Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 710 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37 ... 48  Prossimo
Autore Messaggio

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4967
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 14/11/2019, 20:01 
È allarme per il batterio killer: primi due malati in Lombardia

Oltre cento i casi in Toscana con 36 decessi. Ma ora l'infezione è arrivata anche a Milano. E fa paura



http://www.ilgiornale.it/news/politica/ ... 84015.html

Pechino, due casi di peste: terrore tra la popolazione

L'infezione è stata riscontrata in due pazienti della Mongolia interna ricoverati presso il Chaoyang Hospital di Pechino


http://www.ilgiornale.it/news/mondo/pec ... 84444.html


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12999
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 17/11/2019, 12:09 
Tempo addietro avevo letto della peste suina ma non di quella umana.....

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/a ... e39c9.html



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4967
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 18/12/2019, 20:33 
Catastrofe genetica in Brasile.Diffuse milioni di zanzare mutanti nell'ambiente

18/12/2019 - Sembra uno scenario da film di fantascienza, invece è tutto vero: in Brasile, delle zanzare Ogm sono sfuggite al controllo degli scienziati e hanno cominciato a comportarsi in un modo imprevisto.


Un’azienda di ingegneria genetica anglo-americana ha liberato milioni di zanzare geneticamente modificate contenenti un gene letale, ogni settimana per 27 mesi nella zona di Bahia, Brasile, per verificare se le zanzare OGM si sarebbero accoppiate con le zanzare locali portatrici di Zika, malaria e altri virus.

Un nuovo studio documenta in modo allarmante che, dopo un’iniziale riduzione delle zanzare target nei primi mesi, «la popolazione è ricresciuta fino ai livelli precedenti». Ad oggi, gli scienziati non hanno idea dei rischi derivanti dalla mutazione. Ancora una volta si evidenziano i pericoli della modificazione genetica delle specie.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nature Reports, zanzare geneticamente modificate prodotte dalla compagnia Oxitec, acquisita dall’americana Intrexon, sono sfuggite al controllo umano dopo i test in Brasile e si stanno diffondendo nella zona.

Sulla carta, la teoria era brillante. I maschi delle zanzare portatrici di febbre gialla provenienti da Cuba e dal Messico sono stati alterati geneticamente per impedire alla progenie di sopravvivere.

Così, Oxitec ha iniziato a rilasciarne decine di milioni in due anni nella città di Jacobina, nella regione di Bahia, Brasile. La teoria di Oxitec prevedeva che le zanzare si sarebbero accoppiate con quelle locali portatrici di malattie infettive, come la febbre dengue, impedendo alla progenie di sopravvivere.
Risultati inattesi

Un team di scienziati di Yale e diversi istituti scientifici in Brasile hanno monitorato i progressi dell’esperimento. Quello che hanno scoperto è allarmante. Dopo un periodo iniziale in cui la popolazione di zanzare si è drasticamente ridotta, dopo 18 mesi è ricresciuta fino ai livelli precedenti.

Non solo: la ricerca mostra anche che le zanzare presentano un «vigore ibrido», cioè l’incrocio tra le zanzare naturali e quelle geneticamente modificate ha creato «una popolazione più robusta di quanto lo fosse prima del rilascio», resistente agli insetticidi, in poche parole «super-zanzare».

Gli scienziati notano che «I campioni genetici della popolazione target hanno mostrato chiaramente che porzioni del genoma modificato sono state incorporate nella popolazione target 6, 12, 27, 30 mesi dopo il rilascio. Evidentemente, la rara progenie ibrida tra il ceppo di rilascio e la Jacobina è abbastanza robusta da riprodursi naturalmente …».

Continuano: «Quindi, la Jacobina Ae aegypti è un mix di tre popolazioni. Non è chiaro come ciò possa influenzare la trasmissione delle malattie o influire su altri sforzi per controllare questi pericolosi vettori».

Si stima che tra il 10% e il 60% delle zanzare della specie Jacobina Ae aegypti locali presentino nel loro genoma il gene alterato OX513A.

Concludono che «Le tre popolazioni che compongono la popolazione tri-ibrida di Jacobina (Cuba, Messico, Brasile) sono molto diverse geneticamente e con ogni probabilità creeranno una popolazione molto più robusta di quella precedente al rilascio grazie al vigore ibrido».

