Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 133 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo
Autore Messaggio

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12044
Iscritto il: 05/02/2012, 12:22
Località: Milano
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 13/07/2015, 12:45 
Alla Monsanto si stanno fregando le mani...



_________________
Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero. (Goethe)
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 11049
Iscritto il: 04/12/2008, 15:57
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 13/07/2015, 15:24 
Mais artico in arrivo tra 3,2,1... [:o)]

zakmck ha scritto:
Tutti a preoccuparsi della temperatura e nessuno che si preoccupa dei livelli di inquinanti che ci sono nell'aria, nell'acqua, nel terreno e nei cibi.


Io mi sono sempre preoccupato eccome.

Ricordo a memoria una frase speculare che ho postato più volte nel forum, rimanendo solo nel discorso, a proposito delle epidemie moderne come quella di cancro: "Il veleno lo respiriamo, lo beviamo e lo mangiamo tutti i giorni".

Avrei dovuto mettere una faccina nell' intervento cui hai risposto, ma sono completamente d' accordo.



_________________
Per quanto possa essere buia la notte sulla Terra, il sole sorgerà quando è l' ora, e c' è sempre la luce delle stelle per illuminarci nel cammino.

Non spaventiamoci per quando le tenebre caleranno, perchè il momento più buio è sempre prima dell' alba.

Noi siamo al tramonto, la notte è ancora tutta davanti, ma alla fine il sole sorgerà anche stavolta. Quello che cambia, è quello che i suoi raggi illumineranno. Facciamo che domani sotto il Sole ci sia un mondo migliore.
_________________________________________________________________________

Rivoluzioni democratiche, governi del cambiamento... Sta già albeggiando!
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10377
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 06/09/2015, 12:39 
Incredibile sulle Alpi: ghiacciaio si scioglie e spunta una baracca della Grande Guerra (quindi faceva più caldo)…

6 settembre 2015 11:55 - Peppe Caridi

Immagine

La notizia è di quelle straordinarie. Curiosa, simpatica ma anche climatologicamente rilevante. Il TGR del Trentino Alto Adige (vedi immagini) ieri ha raccontato qualcosa di clamoroso accaduto negli ultimi giorni su uno dei più famosi ghiacciai alpini, quello dell’Ortles, dove presso la Punta dei Re sul Gran Zerbù tra i ghiacci è spuntata una vecchia baracca, praticamente intatta, costruita nella primavera del 1917 dalle truppe austriache. La baracca era probabilmente abitata da una compagnia di diverse decine di soldati, aveva una teleferica ed era dotata di rifugi nel vicino ghiacciaio.

Immagine

Un gruppo di studiosi archeologico incaricati dalla provincia di Trento ha già effettuato un sopralluogo nella zona e ha acquisito i dati utili per i dovuti studi.

In quest’estate più volte lo zero termico sulle Alpi è salito oltre i 5.000 metri di quota, e i ghiacci hanno subito un arretramento eccezionale per gli ultimi decenni, ma il ritrovamento di questa baracca realizzata esattamente un secolo fa, testimonia come evidentemente in quel momento faceva più caldo di oggi e i ghiacciai erano ancora più ristretti.

La baracca si trova a 3.800 metri di altitudine ed è uno dei più alti mai ritrovati sulle Alpi. Adesso c’è grande curiosità da parte degli studiosi che ritengono che all’interno della baracca possa essere tutto congelato al momento in cui è stata abbandonata, scoprendo preziosi reperti storici. Sono già stati ritrovati alcuni elmetti austriaci, una cassetta di munizioni e altro materiale bellico. Ma c’è preoccupazione anche perchè la struttura scoperta dal ghiaccio adesso rischia di precipitare.

http://www.meteoweb.eu/2015/09/incredib ... do/497105/


[:306]



_________________
“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 10377
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 08/09/2015, 20:54 
Caos climatico, senza un accordo avremo 250 milioni di profughi
Immagine

Il 10 e 11 settembre Roma diventa la capitale del dibattito sul clima. Al meeting organizzato dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile e dal Pontificio consiglio della giustizia e della pace dal Vaticano arriveranno i vertici Onu e l'economista Nicholas Stern
di ANTONIO CIANCIULLO

