Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 106 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo
Autore Messaggio

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8935
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 15/08/2019, 20:34 
sottovento ha scritto:
Wolframio ha scritto:
E come si fà ad evitare l'impatto con uccelli con la tecnologia?

Generalmente essendo le aree monitorate (trattandosi generalmente di uccelli provenienti da nidificazioni situate in prossimità delle piste), conoscendo le specie si interviene con i cosiddetti "scarecrow" i quali altro non sono che dei dissuasori sonori o se preferisci una sorta di spaventapasseri elettronici.


Ah bene, allora i russi Sono così tecnologici che non riescono a evitare nemmeno un bird strike.......
Mentre gli altri si.
Vuoi che ti pubblico la lista di tutti i 4 trimestri a partire dal 2007 fino a d oggi?


Eventi rilevanti del trimestre Aprile – Giugno 2019

  • 2 Aprile – Mosca (Domodedovo)
    S7 Airlines A319, interrompe il decollo ad alta velocità (90 kts) per la presenza di uno stormo di uccelli sulla pista;
  • 7 Aprile – Miami (FL)
    American Airlines B737, durante la salita iniziale subisce un bird strike che induce l’equipaggio a rientrare 15’ dopo il decollo;
  • 11 Aprile – Seul (Gimpo)
    Korean Air B737, dopo il decollo il motore sinistro ingerisce un volatile che causa scoppi, fiamme e vibrazioni eccessive ed induce l’equipaggio a rientrare all’atterraggio 35’ dopo il decollo;
    https://www.upi.com/Top_News/World-News/2019/04/11/Korean-Air-flight-makes-
    emergency-landing-after-bird-strike/2431554999863/
  • 13 Aprile – Zurigo
    Swiss A320, durante la salita iniziale il motore destro ingerisce un volatile e manifesta vibrazioni; l’equipaggio consuma carburante per 45’ e rientra successivamente all’atterraggio 65’ dopo il decollo;
  • 15 Aprile – Lione
    Air Malta A320, bird strike durante avvicinamento; volo di ritorno ritardato;
  • 15 Aprile – Greensboro (NC)
    American Airlines (ERJ175), durante la salita iniziale attraversa uno stormo di uccelli e rientra all’atterraggio;
    https://www.aviationpros.com/aoa/wildlife-management/news/21076560/plane-flying-
    out-of-piedmonttriad-international-airport-strikes-birds-damaged-plane-returns-to-airport
  • 18 Aprile – Kathmandu (Nepal)
    Nepal Airlines A320, durante la corsa di atterraggio impatta con un volatile;
    https://www.aviationnepal.com/nac-witness-another-bird-strike-no-casualties/
  • 18 Aprile – Seattle (WA)
    Alaska Airlines A320, bird strike al decollo; rientro immediate:
    https://www.kiro7.com/news/local/alaska-airlines-flight-returns-to-sea-tac-after-bird-strike/941660860
  • 19 Aprile – Bismarck (ND)
    Sun Country Airlines B737, in atterraggio impatta con un’aquila che danneggia l’ala destra; l’aeromobile non ha potuto effettuare la tratta successiva;
    https://www.kfyrtv.com/content/news/Birdstrike-grounds-Sun-Country-plane-at-Bismarck-Airport-508983511.html
  • 22 Aprile – Seul (Incheon)
    Thai B777, durante la salita iniziale impatta con un volatile che induce l’equipaggio a rientrare circa 27’ dopo il decollo;
    https://morning-news.bectero.com/social-crime/23-Apr-2019/142515
  • 24 Aprile – Lubiana
    Adria Airways CRJ900, interrompe il decollo ad alta velocità a seguito dell’impatto con un volatile;
  • 26 Aprile - Riga
    Aeroflot SU95, dopo il decollo un bird strike costringe l’equipaggio a rientrare all’atterraggio;
    https://www.urdupoint.com/en/world/moscow-bound-aeroflot-plane-returned-to-riga-606894.html
  • 26 Aprile – Bulawayo (Zimbabwe)
    Air Zimbabwe B767, dopo il decollo impatta con diversi volatili alcuni dei quali vengono ingeriti nel motore sinistro; in assenza di parametri anormali l’equipaggio decide di proseguire fino a destinazione (Harare): https://bulawayo24.com/index-id-news-sc-national-byo-161358.html
  • 26 Aprile – Portland (OR)
    Southwest B737, un’ispezione dopo l’atterraggio individua un impatto di un uccello su un’ala; l’aeromobile non h potuto proseguire il servizio;
  • 26 Aprile – Hattiesburg (MS)
    Skywest CRJ200, interrompe il decollo a seguito dell’investimento di un cervo sulla pista;