Non era nelle previsioni. Il professore di ecologia e biologia evolutiva Jeffrey Powell, principale autore dello studio, commenta la scoperta:

«L’idea era che i geni del ceppo rilasciato non sarebbero penetrati nella popolazione naturale perché la progenie doveva morire. Ovviamente, questo non è successo».

Powell continua: «Ma sono gli effetti imprevisti che ci preoccupano».


Un progetto della Fondazione Gates

Lo studio brasiliano riaccende i riflettori sui pericoli del rilascio incontrollato di specie OGM nell’ambiente. Riporta alla mente gli orrori descritti nel 1969 nel romanzo di fantascienza di Michael Crichton Andromeda Strain.

Ma questa volta non è un romanzo.

Le zanzare della Oxitec sono state sviluppate utilizzando una forma di gene editing molto controversa, conosciuta come gene drive.

Questa tecnica, finanziata in gran parte dall’agenzia DARPA, facente capo al Pentagono, combinata con la tecnologia CRISPR, ha lo scopo di forzare una mutazione genetica da diffondere in un’intera popolazione, sia che si tratti di zanzare o di esseri umani, nell’arco di alcune generazioni.

Lo scienziato che per primo ha suggerito lo sviluppo del gene drive nell’editing genetico, il biologo di Harvard Kevin Esvelt, ha avvisato che queste tecniche presentano elevate probabilità di sfuggire al controllo.

Evidenzia quante volte la CRISPR fallisce e la crescente possibilità di mutazioni protettive, trasformando ogni gene benigno in un gene aggressivo.

Afferma: «Bastano pochi organismi modificati per alterare irrimediabilmente un ecosistema».

Le simulazioni computerizzate di Esvelt sul gene drive hanno calcolato che il gene modificato «può trasmettersi al 99% della popolazione in meno di 10 generazioni, e resistere per oltre 200.» Questo è stato dimostrato nell’esperimento sulle zanzare in Brasile.

È da notare anche il fatto che l’esperimento brasiliano della Oxitec è stato finanziato dalla Fondazione Bill e Melinda Gates.

Nel giugno 2018 la Oxitec ha annunciato la joint venture con la Fondazione Gates «per sviluppare un nuovo ceppo di Friendly Mosquitoes™ auto-limitanti per combattere le specie di zanzare responsabili della trasmissione della malaria nell’emisfero occidentale».

I risultati mostrano che l’esperimento è un catastrofico fallimento visto che il nuovo ceppo non è affatto auto-limitante.

La Fondazione Gates e Bill Gates supporta lo sviluppo di tecniche di ingegneria genetica da oltre un decennio.

Gates, storico sostenitore dell’eugenetica, del controllo della popolazione e degli OGM, è il principale promotore dell’editing genetico.

In un articolo apparso sul numero di maggio/giugno di Foreign Affairs, il periodico del Council on Foreign Relations, Gates tesse le lodi delle tecnologie di editing genetico, in particolare il CRISPR.

Nell’articolo, Gates sostiene che il CRISPR e le altre tecniche dovrebbero essere utilizzate a livello globale per soddisfare la crescente necessità di cibo e per migliorare la prevenzione delle malattie, in particolare la malaria.

Aggiunge: «C’è ragione di essere ottimisti sul fatto che modificare le zanzare portatrici di malaria causerà pochi danni, se non nessuno, all’ambiente».

Altrettanto allarmante è il fatto che la tecnica utilizzata per l’esperimento sulle zanzare è stata diffusa senza i test sulla salute e sulla sicurezza effettuati da istituti indipendenti.

Ad oggi, il governo statunitense si affida alle dichiarazioni di sicurezza fornite dall’industria.

L’Unione Europea, formalmente responsabile per il trattamento di specie geneticamente modificate come le piante, sta cercando di allentare la regolamentazione.

La Cina, centro per la ricerca genetica di primaria importanza, ha dei controlli estremamente superficiali.

Recentemente, uno scienziato cinese ha annunciato un esperimento genetico sugli umani per rendere i gemelli neonati resistenti all’HIV.

Altri esperimenti sono in corso in tutto il mondo sugli animali geneticamente modificati, in particolare i salmoni. Il principio di precauzione viene gettato al vento quando si tratta di rivoluzione genetica, il che non è affatto rassicurante.

