Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3979 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 242, 243, 244, 245, 246, 247, 248 ... 266  Prossimo
Autore Messaggio

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2518
Iscritto il: 16/12/2015, 09:33
Località: Milano
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 20/05/2020, 15:32 
MaxpoweR ha scritto:
visto ma come al solito i servizi delle iene sul tema sono parziali e poco approfonditi anche perchè vanno ad intervistare sempre la feccia, o ******** e gli incompetenti (che come sempre accade hanno il maggior credito). Perchè invece di andare da quegli imbecilli non sono andati da un Mazzucco per esempio? Perchè li demoliva? Anche io posso considerare i non complottisti tutti dei ******** se vado ad intervistare i bigotti e gli ignorantoni che pedissequamente seguono il main stream.

Credo, ma non ne ho certezza, che siano andati a "pizzicare" quelli che gli rompevano i ********, chiudendo poi il cerchio che siano dei ciarlatani che si riempiono la bocca di una serie di scemenze di cui neanche loro sanno cosa siano.
Però sarebbe bella un'intervista a gente che probabilmente ha più nozioni scientifiche e possa spiegare effettivamente su cosa si basano queste teorie.
MaxpoweR ha scritto:
Per quanto riguarda la questione specifica della tempesta di ********** beh direi che è lo specchio fedele del nuovo medioevo dove non contano i fatti ma solo i numeri di chi crede ad una determinata pistolinata e più la si contrappone ad un'altra PIU' LA SI LEGITTIMA e nessuno è interessato a sapere se la propria opinione sia giusta o sbagliata, questa è giusta in se perchè vi si crede. La fede dilaga come il caos che questa genera.

Speriamo li levino tutti di mezzo di caproni babbei perchè di certo non fanno bene alle tesi che sostengono, giuste o sbagliate che siano con questi tipi di squadrismi di certo non si può capire chi ha ragione o chi torto. Hanno fatto passare perfino quel babbeo di David Puente come un martire ed un alfiere della sana informazione. Pensa quanto sono idioti sti soggetti.

Tra l'altro pongono una facile sponda per chi mischia temi diversi come le puttanate del terrpaiattismo con altre tematiche serie per metterle tutte sullo stesso piano. L'analisi dei dati fatta in quel video sul profilo che emerge secondo me è sensato ed è evidente anche dall'effetto contrario che sti idioti ottengono. sono dei bovini di mezza età con un livello di istruzione basso (io parlerei più di livello intellettivo) che non si accorgono di essere utili idioti.

Spero proprio che di sti ******** nessuno bazzichi questo forum, sarebbe davvero deprimente.

Be come tu ben sai, generalmente chi ha in testa una teoria poi le accomuna tutte (scie chimiche,5g,coronavirus,nwo,vaccini,chemioterapie,veganismo,terra piatta etc.), sono pochi quelli che nella marea di cagate, pescano le cose che possono avere più un senso e ci fanno sopra uno studio serio.
Infatti se tu guardi la media della gente che parla di quelle cose non è certo di "plurilaureati con dottorati" [:246]
Per quanto riguarda la tua speranza, io invece credo che sia vana, perchè ho visto più e più volte postati video di "morris san", "marcianò", "il corvo" etc.
e non mi meraviglierei neanche che questi personaggi (compresi Alex Semyase, Mr.Blackart etc.) siano iscritti al forum e postino regolarmente....
Io sono convinto che la credibilità di sta gente sia pari pari a quella dei soggetti cosiddetti "mainstream" che ripetono a pappagallo ciò che organizzazioni governative mandano in giro, senza farsi un minimo di domande sulla veridicità delle cose.


Ultima modifica di Robiwankenobi il 20/05/2020, 15:35, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 561
Iscritto il: 24/03/2009, 14:47
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 20/05/2020, 15:34 
Robiwankenobi ha scritto:
Le shit storm dei complottisti estremisti

Dopo la pubblicazione su Facebook del servizio sul complottismo sul 5G e il coronavirus, siamo finiti al centro di una shit storm organizzata sui social da gruppi specializzati in questo genere di attività. Con l'aiuto dell'esperto Alex Orlowski, e i consigli della Polizia postale, il nostro Gaston Zama ci porta a conoscere questo oscuro mondo online

https://www.iene.mediaset.it/video/shit ... 9085.shtml


"When the shit hit the fan" gli schizzi si muovono in maniera incontrollata e alla fine tutti vengono colpiti.

Purtroppo la censura colpirà tutti.

Tutti questi schizzati si trascineranno dietro anche tutti quelli che con fatica, passione e pazienza lavorano alle tesi alternative e alla controinformazione.


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2518
Iscritto il: 16/12/2015, 09:33
Località: Milano
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 20/05/2020, 15:40 
alcar ha scritto:
"When the shit hit the fan" gli schizzi si muovono in maniera incontrollata e alla fine tutti vengono colpiti.

Purtroppo la censura colpirà tutti.