  • 26 Aprile – Banjul (Gambia)
    Titan Airways A320, dopo il decollo impatta con un avvoltoio che danneggia il parabrezza del 1° Ufficiale; rientro dopo circa 100’ e dopo aver consumato carburante;
  • 28 Aprile – Bucarest
    British Airways A321, durante l’avvicinamento impatta con un uccello che causa un’ammaccatura sul radome; volo di ritorno ritardato di 6 ore;
  • 1° Maggio – Bucarest
    Wizzair A321, durante la salita iniziale impatta con un piccione che causa danni al radar meteo; rientra 40’ dopo il decollo;
  • 2 Maggio – Amsterdam
    KLM Cityhopper ERJ190, dopo il decollo l’equipaggio riporta un bird strike e chiede di interrompere la salita per valutare se proseguire o rientrare; nonostante un’ispezione pista non rilevi nulla di anomalo rientra 20’ dopo il decollo;
  • 3 Maggio – Londra (Heathrow)
    Virgin Atlantic B787, durante la salita iniziale un volatile impatta sul radome; rientro circa un’ora dopo il decollo; l’aeromobile ha dovuto essere sostituito;
    Immagine
    (Il radome danneggiato – foto tratta da Avherald.com)
  • 5 Maggio – Multan (Pakistan)
    Gulf Air A320, bird strike al decollo; rientro immediato e volo ritardato di qualche ora per controlli;
    https://www.pakistantoday.com.pk/2019/05/05/plane-makes-emergency-landing-after-bird-hit/
  • 6 Maggio – Oakland (CA)
    Southwest B737, in avvicinamento a 1000 ft. attraversa uno stormo di uccelli subendo diversi impatti; immediatamente dopo l’atterraggio l’equipaggio comunica di aver perso l’efficienza del carrello anteriore e di essere costretto a fermarsi sul raccordo.
  • 10 Maggio – Nairobi
    Kenya Airways ERJ190, durante la salita iniziale il motore sinistro ingerisce un volatile inducendo l’equipaggio a rientrare; volo cancellato;
    https://www.the-star.co.ke/business/2019-05-10-kq-flight-to-mombasa-aborted-after-bird-strike/
  • 13 Maggio – Enugu (Nigeria)
    Air Peace B737, subito dopo il decollo un uccello impatta su un motore; rientro immediato 15’ dopo il decollo; l’aeromobile ha dovuto essere sostituito;
    https://www.thisdaylive.com/index.php/2019/05/14/air-peace-flight-makes-emergency-landing-after-bird-strike/
  • 13 Maggio – Madrid
    Swiss International Bombardier CS100, in finale un motore ingerisce un volatile; volo di ritorno cancellato;
  • 13 Maggio – St.Petersburg (FL)
    Allegiant A320, durante la salita iniziale impatta con un volatile e l’equipaggio decide di rientrare circa 10’ dopo il decollo;
  • 17 Maggio – Manchester
    TUI Airways B737, dopo il decollo l’equipaggio rileva il malfunzionamento di uno degli indicatori di velocità; rientro dopo circa 65’. L’evento è stato causato da un’ape rimasta incastrata in un tubo di pitot.
  • 18 Maggio – New York (JFK)
    Delta B757, durante l’avvicinamento un uccello colpisce il bordo d’attacco dell’ala destra causando un foro;
    Immagine
    (Foto tratta da Avherald.com)
  • 21 Maggio – Seattle (WA)
    United A320, durante un decollo notturno, alla quota di 2000 ft. l’equipaggio comunica di aver subito un bird strike sul lato sinistro dell’aeromobile; pertanto dichiara emergenza e rientra circa 13’ dopo il decollo;
    https://www.kiro7.com/news/local/plane-returns-to-sea-tac-after-bird-strike/951382865
  • 22 Maggio– Brownsville (TX)
    World Atlantic Airways MD83, bird strike durante la salita iniziale; rientro dopo 35’;
  • 25 Maggio – Londra (Stansted)
    Easyjet A319, durante la salita iniziale un motore ingerisce un uccello; in assenza di parametri anomali l’equipaggio decide inizialmente di proseguire ma poi rientra all’atterraggio circa 50’ dopo il decollo
  • 25 Maggio – Tel Aviv
    LOT B737, durante l’avvicinamento impatta con volatili; l’aeromobile non ha potuto effettuare la tratta di ritorno per problemi ai flaps;
  • 31 Maggio – Filadelfia
    American A330, interrompe il decollo a bassa velocità a seguito dell’impatto di un piccolo uccello sul carrello anteriore; volo ritardato;
  • 1 Giugno – Località imprecisata
    Thomas Cook A321, subisce un bird strike che impedisce all’aeromobile di effettuare la tratta successiva: un volo charter per i sostenitori di una squadra finalista nella Champion League.
    https://www.dailymail.co.uk/sport/sportsnews/article-7094077/Hundreds-Tottenham-