Oxitec, che nega il fallimento dell’esperimento in Brasile, sta ora cercando l’approvazione dell’Agenzia di Protezione Ambientale statunitense per condurre lo stesso esperimento in Texas e Florida.

Tra le personalità coinvolte figura anche il texano Roy Bailey, lobbysta di Washington e stretto amico di Randal Kirk, CEO miliardario di Intexon, proprietario di Oxitec. Bailey è uno dei principali finanziatori di Trump. Speriamo che sia la prudenza, e non la politica, a decidere gli sviluppi.


https://terrarealtime.blogspot.com/2019 ... ffuse.html


Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19754
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 19/12/2019, 14:18 
Ma non ho capito questi che studi hanno fatto? una cosa dovevano verificare e cioè che la progenie morisse boh a me sembrano cose VOLUTE perchè sono un imbecille farebbe errori del genere.



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4967
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 19/12/2019, 16:14 
In effetti sono errori grossolani...


Top
 Profilo  
 

Marziano
Marziano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 1638
Iscritto il: 01/06/2018, 10:10
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 24/12/2019, 11:40 
vimana131 ha scritto:
Questa tecnica, finanziata in gran parte dall’agenzia DARPA, facente capo al Pentagono, combinata con la tecnologia CRISPR, ha lo scopo di forzare una mutazione genetica da diffondere in un’intera popolazione, sia che si tratti di zanzare o di esseri umani, nell’arco di alcune generazioni.


Interessante questo passaggio sul Gene Drive. A pensar male si potrebbe ipotizzare che ci sia poco di casuale, nessun errore... solo fasi di un progetto più ampio... sugli esseri umani.



_________________
" Se vuoi scoprire i segreti dell' universo pensa in termini di energia, frequenza e vibrazioni. " (Nikola Tesla)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4967
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 05/01/2020, 00:29 
L'allarme

Misteriosa polmonite in Cina, allerta negli aeroporti Patologia virale con sintomi iniziali simili alla Sars. L'Oms vigila


Una misteriosa polmonite di natura virale ha fatto scattare l'allerta in Cina e appositi protocolli sanitari in aeroporti come Hong Kong (dove si sono segnalati finora 5 casi di 'isolamento precauzionale') e Singapore, mentre si moltiplicano online i messaggi di preoccupazione per la similitudine dei sintomi iniziali con quelli della Sars, la cui diffusione partita dalla Cina fra il 2002 e il 2003 causò la morte di 744 persone.

Le autorità sanitarie della città di Wuhan, capitale con 11 milioni di abitanti della provincia centrale di Hubei, hanno precisato in una nota che i casi rilevati finora sono saliti a 44 (di cui 11 ritenuti "gravi") dai 27 di fine anno. Nel timore di un eccesso di allarmismo, la polizia ha sanzionato 8 persone per le notizie false circolate su Internet. I test sulle cause patogene dell'infezione sono in corso, ma sono state escluse da subito le ipotesi di influenza comune, aviaria e adenovirus. Nessuna evidenza è stata marcata sulla trasmissione umana dato che non ci sono casi che hanno coinvolto il personale medico e paramedico venuto a contatto coi pazienti, mentre sono 121 le persone tenute, allo stato, sotto osservazione.

L'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) "sta monitorando attentamente la situazione" di Wuhan ed "è in stretto contatto con le controparti in Cina", ha reso noto su Twitter la Oms-Western Pacific, annunciando l'attivazione del 'Sistema per la gestione degli incidenti' e dicendosi pronta a "lanciare una risposta più ampia, se sarà necessario".

A Hong Kong, dove l'aeroporto ha ora un protocollo apposito per i viaggiatori provenienti da Wuhan, si sono registrati altri due casi sospetti: una donna di 41 anni e una ragazzina di 12 che si sono recate nella città cinese nelle ultime due settimane. La Hospital Authority, secondo i media locali, ha spiegato che sono stati avviati i test. "I pazienti in questione sono in condizioni stabili. L'indagine preliminare ha escluso che le due pazienti si siano recate al mercato del pesce di Wuhan, luogo particolarmente monitorato per il rischio di contagio, prima dell' inizio dei sintomi", ha spiegato Raymond Lai, capo della sezione infettiva. Il mercato è sotto uno stretto controllo da parte delle autorità sanitarie. Sono cinque le persone isolate nell'ex colonia dal 31 dicembre, di cui due già dimesse.