Tutti questi schizzati si trascineranno dietro anche tutti quelli che con fatica, passione e pazienza lavorano alle tesi alternative e alla controinformazione.


Ben detto, perchè poi sta gente non é neanche furba, fanno tutti gli splendidi e poi magari li vanno anche a pizzicare uno ad uno.
Sennò uno fa il furbetto tipo Morris San che dice il c.azzo che gli pare, tanto sta alle Canarie sapendo che nessuno li lo va a prendere, e muove il gregge di pecore ad andare avanti, bello paciaro.


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2561
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 20/05/2020, 22:13 
due parole per i liberi e deficienti in Svezia

https://www.ilpost.it/2020/05/20/svezia ... ronavirus/

Nell’ultima settimana la Svezia è diventata il paese europeo col più alto tasso di mortalità, cioè il numero dei morti in rapporto alla popolazione, a causa della pandemia da coronavirus. La stima è stata diffusa da due fonti indipendenti: il Financial Times, che da diverse settimane aggiorna calcoli e stime sul contagio nei principali paesi del mondo, e il blog di statistica Our World In Data. Entrambi hanno calcolato che nell’ultima settimana in Svezia sono morte ogni giorno in media più di 6 persone su un milione (6,4 secondo il Financial Times, 6,25 per Our World in Data).


deficienti ma liberi

liberi ma deficienti

il virus è più libero di loro, chi arriverà primo?
riusciranno con la loro libertà a sconfiggere il virus? [:297]

ma vaff



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4685
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 20/05/2020, 22:45 
Veramente problematica la situazione in Svezia, non li invidio.
Però pensando come siamo stati trattati e ci tratteranno a colpi di DPCM, mi viene da piangere ricordando inoltre che siamo nel 50° di "nascita" dello statuto dei lavoratori, legge 20 maggio 1970, n. 300.
Sapere che da quel momento in poi nessun padrone ti poteva cacciare senza giusta causa, era inebriante, entusiasmante ed infatti in quegli anni il paese ha fatto molti progressi.

Adesso da febbraio in poi, azzerato tutto, siamo stati ridotti tutti come capre o pecore, maltrattati, spernacchiati, multati e limitati noi, i nostri figli e nipoti.
Da chi???
Da una mente suprema??? [:303]
...AZZZZ.



_________________
Schadenfreude, " POLENTONE APPESTATO" NON lo scordare quando andrai a votare.
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2518
Iscritto il: 16/12/2015, 09:33
Località: Milano
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 20/05/2020, 23:16 
ORSOGRIGIO ha scritto:
Veramente problematica la situazione in Svezia, non li invidio.
Però pensando come siamo stati trattati e ci tratteranno a colpi di DPCM, mi viene da piangere ricordando inoltre che siamo nel 50° di "nascita" dello statuto dei lavoratori, legge 20 maggio 1970, n. 300.
Sapere che da quel momento in poi nessun padrone ti poteva cacciare senza giusta causa, era inebriante, entusiasmante ed infatti in quegli anni il paese ha fatto molti progressi.

Adesso da febbraio in poi, azzerato tutto, siamo stati ridotti tutti come capre o pecore, maltrattati, spernacchiati, multati e limitati noi, i nostri figli e nipoti.
Da chi???
Da una mente suprema??? [:303]
...AZZZZ.

Pensa, Orso, se avessimo fatto come la Svezia invece, niente obblighi, niente multe, tutto aperto, tutti padroni di noi stessi, credi che la situazione sarebbe stata migliore dell'attuale? Secondo me non c'è bisogno di una riprova per rispondere un NO enorme.


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4545
Iscritto il: 04/12/2008, 01:10
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 21/05/2020, 06:39 
Se questi signori sono ancora più ricchi... siete ancora sicuri che andrà tutto bene?

Immagine


Piccole Note
¯
Tanti analisti si chiedono se la pandemia ridisegnerà il mondo, e in che modo. È ovvio che ci stiamo approcciando una grande recessione, forse più grave di quella del ’29, problema che più tocca le moltitudini.


Riguardo ciò va rilevato che la crisi in cui stiamo entrando non tocca affatto l’assetto strutturale del capitalismo, e questo aggraverà ancor più la condizione di precarietà e/o povertà in cui si sta avviando la classe medio-bassa.


Se cioè la crisi del ’29 ebbe una risposta politica volta ad alleviare le sofferenze delle persone precipitate nella povertà, grazie a ricette economiche indirizzate a tale scopo, il New Deal e altro, quanto sta avvenendo ora non sembra dover ripetere tale curva virtuosa.


Arriviamo in una crisi preceduta da una lunga stagnazione, è il luogo comune. In realtà non è del tutto vero: i soldi non sono rimasti fermi, si sono mossi, eccome, andando ad accumularsi sempre più nelle mani di pochi plurimiliardari.