08 settembre 2015

ROMA - "Se va bene, se siamo proprio bravi, la temperatura della Terra aumenterà di 2 gradi. Sarà come avere una febbre, ma passerà. Se invece continuiamo a consumare combustibili fossili con il ritmo attuale, l'incremento sarà di 4 gradi o più. Quattro gradi sono un'enormità: pensate cosa succederebbe al nostro corpo se il termometro salisse a 41 gradi". Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile annuncia così l'urgenza del meeting "Giustizia ambientale e cambiamenti climatici. Verso Parigi 2015" promosso dalla Fondazione con il patrocinio del Pontificio consiglio per gli operatori sanitari. L'10 e il 11 settembre Roma diventerà la capitale del dibattito sul clima: arriveranno il direttore dell'Unep Achim Steiner, l'economista Nicholas Stern, il direttore dell'EarthInstitute Jeffrey Sachs.

L'obiettivo è accelerare l'accordo per la stabilità del clima che è ancora lontano, mentre l'appuntamento con la conferenza Onu che si terrà a Parigi all'inizio di dicembre si avvicina. La comunità scientifica e i vertici dei maggiori Paesi concordano sulla necessità di evitare che la temperatura aumenti di più di 2 gradi nel corso di questo secolo. Per raggiungere il traguardo bisogna fermare l'aumento della concentrazione di CO2 in atmosfera a 450 parti per milione: erano 280 all'inizio dell'era industriale, oggi siamo già arrivati a quota 400.

Il tempo stringe. Per evitare il collasso climatico occorre contenere le immissioni di CO2 in atmosfera in un tetto di 3mila miliardi di tonnellate complessive. Ci siamo già giocati due terzi di questa dote. Restano solo mille miliardi di tonnellate e a questo ritmo entro il 2040 avremo sfondato il muro della sicurezza. Il che vuol dire che, in assenza di un accordo globale sul clima, intere zone del pianeta diventerebbero inospitali e più di 250 milioni di persone dovrebbero migrare a causa dei cambiamenti climatici.

"La crisi climatica però può essere ancora vinta se si battono egoismi e ritardi culturali", ha spiegato Ronchi. "Bisogna superare la sindrome del 'passo del gambero', una gara a chi resta più indietro, pensando di poter sfruttare i benefici della riduzione delle emissioni dei gas serra, realizzata però da altri. È un atteggiamento egoistico e anche sbagliato: le economie vincenti sono quelle che innovano di più, che scommettono sulla green economy e che offrono prodotti più avanzati e più appetibili".

Nella conferenza stampa di presentazione del meeting, Zigmunt Zimowsky, presidente del Pontificio consiglio per gli operatori sanitari, ha sottolineato il nesso tra il cambiamento climatico già in atto e il peggioramento delle condizioni di vita nelle aree più povere del pianeta che spesso coincidono con quelle più colpite da fenomeni di siccità o di alluvioni.

"Destabilizzazione climatica e destabilizzazione politica spesso viaggiano insieme", ha aggiunto Francesco Caio, amministratore delegato di Poste Italiane, sponsor dell'iniziativa. "Nel 2014 circa 60 milioni di persone hanno abbandonato la propria casa a causa delle guerre, è il valore più alto registrato dopo la Seconda Guerra Mondiale. Dobbiamo affrontare una doppia sfida: difendere l'ambiente e la coesione sociale".

Source: Caos climatico, senza un accor...ni di profughi - Repubblica.it


Voler insistere con la sola riduzione del CO2 non serve ad un c azzo
Un buon alibi per scagionare la guerra climatica come causa delle future migrazioni [:294]



_________________
“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 22339
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 08/09/2015, 21:42 
preparano la scusa da usare ^_^



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 05/01/2016, 17:44 
Non e' recente, ma da segnalare: Rubbia sui cambiamenti climatici al Senato

Guarda su youtube.com



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 41080
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 05/01/2016, 18:55 
La truffa dei "cambiamenti climatici"

