accusate ed arrestate? Quali altre collaborazioni sono state messe in campo con queste associazioni? I nostri Assistenti sociali sono stati formati da questi soggetti?

Forza Italia, da sempre al fianco di questa battaglia a tutela dei minori, chiede nuovamente l’invio degli ispettori ministeriali, come avanzato a novembre 2018 dal senatore Enrico Aimi. Il Governo non può più girarsi dall’altra parte.

Minori. Il presidente Bonaccini: “Fatti ignobili, se accertati punire i colpevoli senza sconti per nessuno.Regione parte lesa, ci costituiremo parte civile. Ma non accetto speculazioni politiche”

L’inchiesta ‘Angeli e demoni’ nel reggiano. Il presidente della Regione: “Benissimo le indagini e grazie al lavoro degli inquirenti. No a chi discredita migliaia di operatori del sistema socio-educativo, persone serie e preparate, patrimonio comune di questa terra”

Bologna – “Fa molto male leggere di persone che, incaricate di svolgere servizi pubblici delicati e cruciali, potrebbero aver abusato del proprio ruolo per far cose ignobili. Non sarebbe accettabile. Quei servizi esistono proprio per tutelare i bambini, soggetti già fragili in sé, quando si trovano in condizioni difficili o insostenibili. Questa cosa ha a che fare con l’idea stessa di civiltà e umanità che ognuno di noi ha, o dovrebbe avere, come patrimonio comune”.Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, sottolinea come l’inchiesta “Angeli e demoni”, nel reggiano, “stia prefigurando un quadro che, se venisse confermato, disegnerebbe contorni allucinanti, del tutto fuori dal sistema socio-educativo e di tutela dei minori dell’Emilia-Romagna. Non c’è bisogno di ricordare come i servizi per l’infanzia di questa Regione siano considerati tra i più avanzati d’Europa e del mondo e per questo presi a riferimento. Non posso accettare speculazioni, né chi discredito sull’operato quotidiano di migliaia di operatori, patrimonio comune di questa terra a prescindere da qualsiasi connotazione di parte”.

Ma, prosegue, “voglio dirlo chiaramente: benissimo le indagini e grazie davvero al lavoro degli inquirenti. Se un tribunale proverà reati e identificherà colpevoli, confido che le condanne siano esemplari e non ci siano sconti per niente e nessuno. E noi tuteleremo la Regione fino in fondo, che con i suoi bambini e i suoi cittadini, i suoi servizi e i suoi operatori sarà in quel caso sarà parte offesa. Così come nell’ambito del procedimento ci costituiremo parte civile”.

“No però a teoremi o insulti che colpiscono un intero territorio, una comunità, i suoi servizi. Alcune dichiarazioni lette oggi sono irresponsabili e volgari perchè offendono non me, ma tutto questo e migliaia di persone. Usare toni diffamatori verso chi ogni giorno lavora nei servizi per i bambini dell’Emilia-Romagna è ignobile: è gente seria, operatori preparati che lavorano con dedizione e professionalità. Se qualcuno ha commesso reati sarò il primo a chiedere che paghi in maniera esemplare. La magistratura indaghi fino in fondo- chiude Bonaccini– si accerti la verità, si puniscano i colpevoli, ripeto: senza sconti per nessuno”.

Affidi illeciti nel reggiano. Operazione “Angeli e demoni”, l’assessore Venturi: “La gravità delle accuse lascia attoniti: determinati a garantire, per quello che ci compete, i diritti dei bambini. Sia chiaro: se i reati venissero confermati, è evidente che la Regione sarebbe parte offesa. E i delinquenti andranno puniti”

Rispetto per l’attività degli inquirenti, no a strumentalizzazioni sull’infanzia e sul lavoro di migliaia di professionisti delle strutture socio-sanitarie

Bologna – “Ciò che sta emergendo dall’operazione dei Carabinieri in corso nel reggiano sul tema affidi familiari ha contorni che, se confermati, sarebbero di una gravità inaudita. In quel caso, è chiaro che la Regione si troverebbe ad essere parte lesa. E, soprattutto, in quel caso, la Regione si aspetta che i delinquenti siamo puniti severamente, come meritano”

E’ quanto afferma Sergio Venturi, assessore regionale alle Politiche per la Salute, a proposito dell’operazione coordinata dalla Procura della Repubblica di Reggio Emilia su presunti reati legati alle procedure di affido di minori.