Un sistema non più messo in discussione

Tale dinamica non è stata neanche messa in discussione nell’attuale contingenza, così che proseguirà, continuando a vampirizzare ricchezze dal basso verso l’alto.


Anzi, se prima della crisi era stato timidamente tematizzata la necessità di una riforma di tale sistema predatorio, grazie a poche voci isolate, tale dibattito in tempo di pandemia è semplicemente sparito, come se non avesse importanza.


Così la pandemia, piuttosto che porre criticità a quel sistema squilibrato, anche nel senso psichiatrico del termine (patologia cui è condannata l’élite autoproclamatasi onnipotente), lo rilancia e lo potenzia.


Con il rischio che l’asservimento della finanza e dell’economia ai pochi “eletti” diventi quasi irreversibile, dove quel quasi è apertura a un imprevisto extra-ordinario di vasta potenzialità (chi vuole può usare la parola miracolo).


Così mentre le classi medio-basse stanno subendo il flagello pandemia, per le élite in questione essa è un’opportunità, rilanciandone anche il ruolo nella Politica, spazio dal quale era stata estromessa, in minima ma significativa parte, negli ultimi anni grazie alla Brexit e alla vittoria di Trump.


Anche le élite della rete e dell’Informazione, che hanno subito analogo processo verticistico (con eccezioni contrastate vigorosamente attraverso l’emergenza Fake-news), hanno trovato nella pandemia analoghe opportunità, dilatando sfera di influenza e potenzialità.


Tecno-finanza trionfante

Non solo, nella pandemia, la Tecno-finanza ha quasi vinto la battaglia contro la prima vera insidia al loro monopolio, che certo non è scalfito dall’informazione di nicchia come la nostra, essendo riuscite a parare la sfida posta dalla Huawei cinese.


Insomma, ad oggi la prospettiva appare quella di un mondo nel quale le classi medio-povere saranno impoverite, mentre le élite della Tecno-Finanza saranno più forti di prima. Da questo punto di vista si può dire che per esse il flagello è stata una benedizione.


Ciò al di là degli allarmismi alquanto diffusi sulle reali finalità delle vaccinazioni di massa e del controllo delle moltitudini tramite App e micro-chip, che seppur abbiano qualche fondo di realtà, appaiono secondari: in realtà il controllo e la gestione delle masse è già.


Inoltre, se tali élite parallele e interdipendenti per molti anni sono state le forze motrici della globalizzazione, non è detto che si ripropongano come tali nel post pandemia, che vede un mondo fratturato secondo una grande linea di faglia che separa l’Oriente dall’Occidente e altre linee, minori, che sezionano i due grandi ambiti geopolitici rilanciando antiche suddivisioni nazionali.


La Paura e il caos

Tale contesto fratturato appare di difficile ricomposizione, almeno nel breve periodo, ma può trovare un elemento unificante nella Paura e nel caos (nuove criticità pandemiche, Terrore, conflitti).


Così se l’orizzonte delle élite Tecno-finanziarie può restare fissato nel ritorno alla globalizzazione, ha comunque la capacità di gestire nel breve la Paura e il caos di cui sono potenzialmente foriere le nuove fratture del mondo.


Ciò perché Paura e caos per loro natura sono effusive (es. un attentato è di interesse globale), da cui la globalizzazione delle criticità locali e la conseguente possibilità di gestione delle stesse.


Insomma, il Potere Tecno-finanziario è duttile e può operare e rafforzarsi in diversi scenari futuri, che certo comprendono, nel caso di un trionfo a breve, il ritorno tout court alla globalizzazione pregressa (che riproporrebbe eguali dinamiche anche se con una povertà più diffusa).

La variabile Cina


Il tempo della pandemia finora ha portato solo una nuova macro-variabile: il conflitto Cina-Stati Uniti, che può evolversi secondo due scenari.


Il primo è una conflittualità sempre più accesa che precipiti il mondo in un conflitto a bassa intensità tra le due potenze, con caos conseguente, fino al parossismo dell’opzione apocalisse, cioè una guerra aperta, possibilità quest’ultima impensabile ai più, ma non al Potere di cui sopra che da tempo l’annovera tra le possibilità. Il secondo scenario è un ritorno a uno status da Guerra Fredda, con il mondo diviso tra Oriente e Occidente, in equilibrio conflittuale e precario, ma stabile.