Chemtrials Guys paints.jpg



http://tankerenemymeteo.blogspot.it/201 ... owCQk9mqrY

Antonino Zichichi: «Per capire gli spostamenti di un elettrone servono delle equazioni non lineari? Possibile che sul clima, che è complessissimo, circolino così tanti modelli predittivi approssimativi, basati su una matematica elementare e li si consideri attendibili?». E ancora: «Il motore meteorologico è in gran parte regolato dal CO2 prodotto dalla natura, quel CO2 che nutre le piante ed evita che la terra sia un luogo gelido ed inospitale, quello prodotto dagli esseri umani non è una minima parte? Eppure molti scienziati dicono che è quella minima parte a produrre gravi fenomeni perturbativi, ma ogni volta che chiedo loro di esporre dei modelli matematici adeguati, che sostengano la teoria, essi non sono in grado di farlo.

Mentre tutti gridano allarmati per il "pericolo CO2", al convegno di Erice il Professor Zichichi invita a guardare alle vere emergenze. Egli, infatti, nega con decisione che le attività umane siano all’origine del Global Warming.

Zichichi, fuori dal coro unanime degli asserviti alla scienza menzognera, ha recentemente organizzato ad Erice i "seminari sulle emergenze planetarie", puntando il dito accusatore sulle storielle strillate quotidianamente sui media di regime, che vedono nel CO2 il peggiore dei mali e causa di fantomatici "cambiamenti climatici". Per togliere ogni dubbio, i lavori sono stati aperti dal Presidente della Repubblica Ceca, Vaclav Klaus, che ha subito dichiarato che esiste una strumentale sovrapposizione tra scienza ed ideologie.

Vaclav Klaus: «Bisogna distinguere la scienza dalle ideologie: oggi, nel mondo, c’é "un partito del riscaldamento globale" che attribuisce all’uomo gran parte delle responsabilità del disastro ambientale, senza basarsi su dati scientifici. Disastro di cui si parla poco, che consiste nello spendere miliardi nell'illusione di risolvere problemi legati alle emergenze planetarie che emergenze non sono. Purtroppo la cultura del nostro tempo definita moderna, è in realtà pre-aristotelica. Ecco perché l’opinione pubblica mondiale è atterrita dall’anidride carbonica e dall’effetto serra – essenziali per la nostra vita ma indicate dalla cultura dominante come gravissime emergenze planetarie. Che emergenze, però, non sono».

Il messaggio del seminario di Erice è, in sintesi, quello di non disperdere risorse per falsi problemi ed impiegarle, invece, per risolvere i tanti reali problemi, che sarebbero affrontabili con cifre irrisorie, rispetto a quelle spese per la caccia alle emissioni di CO2 che, come ricordato, è un gas essenziale per la fotosintesi (viene ritenuto inoltre un fertilizzante) e quindi per la vita sulla Terra.

Ecco che da queste dichiarazioni, obiettive ed oneste, si evince come i progetti di geoingegneria, spacciati per tali, ma attualmente in corso da almeno un ventennio, sono uno stratagemma per operare un progressivo terraforming della terra con l'alibi di inesistenti "cambiamenti climatici", causati da emissioni incontrollate di CO2. Eppure vediamo che questa colossale fandonia è divenuta un affare miliardario, per cui i progetti di stoccaggio dell'anidride carbonica, la carbon tax (chi vuole continuare a produrre CO2, può farlo pagando una tassa) e la stessa geoingegneria clandestina, sono divenute un affare gigantesco che vede coinvolte istituzioni a tutti i livelli: politici, speculatori di borsa, case farmaceutiche, aziende OGM, società di bioingegneria, aziende e centri universitari per la nanotecnologia, militari etc. Dietro questo paravento operano criminali di ogni genere, che hanno, tra i loro obiettivi, tutto fuorché gli interessi della terra e degli esseri viventi che la popolano.

Eppure constatiamo che scagnozzi di basso rango difendono a spada tratta la teoria del "riscaldamento globale" e negano le operazioni di aerosol clandestine in atto, tanto da dedicare fiumi di sproloqui, menzogne, minacce ed insulti a nocumento dei pochi cittadini che denunciano il genocidio in atto. Forti dell'appoggio della magistratura, essi si sentono inattaccabili, dimenticando che respirano quello che respiriamo noi, si nutrono dello stesso cibo contaminato, bevono la medesima acqua inquinata da metalli pesanti e quindi anche'essi incontreranno lo stesso nostro destino, mentre i loro padroni se la rideranno come pazzi.