“Non è mia abitudine esprimere giudizi affrettati su vicende la cui evoluzione è in corso- continua l’assessore alla Salute- Questo è il momento di dimostrare rispetto e fiducia in chi sta conducendo le indagini, e in chi sarà chiamato a giudicare i comportamenti individuali. Certo, da quello che leggo sulle note d’agenzia, si sta parlando di fatti che vanno oltre il limite dell’umana comprensione”.

“Voglio solo dire- prosegue Venturi- che l’Emilia-Romagna, e l’area reggiana in particolare, è sempre stata culla e anticipatrice di politiche educative rivolte all’infanzia. Politiche che hanno fatto scuola, nel mondo. Quindi, per il rispetto che va portato alle migliaia di professionisti che ogni giorno lavorano con impegno e competenza nelle strutture socio-educative di questa regione, mi auguravo che non vi fossero tentativi di strumentalizzare e generalizzare quanto sta accadendo: naturalmente, invece, non manca chi – anche con ruolo istituzionalmente rilevante – lo sta già facendo”.

“Rispetto per il lavoro di tutti- conclude l’assessore alla Salute- a fianco di chi sta conducendo l’indagine. Determinati a garantire, e a fare tutto quello che sarà necessario, affinchè i diritti dell’infanzia non siano messi in discussione, specialmente se si sta parlando di bambini che, a volte, hanno purtroppo già alle spalle esperienze difficili”

STEFANO BARGI: “ANGELI E DEMONI: ENNESIMO CASO IN EMILIA ROMAGNA. LA POLITICA ORA DEVE RISPONDERNE”

“Bambini trattati come oggetti per alimentare un business tragico che ha stravolto la vita di centinaia di famiglie. E gravissima la situazione emersa dall’inchiesta Angeli e Demoni, ma come sappiamo bene nella nostra regione non è il primo caso. Questa volta la politica non potrà tirarsi indietro: come già facemmo dopo l’inchiesta Veleno ci spenderemo per garantire che la verità emerga pienamente e si individui al più presto, estirpandola, la radice di questo sistema che ha distrutto già tante vite”.

Così il capogruppo lega Nord in Regione Emilia Romagna interviene sull’inchiesta Angeli e Demoni

“I risultati delle indagini nei loro risvolti più tragici mostrano ancora una volta un volto della nostra regione e in particolare della gestione dei sistema che afferisce ai Servizi Sociali particolarmente inquietante”.

Per Bargi “è importante questa volta non sorvolare sui rapporti che questo sistema ha avuto o ha con la politica. E’ inutile nascondersi dietro ad un dito: i servizi sociali, così come le case famiglia e tutti gli attori che dovrebbero supportare le famiglie e che invece in questo caso le distruggevano, afferiscono all’area politica che nei nostri territori ha sempre gestito le amministrazioni, intessendo peraltro strettissimi legami con il terzo settore”, insiste il capogruppo.

“Questa ultima indagine induce l’atroce sospetto che il meccanismo malato che ha alimentato gli interessi di qualcuno possa aver attecchito anche altrove e che possa essere più diffuso di quanto si potrebbe ipotizzare”. Proprio per fugare questi atroci dubbi “chiediamo fin da ora alla Regione, ai Comuni e alle Asl di attivarsi d’ora in poi in senso preventivo e di farsi controllori di un sistema delicatissimo che, come abbiamo visto, si può facilmente trasformare da assistenziale a persecutorio”.

“ANGELI E DEMONI”, SOTTOSEGRETARIO MORRONE: “BONAFEDE SOSTENGA PROPOSTA LEGA”