Trump, scegliendo il confitto con la Cina, si muove tra queste due possibilità. Dilemma che si riproporrà se rieletto. Una rielezione possibile, forse oggi probabile. Ma sull’autunno prossimo venturo, quando si terranno le presidenziali, incombe la possibilità di una nuova ondata di Covid-19. L’October surprise, ricorrente nelle presidenziali Usa, va tenuta in debito conto.


nella foto in copertina alcuni degli uomini più ricchi del mondo che hanno, in questo periodo, aumentato considerevolmente i loro patrimoni. Da sin. Jeff Bezos, Bill Gates, Warren Buffett e Mark Zuckerberg.
_



Fonte



_________________
नमस्ते

•Skywatchate più che potete•

____________________________
Time to eat all your words
Swallow your pride
Open your eyes. (Tears for Fears)
¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯¯
Tutto l'acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino.
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Non connesso


Messaggi: 4685
Iscritto il: 13/03/2016, 23:02
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 21/05/2020, 09:47 
Sei ti "abbuffi" di Coronavirs, dopo Ti fa male anche se NON hai la febbre. [:306] [:306]

COPIO ED INCOLLO:


CRONACA•POLITICA•ECONOMIA•SPORT•SPETTACOLO•ANSA VIAGGIART•SANITÀ SICILIA•SPECIALI
ANSA.it
Sicilia
Appalti e Sanità in Sicilia, 10 arresti. Nel mirino gare pilotate per 600 milioni
Appalti e Sanità in Sicilia, 10 arresti. Nel mirino gare pilotate per 600 milioni
Maxioperazione Gdf, c'è anche Commissario regionale Covid 19
© ANSA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
+CLICCA PER INGRANDIRE
Redazione ANSA
PALERMO
21 maggio 2020
08:56
Una maxi operazione dell Guardia di Finanza ha svelato un intreccio perverso su un sistema che avrebbe consentito di pilotare appalti milionari della Sanità in Sicilia. L'indagine, che coinvolge imprenditori e funzionari pubblici, ha portato all'arresto di dieci persone accusate, a vario titolo, di corruzione. Gli investigatori avrebbero accertato un giro di mazzette che ruotava intorno alle gare indette dalla Centrale Unica di Committenza della Regione Siciliana e dall'Asp 6 di Palermo per un valore di quasi 600 milioni di euro. Tra gli arrestati ci sono anche Antonio Candela, 55 anni, attuale Coordinatore della struttura regionale per l'emergenza Covid-19 in Sicilia, e l'attuale direttore dell'Asp di Trapani Fabio Damiani, anche lui di 55 anni. Candela, che è ai domiciliari, è stato Commissario Straordinario e Direttore generale dell'Asp di Palermo. Durante il periodo in cui rivestiva la carica di direttore generale dell'Asp di Palermo, la più grande della Sicilia, Antonio Candela era stato protagonista di numerose iniziative per la trasparenza e la legalità. Tanto da ricevere i complimenti dell'allora presidente della Regione Rosario Crocetta e dell'assessore alla Sanità del tempo, Lucia Borsellino, per i risparmi ottenuti dalla sua gestione. In particolare Candela aveva revocato diverse gare d'appalto con risparmi per circa 54 milioni di euro: 10 per la base d'asta della fornitura di pannoloni, 6 per la base d'asta dei sistemi informativi dell'azienda, 18 per l'appalto dei sistemi di vigilanza e circa 20 milioni il servizio di gestione e manutenzione degli impianti tecnologici. "Un record raggiunto - aveva spiegato Antonio Candela - con una serie di aggiustamenti che tengono conto anche di alcuni fattori prima non inclusi nelle ex basi d'asta delle gare". Contro queste revoche erano stati presentati diversi ricorsi al Tar, al Cga e al Consiglio di Stato, quasi sempre i giudici avevano dato ragione all'ex manager. Il quadro che emerge dalle intercettazioni dell'inchiesta nei confronti dell'ex manager dell'Asp di Palermo non è tuttavia quello di una paladino della legalità ma di una "pessima personalità", come scrive il Gip nella sua ordinanza. "Ricordati che la sanità è un condominio, io sempre capo condominio rimango", dice Candela senza sapere di essere intercettato.

L'operazione, denominata "Sorella Sanità", è stata condotta dai militari del comando provinciale di Palermo della Guardia di Finanza. Gli indagati colpiti dall'ordinanza di misure cautelari firmata dal Gip del tribunale di Palermo sono complessivamente 12, dieci dei quali sono stati arrestati. Sono finiti in carcere Fabio Damiani, 55 anni, attuale direttore generale dell'Asp di Trapani, e Salvatore Manganaro, 44 anni di Agrigento un faccendiere indicato dagli investigatori come referente di Damiani. Ai domiciliari Antonio Candela, 55 anni, attuale coordinatore della struttura regionale per l'emergenza Covid-19, già commissario straordinario e direttore generale dell'Asp 6 di Palermo; Giuseppe Taibbi, 47 anni di Palermo, ritenuto il faccendiere di riferimento di Candela; Francesco Zanzi, 56 anni, di Roma, amministratore delegato della Tecnologie Sanitarie Spa; Roberto Satta, 50 anni di Cagliari, responsabile operativo della Tecnologie Sanitarie Spa; Angelo Montisanti, 51 anni di Palermo, responsabile operativo per la Sicilia di Siram Spa e amministratore delegato di Sei Energia scarl; Crescenzo De Stasio, 49 anni di Napoli, direttore unità business centro sud di Siram Spa; Ivan Turola, 40 anni, di Milano, referente occulto di Fer.Co. srl; Salvatore Navarra, 47 anni di Caltanissetta, Presidente del consiglio di amministrazione di PFE Spa. E' stata invece applicata la misura del divieto temporaneo di esercitare attività professionali, imprenditoriale e pubblici uffici nei confronti di Giovanni Tranquillo, 61 anni, di Catania referente occulto di Euro&promos Spa e di PFE Spa, e di Giuseppe Di Martino, 63 anni, originario di Polizzi Generosa, ingegnere e membro di commissione di gara. Sono tutti a vario titolo indagati per corruzione per atto contrario ai doveri di ufficio, induzione indebita a dare o promettere utilità, istigazione alla corruzione, rivelazione di segreto di ufficio e turbata libertà degli incanti. Con lo stesso provvedimento il gip ha disposto il sequestro preventivo di 7 società, con sede in Sicilia e Lombardia, nonché di disponibilità finanziarie per 160.000 euro, quale ammontare allo stato accertato delle tangenti già versate: le tangenti promesse ai pubblici ufficiali raggiungerebbe tuttavia una cifra pari ad almeno 1.800.000 euro, su gare per un importo complessivo di quasi 600 milioni di euro.