http://www.rainews.it/dl/rainews/artico ... 95f4f.html


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4967
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 14/01/2020, 17:04 
Arrivano gli 'xenobot', primi robot viventi fatti di cellule
Assemblati da staminali raccolte da rane possono spostarsi e autoripararsi e sono biodegradabili


Si chiamano 'xenobot', sono fatti di cellule viventi e sono forme di vita completamente nuove. Gli scienziati che li hanno creati li definiscono i primi robot viventi. "Una nuova classe di artefatti: un organismo vivente, programmabile", spiega Joshua Bongard, l'informatico ed esperto di robotica dell'University of Vermont (Usa) che ha co-guidato la ricerca pubblicata su 'Pnas'. Il team che li ha 'generati' ha preso delle cellule viventi da embrioni di rana e le ha assemblate. Il risultato sono xenobot millimetrici che possono spostarsi verso un bersaglio, forse anche raccogliere un carico utile (come una medicina che deve essere trasportata in un punto specifico all'interno di un paziente) e autoripararsi dopo un taglio.


La promessa che li accompagna è quella di far progredire la capacità dei farmaci di arrivare a destinazione, ma non solo: ci sarebbe spazio per loro persino nella pulizia dei rifiuti tossici. Per far capire di cosa si sta parlando, gli esperti fanno qualche esempio. Un libro è fatto di legno, ma non è un albero, evidenziano. Così gli xenobot sono "nuove macchine viventi", afferma Bongard. "Non sono né un robot tradizionale né una specie conosciuta di animali". Sono 100% Dna di rana, ma non sono rane. Le nuove creature sono state progettate su un supercomputer nell'ateneo del Vermont e poi assemblate e testate da biologi della Tufts University.

"Possiamo immaginare molte utili applicazioni che altre macchine non possono fare", afferma il co-leader della ricerca, Michael Levin della Tufts. Altro esempio: "La ricerca di contaminazione radioattiva, la raccolta di microplastiche negli oceani". O ancora, ipotizza Levin, gli xenobot potrebbero "viaggiare nelle arterie per grattare via eventuali placche", un po' come i personaggi dello storico cartone animato 'Esplorando il corpo umano'.

Questa, puntualizzano gli autori, è la prima volta che si "progettano macchine completamente biologiche da zero". Per le nuove forme di vita è stato utilizzato un algoritmo evolutivo per creare migliaia di progetti candidati. Gli organismi simulati di maggior successo sono stati selezionati per i test. Quindi i biologi hanno dato vita ai progetti in silico, dopo aver raccolto staminali da embrioni di rane africane, della specie Xenopus laevis (da qui il nome xenobot). Le cellule sono state tagliate e unite al microscopio sulla base dei disegni specificati dal computer. Assemblati in forme del corpo mai viste in natura, le cellule hanno iniziato a lavorare insieme. Un vantaggio: "Sono completamente biodegradabili - afferma Bongard - Terminato il loro lavoro dopo 7 giorni, sono solo cellule morte".



https://www.adnkronos.com/salute/medici ... refresh_ce


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4967
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 18/01/2020, 21:02 
A quando pare gli infetti sarebbero molto di più, il governo cinese sta nascondendo i dati


Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4967
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 24/01/2020, 19:31 
Ne frattempo sono state messe in quarantena 7 megalopoli con una media di 10 milioni di abitanti, chiuso il parco Disney e annullato il Capodanno Cinese


Top
 Profilo  
 

Grigio
Grigio

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 2566
Iscritto il: 15/02/2012, 13:31
Località: SICILIA
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 25/01/2020, 04:39 
l'infezione ed epidemia, perchè alcuni, o tanti, mangiano pipistrelli con le pulci e i vermi, bolliti, e anche serpenti con i vermi, bolliti tutti insieme.



_________________
Gli abortiti non sono figli della "libertà" di chi li ha uccisi.
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 19754
Iscritto il: 08/07/2012, 15:33
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 25/01/2020, 13:52 
al momento il tasso di mortalità (è quello l'unico dato che conta e non i numeri puri visto che in cina i numeri sono fuori scala) è dell'1% praticamente niente anche se confrontato all'epidemia di influenza classica che in italia ad esempio ha quasi il 10% di mortalità.