    fans-559-Thomas-Cook-charter-flight-delayed-Stansted.html
  • 3 Giugno – New York (La Guardia)
    American ERJ190, durante la salita iniziale l’equipaggio riporta un bird strike e decide di rientrare a titolo precauzionale circa 15’ dopo il decollo;
    https://pittsburgh.cbslocal.com/video/4097322-plane-en-route-to-pittsburgh-strikes-bird-returns-to-laguardia-airport/
  • 5 Giugno – Graz
    Corendon B737, durante la corsa di decollo il motore sinistro ingerisce un volatile; l’equipaggio decide di decollare ma rientra circa 9’ dopo; video disponibile nel link sottostante;
    https://www.airlive.net/incident-corendon-airlines-airbus-a320-experienced-birdstrike-into-the-left-engine-during-rotation-at-graz-airport-video/
  • 10 Giugno – Genova
    Alitalia A319, durante la corsa di decollo un motore ingerisce un gabbiano; l’equipaggio decide di interrompere il decollo ad alta velocità; volo cancellato;
    https://telenord.it/birdstrike-allaeroporto-di-genova-gabbiano-nel-motore-volo-per-roma-inchioda-sulla-pista/
  • 11 Giugno – Alghero
    Corendon Dutch B737, durante la salita iniziale attraversa uno stormo di gabbiani uno dei quali causa un’ammaccatura sul radome; rientro immediato circa 30’ dopo; volo cancellato e l’aeromobile non ha potuto effettuare le tratte successive.
  • 12 Giugno – Costanza
    Wizzair UK A321, in finale il motore sinistro ingerisce un volatile; l’aeromobile non ha potuto effettuare la tratta successiva;
  • 12 Giugno – Riga
    Air Baltic B737, durante la salita iniziale il motore destro ingerisce un volatile che causa vibrazioni e rumori anormali; l’equipaggio non individua la causa ed effettua un basso passaggio per far effettuare degli accertamenti sul carrello e su eventuali fumi; infine fa assumere ai passeggeri la posizione per un atterraggio di emergenza ed atterra senza danni 100’ dopo il decollo;
  • 13 Giugno – Kochi
    Air India Express B737, bird strike durante la salita iniziale; rientro circa 35’ dopo; l’aeromobile ha dovuto essere sostituito;
  • 15 Giugno – Filadelfia (PA)
    American B767, in finale un volatile impatta sul bordo d’attacco dell’ala sinistra e vi resta incastrato;
    Immagine
    (Foto tratta da Avherald.com)
  • 15 Giugno – Montreal
    Commutair ERJ145, durante la salita iniziale il motore sinistro ingerisce un volatile; l’equipaggio dichiara emergenza e rientra immediatamente all’atterraggio 10’ dopo il decollo;
  • 18 Giugno – Boston (MA)
    American ERJ190, durante la rotazione impatta con un grosso volatile; l’equipaggio decide di rientrare pur non essendo a conoscenza di alcun danno; l’aeromobile atterra 15’ dopo il decollo; volo cancellato; riscontrata un’ammaccatura sullo slat sinistro;
    https://www.youtube.com/watch?v=V3FdCu6jp6YImmagine
    (Lo slat di sinistra ammaccato dall’impatto; foto di Gavin Baker tratta da Avherald.com)
  • 20 Giugno – Edimburgo
    TUI Airways B737, bird strike durante la salita iniziale; l’equipaggio decide di dirottare a Glasgow;
    https://www.thescottishsun.co.uk/news/4388505/edinburgh-lanzarote-flight-bird-strike-divert-glasgow/
  • 22 Giugno – Malta
    Air Malta A320, bird strike durante l’avvicinamento; l’aeromobile non ha potuto effettuare il volo successivo;
    https://www.newsbook.com.mt/artikli/2019/06/22/air-malta-flight-delayed-due-to-birdstrike/?lang=en
  • 23 Giugno – Calgary
    WestJet B737, durante la salita iniziale un uccello colpisce il parabrezza rendendo la visibilità precaria; l’equipaggio decide di rientrare 90’ dopo il decollo dopo aver consumato carburante;
    https://www.cbc.ca/news/canada/calgary/westjet-flight-bird-strike-1.5186987
  • 25 Giugno – Multan (Pakistan)
    Flydubai B737, durante l’avvicinamento un uccello viene ingerito in un motore; l’aeromobile non ha potuto effettuare il volo di ritorno;
  • 25 Giugno – Raleigh/Durham (NC)
    Southwest B737, in finale a circa 2000 ft. attraversa uno stormo di Avvoltoi Collorosso (Cathartes aura) e subisce danni;
  • 26 Giugno – Sofia
    El Al B737, durante la salita iniziale un motore ingerisce un volatile che genera la presenza di esalazioni in cabina; l’equipaggio decide di rientrare a titolo precauzionale;