Le indagini sugli appalti della Sanità in Sicilia che sarebbero stati pilotati sono state condotte dai militari del Nucleo di Polizia Economico - Finanziaria delle fiamme gialle di Palermo con intercettazioni telefoniche e ambientali, appostamenti, pedinamenti, videoriprese, esami documentali e dei flussi finanziari. In particolare gli investigatori hanno analizzato 4 procedure ad evidenza pubblica interessate da condotte di turbativa, aggiudicate a partire dal 2016, il cui valore complessivo sfiora i 600 milioni di euro. Nel mirino degli inquirenti sono finiti: la gestione e manutenzione apparecchiature elettromedicali - gara bandita dall' Asp 6 del valore di 17 milioni e 635mila euro; i servizi integrati manutenzione apparecchiature elettromedicali - bandita dalla CUC del valore di 202 milioni e 400mila euro; la fornitura vettori energetici, conduzione e manutenzione impianti tecnologici - bandita dal Asp 6 del valore di 126 milioni e 490mila euro. E infine i servizi di pulizia per gli enti del servizio sanitario regionale - bandita dalla CUC del valore di 227 milioni e 686mila euro.



_________________
Schadenfreude, " POLENTONE APPESTATO" NON lo scordare quando andrai a votare.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 17244
Iscritto il: 06/06/2009, 15:26
Località: VARESE
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 21/05/2020, 11:55 
ha tutta l'aria di essere una fregatura..
i vaccinati "stanno bene", cioè non sono morti,
no effetti collaterali visibili,
quindi tutto ok..
ma è efficace o no??..

ma sono immuni dal virus o no?
e se il vaccino non funziona chi paga?

"male non fa, quindi avanti, si incassino i danari,
poi funziona o no,
fotte niente.."
la logica è quella..

dopo 2 mesi, hanno gia il vaccino,
quello finanziato (anche) da bill gates,
ma soprattutto..
quanto costa??
non viene detto..


https://notizie.virgilio.it/coronavirus ... f=virgilio

Dalla multinazionale AstraZeneca, che si occuperà della produzione e la distribuzione del vaccino in sviluppo presso lo Jenner Institute dell’Università di Oxford in collaborazione con la Advent-Irbm di Pomezia, arriva un aggiornamento. Come riporta l’Ansa, l’azienda ha concluso i primi accordi per produrre almeno 400 milioni di dosi con le prime consegne a settembre.
Vaccino Oxford, “1 miliardo di dosi per 2020/21”

Per il 2020 e il 2021 è prevista invece una produzione di un miliardo di dosi. La compagnia ha inoltre fatto sapere che dopo la prelazione di 30 milioni di dosi da parte del governo inglese, sono in corso accordi con altri Paesi europei per garantire una “ampia ed equa fornitura del vaccino nel mondo, con un modello no-profit, durante la pandemia”.

Questa pandemia, ha affermato Pascal Soriot, Chief Executive Officer di Astrazeneca, “è una tragedia globale. Dobbiamo sconfiggere il virus insieme. Faremo tutto ciò che è in nostro potere per rendere questo vaccino disponibile velocemente e su larga scala”.

La compagnia sta anche lavorando a nuovi anticorpi per neutralizzare il virus SarsCov2, al fine di prevenire e trattare la progressione dell’infezione Covid-19.

ma il vaccino ce l'hanno pronto o no??

L’obiettivo è arrivare alla sperimentazione clinica sull’uomo nei prossimi 3-5 mesi.