Lo diceva nel 2012..... [:305]



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 22339
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 05/01/2016, 19:53 
Cita:
Purtroppo la cultura del nostro tempo definita moderna, è in realtà pre-aristotelica.


[:305]



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Astronave
Astronave

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 994
Iscritto il: 18/10/2013, 13:02
Località:
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 05/01/2016, 19:57 
Tra l'altro sembrerebbe si vada verso un'Era glaciale... Riscaldamento globale de che?


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 05/01/2016, 21:09 
Plutone77 ha scritto:
Tra l'altro sembrerebbe si vada verso un'Era glaciale... Riscaldamento globale de che?


Io credo che alcune delle risposte a questo quesito si possano trovare citate proprio nell'articolo che hai linkato tu proprio ieri:

viewtopic.php?p=410350#p410350



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Non connesso


Messaggi: 184
Iscritto il: 06/07/2016, 16:54
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 21/07/2016, 12:08 
Plutone77 ha scritto:
Tra l'altro sembrerebbe si vada verso un'Era glaciale... Riscaldamento globale de che?

Veramente l'inizio di un era glaciale è causato proprio da un'innalzamento della temperatura.


MaxpoweR ha scritto:
dati, numeri :) Poi se ti sei fatto la convinzione che sia in atto un riscaldamento globale sulla base della tua esperienza personale, lo accetto, ma non mi puoi dire che sia innegabile, tutto qua.



La recessione o il ritiro dei ghiacciai dal 1850 è il fenomeno idrogeologico per cui la superficie e lo spessore dei ghiacciai terrestri sono generalmente diminuiti rispetto ai valori che avevano nel 1850. Si tratta di un processo che ha influenza sulla disponibilità di acqua fresca per l'irrigazione e per uso domestico, sulle escursioni in montagna, su animali e piante che dipendono dalla fusione del ghiacciaio e, a lungo termine, sul livello degli oceani. Studiato dai glaciologi, la coincidenza del ritiro del ghiacciaio con l'aumento di gas serra atmosferici è spesso citata a sostegno probatorio del riscaldamento globale. Le catene montuose di media latitudine come l'Himalaya, le Alpi, le Montagne Rocciose, la Catena delle Cascate e le Ande meridionali, non escluse le vette tropicali isolate come il Kilimangiaro in Africa, stanno mostrando i segni della più grande perdita glaciale.

La piccola era glaciale copriva l'arco di tempo che va da circa il 1550 fino al 1850 quando il mondo sperimentò temperature relativamente più fredde rispetto a quelle attuali. Successivamente, fino a circa il 1940, i ghiacciai in tutto il mondo si ritirarono in quanto il clima sostanzialmente si andava riscaldando. Il ritiro glaciale rallentò e addirittura mutò temporaneamente tendenza, in molti casi, tra il 1950 e il 1980 come se ci fosse stato un leggero raffreddamento globale. Fin dal 1980, un significativo riscaldamento globale ha portato alla recessione dei ghiacciai sempre più rapida e onnipresente, in modo così forte che alcuni ghiacciai sono scomparsi completamente, e l'esistenza nel mondo di un gran numero di quelli rimasti è minacciata.

In regioni come le Ande nel Sud America e l'Himalaya in Asia, la scomparsa dei ghiacciai avrà un potenziale impatto sulle risorse idriche. Il ritiro dei ghiacciai montani, particolarmente nel Nord America occidentale, Asia, Alpi, Indonesia e Africa, e nelle regioni tropicali e subtropicali del Sud America, è stato utilizzato per fornire prove qualitative in merito all'aumento delle temperature globali fin dal XIX secolo.

Il sostanziale ritiro attuale e l'accelerazione del tasso di recessione dal 1995 di un certo numero di ghiacciai di sbocco chiave della Groenlandia e degli inlandsis dell'Antartico Occidentale, possono prefigurare innalzamento del livello marino, producendo un effetto potenzialmente drammatico sulle regioni costiere di tutto il mondo.


Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Ritiro_de ... i_dal_1850


Riporto da un'altra discussione perchè eravamo offtopic: viewtopic.php?f=43&t=3828&start=3195

MaxpoweR ha scritto:
Che il clima cambi è ovvio, il clima non è mai stato stabile, almeno per quella che è la nostra concezione di stabilità.
Sembra stabile solo perchè noi lo analizziamo su intervalli di tempo troppo piccoli.

E' il mio stesso punto di vista, consideriamo, perché più semplice, i cicli stagionali di un periodo pari a un anno e lo suddividiamo in 4 stagioni.
Ma in realtà le stagioni non sono 4 ma molte di più. Il famoso luogo comune "non ci sono più le stagioni di una volta", è di fatto errato in quanto se da una parte è giusto suddividere i cicli dei cambiamenti climatici a "misura d'uomo", in realtà ognuna delle 4 stagioni di un ciclo annuale è condizionata da almeno 2 ulteriori cilcli climatici, pre o post glaciale.

Poi, sempre a mio parere, c'è anche un altro aspetto che non ci permette, intendo alla gente comune come me, di percepire con più esattezza le variazioni di temperatura che in paesi come il nostro misuriamo in gradi centigradi.
Forse dirò una stupidaggine ma secondo me la misurazione della tempaeratura usando il grado fahrenheit è più efficace da comprendere in quanto è un valore "più esteso" e che ci darebbe migliore comprensione delle variazioni di temperatura.

La variazione di soli 3 o 4 gradi in un acquario marino domestico a molti potrebbe sembrare del tutto irrilevante, ma in realtà questi pochi gradi causano la morte dei pesci, o alla meglio la loro sofferenza.
Modificando questa unità di misura percepiremmo meglio il valore.

1 grado centigrado = 33,8 gradi fahrenheit
3 o 5 gradi centrigradi = 37,4 o 41 gradi fahrenheit

Direi molto più efficace come lettura.

In scala più grande, quella del pianeta Terra, è la stessa identica cosa, con le differenze che i tempi si allungano enormemente e in rapporto alla durata umana appaiono quasi irrilevanti, ma in realtà non è così.
Senza dimenticarci che porre rimedio in un acquario domestico è possibile, farlo su scala planetaria, non lo è.

Immettere acqua più fredda nella corrente del Golfo, parliamo di soli 2 gradi centigradi di acqua proveniente da ghiacciai in scioglimento, causa un cambiamento climatico pazzesco, anche se a lunghissimo termine.


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 21/07/2016, 12:28 
francy ha scritto:
Plutone77 ha scritto:
Tra l'altro sembrerebbe si vada verso un'Era glaciale... Riscaldamento globale de che?

Veramente l'inizio di un era glaciale è causato proprio da un'innalzamento della temperatura.


Su questo concordo.

francy ha scritto:
MaxpoweR ha scritto:
dati, numeri :) Poi se ti sei fatto la convinzione che sia in atto un riscaldamento globale sulla base della tua esperienza personale, lo accetto, ma non mi puoi dire che sia innegabile, tutto qua.


Poi, sempre a mio parere, c'è anche un altro aspetto che non ci permette, intendo alla gente comune come me, di percepire con più esattezza le variazioni di temperatura che in paesi come il nostro misuriamo in gradi centigradi.
............
In scala più grande, quella del pianeta Terra, è la stessa identica cosa, con le differenze che i tempi si allungano enormemente e in rapporto alla durata umana appaiono quasi irrilevanti, ma in realtà non è così.
Senza dimenticarci che porre rimedio in un acquario domestico è possibile, farlo su scala planetaria, non lo è.


Sicuramente non ci si puo' affidare alle percezioni per misurare i fenomeni, altrimenti facciamo una brutta fine.

Rimane comunque la questione evidenziata da Max.

Come possiamo dire che vi sia un innegabile innalzamento globale sul pianeta nel suo complesso e che invece non si sia in uno dei normali cicli climatici?