Eventi rilevanti del trimestre Ottobre - Dicembre 2018

1 Ottobre – Soci (Russia)
UTAir B737, impatta con un volatile al decollo che danneggia un sensore del carrello impedendone la retrazione; l’equipaggio decide di dirottare su Krasnodar dove l’aeromobile atterra circa 65’ dopo il decollo;
  • 1 Ottobre – New York (La Guardia)
    Delta A319, durante la salita iniziale l’equipaggio dichiara emergenza affermando di aver urtato “qualcosa di grosso” a circa 1500 ft. e dirotta su JFK dopo aver richiesto i servizi di emergenza;
  • 2 Ottobre –Barcellona
    Norwegian Air Shuttle, B787, subisce un bird strike dopo il decollo e rientra circa 70’ dopo la partenza dopo aver scaricato carburante in mare;
    https://aviation-safety.net/wikibase/wiki.php?id=215972
  • 3 Ottobre – Islamabad
    Thai Airways A330, durante l’avvicinamento un uccello colpisce il parabrezza incrinandolo;
  • 5 Ottobre – pressi Dallas (TX)
    bird strike attraversando FL 180; l’equipaggio decide di proseguire il volo fino a destinazione;
  • 6 Ottobre – Sacramento (CA)
    Air Transport International B767, bird strike durante la salita iniziale e rientro immediato; danni lievi;
  • 9 Ottobre – Cleveland (OH)
    Allegiant A320, bird strike al decollo; in assenza di indicazioni anormali l’equipaggio decide di proseguire fino a destinazione (2,15 ore di volo); a causa dei danni subiti nell’impatto l’aeromobile viene immobilizzato a terra per più di due giorni;
  • 12 Ottobre – Atlanta (GA)
    SkyRegional Airlines ERJ 175, durante l’avvicinamento a circa 3500 ft. l’equipaggiopercepisce un urto; subito dopo si verifica un incremento di spinta che costringe l’equipaggio a disconnettere l’autopilota; una successiva ispezione rileva un’ammaccatura e resti di un uccello davanti alle sonde ADS di destra e residui nella sonda ADS4.
  • 15 Ottobre – Ginevra
    Swiss International BCS 300, mentre è in salita attraversando FL380 l’equipaggio decide di rientrare a seguito di un bird strike; voli di andata e ritorno cancellati;
  • 17 Ottobre – Lampedusa
    Vueling A320, bird strike durante l’avvicinamento; volo di ritorno ritardato di quasi 24 ore;
  • 19 Ottobre – Sumburgh (UK)
    Loganair Saab 2000, in salita a 1500 ft. un uccello impatta sul motore sinistro; l’equipaggio decide di rientrare 20’ dopo la partenza;
  • 23 Ottobre – Williamsport (PA)
    Piedmont ERJ 145, impatta un cervo sulla pista ed abortisce il decollo; danni lievi; volo cancellato;
  • 25 Ottobre – New York (JFK) o Londra
    BritishAirways B747, dopo l’atterraggio a Londra un’ispezione rivela un impatto con un volatile;
    Immagine
    (Foto: tratta da Avherald.com)
  • 1 Novembre – Madrid, Iberia A320
    durante la salita iniziale il motore destro ingerisce volatili che causano cinque forti esplosioni; rientro immediato circa 15’ dopo la partenza;
  • 4 Novembre – Erbil (Iraq)
    IraquiAirways B737, durante la salita iniziale attraversa uno stormo di uccelli subendo diversi impatti; il motore sinistro ingerisce alcuni uccelli e l’equipaggio decide di rientrare circa 13’ dopo la partenza; tracce di impatto sul bordo d’attacco dell’ala sinistra;