Poi magari è in corso una epidemia zombie, se è così presto lo sapremo ^_^



_________________
la prima religione nasce quando la prima scimmia, guardando il sole, dice all'altra scimmia: "LUI mi ha detto che TU devi dare A ME la tua banana. (cit.)
Top
 Profilo  
 

Pleiadiano
Pleiadiano

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 4967
Iscritto il: 10/01/2009, 13:06
Località: Barletta
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 25/01/2020, 17:08 
DUE COSE SUL CORONAVIRUS
Maurizio Blondet 24 Gennaio 2020

Molti siti l’hanno già segnalato: “

Cina e Francia stanno costruendo un laboratorio di biosicurezza a Wuhan per ricerche di base sui virus infettivi, tra cui #Ebola”, segnalava contento l’ambasciatore francese.

https://mobile.twitter.com/pdchina/stat ... 36928?s=21

Era il 2014,16 agosto

Ora che a Wuhan è comparso il nuovissimo virus, il web ribolle di complottisti: è un virus bio-ingegnerizzato per sfoltire l’umanità..

Zero Hedge segnala che “ nel febbraio 2017, Nature ha tracciato un ampio profilo di quello che chiamava ” laboratorio cinese pronto a studiare i patogeni più pericolosi del mondo “. La posizione di questo laboratorio classificato BSL-4? Perché?

Una rapida lettura di ciò che questo laboratorio doveva fare, pone la domanda immediata se l’epidemia di coronavirus non è un virus armato che è appena sfuggito al laboratorio:

Il laboratorio di Wuhan è costato 300 milioni di yuan (44 milioni di dollari USA) e per alleviare le preoccupazioni sulla sicurezza è stato costruito molto al di sopra della pianura alluvionale e con la capacità di resistere a un terremoto di magnitudo 7 , sebbene l’area non abbia precedenti di forti terremoti. Si concentrerà sul controllo delle malattie emergenti, memorizzerà i virus purificati e fungerà da “laboratorio di riferimento” dell’Organizzazione mondiale della sanità collegato a laboratori simili in tutto il mondo. “Sarà un nodo chiave nella rete globale dei laboratori di biosicurezza”, afferma il direttore del laboratorio Yuan Zhiming.

L’Accademia cinese delle scienze ha approvato la costruzione di un laboratorio BSL-4 nel 2003 e l’epidemia di SARS (sindrome respiratoria acuta grave) nello stesso periodo ha dato slancio al progetto . Il laboratorio è stato progettato e costruito con l’assistenza francese nell’ambito di un accordo cooperativo del 2004 sulla prevenzione e il controllo delle malattie infettive emergenti. Ma la complessità del progetto, la mancanza di esperienza della Cina, la difficoltà di mantenere i finanziamenti e le lunghe procedure di approvazione del governo hanno comportato il ritardo della costruzione fino alla fine del 2014.

Il primo progetto del laboratorio sarà quello di studiare il patogeno BSL-3 che causa la febbre emorragica Crimea-Congo : un virus mortale trasmesso da zecche che colpisce il bestiame in tutto il mondo, compreso il nord-ovest della Cina, e che può saltare alle persone.

I piani futuri includono lo studio dell’agente patogeno che causa la SARS, che non richiede nemmeno un laboratorio BSL-4, prima di passare all’Ebola e al virus Lassa dell’Africa occidentale,

Cosa significa BSL-4?

BSL-4 è il massimo livello di biocontenimento: i suoi criteri includono il filtraggio dell’aria e il trattamento di acqua e rifiuti prima che escano dal laboratorio e stabiliscono che i ricercatori cambiano vestiti e doccia prima e dopo l’uso delle strutture di laboratorio . Tali laboratori sono spesso controversi. Il primo laboratorio BSL-4 in Giappone è stato costruito nel 1981, ma ha funzionato con agenti patogeni a basso rischio fino al 2015, quando le preoccupazioni sulla sicurezza sono state finalmente superate.

Ed ecco perché tutto questo è un problema:

Le preoccupazioni circondano il laboratorio cinese. Il virus SARS è fuggito dalle strutture di contenimento di alto livello a Pechino più volte, osserva Richard Ebright, un biologo molecolare della Rutgers University di Piscataway, nel New Jersey.