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Ufetto
Ufetto

Non connesso


Messaggi: 184
Iscritto il: 06/07/2016, 16:54
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 21/07/2016, 12:46 
zakmck ha scritto:
Come possiamo dire che vi sia un innegabile innalzamento globale sul pianeta nel suo complesso e che invece non si sia in uno dei normali cicli climatici?

Credo siano affermazioni entrambe esatte, una dipendente dall'altra, ma anche scatenante dell'altra.

Se però la questione, a livello di approfondimento e comprensione, riguarda strettamente l'innalzamento della temperatura, non ne ho la più pallida idea.
Penso che sia nata una forma di speculazione economica, questo sì, riguardo alle cause. Si parla di "causa umana", ma gran parte degli studiosi ci hanno completamente esclusi dalle possibili cause.

Per quanto mi riguarda lo considero un "mistero" inteso come dinamiche che oggi non siamo in grado di analizzare.

Però come ho detto nell'altra discussione, il protocollo di Kyoto è una speculazione economica? Penso di sì.
Non è assolutamente vero che la temperatura si sta alzando ma si tratta solo di un breve ciclo? Può darsi, ma ben venga se causa maggiore coscienza e consapevolezza nella gente sul fatto che l'inquinamento, in ogni sua forma, così come il prelievo scellerato e incontrollato di materie prime da un'area al fine di trasformale, causano sempre più un peggioramento della salute del pianeta Terra, ovvero la rottura di un equilibrio molto fragile, anche se inteso su scala temporale molto grande.


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 8132
Iscritto il: 24/01/2011, 14:04
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 21/07/2016, 13:11 
francy ha scritto:
Può darsi, ma ben venga se causa maggiore coscienza e consapevolezza nella gente sul fatto che l'inquinamento, in ogni sua forma, così come il prelievo scellerato e incontrollato di materie prime da un'area al fine di trasformale, causano sempre più un peggioramento della salute del pianeta Terra, ovvero la rottura di un equilibrio molto fragile, anche se inteso su scala temporale molto grande.


In linea di massima la tua considerazione e' condivisibile, tuttavia bisogna stare attenti ai nuovi estremismi. Non e' detto che una pratica apparentemente meno inquinante/impattante in realta' lo sia.

Occorre sempre un approccio scientifico altrimenti si corre il rischio di sostituire un elemento dannoso con un altro peggiore.

Infatti il rischio di manipolazione e' altissimo. Spesso dietro alle questioni ci sono grossi interessi che si muovo per motivi molto meno altruistici.

Infine, anche gli aspetti legati alle implementazioni non sono da trascurare. Una soluzione che potenzialmente potrebbe essere molto promettente in realta' potrebbe diventare catastrofica per via di una pessima implementazione. Si veda ad esempio il discorso sul nucleare.



_________________
"Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione" - Jean Kerr

"People willing to trade their freedom for temporary security deserve neither and will lose both" - Benjamin Franklin
"Chi e' disposto a dar via le proprie liberta' fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non otterra' né la liberta' ne' la sicurezza ma le perdera' entrambe" - Benjamin Franklin

"Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni" - Emil Cioran

"Quanto piu' una persona e' intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo" - Joseph Conrad

"Guardati dalla maggioranza. Se tante persone seguono qualcosa, potrebbe essere una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse." – Osho

Immagine
Top
 Profilo  
 

Galattico
Galattico

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 41080
Iscritto il: 22/06/2006, 23:58
 Oggetto del messaggio: Re: Riscaldamento globale
MessaggioInviato: 23/07/2016, 03:43 
Alcuni riferimenti interessanti, da approfondire, è possibile trovarli qui:

Guarda su youtube.com



_________________
"…stanno uscendo allo scoperto ora, amano annunciare cosa stanno per fare, adorano la paura che esso può creare. E’ come la bassa modulazione nel ruggito di una tigre che paralizza la vittima prima del colpo. Inoltre, la paura nei cuori delle masse risuona come un dolce inno per il loro signore". (Capire la propaganda, R. Winfield)

"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

UfoPlanet Informazione Ufologica - Ufoforum Channel Video
thethirdeye@ufoforum.it
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 133 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 15/07/2024, 04:03
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org