  • 4 Novembre – Mahe (Seychelles)
    Joon A340, durante la salita iniziale il motore n. 3 manifesta vibrazioni inducendo l’equipaggio a ridurre la potenza al minimo e a rientrare all’atterraggio; una successiva ispezione rileva quattro fan blades danneggiate presumibilmente a causa di un bird strike;
  • 5 Novembre – Calgary
    Air Canada A319, durante la salita iniziale attraversa uno stormo di uccelli e subisce numerosi impatti; rientro immediato 10’ dopo il decollo; una successiva ispezione rileva due fan blades e il bordo d’attacco della presa d’aria del motore sinistro ammaccati, mentre il motore destro presenta sette fan blades ammaccate; nessun danno tuttavia ai nuclei interni dei motori.
  • 7 Novembre – Sacramento (CA)
    Napa Jet Center Cessna 525, bird strike multiplo in finale;
  • 7 Novembre – Okayama
    All Nippon Airways A321, interrompe il decollo ad alta velocità (circa 90 kts) a causa dell’ingestione di un volatile nel motore sinistro;
  • 9 Novembre – Dusseldorf
    Laudamotion A320, in salita dopo il decollo alla quota di FL210 il motore sinistro inizia a vibrare probabilmente a causa di un precedente impatto con volatili; l’equipaggio rientra all’atterraggio circa un’ora dopo il decollo;
  • 14 Novembre - Pittsburgh (PA)
    Southwest B737, durante la salita iniziale attraversa uno stormo di oche e subisce impatti multipli; l’equipaggio rientra all’atterraggio circa 25’ dopo il decollo; un’ispezione post volo rivela un grosso foro nel bordo d’attacco dello stabilizzatore orizzontale con un’oca incastrata all’interno;
    Immagine
    (L’oca incastrata nel foro provocato dall’impatto; foto di Christine Florijan tratta da aviation-safety.net)
  • 17 Novembre – Salt Lake City (UT)
    Delta B767, durante la salita iniziale attraversa uno stormo di grossi uccelli (probabilmente pellicani) e il motore destro ne ingerisce almeno uno; l’equipaggio rientra immediatamente all’atterraggio circa 12 minuti dopo; un’ispezione successiva rileva un pellicano incastrato nel condotto di bypass del motore destro;
    Immagine
    (Il pellicano incastrato nel motore; foto di Jennifer Newman tratta da kutv.com)
  • 22 Novembre – Cape Town
    Comair B737, durante la salita iniziale un motore ingerisce uno o più volatili; rientro immediato 25’ dopo il decollo; riscontrate alcune palette piegate;
  • 23 Novembre – Bucarest
    Ryanair B737, bird strike in finale; un’ispezione successiva rileva danni ad alcune fan blades che impediscono la prosecuzione dei voli;
    Immagine
    (Le fan blades danneggiate; foto di boardingpass.ro tratta da Avherald.com)
  • 24 Novembre – Boston (MA)
    American Airlines B737MAX8, impatto con volatili al decollo, rientro immediato 10’ più tardi;
  • 24 Novembre – Liegi
    ASL Airlines Belgium B747, durante la salita iniziale attraversa uno stormo di corvi; il motore n. 3 e quello n. 4, sulla stessa semiala, ingeriscono alcuni volatili inducendo l’equipaggio a un rientro immediato; tuttavia a circa 1000 ft. decidono di riattaccare e di dirigersi sul mare per scaricare carburante; durante la manovra il motore n. 4 inizia a vibrare e l’equipaggio opta per un atterraggio immediato;