ROMA, 27 GIU – “I particolari che emergono dall’inchiesta “Angeli e demoni” fanno orrore. Chiedo al ministro Bonafede di sostenere la proposta di legge Lega – elaborata d’intesa col Ministro Fontana – per l’istituzione della commissione di inchiesta sulle comunità familiari che accolgono minori.
Ritengo infatti doveroso che il Ministero della Giustizia dia un fattivo contributo su questo tema, mettendo al primo posto la necessità per i minori di crescere nella propria famiglia d’origine, al centro della nostra iniziativa normativa. L’allontanamento dalla famiglia di origine deve sempre essere una extrema ratio”. Così il sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone.
Inchiesta Angeli e Demoni, Sen. Aimi (FI): “Vicenda raccapricciante, ora si vada fino in fondo”
Quanto emerso dall’inchiesta “Angeli e Demoni” condotta dagli inquirenti a Reggio Emilia ha messo in luce un sistema raccapricciante, da film dell’orrore, che rischia purtroppo di essere solo la punta di un gigantesco iceberg. Si parla di modalità di azione odiose, sconcertanti, di un sistema consolidato che, negli anni, ha trovato appoggio in quella rete di servizi sociali che invece avrebbe dovuto proteggere i nostri bambini e ragazzi. Uno scempio che oggi si ripercuote, con conseguenze gravissime, sulla vita di quegli adolescenti illegittimamente sottratti alle loro famiglie e collocati in altre affidatarie non adeguate al ruolo, come gli inquirenti hanno messo in evidenza. Il pensiero non può non correre, per gli inquietanti parallelismi, all’inchiesta giornalistica “Veleno” che ha fatto luce sull’allontanamento di sedici bambini dalle loro famiglie naturali, avvenuto nella bassa modenese negli anni Novanta. Bambini che, una volta adulti, avrebbero raccontato di essere stati indotti a inventare i fatti per i quali le famiglie vennero poi accusate. Una vicenda che, a distanza di vent’anni, grida ancora vendetta. Ed è per questo che tutte le Istituzioni, in un sussulto di dignità, oggi hanno il dovere di non far cadere il silenzio su questa e su altre vicende simili, come quella agghiacciante del ” Forteto” in Toscana in cui una parte della sinistra c’ha lasciato incautamente le proprie impronte digitali. Va fatta “pulizia” immediata, avviando ogni verifica del caso, ma va anche completamente ripensato il sistema di tutela dei minori. Perché mai più si debba avere a che fare con simili inaccettabili orrori.

DELMONTE (LEGA): “OPERAZIONE “ANGELI E DEMONI”: POLITICI E AMMINISTRATORI CHE RISULTERANNO COINVOLTI DOVRANNO PAGARE CARO!”

Il consigliere regionale della Lega, Gabriele Delmonte: “Una vicenda terribile e vergognosa che, sul piano politico, dimostra ancora una volta (dopo lo scandalo che travolse lo scorso anno la Polizia Locale) che gli enti di secondo livello come l’Unione dei Comuni della Val d’Enza sono troppo lontani dai cittadini e dal loro controllo: sono enti in mano alla politica e, come in questo caso, ai suoi interessi”

“Una vicenda terribile per le piccole vittime e le loro famiglie, e vergognosa per questi “orchi carnefici” che, accecati dalla bramosia di denaro, hanno infangato e ridotto a macabro business quello che è il legame più puro e autentico in natura, ovvero quello che lega genitori e figli”.

Il consigliere regionale della Lega, nonché capogruppo d’opposizione in Comune a Montecchio, Gabriele Delmonte, commenta così l’operazione “condotta in modo egregio, silenzioso ed efficace dalla Procura reggiana e dai Carabinieri” a seguito della quale diciotto persone, tra politici, medici, assistenti sociali, liberi professionisti, psicologi e psicoterapeuti di una Onlus di Torino sono stati raggiunti da misure cautelari. Al centro dell’inchiesta “Angeli e Demoni”, coordinata dal sostituto procuratore Valentina Salvi, la rete di servizi sociali della Val D’Enza, accusata di aver redatto false relazioni per allontanare bambini da famiglie e collocarli in affido retribuito da amici e conoscenti. Quello ricostruito dagli investigatori è un giro d’affari di centinaia di migliaia di euro. Tra le contestazioni emergono “lavaggi del cervello” ai minori in sedute di psicoterapia, anche con impulsi elettrici per “alterare lo stato della memoria”. Tra i reati contestati frode processuale, depistaggio, abuso d’ufficio, maltrattamento su minori, lesioni gravissime, falso in atto pubblico, violenza privata, tentata estorsione, peculato d’uso.

Agli arresti assistenti sociali e psicoterapeuti di una nota Onlus di Torino (la Hansel e Gretel che ha una base importante in Val d’Enza), e il sindaco di Bibbiano Andrea Carletti, in qualità di delegato ai servizi sociali dell’Unione dei comuni della Val d’Enza. Sei persone sono agli arresti domiciliari: oltre a Carletti, la responsabile del Servizio Sociale Integrato dell’Unione comuni della Val d’Enza, la coordinatrice del medesimo servizio, una assistente sociale e due psicoterapeuti della Onlus.