Sono in corso anche sperimentazioni su farmaci già esistenti per il trattamento dell’infezione Covid-19.
Vaccino Oxford, conclusa la prima sperimentazione

Qualche giorno fa, si è conclusa la prima fase di sperimentazione del vaccino italo-inglese, che avrebbe prodotto “risultati positivi”, stando a quanto affermato da Piero Di Lorenzo, presidente di Irbm.

La sperimentazione era partita lo scorso 23 aprile su 510 volontari, che stanno tutti bene, e avrà inizio a breve una nuova sperimentazione su 3000 volontari.

mah..



_________________
https://roma.corriere.it/notizie/politi ... 0b7e.shtml
Conte ripercorre le tappe della crisi: «Vorrei ricordare che con la parlamentarizzazione della crisi la Lega ha poi formalmente ritirato la mozione di sfiducia, ha dimostrato di voler proseguire, sono stato io che ho detto “assolutamente no”perché per me quell’esperienza politica era chiusa».


http://www.lefigaro.fr/international/mi ... e-20190923
il stipule que les États membres qui souscrivent à ce dispositif de relocalisation des personnes débarquées en Italie et à Malte s’engagent pour une durée limitée à six mois - éventuellement renouvelable. Le mécanisme de répartition serait ainsi révocable à tout moment au cas où l’afflux de migrants vers les ports d’Italie et de Malte devait s’emballer.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19742
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 21/05/2020, 13:39 
Era ora, grande TARRO un vero luminare.

Cita:
Giulio Tarro sulla querela a Repubblica-Espresso: «Con i soldi di chi mi diffama un Fondo per ricercatori invisi all'establishment medico»

Immagine

di Francesco Santoianni

Una gigantesca campagna diffamatoria contro l’illustre virologo Giulio Tarro “colpevole” di avere espresso dubbi sulla sgangherata “emergenza Covid” (ad esempio, con le sue numerose interviste a l’AntiDiplomatico, si veda: qui, qui, qui, qui, qui, qui e qui). Una campagna diffamatoria che fa da pendant con quella scatenata, contro un altro illustre virologo – Didier Raoult - “colpevole” di sostenere contro il Covid l’uso della economica Clorochina e che lo ha costretto ad abbandonare la Francia. Una campagna diffamatoria che si direbbe riproporre quella - costellata da innegabili falsità, (si veda anche questa bella intervista realizzata da Byoblu) - che ha crocifisso il medico Andrew Wakefield “colpevole” di aver evidenziato il rischio correlato ai vaccini esavalenti.


Per questa campagna stampa, il professor Tarro, in questi giorni, ha già presentato numerose querele per diffamazione. Qui una sua intervista su alcune delle accuse che gli sono state lanciate da media come Repubblica-l’Espresso.



Intanto, l’accusano di essersi inventato il titolo di “Candidato al Premio Nobel per la Medicina”


Come dovrebbe essere noto ai miei detrattori – ad esempio Repubblica che mi onorava di questo titolo in un articolo di qualche tempo fa – il Premio Nobel per la Medicina viene assegnato tra le nominations comunicate da accademie scientifiche (accreditate dalla Fondazione Premio Nobel) ed ex Premi Nobel per la Medicina. Queste candidature, per statuto della Fondazione Nobel, devono restare segretate per cinquant’anni anche se, in molti casi, trapelano anche su autorevoli giornali. Se la Magistratura nell’ambito del processo per diffamazione che ho intentato costringesse la Fondazione Premio Nobel ad anticipare la pubblicazione delle nominations si saprebbe chi tra gli ex Premi Nobel per la Medicina e le accademie scientifiche mi ha candidato per il Premio.



Un’altra accusa che le viene mossa è avere pubblicato i suoi articoli su riviste che non garantiscono nessun valore scientifico.


Chiunque consulti la voce “curriculum” del mio sito potrà sapere (oltre che della mia partecipazione - come relatore o chairman - in numerosi congressi internazionali di Virologia) anche di numerosi miei articoli pubblicati su quelle che sono considerate dal cosiddetto, “Mondo accademico”, prestigiose riviste scientifiche. Per quanto riguarda, invece, riviste che vengono snobbate perché non garantiscono un elevato Indice di Hirsch e quindi una carriera accademica, mi lasci dire che nella mia vita mi sono sempre battuto contro le baronie della Medicina che occupano il loro tempo citandosi a vicenda, per aumentarsi l’Impact Factor delle loro pubblicazioni.



Tra l’altro, accusandola, anche, di non aver scoperto lei la causa del cosiddetto “Male oscuro” a Napoli nel 1979.


È la menzogna che più mi fa arrabbiare. Poi mi calmo pensando ai tanti bambini colpiti da virus sinciziale che sono riuscito a strappare dalle mani dei cialtroni che li stavano condannando a morte.



Se la magistratura darà ragione alle sue querele, si accontenterà delle scuse ufficiali dei suoi detrattori?


Neanche a parlarne. Con i soldi dei miei diffamatori voglio costituire un Fondo per sostenere tutti quei ricercatori che hanno avuto la carriera stroncata per aver osato esporre tesi scientifiche invise all’establishment medico e accademico.