  • 25 Novembre – San Francisco (CA)
    Eva Air B777, durante la salita iniziale l’equipaggio riporta un’avaria al motore sinistro dovuta a un bird strike; dopo aver spento il motore e scaricato carburante l’aeromobile rientra all’atterraggio circa 50’ dopo;
    https://www.taiwannews.com.tw/en/news/3583849
  • 25 Novembre – Austin (TX)
    Allegiant A320, bird strike al decollo con successive vibrazioni del motore destro che tuttavia continua a funzionare; ritorna all’atterraggio 35’ dopo la partenza;
  • 27 Novembre – Sacramento (CA)
    Compass ERJ175, bird strike durante l’avvicinamento finale; volo di ritorno cancellato;
  • 28 Novembre – Istanbul (Ataturk)
    THY B737MAX, durante la salita iniziale subisce un impatto con volatili che induce l’equipaggio a rientrare 80’ dopo il decollo;
  • 1 Dicembre – Dallas (TX)
    United A319, in finale un uccello impatta su un tubo di pitot causando la parziale perdita del dato relativo alla velocità; l’equipaggio effettua una riattaccata ed atterra dopo 22’;
  • 3 Dicembre – Dusseldorf
    Ryanair B737, durante la salita iniziale un volatile impatta sul tubo di pitot sinistro causando la contraddittorietà dei dati sulla velocità; l’equipaggio dirotta allora su Colonia un’ora dopo il decollo; l’aeromobile non ha potuto proseguire il volo;
  • 6 Dicembre – Sacramento (CA)
    Southwest B737, bird strike a 2000 ft. durante l’avvicinamento; due uccelli impattano il fianco dell’aeromobile; l’aeromobile non ha potuto effettuare la tratta successiva;
  • 9 Dicembre – Mwanza (Tanzania)
    Precision Air Services ATR72, durante l’atterraggio o immediatamente dopo l’aeromobile ha attraversato uno stormo di uccelli subendo innumerevoli impatti che hanno considerevolmente ridotto la visibilità anteriore; una successiva ispezione pista ha scoperto una quantità di uccelli morti; l’ispezione all’aeromobile ha permesso di accertare un numero imprecisato di tracce di impatto sul radome e sul parabrezza, piume intorno ai tubi di pitot e uccelli rimasti incastrati nel carrello e nelle prese d’aria dei motori;
    https://www.thecitizen.co.tz/News/-Precision-Air-plane-collides-with-birds--but-lands-safely/1840340-4890182-format-xhtml-bq9pgr/index.htmlImmagineImmagineImmagine
    (L’ATR dopo gli impatti; foto AviationTanzania tratte da Avherald.com)
  • 15 Dicembre – Hilo (HI)
    Hawaiian Airlines B717, bird strike durante l’avvicinamento;
  • 18 Dicembre – Amsterdam
    Arabia Maroc A320, durante la salita iniziale subisce impatti multipli con volatili; in un primo momento l’equipaggio dichiara di avere vibrazioni in entrambe i motori, ma successivamente conferma di avere subito l’ingestione di uno o più uccelli nel solo motore destro che peraltro non ha smesso di funzionare; l’aeromobile atterra circa 25’ dopo il decollo;
  • 28 Dicembre – Port Elizabeth (Sudafrica)
    Comair B737, durante la corsa di atterraggio il motore destro ingerisce un airone; l’aeromobile non ha potuto effettuare la tratta successiva; non si conosce la specie esatta coinvolta nell’impatto;