“Oltre ad esprimere solidarietà voglio anche ringraziare, come uomo prima ancora che come politico, i genitori delle “giovanissime” vittime, che in tutti questi mesi hanno lottato, mai domi di fronte all’ingiusta sottrazione dei loro figli, e che, grazie alle loro denunce, hanno portato all’operazione odierna” sottolinea l’esponente leghista.

Ma sia chiaro che: “Stante la presunzione di innocenza di ogni indagato, qualora venissero acclarate responsabilità di politici e amministratori pubblici, mi auguro che la pena possa essere durissima, soprattutto in considerazione del loro ruolo di rappresentanti di comunità, le quali nulla hanno a che fare con questa orrenda vicenda in cui business, malaffare, spregiudicatezza e assoluta mancanza di senso etico si mischiano in un cocktail che sortirà effetti devastanti sulle vite future di queste vittime innocenti. Tant’è che, non è nemmeno passato un anno dallo scandalo che travolse la Polizia Locale – attacca Delmonte – che ancora una volta l’Unione dei comuni della Val d’Enza viene travolta da una vicenda gravissima: è la dimostrazione che l’Unione dei Comuni va resettata. Gli enti di secondo livello, come l’Unione dei comuni della Val d’Enza, sono troppo lontani dai cittadini e dal loro controllo: sono enti in mano alla politica ed ancora una volta, come in questo caso, ai suoi interessi”.

Raffaella Sensoli, consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, depositerà una richiesta di audizione in Commissione di servizi sociali e AUSL. “Bibbiano è solo un caso isolato?”.



“Il quadro delineato dalle indagini che hanno portato agli arresti domiciliare il sindaco di Bibbiano è davvero inquietante. Una situazione che, purtroppo, sembra ricalcare in parte ciò che accadde a Modena anni fa e che recentemente è stato portato a galla da un’inchiesta giornalistica. A questo punto crediamo che la Regione non possa far finta di non vedere. Evidentemente c’è qualcosa nel sistema dei servizi sociali, e in quello delle ASUL che si occupano di minori, che deve essere approfondito. Per questo depositeremo al più presto una richiesta di audizione in commissione. Quello che vogliamo capire è come sia stato possibile far nascere e proliferare un sistema così squallido e vergognoso come quello di Bibbiano. Chi doveva controllare evidentemente non lo ha fatto”. È questo il commento di Raffaella Sensoli, consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, riguardo all’inchiesta sulla rete dei servizi sociali della Val D’Enza, accusati di aver redatto false relazioni per allontanare bambini dalle famiglie e collocarli in affido retribuito da amici e conoscenti, e che ha portato agli arresti domiciliari anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti del Partito Democratico. “Ovviamente un grande ringraziamento va ai carabinieri del nucleo operativo di Reggio Emilia che hanno portato avanti con grande professionalità una indagine complessa e molto delicata – conclude Raffaella Sensoli – Purtroppo c’è l’amarezza nel constatare che la rete di controlli messa in atto da AUSL e Regione ancora una volta non ha funzionato. Ecco perché crediamo sia necessario che la Giunta faccia immediata e assoluta chiarezza su questo caso anche per sgombrare il campo da ogni dubbio che possano esistere altri casi in Emilia-Romagna come quello scoperto dagli inquirenti a Bibbiano”.

https://www.sulpanaro.net/2019/06/quel- ... -famiglie/



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 14:43 
POSSO VEDERE HITLER RIDERE, RIDERE, RIDERE ....................