Immagine


LE TUTE USATE A A WUHAN ER IL MASSIMO LIVELLO DI BIO-CONTENIMENTO, BSL-4

Ovviamente Alex Jones, nel suo sito Infowars, spara:

La “BILL E MELINDA GATES FOUNDATION” E ALTRI HANNO PREDETTO FINO A 65 MILIONI DI MORTI TRAMITE CORONAVIRUS – IN una SIMULAZIONE DURATA 3 MESI FA!

La Fondazione ha anche finanziato un gruppo che possiede un brevetto sui virus e sta finanziando la ricerca di un vaccino per impedirne la diffusione

Kelen McBreen | Infowars.com – 23 GENNAIO 2020

Inoltre, segnala, “hanno appena iniziato a finanziare il gruppo che possiede il brevetto per il virus mortale e sono lavorando su un vaccino per risolvere la crisi.

Il 19 giugno 2015, il Pirbright Institute, finanziato dal governo britannico, ha presentato una domanda di brevetto per il coronavirus vivo, che è stato approvato il 20 novembre 2018”…

https://www.infowars.com/bill-and-melin ... Lp#content

Vorremmo sicuramente poter escludere questa accusa come folle calunniosa, fidando serenamente nella filantropia de coniugi Gates, noti benefattori del Terzo Mondo.

Senonché, altra notizia: dal Financial Times.

John Kapoor, il fondatore di Insys, è stato condannato al carcere giovedì dopo essere stato processato ai sensi della legge RICO – che è la legge che fu varata per prendere imprendibili mafiosi: è il concorso esterno per associazione per mafia colpita come reato.

Insys è la farmaceutica che ha venduto un antidolorifico composto da fentanyl, lo stesso oppioide sintetico ultra potente responsabile di decine di migliaia di morti in tutta l’America.

Kapoor è stato condannato a 5 anni e mezzo di prigione, una pena pesante, per aver predisposto un sistema di “corruzione di medici per spingerli a prescrivere dosi potenzialmente letali di fentanil”.

Immagine

Il dottor Kapoor, condannato a 66 mesi di carcere (in Usa niente domiciliari)

Kapoor “è solo l’ultimo di altri sette dirigenti di Insys che sono stati già incarcerati per il loro ruolo nei trucchi illegali dell’azienda, che includeva l’uso di tattiche di vendita “spietate” per incoraggiare i medici a prescrivere più del loro farmaco. Diversi medici che hanno prelevato denaro dalla società, come relatori di supposti convegni, forme di tangenti mascherati, vengono anch’essi perseguiti o sono già stati condannati al carcere.

I medici che prescrivevano grandi quantità di farmaco potevano guadagnare fino a $ 125.000 all’anno in compensi di finti relatori-

Giovedì Alec Burlakoff, l’ex capo delle vendite di Insys e uno dei testimoni chiave del governo ha accettato una pena di 26 mesi di prigione. Le condanne al carcere furono pronunciate nonostante la lunga tradizione di consentire a Big Pharma di cavarsela con multe.

Il farmaco, dal nome commerciale Subsys, è stato approvato dalla FDA per colpire il cosiddetto “dolore da sfondamento”, qualcosa sperimentato da pazienti con cancro avanzato. Ma la maggior parte dei dottori avvicinati da Insys non erano oncologi. La compagnia li ha incoraggiati a prescrivere il farmaco “off label” – che significa non per il suo scopo approvato – per trattare il normale dolore cronico.

Kapoor è un imprenditore seriale che è emigrato negli Stati Uniti dall’India all’età di 20 anni. Lo spray al fentanil che era il prodotto principale dell’azienda è stato approvato nel 2012.

La forza del gruppo si basava su torme di informatori scientifici o presunti tali, che Kapoor e i compliici chiamavano derisoriamente PHD (che in Usa viene inteso come specialisti con un master) ma invece significava “poveri, affamati e disperati” o “poveri, affamati e stupidi”. Fra questi informatori c’era una spogliarellista….