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11907
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 15/08/2019, 20:44 
Premesso che i bird strikes non sono del tutto evitabili, quelli da te citati a confronto sono roba di poco conto infatti sono in buona parte atterraggi di sicurezza dovuti allo scrupolo dei piloti.



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1689
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 15/08/2019, 20:55 
rumors dicono che si stia facendo una opera di convincimento per terrapiattisti a manifestare nelle prossimità delle piste aeroportuali, per dissuadere gli aerei dal decollare dato che i dati a cui fanno affidamento le compagnie di volo, sarebbero secondo loro taroccate (gps, satelliti etc...)
ovviamente gli aerei decollano lo stesso, ma la presenza di questi personaggi nei pressi delle piste sarebbe un deterrente per non fare volare lì gli augelli anche in stormi, notevolmente spaventati da questi spaventapasseri umani e per questo si sposterebbero e riescono a volare nei pressi più o meno comunque non lontani degli aeroporti, si sarebbe comunque fiduciosi, per il futuro, che il numero dei terrapiattisti aumenterà e di farli assembrare a folle sempre più numerose coprendo aree maggiori attorno le piste degli aeroporti, potrebbe essere una soluzione e molte compagnie di volo stanno scommettendo sulla loro presenza almeno utile a questo, i sindacati tuttavia protestano-
(i terrapiattisti sarebbero una certa percentuale della popolazione e fonderanno presto anche un partito politico, non si sa con quali obiettivi generali, per cui per i sindacati fanno brodo anche loro, non si possono privare i sindacati di maggioranze o minoranze di qualsiasi tipo)
-in quanto i capitani degli aerei non si farebbero scrupoli nello scaricare il contenuto delle toelette a bordo sui predetti terrapiattisti a terra,
non si sa come finirà la questione, da un lato i terrapiattisti non vogliono rinunciare a manifestare che è comunque un servigio alle compagnie aeree, da loro non accettato in quanto non è questo il fine dei terrapiattisti, dall'altro molti capitani di volo non vogliono rinunciare a scaricare i predetti contenuti sopra di loro, e dichiarano di volere scioperare se non si permetterà di fare questi scaricamenti di letame a terra, le compagnie hanno letteralmente "le ali legate", non possono rinunciare ai loro piloti nè a dissuadere gli stormi di uccelli a volare nei pressi dei loro aerei, e i terrapiattisti non vogliono rinunciare a manifestare... e alcuni di loro si starebbero organizzando con delle invettive fatte con altoparlanti al fine di dissuadere gli aerei a volare e anche con delle scritte a terra tipo come nelle realizzazioni dei seguaci del Culto del Cargo https://it.wikipedia.org/wiki/Culto_del_cargo o di Jon Frum https://it.wikipedia.org/wiki/Jon_Frum, ma per il caso proprio NON con buone intenzioni, ma opposte... cioè mentre gli indigeni delle terre lontane erano riconoscenti per le risorse portate loro, oggi si hanno figure che contestano anche che gli aerei possano volare con certi dati, al che i professionisti del volo si starebbero organizzando per riempire gli spazi vuoti dell'aereo con del letame per farlo cadere, a chiazze coprenti superfici maggiori, sulle folle dei personaggi al fine di scoraggiarli sempre di più...
come andrà a finire?
è presto per dirlo



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11967
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 15/08/2019, 22:26 
Wolframio ha scritto:
sottovento ha scritto:
Wolframio ha scritto:
E come si fà ad evitare l'impatto con uccelli con la tecnologia?

Generalmente essendo le aree monitorate (trattandosi generalmente di uccelli provenienti da nidificazioni situate in prossimità delle piste), conoscendo le specie si interviene con i cosiddetti "scarecrow" i quali altro non sono che dei dissuasori sonori o se preferisci una sorta di spaventapasseri elettronici.


Ah bene, allora i russi Sono così tecnologici che non riescono a evitare nemmeno un bird strike.......
Mentre gli altri si.
Vuoi che ti pubblico la lista di tutti i 4 trimestri a partire dal 2007 fino a d oggi?


[wbf]Eventi rilevanti del trimestre Aprile – Giugno 2019


A certe persone bisogna sbatterci le prove in faccia. [:246]


Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Connesso


Messaggi: 48912
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 16/08/2019, 08:15 
.. resta comunque il fatto che i russi sono indietro; non hanno la concorrenza tra ditte che vengono stimolate come qui da noi .....
O ci pensa il "solito" o non si fa nulla. [:293]



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8935
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 16/08/2019, 09:00 
Va bene, capito, i russi sono indietro e gli americani sono avanti [:)]



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3317
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 16/08/2019, 10:49 
Ufologo 555 ha scritto:
.. resta comunque il fatto che i russi sono indietro; non hanno la concorrenza tra ditte che vengono stimolate come qui da noi .....
O ci pensa il "solito" o non si fa nulla. [:293]


Amico, tu, invece di zappare tutta la vita, sei diventato il servo stipendiato di una banda di mascalzoni, ma questo non ti fa onore, anzi dimostra che la tua corsa verso il nulla è sulla scia di costoro, che dovranno sempre più correre fino al giorno dell'impatto letale.
Firmando la loro condanna mediante le atomiche sui civili inermi hanno iniziato il conto alla rovescia della loro fine ardente.