Immagine

Una realtà difficile da immaginare, degna dei peggiori incubi. Allontanati ingiustamente dai genitori con storie inventate, finti abusi, disegni manipolati a fini sessuali, e ore di sedute di psicoterapia, che servivano solo a fare ai piccoli «il lavaggio del cervello». I bambini venivano suggestionati anche con l'uso di impulsi elettromagnetici, con elettrodi applicati su mani e piedi: un sistema che serviva ad alterare «lo stato della memoria in prossimità dei colloqui giudiziari», ma che ai minori veniva spiegato come una sorta di «macchinetta dei ricordi», che li avrebbe aiutati a superare i traumi. Tra i minori soggiogati dalle affidatarie e dagli assistenti sociali ce n'è una, collocata presso una coppia di donne omossessuali unitesi con unione civile il 30 giugno dello scorso anno, alla quale veniva ripetutamente fatto credere di esser stata vittima di abusi dal padre. Allo stesso modo, come scritto dal Gip nell'ordinanza, «con riguardo ai rapporti con i ragazzini maschi, avendo sviluppato una paura incomprensibile per i bambini, ed in specie un compagno di classe per il quale (secondo le insegnanti) aveva preso una 'cotta'».

Il terapeuta mascherato da lupo e le lettere dei genitori nascoste: così i bimbi venivano allontanti dalle famiglie

Sono alcune delle contestazioni che emergono dall'inchiesta "Angeli e Demoni" sulla rete dei servizi sociali e il sistema degli affidi della Val D'Enza, nel Reggiano, che ha portato a misure cautelari per diciotto persone, tra cui il sindaco Pd di Bibbiano, Andrea Carletti, medici, assistenti sociali, liberi professionisti, psicologi e psicoterapeuti di una Onlus di Moncalieri, in provincia di Torino. Il ministro Fontana ha già annunciato una commissione d'inchiesta. In tutto sono 27 gli indagati nell'inchiesta coordinata dal pm di Reggio Emilia, Valentina Salvi, e quello ricostruito dai carabinieri è un giro d'affari di centinaia di migliaia di euro.

'obiettivo di assistenti sociali e psicologi era di allontanare i bambini dai genitori, per poi mantenerli in affido e sottoporli ad un circuito di cure private a pagamento della Onlus 'Hansel e Gretel'. Decine anche i regali e le lettere di affetto, consegnati negli anni da parte dei genitori naturali, che i carabinieri hanno sequestrato in un magazzino dove erano nascosti e che gli appartenenti ai servizi sociali indagati non avrebbero mai consegnato ai piccoli. Le indagini sono iniziate alla fine dell'estate 2018 dopo un'anomala escalation di denunce all'autorità giudiziaria, da parte dei servizi sociali coinvolti, per ipotesi di reati di abusi sessuali e violenze a danni di minori commessi da parte dei genitori. L'analisi dei fascicoli, poi, vedeva puntualmente approdare le indagini verso la totale infondatezza di quanto segnalato. In tutto questo, secondo gli investigatori, il sindaco Carletti, finito ai domiciliari con l'accusa di abuso d'ufficio, era fondamentale per dare «copertura» alle attività illecite, grazie ai suoi contatti politico-amministrativi, ma anche con l'autorità giudiziaria minorile.

Nel disporre le misure cautelari per il pericolo di reiterazione del reato, il gip descrive così il comportamento degli indagati: «La loro percezione della realtà, della propria funzione, è totalmente pervertita e asservita al perseguimento di obiettivi ideologici non imparziali». Comportamenti che hanno stravolto la vita di tanti bambini che oggi, seppur adolescenti, «manifestano profondi segni di disagio - scrivono gli investigatori - tossicodipendenza e gesti di autolesionismo». Il vicepremier Luigi Di Maio, ha dato indicazione ai suoi uffici di scrivere una lettera al ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, per chiedere una verifica immediata di tutto il sistema di affidi nazionale, perché «orrori simili non sono accettabili. E non lo saranno mai!». «Quanto sta emergendo dall'inchiesta 'Angeli e Demonì è di una gravità inaudita», ha replicato Fontana. «D'intesa con i gruppi Lega ci siamo già attivati per istituire una commissione d'inchiesta sulle comunità familiari che accolgono minori».

https://www.ilmattino.it/primopiano/cro ... 83834.html



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Non connesso


Messaggi: 48858
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 14:47 
Immagine
Immagine


PURTROPPO (E COME SEMPRE) SONO SOLO QUELLI DI CUI SI E' A CONOSCENZA ...........



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17863
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: ORRORI SENZA FINE ...
MessaggioInviato: 28/06/2019, 15:02 
c'è già un toopic aperto sulla vicenda, sarebbe buona cosa evitare di portarne avanti 2 uguali in parallelo.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 223 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 15  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Oggi è 16/09/2019, 00:43
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org