Da cose del genere si comincia a nutrire qualche dubbio sui benefattori che purificano i virus in Cina come in Francia: di produrre farmaci per salvare vite umane non gliene infischia nulla. Gli interessa invece fare profitti sempre più titanici. Possono benissimo aver creato il virus per vendere il vaccino, che pare sa già pronto,

Ecco la descrizione, felicemente annunziata dalal ditta produttrice, che è quella appena finanziata da Bill Gates.
coronavirus
23 lug 2015 – L’ISTITUTO PIRBRIGHT

La presente invenzione fornisce un coronavirus vivo, attenuato comprendente un gene replicante variante codificante per polipoteine ​​comprendente una mutazione in una o più proteine ​​non strutturali (nsp) -10, nsp-14, nsp-15 o nsp-16. Il coronavirus può essere usato come vaccino per il trattamento e / o la prevenzione di una malattia, come la bronchite infettiva, in un soggetto.
Descrizione

CAMPO DELL’INVENZIONE

La presente invenzione si riferisce ad un coronavirus attenuato comprendente un gene replicasi variante, che provoca una ridotta patogenicità del virus. La presente invenzione riguarda anche l’uso di un tale coronavirus in un vaccino per prevenire e / o trattare una malattia.

CONTESTO DELL’INVENZIONE

Il virus della bronchite infettiva aviaria (IBV), l’agente eziologico della bronchite infettiva (IB), è un patogeno altamente infettivo e contagioso dei polli domestici che si replica principalmente nel tratto respiratorio ma anche nelle cellule epiteliali dell’intestino, dei reni e dell’ovidotto. IBV è membro dell’Ordine Nidovirales, Famiglia Coronaviridae, Sottofamiglia Corona virinae e Genere Gammacoronavirus ; coronavirus geneticamente molto simili causano malattie in tacchini, faraone e fagiani.

Leggete voi il resto qui:

https://patents.justia.com/patent/10130701
E’ il mercato, ragazzi.

E per i miliardari, nel capitalismo terminale i popoli sono diventati superflui. Non gli serviamo sani e forti e numerosi come soldati, né istruiti per le fabbriche e e professioni – saremosostituiti da robot, Intelligenza Artificiale. Per questo ci hanno donato i nuovi diritti: l’eutanasia, la libera droga, il fentaniyl, le nozze gay… A loro basta qualche milione di servitori personali.



https://www.maurizioblondet.it/due-cose ... ronavirus/


Top
 Profilo  
 

Essere Interdimensionale
Essere Interdimensionale

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 9437
Iscritto il: 01/11/2011, 19:28
Località: Astana
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 25/01/2020, 18:31 
Quando si parla del sempre meno denaro per arrivare a fine mese, ci si congeda con la classica frase, l'importante è la salute, la piu grande ricchezza è la salute,ecc.

Ed i fetenti la stanno sfruttando sempre di piu questa unica vera ricchezza. [:(]



_________________
ImmagineImmagine“El saòn no’l sa gnente, l’inteligente el sa poco, l’ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”ImmagineImmagine
Top
 Profilo  
 

Stellare
Stellare

Avatar utente

Non connesso


Messaggi: 12999
Iscritto il: 04/01/2017, 18:06
 Oggetto del messaggio: Re: A che servono queste 500.000 bare?
MessaggioInviato: 26/01/2020, 13:22 
MaxpoweR ha scritto:
al momento il tasso di mortalità (è quello l'unico dato che conta e non i numeri puri visto che in cina i numeri sono fuori scala) è dell'1% praticamente niente anche se confrontato all'epidemia di influenza classica che in italia ad esempio ha quasi il 10% di mortalità.

Quanto scrivi è corretto, tuttavia andrebbe altresì capito:

1. Se è veritiero, come letto su internet, che le vittime del Coronavirus erano soggetti anziani, diabetici o cardiopatici, ergo soggetti particolarmente vulnerabili rispetto alla media "sana" della popolazione - In tal caso il raffronto con la comune influenza potrebbe anche starci.

2. I dati finora diffusi sono veritieri o, per meglio dire, sono realistici? Ergo: non è forse un po presto per fare un resoconto sulla reale nocività e sulla diffusione del Coronavirus?

3. Vi è infine la questione del cosiddetto "Salto di specie", ergo parrebbe che il Coronavirus sia passato dai pipistrelli ai serpenti e successivamente all'uomo non tramite morso ma tramite alimentazione (tradizioni cinesi di mangiare tali animali o di commercializzarli nei mercati locali).



_________________
niente è come sembra, tutto è come appare
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 710 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37 ... 48  Prossimo

Time zone: Europe/Rome [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Oggi è 13/07/2020, 18:52
© 2015 UfoPlanet di Ufoforum.it, © RMcGirr83.org