Te ne rendi conto? O pensi che la madonna fermerà in eterno la Giustiza del Cielo?



_________________
Qualcuno vuole vedere che fine fanno i ribelli?
https://www.scambiofigu.net/host/up/8dcda1bfb827.jpg
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Nonno sapienteNonno sapiente

Connesso


Messaggi: 48912
Iscritto il: 27/12/2007, 11:23
Località: BRESCIA (ma ROMANO)
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 16/08/2019, 10:53 
Per quello che conta, ti considero ... BANNATO. [^]



_________________
Immagine Operatore Radar Difesa Aerea (1962 - 1996)
viewtopic.php?p=363955#p363955 U.F.O. "Astronavi da altri Mondi?" - (Un Topic unico e completo)
Una CONSTATAZIONE di fatti e Cose che sembrano avvenire nei nostri cieli; IRRIPRODUCIBILI, per ora, dalla nostra attuale civiltà.
Top
 Profilo  
 

Rettiloide
Rettiloide

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 3317
Iscritto il: 21/12/2018, 19:11
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 16/08/2019, 10:54 
Eh... se ti banno io vedi.



_________________
Qualcuno vuole vedere che fine fanno i ribelli?
https://www.scambiofigu.net/host/up/8dcda1bfb827.jpg
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10572
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 17/08/2019, 17:12 
Wolframio ha scritto:
Va bene, capito, i russi sono indietro e gli americani sono avanti [:)]


Missili ipersonici, fregate missilistiche doppie, siluri atomici... sono talmente indietro che spero non si arrivi mai alla guerra [:246]

Morley ha scritto:
Ufologo 555 ha scritto:
[:306] ... HAI CAPITO COME "RAGIONANO" QUI ........!? [:298]


Ragionate invertendo i topic, questo si intitola 6 Agosto 1945,


E niente da fare... io ho proposto un bellissimo articolo di M.V., della loro stessa "parte" politica per riflettere sull' orrore della Bomba...

Invece no... tabù... Evviva, sempre e cmq! [:287]


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8935
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 17/08/2019, 17:22 
Stufi di pollo e wodka i russi faranno un salto di qualità dietetico a base di Hamburgers e Coca Cola. [:297]



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11907
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 17/08/2019, 18:15 
Wolframio ha scritto:
Va bene, capito, i russi sono indietro e gli americani sono avanti [:)]

Magari in alcune cose il gap non sarà così marcato ma in altre è evidente......

https://tg24.sky.it/mondo/2019/08/17/in ... zioni.html

Resta poi che incidenti come Chernobyl, Kystym, la tragedia del Kursk (che poteva andare assai peggio), e questo di ora in Russia etc. non sono di certo accaduti in America!!



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8935
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 17/08/2019, 18:24 
Certamente [:)]
loro lavorano sempre in trasferta, mai a casa.



_________________
Immagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11967
Iscritto il: 03/12/2008, 20:45
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 17/08/2019, 18:28 
sottovento ha scritto:
Wolframio ha scritto:
Va bene, capito, i russi sono indietro e gli americani sono avanti [:)]

Magari in alcune cose il gap non sarà così marcato ma in altre è evidente......

https://tg24.sky.it/mondo/2019/08/17/in ... zioni.html

Resta poi che incidenti come Chernobyl, Kystym, la tragedia del Kursk (che poteva andare assai peggio), e questo di ora in Russia etc. non sono di certo accaduti in America!!


Questo vuol dire che i loro esperimenti sono in fervento, provano e riprovano cose che poi faranno tremare le mutande ai super BIG palloni gonfiati a Stelle "filanti". [:246]


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11907
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: 6 Agosto 1945
MessaggioInviato: 17/08/2019, 18:51 
Wolframio ha scritto:
Certamente [:)]
loro lavorano sempre in trasferta, mai a casa.

Dici??? ma i loro cittadini no!
https://www.greenme.it/informarsi/ambie ... re-russia/



_________________
Make Italy great again!
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 106 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 17/09/2019, 16:52
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org