Notizia del: 20/05/2020

Fonte: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-giulio_tarro_sulla_querela_a_repubblicaespresso_con_i_soldi_di_chi_mi_diffama_un_fondo_per_ricercatori_invisi_allestablishment_medico/6119_35087/



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Il saggioIl saggio

Non connesso


Messaggi: 9724
Iscritto il: 03/12/2008, 13:35
Località: GOTHAM
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 21/05/2020, 15:37 

Il documento è stato inviato all'Oms:


"L'epidemia del Covid-19 può essere collocata tra la seconda metà di ottobre e la prima metà di novembre 2019"

Federico Giuliani - Ven, 28/02/2020 - 12:32

Uno studio italiano firmato dagli scienziati dell'università Statale di Milano ha ricostruito i primi mesi di vita del Covid-19.


Il documento, inviato all'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), si basa su un'indagine epidemiologico-molecolare effettuata su 52 genomi completi dell'agente patogeno.

Stando a quanto riferito dall'agenzia AdnKronos, da quel testo è possibile ricavare un'importante informazione: il Covid-19 era già in circolazione in Italia a cavallo tra gli scorsi mesi di ottobre e novembre, cioè prima che fossero stati accertati ufficialmente i primi casi di pazienti contagiati. Scendendo nel dettaglio si legge che “l'origine dell'epidemia da Sars-CoV-2 può essere collocata tra la seconda metà di ottobre e la prima metà di novembre 2019, quindi alcune settimane prima rispetto ai primi casi di polmonite identificati”.

I risultati del lavoro, come detto, sono stati inviati all'Oms mentre l'intero documento è stato accettato per essere pubblicato sul Journal of Medical Virology. L'équipe che ha portato avanti lo studio è quella di Gianguglielmo Zehender, Alessia Lai e Massimo Galli del Dipartimento di Scienze biomediche e cliniche (Dibic) 'Luigi Saccò dell'università degli Studi di Milano e Crc Episomi (Epidemiologia e sorveglianza molecolare delle infezioni).

La ricerca è stata condotta nel laboratorio della Clinica delle Malattie infettive del Dibic all'ospedale Sacco di Milano (Asst Fatebenefratelli-Sacco). Il tutto è stato svolto considerando le “variazioni del genoma virale e quindi sulla filogenesi del virus stesso e non sul numero dei casi osservati". A essere presi in esame, dunque, sono stati i 52 genomi virali completi di nuovo coronavirus depositati nelle varie banche dati al 30 gennaio 2020.

La super accelerazione di dicembre
Gli autori specificano che la ricerca ha consentito di datare l'origine e la ricostruzione della diffusione dell'infezione nei primi mesi dell'epidemia in Cina. I parametri utilizzati comprendono la stima di quelli epidemiologi fondamentali, come il numero riproduttivo di base R0 e il tempo di raddoppiamento delle infezioni. Il risultato è quindi sorprendente: la circolazione del Covid-19, in terra cinese, è cominciata ben prima rispetto ai primi casi di misteriosa polmonite identificati a Wuhan lo scorso dicembre.

A partire da dicembre l'epidemia del virus ha avuto una “super accelerazione”. Basti pensare che da allora ogni contagiato ha prodotto altri 2,6 casi e che il tempo di raddoppio della stessa epidemia è stato di 4 giorni. “Da un numero riproduttivo molto contenuto, inferiore a 1, a dicembre il virus è infatti passato a 2,6, osservazione – evidenziano gli autori dello studio - che permette di ipotizzare la rapida acquisizione di una maggior efficienza di trasmissione del virus".

“È verosimile – conclude lo studio - che tale rapidità di crescita dei casi si sia successivamente ridotta in seguito alle misure restrittive adottate in Cina. Ulteriori studi su genomi isolati in un periodo più recente potranno confermare l'utilità di queste tecniche anche nel valutare gli effetti delle misure di prevenzione adottate".


https://www.ilgiornale.it/news/cronache ... 33280.html


--------------------------------------

La notizia è stata riconfermata di recente da OMS .




zio ot [:305]



_________________
http://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=57
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2518
Iscritto il: 16/12/2015, 09:33
Località: Milano
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 21/05/2020, 18:37 
barionu ha scritto:

Il documento è stato inviato all'Oms:


"L'epidemia del Covid-19 può essere collocata tra la seconda metà di ottobre e la prima metà di novembre 2019"

Federico Giuliani - Ven, 28/02/2020 - 12:32

Uno studio italiano firmato dagli scienziati dell'università Statale di Milano ha ricostruito i primi mesi di vita del Covid-19.


Il documento, inviato all'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), si basa su un'indagine epidemiologico-molecolare effettuata su 52 genomi completi dell'agente patogeno.

Stando a quanto riferito dall'agenzia AdnKronos, da quel testo è possibile ricavare un'importante informazione: il Covid-19 era già in circolazione in Italia a cavallo tra gli scorsi mesi di ottobre e novembre, cioè prima che fossero stati accertati ufficialmente i primi casi di pazienti contagiati. Scendendo nel dettaglio si legge che “l'origine dell'epidemia da Sars-CoV-2 può essere collocata tra la seconda metà di ottobre e la prima metà di novembre 2019, quindi alcune settimane prima rispetto ai primi casi di polmonite identificati”.

I risultati del lavoro, come detto, sono stati inviati all'Oms mentre l'intero documento è stato accettato per essere pubblicato sul Journal of Medical Virology. L'équipe che ha portato avanti lo studio è quella di Gianguglielmo Zehender, Alessia Lai e Massimo Galli del Dipartimento di Scienze biomediche e cliniche (Dibic) 'Luigi Saccò dell'università degli Studi di Milano e Crc Episomi (Epidemiologia e sorveglianza molecolare delle infezioni).

La ricerca è stata condotta nel laboratorio della Clinica delle Malattie infettive del Dibic all'ospedale Sacco di Milano (Asst Fatebenefratelli-Sacco). Il tutto è stato svolto considerando le “variazioni del genoma virale e quindi sulla filogenesi del virus stesso e non sul numero dei casi osservati". A essere presi in esame, dunque, sono stati i 52 genomi virali completi di nuovo coronavirus depositati nelle varie banche dati al 30 gennaio 2020.

La super accelerazione di dicembre
Gli autori specificano che la ricerca ha consentito di datare l'origine e la ricostruzione della diffusione dell'infezione nei primi mesi dell'epidemia in Cina. I parametri utilizzati comprendono la stima di quelli epidemiologi fondamentali, come il numero riproduttivo di base R0 e il tempo di raddoppiamento delle infezioni. Il risultato è quindi sorprendente: la circolazione del Covid-19, in terra cinese, è cominciata ben prima rispetto ai primi casi di misteriosa polmonite identificati a Wuhan lo scorso dicembre.

A partire da dicembre l'epidemia del virus ha avuto una “super accelerazione”. Basti pensare che da allora ogni contagiato ha prodotto altri 2,6 casi e che il tempo di raddoppio della stessa epidemia è stato di 4 giorni. “Da un numero riproduttivo molto contenuto, inferiore a 1, a dicembre il virus è infatti passato a 2,6, osservazione – evidenziano gli autori dello studio - che permette di ipotizzare la rapida acquisizione di una maggior efficienza di trasmissione del virus".

“È verosimile – conclude lo studio - che tale rapidità di crescita dei casi si sia successivamente ridotta in seguito alle misure restrittive adottate in Cina. Ulteriori studi su genomi isolati in un periodo più recente potranno confermare l'utilità di queste tecniche anche nel valutare gli effetti delle misure di prevenzione adottate".


https://www.ilgiornale.it/news/cronache ... 33280.html


--------------------------------------

La notizia è stata riconfermata di recente da OMS .




zio ot [:305]


Come da direttive di ufoforum


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19742
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 22/05/2020, 04:41 
diciamo che noi ce ne eravamo accorti guardando un po' alle cose che man mano emergevano e che venivano tenute nascoste o messe da parte per proporre un altro tipo di narrazione ufficiale. Come ho detto qualche pagina fa ora la ********** sta ritornando a galla. Io per curiosità sono andato a rileggermi l'inizio di questo topic e farlo con la consapevolezza di quanto poi accaduto fa davvero impressione. Viviamo in un paese di ********** governato da burattini. Non penso che queste cose le abbiamo intuire solo noi, ma che fossero ben note e tenute volutamente nascoste.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 963
Iscritto il: 27/08/2018, 05:22
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 22/05/2020, 07:31 
MaxpoweR ha scritto:
che fossero ben note


...Lapalisse... [8]

[:295]



_________________
"...la vita è uno stato mentale..." tratto da "Oltre il giardino" di Hal Ashby
Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2518
Iscritto il: 16/12/2015, 09:33
Località: Milano
 Oggetto del messaggio: Re: CORONAVIRUS
MessaggioInviato: 22/05/2020, 10:16 
MaxpoweR ha scritto:
diciamo che noi ce ne eravamo accorti guardando un po' alle cose che man mano emergevano e che venivano tenute nascoste o messe da parte per proporre un altro tipo di narrazione ufficiale. Come ho detto qualche pagina fa ora la ********** sta ritornando a galla. Io per curiosità sono andato a rileggermi l'inizio di questo topic e farlo con la consapevolezza di quanto poi accaduto fa davvero impressione. Viviamo in un paese di ********** governato da burattini. Non penso che queste cose le abbiamo intuire solo noi, ma che fossero ben note e tenute volutamente nascoste.


Esattamente!!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3979 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 242, 243, 244, 245, 246, 247, 248 ... 266  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 05/07/2020, 21:32
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org